Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Da cosa si capisce quando un impianto suona male?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Share

    Nicola_83
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2486
    Data d'iscrizione : 2010-05-30
    Età : 33
    Località : Savignano sul Rubicone

    Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Nicola_83 on Tue Jul 27, 2010 7:23 pm

    ..................


    _________________
    Amplificatore:Copland 405
    Sorgente:Densen 410 XS
    Diffusori:Triangle Antal Ex
    Giradischi:Philips 777
    Amplificatore Cuffie:Burson HA- 160
    Cuffie:Beyerdynamic 880 PRO

    Cablaggio

    Segnale:Van Den Hul 3T Valley (0,80) & Van Den Hul The D-102 III Hybrid (0,80)

    Potenza:Silver Sonic Q-10 Signature

    Alimentazione:Van Den Hul The Mainstream Hybrid (1,5m) per Copland 405

    Van Den Hul The Mainserver Hybrid (1,5) per Densen 410 XS

    Wireworld Stratus 5.2 (2m) per Burson Ha-160

    piero
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1507
    Data d'iscrizione : 2010-04-21
    Età : 41
    Località : bari

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  piero on Tue Jul 27, 2010 7:27 pm

    se non ti piace come suona.
    indipendentemente da quello che c'è.

    sempre secondo me. Sleep Sleep Sleep

    il rischio di quest'hobby è che non ti fermi +.

    vuoi sempre andare avanti, provi una cosa, poi cerchi l'up grade, e poi vendi per prendere altro e così via.
    in definitiva se non ti coinvolge il suono, non ti fa riscoprire i vecchi dischi, non ti emoziona, ecc ecc allora magari qualcosa c'è.
    oppure se gracchia come la mia panza verso le 12,30...

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Joytoy on Tue Jul 27, 2010 7:40 pm

    Quando ascoltando nella stanza accanto senti distorsione e fastidio, e quando le riflessioni, i battimenti, ed i muggiti nella stanza di ascolto sono percepibili (o eccessivi, fate Vobis).
    Inoltre il timbro di strumenti reali deve risultare naturale e non un miscuglio di "effetti" elettronici (ma che non dovrebbero esserlo): tic, buz, pink, e altro... (stile compattone)

    Joy!


    _________________
    Stefano
    Appreciation of audio is a completely subjective human experience.
    Measurements can provide a measure of insight, but are no substitute for human judgment.
    Why are we looking to reduce a subjective experience to objective criteria anyway?
    The subtleties of music and audio reproduction are for those who appreciate it. Differentiation by numbers is for those who do not." -- Nelson Pass

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Rudino on Tue Jul 27, 2010 11:41 pm

    L'educazione all'ascolto ed al giudizio autonomo la puoi ottenere solo:
    1)ascoltando musica dal vivo
    2)ascoltando altri impianti, sia superiori che inferiori come classe di appartenenza

    Allora potrai farti un'idea di come suona il tuo impianto


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  fabiovob on Wed Jul 28, 2010 12:45 am

    Io uso mia moglie.
    Se il suono non piace a lei, che non ama l'HiFi, allora è davvero una ciofeca.

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  petrus on Wed Jul 28, 2010 10:09 am

    Come molti sanno il "bel suono" in assoluto non esiste ma esistono dei ragionamenti e dei meccanismi in base ai quali il nostro orecchio percepisce delle cose come belle o brutte, equilibrate o squilibrate etc.

    Il senso estetico e il "mi piace o non mi piace" variano da persona a persona ma si basano spesso sempre sulle stesse dinamiche, che creano differenti filosofie di ascolto, come ad esempio il genere musicale preferito o l'abitudine all'ascolto "live".

    Il senso estetico non credo sia una dote innata, semmai il frutto di una esperienza acquisita con l'attenta osservazione, nel nostro caso ascolto, della musica "vera" del suono degli strumenti e della musica.

    Ottenere un "buon suono" dal proprio impianto quindi si può, si tratta secondo me di crescere e maturare, buon gusto e spiccato senso estetico, ottenuto ciò, non sarà più necessario chiedere

    Lorenzo

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9840
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Amuro_Rey on Wed Jul 28, 2010 12:06 pm

    Come ben detto ascoltando altri impianti.
    Se si ascolta solo il proprio orticello mai si riuscirà ad avere un confronto e parrà sempre si ascoltare bene cheers


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Cricetone on Wed Jul 28, 2010 2:53 pm

    se ti fa venire il mal di testa,o ti da fastidio tanto da dover abbassare il volume,e la cosa capita con cd di diverso genere,allora suona male.Ma si può rimediare molto facilmente... sunny


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    piero
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1507
    Data d'iscrizione : 2010-04-21
    Età : 41
    Località : bari

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  piero on Wed Jul 28, 2010 2:58 pm

    e se invece suona "male" nel senso che devi abbassare il volume o crea fatica solo con alcuni cd, ma con altri va benissimo?

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Cricetone on Wed Jul 28, 2010 3:01 pm

    piero wrote:e se invece suona "male" nel senso che devi abbassare il volume o crea fatica solo con alcuni cd, ma con altri va benissimo?
    significa che qualche componente o l'intero impianto aggiunge delle distorsioni che rendono il suono meno "pulito" di quello che è in realtà,e quindi aumenta la fatica.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Massimo on Wed Jul 28, 2010 3:07 pm

    Il suono è corretto (buono) quando non da fastidio a volumi sostenuti.
    Quando si ha una visione virtuale del piano sonoro in altezza e profondità.
    Quando si identifica la posizione dello strumento rispetto agli altri.
    Quando ogni strumeto ha quell'aria intorno che impedisce di farlo confondere con gli altri.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  matley on Wed Jul 28, 2010 3:53 pm

    piero wrote:e se invece suona "male" nel senso che devi abbassare il volume o crea fatica solo con alcuni cd, ma con altri va benissimo?


    ...avrai forse qualche problemino di risonanze evidenziate con alcuni CD.
    Un buon trattamento della stanza potrebbe fare al caso TUO..


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  matley on Wed Jul 28, 2010 3:55 pm

    Massimo wrote:Il suono è corretto (buono) quando non da fastidio a volumi sostenuti.
    Quando si ha una visione virtuale del piano sonoro in altezza e profondità.
    Quando si identifica la posizione dello strumento rispetto agli altri.
    Quando ogni strumeto ha quell'aria intorno che impedisce di farlo confondere con gli altri.


    basta non avere le B&W... santa santa santa


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  petrus on Wed Jul 28, 2010 3:56 pm

    Credo di non sbagliare se affermo che Nicola è un novizio, ragione per cui sarebbe utile cercare di fornirgli elementi utili per la sua crescita e per lo sviluppo di un suo senso critico, non credo che dirgli che l'impianto suona bene se si possono sopportare volumi indecenti senza essere infastiditi sia "aiutarlo" è come dire che un'auto va bene se ha le gomme gonfie
    Penso che occorrerebbe forse cercare di spiegargli il ruolo chiave delle registrazioni e come queste possano influire sul suono finale di una catena hifi.
    Occorrerebbe forse cercare di spiegargli il ruolo chiave della dinamica percepita e di quale differenza ci sia tra questa ed il volume di ascolto.
    Occorrerebbe forse cercare di spiegargli il significato di alcuni termini ricorrenti come timbro, trasparenza, ecc.
    Occorrerebbe forse spiegargli che sarebbe utile saper riconoscere gli strumenti quando li sentiamo suonare, distinguere una viola da un violoncello, o un sax alto da un tenore, prima di poter giudicare il timbro restituito dall'impianto.
    Trovo invece giusto consigliare a Nicola di ascoltare molti altri impianti, il confronto, ovvero capire come la stessa registrazione possa apparirci differente a seconda dell'impianto utilizzato.
    Insomma dai possiamo fare di più, non credete ?

    Lorenzo

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Massimo on Wed Jul 28, 2010 4:00 pm

    Massimo wrote: basta non avere le B&W... santa santa santa



    Difatti,non ho le B&W ...affraid affraid affraid

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Da cosa si capisce quando un impianto suona male?

    Post  Massimo on Wed Jul 28, 2010 4:09 pm

    petrus wrote:Credo di non sbagliare se affermo che Nicola è un novizio, ragione per cui sarebbe utile cercare di fornirgli elementi utili per la sua crescita e per lo sviluppo di un suo senso critico, non credo che dirgli che l'impianto suona bene se si possono sopportare volumi indecenti senza essere infastiditi sia "aiutarlo" è come dire che un'auto va bene se ha le gomme gonfie
    Penso che occorrerebbe forse cercare di spiegargli il ruolo chiave delle registrazioni e come queste possano influire sul suono finale di una catena hifi.
    Occorrerebbe forse cercare di spiegargli il ruolo chiave della dinamica percepita e di quale differenza ci sia tra questa ed il volume di ascolto.
    Occorrerebbe forse cercare di spiegargli il significato di alcuni termini ricorrenti come timbro, trasparenza, ecc.
    Occorrerebbe forse spiegargli che sarebbe utile saper riconoscere gli strumenti quando li sentiamo suonare, distinguere una viola da un violoncello, o un sax alto da un tenore, prima di poter giudicare il timbro restituito dall'impianto.
    Trovo invece giusto consigliare a Nicola di ascoltare molti altri impianti, il confronto, ovvero capire come la stessa registrazione possa apparirci differente a seconda dell'impianto utilizzato.
    Insomma dai possiamo fare di più, non credete ?

    Lorenzo
    Sono pienamente d'accordo con te,difatti in privato sto cercando di aiutarlo come posso,però è altrettanto giusto per alleggerire scherzare e dare anche risposte piu' tecniche, che serviranno anche per aiutarlo nel posizionamento dei diffusori che è il nocciolo per la creazione del palcoscenico virtuale. E' altrettanto fondamentale che ascolti altri impianti e musica dal vivo,non sapra' mai i concetti di trasparenza,profondirà.realismo se no sente dal vivo.

      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 5:25 pm