Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è) - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  pluto on Fri Dec 03, 2010 10:25 am

    Ha ragione Marco

    Fai prima qualche prova - magari qualche prestito di amici x avere un'idea prima di spendere (magari toscanacci)
    Il discorso liquida è indipendente dal discorso pre.

    Dac che funzionino bene anche come pre ce ne sono meno di una dita di una mano e costicchiano tutti parecchio (secondo me) ed il controllo del volume via computer non è una grande idea.

    Mr. wlg
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3832
    Data d'iscrizione : 2010-03-10
    Età : 50
    Località : Prov. Milano

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  Mr. wlg on Fri Dec 03, 2010 10:45 am

    calma, calma ....
    adesso voglio passare alla liquida e leggendo mi sembra di aver capito che posso collegare il DAC direttamente al finale cheers
    se così fosse il minimalismo sarebbe salvo (e pure il portafogli ft )

    cordialmente. bwv544.
    [/quote]

    Vuoi passare alla Liquida

    BUONA FORTUNA

    Io sto impazzendo

    E tutti mi dicevano che tarare un piatto per ascoltare un vinile c'è da diventare matti, preferisco tare un milione di piatti credimi

    in ogni modo buona fortuna

    Silvio Wlg


    _________________
    Silvio Wlg

    Dopo la passione c'è la follia....!!!!!!!!!!!!!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  pluto on Fri Dec 03, 2010 11:58 am

    caro Silvio Ti stra-quoto

    Meglio dover montare una VDH Colibri (con quello stilo che sembra fatto apposta x essere rotto) che mettere a punto la Liquida. Bah

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  bwv544 on Fri Dec 03, 2010 11:27 pm

    pluto wrote:Ha ragione Marco

    Fai prima qualche prova - magari qualche prestito di amici x avere un'idea prima di spendere (magari toscanacci)
    Il discorso liquida è indipendente dal discorso pre.

    Dac che funzionino bene anche come pre ce ne sono meno di una dita di una mano e costicchiano tutti parecchio (secondo me) ed il controllo del volume via computer non è una grande idea.

    So che la liquida non scavalca il discorso pre, comunque non avendolo avuto sin d'ora vorrei evitarlo anche per altri motivi.
    Primo fra tutti la comodità : sono 20 anni che regolo il volume con il telecomando del CDP (attenuazione digitale), per farlo con il pre dovrei acquistarne uno con telecomando. Dovrei aggiungere cavi (e connessioni), etc etc.
    Il minimalismo va a farsi benedire .... santa

    Ho letto anche su altri forum che ad esempio il VDAC della MF ha un'uscita con livello ed impedenza decenti da poter interfacciarsi con un finale.
    Pensa un pò: levo il CDP, alimento il vdac a batteria e risparmio pure un cavo di alimentazione. Tolgo una presa di corrente e evito problemi di messa in fase dell'alimentazione.
    Il minimalismo ringrazia sentitamente. affraid

    L'attenuazione digitale la faccio da sempre ed ho sempre saputo che non sia il massimo, però adesso la tecnologia ha fatto qualche gradino e effettivamente il numero dei bit del sw è aumentato di molto (anche con l'upsampling).
    SEMBRA (scrivo in maiuscolo) che con tutti questi bit odierni, l'attenuazione a livello digitale non sia poi così deleteria o comunque non come in passato.

    Comunque, se proprio sciupa il segnale, vorra dire che ascolterò sempre a -0db !!!

    tanto inquilini che battono la scopa sul soffitto non ne ho

    Se poi comunque l'interfacciamento risultasse problematico, prima del pre potrei valutare di utilizzare un buffer tipo Burson o qualcosa di simile.
    Il volume lo controllerei con un netbook da dedicarsi specificatamente alla liquida.

    attendo consigli fiducioso.

    cordialmente. bwv544.

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  Rudino on Sat Dec 04, 2010 12:13 am

    Per carità, non fa una grinza.
    Ma se dovessi scoprire che col pre suona meglio (eventualmente, non è detto), che fai? Ti immoli sull'altare del minimalismo o su quello del miglior suono?


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  piroGallo on Sat Dec 04, 2010 7:18 am

    alcune soluzioni possono tranquillamente giovarsi dell'eliminazione del pre. Ad esempio le moderne schede audio per pc (rme, echo...) possono tranquillamente essere collegate ai finali.
    Io ho 2 pre, uno attivo e uno passivo, che giaciono dormienti con grande soddisfazione.
    Oggi le soluzioni informatiche per il controllo del volume sono ormai diventate soddisfacenti; occorre solo fare un pò di attenzione nella menipolazione delle apparecchiature. Ad esempio il controllo di volume di pure music a 64 bit, telecomandabile, non perde assolutamente risoluzione e, grazie ad una implementazione del dithering molto sofisticata, funziona perfettamente.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  Rudino on Sat Dec 04, 2010 9:22 am

    piroGallo wrote:alcune soluzioni possono tranquillamente giovarsi dell'eliminazione del pre. Ad esempio le moderne schede audio per pc (rme, echo...) possono tranquillamente essere collegate ai finali.
    Io ho 2 pre, uno attivo e uno passivo, che giaciono dormienti con grande soddisfazione.
    Oggi le soluzioni informatiche per il controllo del volume sono ormai diventate soddisfacenti; occorre solo fare un pò di attenzione nella menipolazione delle apparecchiature. Ad esempio il controllo di volume di pure music a 64 bit, telecomandabile, non perde assolutamente risoluzione e, grazie ad una implementazione del dithering molto sofisticata, funziona perfettamente.

    Sai, Gianni, sulla Echo ho i miei dubbi che la differenza la faccia la scheda audio. Secondo me è il sw a monte (tipo il tuo AVS) che svolge un lavoro egregio.
    Ho provato, a suo tempo, a connettere la Echo direttamente al finale e, come puoi capire dal fatto che io abbia un pre, il risultato non mi ha per nulla soddisfatto.

    Caso x caso.
    A casa di un amico un cdp McIntosh MCD201 è connesso direttamente ad un finalino pro da 120 watt/canale e, quindi, ad un paio di Tannoy Canterbury SE; risultato MERAVIGLIOSO!!!


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6715
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  piroGallo on Sat Dec 04, 2010 10:27 am

    Rudino wrote:



    Caso x caso.

    Vero. Proprio così.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  pluto on Sat Dec 04, 2010 3:17 pm

    Piro e Gianni

    io credo che lui dovrebbe fare una prova con un buon pre con quello che ha e senza spendere una lira. Se gli va bene così come è ora, avrà risparmiato soldi e tempo. La liquida viene in un secondo tempo.
    Ma concordo che il minimalismo non è la meta (almeno secondo me). Se scopro che con 3 cavi invece di 2 sento molto meglio........ bestemmio ma passo ai 3 cavi.

    Gianni tu hai sentito il mac 201 (ce l'ho anch'io in un secondo impianto). Secondo me si sente meglio con un buon pre (ma certo dipende da quanto buono è il pre). Il problema è: tu hai sentito l'impianto del tuo amico così com'è e quindi l'hai trovato molto gradevole oppure avete fatto confronti con e senza pre?. Io sono molto lento e spesso in mezza giornata riesco a farmi un'idea salvo poi rivedere il tutto con calma.

    Vi faccio un altro esempio: Dcs. A prescindere che piacciano o meno, è risaputo che questi convertitori abbiano un'ottima sezione pre con un ottimo volume , tanto che molti li usano diretti sui finali. Pur avendo un Elgar Plus io continuo a preferire l'uso tramite pre (certo ci metto un grande pre) ma x me va meglio così.

    E anche con Pure music mi sembra che si senta meglio (un pilino) con il pre. Forse non ho approfondito troppo anche perchè io sono l'esatto contrario del minimalismo e quindi x me la versatilità che ho attraverso un pre è basilare. Quando hai 2/3/4 sorgenti staccare tutto e riattaccare è un casino.

    Comunque lungi da me l'idea di volergli fare spendere dei soldi e andare contro la sua filosofia: certo che se qualcuno gli imprestasse un AR SP 8 ultima serie in buone condizioni, potrebbe avere qualche sorpresa. Se poi provasse un SP 10/11/15 credo che dubbi non ne avrebbe x più di 2/3 minuti

    Ciao
    Gian

    Ps poi chiedo anche ad Alexis che ha il set up di liquida migliore che ho visto in giro finora. Ma ha anche un grande pre. Sarà interessante anche la sua testimonianza

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  bwv544 on Sat Dec 04, 2010 11:47 pm

    Rudino wrote:Per carità, non fa una grinza.
    Ma se dovessi scoprire che col pre suona meglio (eventualmente, non è detto), che fai? Ti immoli sull'altare del minimalismo o su quello del miglior suono?

    Con la teoria tutto torna : all'atto pratico è sempre un casino

    Se suonasse meglio col pre ??? forse meglio non saperlo ......... No

    non potrei certo negare l'evidenza. Neutral

    cordialmente. bwv544.

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  bwv544 on Sat Dec 04, 2010 11:57 pm

    piroGallo wrote:alcune soluzioni possono tranquillamente giovarsi dell'eliminazione del pre. Ad esempio le moderne schede audio per pc (rme, echo...) possono tranquillamente essere collegate ai finali.
    Io ho 2 pre, uno attivo e uno passivo, che giaciono dormienti con grande soddisfazione.
    Oggi le soluzioni informatiche per il controllo del volume sono ormai diventate soddisfacenti; occorre solo fare un pò di attenzione nella menipolazione delle apparecchiature. Ad esempio il controllo di volume di pure music a 64 bit, telecomandabile, non perde assolutamente risoluzione e, grazie ad una implementazione del dithering molto sofisticata, funziona perfettamente.

    Pensavo proprio a quanto stai dicendo ..........

    Pensavo di utilizzare un dac esterno per 2 motivi :
    1) utilizzare un portatile/netbook e quindi una scheda non si può.
    2) con la scheda dovrei comunque mettere dei cavi di segnale lunghi
    oppure il pc vicino all'impianto ; poi il volume come lo controllo ?

    L'ideale sarebbe avere un netbook in poltrona e comandare tutto di li, lungo filo usb, convertitore usb/ottico subito prima del dac, dac al posto del CDP al ridosso del finale.

    Bisognerebbe chiedere a chi ha il MF VDAC se connettere direttamente al finale è praticabile.

    cordialmente. bwv544.

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  bwv544 on Sun Dec 05, 2010 12:12 am

    pluto wrote:Piro e Gianni

    io credo che lui dovrebbe fare una prova con un buon pre con quello che ha e senza spendere una lira. Se gli va bene così come è ora, avrà risparmiato soldi e tempo. La liquida viene in un secondo tempo.
    Ma concordo che il minimalismo non è la meta (almeno secondo me). Se scopro che con 3 cavi invece di 2 sento molto meglio........ bestemmio ma passo ai 3 cavi.

    La liquida non viene in un secondo tempo !Sleep
    Se devo lasciare tutto com'è il pre non lo prendo proprio anche se migliora.
    è proprio il fatto che voglio passare definitivamente alla liquida (togliendo proprio il CDP) che mi pongo tutti sti problemi

    Vi faccio un altro esempio: Dcs. A prescindere che piacciano o meno, è risaputo che questi convertitori abbiano un'ottima sezione pre con un ottimo volume , tanto che molti li usano diretti sui finali. Pur avendo un Elgar Plus io continuo a preferire l'uso tramite pre (certo ci metto un grande pre) ma x me va meglio così.

    E anche con Pure music mi sembra che si senta meglio (un pilino) con il pre. Forse non ho approfondito troppo anche perchè io sono l'esatto contrario del minimalismo e quindi x me la versatilità che ho attraverso un pre è basilare. Quando hai 2/3/4 sorgenti staccare tutto e riattaccare è un casino.

    è ovvio che se hai diverse sorgenti l'idea di eliminare il pre è assurda

    grazie dei consigli a prescindere (anche se sei massimalista ).

    cordialmente. bwv544.

    P.S. Ma non è che il segnale a fargli fare tutti quei chilometri fra gli scatolotti, cavi e orpelli vari, quando esce dai diffusori non sia troppo stanco ?????? affraid affraid affraid affraid

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21527
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  pluto on Sun Dec 05, 2010 7:30 am

    Ah non avevo capito che l'idea era quella di togliere anche il CDP e tenere solo la liquida.
    Allora si ha ragione Piro. Andrei anch'io senza pre con un buon DAC.

    Figurati che sono stato contagiato dal bobine e sto pensando di prenderne uno! Io sono nato con i vinili e quando hai ca 7000 bambini da accudire, la voglia di tenerli e sentirli al meglio....
    Ne ho appena comprati 150 in un colpo solo e quasi tutti original USA

    Non ti preoccupare, il segnale non si stanca affatto. In realtà ho solo diverse fonti ma per il resto sono "ecumenico" come vogliono i guru dell'aifai

    Comunque la prima cosa era arredare un pò la stanza piano piano - questo a prescindere dalla fonte etc, Ti porterà grandi migliorie al suono generale dell'impianto

    Ciao

    klingsor74
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 37
    Data d'iscrizione : 2010-05-14
    Età : 42
    Località : Cesena

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  klingsor74 on Mon Dec 06, 2010 9:53 am

    bwv544 wrote:Salve,
    come mi è stato gentilmente consigliato espongo brevemente quanto in mio possesso oramai da secoli.

    Non mi faccio pregare e posto subito le foto.

    Sorgente CDP Pioneer PD 7100
    Finale ARC D-90b (visto dal lato B)
    Diffusori Magneplanar 1.4 piuttosto modificate
    Forse così ignude non le avete mai viste (i doppi sensi si sprecano )






    Come forse si evince dalle foto ho un problema che molti vorrebbero avere :
    la stanza troppo grande (100mq) e troppo vuota, chiderò consigli su come migliorare l'acustica ......


    Ciao, anch'io purtroppo ho una stanza troppo vuota (e purtroppo anche troppo sbilanciata in lunghezza!), per cui ho messo sul pavimento 3 tappeti dell'Ikea (per spendere poco), 4 librerie con CD, LP e libri/riviste varie, una scrivania, un divano, 2 poltrone, alcune sedie, ed un tendaggio dietro l'impianto.....il suono è migliorato decisamente, ma si può fare ancora molto!
    Ora mi manca un po' il tempo per proseguire il lavoro nella stanza, ma presto mi ci dedicherò a dovere!
    Tanti saluti, e complimenti per l'impianto!
    Giorgio

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  bwv544 on Mon Dec 06, 2010 11:48 pm


    Figurati che sono stato contagiato dal bobine e sto pensando di prenderne uno!
    Mi sa che il tanto che le bobine siano peggio del pre .....
    meglio non azzardarsi a provarle (non abbiano a garbare troppo Rolling Eyes )

    cordialmente. bwv544.

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  bwv544 on Mon Dec 06, 2010 11:53 pm


    Ciao, anch'io purtroppo ho una stanza troppo vuota (e purtroppo anche troppo sbilanciata in lunghezza!), per cui ho messo sul pavimento 3 tappeti dell'Ikea (per spendere poco), 4 librerie con CD, LP e libri/riviste varie, una scrivania, un divano, 2 poltrone, alcune sedie, ed un tendaggio dietro l'impianto.....il suono è migliorato decisamente, ma si può fare ancora molto!
    Ora mi manca un po' il tempo per proseguire il lavoro nella stanza, ma presto mi ci dedicherò a dovere!
    Tanti saluti, e complimenti per l'impianto!
    Giorgio

    Grazie per i complimenti ma rispetto agli altri non penso di avere granchè Embarassed

    Anch'io ho pensato di appesantire la stanza ;
    mi piacerebbe realizzare qualcosa tipo stand per poterli muovere.

    Altrimenti mi sa che faccio un salto all'ikea

    cordialmente. bwv544.

    Paolo60
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 35
    Data d'iscrizione : 2014-09-29
    Età : 56
    Località : TORINO

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  Paolo60 on Sat Apr 04, 2015 6:24 pm

    Il problema di quasi tutti gli audiofili e' riuscire a far coesistere un impianto di alta fedeltà con una stanza adibita ad altro scopo.
    Se si ha la fortuna di poterne disporre solo per la musica trovo delittuoso non curarne l'acustica, che è poi il punto più importante.
    Prima di tutto un mobile per le elettroniche, lasciarle per terra disponendo di una villa è osceno. Poi un paio di tappeti belli grandi, un po' di quadri alle pareti, magari un paio di piante dietro ai diffusori, è un po' di mobili in vero legno.
    Per i tube traps o simili, non avendone lo spazio non mi sono mai interessato più di tanto, ma dato che di fisica si parla credo che auto costruirseli non garantisca i risultati che si vuole ottenere.
    Ma in tutti questi anni come hai fatto ad ascoltare un impianto che per forza di cose suona male?. Stanza vuota( che è anche triste),grandissima è quadrata. Mah, il mondo è bello perché vario.
    Paolo

    Ospite
    Guest

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  Ospite on Fri Apr 10, 2015 12:34 am

    Bell'impanto mi piace l'abbinamento tubi elettrostatiche:smile:
    Peró le elettroniche le vedrei meglio su di un mobiletto con la stessa fattura dei supporti x i diffusori

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  pepe57 on Fri Apr 10, 2015 1:37 am

    mirach wrote:Bell'impanto mi piace l'abbinamento tubi elettrostatiche:smile:
    Peró le elettroniche le vedrei meglio su di un mobiletto con la stessa fattura dei supporti x i diffusori
    Le Maggies sono isodinamica, non elettrostatiche.
    Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: L'impianto di bwv544 (ultraminimalista vintage, meno roba c'è e meglio è)

    Post  pepe57 on Fri Apr 10, 2015 1:40 am

    Avendo a disposizione una sala piuttosto grande e riflettente io cercherei di riempirla con diverso materiale assorbente (quadri senza vetri, tappeti, tendaggi pesanti, mobili, divani, poltrone.
    Nel limite del possibile posizionerei le casse il più possibile lontano dalle pareti laterali e il punto di ascolto lo posizionerei in modo che dietro alle orecchie la parete di fondo (possibilmente coperta da una scaffalatura da riempire con libri NON troppo appiccicati l' uno all' altro) stia ad un paio di metri.
    Buoni ascolti!
    Embarassed Embarassed


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 9:20 am