Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
TPaudio:Finalmente..brividi caldi!! - Page 5
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Share

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  realmassy on Sun Sep 12, 2010 9:40 pm

    [quote="Forza paris"]
    realmassy wrote:
    Quando voglio chiacchierare del più o del meno vado al bar e non in un Forum tematico a rispondere ad minchiam a secondo dei problemi che mi attanagliano.
    Comunque vedo che i tuoi studi specifici di scienze politiche non ti impediscono di impegnarti nella psicologia spicciola.
    Io ho studiato economia e commercio ma ho imparato a tenere un saldatore in mano e, con un po' di pratica e una minima conoscenza di elettrotecnica, ci vuole poco ad autocostruirsi un kit, cosa che riusciresti a fare anche tu, impiegando utilmente il tempo che riservi a polemiche stupide e non giustificate da nessun affermazione contraria alle tue.
    Ad minchiam?? Se abitavo ancora a Livorno ti rispondevo cosi' "Ma caaaa v'oi????"
    Mi spieghi per quale motivo se uno la pensa diversamente da te deve essere "ad minchiam"??

    Si stava parlando dell'ampli di Zio Bob e te ne vieni fuori con le solite tiritere delle cineserie..ma perche?? Perche' devi sentire il bisogno ti tirarle in ballo, ribadisco, con la spocchia dell'italiano, e per giunta autocostruttore? Solo perche' te hai la conoscenza (e ti ammiro per questo) devi farla pesare e trattare da accatoni chi non ce l'ha.
    E' un continuo sparare sentenze, parlare di sfigati, accattoni, e poi vi lamentate se qualcuno si altera e si offende.

    Parli di polemiche stupide riferendoti a me, e non ti rendi conto che tu per primo hai tirato in ballo qualcosa che non c'entra nulla, anzi NULLA, col thread.

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  realmassy on Sun Sep 12, 2010 9:43 pm

    Forza paris wrote:
    Come movimento che incitava al danneggiamento delle macchine ed al sabotaggio delle attrezzature industriali in genere come forma di protesta nell'Inghilterra della prima Rivoluzione industriale ?
    Ma non avevi studiato scienze politiche ? No
    Ovvia Chicco....falla finita.
    Secondo te Giovanni va in giro a bruciare i telai?
    Per luddismo, in un contesto contemporaneo, ci si riferisce a un atteggiamento anti-industriale e contrario alle evoluzioni politico-economiche.
    Volendo pero' quelle parole sono anche molto qualunquiste.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    ziobob86
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 691
    Data d'iscrizione : 2010-05-19
    Età : 30
    Località : catanzaro

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  ziobob86 on Mon Sep 13, 2010 12:38 am

    Forza paris wrote:

    Scusami Massimiliano ma dove la vedi la spocchia ?
    Ho appena detto che non potendo acquistare un apparecchio ho provveduto - grazie all'amico Giovanni ed ai consigli di Lamberti e su suo progetto - a realizzarlo autonomamente ma senza rinunciare alla qualità derivante dall'uso di un trasformatore ed un'induttanza realizzata su specifiche : volendo potevo acquistare dei componenti cinesi - "cineserie elettromagnetiche d'accatto" - spendendo 1/3 della cifra occorsa ma non l'ho fatto per non rinunciare alla qualità.
    Dove hai letto che potevo spendere 1.000 euro per un amplificatore ?

    Ciao Chicco,
    l'otl di cui parli è quello che ti ha dato Giovanni il giorno del meeting a Catanzaro?..perchè se è quello mi spiace deluderti ma al Megahrtz otl (che ho auvto) non ci somiglia neanhce col cannocchiale.

    il Ming da cinese d'accatto gli passa infiniti punti..


    Last edited by ziobob86 on Mon Sep 13, 2010 12:47 am; edited 1 time in total

    ziobob86
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 691
    Data d'iscrizione : 2010-05-19
    Età : 30
    Località : catanzaro

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  ziobob86 on Mon Sep 13, 2010 12:46 am

    realmassy wrote:
    Ad minchiam?? Se abitavo ancora a Livorno ti rispondevo cosi' "Ma caaaa v'oi????"
    Mi spieghi per quale motivo se uno la pensa diversamente da te deve essere "ad minchiam"??

    Si stava parlando dell'ampli di Zio Bob e te ne vieni fuori con le solite tiritere delle cineserie..ma perche?? Perche' devi sentire il bisogno ti tirarle in ballo, ribadisco, con la spocchia dell'italiano, e per giunta autocostruttore? Solo perche' te hai la conoscenza (e ti ammiro per questo) devi farla pesare e trattare da accatoni chi non ce l'ha.
    E' un continuo sparare sentenze, parlare di sfigati, accattoni, e poi vi lamentate se qualcuno si altera e si offende.

    Parli di polemiche stupide riferendoti a me, e non ti rendi conto che tu per primo hai tirato in ballo qualcosa che non c'entra nulla, anzi NULLA, col thread.

    Tranquillo Massi non ti scaldare..non hai idea quanto ne hanno dette a me nel meeting solo per pensarla diversamente dall'audiofil comune! affraid
    e sopratutto , io che ho avuto sia prodotti artigianali italiani che cinesi d'accatto di posso dire che è solo un luogo comune..esistono cinesi che fanno schifo , come artigianali che fanno schifo.
    il Ming da mc66 è un esempio di grande cineseria d'accatto..nel senso che "cu si l'accatta fa n affara!!"

    Forza paris
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 342
    Data d'iscrizione : 2010-04-29
    Età : 57
    Località : Rende

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Forza paris on Mon Sep 13, 2010 7:58 am

    ziobob86 wrote:
    Ciao Chicco,
    l'otl di cui parli è quello che ti ha dato Giovanni il giorno del meeting a Catanzaro?..perchè se è quello mi spiace deluderti ma al Megahrtz otl (che ho auvto) non ci somiglia neanhce col cannocchiale.

    il Ming da cinese d'accatto gli passa infiniti punti..

    Incomincio a pensare, Giorgio, che si risponda alle persone senza aver letto quello che dicono, fenomeno assai strano e di difficile decifrazione e passibile di diverse interpretatzioni, tutte alquanto poco commendevoli ed interessanti.
    Ho scritto chiaro e tondo che il mio OTL è quello MHz ad una 6080 per cuffie : cosa c'entra quello che Giovanni ha portato a casa tua ?
    Mah... Neutral


    _________________
    Chicco.

    Forza paris
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 342
    Data d'iscrizione : 2010-04-29
    Età : 57
    Località : Rende

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Forza paris on Mon Sep 13, 2010 8:36 am

    realmassy wrote:
    Ad minchiam?? Se abitavo ancora a Livorno ti rispondevo cosi' "Ma caaaa v'oi????"
    Mi spieghi per quale motivo se uno la pensa diversamente da te deve essere "ad minchiam"??

    Cosa vuoi tu, io da te non voglio niente, ammesso che nelle condizioni attuali tu possa essere in grado di arrecare a chicchessia - discorrendo di hi-fi, naturalmente - qualche utilità !
    Esordisci attribuendomi affermazioni che non ho mai fatto e delle quali ho spiegato il senso, già ben chiaro in prima battuta, autonominandoti interprete delle mie intenzioni, solo per dire quello che pensi, e te ne esci fuori con la diversità di pensiero ?
    Ma per cortesia...

    realmassy wrote:
    Si stava parlando dell'ampli di Zio Bob e te ne vieni fuori con le solite tiritere delle cineserie..ma perche?? Perche' devi sentire il bisogno ti tirarle in ballo, ribadisco, con la spocchia dell'italiano, e per giunta autocostruttore? Solo perche' te hai la conoscenza (e ti ammiro per questo) devi farla pesare e trattare da accatoni chi non ce l'ha.
    E' un continuo sparare sentenze, parlare di sfigati, accattoni, e poi vi lamentate se qualcuno si altera e si offende.

    Parli di polemiche stupide riferendoti a me, e non ti rendi conto che tu per primo hai tirato in ballo qualcosa che non c'entra nulla, anzi NULLA, col thread.

    Anzitutto, se segui lo sviluppo del thread, è stato Giorgio a parlare di inadeguatezza del valore di alcuni apparecchi MHz al prezzo al quale vengono venduti, assegnando una convenienza economica superiore nonchè una fruizione migliore ad oscuri apparecchi di importazione orientale : siccome non sono d'accordo perchè non posso dire la mia ?
    Ho proposto per caso di fucilare Giorgio in piazza ?
    Ti ripeto, a tenere il saldatore in mano e seguire il layout di un circuito non ci vuole una cippa e, sapendo scegliere il progetto che vuoi realizzare - con riferimento all'ideatore del kit - si può contare anche sull'assistenza alla sua realizzazione : ti invito a provarci !
    Ma soprattutto chiariamo che non ho mai parlato di accattoni, di sfigati e chi più ne ha ne metta !
    Mi dici, per cortesia, a chi ed in quale occasione mi sono riferito in questi termini ?
    O mi devi affibbiare una ulteriore, presunta, implicita, intenzione di ciò ?
    Attualmente faccio obiettivamente parte della categoria dei... morti di fame e mi comporto di conseguenza ma da questo non faccio dipendere alcuna inferiorità personale nè penso ad armare gigliottine in piazza nei confronti di chi ha più di me : ognuno ha la sua storia, le occasioni perse e la responsabilità delle scelte operate ma il valore - basso o alto - di una persona non dipende dai beni che possiede !

    Pensavo fossi più maturo, Massimiliano, ed invece parli e ti comporti come un ragazzino, inesperto delle cose della vita e incapace di avere rapporti adulti con le altre persone...


    _________________
    Chicco.

    Forza paris
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 342
    Data d'iscrizione : 2010-04-29
    Età : 57
    Località : Rende

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Forza paris on Mon Sep 13, 2010 8:47 am

    realmassy wrote:
    Ovvia Chicco....falla finita.
    Secondo te Giovanni va in giro a bruciare i telai?
    Per luddismo, in un contesto contemporaneo, ci si riferisce a un atteggiamento anti-industriale e contrario alle evoluzioni politico-economiche.
    Volendo pero' quelle parole sono anche molto qualunquiste.

    Giusto per la precisione, Massimiliano, per luddismo, nell'autentico significato del termine, si intende la finalizzazione violenta di un atteggiamento antindustriale : il senso da te auspicato annovererebbe tra i distruttori della proprietà privata - e quindi tra i criminali - qualsiasi persona critica di deprecabili aspetti dell'economia di mercato.
    Non esiste nessun qualunquismo nelle dichiarazioni di Giovanni ma solo la constatazione che alla subordinazione della prestazione lavorativa non possa seguire la subordinazione della persona che quella prestazione svolge, per dirla alla Giugni.


    _________________
    Chicco.

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  realmassy on Mon Sep 13, 2010 8:56 am

    Forza paris wrote:
    Cosa vuoi tu, io da te non voglio niente, ammesso che nelle condizioni attuali tu possa essere in grado di arrecare a chicchessia - discorrendo di hi-fi, naturalmente - qualche utilità !
    Esordisci attribuendomi affermazioni che non ho mai fatto e delle quali ho spiegato il senso, già ben chiaro in prima battuta, autonominandoti interprete delle mie intenzioni, solo per dire quello che pensi, e te ne esci fuori con la diversità di pensiero ?
    Ma per cortesia...
    Difatti qui la discussione non ha nulla a che fare con l'hif-fi.
    Cineserie elettromagnetiche d'accatto l'hai scritto te, non io, da parte mia nn e' MAI, ripeto MAI (vatti a rileggere i miei post) uscita una parola di disprezzo per chi, piu' fortunato di me, ha piu' soldi da investire nei suoi hobby.
    Ripeto vai a rileggere i post.
    Chi continua a disprezzare (a meno che parlare di cineserie elettromagnetiche d'accatto sia un complimento) sono altri, a questo punto ci sei anche tu.

    Non mi mettere in bocca parole che non ho detto: sai bene (perche' sei una persona intelligente) a quale discussione e all'autore della stessa mi riferisco quando parlo di sfigati.
    Ci sono persone qui dentro che pure avendo molto (elettroniche, cuffie e risorse) non si sono mai permessi di fare affermazioni di questo genere, ne di guardare le persone dall'alto in basso giudicandole per il fatto di avere roba fatta in italia o in cina.
    Per me la polemica finisce qui.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    Ospite
    Guest

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Ospite on Mon Sep 13, 2010 9:59 am

    Io rimango allibito da questa nuova generazione di rampanti, priva di qualsiasi attività discernitiva, intercalata in un vortice di astensionismo patriottico, cieca nel non vedere una situazione catastrofica di un'economia, che si regge sulle rotonde e su di un presunto turismo, vivacizzato dall'illusione, mera, di percepire facili guadagni, fregando il prossimo.
    Il piccolo artigiano è la parva res rimasta come caposaldo della nostra tradizione tecnologica e culturale.
    Abbiamo fabbriche vetuste, figlie di un'ottusità politica priva di limiti visibili. Quando ascolto i personaggi che recitano nel carrozzone di Confindustria, i quali hanno sbolognato all'estero il 60% della produzione e continuano a limare a proprio favore i vari C.C.N.L. mi viene il vomito. Portiamo tutto all'estero ... compriamo materiale cinese, frutto di uno sfruttamento di ogni risorsa geneticamente terrestre (Forse aliena ...). E' tutto a posto ... altro che luddismo. Andate un paio di giorni a Prato ... non c'è un cinese sepolto nel cimitero.
    Luddismo ? Forse da applicare in altri miserabili territori. Non ci meritiamo niente, ma purtoppo ce ne accorgeremo presto ...
    E le cuffie non c'entrano niente !

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  realmassy on Mon Sep 13, 2010 10:25 am

    daiwahead wrote:Io rimango allibito da questa nuova generazione di rampanti, priva di qualsiasi attività discernitiva, intercalata in un vortice di astensionismo patriottico, cieca nel non vedere una situazione catastrofica di un'economia, che si regge sulle rotonde e su di un presunto turismo, vivacizzato dall'illusione, mera, di percepire facili guadagni, fregando il prossimo.
    Il piccolo artigiano è la parva res rimasta come caposaldo della nostra tradizione tecnologica e culturale.
    Abbiamo fabbriche vetuste, figlie di un'ottusità politica priva di limiti visibili. Quando ascolto i personaggi che recitano nel carrozzone di Confindustria, i quali hanno sbolognato all'estero il 60% della produzione e continuano a limare a proprio favore i vari C.C.N.L. mi viene il vomito. Portiamo tutto all'estero ... compriamo materiale cinese, frutto di uno sfruttamento di ogni risorsa geneticamente terrestre (Forse aliena ...). E' tutto a posto ... altro che luddismo. Andate un paio di giorni a Prato ... non c'è un cinese sepolto nel cimitero.
    Luddismo ? Forse da applicare in altri miserabili territori. Non ci meritiamo niente, ma purtoppo ce ne accorgeremo presto ...
    E le cuffie non c'entrano niente !
    Giovanni, per una volta mi trovi completamente d'accordo.
    Lungi da me sminuire la produzione italiana, ma e' sbagliato il modo di pensare che quello che arriva dall'estero sia sempre una porcheria.
    Ti faccio un esempio: io vivo in Inghilterra, qui la carne di manzo 100% british e' considerata il non plus ultra, il massimo. Noi sabbiamo bene in Italia che la qualita' della carne inglese e' scarsa, molto scarsa, ma e' ovvio che ognuno cerchi di "tirare l'acqua al proprio mulino" e difendere la produzione nazionale. Ma dire che la carne inglese sia maigliore di quella italian, semplicemente non e' la verita'.
    Allo stesso modo difendere per partito preso tutto cio' che e' italiano e' sbagliato, il buono e il cattivo ci sono in tutti i campi.
    Vogliamo per caso dire che la burocrazia italiana e' al pari di quella francese?
    O che la civilta' inglese, capace di fare interminabili code aspettando il bus, non sia superiore a quella italiana?
    Nell'artigianato siamo sicuramente un passo avanti rispetto a tutti, ma purtroppo bisogna considerare anche gli aspetti economici.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12056
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  vulcan on Mon Sep 13, 2010 10:27 am

    Chiariamo una cosa io credo che i cinesi come giustamente ha detto Sal sono sfruttati e dentro un sistema che NOI abbiamo creato inizialmente disprezzando i loro prodotti...per poi finire ad impiantare NOI le fabbriche in cina
    Un caso lampante è il nome Kef che gli audiofili ben conoscono....hanno impiantato una fabbrica da mille e una notte in Cina si fa tutto lì....credo che gli operai Kef inglesi non se la passino bene

    Per il termine "d'accatto" io capisco rivolgersi ad un fornitore che senza puntare alla qualità pensa al prezzo, una domanda se l'ampli con le El84 costa finito al pubblico 600 € seguendo tutti i vari passaggi....presumibilmente esce dalla fabbrica a 150/200 €...che qualità ci può essere nei trasformatori??
    Ecco che qui interviene l'artigiano che lavora con nuclei ferromagnetici di qualità e resine permesse dal regolamento della comunità europea
    Attenzione che il materiale ferromagnetico es Mu-Metal costa minimo dieci volte il normale, e le fusioni hanno parecchie perdite, ma non solo sono 2-3 aziende al mondo che lo fanno
    L'ampli cinese d'attacco è rivolto ad un vasto pubblico ma ricordandosi che è costruito con materiali non esattamente di prima qualità, attenzione che alcuni marchi cinesi costruiscono in proprio, ma nell'entroterra ci sono fabbriche piccolissime che costriscono ampli economici da rimarchiare...qui siamo sul medio-pessimo
    Cosa mi fa incazzare il fatto che alcuni costruttori europei dal nome altisonante si fanno fare tutto in Cina e poi pretendono cifre astronomiche per un cinese
    Mi incazzo quando vedo che la Fiat fa attivo e dividendi, subito dopo annuncia la chiusura degli stabilimenti italiani
    Se sono finiti a Detroit è solo per spremere un popolo di disperati rimasti senza lavoro, ci credo poco nell'umanità di quella azienda, e non entro in merito agli stipendi più bassi d'Europa
    Un conoscente lavora nella catena Wolkswagen guadagna da 2/3 volte un operaio Fiat, qualcuno dirà la Germania è più cara....l'ho visto in 3 anni di seguito cosa costa vivere lì
    Per non parlare di una azienda chiusa da noi..nata con contributi pubblici....ora abilmente chiusa e gli impianti in fase di smontaggio vanno in Yugoslavia questo proprio non glielo avrei mai permesso...te ne vai bene ma gli impianti rimangono
    Io capisco bene cosa vuole dire Giovanni perchè ne abbiamo parlato più volte per telefono, magari non siamo d'accordo ma io conosco bene la realtà dove lui lavora, quindi colgo al volo il suo sentimentoi di rabbia che non è anticinese ma anti una situazione che noi nel mondo abbiamo creato...e solo adesso iniziamo a capire....
    Come ho detto noi siamo un forum di hifi ogni tanto ci attacchiamo a situazioni socio-politiche che ben poco hanno da fare con la passione, e che disturbano il nostro quieto vivere
    A questo punto occorrerebbe affrontare questi argomenti in ot, onde evitare di inquinare il Topic del nipotino che è felice di parlare del suo ampli


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Ospite
    Guest

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Ospite on Mon Sep 13, 2010 11:57 am

    realmassy wrote:
    daiwahead wrote:Io rimango allibito da questa nuova generazione di rampanti, priva di qualsiasi attività discernitiva, intercalata in un vortice di astensionismo patriottico, cieca nel non vedere una situazione catastrofica di un'economia, che si regge sulle rotonde e su di un presunto turismo, vivacizzato dall'illusione, mera, di percepire facili guadagni, fregando il prossimo.
    Il piccolo artigiano è la parva res rimasta come caposaldo della nostra tradizione tecnologica e culturale.
    Abbiamo fabbriche vetuste, figlie di un'ottusità politica priva di limiti visibili. Quando ascolto i personaggi che recitano nel carrozzone di Confindustria, i quali hanno sbolognato all'estero il 60% della produzione e continuano a limare a proprio favore i vari C.C.N.L. mi viene il vomito. Portiamo tutto all'estero ... compriamo materiale cinese, frutto di uno sfruttamento di ogni risorsa geneticamente terrestre (Forse aliena ...). E' tutto a posto ... altro che luddismo. Andate un paio di giorni a Prato ... non c'è un cinese sepolto nel cimitero.
    Luddismo ? Forse da applicare in altri miserabili territori. Non ci meritiamo niente, ma purtoppo ce ne accorgeremo presto ...
    E le cuffie non c'entrano niente !
    Giovanni, per una volta mi trovi completamente d'accordo.
    Lungi da me sminuire la produzione italiana, ma e' sbagliato il modo di pensare che quello che arriva dall'estero sia sempre una porcheria.
    Ti faccio un esempio: io vivo in Inghilterra, qui la carne di manzo 100% british e' considerata il non plus ultra, il massimo. Noi sabbiamo bene in Italia che la qualita' della carne inglese e' scarsa, molto scarsa, ma e' ovvio che ognuno cerchi di "tirare l'acqua al proprio mulino" e difendere la produzione nazionale. Ma dire che la carne inglese sia maigliore di quella italian, semplicemente non e' la verita'.
    Allo stesso modo difendere per partito preso tutto cio' che e' italiano e' sbagliato, il buono e il cattivo ci sono in tutti i campi.
    Vogliamo per caso dire che la burocrazia italiana e' al pari di quella francese?
    O che la civilta' inglese, capace di fare interminabili code aspettando il bus, non sia superiore a quella italiana?
    Nell'artigianato siamo sicuramente un passo avanti rispetto a tutti, ma purtroppo bisogna considerare anche gli aspetti economici.
    Massimiliano,
    i fraintendimenti ci sono sempre e possono portare a discussioni interessanti seppure trattate in sedi non opportune, sfruttando uno spazio gentilmente concesso, donato senza sottesi fini politici (Vedi altro lido con tanto di candidatura ...).
    I costi di produzione, in Italia e nei paesi europei è superiore al resto del mondo (Usa compresa ovviamente). Ma la qualità della nostra vita, fino a tre quattro anni fa è stata oltremodo decente. E' da un paio di anni che subiamo una crisi, comunque cercata e voluta, unica dal dopo guerra. In Italia stiamo perdendo posti di lavoro. Anche in Inghilterra stessa situazione, leggo. Le persone sono costrette ad acquistare merci cinesi perchè soldi non ce ne sono più o perlomeno ce lo fanno credere e ce lo impongono. Cosa fa il nostro sistema politico ed economico ? Decentra tutto nei paesi del terzo mondo, depauperando la nostra asfittica economia. La più grande azienda italiana è un'azienda di ricatto da più di 50 anni (Marchionne è la punta dell'iceberg).
    In un settore di nicchia come il nostro è triste vedere arrancare piccoli artigiani, sempre disponibili e talentuosi. Sono l'ultimo baluardo, la trincea ancora attiva della nostra ARTE.
    Nessuna polemica ... solo una oggettiva lettura del nostro modus vivendi ...

    Forza paris
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 342
    Data d'iscrizione : 2010-04-29
    Età : 57
    Località : Rende

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Forza paris on Mon Sep 13, 2010 11:58 am

    realmassy wrote:
    Difatti qui la discussione non ha nulla a che fare con l'hif-fi.
    Cineserie elettromagnetiche d'accatto l'hai scritto te, non io, da parte mia nn e' MAI, ripeto MAI (vatti a rileggere i miei post) uscita una parola di disprezzo per chi, piu' fortunato di me, ha piu' soldi da investire nei suoi hobby.
    Ripeto vai a rileggere i post.
    Chi continua a disprezzare (a meno che parlare di cineserie elettromagnetiche d'accatto sia un complimento) sono altri, a questo punto ci sei anche tu.

    Non mi mettere in bocca parole che non ho detto: sai bene (perche' sei una persona intelligente) a quale discussione e all'autore della stessa mi riferisco quando parlo di sfigati.
    Ci sono persone qui dentro che pure avendo molto (elettroniche, cuffie e risorse) non si sono mai permessi di fare affermazioni di questo genere, ne di guardare le persone dall'alto in basso giudicandole per il fatto di avere roba fatta in italia o in cina.
    Per me la polemica finisce qui.

    Ma per me la discussione ha a che fare solo con l'hi-fi, Massimiliano !
    Ed ho già abbondantemente spiegato il senso delle mie parole, unicamente dirette a propugnare una scelta di qualità - per quanto relativa alla personale disponibilità economica - dell'acquisto, scelta che si riflette nella qualità dell'ascolto.
    La polemica non doveva mai nascere perchè io non ho attribuito qualità personali ad una determinata scelta d'acquisto ma ho inteso, solo obiettivamente, dire che la differenza tra un avvolgimento a regola d'arte - a partire dal progetto per finire alla sua pratica realizzazione - ed uno realizzato in economia è passibile di incidere pesantemente sul risultato d'ascolto : come si fa ad ignorare ciò quando passiamo parte del nostro tempo a raccontarci le nostre esperienze di fine tuning cambiando un cavo o una valvola ?
    Perchè devi far discendere considerazioni personali, addirittura di presunto disprezzo, da questa affermazione nei confronti di chi non si può permettere di acquistare roba costosa ?
    Non l'ho mai detto !
    L'ho capito che ti ha dato fastidio l'affermazione di Nik, e allora dobbiamo pagarne tutti lo scotto quando intervieni nei thread ?
    Eppure era ben comprensibile che la sua non era nient'altro che una battuta - al limite non felice - ben spiegabile alla luce della semplice considerazione che l'audiofilia per lui - che si occupa dei temi più intimi degli interrogativi sull'esistenza umana, si creda o non si creda - rappresenti sicuramente l'unica valvola di sfogo e di contatto più forte con il mondo materiale : è anche lui un uomo o no ?
    Chi ti/vi ha autorizzato a sentirti/vi in diritto di mettere per una banale affermazione addirittura in discussione il suo ruolo pastorale, la capacità di svolgere il suo compito ?
    Ma ci rendiamo conto ?
    Magari stiamo parlando di una persona che è andata in qualche missione a portare conforto a qualche sperduta, povera popolazione oppure che deve alleviare - sopportandolo a sua volta - il peso di chissà quali scrupoli di coscienza o ancora che aiuta concretamente chissà quante persone...
    Cerca di comportarti da persona matura, Massimiliano, che sei un padre di famiglia, e - tu come altri - di evitare di tranciare giudizi sommari su persone che conoscete solo per la loro frequentazione ad un Forum : si può essere d'accordo o meno su ciò che si dice ma limitiamo l'accordo od il disaccordo all'argomento senza traslarlo alle persone.


    _________________
    Chicco.

    Forza paris
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 342
    Data d'iscrizione : 2010-04-29
    Età : 57
    Località : Rende

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Forza paris on Mon Sep 13, 2010 12:03 pm

    vulcan wrote:
    ...
    Per il termine "d'accatto" io capisco rivolgersi ad un fornitore che senza puntare alla qualità pensa al prezzo, una domanda se l'ampli con le El84 costa finito al pubblico 600 € seguendo tutti i vari passaggi....presumibilmente esce dalla fabbrica a 150/200 €...che qualità ci può essere nei trasformatori??
    ...

    E ti assicuro, Nicola, che non intendevo dire altro !
    Fermo restando che condivido il resto del tuo post...


    _________________
    Chicco.

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  realmassy on Mon Sep 13, 2010 12:24 pm

    Forza paris wrote:
    La polemica non doveva mai nascere perchè io non ho attribuito qualità personali ad una determinata scelta d'acquisto ma ho inteso, solo obiettivamente, dire che la differenza tra un avvolgimento a regola d'arte - a partire dal progetto per finire alla sua pratica realizzazione - ed uno realizzato in economia è passibile di incidere pesantemente sul risultato d'ascolto : come si fa ad ignorare ciò quando passiamo parte del nostro tempo a raccontarci le nostre esperienze di fine tuning cambiando un cavo o una valvola ?
    Siamo off topic e ormai ci rimaniamo va, Nicola ci perdonera' Embarassed
    Non ho mai scritto ne detto che la qualita' delle mie (come quelle di altri) cineserie e' superiore a quella di prodotti artigianali italiani, mai.
    Io pero' ti porto il mio esempio, e ti spiego come mai, per esempio, ho deciso di acquistare il Woo 3 (Jack Woo e' cinese, anche se vive in USA): avevo 3 alternative, l'OTL di TPaudio, l'OTL di megahertz, il Woo 3.
    Del TPAudio non ho capito come suona, alcuni dicono che e' ottimo, a maggior ragione per i soldi che costa, altri dicono lascia perdere. Non lo posso ascoltare, quindi nell'incertezza lascio perdere.
    Megahertz, ne parlano bene, sembrano tutti soddisfatti, ma costa 500 euro, poi ci sono 40 euro di spedizione (poi vi dico quanto costa dagli USA), la spedizione in Italia se qualcosa va storto costa un botto (non si sa per quale motivo), poi ci sono le paypal fees, insomma si va intorno ai 600 euro (poco meno di 500 sterline).
    Se non mi piace me lo tengo, perche' nessuno qui in UK conosce megahertz, e non posso certo venderlo in Italia, perche mi costa un botto di spedizione.
    Rimane il Woo, conosciuto, ottime recensione, buona costruzione...e costa 358 sterline spedito dagli USA. Uh..guarda un po', funziona anche con la 110...Se qualcosa non va e non mi piace lo rivendo facilmente e ci peredero' solamente le spese di spedizione
    Al mio posto cosa faresti/fareste?
    Compro il prodotto italiano solo per il gusto di essere italiano?
    Certo, rimarro' col dubbio che il Megahertz suoni meglio...


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    Ospite
    Guest

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Ospite on Mon Sep 13, 2010 12:55 pm

    daiwahead wrote:
    realmassy wrote:
    daiwahead wrote:Io rimango allibito da questa nuova generazione di rampanti, priva di qualsiasi attività discernitiva, intercalata in un vortice di astensionismo patriottico, cieca nel non vedere una situazione catastrofica di un'economia, che si regge sulle rotonde e su di un presunto turismo, vivacizzato dall'illusione, mera, di percepire facili guadagni, fregando il prossimo.
    Il piccolo artigiano è la parva res rimasta come caposaldo della nostra tradizione tecnologica e culturale.
    Abbiamo fabbriche vetuste, figlie di un'ottusità politica priva di limiti visibili. Quando ascolto i personaggi che recitano nel carrozzone di Confindustria, i quali hanno sbolognato all'estero il 60% della produzione e continuano a limare a proprio favore i vari C.C.N.L. mi viene il vomito. Portiamo tutto all'estero ... compriamo materiale cinese, frutto di uno sfruttamento di ogni risorsa geneticamente terrestre (Forse aliena ...). E' tutto a posto ... altro che luddismo. Andate un paio di giorni a Prato ... non c'è un cinese sepolto nel cimitero.
    Luddismo ? Forse da applicare in altri miserabili territori. Non ci meritiamo niente, ma purtoppo ce ne accorgeremo presto ...
    E le cuffie non c'entrano niente !
    Giovanni, per una volta mi trovi completamente d'accordo.
    Lungi da me sminuire la produzione italiana, ma e' sbagliato il modo di pensare che quello che arriva dall'estero sia sempre una porcheria.
    Ti faccio un esempio: io vivo in Inghilterra, qui la carne di manzo 100% british e' considerata il non plus ultra, il massimo. Noi sabbiamo bene in Italia che la qualita' della carne inglese e' scarsa, molto scarsa, ma e' ovvio che ognuno cerchi di "tirare l'acqua al proprio mulino" e difendere la produzione nazionale. Ma dire che la carne inglese sia maigliore di quella italian, semplicemente non e' la verita'.
    Allo stesso modo difendere per partito preso tutto cio' che e' italiano e' sbagliato, il buono e il cattivo ci sono in tutti i campi.
    Vogliamo per caso dire che la burocrazia italiana e' al pari di quella francese?
    O che la civilta' inglese, capace di fare interminabili code aspettando il bus, non sia superiore a quella italiana?
    Nell'artigianato siamo sicuramente un passo avanti rispetto a tutti, ma purtroppo bisogna considerare anche gli aspetti economici.
    Massimiliano,
    i fraintendimenti ci sono sempre e possono portare a discussioni interessanti seppure trattate in sedi non opportune, sfruttando uno spazio gentilmente concesso, donato senza sottesi fini politici (Vedi altro lido con tanto di candidatura ...).
    I costi di produzione, in Italia e nei paesi europei sono superiori al resto del mondo (Usa compresa ovviamente). Ma la qualità della nostra vita, fino a tre quattro anni fa è stata oltremodo decente. E' da un paio di anni che subiamo una crisi, comunque cercata e voluta, unica dal dopo guerra. In Italia stiamo perdendo posti di lavoro. Anche in Inghilterra stessa situazione, leggo. Le persone sono costrette ad acquistare merci cinesi perchè soldi non ce ne sono più o perlomeno ce lo fanno credere e ce lo impongono. Cosa fa il nostro sistema politico ed economico ? Decentra tutto nei paesi del terzo mondo, depauperando la nostra asfittica economia. La più grande azienda italiana è un'azienda di ricatto da più di 50 anni (Marchionne è la punta dell'iceberg).
    In un settore di nicchia come il nostro è triste vedere arrancare piccoli artigiani, sempre disponibili e talentuosi. Sono l'ultimo baluardo, la trincea ancora attiva della nostra ARTE.
    Nessuna polemica ... solo una oggettiva lettura del nostro modus vivendi ...

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12056
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  vulcan on Mon Sep 13, 2010 1:36 pm

    Forza paris wrote:
    vulcan wrote:
    ...
    Per il termine "d'accatto" io capisco rivolgersi ad un fornitore che senza puntare alla qualità pensa al prezzo, una domanda se l'ampli con le El84 costa finito al pubblico 600 € seguendo tutti i vari passaggi....presumibilmente esce dalla fabbrica a 150/200 €...che qualità ci può essere nei trasformatori??
    ...

    E ti assicuro, Nicola, che non intendevo dire altro !
    Fermo restando che condivido il resto del tuo post...

    Io l'ho capito bene il tuo spirito e lo condivido, la qualità è qualità...l'artigianato è un altra cosa ancora

    Per apprezzare la qualità bisogna conoscerla...sennò si tratta di posizioni legate al preconcetto e alla scarsa conoscenza della materia e queste solitamente sono fuorvianti


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  realmassy on Mon Sep 13, 2010 2:12 pm

    daiwahead wrote:
    Massimiliano,
    i fraintendimenti ci sono sempre e possono portare a discussioni interessanti seppure trattate in sedi non opportune, sfruttando uno spazio gentilmente concesso, donato senza sottesi fini politici (Vedi altro lido con tanto di candidatura ...).
    I costi di produzione, in Italia e nei paesi europei è superiore al resto del mondo (Usa compresa ovviamente). Ma la qualità della nostra vita, fino a tre quattro anni fa è stata oltremodo decente. E' da un paio di anni che subiamo una crisi, comunque cercata e voluta, unica dal dopo guerra. In Italia stiamo perdendo posti di lavoro. Anche in Inghilterra stessa situazione, leggo. Le persone sono costrette ad acquistare merci cinesi perchè soldi non ce ne sono più o perlomeno ce lo fanno credere e ce lo impongono. Cosa fa il nostro sistema politico ed economico ? Decentra tutto nei paesi del terzo mondo, depauperando la nostra asfittica economia. La più grande azienda italiana è un'azienda di ricatto da più di 50 anni (Marchionne è la punta dell'iceberg).
    In un settore di nicchia come il nostro è triste vedere arrancare piccoli artigiani, sempre disponibili e talentuosi. Sono l'ultimo baluardo, la trincea ancora attiva della nostra ARTE.
    Nessuna polemica ... solo una oggettiva lettura del nostro modus vivendi ...
    Purtroppo hai ancora ragione.
    La situazione italiana e' ancor piu' tragica di quella inglese.
    Nessun investimento a lungo termine e' stato fatto in Italia negli ultimi 30/40 anni. Viviamo purtroppo ancora grazie al boom economico degli anni 60, nessun cambiamento infrastrutturale, nessun ricambio della classe politica, aziende che sopravvivono grazie ai contributi statali da decine di anni...


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12056
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  vulcan on Mon Sep 13, 2010 2:18 pm

    Il peggio è che vengono dall'estero gli diamo il terreno ed i soldi per creare le stutture lavorano pochi anni, smontano le strutture (pagate da noi) e le portano all'estero con la compiacenza di Neutral Neutral due categorie di abbietti che vivono alle nostre spalle
    Mi rendo conto che mi vorrei sfogare ma non siamo nella sede adatta ma credo che abbiamo ben chiare le cose come stanno
    Per fortuna non possiamo parlare di politica e religione


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  realmassy on Mon Sep 13, 2010 2:26 pm

    vulcan wrote:Il peggio è che vengono dall'estero gli diamo il terreno ed i soldi per creare le stutture lavorano pochi anni, smontano le strutture (pagate da noi) e le portano all'estero con la compiacenza di Neutral Neutral due categorie di abbietti che vivono alle nostre spalle
    Mi rendo conto che mi vorrei sfogare ma non siamo nella sede adatta ma credo che abbiamo ben chiare le cose come stanno
    Per fortuna non possiamo parlare di politica e religione
    OK, got it Nicola!
    Parliamo di cuffie va...non ci facciamo il sangue amaro Rolling Eyes


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12056
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  vulcan on Mon Sep 13, 2010 2:30 pm

    sunny Zio bob è scappato via Laughing



    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8706
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Edmond on Mon Sep 13, 2010 2:34 pm

    Come non comprenderlo............


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Forza paris
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 342
    Data d'iscrizione : 2010-04-29
    Età : 57
    Località : Rende

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Forza paris on Mon Sep 13, 2010 3:11 pm

    realmassy wrote:
    Siamo off topic e ormai ci rimaniamo va, Nicola ci perdonera' Embarassed
    Non ho mai scritto ne detto che la qualita' delle mie (come quelle di altri) cineserie e' superiore a quella di prodotti artigianali italiani, mai.
    Io pero' ti porto il mio esempio, e ti spiego come mai, per esempio, ho deciso di acquistare il Woo 3 (Jack Woo e' cinese, anche se vive in USA): avevo 3 alternative, l'OTL di TPaudio, l'OTL di megahertz, il Woo 3.
    Del TPAudio non ho capito come suona, alcuni dicono che e' ottimo, a maggior ragione per i soldi che costa, altri dicono lascia perdere. Non lo posso ascoltare, quindi nell'incertezza lascio perdere.
    Megahertz, ne parlano bene, sembrano tutti soddisfatti, ma costa 500 euro, poi ci sono 40 euro di spedizione (poi vi dico quanto costa dagli USA), la spedizione in Italia se qualcosa va storto costa un botto (non si sa per quale motivo), poi ci sono le paypal fees, insomma si va intorno ai 600 euro (poco meno di 500 sterline).
    Se non mi piace me lo tengo, perche' nessuno qui in UK conosce megahertz, e non posso certo venderlo in Italia, perche mi costa un botto di spedizione.
    Rimane il Woo, conosciuto, ottime recensione, buona costruzione...e costa 358 sterline spedito dagli USA. Uh..guarda un po', funziona anche con la 110...Se qualcosa non va e non mi piace lo rivendo facilmente e ci peredero' solamente le spese di spedizione
    Al mio posto cosa faresti/fareste?
    Compro il prodotto italiano solo per il gusto di essere italiano?
    Certo, rimarro' col dubbio che il Megahertz suoni meglio...

    Se sei soddisfatto del risultato raggiunto va benissimo così !
    Sicuramente avrai la possibilità di sentire il piccolo MHz in seguito, magari quando torni in Italia.
    Ma attenzione che, pur non conoscendo il Woo 3, il mio discorso non era di tipo razzista diretto, cioè, a discriminare progettisti orientali o prodotti comunque di buon livello - come sembra il Woo - quanto quei prodotti anonimi di prezzo palesemente basso per essere in grado di suonare dignitosamente, a causa delle forzose economie in essi realizzate.


    _________________
    Chicco.

    Ospite
    Guest

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  Ospite on Mon Sep 13, 2010 3:32 pm

    l´artigianato, soprattutto italiano, é quello che ti assicura la migliore qualitá e la realizzazione di un prodotto su misura, praticamente come una sartoria.
    ma quando ti fai costruire un prodotto di questi te lo tieni o lo vendi con grosse perdite.
    giá é difficile vendere i prodotti di produzione industriale tanto é che ormai(nei limiti del possibile)offro la spedizione.
    i prodotti su misura quasi non si vendono
    arturo

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3579
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  archigius on Mon Sep 13, 2010 4:00 pm

    arturo wrote:l´artigianato, soprattutto italiano, é quello che ti assicura la migliore qualitá e la realizzazione di un prodotto su misura, praticamente come una sartoria.
    ma quando ti fai costruire un prodotto di questi te lo tieni o lo vendi con grosse perdite.
    giá é difficile vendere i prodotti di produzione industriale tanto é che ormai(nei limiti del possibile)offro la spedizione.
    i prodotti su misura quasi non si vendono
    arturo

    E' così infatti. Un prodotto di questo tipo rappresenta una scelta definitiva o quasi.

    Il vantaggio è che al sorgere di difficoltà o nuove esigenze si può dialogare in maniera diretta col progettista e richiedere modifiche, come sta capitando a me con le K1000.

    Lo svantaggio è la più difficile rivendibilità, specie all'estero dove è quasi impossibile.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: TPaudio:Finalmente..brividi caldi!!

    Post  realmassy on Mon Sep 13, 2010 4:13 pm

    arturo wrote:l´artigianato, soprattutto italiano, é quello che ti assicura la migliore qualitá e la realizzazione di un prodotto su misura, praticamente come una sartoria.
    ma quando ti fai costruire un prodotto di questi te lo tieni o lo vendi con grosse perdite.
    giá é difficile vendere i prodotti di produzione industriale tanto é che ormai(nei limiti del possibile)offro la spedizione.
    i prodotti su misura quasi non si vendono
    arturo
    Bravo Arturo. In due parole ti sei spiegato meglio di me. Il problema piu' grosso e' proprio quello della rivendibilita'


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 12:36 pm