Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21551
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden

    Post  pluto on Sun Nov 21, 2010 5:22 pm

    Edmond wrote:Grazie Gian, spero che così capiscano meglio......... Evidentemente non riesco a spiegarmi..... santa santa santa

    Servizio traduzioni a domicilio

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden

    Post  Fausto on Sun Nov 21, 2010 5:51 pm

    Scusa tanto, sai com'è vicino a "loculo"........
    Non vedendo altri Fausti........
    Scusa ancora Pluto Embarassed sunny

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21551
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden

    Post  pluto on Sun Nov 21, 2010 6:33 pm

    Fausto wrote:Scusa tanto, sai com'è vicino a "loculo"........
    Non vedendo altri Fausti........
    Scusa ancora Pluto Embarassed sunny

    No problem sunny

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4693
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden

    Post  pepe57 on Sun Nov 28, 2010 3:33 am

    Venerdi pomeriggio sono andato di nuovo ad ascoltare le Cessaro.
    Questa volta come ampli finale, al posto dello Zanden 845 era collegato
    un Krell da 100 watt.
    Il CDP era un Pioneer (l'altra volta non ricordo), pre fono e linea Zanden.
    I diffusori erano posizionati un po' + avanti rispetto al' ultimo ascolto.
    Mi è parso che un cambiamento verso una maggior coesione fra gamma bassa
    e media si sia verificato.
    <forse anche un leggero magior controllo in basso, anche se a mio avviso, risultava
    un po' esuberante in termini di quantità.
    In ogni caso ci dovrei tornare venerdì pomeriggio in quanto una uletriore "messa a punto"
    è in previsione.
    Ciao!
    sunny sunny sunny
    Pietro

    Atelier del Suono
    analogico

    Numero di messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 2010-02-18

    Re: Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden

    Post  Atelier del Suono on Thu Mar 03, 2011 2:02 pm

    Edmond wrote:Pilotare un diffusore non è come guidare una macchina o una moto........... Il diffusore DEVE essere alla portata dell'utente che lo acquista, fornendo delle prestazioni medio-alte sin da subito, con qualsiasi accoppiamento di elettronica previsto dal costruttore....... Se non accade, ribadisco, progetto o progettista fallati.....

    Io la Gallardo non l'ho mai fatta fumare, se non in pista in controsterzo in curva............

    Giorgio ti dovevo delle risposte riguardo al sistema Avantgarde e alle tue perplessità e come farle suonare.
    A questo punto è uscito il servizio su Suono di febbraio 2011 sulla messa a punto del sistema che puoi leggere andando sul mio sito.
    Nella pagina "dicono di noi" puoi trovare i due "Suono" novembre 2010 e febbraio 2011 che parlano della messa a punto delle Avantgarde Duo Pro.
    Saluti antonio
    www.atelierdelsuono.it


    _________________
    “ Oggi si conosce il prezzo di tutte le cose, ma di nessuna il proprio valore ”
    Oscar Wilde
    http://www.atelierdelsuono.it/index.html

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden

    Post  iano on Thu Mar 03, 2011 4:09 pm

    Io le Avantgarde duo le ho ascoltate a casa di un amico pilotate da due finali Klimo Beltaine.
    Il posizionamento delle casse era sciagurato perchè non era possibile fare altrimenti.Pure sembravano suonare bene grazie anche ad alcune malizie,come mettere diffusori di Elmotz sul tetto obliquo tipo mansarda.
    Un'altra cosa che mi ha sorpreso è,nostante il mio amico mi indicasse categoricamente il punto di ascolto ideale,a me tenere quella posizione non è sembrata cosa di stringente necessità.
    un minimo di fatica di ascolto c'era,ma più che accettabile considerato il posizionamento obbligato.
    In generale quindi non mi sono parse casse difficili,ma prima di comprarle mi chiederei se ci ho l'ambiente e solo dopo mi chiederei se ci ho i soldi e io non ce li ho tutte e due.
    Certo qualunque impianto poi merita di essere pilotato a dovere,ma se l'ascolto delle avantgarde in negozio mi stuzzicasse e decidessi di comprarle vorrei che il negoziante me le mettesse a punto lui a casa.Ma se poi non mi piacciono a casa mia come và a finire?
    Diciamo che mi sembrerebbe giusto pagare il disturbo.
    Ma ripeto io non potrei mai comprarle,ma non mi dispiacerebbe passare intere giornate da Atelier del Suono ad ascoltarle a scrocco.
    Però non lo farei mai perchè mi sentirei appunto uno scroccone.
    Mi sentirei più a mio agio se potessi pagare un biglietto per entrare,come al cinema.
    Lo stesso dicasi per le Cessaro delle quali ricordo una bella recensione di Daniele Pons e Mayandi.Dicevano in sostanza che produrre un oggetto così valido,ma anche così audace, ci vuole molto molto coraggio..
    Ciao Sebastiano.

    Atelier del Suono
    analogico

    Numero di messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 2010-02-18

    Re: Oggi ho ascoltato a Milano le Cessaro amplificate Full Zanden

    Post  Atelier del Suono on Thu Mar 03, 2011 11:25 pm

    iano wrote:Io le Avantgarde duo le ho ascoltate a casa di un amico pilotate da due finali Klimo Beltaine.
    Il posizionamento delle casse era sciagurato perchè non era possibile fare altrimenti.Pure sembravano suonare bene grazie anche ad alcune malizie,come mettere diffusori di Elmotz sul tetto obliquo tipo mansarda.
    Un'altra cosa che mi ha sorpreso è,nostante il mio amico mi indicasse categoricamente il punto di ascolto ideale,a me tenere quella posizione non è sembrata cosa di stringente necessità.
    un minimo di fatica di ascolto c'era,ma più che accettabile considerato il posizionamento obbligato.
    In generale quindi non mi sono parse casse difficili,ma prima di comprarle mi chiederei se ci ho l'ambiente e solo dopo mi chiederei se ci ho i soldi e io non ce li ho tutte e due.
    Certo qualunque impianto poi merita di essere pilotato a dovere,ma se l'ascolto delle avantgarde in negozio mi stuzzicasse e decidessi di comprarle vorrei che il negoziante me le mettesse a punto lui a casa.Ma se poi non mi piacciono a casa mia come và a finire?
    Diciamo che mi sembrerebbe giusto pagare il disturbo.
    Ma ripeto io non potrei mai comprarle,ma non mi dispiacerebbe passare intere giornate da Atelier del Suono ad ascoltarle a scrocco.
    Però non lo farei mai perchè mi sentirei appunto uno scroccone.
    Mi sentirei più a mio agio se potessi pagare un biglietto per entrare,come al cinema.
    Lo stesso dicasi per le Cessaro delle quali ricordo una bella recensione di Daniele Pons e Mayandi.Dicevano in sostanza che produrre un oggetto così valido,ma anche così audace, ci vuole molto molto coraggio..
    Ciao Sebastiano.

    Ciao Sebastiano puoi venire quando vuoi e sei sempre il benvenuto.
    Saluti antonio
    www.atelierdelsuono.it


    _________________
    “ Oggi si conosce il prezzo di tutte le cose, ma di nessuna il proprio valore ”
    Oscar Wilde
    http://www.atelierdelsuono.it/index.html

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 2:49 pm