Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Share

    Davide
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 82
    Data d'iscrizione : 2010-10-23
    Età : 32

    Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Davide on Tue Oct 26, 2010 12:08 am

    Salve a tutti

    Leggendo tra i vostri interessantissimi threads, mi ha incuriosito notare che alcuni possessori di (prestigiosi) amplificatori per cuffie trovi sia una condizione indispensabile quella di avere un doppio controllo volume, uno per canale.

    C'è una reale ragione tecnico/musicale in questa particolare configurazione?


    Grazie a tutti, ciao... cheers

    fil
    Nuragico
    Nuragico

    Numero di messaggi : 1649
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 55
    Località : Sardegna

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  fil on Tue Oct 26, 2010 12:28 am

    Davide wrote:

    C'è una reale ragione tecnico/musicale in questa particolare configurazione?


    Grazie a tutti, ciao... cheers

    E' come avere un "balance" più sofisticato e adatto all'ascolto in cuffia che, per sua natura, esaspera le eventuali imperfezioni della registrazione anche nel senso di un non perfetto equilibrio di livello tra i due canali.
    Tutto qui!


    _________________
    Ciò che non esiste nello spirito non può esistere nemmeno nella realtà.
    (Parola di nuragico!)

    biscottino
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7712
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 45
    Località : Gragnano (Napoli)

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  biscottino on Tue Oct 26, 2010 5:45 am

    Davide wrote:Salve a tutti

    Leggendo tra i vostri interessantissimi threads, mi ha incuriosito notare che alcuni possessori di (prestigiosi) amplificatori per cuffie trovi sia una condizione indispensabile quella di avere un doppio controllo volume, uno per canale.

    C'è una reale ragione tecnico/musicale in questa particolare configurazione?


    Grazie a tutti, ciao... cheers

    A mio modesto parere, non c'è nessun vantaggio.
    Diciamo che il doppio potenziometro, è utile usarlo, se non proprio obbligatorio, quando viene assemblato un apparecchio, pre o finale che sia, ove all'interno vengono utilizzati componenti nos, quali ad esempio condensatori e/o resistenze, oppure dove ci sono circuiti a valvole che non garantiscono il perfetto bilanciamento dei canali, soprattutto quando si usano valvole nos e non si ha a disposizione un tester per misurarle.
    In queste situazioni limite, il doppio potenziometro è quasi un obbligo, e non un vezzo modaiolo, visto che elettricamente potrebbero fornire valori anche molto discostanti.
    A mio modesto parere, non vedo nessun altro motivo.

    Sal.

    apostata
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 653
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Località : Roma

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  apostata on Tue Oct 26, 2010 8:47 am

    Un mio conoscente, con problemi di udito ad un orecchio, se ne è fatto costruire uno apposta per meglio bilanciare l'ascolto.

    Forse anche qualcuno di noi, senza saperlo, può avere beneficio da simile accorgimento. Senza intenzione di offendere alcuno. angel


    _________________
    Guglielmo

    una risata vi seppellirà
    .

    madmax
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3432
    Data d'iscrizione : 2010-04-18
    Età : 49
    Località : Cerignola (FG)

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  madmax on Tue Oct 26, 2010 9:05 am

    Non nego che a volte ne ho sentito il bisogno Embarassed Embarassed quando ho preso il rudy sono stato indeciso se prendere lo 010 o l'RPX-300 propio per questo motivo Neutral poi ho scelto il top di gamma ma ha volte ancora ci ripenso Embarassed Embarassed sunny


    _________________
    Spoiler:

    Analogico: Technics SL1200 MKII
    Pre-phono:Clearaudio Nano Phono V2
    Sorgente:Mcintosh MCD301/Unison Research Unico cd
    Sorgente audio/video:Denon DBP-2012UD                                                                                                      
    Ampli:AM Audio T90
    Diffusori:Klipsh Heresy III
    Cuffie:Hifiman HE-6 Airtech/Audeze LCD3F/Sennheiser HD800 CustomCans/Spirit Labs Grado
    Ampli cuffia:Megahertz MezzoGuerra/ Megahertz OTL
    Dac Ampli Cuffia: Pioneer U-05 (mod.Aurion Audio)
    Multipresa:Oehlbach PowerSocket 907

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Massimo Bianco on Tue Oct 26, 2010 9:28 am

    All'interno di un prodotto di qualità, il potenziometro del volume e quello del bilanciamento dei canali hanno un certo "peso" sul suono!
    L'uso di due potenziometri separati conferisce qualche non trascurabile vantaggio da un punto di vista tecnico. Tra questi sicuramente c'è la possibilità di eliminare il potenziometro del bilanciamento e quello di poter usare, per ogni canale, un potenziometro stereo con le due sezioni collegate in parallelo (così da abbassare il valore della resistenza).





    Ospite
    Guest

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Ospite on Tue Oct 26, 2010 9:36 am

    Esatto Massimo! E' la stessa spiegazione che mi ha dato Rudi tanto tempo fa. E mi trova perfettamente d'accordo; inoltre il fine tuning, con un doppio potenziometro, elimina tute le anomalie del software, delle valvole e ... delle 'recchie affraid(Problema notevole quest'ultimo nello scrivente ).
    Una volta provato non ne farai più a meno .

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12092
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  vulcan on Tue Oct 26, 2010 9:46 am



    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 204
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 52
    Località : ROMA

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  BandAlex on Tue Oct 26, 2010 12:35 pm

    biscottino wrote:
    A mio modesto parere, non c'è nessun vantaggio.

    Esatto. Almeno dal punto di vista tecnico.

    Da quello pratico, direi neanche, a meno che non ci siano motivi che obbligano ad uno sbilanciamento volontario dei canali sinistro-destro.

    Invece da un punto di vista statistico, montando due potenziometri invece di uno, si raddoppia la probabilità che tale componente possa guastarsi/creare problemi nel corso degli anni.




    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 26, 2010 12:47 pm

    A rigor di logica, se abbiamo un solo potenziometro di volume per i due canali, o siamo costretti a rinunciare ad un controllo di bilanciamento (per evitare che il segnale passi in un altro potenziometro) o lo mettiamo codesto potenziometro del bilanciamento, beccandoci un componente in più sul corso del segnale.

    La manopola di volume sdoppiata per i due canali permette di avere la regolazione del bilanciamento senza dover aggiungere un potenziometro per la funzione balance. Quindi massima funzionalità e minimo impatto sul segnale.

    In genere non sento mai la necessità di bilanciare il segnale registrato qualora il tecnico abbia previsto, ad esempio, un pianoforte un pò spostato a destra o a sinistra della scena. E' però vero che non sempre le nostre orecchie sono ugualmente sensibili tra loro e stabili nel tempo prestazionalmente ( ), quindi la possibilità di tarare il balance non va vista come inutile in quest'ottica.

    L'uso di componentistica NOS, poi, soprattutto componenti attivi come valvole magari non perfettamente bilanciate tra loro può introdurre sbilanciamenti tra i canali che il balance può certo risolvere nel modo più indolore.

    P.S.: dobbiamo poi ricordarci che potenziometri del volume di tipo tradizionale non sono mai perfettamente bilanciati tra i canali in ogni posizione di volume che possono assumere: avere due potenziometri distinti permette di bilanciare sempre il suono tra i due canali indipendentemente dalla posizione dei due potenziometri. Questo è particolarmente importante se si è costretti ad ascoltare con posizioni di alta attenuazione del potenziometro a causa di cuffie molto sensibili...


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 26, 2010 12:53 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    marcopane
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 364
    Data d'iscrizione : 2010-09-19

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  marcopane on Tue Oct 26, 2010 12:48 pm

    Ciao Massimo!!!
    Che bestia è quella in foto? :O

    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 204
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 52
    Località : ROMA

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  BandAlex on Tue Oct 26, 2010 1:01 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:P.S.: dobbiamo poi ricordarci che potenziometri del volume di tipo tradizionale non sono mai perfettamente bilanciati [...] Questo è particolarmente importante se si è costretti ad ascoltare con posizioni di alta attenuazione del potenziometro a causa di cuffie molto sensibili...

    ...per le quali è bene prevedere un apposito controllo di gain piuttosto che un doppio potenziometro di volume.


    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Oct 26, 2010 1:09 pm

    Band ci sono potenziometri stereo di tipo analogico che già a posizione ore 9 hanno un lieve sbilanciamento tra i canali... anche trovandoti ad usare l'ampli nei dintorni di quel volume saresti sempre e comunque disposto a cambiare l'ampli con uno di minor guadagno? Credo che molti di noi si siano trovati ad usare ampli con quella posizione della manopola del volume... dipende molto anche dalla tensione d'uscita delle sorgenti, infine, e dal volume di registrazione del disco...

    ...insomma, forse il balance non è definibile indispensabile, ma avere una possibilità di regolazione in tal senso non può definirsi inutile...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    fil
    Nuragico
    Nuragico

    Numero di messaggi : 1649
    Data d'iscrizione : 2010-04-23
    Età : 55
    Località : Sardegna

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  fil on Tue Oct 26, 2010 1:29 pm

    BandAlex wrote:
    biscottino wrote:
    A mio modesto parere, non c'è nessun vantaggio.

    Esatto. Almeno dal punto di vista tecnico.

    Da quello pratico, direi neanche,


    Quindi ciò che ha scritto sopra Massimo che riporto qui sotto virgolettato non è vero...secondo te.

    "L'uso di due potenziometri separati conferisce qualche non trascurabile vantaggio da un punto di vista tecnico. Tra questi sicuramente c'è la possibilità di eliminare il potenziometro del bilanciamento e quello di poter usare, per ogni canale, un potenziometro stereo con le due sezioni collegate in parallelo (così da abbassare il valore della resistenza)"

    Quanto invece all'eventuale vantaggio pratico che neghi (anche quello): a quale apparecchio si riferisce la tua esperienza?

    Quanto infine alle questioni di "statistica"...si potrebbe allora dire anche che un diffusore a 2 vie è meglio di uno a 3 in quanto in quest'ultimo è più probabile che si guasti un altoparlante....così come è meglio andare in moto piuttosto che in auto, perchè diminuisce la probabilità di forare una gomma....

    Mah....



    _________________
    Ciò che non esiste nello spirito non può esistere nemmeno nella realtà.
    (Parola di nuragico!)

    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 204
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 52
    Località : ROMA

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  BandAlex on Tue Oct 26, 2010 2:07 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:...insomma, forse il balance non è definibile indispensabile, ma avere una possibilità di regolazione in tal senso non può definirsi inutile...

    Il problema è che tu, utilizzatore, ascoltando un normale programma musicale, puoi NON sapere qual è il corretto equilibrio tra i due canali. E' per questo che le manopole del bilanciamento hanno comunque una posizione centrale (in genere con uno scatto) che garantisce che in tale posizione il livello è identico tra i due canali. Una regolazione fatta ad orecchio con lo scopo di ripristinare il corretto bilanciamento può portare ad errori grossolani, o quantomeno ad una errata immagine sonora che non corrisponde alla realtà della registrazione.


    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com

    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 204
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 52
    Località : ROMA

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  BandAlex on Tue Oct 26, 2010 2:28 pm

    fil wrote:
    BandAlex wrote:
    biscottino wrote:
    A mio modesto parere, non c'è nessun vantaggio.
    Esatto. Almeno dal punto di vista tecnico.
    Da quello pratico, direi neanche,
    Quindi ciò che ha scritto sopra Massimo che riporto qui sotto virgolettato non è vero...secondo te.

    "L'uso di due potenziometri separati conferisce qualche non trascurabile vantaggio da un punto di vista tecnico. Tra questi sicuramente c'è la possibilità di eliminare il potenziometro del bilanciamento e quello di poter usare, per ogni canale, un potenziometro stereo con le due sezioni collegate in parallelo (così da abbassare il valore della resistenza)"


    Non dico che non è vero. Nell'affermazione di Massimo manca la motivazione tecnica principale del perchè "abbassare il valore della resistenza" di un potenziometro sia un vantaggio. In genere il valore di un potenziometro si sceglie accuratamente in base a determinati requisiti dello stadio di ingresso e/o di interfacciamento con le sorgenti (o tra stadio e stadio).

    Insomma, il suo valore non è preso a caso, e nemmeno lo si può diminuire quanto si vuole (sarebbe semplice, eh).

    Comunque, "parallelare" due potenziometri equivale ad averne uno solo con il valore dimezzato. Tanto vale prenderne subito uno con il valore che intendiamo utilizzare.

    Oltretutto: due contatti striscianti invece di uno non è che funzionino meglio.

    Quanto invece all'eventuale vantaggio pratico che neghi (anche quello): a quale apparecchio si riferisce la tua esperienza?


    Non capisco il senso della tua domanda. La mia esperienza non si basa su marche o modelli specifici, se è questo che intendi. Ma so esattamente cosa significa regolare il volume con due manopole invece che una. E' un aspetto pratico per il quale non credo sia necessario un apposito stage su qualche apparecchio in particolare.


    Quanto infine alle questioni di "statistica"...si potrebbe allora dire anche che un diffusore a 2 vie è meglio di uno a 3 in quanto in quest'ultimo è più probabile che si guasti un altoparlante

    La faccenda non è così banale come cerchi di far sembrare. Se si tratta di un apparecchio autocostruito, magari in pochi pezzi, il problema non si pone. Ma già considerando una piccola produzione di serie, centinaia o migliaia di esemplari, ti assicuro che raddoppiare un componente critico come un potenziometro ha il suo impatto. Ma certo questo non riguarderà i prodotti multi-milionari in uso presso i cultori dell'immaginario audiofilo.


    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Massimo Bianco on Tue Oct 26, 2010 2:37 pm

    Che dire Alex, se sei convinto...
    Da parte mia posso dire che in sistemi di qualità la differenza, a parità di valore e di ogni altra situazione al contorno, tra un ALPS RK27, un RK40, un potenziometro a resistenze o a relè, tanto per fare degli esempi che ho reaalmente condotto, sono evidenti e tali da non avere dubbi!

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Massimo Bianco on Tue Oct 26, 2010 2:38 pm

    marcopane wrote:Ciao Massimo!!!
    Che bestia è quella in foto? :O

    Vedi ultimo post in prima pagina di questo thread: http://www.ilgazeboaudiofilo.com/cavi-tavoli-punte-e-il-resto-del-mondo-f15/trasformatori-t4461.htm

    BandAlex
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 204
    Data d'iscrizione : 2010-09-15
    Età : 52
    Località : ROMA

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  BandAlex on Tue Oct 26, 2010 2:43 pm

    Massimo Bianco wrote:Che dire Alex, se sei convinto... Da parte mia posso dire che in sistemi di qualità la differenza, a parità di valore e di ogni altra situazione al contorno, tra un ALPS RK27, un RK40, un potenziometro a resistenze o a relè, tanto per fare degli esempi che ho reaalmente condotto, sono evidenti e tali da non avere dubbi!
    Massimo, ci sono sicuramente differenze tra i vari potenziometri e tra questi e gli attenuatori a scatti. Mi dovrebbero arrivare proprio in questi giorni un paio di attenuatori a 4 sezioni con resistenze (ahimè) SMD. Stavo scrivendo in merito al "parallelo", sul quale (se proprio non vogliamo usare il termine "certezza") ho qualche dubbio...


    _________________
    Alex
    www.giardinoelettronico.com

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Massimo Bianco on Tue Oct 26, 2010 3:39 pm

    Alex,
    è ovvio (o perlomeno pensavo che lo fosse) che se il progettista ha calcolato che in un dato circuito ci deve andare un potenziometro da, per esempio, 50 kOhm... da 50 kOhm si deve montare, parallelo o non parallelo!
    Il fatto di mettere le due sezioni di un potenziometro stereo in parallelo (usandolo poi in mono), di fatto migliora la resistenza di contatto. E questo può fare la differenza.
    Ad ogni modo non sto dicendo assolutamente nulla di nuovo: è una tecnica adoperata da molti costruttori da oltre cinquant'anni...

    Davide
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 82
    Data d'iscrizione : 2010-10-23
    Età : 32

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Davide on Tue Oct 26, 2010 4:24 pm

    Massimo Bianco wrote:All'interno di un prodotto di qualità, il potenziometro del volume e quello del bilanciamento dei canali hanno un certo "peso" sul suono!
    L'uso di due potenziometri separati conferisce qualche non trascurabile vantaggio da un punto di vista tecnico. Tra questi sicuramente c'è la possibilità di eliminare il potenziometro del bilanciamento e quello di poter usare, per ogni canale, un potenziometro stereo con le due sezioni collegate in parallelo (così da abbassare il valore della resistenza).





    Nel folto catalogo SI audio, di quale prodotto si tratta?

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  aircooled on Tue Oct 26, 2010 4:36 pm

    ma che troiai di potenziometri usate per avere tutti sti problemi? se si usa componenti non stabili che producono differenze tanto da dover spostare il balance semplicemente non vanno usati anche e soprattutto perche la differenza eventuale di volume è secondaria e ininfluente di fronte alle altre caratteristiche sballate che nulla può un controllo di balance, usare il doppio potenzionìmetro si può fare a patto di rispettare il valore di carico che il progettista ha scelto per il miglior funzionamento di quel circuito, io comunque non sono d'accordo col raddoppio perche i potenziometri hanno una voce propria e raddoppiarne il carattere a me nun piase, ho detto a me poi ognuno fa ilchevole


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Massimo Bianco on Tue Oct 26, 2010 4:44 pm

    .....


    Last edited by Massimo Bianco on Tue Oct 26, 2010 9:01 pm; edited 1 time in total

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Massimo Bianco on Tue Oct 26, 2010 4:50 pm

    Davide wrote: Nel folto catalogo SI audio, di quale prodotto si tratta?


    Era il precedente top di gamma dei preamplificatori a due telai S.I.Audio, ora non più a listino.
    Come ho già scritto nell'altro thread, le foto fanno riferimento ad una versione esteticamente non completa, priva di ogni finitura. Inoltre, anche a livello elettrico alcuni componenti sono stati poi rivisti nella versione finale (il filro di rete RF in ingresso, peraltro non collegato anche nella foto, è stato poi sostituito con un filtro rete "custom", e ad ampio intervento, by Fulvio Chiappetta.

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: Doppio Potenziometro del Volume: quali vantaggi?

    Post  Joytoy on Tue Oct 26, 2010 7:32 pm

    Io ebbi a casa mia per una decina di giorni, un amplificatore integrato B. Aloia a valvole, non retroazionato, dual mono con doppio potenziometro realizzazione DIY artigianale.
    Non vi dico la rottura di OO, nel regolare i volumi, tutte le volte che cambiavo disco.
    Poi preciso come sono, era una pistolata continua...
    Anche se suona discretamente bene, (basso talvolta un po' monotonico, ma vabbe'...colpa delle casse di allora), lo detti comunque via per disperazione.

    Joy!



    _________________
    Stefano
    Appreciation of audio is a completely subjective human experience.
    Measurements can provide a measure of insight, but are no substitute for human judgment.
    Why are we looking to reduce a subjective experience to objective criteria anyway?
    The subtleties of music and audio reproduction are for those who appreciate it. Differentiation by numbers is for those who do not." -- Nelson Pass

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 2:40 pm