Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Streaming or not streaming!
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Streaming or not streaming!

    Share
    avatar
    slash
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 2018-09-01

    Streaming or not streaming!

    Post  slash on Sun Sep 09, 2018 10:10 pm

    https://www.bloomberg.com/news/articles/2018-09-06/tension-builds-between-spotify-music-industry-in-war-of-wills

    Parla di Spotify e , riassumendo, dice che per profittare di più dovrebbe diventare un etichetta , un po’ come fa Netflix fa ad esempio per i film..
    Bella scoperta , comunque si ringrazia lo streaming che , dicono , ha risollevato l’industria discografica in affanno dal 2005.

    Che ne pensate ?

    Ciao
    Enrico
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Tue Sep 11, 2018 10:10 am

    alla domanda streaming si o no ?

    si può benissimo rispondere sia si che no

    dipende tutto da quanta voglia ha l'ascoltatore (appassionato di musica)

    di ascoltare album che non ha in casa

    ciao
    Riki
    avatar
    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31628
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 62
    Località : Portici (NA)

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  Massimo on Tue Sep 11, 2018 2:34 pm

    colombo riccardo wrote:alla domanda streaming si o no ?

    si può benissimo rispondere sia si che no

    dipende tutto da quanta voglia ha l'ascoltatore (appassionato di musica)

    di ascoltare album che non ha in casa

    ciao
    Riki
    Ciao Tenente!!!!!!! cheers


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Tue Sep 11, 2018 8:17 pm

    Massimo wrote:
    Ciao Tenente!!!!!!! cheers
    ciao Massimo !!!!! 

    cosa ne pensi dello streaming ? 
    avatar
    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31628
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 62
    Località : Portici (NA)

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  Massimo on Wed Sep 12, 2018 10:04 am

    colombo riccardo wrote:
    Massimo wrote:
    Ciao Tenente!!!!!!! cheers
    ciao Massimo !!!!! 

    cosa ne pensi dello streaming ? 
    Penso sia un discorso molto complesso, da un lato la possibilità di usufruirne gratis per tutti con una maggiore visibilità  dell'evento.
    Ma............... dall'altro lato eliminando i diritti d'autore si impoveriscono coloro che creano musiche, testi ecc... .
    Molti non guadagnano tanto, quindi si vedrebbero costretti ad abbandonare per dedicarsi ad attività che gli permettano di guadagnare qualcosa, così facendo avremo meno autori , meno cultura.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Wed Sep 12, 2018 11:52 am

    Massimo wrote:
    Penso sia un discorso molto complesso, da un lato la possibilità di usufruirne gratis per tutti con una maggiore visibilità  dell'evento.
    Ma............... dall'altro lato eliminando i diritti d'autore si impoveriscono coloro che creano musiche, testi ecc... .
    Molti non guadagnano tanto, quindi si vedrebbero costretti ad abbandonare per dedicarsi ad attività che gli permettano di guadagnare qualcosa, così facendo avremo meno autori , meno cultura.
    chi detiene la quasi totalità dei diritti di autore della musica ?

    Warner
    Sony
    Universal

    e non sarei preoccupato per quanto guadagnano e guadagneranno in futuro.

    Il problema sono i piccoli produttori discografici che detengono i diritti d'autore dei loro album pubblicati.

    Il rischio è che questi album spariscano dalla circolazione a meno che li mettano in streaming oppure

    vendano il loro pacchetto a uno dei 3 sopra nominati che li metteranno nel calderone dello streaming.

    Sicuramente lo streaming è un modo per salvare la registrazione dall'oblio

    e quindi considero lo streaming come un fatto molto positivo.

    Per quanto riguarda le future registrazioni ci saranno, non ci saranno ?

    sicuramente ci saranno perchè l'album diventa o diventerà il bigliettino da visita di coloro

    che hanno partecipato alla registrazione dell'album.

    ciao
    Riki
    avatar
    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31628
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 62
    Località : Portici (NA)

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  Massimo on Wed Sep 12, 2018 12:05 pm

    Non mi riferivo alle multinazionali ma ai poveracci che scrivono o compongono per pochi soldi ed a stento riescono a vivere, se gli levi i diritti d'autore è la fine.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Wed Sep 12, 2018 12:21 pm

    Massimo wrote:Non mi riferivo alle multinazionali ma ai poveracci che scrivono o compongono per pochi soldi ed a stento riescono a vivere, se gli levi i diritti d'autore è la fine.
    la situazione per loro peggiora con lo streaming

    perchè sono convinto che se hai sempre la possibilità di ascoltare un album tramite un abbonamento mensile in corso

    non ti viene la voglia di acquistarlo tramite il download

    poi ad esempio sembra che Qobuz dia un euro ivato a chi detiene i diritti d'autore per ogni mille ascolti

    solo chi fornisce il servizio di streaming + le 3 multinazionali hanno dei guadagni dallo streaming.

    ciao
    Riki
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Wed Sep 12, 2018 12:50 pm

    ogni abbonato ad un servizio di streaming può contribuire alla causa "pagare i diritti di autore"

    basta mandare in play sempre 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 un brano sempre diverso

    anche quando non sta ascoltando musica  cheers

    ciao
    Riki
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6787
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  RockOnlyRare on Wed Sep 12, 2018 12:52 pm

    colombo riccardo wrote:
    la situazione per loro peggiora con lo streaming

    perchè sono convinto che se hai sempre la possibilità di ascoltare un album tramite un abbonamento mensile in corso

    non ti viene la voglia di acquistarlo tramite il download

    poi ad esempio sembra che Qobuz dia un euro ivato a chi detiene i diritti d'autore per ogni mille ascolti

    solo chi fornisce il servizio di streaming + le 3 multinazionali hanno dei guadagni dallo streaming.

    ciao
    Riki

    Gli artisti "emergenti" o di nicchia, devono distribuire la musica tramite canali alternativi come Bandcamp, Emusic, Cd Baby etc etc .... non hanno molte altre alternative, spesso distribuiscono in proprio i loro album o non escono neppure in formato cd ma solo in formato liquido (in alcuni casi neppure in flac sigh !!!)
    Ma resteranno sempre in una cerchia ristretta di appassionati. Difficile emergere dal semi anonimato a maggior ragione se non suoni musica che va "per la maggiore"


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31628
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 62
    Località : Portici (NA)

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  Massimo on Thu Sep 13, 2018 1:33 am

    E' stata approvata la legge al parlamento europeo che a pagare i "diritti d'autore " saranno le grandi società e non i semplici fruitori. cheers cheers


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Thu Sep 13, 2018 9:39 am

    Massimo wrote:E' stata approvata la legge al parlamento europeo che a pagare i "diritti d'autore "   saranno le grandi società e non i semplici fruitori. cheers cheers
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Fri Sep 14, 2018 10:15 am

    considerazione molto personale sullo streaming con qualità da cd in sù :

    ci fosse stata questa modalità di ascoltare musica da quando ero ragazzo

    chissà quanti album avrei ascoltato con la voglia che avevo di approfondire

    generi musica come quelli della classica e del jazz e senza soldi in tasca e considerando

    che per ascoltare un album lo dovevi comperare e da sempre ho percepita costosa la musica

    e non mi sarei assolutamente mai posto il "problema" del non possesso della musica ascoltata. 

    Oggi purtroppo quella voglia giovanile di ascoltare musica è molto diminuita.

    ciao
    Riki
    avatar
    terlino
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 261
    Data d'iscrizione : 2013-04-05
    Età : 57
    Località : Chiavari

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  terlino on Sun Sep 16, 2018 9:10 am

    Purtroppo devo dire che ormai è meglio parlare di quanto il fusibile faccia differenza o il cavo di alimentazione stravolga l'impianto, ma chissà perchè di cosa si ascolta non importa più a nessuno.
    Io ho aderito a Tida all massima qualità per circa 3 mesi, poi ho disdetto.
    Perchè? Perche i miei file si sentono nettamente meglio.
    Perchè? Perche questi fornitori non hanno certo le versioni MFSL e Altra etichetta simile, niente SACD o alta definizione.
    Ma fosse solo questo sarei ancora abbonato.
    Il fatto è che questi fornitori mettono a disposizione quasi nella totalità le versioni remasterizzate che sono ultraconpresse.
    Io per esempio anche dei miei autori preferiti non ascolto i loro lavori fatti ultimamente perchè suonano malissimo.
    Mi sono fatto un impianto stero per ascoltare al meglio e pretendo che anche i supporti su cui c'è la musica lo siano.
    Altrimenti se li possono tenere e farli ascoltare a chi ormai parla di fusibil ma ascolta ciofeca.
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Sun Sep 16, 2018 10:13 am

    terlino wrote:Purtroppo devo dire che ormai è meglio parlare di quanto il fusibile faccia differenza o il cavo di alimentazione stravolga l'impianto, ma chissà perchè di cosa si ascolta non importa più a nessuno.
    Io ho aderito a Tida all massima qualità per circa 3 mesi, poi ho disdetto.
    Perchè? Perche i miei file si sentono nettamente meglio.
    Perchè? Perche questi fornitori non hanno certo le versioni MFSL e Altra etichetta simile, niente SACD o alta definizione.
    Ma fosse solo questo sarei ancora abbonato.
    Il fatto è che questi fornitori mettono a disposizione quasi nella totalità le versioni remasterizzate che sono ultraconpresse.
    Io per esempio anche dei miei autori preferiti non ascolto i loro lavori fatti ultimamente perchè suonano malissimo.
    Mi sono fatto un impianto stero per ascoltare al meglio e pretendo che anche i supporti su cui c'è la musica lo siano.
    Altrimenti se li possono tenere e farli ascoltare a chi ormai parla di fusibil ma ascolta ciofeca.
    l'alta risoluzione in ascolto in streaming è presente in Qobuz

    hai per caso provato Qobuz ?

    ciao
    Riki
    avatar
    terlino
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 261
    Data d'iscrizione : 2013-04-05
    Età : 57
    Località : Chiavari

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  terlino on Sun Sep 16, 2018 6:27 pm

    Se vuoi ti posto qualche centinaio di foto di file HD che una piattola in confronto è un maialino
    Il fatto che siano in HD non significa nulla
    A parte le riedizioni su master originali o rimasterizzati alla perfezzione, i soli file ascoltabili sono quelli tratti da primi CD messi in commercio.
    Molti non capendo nulla, scambiano come ben suonanti le rimasterizzazioni perchè pompano i bassi e allora sostengono che i vecchi CD erano carenti di bassi. Ma essi sono espertittimi di cavi di alimentazione e di fusibili
    avatar
    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5756
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  Rudino on Sun Sep 16, 2018 7:34 pm

    Dai, direi che qui un po' di orecchio lo abbiamo. Io stesso, che sono il Sordo Magno come puoi vedere sotto il mio avatar, appena ho ascoltato i file di Qobuz sono saltato sul divano!


    _________________
    Ciao,
    Marco LP
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Sun Sep 16, 2018 9:00 pm

    terlino wrote:Se vuoi ti posto qualche centinaio di foto di file HD che una piattola in confronto è un maialino
    posta in maniera tale che non perdo tempo ad ascoltarli.

    ciao
    Riki
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6787
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  RockOnlyRare on Mon Sep 17, 2018 5:25 pm

    terlino wrote:Purtroppo devo dire che ormai è meglio parlare di quanto il fusibile faccia differenza o il cavo di alimentazione stravolga l'impianto, ma chissà perchè di cosa si ascolta non importa più a nessuno.
    Io ho aderito a Tida all massima qualità per circa 3 mesi, poi ho disdetto.
    Perchè? Perche i miei file si sentono nettamente meglio.
    Perchè? Perche questi fornitori non hanno certo le versioni MFSL e Altra etichetta simile, niente SACD o alta definizione.
    Ma fosse solo questo sarei ancora abbonato.
    Il fatto è che questi fornitori mettono a disposizione quasi nella totalità le versioni remasterizzate che sono ultraconpresse.
    Io per esempio anche dei miei autori preferiti non ascolto i loro lavori fatti ultimamente perchè suonano malissimo.
    Mi sono fatto un impianto stero per ascoltare al meglio e pretendo che anche i supporti su cui c'è la musica lo siano.
    Altrimenti se li possono tenere e farli ascoltare a chi ormai parla di fusibil ma ascolta ciofeca.

    Non ho riscontro diretto di ascolto su Tidal ma mi "fido" di quanto scrivi, ecco perchè preferisco se possibile cercare le edizioni di album incise al meglio, per quanto sia possibile visto l'esagerato numero di rimasterizzazioni dalla ciofeca inascoltabile dell'era della loudness was, all'edizione superlusso (che talvolta è ottima, altre è superlusso solo per costi e presentazione). Il guaio è che talvolta la migliore è il vinile, altre il cd, altre il tal file hi-res o SACD etc etc..... ogni album ha la sua eccezione, casomai cambia la % di probabilità che tende chiaramente verso il vinile originale o cd "prima edizione" specie se l'album è uscito prima degli anni 90.

    Infine anche il genere influisce radicalmente sull'incisione, in particolare il rock (e la leggera in genere) in cui penso che il delta tra la migliore incisione e la peggiore sia spesso molto più marcato che tra generi come classica blues jazz etc.


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    RockOnlyRare
    Rockzebo Expert

    Numero di messaggi : 6787
    Data d'iscrizione : 2012-05-18
    Età : 64
    Località : Milano

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  RockOnlyRare on Mon Sep 17, 2018 5:32 pm

    Massimo wrote:
    Penso sia un discorso molto complesso, da un lato la possibilità di usufruirne gratis per tutti con una maggiore visibilità  dell'evento.
    Ma............... dall'altro lato eliminando i diritti d'autore si impoveriscono coloro che creano musiche, testi ecc... .
    Molti non guadagnano tanto, quindi si vedrebbero costretti ad abbandonare per dedicarsi ad attività che gli permettano di guadagnare qualcosa, così facendo avremo meno autori , meno cultura.

    Il fatto è che molti preferiscono il download pirata non solo all'acquisto ma pure allo streaming, ed in questo grandi colpe le hanno proprio le case con l'assurda lotta cercando di debellare la pirateria invece di "prevenirla".
    Ci hanno messo quasi 20 anni per mettere in piedi un servizio che, se lanciato (chiaramente con altre prerogative vista la velocità delle reti) ai tempi di Napster, avrebbe fortemente contenuto il download selvaggio della musica.

    Le proposte odierne sono relativamente a buon mercato e più allettanti, eccetto alcune categoria, come appunto l'alta risoluzione (che a parte Qobuz - cara - non so chi propone), senza dimenticare che c'è la parte della musica "alternativa", esclusa dai siti di streaming, che si trova solo su siti coma Bandcamp Emusic CdBaby etc etc....e che così è sempre più penalizzata, anche perchè spesso questa musica non esiste neppure in vendita in formato lossless ma solo in mp3 (Emusic non ha il Flac come Amazon etc etc)


    _________________
    -
    https://quifinanza.it/pensioni/pensioni-cambiano-i-coefficienti-assegni-2019-piu-bassi/202088/?ref=libero
    -
    avatar
    slash
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 16
    Data d'iscrizione : 2018-09-01

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  slash on Mon Sep 17, 2018 5:53 pm

    colombo riccardo wrote:
    chi detiene la quasi totalità dei diritti di autore della musica ?

    Warner
    Sony
    Universal

    e non sarei preoccupato per quanto guadagnano e guadagneranno in futuro.

    Il problema sono i piccoli produttori discografici che detengono i diritti d'autore dei loro album pubblicati.

    Il rischio è che questi album spariscano dalla circolazione a meno che li mettano in streaming oppure

    vendano il loro pacchetto a uno dei 3 sopra nominati che li metteranno nel calderone dello streaming.

    Sicuramente lo streaming è un modo per salvare la registrazione dall'oblio

    e quindi considero lo streaming come un fatto molto positivo.

    Per quanto riguarda le future registrazioni ci saranno, non ci saranno ?

    sicuramente ci saranno perchè l'album diventa o diventerà il bigliettino da visita di coloro

    che hanno partecipato alla registrazione dell'album.

    ciao
    Riki

    guarda , se parliamo di contratti l'artista o il suo manager potrebbero anche scegliere di usare un metodo misto per i ricavi , che ne so, 100% dei ricavi da supporto fisico se li tiene l'artista e 100% dei ricavi dello streaming se li ingoia la casa discografica o altre formule a piacimento.

    la scelta per le future registrazioni potrebbe essere anche più drastica e spingere il produttore/autore verso una distribuzione dell'opera "solo" in streaming (sai che risparmio se produttore e distributore coincidono) e non più su un supporto fisico .. non capisco cosa intendi per biglietto da visita.




    avatar
    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31628
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 62
    Località : Portici (NA)

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  Massimo on Mon Sep 17, 2018 8:17 pm

    RockOnlyRare wrote:
    Massimo wrote:
    Penso sia un discorso molto complesso, da un lato la possibilità di usufruirne gratis per tutti con una maggiore visibilità  dell'evento.
    Ma............... dall'altro lato eliminando i diritti d'autore si impoveriscono coloro che creano musiche, testi ecc... .
    Molti non guadagnano tanto, quindi si vedrebbero costretti ad abbandonare per dedicarsi ad attività che gli permettano di guadagnare qualcosa, così facendo avremo meno autori , meno cultura.

    Il fatto è che molti preferiscono il download pirata non solo all'acquisto ma pure allo streaming, ed in questo grandi colpe le hanno proprio le case con l'assurda lotta cercando di debellare la pirateria invece di "prevenirla".
    Ci hanno messo quasi 20 anni per mettere in piedi un servizio che, se lanciato (chiaramente con altre prerogative vista la velocità delle reti) ai tempi di Napster, avrebbe fortemente contenuto il download selvaggio della musica.

    Le proposte odierne sono relativamente a buon mercato e più allettanti, eccetto alcune categoria, come appunto l'alta risoluzione (che a parte Qobuz - cara - non so chi propone), senza dimenticare che c'è la parte della musica "alternativa", esclusa dai siti di streaming, che si trova solo su siti coma Bandcamp Emusic CdBaby etc etc....e che così è sempre più penalizzata, anche perchè spesso questa musica non esiste neppure in vendita in formato lossless ma solo in mp3 (Emusic non ha il Flac come Amazon etc etc)
    Io ho parlato in generale, discuto sull'idea.
    Tutto ciò non mi tocca utilizzando solo Vinili e registrazìoni su bobina poi
    la TV la vedo poco o niente.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito
    avatar
    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 4194
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 55

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  colombo riccardo on Tue Sep 18, 2018 9:48 am

    slash wrote:

    non capisco cosa intendi per  biglietto da visita.
    quando ti danno un biglietto da visita non lo paghi.

    Oggi quanto costa mandare in play un album con qualità cd ?

    da X euro (avendolo comperato) a 3 centesimi di euro (come se fosse un biglietto da visita) attraverso lo streaming 

    con abbonamento mensile a 20 euro.

    ciao
    Riki
    avatar
    ispanico
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2463
    Data d'iscrizione : 2011-08-18
    Età : 56
    Località : pr. di Padova

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  ispanico on Tue Sep 18, 2018 10:31 am

    Ciao a tutti, per sintetizzare alquanto possiamo dire che streaming = comodità e per comodità intendo seduti comodamente sul divano e via di acquisti tramite il pc?

    Le case degli italiani "audiofili" sono diventate così piccole da non poter più contenere una discoteca (che sia su cd, dvd, b/ray)?

    Non è una polemica me lo chiedo seriamente....non era più piacevole avere tra le mani la copertina del disco qualunque esso sia e leggerne il contenuto mentre c'è musica e vederla poi li in libreria a far bella figura?

    Lo so che uno non esclude a priori l'altro...ma esiste realmente tutta questa differenza in streaming (con una rete wifi) rispetto ad un buon cd-vinile?

    Forse ed è senz'altro così visto che non posseggo una rete ethernet non lo saprò mai però (e qui senza scatenare nessuna guerra di religione) avevo letto un bell'articolo qualche mese addietro dove si affermava che lo streaming anche lossless non avrebbe (proprio col condizionale) la qualità audio di un supporto fisico, se ritrovo l'articolo lo posto di sicuro.

    Le vostre esperienze in liquida sono senza dubbio superiori alla mia, ma in breve che ne dite?


    _________________
    Maurizio
    ___________________________________________________________________________________________
    Player : cd-sacd Marantz SA 8005, Amplificatore integrato : Audio Analogue Crescendo by Airtech, Diffusori : Dali Zensor 7, Cavetteria : alimentazione, segnale e di potenza full Airtech Alfa. Mobile personalizzato : Demaudio, trattamento acustico : pannelli Oudimmo.
    avatar
    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 25146
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 60
    Località : Genova

    Re: Streaming or not streaming!

    Post  pluto on Tue Sep 18, 2018 11:11 am

    ispanico wrote:Ciao a tutti, per sintetizzare alquanto possiamo dire che streaming = comodità e per comodità intendo seduti comodamente sul divano e via di acquisti tramite il pc?

    Le case degli italiani "audiofili" sono diventate così piccole da non poter più contenere una discoteca  (che sia su cd, dvd, b/ray)?

    Non è una polemica me lo chiedo seriamente....non era più piacevole avere tra le mani la copertina del disco qualunque esso sia e leggerne il contenuto mentre c'è musica e vederla poi li in libreria a far bella figura?

    Lo so che uno non esclude a priori l'altro...ma esiste realmente tutta questa differenza in streaming (con una rete wifi) rispetto ad un buon cd-vinile?

    Forse ed è senz'altro così visto che non posseggo una rete ethernet non lo saprò mai però (e qui senza scatenare nessuna guerra di religione) avevo letto un bell'articolo qualche mese addietro dove si affermava che lo streaming anche lossless non avrebbe (proprio col condizionale) la qualità audio di un supporto fisico, se ritrovo l'articolo lo posto di sicuro.

    Le vostre esperienze in liquida sono senza dubbio superiori alla mia, ma in breve che ne dite?

    Che sfugge completamente il senso dello streaming alla maggior parte dei lettori.

    Tutti partono sempre da 2 cose
    a) dai confronti tra un media rispetto ad un altro (ah come si sente il vinile, ah il CD etc etc)
    b) dal piacere tattile del supporto fisico, dalla collezione etc

    E lo dice uno che ha una collezione importante di vinili e di CD e che spende tutt'ora x incrementarla (solo quella dei vinili)

    Entrambe le partenze sono sbagliate completamente. Se partite da qua, è meglio non pensarci nemmeno

    Le carte vincenti dello streaming sono altre cari amici.

    Siete affamati di nuove uscite settimanali? Godete nell'aumentare le Vs conoscenze musicali all'infinito passando dai Canti Gregoriani al brano Hip Hop passando x Jazz o Blues? (cosa che nessuna collezione x quanto importante consentirebbe)
    Siete curiosi si ascoltare la masterizzazione dei Beatles 2015 rispetto a quella precedente?
    Avete tutti i dischi dei Jethro Tull e volete ora godere con le masterizzazioni di Steven Wilson?

    Se rispondete di si a qualche domanda allora lo streaming fa x voi e una volta provato, diventerà parte importante degli ascolti.
    E questo senza cancellare Cd e vinili

    Lo streaming è vincente sotto questi aspetti. Ma se uno vive esclusivamente dei dischi dei Pink Floyd e dei Genesis o se uno va solo di gruppi alternativi mai prodotti, allora è inutile parlarne

    My 2 cents


      Current date/time is Tue Sep 25, 2018 11:02 pm