Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Share

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  archigius on Thu Sep 30, 2010 11:15 am

    In questi giorni sto avendo il piacere di confrontare nel mio impianto queste due grandi cuffie.

    Fra tutte quelle ascoltate, la K1000 e la T1 sono le mie preferite in assoluto; seguono ad una certa distanza a pari merito le Grado RS-1 e le Sony CD3000, terze le Denon D5000 modificate, di cui apprezzo sopratto la dinamica.

    Personaggi e interpreti

    Sorgente: lettore cd Denon DCD 500 AE. Questo è l'anello debole della catena, sicuramente una sorgente non al livello del resto dell'impianto, ma l'unica a disposizione in questo momento, dunque farò di necessità virtù.

    Amplificatore: Megahertz Marrano con uscita a trasformatori dedicata alla K1000, valvole di default Philips Miniwatt ECC83 e EL84 PM; l'ampli eroga circa 1.2/1.5 watt su 8 ohm, i trasformatori dedicati alla K1000 sono stati realizzati esterni per una serie di motivi di ordine pratico ed economico che non sto qui a spiegare; il loro compito è convertire il segnale da 8 ohm ad 80 ohm, facendo in modo che ai 120 ohm della cuffia arrivi circa 1 watt.
    Chiaro che la soluzione di montaggio interno con uno switch, forse avrebbe dato qualcosa in più, ma posso dirmi soddisfatto della resa finale, visto che la timbrica dell'amplificatore resta pressochè inalterata. La soluzione adottata mi permette di guadagnare 3/4 scatti di potenziometro (6/8 db) e di pilotare la cuffia entro un range di lavoro migliore per l'amplificatore.
    Curioso il fatto che il produttore abbia insistito per farli ad 80 ohm invece che a 120, sostenendo che con un'impedenza leggermente minore i trasformatori lavorassero meglio. L'apparecchio esterno che li contiene è collegato all'ampli principale con un cavo Cardas 4x24 AWG in configurazione litz; si tratta dello stesso identico cavo utilizzato per ricablare le Sennheiser HD600/650. A detta di Megahertz, un discreto cavo, morbido con buon smorzamento. Il cavo monta due jack XLR 4 poli maschio/maschio.


    Valvole:
    default: Philips Miniwatt ECC83 e PM Guitar Tubes EL84;
    alternative: Mullard ECC83 ed EL84;
    Valvo ECC83; Electro-Harmonix ECC83;
    El84 russe Reflektor; El84 JJ Tesla;



    Cavi di segnale
    : molto probabilmente autocostruiti (non da me) in argento, caratterizzati da un suono veloce ed una ampia resa scenica. Non conosco l'autore materiale del cavo perchè mi sono stati dati.

    Grafici della risposta in frequenza delle due cuffie (fonti Headroom e manuale K1000):




    Foto










    Un primo ascolto con le valvole meno pregiate (oltre alle ottime ECC83 Miniwatt, le EL84 erano di marchio PM Guitar Tubes) ha evidenziato, almeno per i miei gusti, una quasi parità fra le due cuffie. Là dove la K1000 si fa preferire per scena, trasparenza e messa a fuoco, la Tesla risponde con una tonalità di una naturalezza disarmante, un po' più chiusa ma avvolgente, dolce e al tempo stesso dettagliata e dinamica; in più il basso scende che è un piacere, senza essere ridondante.

    I dischi usati finora per il test sono:
    Pink Floyd - The Wall
    Lizz Wright - The orchard
    Michael Camilo e Tomatito - Spain e Spain again
    Litfiba - Spirito


    Una delle cose che ho notato immediatamente è l'estrema pilotabilità della Tesla, nonostante i 600 ohm. Suona praticamente attaccata a qualsiasi cosa, naturalmente con livelli qualitativi diversi, ma suona.
    Persino il mio lettore mp3 Cowon, al massimo del volume, riesce a farla suonare in maniera non indecente, anche se evidentemente forzata. Incredibile.

    -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Dopo la prima parte del test, in cui ho ascoltato i dischi elencati senza un preciso criterio, lasciandomi andare maggiormente alle sensazioni provate, la seconda ha visto il cambio delle valvole con la combinazione tutta Mullard.
    Lì la K1000 ha guadagnato quacosa in dolcezza, mentre la Tesla è risultata un po' scura per i miei gusti. Questo evidenzia la timbrica ben diversa delle due cuffie, accentuata dalle valvole.

    I dischi sono stati gli stessi della prima parte.
    Il test ha evidenziato una preferenza della Beyer per il rock. I Litfiba suonavano potenti, pieni ed autoritari, i giri di basso scolpiti nella roccia, le voci, se mi passate il termine, "testosteroniche", la gamma alta meno frizzante a causa del setup di valvole.
    Le frequenze medie/medio-alte della K1000 sono chiaramente più avanti rispetto alla concorrente, questo contribuisce a quel senso di maggiore trasparenza percepito con l'austriaca, le informazioni sono meglio delineate nei loro contorni.


    -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Ho da poco cominciato la terza parte di questo test.
    Le valvole montate attualmente sono una Philips Miniwatt ECC83 e due EL84 Reflektor russe.
    Attualmente in ascolto ho Carmen Consoli - Elettra, con la Tesla.
    Con questo setup di valvole la tedesca torna ad essere un pizzico più brillante e cattiva sul medio-alto, ma senza affaticare e conserva tutta la pienezza nella resa della voce della cantante.

    Stesso disco, stesse valvole, la K1000 suona appena più spigolosa in gamma media rispetto alla Tesla, anche se la resa complessiva resta di alto livello e molto piacevole.


    Una nota sul pilotaggio: lo stesso disco va ad ore 11 o poco più sulla T1, quasi ad ore 13 sulla K1000, che pur disponendo di circa 1 watt alla sua impedenza, si dimostra sempre un osso duro.


    ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Attualmente in ascolto:

    Camel - Camel

    Per chi non li conosce si tratta di un gruppo prog-rock anni '70, consigliato a chi ama il genere.
    Le valvole in uso al momento sono la ECC83 Miniwatt e le EL84 JJ Tesla.
    Su questo disco la K1000 si fa preferire decisamente, la registrazione è un po' chiusa e l'austriaca col suo senso di apertura riesce a non farle perdere emozione.
    Non sono mai stato così attratto contemporaneamente da due cuffie dalle caratteristiche così diverse, senza riuscire a capire quale preferisca: il calore ed il corpo dell'una e la leggerezza e la soavità dell'altra, due gioielli. Entrambe hanno dei pregi che apprezzo moltissimo! E dal confronto stanno venendo fuori tutti, associati a qualche difetto.

    Seguiranno altri aggiornamenti, la Tesla sarà con me fino a sabato e voglio ascoltare più cose possibile, per arrivare ad un risultato più completo.


    ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Attualmente in ascolto:

    Lizz Wright - The orchard

    Le valvole montate sono la ECC83 Miniwatt e le EL84 JJ Tesla. Questa combinazione mi piace particolarmente, perchè riesce ad unire una certa dolcezza, specie sulla parte vocale, con un buon equilibrio su entrambe le cuffie. La Miniwatt, in particolare, suona quasi identica alla Mullard che ho provato in precedenza.

    Questa bravissima cantante tendo spesso ad ascoltarla nelle ore serali/notturne; il suo jazz molto emozionale, pieno di anima, si esprime meravigliosamente nel timbro della sua voce, caldo e femminile.
    La difficoltà di questa incisone è proprio nel riprodurre la voce della cantante senza asprezze.
    Attualmente l'ascolto con la K1000 si rivela estremamente piacevole, anche se la voce, forse a causa dell'incisione, è un pelo più avanti del dovuto.

    Passando infatti alla T1, questo particolare della voce abbastanza in primo piano (niente di particolarmente esagerato, intendiamoci) si nota ugualmente, ma è meno marcato. La T1, col suo carattere semi-aperto, restituisce una prospettiva più intima di quest'album, quasi come se la cantante si trovasse lì a pochi metri in un locale più piccolo; in questo particolare aspetto mi ricorda la Grado RS-1 ed è questa una caratteristica che trovo molto affascinante. Con la RS-1 si è sul palco durante l'ascolto, di fianco al cantante, qui siamo appena sotto il palco; nonostante ciò non definirei la Tesla monitor, o quanto meno una monitor particolare, dal carattere tendenzialmente caldo, emozionale. Niente male davvero!

    Voglio aggiungere un altro particolare curioso, evidenziato da Joytoy in un altro thread.
    Ieri, quando ho ascoltato per la prima volta la nuova uscita a trasformatori dedicata alla K1000, di tanto in tanto trovavo l'ascolto un po' affaticante con la K1000; oggi, però, poche ore dopo, questo non mi accade più.
    Riflettendo su questo fatto, ho notato che ieri è stata una giornata particolarmente pesante per me, mentre oggi sono stato più riposato e rilassato.
    Dunque ecco il riferimento a ciò che diceva Joytoy, ovvero l'influenza delle condizioni psico-fisiche sui nostri ascolti, un parametro davvero da non trascurare, che ci può portare a farci opionioni sbagliate su qualcosa che abbiamo ascoltato poco e in condizioni non ideali.


    -----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    In ascolto:

    Sting - Symphonicities

    Valvole ECC83 Miniwatt ed EL84 Mullard

    Indubbiamente questa conformazione di valvole dà un qualcosa in più alla K1000, quel pizzico di asprezza nelle medie presente con le EL84 JJ Tesla sparisce completamente, lasciando spazio solo al piacere d'ascolto. La prestazione sfoderata della K1000 è di grande ampiezza scenica, riusciamo a percepire alla grande l'orchestra che accompagna il cantante, tutto è al suo posto, il palcoscenico è enorme, sembra di stare a teatro.
    La T1 ripete ancora una volta la sua prestazione più intima, dolce e meno ampia ma continua a conquistare con quel suo carattere di ascolto più da cuffia classica. Sia ben chiaro che questo non va a discapito dell'headstage, la cuffia non suona "in testa" ma certo non riesce a mostrare l'ampiezza scenica della K1000 o della HD800. Dopo queste due campionesse di headstage, però, io metterei proprio la T1 e considerando le concorrenti con cui ha a che fare, si tratta di un ottimo piazzamento.


    --------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    In ascolto:

    Gerge Benson - Bad Benson/ This is jazz vol.21

    Valvole ECC83 Miniwatt ed EL84 Mullard

    Ho confrontato la traccia "Clockwise", presente su entrambi gli album ed è venuto fuori la famosa seccatura delle incisioni fatte a cacchio. Il pezzo, ascoltato dal primo album, risulta pungente in gamma alta e a tratti fastidioso con la K1000; ma lo stesso, ascoltato dal secondo album, fila che è un piacere.

    Discorso identico con la T1, pur con la tipica minore apertura in alto della tedesca, a conferma di quanto male possano fare alla musica rimasterizzazioni non fedeli a quelle originali, almeno quando ascoltato attraverso strumenti dalla resa molto fedele.

    Incisione a parte, forse con questo tipo di jazz la T1 ha qualcosa in più, a causa della sua capacità di rendere in maniera stupenda i bassi per quantità, qualità e profondità. Il contrabbasso ascoltato con la T1 è un qualcosa che conquista senza se e senza ma. Bassi resi così bene li ho ascoltati solo sulla Grado HP2, ma questi scendono maggiormente.


    Stesso disco, sostituendo le EL84 JJ Tesla con le EL84 Mullard, risulta più tollerabile. E' ancora evidente come il mix sia sbilanciato verso le alte, aggressivo, ma le Mullard lo rendono più dolce di quel tanto che basta per essere ascoltabile con entrambe le cuffie. Meritano davvero la loro fama.



    ------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------


    Conclusioni


    Avevo intenzione di ascoltare ancora tante altre cose (e fino a sabato qualcos'altro sentirò), ma ormai mi fumano le orecchie! Credo che il test possa dichiararsi concluso.

    Difficile dire quale delle due preferisca personalmente, probabilmente, in senso assoluto, la K1000.
    C'è però un ma: la K1000 richiede, esige, a mio avviso, un setup estremamente ottimizzato: sorgente, cavi, valvole (per chi le usa) persino le giuste incisioni per dare il meglio.
    Nel mio caso il setup migliore è risultato essere quello tutto Mullard, seguito parimerito da quello con el84 Mullard ed ECC83 rispettivamente Philips Miniwatt NOS e JJ Tesla moderna.
    Ed ecco che se il possessore vuole sentirla veramente come si deve, occore che investa circa 200 euro in valvole NOS (ammesso che possa farlo). Un ulteriore affinamento potrebbe essere dato da un cavo di segnale più adatto. La K1000, quando messa nelle condizioni ideali, credo non abbia rivali.
    Le sue qualità come finezza di grana, dettaglio, headstage infinito, dinamica sono note a tutti, così come è noto il difetto di essere a volte un po' troppo analitica, specie con incisioni non corrette.

    Da parte sua, la Beyerdynamic Tesla T1 è una cuffia più easy nell'interfacciamento. Non scherzo quando dico che persino il mio lettore mp3 (72 mW su 16 ohm) la faceva suonare a volume 45/50!!!
    Le sue caratteristiche ben evidenti sono la resa calda e coinvolgente delle voci e la resa perfetta della gamma bassa, mentre in alto è appena più chiusa delle K1000, restando comunque nell'ambito di quella che definirei una "neutralità tendente al calore". I bassi riescono ad avere un impatto ed una profondità mostrousi ma rimanendo coesi e amalgamati col resto delle frequenze. Il dettaglio è in pari con quello della AKG, ma appena meno percepibile a causa della impostazione timbrica più tendente al dolce che all'analitico.






    Last edited by archigius on Sat Oct 02, 2010 6:41 pm; edited 8 times in total


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    Forza paris
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 342
    Data d'iscrizione : 2010-04-29
    Età : 57
    Località : Rende

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  Forza paris on Thu Sep 30, 2010 1:59 pm

    archigius wrote: Là dove la K1000 si fa preferire per scena, trasparenza e messa a fuoco, la Tesla risponde con una tonalità di una naturalezza disarmante, un po' più chiusa ma avvolgente, dolce e al tempo stesso dettagliata e dinamica; in più il basso scende che è un piacere, senza essere ridondante.

    La K1000 ha le caratteristiche di una cuffia elettrostatica per la sua purezza timbrica, prendendo a riferimento - per farmi capire - il carattere dei diffusori elettrostatici Martin Logan.
    Per le sue migliori performance è importante trovare il giusto orientamento dei padiglioni e fissarlo - una volta sicuri - una volta per sempre.

    archigius wrote:
    Una delle cose che ho notato immediatamente è l'estrema pilotabilità della Tesla, nonostante i 600 ohm.



    archigius wrote:
    Per chi non li conosce si tratta di un gruppo prog-rock anni '70, consigliato a chi ama il genere.

    Un gruppo che amo !

    archigius wrote:
    ...l'influenza delle condizioni psico-fisiche sui nostri ascolti, un parametro davvero da non trascurare, che ci può portare a farci opinioni sbagliate su qualcosa che abbiamo ascoltato poco e in condizioni non ideali.

    E già, ci si dovrebbe astenere in tali momenti, ammesso e non concesso che se ne sia consapevoli... Laughing

    archigius wrote:
    Incisione a parte, forse con questo tipo di jazz la T1 ha qualcosa in più, a causa della sua capacità di rendere in maniera stupenda i bassi per quantità, qualità e profondità. Il contrabbasso ascoltato con la T1 è un qualcosa che conquista senza se e senza ma.

    Quoto quest'ultima parte come esempio, al di fuori di qualsiasi conclusione definitiva, di come un ascolto attento e sincero difficilmente non possa far emergere similitudini tra le impressioni di diverse esperienze d'ascolto e non ho più niente da aggiungere e da approvare !


    Last edited by Forza paris on Thu Sep 30, 2010 3:14 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Chicco.

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9840
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  Amuro_Rey on Thu Sep 30, 2010 2:40 pm

    MINKIA ! cheers santa


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  fabiovob on Thu Sep 30, 2010 2:47 pm

    Questa è una bella prova, COMPLIMENTI!!!!!! sunny sunny

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  biscottino on Thu Sep 30, 2010 6:50 pm

    archigius wrote:
    Curioso il fatto che il produttore abbia insistito per farli ad 80 ohm invece che a 120, sostenendo che con un'impedenza leggermente minore i trasformatori lavorassero meglio. .

    Non esiste una regola scritta, ma il costruttore dice tante cose, e in molte ci azzecca , sui trafo poi, penso che poche persone possono avere una competenza come quella che ha lui.

    archigius wrote:
    Cavi di segnale[/b]: molto probabilmente autocostruiti (non da me) in argento, caratterizzati da un suono veloce ed una ampia resa scenica. Non conosco l'autore materiale del cavo perchè mi sono stati dati.

    I cavi sono questi:

    http://www.promitheusaudio.com/tvc.htm

    cavi in argento di produzione malesiana, molto simili a Kimber in argento, ma decisamente piu' economici, assolutamente non li userei mai per la k1000 !

    Sal.



    [/quote]

    Ospite
    Guest

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  Ospite on Thu Sep 30, 2010 7:02 pm

    ...Ottimo Test, tuttavia credo che queste 2 cuffie meritino maggiore attenzione circa la Sorgente Digitale e i cablaggi di alimentazione e di segnale, se vuoi sentire al meglio queste cuffie.

    Ciao Valentino

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  Joytoy on Thu Sep 30, 2010 7:07 pm

    archigius wrote:In questi giorni sto avendo il piacere di confrontare nel mio impianto queste due grandi cuffie.
    ...
    Fra tutte quelle ascoltate, la K1000 e la T1 sono le mie preferite in assoluto;
    ...
    Seguiranno altri aggiornamenti, la Tesla sarà con me fino a sabato e voglio ascoltare più cose possibile, per arrivare ad un risultato più compiuto possibile.
    ...
    Con la RS-1 si è sul palco durante l'ascolto, di fianco al cantante, qui siamo appena sotto il palco; nonostante ciò non definirei la Tesla monitor, o quanto meno una monitor particolare, dal carattere tendenzialmente caldo, emozionale. Niente male davvero!

    Voglio aggiungere un altro particolare curioso, evidenziato da Joytoy in un altro thread.
    ...
    ovvero l'influenza delle condizioni psico-fisiche sui nostri ascolti, un parametro davvero da non trascurare, che ci può portare a farci opionioni sbagliate su qualcosa che abbiamo ascoltato poco e in condizioni non ideali.
    ...
    EDIT:
    il topic sarà aggionato man mano che prosegue il test


    Avrei voluto quotare un po' di piu', ma sarebbe stato un "papiro" piuttosto duro da far digerire all' amministratore... Laughing
    Percio' accontentiamoci.

    Prima osservazione:
    Considerato che i complimenti te li ho gia' espressi nell' altro thread, ti chiedo alcune cosette di mio interesse diretto (avendo la RS1):
    A mio avviso la RS1 ha una dote molto interessante: "lima" o appiattisce sufficientemente le sibilanti Sss SSShh Sccc Chh, forse grazie anche alla struttura risonante in legno.
    Come si comporta la Tesla T1 in tal senso ?

    Seconda osservazione:
    Le orecchie hanno un canale che si collega alla rinofaringe (gola), inoltre hanno una cavità timpanica con articolazioni e legamenti che sono collegati tensore del timpano e il muscolo stapedio. Percio' l' orecchio e' un "elettromuscolo" a tutti gli effetti soggetto alle condizioni del nostro corpo.

    In ambito psico-fisico, ti invito ad effettuare la sottostante ginnastica, possibilmente lontano dalle sessioni di ascolto in quanto necessiterebbe di una fase successiva di riposo e di stabilizzazione di almeno un paio d'ore:

    Tappandoti il naso:
    1) effettua una compressione (come se stessi per andare sott'acqua) della durata 10sec
    2) Simula il succhiare da una cannuccia con tutta la tua forza per creare una pressione opposta alla precendente del punto 1 della durata 10sec

    Senza tapparti il naso
    3) simula od effettua uno o piu' sbadigli
    4) irrigidisci i muscoli del collo
    5) deglutisci
    6) ripeti l' esercizio

    Con questo metodo aumenterai la "banda passante" delle orecchie.
    N.B.: prova a mangiare un grissino, suonera' in testa, diverso affraid

    Ciao
    Joy!









    _________________
    Stefano
    Appreciation of audio is a completely subjective human experience.
    Measurements can provide a measure of insight, but are no substitute for human judgment.
    Why are we looking to reduce a subjective experience to objective criteria anyway?
    The subtleties of music and audio reproduction are for those who appreciate it. Differentiation by numbers is for those who do not." -- Nelson Pass

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  archigius on Thu Sep 30, 2010 7:16 pm

    Joytoy wrote:
    Prima osservazione:
    Considerato che i complimenti te li ho gia' espressi nell' altro thread, ti chiedo alcune cosette di mio interesse diretto (avendo la RS1):
    A mio avviso la RS1 ha una dote molto interessante: "lima" o appiattisce sufficientemente le sibilanti Sss SSShh Sccc Chh, forse grazie anche alla struttura risonante in legno.
    Come si comporta la Tesla T1 in tal senso ?

    La T1, nel mio sistema, non ha mostrato alcuna tendenza a evidenziare le sibilanti.
    Se qualche volta le ho sentite, è solo perchè erano presenti nell'incisione, ad esempio qualcosa è venuta fuori nel disco di Sting. D'altronde se una cuffia è fedele e le sibilanti sono nell'incisione, è inevitabile che queste ci sentano. Ma di suo non le accentua.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  realmassy on Thu Sep 30, 2010 7:26 pm

    Joytoy wrote:
    Tappandoti il naso:
    1) effettua una compressione (come se stessi per andare sott'acqua) della durata 10sec
    2) Simula il succhiare da una cannuccia con tutta la tua forza per creare una pressione opposta alla precendente del punto 1 della durata 10sec

    Senza tapparti il naso
    3) simula od effettua uno o piu' sbadigli
    4) irrigidisci i muscoli del collo
    5) deglutisci
    6) ripeti l' esercizio
    That's absolutely brilliant!
    Bel suggerimento Stefano.
    Per motivi vari sono molto molto sensibile alle frequenze alte, e il mio modo di percepire i suoni cambia radicalmente in base al mio stato d'animo, stanchezza e pressione sanguigna etc etc.
    Quando sono in una di quelle giornate no spengo tutto perche' mi viene il nervoso.
    Gli esecizi che consigli (sopratutto quelli con il naso tappato) aiutano davvero parecchio.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  realmassy on Thu Sep 30, 2010 7:29 pm

    Giuseppe, complimenti per le tue impressioni di ascolto!
    La T1 l'ho sentita un po di mesi fa e non mi aveva colpito parecchio, pero' da come la descrivete tutti mi sembra di avere ascoltato un'altra cuffia :-)
    Quello che mi preoccupa della T1 sono le frequenze alte, ho paura che trapanino le orecchie.
    Nessuno se la sente di fare un confronto con la 'vecchia HD650'?


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  archigius on Thu Sep 30, 2010 7:31 pm

    best56 wrote:...Ottimo Test, tuttavia credo che queste 2 cuffie meritino maggiore attenzione circa la Sorgente Digitale e i cablaggi di alimentazione e di segnale, se vuoi sentire al meglio queste cuffie.

    Ciao Valentino

    Concordo pienamente, solo che per me è difficilissimo starle dietro economicamente, essendo il mio impianto non ancora ottimizzato a certi livelli.
    E' questo l'unico dubbio che ho riguardo alla K1000.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  archigius on Thu Sep 30, 2010 7:38 pm

    realmassy wrote:Giuseppe, complimenti per le tue impressioni di ascolto!
    La T1 l'ho sentita un po di mesi fa e non mi aveva colpito parecchio, pero' da come la descrivete tutti mi sembra di avere ascoltato un'altra cuffia :-)
    Quello che mi preoccupa della T1 sono le frequenze alte, ho paura che trapanino le orecchie.
    Nessuno se la sente di fare un confronto con la 'vecchia HD650'?

    Le alte sono sicuramente più presenti rispetto alla HD650, ma non tantissimo. La K1000 ad esempio è molto più aperta, così come la K701 e la stessa Grado RS-1 con i bowls. Credo che il grafico di headroom che confronta la T1 con la HD650 sia abbastanza veritiero:



    A me la HD650 è sempre piaciuta fino alle medie, poi basta. La T1 ha quel pizzico di apertura in più che me la fa percepire più completa, oltre ad un livello di definizione naturalmente maggiore.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    realmassy
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 5514
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 40
    Località : Leeds, UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  realmassy on Thu Sep 30, 2010 8:02 pm

    In effetti le medie sono quasi sovrapponibili, e per quanto mi riguarda le basse piu' presenti non sono un problema, anzi una virtu' (mi sono riscoperto bass-head!)
    In alto quel picco poco sotto i 10K mi spaventa, ma magari nell'equilibrio generale non e' cosi' fastidioso.


    _________________
    Massimiliano e la sua STAX

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12087
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  vulcan on Thu Sep 30, 2010 10:02 pm

    Complimenti Giuseppe per l'ultradettagliato resoconto concordo con te che le valvole fanno quel passo ulteriore di affinamento nella ricerca del suono ideale
    Darei retta al pasticcere devil che ha colto nel segno il cavo in argento o rame argento difficilmente va d'accordo con la K1000, cercherei di provare qualche cavo di rame non occorre svenarsi, a parte il fatto che nell'usato trovi molto bene
    Questa tendenza dell'argento lo conferma anche il fatto che alla fine prediligi le mullard, non trascurare anche un dignitoso cavo di alimentazione sempre senza svenarsi
    La sorgente come dici è l'anello debole ma la caparbietà che ti contaddistingue ti porterà al cambiamento
    Amato portafogli permettendo

    Però la base ampli-cuffia è ottima
    sunny

    Bravo!


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  archigius on Thu Sep 30, 2010 10:21 pm

    vulcan wrote:Complimenti Giuseppe per l'ultradettagliato resoconto concordo con te che le valvole fanno quel passo ulteriore di affinamento nella ricerca del suono ideale
    Darei retta al pasticcere devil che ha colto nel segno il cavo in argento o rame argento difficilmente va d'accordo con la K1000, cercherei di provare qualche cavo di rame non occorre svenarsi, a parte il fatto che nell'usato trovi molto bene
    Questa tendenza dell'argento lo conferma anche il fatto che alla fine prediligi le mullard, non trascurare anche un dignitoso cavo di alimentazione sempre senza svenarsi

    Nicola lo so che il cavo in argento non è l'ideale, ma fino ad ora ho usato un cavo tutto in rame di marchio Relyon. A orecchio mi è sempre sembrato un buon cavo, ma sulla K1000 io continuavo a sentire un fastidio sulle voci, una sorta di picco, qualcosa che mi infastidiva molto all'ascolto, anche montando le Mullard.
    Questo con la combinazione cavo argento valvole Mullard non lo sento, la timbrica della cuffia rasenta la perfezione. Dunque la colpa è del cavo.


    vulcan wrote:
    La sorgente come dici è l'anello debole ma la caparbietà che ti contaddistingue ti porterà al cambiamento
    Amato portafogli permettendo

    Però la base ampli-cuffia è ottima
    sunny

    Bravo!

    Ahimè il problema è proprio il portafoglio, mi credi se ti dico che già per arrivare al livello attuale mi sono completamente dissanguato? La situazione te l'ho spiegata in privato. L'unico dubbio che ho sulla K1000 riguarda la mia capacità economica di starle dietro, faccio veramente troppa fatica.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12087
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  vulcan on Thu Sep 30, 2010 10:32 pm

    Ci credo non ho il minimo dubbio ma vuoi mettere la soddisfazione, la sorgente avrai modo di cambiarla, io direi che ci sei quasi tieni duro purtroppo è bastarda ed esigente
    Sarei molto curioso di sentire il nuovo Red Wine Audio Vinnie ha implementato lo stadio preamplificatore a valvole Rolling Eyes


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  Joytoy on Thu Sep 30, 2010 11:10 pm

    realmassy wrote: That's absolutely brilliant!
    Bel suggerimento Stefano.
    ....
    Gli esecizi che consigli (sopratutto quelli con il naso tappato) aiutano davvero parecchio.

    Grazie, allora ti diro anche un' altra cosa
    Il valore aggiunto dato da questi esercizi, varia da persona a persona.
    La conformazione dell' orecchio non e' uguale per tutti, percui le sensazioni ottenute possono differenziarsi molto da persona a persona.

    Nel mio caso specifico, ho imparato a controllare questa parte del corpo.
    Se irrigidisco la muscolatura del collo, sono in grado di mettere in vibrazione (o forse e' meglio dire risonanza) la muscolatura interna delle orecchie.
    E' come ascoltare uno sweep sonoro dei diffusori tra i 20-30Hz, la percezione sonora e' la medesima.
    Apporta un valore aggiunto ?
    a me tantissimo, mi permette di mettere maggiormente a fuoco i suoni percepiti.
    E' paragonabile ad un massaggio oculare ruotando circolarmente gli occhi con le palpebre chiuse.


    Joy!





    quote modificato dall'amministrazione


    _________________
    Stefano
    Appreciation of audio is a completely subjective human experience.
    Measurements can provide a measure of insight, but are no substitute for human judgment.
    Why are we looking to reduce a subjective experience to objective criteria anyway?
    The subtleties of music and audio reproduction are for those who appreciate it. Differentiation by numbers is for those who do not." -- Nelson Pass

    [OverDrive]
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2620
    Data d'iscrizione : 2010-09-05
    Età : 35

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  [OverDrive] on Thu Sep 30, 2010 11:14 pm

    [quote="Joytoy"][quote="realmassy"]
    Joytoy wrote:



    Joy!

    OT
    hai fatto delle misure con RMAA e il tuo PC (DAP) ?
    Te lo avevo domandato nel thread su silentpc ma non hai mai risposto!

    Grazie e fine OT


    _________________
    Sorgente: Linux - HiFace2 + AirTech EVO 75Ohm - DAC: Audiolab M-Dac - Cavo Segnale: Mogami W2534 XLR Neutrik - Studio Monitor Attivi: Behringer TRUTH B1031A
    ...mai discutere con un idiota ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (Oscar Wilde).

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  Joytoy on Thu Sep 30, 2010 11:29 pm

    [OverDrive] wrote:
    OT
    hai fatto delle misure con RMAA e il tuo PC (DAP) ?

    Scusami, se non ti ho risposto, ma allora ero in ferie.
    Ti rispondo ora in PM.
    Non c'e' motivo di sporcare questo thread per parlarci.

    Ciao
    Joy!


    _________________
    Stefano
    Appreciation of audio is a completely subjective human experience.
    Measurements can provide a measure of insight, but are no substitute for human judgment.
    Why are we looking to reduce a subjective experience to objective criteria anyway?
    The subtleties of music and audio reproduction are for those who appreciate it. Differentiation by numbers is for those who do not." -- Nelson Pass

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  biscottino on Fri Oct 01, 2010 5:54 am

    archigius wrote:
    Nicola lo so che il cavo in argento non è l'ideale, ma fino ad ora ho usato un cavo tutto in rame di marchio Relyon.

    Il Relyon è un cavaccio cinese, il cavo di Promitheus è un eccellente cavo, non mischiamo la lana con la seta Laughing , io lo uso tra pre e finale per la Taket, è il risultato è ottimo.
    Un piccolo salto di qualità, ad un prezzo se vogliamo onesto,lo potresti avere con i cavi Audio Teknè, che tra l'altro sono quelli che usa MHZ.
    Ogni tanto se ne trova qualcuno usato, magari, dopo che hai ammortizzato questa botta, potresti pensare di comprarlo.
    Eviterei in assoluto di autocostruirmi altri cavi, benche' ti possano dar l'idea di un risparmio iniziale, non hai nessuna possibilità di poterli ascoltare e nel caso non ti dovessero piacere, di venderli.
    Andrei, con calma, sempre su un nuovo.
    Per far suonare decentemente la k1000, niente deve essere lasciato al caso, ma proprio niente. E' una cuffia bastardissima, forse piu' di tutte le altre.


    Sal.

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  archigius on Fri Oct 01, 2010 10:59 am

    biscottino wrote:
    Un piccolo salto di qualità, ad un prezzo se vogliamo onesto,lo potresti avere con i cavi Audio Teknè, che tra l'altro sono quelli che usa MHZ.
    Ogni tanto se ne trova qualcuno usato, magari, dopo che hai ammortizzato questa botta, potresti pensare di comprarlo.

    Per quanto ne so, gli Audio Tekne vanno sui 400 euro nuovi, quindi un po' fuori portata per me anche usato.

    Io stavo valutando seriamente il Van den Hul D102 MK 3, è da tempo che lo tengo d'occhio ed ovunque ne ho letto e sentito parlare solo bene.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  archigius on Fri Oct 01, 2010 1:23 pm

    Ad ogni modo, l'opinione che mi sono fatto sulla T1 è che la cuffia potrebbe abbinarsi benissimo ad un buon ampli a stato solido, tipo il Violectric o il Burson, che sono di riconosciute qualità.

    Questo perchè la cuffia presenta già di suo una timbrica leggermente calda, dunque abbinato ad uno stato solido dal suono molto controllato, potrebbe restituire un risultato equilibrato e trasparente che la avvicinerebbe molto alla K1000.

    Con le valvole, invece, T1 è più dolce e se uno preferisce quel tipo di timbrica, si ritroverà una specie di HD650 migliorata in tutti i parametri: gamma bassa più controllata, gamma alta più presente ma senza fastidio alcuno, headstage e definizione migliori, voci splendide.


    Per quanto riguarda la K1000, continuo a preferirla, di poco ma la preferisco.

    Quando ascolto con la K1000 mi manca un po' quel calore nelle voci e quella gamma bassa profondissima della T1, ma la scena, il dettaglio, la trasparenza li trovo attributi unici di questa cuffia.
    Non nego che ho titubato parecchio sul tenere o meno la AKG, la T1 mi piace molto e onestamente dà meno problemi di interfacciamento. Ma l'unicità dell'austriaca e le sensazioni d'ascolto altrettanto irripetibili con altre cuffie, mi hanno convinto a proseguire su questa strada, intrapresa per ben due volte (cuffia venduta e riacquistata) e seguita da importanti investimenti per le mie misere finanze di laureando.

    Con la K1000 fu amore al primo ascolto e così seguiterà ad essere, un po' come un uomo sposato può anche essere tentato da un'altra donna, ma alla fine resta sempre fedele a quella che ama (eh si, oggi mi sento romantico ).

    Anche se l'amata ogni tanto fa i capricci con certe incisioni e lo fa incazzare di brutto!


    Last edited by archigius on Fri Oct 01, 2010 3:16 pm; edited 4 times in total


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    Ospite
    Guest

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  Ospite on Fri Oct 01, 2010 1:53 pm

    archigius wrote:
    Io stavo valutando seriamente il Van den Hul D102 MK 3, è da tempo che lo tengo d'occhio ed ovunque ne ho letto e sentito parlare solo bene.
    i vandenhul li ho avuti a suo tempo e li avevo messi pure nel mercatino.
    mi pare che proprio tu mi avevi risposto ma non ho la certezza.
    li ho venduti per stupidaggine(ne avevo uno bilanciato e uno sbilanciato).
    non li comprare confezionati.
    compra il cavo a metro, i connettori li prendi buoni ed economici su audiophonics e te li saldi.
    risparmi un bel pó di soldini.
    arturo

    Ospite
    Guest

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  Ospite on Fri Oct 01, 2010 1:55 pm

    archigius wrote:
    Per quanto riguarda la K1000, continuo a preferirla, di poco ma la preferisco.

    Quando ascolto con la K1000 mi manca un po' quel calore nelle voci e quella gamma bassa profondissima della T1, ma la scena, il dettaglio, la trasparenza li trovo attributi unici di questa cuffia.
    Non nego che ho titubato parecchio sul tenere o meno la AKG, la T1 mi piace molto e onestamente dà meno problemi di interfacciamento. Ma l'unicità dell'austriaca e le sensazioni d'ascolto altrettanto irripetibili con altre cuffie mi hanno convinto a proseguire su questa strada, intrapresa per ben due volte (cuffia venduta e riacquistata) e seguita da importanti investimenti per le mie misere finanze di laureando.
    secondo me la k-1000 é un gradino sopra la t1 senza se e senza ma
    arturo

    jazzy76
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 516
    Data d'iscrizione : 2010-05-15
    Età : 40

    Re: AKG K1000 / Beyerdynamic Tesla T1: due cuffie a confronto

    Post  jazzy76 on Fri Oct 01, 2010 2:42 pm

    Arturo, tirando le somme dal tuo periodo di prove vorticose (pure troppo forse, ma non hai le lampadine da cambiare Laughing ), reputi quindi la k1000 superiore sia alla 800 ricablata che alla t1. Anche se la 800, da quello che ho capito, ti è rimasta nel cuore. Giusto?

    frank

      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 3:08 am