Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
La diabolica equazione più costa = meglio suona - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Share

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Massimo on Tue Aug 31, 2010 3:03 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    Massimo wrote:"Senza parlare di chi usa mp3 per i vari test..."
    Questa mi è nuova, chi li usa? No No No
    l'ho letto varie pure su videohifi da persone che lo ammettevano,e se poi chi gli risponde nemmeno da peso alla cosa,permetti che mi viene il dubbio che o li usino anche loro,o che siano cretini,o che vogliano in ogni caso dire la loro pure che sanno di parlare con un mezzo sordo?
    Forse li usano per testare l'hardware dei lettori MP3.Mi auguro che sia così altrimenti l'hi-fi è nella merda piu' completa. E diventa inutile parlare della differenza tra un cavo ed un altro quando le informazioni alla sorgente sono inesistenti.

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Cricetone on Tue Aug 31, 2010 3:05 pm

    Massimo wrote:
    Salv.Scarfone wrote:
    Massimo wrote:"Senza parlare di chi usa mp3 per i vari test..."
    Questa mi è nuova, chi li usa? No No No
    l'ho letto varie pure su videohifi da persone che lo ammettevano,e se poi chi gli risponde nemmeno da peso alla cosa,permetti che mi viene il dubbio che o li usino anche loro,o che siano cretini,o che vogliano in ogni caso dire la loro pure che sanno di parlare con un mezzo sordo?
    Forse li usano per testare l'hardware dei lettori MP3.Mi auguro che sia così altrimenti l'hi-fi è nella merda piu' completa. E diventa inutile parlare della differenza tra un cavo ed un altro quando le informazioni alla sorgente sono inesistenti.
    li usano per l'hifi.Conosci il nuovo marchio hifi che si chiama Emule?
    tutti parlano di musica liquida,ma io ho il sospetto che tanti la scelgano non perchè la ritengano migliore,ma solo perchè è piu comoda per ascoltare i file scaricati da emule...Ed a me questo sospetto non me lo toglie nessuno dalla testa


    Last edited by Salv.Scarfone on Tue Aug 31, 2010 3:07 pm; edited 1 time in total


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Massimo on Tue Aug 31, 2010 3:07 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    Massimo wrote:
    Salv.Scarfone wrote:
    Massimo wrote:"Senza parlare di chi usa mp3 per i vari test..."
    Questa mi è nuova, chi li usa? No No No
    l'ho letto varie pure su videohifi da persone che lo ammettevano,e se poi chi gli risponde nemmeno da peso alla cosa,permetti che mi viene il dubbio che o li usino anche loro,o che siano cretini,o che vogliano in ogni caso dire la loro pure che sanno di parlare con un mezzo sordo?
    Forse li usano per testare l'hardware dei lettori MP3.Mi auguro che sia così altrimenti l'hi-fi è nella merda piu' completa. E diventa inutile parlare della differenza tra un cavo ed un altro quando le informazioni alla sorgente sono inesistenti.
    li usano per l'hifi.Conosci il nuovo marchio hifi che si chiama Emule?
    tutti parlano di musica liquida,ma io ho il sospetto che tanti la scelgano non perchè la ritengano migliore,ma solo perchè è piu comoda per ascoltare i file scaricati da emule...
    NO Embarassed Embarassed Embarassed


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 10:10 am

    Non ricordo chi è che diceva: "di tutte le cose conosciamo il prezzo ma di nessuna il valore" ?
    E' sempre così, quando non si ha altri elementi per determinare la qualità di un prodotto si ricorre al prezzo e l'equazione citata da edmond in genere si applica ad ogni settore merceologico.
    Allora la domanda sorge spontanea: come si determina la qualità di un oggetto hi-fi ?
    E poi, supponiamo di trovarci a scegliere tra due prodotti che ci piacciono, uno poco noto offerto ad un prezzo inferiore all'altro che è invece di una marca molto nota, siamo sicuri che sia meglio comprare il prodotto a minor prezzo ?
    Edmond trova assurdo che un ampli giapponese costruito dal guru con trasformatori in argento avvolti a mano non vale il prezzo che costa, io invece credo che li valga tutti fino all'ultimo centesimo e quando ho potuto me lo sono comprato, devo sentirmi uno stupido per questo ?
    Come dite ?
    potevo ottenere lo stesso risultato spendendo molto meno ?
    sarebbe bastato curare l'acustica della stanza d'ascolto per ottenere risultati anche migliori ?
    e se io la stanza l'avessi già ottimizzata per lo scopo ?
    e se io il confronto con oggetti che costano meno lo avessi fatto nella mia sala d'ascolto ?
    e se, e se, e se ......................................................................... ?
    io ho scoperto come avrei ottenuto di più spendendo meno, ma il "prezzo" da pagare non è affatto inferiore e la certezza di ottenere il risultato molto ma molto poco certa (sorry ).

    Io credo che l'1% di air valga come il 99% se al centro del discorso mettiamo il valore, il problema è come facciamo a dirlo a tutti ?

    Lorenzo

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Edmond on Wed Sep 01, 2010 10:18 am

    Lorenzo, ovviamente ciascuno è libero di pensarla come vuole, come avevo già accennato nel mio scritto...
    Permettimi di credere che chi ha già ottimizzato tutto ed ha fatto scelte ragionate riguardo ad apaprecchi dal costo stellare sia attorno allo 0,0001% del mercato....
    Poi, per dirla tutta, io in Giappone ho visto, di nascosto (perchè son figlio di buona donna) un sacco di ragazzini ad avvolgere trasformatori, induttanze, bobine di drivers, ma guru MAI........... angel angel angel


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    topico
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 575
    Data d'iscrizione : 2009-06-18
    Località : Treviso

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  topico on Wed Sep 01, 2010 10:29 am

    intervengo perchè mi sembra di essere una voce fuori dal coro...
    secondo me i prodotti attuali suonano tutti bene, qualcuno molto altri meno...
    quel che fa la differenza fra un impianto mediocre, buono e ottimo è secondo me l'accoppiamento delle elettroniche e la messa a punto.
    riguardo al prezzo sono come voi dell'avviso che siamo arrivati ad una situazione grottesca ma in un mercato di nicchia non è che ci si possa aspettare nulla di diverso
    sono anche dell'avviso che maggiore è la ciccia, la qualità, la quantità, il costo di un impianto, tanto maggiore deve essere la cura ed il "manico" con cui farlo suonare... ho sentito impianti con elettroniche per me inarrivabili suonare in modo mediocre ma dovrei pensare che quelle elettroniche fanno pietà o che c'è qualcuno che non ci sente bene ha messo in piedi un impianto ad cazzum?
    io propendo per la seconda ipotesi...


    _________________
    pierfrancesco

    www.topico.it
    meno internet più cabernet

    www.oldruggers.it

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 10:36 am

    Estratto dal tuo post Giorgio;

    "La questione è questa: da sempre, o quasi, il mercato dell'hi-fi prima (ma non troppo) e quello dell'hi-end dopo (moltissimo), hanno spinto su questo delirante concetto per spennsare i poveri idiofili che volevano comprarsi un impiantino per ascoltare la musica.

    Escludo, ovviamente, da questo discorso tutte le persone dotate di intelligenza che sono state capaci nel tempo di non farsi infinocchiare e perseguire la propria strada nel mondo della musica riprodotta (e mi pare che qui ce ne siano parecchi)."


    "....riallineare i parametri e convincere i fessi che la qualità non si potesse avere se non con lo smodato crescere dei costi d'investimento."


    "........è veramente difficile ammettere pubblicamente di essere stati sodomizzati per anni ed aver provato pure molto piacere..."

    Ripeto la domanda:

    mi ritieni un idiofilo, senza intelligenza, fesso e sodomizzato perchè ho acquistato alcuni prodotti di Kondo ?

    Lorenzo

    P.S.
    ti consiglio di dare un'occhiata al mio avatar prima di rispondere
    http://www.youtube.com/watch?v=Zduq4YGmiUw

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Massimo on Wed Sep 01, 2010 10:40 am

    Lorenzo penso che la frase da te citata "di tutte le cose conosciamo il prezzo ma di nessuna il valore" nel campo dell'hi-fi possa essere interpretata come valore dato da noi piu' che al prezzo di vendita.Perchè caso mai abbiamo sentito un'altro apparecchio di costo superiore ma nostro giudizio vale di piu' quello dal prezzo inferiore. Cosa ti dice che il prodotto costosissimo si accoppia bene a quelli gia' in tuo possesso? Poi abbiamo sempre due belle orecchie per poter sentire e valutare un determinato prodotto.Io molto spesso mi esprimo malissimo, spero di essere riuscito a farmi capire. sunny sunny sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 10:53 am

    Massimo wrote:Lorenzo penso che la frase da te citata "di tutte le cose conosciamo il prezzo ma di nessuna il valore" nel campo dell'hi-fi possa essere interpretata come valore dato da noi piu' che al prezzo di vendita.Perchè caso mai abbiamo sentito un'altro apparecchio di costo superiore ma nostro giudizio vale di piu' quello dal prezzo inferiore. Cosa ti dice che il prodotto costosissimo si accoppia bene a quelli gia' in tuo possesso? Poi abbiamo sempre due belle orecchie per poter sentire e valutare un determinato prodotto.Io molto spesso mi esprimo malissimo, spero di essere riuscito a farmi capire. sunny sunny sunny

    Ti rispondo facendoti una domanda:
    se vedi una Ferrari schiantata in una curva pensi che le Ferrari non valgono quello che costano perché non tengono la strada e che con molto meno puoi comprare la tua giulietta che invece è piantata in terra come un go kart ?
    o pensi che una bellissima macchina, molto costosa era in mano ad un autista che si è sopravalutato ed è finito male ?

    Lorenzo

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Massimo on Wed Sep 01, 2010 11:03 am

    petrus wrote:
    Massimo wrote:Lorenzo penso che la frase da te citata "di tutte le cose conosciamo il prezzo ma di nessuna il valore" nel campo dell'hi-fi possa essere interpretata come valore dato da noi piu' che al prezzo di vendita.Perchè caso mai abbiamo sentito un'altro apparecchio di costo superiore ma nostro giudizio vale di piu' quello dal prezzo inferiore. Cosa ti dice che il prodotto costosissimo si accoppia bene a quelli gia' in tuo possesso? Poi abbiamo sempre due belle orecchie per poter sentire e valutare un determinato prodotto.Io molto spesso mi esprimo malissimo, spero di essere riuscito a farmi capire. sunny sunny sunny

    Ti rispondo facendoti una domanda:
    se vedi una Ferrari schiantata in una curva pensi che le Ferrari non valgono quello che costano perché non tengono la strada e che con molto meno puoi comprare la tua giulietta che invece è piantata in terra come un go kart ?
    o pensi che una bellissima macchina, molto costosa era in mano ad un autista che si è sopravalutato ed è finito male ?

    Lorenzo
    Penso che fai dei paragoni non adatti,non ho mai detto che un Pioneer da 150 euro sia meglio di un Pass da 15.000 euro.Cmq il bello della vita è che siamo tutti diversi,ognuno ha la sua testa. sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 11:09 am

    No vedi ritengo solo che non sia giusto insultare chi ha speso molto per una sua passione, siano oggetti hi-fi o macchine.
    Se davvero ognuno è libero di fare e pensare ciò che vuole dove sta il problema ?
    che guidava una Ferrari e ha sbagliato a prendere una curva ?
    peggio per lui la prossima volta starà più attento e comunque la Ferrari che colpa ne ha ?
    e per quelli che la comprano e la sanno guidare ?
    idioti pure loro ?
    se io ho comprato un ongaku e intorno a quell'ampli ho costruito un impianto che mi ha permesso di godere dei miei dischi e della mia musica, perchè mai dovrei sentirmi un idiota ?
    perchè costava tantissimo ?
    non capisco

    Lorenzo

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Il delfino di Air on Wed Sep 01, 2010 11:15 am

    petrus wrote:No vedi ritengo solo che non sia giusto insultare chi ha speso molto per una sua passione, siano oggetti hi-fi o macchine.
    Se davvero ognuno è libero di fare e pensare ciò che vuole dove sta il problema ?
    che guidava una Ferrari e ha sbagliato a prendere una curva ?
    peggio per lui la prossima volta starà più attento e comunque la Ferrari che colpa ne ha ?
    e per quelli che la comprano e la sanno guidare ?
    idioti pure loro ?
    se io ho comprato un ongaku e intorno a quell'ampli ho costruito un impianto che mi ha permesso di godere dei miei dischi e della mia musica, perchè mai dovrei sentirmi un idiota ?
    perchè costava tantissimo ?
    non capisco

    Lorenzo

    non sei un idiota..............secondo me se uno spende tanto per un impianto ma usa la testa e fa un buon lavoro non è un idiota.............è una persona fortunata che usa i suoi soldi per raggiungere un obbiettivo..............se poi tanti con i soldi assemblano impianti costosi che suonano peggio di uno che costa un decimo è un altro discorso


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 11:21 am

    Massimo wrote:Lorenzo penso che la frase da te citata "di tutte le cose conosciamo il prezzo ma di nessuna il valore"

    Io intendevo portare la questione su di un'altro piano, il valore.
    Rispondo io alla mia domanda sunny :

    "supponiamo di trovarci a scegliere tra due prodotti che ci piacciono, uno poco noto offerto ad un prezzo inferiore all'altro che è invece di una marca molto nota, siamo sicuri che sia meglio comprare il prodotto a minor prezzo ?"

    bene io ad esempio penso che nel caso di un neofita sarebbe bene consigliare il prodotto noto perché in caso volesse rivendere l'oggetto (cosa non rara da verificarsi) sarebbe più facile trovare un compratore e l'oggetto sarebbe meno svalutato.

    Ecco un esempio di come il valore sia relazionato al prezzo più alto, se ne potrebbero fare molti altri e comunque rimane il fatto che ognuno vede cosa sia meglio per lui

    Lorenzo

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 11:23 am

    Il delfino di Air wrote:........se poi tanti con i soldi assemblano impianti costosi che suonano peggio di uno che costa un decimo è un altro discorso



    Lorenzo

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Massimo on Wed Sep 01, 2010 11:29 am

    petrus wrote:No vedi ritengo solo che non sia giusto insultare chi ha speso molto per una sua passione, siano oggetti hi-fi o macchine.
    Se davvero ognuno è libero di fare e pensare ciò che vuole dove sta il problema ?
    che guidava una Ferrari e ha sbagliato a prendere una curva ?
    peggio per lui la prossima volta starà più attento e comunque la Ferrari che colpa ne ha ?
    e per quelli che la comprano e la sanno guidare ?
    idioti pure loro ?
    se io ho comprato un ongaku e intorno a quell'ampli ho costruito un impianto che mi ha permesso di godere dei miei dischi e della mia musica, perchè mai dovrei sentirmi un idiota ?
    perchè costava tantissimo ?
    non capisco

    Lorenzo
    Non ho insultato nessuno, ho solo interpretato la frase da te riportata secondo il mio modo di vedere le cose. sunny


    Last edited by Massimo on Wed Sep 01, 2010 11:31 am; edited 1 time in total


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 11:30 am

    Massimo wrote:
    petrus wrote:No vedi ritengo solo che non sia giusto insultare chi ha speso molto per una sua passione, siano oggetti hi-fi o macchine.
    Se davvero ognuno è libero di fare e pensare ciò che vuole dove sta il problema ?
    che guidava una Ferrari e ha sbagliato a prendere una curva ?
    peggio per lui la prossima volta starà più attento e comunque la Ferrari che colpa ne ha ?
    e per quelli che la comprano e la sanno guidare ?
    idioti pure loro ?
    se io ho comprato un ongaku e intorno a quell'ampli ho costruito un impianto che mi ha permesso di godere dei miei dischi e della mia musica, perchè mai dovrei sentirmi un idiota ?
    perchè costava tantissimo ?
    non capisco

    Lorenzo
    Non ho insultato nessunoi, ho solo interpretato la frase da te riportata secondo il mio modo di vedere le cose. sunny

    ma non mi riferivo a te sunny sunny

    Lorenzo

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  matley on Wed Sep 01, 2010 11:34 am



    Ciao Lorenzo... cheers
    penso che personaggi competenti nel campo hi-fi ce-ne siano pochi...
    Ora però, secondo me,Ti stai inalberando su un discorso fatto per massime!
    Giorgio non vuole dire assolutamente che sei idiofilo.
    Per quello che ho capito IO ..vuole solo far capire alla gente che è facile far cadere nella trappola il pollo di turno "DANAROSO" affibbiandogli il meglio del meglio...poi magari assemblato alla cazzu (come dice Topico) ed ecco poi il risultato. tyu
    Credo che personaggi come TE, che hanno avuto (e hanno) le possibilità di ascoltare cotanta bellezza con smodata passione siano da ammirare.
    Ammiro anche chi si costruisce direttamente un diff,un ampli..chi si intriga nella biamplificazione,triamplificazione...e chi si fà un culo tanto, per assemblare al meglio ciò che ha tra le mani,e chi + ne ha + ne metta...e non certo faccio delle distinzioni tra vuoi due,perchè fondamentalmente è una passione e l'amate con tutte le vostre forze!!!! sunny sunny sunny

    un saluto!


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Edmond on Wed Sep 01, 2010 11:45 am

    Caro Lorenzo, se ti sei sentito offeso dalle mie parole, mi scuso, ma non ne vedo il motivo...

    Riporto il tuo estratto del mio pensiero:

    "La questione è questa: da sempre, o quasi, il mercato dell'hi-fi prima (ma non troppo) e quello dell'hi-end dopo (moltissimo), hanno spinto su questo delirante concetto per spennsare i poveri idiofili che volevano comprarsi un impiantino per ascoltare la musica.

    Escludo, ovviamente, da questo discorso tutte le persone dotate di intelligenza che sono state capaci nel tempo di non farsi infinocchiare e perseguire la propria strada nel mondo della musica riprodotta (e mi pare che qui ce ne siano parecchi)."

    "....riallineare i parametri e convincere i fessi che la qualità non si potesse avere se non con lo smodato crescere dei costi d'investimento."


    "........è veramente difficile ammettere pubblicamente di essere stati sodomizzati per anni ed aver provato pure molto piacere..."

    Ripeto la domanda:

    mi ritieni un idiofilo, senza intelligenza, fesso e sodomizzato perchè ho acquistato alcuni prodotti di Kondo ?

    Lorenzo

    P.S.
    ti consiglio di dare un'occhiata al mio avatar prima di rispondere

    Primo comma: lo ribadisco senza alcun timore. Questo è stato ed è difficilmente dubitabile, se si è in buona fede.

    Secondo comma: mi pare chiarissimo il concetto. Chi ha perseguito con certezza la propria strada è al di fuori di questi ragionamenti, così come ha perseguito nel tempo la ricerca del miglior suono svincolato dal brand.

    Terzo comma: E' sciocco e poco sensato ritenere che la qualità si possa perseguire SOLO con gli alti costi. E' una palla grossa come il mondo e smentita da qualsiasi mercato ogni giorno.

    Quarto comma: assolutamente vero e concreto. Quante sono le persone che sono in grado di ammettere pubblicamente di averlo preso in quel posto e di essere state abbindolate??? Escludo, ovviamente, casi come Marrazzo, per evidenti motivi.......... affraid affraid affraid

    Alla tua domanda rispondo: se hai compiuto le tue scelte nella totale convinzione di ciò che stavi facendo (ovvero che avresti probabilmente potuto trovare qualcosa di analogo a prezzo più basso) tutto OK. Ognuno è libero di fare le sue scelte, quando sono pensate e ragionate, anche se apparentemente non condivisibili. Se invece hai scelto Kondo perchè è un marchio esoterico che fa un sacco figo, che siccome costa come una casa suona meglio di tutto a prescindere, se sei convinto che Kondo avvolga i trafi a mano e sia dotato di un tocco divino che nessuna altro possiede, allora saresti proprio un fesso, perdonami.

    P.S.: riguardo alle armi disponibili a casa sei caduto davvero male.... affraid affraid affraid


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Edmond on Wed Sep 01, 2010 11:46 am

    Grazie Cagnolone mio, le tue analisi sono sempre mirate al bersaglio! Grazie!!! sunny sunny sunny


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 12:15 pm

    Edmond wrote:
    -------cut------------- che è meglio perchè non ne condivido un solo rigo ma non ho il tempo per approfondire--------------
    Alla tua domanda rispondo: se hai compiuto le tue scelte nella totale convinzione di ciò che stavi facendo (ovvero che avresti probabilmente potuto trovare qualcosa di analogo a prezzo più basso) tutto OK. ----------

    Tutto ok cosa, io davvero non capisco;
    mi spieghi su cosa si basa la frase che ho messo in grassetto ?
    da dove trai la convinzione di ciò che dici ?

    non vorrei che alcune mie frasi ti avessero tratto in inganno, evidentemente non mi sono spiegato bene.
    "io ho scoperto come avrei ottenuto di più spendendo meno, ma il "prezzo" da pagare non è affatto inferiore e la certezza di ottenere il risultato molto ma molto poco certa"
    nello specifico se ti riferisci a questa sei fuori strada se ci conoscessimo meglio forse potresti coglierne il significato, ma ho sbagliato io, dovevo evitare di scrivere mi è chiaro solo ora che non potevi capire.

    Quello che vorrei chiederti per meglio inquadrare il problema è:
    per quanto tempo hai avuto un ongaku e con cosa lo hai potuto confrontare ?
    quali sono stati gli ampli che nelle stesse condizioni ti hanno offerto il medesimo risultato o forse anche meglio ?
    o più in generale quale è stato il tuo percorso nell'hi-end, perché mi pare da ciò che scrivi che ne sai molto, ma non conoscendoti mi è difficile valutare le tue affermazioni.

    Lorenzo


    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 12:23 pm

    matley wrote:

    Ciao Lorenzo... cheers

    Ciao Carissimo come stai ? cheers
    non mi sono inalberato e men che meno mi sento offeso, figurati
    E' solo che questa storia dei ricchi con impianti da schifo è vecchia come il cucco e mi ha un po' stufato.
    Per quanto mi riguarda io ho conosciuti tantissimi audiofili con impianti costosissimi che hanno speso fortune ed ho sentito sempre ottimi impianti e posso fare esempi con nomi cognomi ed indirizzi, chi invece afferma di aver sentito impianti costosissimi suonare male spesso si riferisce a qualche fiera o negozio mi spiego .
    Certo bisogna che ci chiariamo su cosa sia un ottimo impianto e su cosa spinga comunque i più appassionati a continuare la loro personale ricerca del "meglio" ma andremmo troppo OT sunny sunny sunny

    Lorenzo

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Edmond on Wed Sep 01, 2010 12:32 pm

    Caro Lorenzo, la statistica, la scienza e l'esperienza dicono che NON E' POSSIBILE che per ottenere date prestazioni esista una e una sola soluzione. In particolare ne esisterà SEMPRE una che fornirà le stesse prestazioni al costo minore. Punto. Questo è il concetto che il mercato hi-fi ha voluto cancellare per fare i suoi comodi nei riguardi di un mercato per il 90% pronto per essere spennato. Non avevo preso in considerazione la tua frase, lo ammetto!!! sunny sunny sunny

    Riguardo alle domande che mi poni, posso così risponderti:
    1. in Giappone, diverse volte, in impianti differenti. Purtroppo mai nel mio ambiente;
    2. sempre in Giappone ho ascoltato produzioni differenti che mi hanno fornito, spesse volte, risultati per lo meno analoghi. Parlo, ad esempio, di vecchie produzioni Marantz (giusto per citare un marchio) e di costruzioni di piccoli artigiani locali. Ma anche sistemi pro, opportunamente settati con cervello, cuore e passione. Devo dire che anche produzioni di medio-alto livello europee (Thomas Meyer, ad esempio) non hanno mai sfigurato;
    3. il mio percorso fra i prodotti di alto livello (hi-end mi fa un po' sorridere, se mi concedi) è cominciato alla fine degli anni '60 ed ancora prosegue, grazie anche alla cortesia di alcuni grandi rivenditori del centro Italia.

    Ma, come ha detto Matley, mi pare che tu ti stia scaldando davvero troppo per il senso vero del mio discorso. Le mie premesse, ed il target di utenti a cui è riferito il mio discorso, è assolutamente chiaro. Se tu non ti ritrovi fra quanto da me descritto è palese che il discorso non ti riguarda.



    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8709
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Edmond on Wed Sep 01, 2010 12:37 pm

    Ho capito adesso qual'è la fonte del tuo malumore!!!!!!!!!!! Ti dà fastidio lo stereotipo del riccone che spende un sacco di soldi per un impianto che suona male!!!!!!!! Ma non ci siamo capiti proprio, non hai letto bene ciò che ho scritto............ Non so se a te capita di girare per lavoro nelle case della gente, ma ti stupiresti di quanta gente che non ha nulla a che fare con la passione dell'hi-fi abbia speso fortune inimmaginabili per avere impianti solo da mostrare, consigliati da furbi rivenditori......... Questo è il problema. Non il tuo che hai speso belle cifre per avere ciò che desideravi.....
    Parlo di gente che ha speso milioni di euro (e non scherzo) per avere qualcosa di adatto al proprio status sociale!!!!!! E devo dirti che sono molti, molti di più di quelli che tu credi...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  petrus on Wed Sep 01, 2010 1:51 pm

    Edmond wrote:Caro Lorenzo, la statistica, la scienza e l'esperienza dicono che NON E' POSSIBILE che per ottenere date prestazioni esista una e una sola soluzione. In particolare ne esisterà SEMPRE una che fornirà le stesse prestazioni al costo minore. Punto.

    Grazie della piacevole chiacchierata, alla prossima.

    Lorenzo

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Sep 01, 2010 2:32 pm

    Io volevo fare una osservazione.

    Se acquisto una Rolls sto comprando delle prestazioni (non tanto in termini sportivi ma in termini di costruzione, affidabilità, confort), sto comprando del lusso. So che il costo della Rolls è condizionato anche dal fatto che c'è un omino (sempre quello da cinquant'anni) che vernicia a mano la riga che corre lungo le fiancate del modello tal de tali. Solo lui, e sempre a mano da 50 anni. Compro un prodotto, cioé, unico come cura della costruzione e della realizzazione.

    Chi sa questo e sceglie di comprare una Rolls per questo non è pazzo. E' una persona che sa benissimo quello che vuole e fa un acquisto sulla base delle sue valutazioni più che comprensibile.

    Allo stesso modo, io credo che chi, ascoltando una infinità di prodotti audio, è alla ricerca di un particolare, di un quid che nelle elettroniche o nei diffusori ordinari non trova e lo trova solo in un prodotto che vanta trasformatori in materiali più o meno esotici e prezzo stratosferico, e acquista quel prodotto sulla base di questo, fa un acquisto dal suo punto di vista assolutamente comprensibile.

    Esiste anche colui che acquista un prodotto solo perché è ambito da molti, e lo compra pagandolo un botto anche perché è questo prezzo che dà status al prodotto. Molti di costoro sono coscienti perfettamente di quello che fanno e del perché lo fanno. Anche la loro scelta è comprensibile.

    Il problema vero, e riguarda tutti noi, è nella convinzione profonda che spesso abbiamo riguardante il fatto che spendere di più comunque paga, indipendentemente dal fatto che io abbia sentito un suono particolare dall'oggetto che acquisto, o che gli riconosca qualità costruttive superiori, o che lo acquisti perché lo desiderano altri. O soprattutto che io riconosca se funzioni o meno bene nel mio impianto. Si tende insomma a dare al prezzo un valore in sé.

    Comunque io non mi sentirei di dare di idiofilo a nessuno. Perché penso che se tizio ha comprato il prodotto X che costa cinque volte il prezzo di Y, e X e Y suonano ugualmente bene, e lo ha fatto semplicemente perché X ha le fiancatine ciliegio, lo chassis scavato nel pieno, e trasformatori in argento, e lo ha fatto ben sapendo i motivi della sua scelta, ha fatto bene a spendere in questo modo il suo denaro. Se ha piacere di avere X invece di Y perché l'oggetto X gli piace di più, perché non può comprarlo?

    Più triste è vedere acquirenti che inseguono alcuni miti basati su superiorità presunte e pagate a peso d'oro e che acquistano a caro prezzo nella ricerca di un nirvana audiofilo raccontato da altri, perché loro non sapendo ascoltare sono incapaci di provarlo. Ma questa categoria di persone esiste tra i danarosi come tra i comuni mortali disposti a sacrifici immani per acquistare l'oggetto del desiderio. Sono le persone che spendono nella disperata ricerca di qualcosa che non sanno dov'è e cos'è. Costoro trovano grande appoggio, nel nostro ambiente, per comprare ciò che non c'è.

    Così come è vero che nel nostro ambiente a volte c'è una correlazione spesso labile tra prezzo, costruzione, progettazione, prestazioni. Pensate che qualche rivista stessa sta cominciando a dire: "questo prodotto costa come un prodotto del marchio X ma non dà niente in più del prodotto commerciale Y, pur facendolo pagare molto di più"!!!! E se si sentono costrette a dirlo anche le riviste...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: La diabolica equazione più costa = meglio suona

    Post  Rudino on Wed Sep 01, 2010 2:33 pm

    Edmond wrote:Caro Lorenzo, la statistica, la scienza e l'esperienza dicono che NON E' POSSIBILE che per ottenere date prestazioni esista una e una sola soluzione. In particolare ne esisterà SEMPRE una che fornirà le stesse prestazioni al costo minore.

    E per fortuna!
    E' come pretendere di essere gli unici essere umani nell'Universo...Ma ci rendiamo conto?
    Purtroppo, nel mare magnum di offerte disponibili in tutte le parti del globo diventa veramente impossibile analizzare e discriminare in toto. Spesso ci vuole fortuna.


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

      Current date/time is Mon Dec 05, 2016 9:28 am