Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
suono morbito o musicale
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    suono morbito o musicale

    Share

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    suono morbito o musicale

    Post  aircooled on Sat Mar 14, 2009 5:12 pm

    quando si dice: senti che bel suono morbito....molto musicale
    secondo voi quale sensazione audiofila si vuol trasmettere
    per me
    suono morbido/musicale
    assenza quasi totale di dinamica
    gamma alta e altissima nebulosa
    hai buttato una coperta sulle casse
    utilizzi ampli valvolari sfiatati
    hai un CD che fa le fusa al gira
    eccessiva stratificazione di cerume nelle orecchie
    si è rotto il TW e non te ne sei accorto
    altro..................


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Ospite on Sun Mar 15, 2009 5:35 pm

    a me di primo impatto, e per parafrasi.....fa pensare al suono di una amplificazione valvolare... e comunque a gusto mio,.....non mi fa una buona impressione una frase del genere

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: suono morbito o musicale

    Post  matley on Mon Mar 16, 2009 9:07 am

    Apophis wrote:quando si dice: senti che bel suono morbito....molto musicale
    secondo voi quale sensazione audiofila si vuol trasmettere
    per me
    suono morbido/musicale
    assenza quasi totale di dinamica
    gamma alta e altissima nebulosa
    hai buttato una coperta sulle casse
    utilizzi ampli valvolari sfiatati
    hai un CD che fa le fusa al gira
    eccessiva stratificazione di cerume nelle orecchie
    si è rotto il TW e non te ne sei accorto
    altro..................


    ma è l'impianto di..."Pazzoperilpianoforte"!!!....... Laughing Laughing Laughing

    santa .......


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 9:48 am

    Quando si dice suono morbido/musicale, di solito vogliamo indicare l'opposto di aggressivo/trapanante. Chiaro poi che in entrambi i casi dovremmo capire con precisione cosa quel tipo vorrebbe esprimere. Secondo me è difficile poter dire "non mi piace" solo sulla base di quella espressione, in quanto non è detto che un suono morbido non possa avere dinamica; naturalmente tutto stà nel capire se ne ha a sufficienza oppure no. Per i miei gusti, troppo morbido non mi piace, ma non mi piace neanche troppo aggressivo, per cui credo che comunque ogni impianto,prima di essere giudicato ed esprimere un parere sempre e comunque del tutto personale, andrebbe ascoltato.


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: suono morbito o musicale

    Post  matley on Mon Mar 16, 2009 9:50 am

    azzz..m'ero sbagliato.....
    era quello di.... D r a g o n... affraid Laughing Laughing Laughing


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 10:00 am

    maccheeeee!!!

    Il mio non è mai stato così, certo adesso è tutt'altra cosa sunny sunny

    Come???? Cosa???? Mi stai chiedendo com'è ora??? Laughing Laughing

    Fra un pò te lo dirò, ma meglio ancora è settuttelovieniasentì! affraid affraid


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Mar 16, 2009 10:32 am

    Beh, se per suono morbido e molto musicale intendiamo

    "assenza quasi totale di dinamica
    gamma alta e altissima nebulosa
    hai buttato una coperta sulle casse"

    allora dovremmo intendere che all'opposto, avendo un suono dinamico e una gamma alta ed altissima ben presente dovremmo definire il nostro impianto "duro e poco musicale" affraid . Ma un impianto duro e poco musicale (cioè l'opposto di morbido e molto musicale) può essere definito un suono di qualità? santa

    Comunque, a parte i giochi di parole, io credo fondamentalmente che ci sia uno iato insanabile tra chi ama la musica prevalentemente o sommamente acustica e chi ama la musica amplificata (pop rock). Nel senso che per la musica amplificata non stento a credere un impianto ideale non possa essere a valvole: quando siamo dal vivo in un concerto rock il suono ottenuto usa dei transistor per essere prodotto, ed ha il tipico suono dei transistor: grande impatto e molto frenato in gamma bassa, lucidissimo in gamma alta e su tutta la gamma (bassi compresi), estremamente dinamico. L'altro giorno ascoltavo l'ultimo disco degli U2 (certo non un disco prova audiofilo!)sul mio impianto per far contenta la mia metà: il problema non era affatto la mancanza di dinamica (che c'era) la definizione della gamma alta (che c'era ed era ben definita), quanto la mancanza di lucidità e di "cattiveria" in tutta gamma, ma soprattutto la velocità ed il freno del basso. Il suono era molto buono, insomma, ma un pò "rileccato". Queste caratteristiche del mio impianto, però, sono quelle che mi permettono, con la musica classica, di avere la sensazione che il suono non sia "riprodotto" (cioè passato attraverso transistor ed amplificazioni e microfoni) ma si stia spontaneamente creando difronte a me. A me sembra quindi si tratti di due mondi sonori inconciliabili. Con le voci, con gli strumenti ad arco non amplificati, con i clavicembali ed i fortepiani, al contrario, il suono dei transistor può sembrare artificiosamente lucido e sovraesposto in gamma alta, di una inutile chiarezza, ma soprattutto inverosimile.

    Per dire in due parole: se ascolto la musica rock su un impianto a casa mia sto come al concerto rock ascoltando della musica da degli altoparlanti. Se ascolto musica classica ascolto musica da degli altoparlanti, all'opposto diquanto succede dal vivo. dove l'amplificazione e l'altoparlante non ci sono, e quindi devo trovare il modo di "farli sparire" col mio impianto domestico. Il suono del transistor, con il rock, non deve sparire, perché fa parte del suono stesso, di ciò che io voglio riprodurre.

    Ritornando alla definizione di "suono morbido o musicale" devo dire che la scinderei in due tronconi. La musicalità è in generale auspicabile. IL problema di moltissimi impianti Hi-Fi è che hanno tutti i requisiti tecnici per essere perfetti a parte la mancanza della capacità di suonare... ma allora l'unico loro uso (e dei loro grafici perfetti) può essere quello di usarli come combustibile o come fonte di pezzi di ricambio. Il suono definito morbido non è invece una dote che a priori si può intendere, a mio parere, come positiva. Anche nella musica acustica, le trombe devono essere mordenti e graffianti al punto giusto, detto in una parola squillanti. Quindi non propriamente morbide. Un impianto definibile come morbido a me fa venire effettivamente in mente l'idea di un impianto colorato. Non necessariamente ovattato in gamma alta, ma non in grado di avere mordente in quella gamma. Il che potrebbe essere un limite.

    Però, soprattutto, come dice Dragon, nessuna descrizione audifila può definire completamente il suono dell'impianto. Il nostro è un gergo molto imperfetto. Potrei anche avere la sorpresa di ascoltare un suono definito da qualcuno morbido e musicale e trovarlo poi, nonostante i miei timori sul "morbido", effettivamente apprezzabile.

    Il mio impianto - giusto per rispondere a Matley - è sicuramente musicalissimo, ma anche argentino e squillante quando occorre, compreso quando suona la musica rock. Che però ha certo bisogno di più watt e di basso più stoppato. D'altra parte quale impianto a prezzo terreno non ha limiti? Ma quale impianto in generale non ha limiti? In genere i limiti li hanno i loro proprietari, che si illudono di non sentirli! Io ho scelto che i limiti del mio impianto fossero ininfluenti, o molto poco influenti, nei generi musicali che ascolto nel 99% dei casi ed il resto l'ho lasciato alle ortiche.

    Sapeste come vivo felice...

    Ciao


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9841
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Amuro_Rey on Mon Mar 16, 2009 10:47 am

    cheers
    Bello l'Avatar ... che eri un fan du Mulder e Skully
    cheers

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 10:48 am

    Pazzoperilpianoforte wrote:


    Sapeste come vivo felice...

    Ciao


    Che gran cosa hai detto! cheers


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: suono morbito o musicale

    Post  aircooled on Mon Mar 16, 2009 10:52 am

    siete troppo morbidi vediamo se vi smuovo un poco riportando le parole di un grande: con le valvole si ascolta l'impianto e poco o nulla rimane in memoria dell'esecuzione, col gli SS si ascolta la musica e il suo messaggio

    non prendetevela con me nè, ambasciator non porta pena Sleep


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 10:59 am

    Quello che ha detto quella cosa, sarà anche un grande, ma sarebbe meglio parlasse per se stesso, dato che per me non è affatto così!

    Devo dire che non posso disprezzare ne l'una ne l'altra soluzione, tutto, secondo me, dipende dal resto dell'impianto, in particolare i diffusori


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: suono morbito o musicale

    Post  aircooled on Mon Mar 16, 2009 11:09 am

    ma che si arriva alla censura? santa e se avesse ragione? se il bello della valvola fosse in verita solo quel bel suono musicale che però poco si sposa con la realta? e se le misure gli dessero ragione? ho vogliamo continuare a credere che il sole gira attorno alla terra affraid affraid affraid


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 11:18 am

    Quale censura Ho detto che sarebbe meglio parlasse per se stesso, non che stesse zitto Ha espresso una sua opinione,e questo va benissimo, solo che non è detto sia quella la sacrosanta verità

    C'è, d'altra parte, chi sostiene che le misure non siano tutto, ma che il nostro udito,quello di ciascuno di noi, sia il più attendibile per noi stessi; per cui credo sia difficile sostenere una verità sola ed incondizionata che possa essere accettata da tutti indistintamente.

    Anche io, per certi versi, mi son ricreduto rispetto alle mie convinzioni sunny


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    Ospite
    Guest

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Ospite on Mon Mar 16, 2009 11:26 am

    Dragon wrote:
    Anche io, per certi versi, mi son ricreduto rispetto alle mie convinzioni sunny

    Ti sei convertito definitivamente allo stato solido?
    Non capisco... No

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 11:35 am

    xin wrote:
    Dragon wrote:
    Anche io, per certi versi, mi son ricreduto rispetto alle mie convinzioni sunny

    Ti sei convertito definitivamente allo stato solido?
    Non capisco... No


    Mmmmhhh!!! Definitivamente è una parola grossa...,non credo ci sia modo di usarla in alta fedeltà Rolling Eyes
    Diciamo che non avrei mai creduto di trovare uno S.S. che suonasse, nel mio impianto, come stà suonando questo ASR cheers sunny
    Posso dirti anche che adesso non lo cambierei con nessun'altra amplificazione, sia a valvole che a S.S., è straordinario, per me, quel che esce adesso da quei grandi diffusori quali sono le DragonFly sunny sunny sunny


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: suono morbito o musicale

    Post  aircooled on Mon Mar 16, 2009 11:36 am

    le misure non possono dire quanto e quando un apparecchio suona bene, ma possono dire in maniera assolutamente insindacabile quando qualcosa non è corretto, poi si è vero entra l'orecchio, ma questo non ha molto significato in un discorso prettamente HIFI, mi spiego meglio, personalmente sono propenso ad assemblare impianti con basso controllato, medio plastico e trasparente compreso le ignobili sibilanti sulla voce e prediligo gli etremi alti dettagliati, il tutto accompagnato da uno stage da urlo e buona velocità sul transiente, alcune di queste cose...... tipo lo stage dal vivo non ci stanno ai livelli che piace a me, ovvio, ma comunque la mia tendenza è ad andare incontro al vivo, non faccio un discorso meramente soggettivo, ci metto del mio ma moderatamente altra cosa invece e andare sul solo discorso: a me piace cosi perche il mio orecchio gode nel sentire certe sonorità
    beh.... questo a me non mi pare un discorso corretto in HIFI ecco da li mi sento andare verso chi dice che con le valvole si ascolta l'impianto e non la musica, adesso PPP mi mena santa
    speriamo che bergat venga in mio soccorso Laughing Laughing


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: suono morbito o musicale

    Post  aircooled on Mon Mar 16, 2009 11:38 am

    Mmmmhhh!!! Definitivamente è una parola grossa...,non credo ci sia modo di usarla in alta fedeltà Rolling Eyes
    usala usala ne hai facolta


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Ospite on Mon Mar 16, 2009 11:54 am

    Dragon wrote:
    xin wrote:
    Dragon wrote:
    Anche io, per certi versi, mi son ricreduto rispetto alle mie convinzioni sunny

    Ti sei convertito definitivamente allo stato solido?
    Non capisco... No


    Mmmmhhh!!! Definitivamente è una parola grossa...,non credo ci sia modo di usarla in alta fedeltà Rolling Eyes
    Diciamo che non avrei mai creduto di trovare uno S.S. che suonasse, nel mio impianto, come stà suonando questo ASR cheers sunny
    Posso dirti anche che adesso non lo cambierei con nessun'altra amplificazione, sia a valvole che a S.S., è straordinario, per me, quel che esce adesso da quei grandi diffusori quali sono le DragonFly sunny sunny sunny

    Mi fa piacere sentirti felice

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 12:01 pm

    Grazie Alberto, lo sono veramente


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10877
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Banano on Mon Mar 16, 2009 12:13 pm

    ...mmm...butto là un pensiero che vuol essere una domanda:
    penso che tutto debba essere messo in rapporto anche al costo ed al gusto dell'utente, ma soprattutto và a variare notevolmente anche in base al volume d'ascolto (?!!!)

    che dite?

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Mar 16, 2009 1:19 pm

    Apophis wrote:le misure non possono dire quanto e quando un apparecchio suona bene, ma possono dire in maniera assolutamente insindacabile quando qualcosa non è corretto, poi si è vero entra l'orecchio, ma questo non ha molto significato in un discorso prettamente HIFI, mi spiego meglio, personalmente sono propenso ad assemblare impianti con basso controllato, medio plastico e trasparente compreso le ignobili sibilanti sulla voce e prediligo gli etremi alti dettagliati, il tutto accompagnato da uno stage da urlo e buona velocità sul transiente, alcune di queste cose...... tipo lo stage dal vivo non ci stanno ai livelli che piace a me, ovvio, ma comunque la mia tendenza è ad andare incontro al vivo, non faccio un discorso meramente soggettivo, ci metto del mio ma moderatamente altra cosa invece e andare sul solo discorso: a me piace cosi perche il mio orecchio gode nel sentire certe sonorità
    beh.... questo a me non mi pare un discorso corretto in HIFI ecco da li mi sento andare verso chi dice che con le valvole si ascolta l'impianto e non la musica, adesso PPP mi mena santa
    speriamo che bergat venga in mio soccorso Laughing Laughing

    Dal tuo discorso su come assembli l'impianto, sembra di capire che tu non lo faccia sulla base di una sua presunta fedeltà al disco (che è quello che sta alla base del concetto misure migliori uguale impianto migliore), ma che tu ricerchi un impianto con delle precise caratteristiche, che faccia suonare i dischi in un certo modo che a te piace. Allora potrei capovolgerti il discorso e dirti che ci cerca i transistor cerca un suono sempre e comunque veloce, sempre e comunque presente in gamma altissima, ecc. ecc.

    Bada bene, io non sono uno di coloro che crede all'Hi-Fi nei termini di vetro trasparente che è fedele se è impersonale e lascia passare tutto quello che c'è nel disco perché io credo - e lo ripeterò fino a morire - che quello che c'è nel disco è uguale a ciò che voleva il tecnico audio solo se risuonato con l'impianto di mastering con il quale lui ha prodotto quel disco, ed in nessun altro caso. Quindi la fedeltà al disco è una chimera irraggiungibile.

    Ritornando alla frase del tuo grandissimo, che non so chi sia, riguardo al suono dei valvole, beh io ti dico che sia valvole che transistor producono un suono in qualche modo colorato, e che la colorazione della valvola con i generi classici è auspicabile, mentre quella del transistor è auspicabile con i generi che dal vivo sono amplificati. Ascoltare tutte quelle belle sibilanti sulla voce quando ascolti musica lirica, ti assicuro, non ha niente di realistico rispetto a ciò che senti a teatro se vai a vedere un'opera. Non credo che tu ci sia mai andato - certo posso sbagliarmi - e certo giustamente, perché forse a te dell'opera può anche non fregartene nulla. Ma ti assicuro che chi come me a teatro va spesso a sentire l'opera, di questi impianti a furor di sibilanti serpiformi fa un unico catasto vicino al cassonetto più vicino .

    Riguardo alle misure, io non credo che siano inutili, ma prese da sole non valgono nulla. Nel senso che anche il progettista più stupido dopo aver misurato ascolta il suo apparecchio e si rende conto che molte cose dalle misure non vengono fuori. Ma ancora di più, siamo sicuri ad esempio che è importante all'ascolto che la misura di distorsione dell'ampli abbia uno zero dopo la virgola in più, quando i diffusori distorcono di molti ordini di grandezza in più?
    Ed ancora, se la distorsione - per prendere una misura - fosse l'unico elemento su cui si misura la qualità sonora di un prodotto audio, le elettrostatiche dovrebbero aver soppiantato ogni altro tipo di diffusore concorrente sul mercato. Non mi sembra ciò sia successo.
    Ed ancora: le caratteristiche di erogazione in corrente dei transistor sono superiori a quelle delle valvole. Quindi possono lavorare egregiamente con carichi bassissimi e sono migliori erogatori di corrente. Benissimo. Ma se io piloto un carico facile, che me ne faccio di questa superiorità del transistor? Nulla. Ed allora lo porto al cassonetto lo stesso se altri parametri sonori non mi soddisfano.

    Insomma, quello che voglio dire è:

    1. Non conta il singolo prodotto e la sua tecnologia, bensì il progetto e l'assemblamento della catena.
    2. Chi dà norme assolute e valide per tutti non ha capito nulla (anche se è il tizio "di lusso" citato riguardo la storia delle valvole che sarebbero colorate).
    3. Chi si attacca alle misure cerca certezze che le misure non possono dare (chiedetelo ai progettisti): chi costruiva solo sulla base delle misure, i giapponesi consumer ad esempio, è sempre stato snobbato dall'audio di qualità.

    In sostanza, io non capisco una cosa: perché i sostenitori dei transistor sono così polemici con chi ama le valvole? Ma che, quelli che amano le brune rompono così tanto i marroni a coloro cui piacciono le bionde? Ma non sarete mica degli insicuri, vero? affraid affraid

    Ciao


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 1:29 pm

    Io non credo che dipenda dal volume di ascolto; a tal proposito però vorrei sottolineare un fatto che ho potuto constatare sul mio impianto;
    è una cosa che non sò spiegare, ma adesso, quando alzo il volume, non mi dà più fastidio come mi succedeva prima con altri S.S. che mi "trapanavano" i timpani
    aumentando molto la pressione acustica. Adesso succede che si amplia di molto la scena di fronte a me, e con alcune incisioni, addirittura, la musica mi circonda, arriva da ogni dove. Certo aumenta anche la pressione acustica, ma lo fà in maniera molto diversa da come èro abituato ad ascoltare prima di ora.
    Paragonando il tutto ad un motore, è come se a parità di potenza, questo motore esprimesse molta più coppia motrice rispetto ad un'altro.
    Io non sò spiegare questo fenomeno, spero che qualcuno sappia "decifrare" quello che dico, ma effettivamente è quello che sento.


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: suono morbito o musicale

    Post  aircooled on Mon Mar 16, 2009 3:42 pm

    vedo sto riuscendo bene nello stuzzicarvi
    Dal tuo discorso su come assembli l'impianto, sembra di capire che tu non lo faccia sulla base di una sua presunta fedeltà al disco (che è quello che sta alla base del concetto misure migliori uguale impianto migliore), ma che tu ricerchi un impianto con delle precise caratteristiche, che faccia suonare i dischi in un certo modo che a te piace. Allora potrei capovolgerti il discorso e dirti che ci cerca i transistor cerca un suono sempre e comunque veloce, sempre e comunque presente in gamma altissima, ecc. ecc.
    mai cercato di assemblare in virtu del disco, del resto non ho l'impianto con cui è stato costruito e neppure i gusti dell'ing del suono cerco solo di ripettare in parte quello che a volte ho ascoltato dal vivo, raffinatezza e non ruffianeria, velocità sul transiente e non muffolovelocità, coerenza e non poggie e buche fan pari, basso corretto e non mediobasso trippone, stage oltre il vero, e altre amenità varie che però aiutano il cervello a immagianrsi di essere al posto del direttore di orchestra o comunque in prima fila all'evento
    tutto questo svincolato dal discorso tubo SS poi pero va detto che avendo alcuni dei migliori tubi al mondo e tra cui molti di grande potenza alcuni di questi parametri a loro son reclusi, ammeno che non mi procuri diffusori vecchio stampo, ma li si aprono poi altre problematiche
    Bada bene, io non sono uno di coloro che crede all'Hi-Fi nei termini di vetro trasparente che è fedele se è impersonale e lascia passare tutto quello che c'è nel disco perché io credo - e lo ripeterò fino a morire - che quello che c'è nel disco è uguale a ciò che voleva il tecnico audio solo se risuonato con l'impianto di mastering con il quale lui ha prodotto quel disco, ed in nessun altro caso. Quindi la fedeltà al disco è una chimera irraggiungibile.
    perfetto vedi sopra

    Ritornando alla frase del tuo grandissimo, che non so chi sia, riguardo al suono dei valvole, beh io ti dico che sia valvole che transistor producono un suono in qualche modo colorato, e che la colorazione della valvola con i generi classici è auspicabile, mentre quella del transistor è auspicabile con i generi che dal vivo sono amplificati. Ascoltare tutte quelle belle sibilanti sulla voce quando ascolti musica lirica, ti assicuro, non ha niente di realistico rispetto a ciò che senti a teatro se vai a vedere un'opera. Non credo che tu ci sia mai andato - certo posso sbagliarmi - e certo giustamente, perché forse a te dell'opera può anche non fregartene nulla. Ma ti assicuro che chi come me a teatro va spesso a sentire l'opera, di questi impianti a furor di sibilanti serpiformi fa un unico catasto vicino al cassonetto più vicino .
    la colorazione della valvola di potenza è come quella del 98% dei gira, bella ma non veritiera, gli SS in genere si comportano meglio, almeno quelli di buona fattura
    le sibilanti in certi dischi ci sono e vanno riprodotte correttamente, spesso gli audiofili cercano di tarparle, e ci riescono pure bene, peccato che poi che per tagliare un qualcosa che è ripreso fedelmente dal microfono vadano a tagliare anche tutto il resto, mai sentita una sibilante in un opera lirica o in un coro, o nei canti gregoriani, ma in altre riprese ci sono e vanno correttamente riprodotte
    mai andato ad ascoltare un opera, non sono cosi acculturato da apprezzarne il messaggio, ma la musica non è di un solo genere, e non credo neppure all'esistenza di impianti pipati per un solo genere di musica
    Riguardo alle misure, io non credo che siano inutili, ma prese da sole non valgono nulla. Nel senso che anche il progettista più stupido dopo aver misurato ascolta il suo apparecchio e si rende conto che molte cose dalle misure non vengono fuori. Ma ancora di più, siamo sicuri ad esempio che è importante all'ascolto che la misura di distorsione dell'ampli abbia uno zero dopo la virgola in più, quando i diffusori distorcono di molti ordini di grandezza in più?
    Ed ancora, se la distorsione - per prendere una misura - fosse l'unico elemento su cui si misura la qualità sonora di un prodotto audio, le elettrostatiche dovrebbero aver soppiantato ogni altro tipo di diffusore concorrente sul mercato. Non mi sembra ciò sia successo.
    Ed ancora: le caratteristiche di erogazione in corrente dei transistor sono superiori a quelle delle valvole. Quindi possono lavorare egregiamente con carichi bassissimi e sono migliori erogatori di corrente. Benissimo. Ma se io piloto un carico facile, che me ne faccio di questa superiorità del transistor? Nulla. Ed allora lo porto al cassonetto lo stesso se altri parametri sonori non mi soddisfano.

    guarda che il progettista ha ben in mente che le misure sono la cosa più importante del suo lavoro, nessun progetto può astenersi dalle misure, se poi vogliamo andare oltre cercando di creare un ottima elettronica o cassa le misure diventano ancora più importanti
    l'alternativa è il progetto a orecchio, una volta finito si ascolta per correggere cosa se non sai dove hai sbagliato? come già detto le misure non ti dicono quanto e come suonerà ma ti dicono con certezza se nun va
    la distorsione è uno dei tanti parametri da non sottovalutare ma non il più importante, è comunque interessante vedere poi il modo e come distorce, ma attenzione andare oltre certi tassi è comunque deleterio, e qua alcuni valvolari so propio dei campioni
    i diffusori elettrostatici non sono affatto esenti da distorsione anzi se non correttamente pilotati so peggio delle valvole
    il transistors di potenza non è superiore solo come erogatore di corrente ci sono mille altre cose da considerare
    Insomma, quello che voglio dire è:

    1. Non conta il singolo prodotto e la sua tecnologia, bensì il progetto e l'assemblamento della catena.
    2. Chi dà norme assolute e valide per tutti non ha capito nulla (anche se è il tizio "di lusso" citato riguardo la storia delle valvole che sarebbero colorate).
    3. Chi si attacca alle misure cerca certezze che le misure non possono dare (chiedetelo ai progettisti): chi costruiva solo sulla base delle misure, i giapponesi consumer ad esempio, è sempre stato snobbato dall'audio di qualità.

    1) perfetto
    2) forse una nota che dura più del dovuto non è giusto chiamarla colorata, forse si dovrebbe dire super armonica, un basso che non si ferma ma continua il suo estendersi oltre misura non chiamamolo colorato ma estra large suvvia per colore si intende in genearale il modo di suonare tipico delle valvole, diciamo quel lo piacevole Effetto Loudness si usa molto anche ngli MP3 per donargli una certa piacevolezza
    3) le misure sono l'unica cosa che da certezza, prova propio a chiederlo a un ingenniere che progetta poi senti che ti dice, BERGATTTTTTTTTTTTTTTTTTTTTT te che sei un ing elettronico spiega cosa sono le misure e quale importansa hanno nel progettare
    In sostanza, io non capisco una cosa: perché i sostenitori dei transistor sono così polemici con chi ama le valvole? Ma che, quelli che amano le brune rompono così tanto i marroni a coloro cui piacciono le bionde? Ma non sarete mica degli insicuri, vero? affraid affraid
    qui sono in totale disaccordo, gli impallinati insofferenti sono propio i tubisti conviti, essi credono solo ai maghi del suono ampolloso, quelli dell'SS so più socevoli e riconoscono anche pregi ai tubi, specialmente a livello di preamplificazione, mentre se al tubista parli di SS santa santa apriti cielo e spalancati terra Laughing Laughing Laughing


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: suono morbito o musicale

    Post  aircooled on Mon Mar 16, 2009 3:46 pm

    Dragon wrote:Io non credo che dipenda dal volume di ascolto; a tal proposito però vorrei sottolineare un fatto che ho potuto constatare sul mio impianto;
    è una cosa che non sò spiegare, ma adesso, quando alzo il volume, non mi dà più fastidio come mi succedeva prima con altri S.S. che mi "trapanavano" i timpani
    aumentando molto la pressione acustica. Adesso succede che si amplia di molto la scena di fronte a me, e con alcune incisioni, addirittura, la musica mi circonda, arriva da ogni dove. Certo aumenta anche la pressione acustica, ma lo fà in maniera molto diversa da come èro abituato ad ascoltare prima di ora.
    Paragonando il tutto ad un motore, è come se a parità di potenza, questo motore esprimesse molta più coppia motrice rispetto ad un'altro.
    Io non sò spiegare questo fenomeno, spero che qualcuno sappia "decifrare" quello che dico, ma effettivamente è quello che sento.
    plografia stereofonica? santa
    forse hai solo trovato la sinergia che cercavi, e questo ti ha semplicemnte aperto le orecchie a cose che prima semplicemente ti ostinavi a non voler sentire e accettare, offuscato come eri dall'ampollosita mielosa che sguazzava allegramente nel soggettivismo puro
    in poche parole sei cresciuto


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: suono morbito o musicale

    Post  Dragon on Mon Mar 16, 2009 3:50 pm

    Apophis wrote:
    Dragon wrote:Io non credo che dipenda dal volume di ascolto; a tal proposito però vorrei sottolineare un fatto che ho potuto constatare sul mio impianto;
    è una cosa che non sò spiegare, ma adesso, quando alzo il volume, non mi dà più fastidio come mi succedeva prima con altri S.S. che mi "trapanavano" i timpani
    aumentando molto la pressione acustica. Adesso succede che si amplia di molto la scena di fronte a me, e con alcune incisioni, addirittura, la musica mi circonda, arriva da ogni dove. Certo aumenta anche la pressione acustica, ma lo fà in maniera molto diversa da come èro abituato ad ascoltare prima di ora.
    Paragonando il tutto ad un motore, è come se a parità di potenza, questo motore esprimesse molta più coppia motrice rispetto ad un'altro.
    Io non sò spiegare questo fenomeno, spero che qualcuno sappia "decifrare" quello che dico, ma effettivamente è quello che sento.
    plografia stereofonica? santa
    forse hai solo trovato la sinergia che cercavi, e questo ti ha semplicemnte aperto le orecchie a cose che prima semplicemente ti ostinavi a non voler sentire e accettare, offuscato come eri dall'ampollosita mielosa che sguazzava allegramente nel soggettivismo puro
    in poche parole sei cresciuto

    Eccooooo, ora capisco perchè non riesco più a tenere i piedi per terra... adesso volooooo affraid affraid affraid


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 3:40 pm