Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Share

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  archigius on Sat Dec 04, 2010 12:58 am

    Salve a tutti i frequentatori di questa sezione.

    Ho da poco acquistato un Musical Fidelity V-DAC e per qualche tempo lo userò dal solo ingresso USB.

    Ho però letto spesso che l'uscita coassiale avrebbe prestazioni migliori di quella USB, dunque sto meditando di upgradare il sistema più avanti prendendo uno di questi convertitori. Premetto che la mia scheda audio è una integrata scarsissima e non ha uscita coassiale.

    A quanto mi risulta, fra i più diffusi convertitori esterni, ci sono la pennetta m2Tech e il convertitore Musiland 01 e io pensavo ad uno di questi due prodotti.

    La pennetta:

    http://www.m2tech-hiface.com.au/

    si consiglia di inserirla direttamente nell'USB per una migliore qualità, ma nel mio caso, essendo l'amplificatore a cui collego il DAC piuttosto lontano dal PC, ciò comporterebbe l'acquisto di una cavo coassiale da circa 3 metri. Non so quanto quest'ultimo fatto (lunghezza del cavo) possa influire sulla resa, per non parlare del fatto che la pennetta appesa all'USB+il peso del cavo e del connettore RCA secondo me farebbero parecchio leva sull'uscita della scheda.

    L'altra soluzione sarebbe prendere un buon cavo USB (magari schermato) di media lunghezza (1 metro e mezzo), inserirci il Musiland 01

    http://www.musiland.com.cn/index.php/Product/show/id/143

    in mezzo e poi il coassiale più corto. Idem, anche in questo caso non ho idea delle possibili riduzioni qualitative in gioco.

    Il terzo incomodo sabbe il convertitore Trends Audio:

    http://www.playstereo.com/product_info.php?cPath=42&products_id=736

    ma anche qui dovrei aggiungere un coassiale ed un USB.
    Non posso in nessun modo spostare nè il DAC, nè il PC, dunque sono costretto a ragionare in questi termini.

    Purtroppo la mia esperienza con questo tipo di connessione coassiale è nulla.

    Mi affido alla vostra esperienza per chiedervi: quale sarebbe la connessione qualitativamente migliore fra queste 3?
    Oppure se avete altri suggerimenti, terrò tutto in considerazione.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Massimo Bianco on Sat Dec 04, 2010 9:20 am

    Ciao.
    Ho un M.F. V-DAC e l'interfaccia M2Tech HiFace. Ti confermo che, indipendentemente dalla risoluzione dei file riprodotti, le prestazioni all'ascolto dell'ingresso SP/ DIF del V-DAC sono sensibilmente superiori all'ingresso USB! Inoltre tieni presente che l'USB è limitato ad una risoluzione max di 16 bit 44.1 kHz.
    Per il "problema" del peso della pennetta HiFace, io ho risolto ponendo sotto la stessa un piccolo blocchetto di gomma tagliato della giusta misura, in modo che scarichi il peso sul tavolo su cui è appoggiato il notebook.
    Per quanto riguarda il cavo da usare, ti consiglio di acquistare quelli prodotti da Canare, che tra l'altro usano connettori RCA certificati a 75 Ohm. Io li ho acquistati qui: http://www.togra.it/cavi_spdif.htm
    Una cosa importante.
    Qualora acquistassi la pennetta in questione, ricorda di non installare i driver presenti all'interno della confezione (v.1.0), ma di scaricare sempre quelli aggiornati nel sito del produttore (ad oggi V1.03)!
    http://www.m2tech.biz/download1.html

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  archigius on Sat Dec 04, 2010 9:48 am

    Grazie Massimo.
    Nel mio caso, la pennetta non sarebbe connessa al portatile ma ad un pc fisso, con l'USB messa in altezza.

    Ad ogni modo, ritieni che un cavo coassiale parecchio lungo (3.5 metri circa) potrebbe portare un deterioramento delle prestazioni?

    Sto cercando di capire se vale la pena acquistare la pennetta, visto che da sola costa circa la metà del VDAC (l'ho trovata a 114 euro), ma soprattutto se l'uso della stessa con un cavo lungo porterebbe decrementi, a quel punto sceglierei il Musiland, che dovrebbe essere leggermente inferiore, ma più proprorzionato al costo del DAC.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Massimo Bianco on Sat Dec 04, 2010 10:18 am

    Ciao.
    Per esperienza (con diverse interfacce, non solo con l'hiFace), ti dico che il cavo coassiale influisce sensibilmente sulle prestazioni. Ma meno rispetto al cavo USB! Certo 3,5 metri non sono pochi... anche per questo motivo ti ho segnalato l'uso dei cavi e connettori Canare: prodotti professionali che rispettano gli standard di connessione anche nei connettori.
    Circa la questione "peso" dell'interfaccia, anche nel tuo caso non vedo particolari problemi: un semplice "collarino" intorno all'hiface da agganciare ad una qualsiasi vite posta sul case del pc o qualcosa di simile...
    Sono sincero: tra la Musiland e l'hiFace preferisco nettamente la seconda! Anche se molti sostengono che le interfacce sono tutte uguali io non la penso allo stesso modo. Assolutamente!
    Il V-DAC, anche se costa poco, vale molto di più. Con eventuali piccoli ed economici upgrade, poi, diviene un DAC dall'incredibile rapporto q/p (vedi CHF n.136).




    Last edited by Massimo Bianco on Sat Dec 04, 2010 10:29 am; edited 1 time in total

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  archigius on Sat Dec 04, 2010 10:25 am

    Massimo Bianco wrote:Ciao.
    Per esperienza (con diverse interfacce, non solo con l'hiFace), ti dico che il cavo coassiale influisce sensibilmente sulle prestazioni. Ma meno rispetto al cavo USB! Certo 3,5 metri non sono pochi...

    Purtroppo il cavo deve farsi un bel giro per arrivare al convertitore, ma tant'è, non posso fare diversamente.

    Già che ci sono, approfitto della tua esperienza su questo DAC. Altrove ho letto che una alimentazione migliore aumenterebbe ancora di più le prestazioni del convertitore. La stessa Musical Fidelity produce la V-PSU, ad esempio.

    Ora io non ho idea di se e quanto l'alimentazione influisca su un convertitore.
    Può dare un contributo importante o parliamo solo di sfumature?


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Edmond on Sat Dec 04, 2010 10:28 am

    L'esperienza dice che è molto peggio un cavo lungo USB che un cavo lungo coassiale, per le caratteristiche proprie di trasmissione del segnale audio attraverso il protocollo USB... Chiaramente, potendolo fare, sarebbe meglio che ogni cavo fosse relativamente corto... Ma per i coassiali una lunghezza di 1,5 metri è quella che molti ritengono corretta, per evitare l'insorgere di fenomeni di disturbo elettrico all'interno del cavo stesso...

    Userei senz'altro la M2Tech, che uso anch'io dopo diverse prove, senza avere in mezzo ai piedi il Trends Audio..... In una configurazione d'ascolto uso anch'io un cavo coassiale della Oelbach, con connettori certificati a 75 Ohm, ed il degrado sonico fra l'uso di questo cavo e l'uso del cavo da 1,5 metri non mi è mai apparso, se non in piccolissime sfumature di ariosità con certi determinati brani...

    Per il sostegno dell'interfaccia, ci si ingegna alla bisogna ed una soluzione si trova senza difficoltà.


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Massimo Bianco on Sat Dec 04, 2010 10:34 am

    archigius wrote:
    Già che ci sono, approfitto della tua esperienza su questo DAC. Altrove ho letto che una alimentazione migliore aumenterebbe ancora di più le prestazioni del convertitore. La stessa Musical Fidelity produce la V-PSU, ad esempio.

    Non mi piace molto quell'unita MF...
    Se ti fa piacere ti invio qualcosa da leggere al riguardo...
    Inviami il tuo indirizzo di posta privata a questo indirizzo bncmsm@virgilio.it
    Ora devo uscire, a dopo.

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Edmond on Sat Dec 04, 2010 10:45 am

    Massimo ti darà le sue serie considerazioni in materia di esperienza sul campo, che sono poi riportate nell'articolo di CHF citato.
    Condivido con lui sul fatto che l'alimentazione esterna originaria MF non valga assolutamente la spesa. Condivido meno, come avevo già espresso anche a lui, che l'alimentazione esterna, anche se semplicemente più performante, non dia risultati degni di nota rispetto all'alimentatore standard. Certo, altre modifiche all'V-DAC sono certamente superiori, ma non mi riferisco a queste...

    Io uso un alimentatore che avevo costruito per i vecchi moduli cilindrici della MF e devo dire che, a meno di non essere completamente rincoglionito, una differenza in meglio si percepisce abbastanza chiaramente. Il suono appare più stabile e più dinamico rispetto all'uso del "cesso" fornito in dotazione.

    La questione è quella di trovare un equilibrio di costo. La X-Power non vale sicuramente il costo, ma credo che spendere 30 euro per un alimentatore esterno valga sicuramente la spesa.

    Poi, come sempre, fai le tue personali valutazioni e scegli.


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  fabiovob on Sat Dec 04, 2010 3:22 pm

    Viva Massimo per la sua sempre estrema chiarezza.cheers
    Ma non è meglio una bella firewire??????

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  archigius on Sat Dec 04, 2010 6:06 pm

    Purtroppo per il problema lunghezza, o allungo il cavo coassiale, o allungo i cavi di segnale, non solo quale opzione sia peggio, a naso direi la seconda.

    Proprio in qyesti giorni sto per farmi assemblare dei van Den Hul D102, sono molto corti, ho comprato un po' di cavo sfuso, giusto per vedere se mi piacevano. Ma onestamente fare due metri di cavo di sgnale ed 1.5 non mi convice, Magari mi sbaglio.

    Per l'alimentazione, devo studiarmi bene la cosa, ho visto che ci sono anche diverse soluzioni di terze parti. Aspetto le info di massimo al riguardo.
    L'unica cosa che mi chiedo sempre è se il gioco valga la candela.

    Insomma, sono proprio all'inizio con questo DAC, avrò modo di approfondire anche perchè al momento i dindi scarseggiano e per l'upgrade alla pennetta se ne parla minimo a inizio anno nuovo.

    Però vorrei fare le cose nella maniera più mirata e consapevole possibile.
    Quello che mi sembra di aver capito, è che pur non essendo l'ideale, un coassiale lungo sia meglio di un USB lungo.


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Massimo Bianco on Sat Dec 04, 2010 10:06 pm

    Aspetto le info di massimo al riguardo.

    Inviato allegato in posta privata.


    L'unica cosa che mi chiedo sempre è se il gioco valga la candela.

    Assolutamente sì, il gioco vale senz'altro la candela!

    Quello che mi sembra di aver capito, è che pur non essendo l'ideale, un coassiale lungo sia meglio di un USB lungo.

    Sì, è così: il cavo usb, in genere, ha maggiore impatto sulle prestazioni rispetto a quello SP/DIF.

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Massimo Bianco on Sat Dec 04, 2010 10:17 pm

    fabiovob wrote:Viva Massimo per la sua sempre estrema chiarezza.cheers
    Ma non è meglio una bella firewire??????

    Grazie per i complimenti che mi rivolgi, Fabio. Embarassed
    La connessione firewire, purtroppo, è oramai in via di "estinzione" anche nel settore professionale: i produttori di elettroniche, infatti, nei nuovi prodotti stanno sempre più favorendo la connessione USB.
    Bisogna anche dire che la connessione USB, SE BEN IMPLEMENTATA (vedi DCS), non ha nulla da invidiare alla firewire... Sono del parere che nel prossimo futuro saranno tutte realizzate in quel modo o anche migliori...

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Edmond on Sat Dec 04, 2010 11:16 pm

    E' interessante anche l'implementazione di Arcam, che è molto simile a quella di dCS........... A prezzi molto più mani!!! sunny sunny sunny


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Massimo Bianco on Sun Dec 05, 2010 8:44 am

    Edmond wrote:E' interessante anche l'implementazione di Arcam, che è molto simile a quella di dCS........... A prezzi molto più mani!!! sunny sunny sunny

    Sì, Giorgio, l'Arcam ha recentemente usato sul suo convertitore rdac la tecnologia proprietaria DCS per implementare l'ingresso USB. Peccato, poi, che quel prodotto non abbia davvero più nulla in comune con DCS....
    Sia chiaro che non ho nulla contro l'Arcam rdac, vorrei solo mettere in guardia le persone di questo forum che gli "ammazzagiganti" non esistono: Arcam, ma il discorso vale per tutti gli altri produttori, non è la "Fatina buona" che dispensa doni agli audiofili... ha pesantemente risparmiato su tutto ciò che poteva risparmiare!

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Edmond on Sun Dec 05, 2010 9:48 am

    Massimo, non costerebbe certo 400 euro al pubblico se fosse un gioiello!!!!!!!! Laughing Laughing Laughing
    E' comunque un prodotto sonicamente interessante e che non sfiguara affatto nella fascia di mercato dei 1000 euro........ Per contro nemmeno dCS vale i soldi che costa, nemmeno lontanamente, ma sono i soliti discorsi di mercato... Un bel professionale come il Prism Orpheus, per capirci, è decisamente supoeriore al dCS, sonicamente e costruttivamente, grazie al fatto di non essere un prodotto hi-fi...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Massimo Bianco on Sun Dec 05, 2010 10:13 am

    Edmond wrote:Massimo, non costerebbe certo 400 euro al pubblico se fosse un gioiello!!!!!!!! Laughing Laughing Laughing

    Giorgio, sapessi quante persone credono alla favola del DAC/scheda audio miracoloso da pochi spiccioli in grado di combattere, e vincere, contro prodotti blasonati... affraid Che poi esistano in questo mercato delle apparecchiature che non valgono esattamente ciò che costano è indubbio. Ma questo è un altro discorso...

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Edmond on Sun Dec 05, 2010 10:45 am

    Ok, vero anche questo. Va comunque detto che alcuni prodotti di basso prezzo, ma di buone qualità complessive (V-DAC. rDAC, DAC Magic, ecc.....) sono comunque in grado di fornire prestazioni di ottimo livello per sistemi di livello medio/medio-alto, impensabili fino a poco tempo fa...

    E quesa è una bella cosa.... sunny sunny sunny


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Massimo Bianco on Sun Dec 05, 2010 1:14 pm

    Edmond wrote:Ok, vero anche questo. Va comunque detto che alcuni prodotti di basso prezzo, ma di buone qualità complessive (V-DAC. rDAC, DAC Magic, ecc.....) sono comunque in grado di fornire prestazioni di ottimo livello per sistemi di livello medio/medio-alto, impensabili fino a poco tempo fa...

    E quesa è una bella cosa.... sunny sunny sunny

    Questo è vero, hai ragione: fino a poco tempo fa i prodotti "low cost" non avevano certo la qualità di oggi.

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  archigius on Sun Dec 05, 2010 2:01 pm

    Queste affermazioni sulla bontà di alcuni prodotti low-cost mi rincuorano davvero.
    Del V-DAC ho letto bene ovunque, certo non mi aspetto suoni come oggetti da migliaia di euro, ma a quanto ho capito, anche in configurazione standard, se la gioca con prodotti anche ben più costosi.

    Il convertitore mi dovrebbe arrivare la settimana prossima, per qualche settimana lo proverò in USB e vi farò sapere che ne penso, quando passerò al coassiale pure. Sono proprio curioso! Rolling Eyes


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    bwv544
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 137
    Data d'iscrizione : 2010-11-26
    Località : Toscana

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  bwv544 on Tue Dec 07, 2010 12:35 am


    Purtroppo per il problema lunghezza, o allungo il cavo coassiale, o allungo i cavi di segnale, non solo quale opzione sia peggio, a naso direi la seconda.

    Ma che bel 3ad. cheers Ho le stesse identiche problematiche !

    Anch'io vorrei acquistare il VDAC, prima solo usb e poi passare a coax con pennetta.
    Anch'io vorrei tenere il pc dove ascolto e il dac vicino a finale (3/4 mt circa).
    Infatti dovrei collegarlo direttamente al finale (ARC D90b) e regolare il volume con il pc (con foobar).

    vorrei gentilmente conferma se questo è possibile farlo.

    Ho capito che è meglio usb corto e coax lungo ma ;
    Avendo l'impianto "a terra" (vedi sez. impianti senza veli http://www.ilgazeboaudiofilo.com/i-nostri-impianti-senza-veli-f18/l-impianto-di-bwv544-ultraminimalista-vintage-meno-roba-c-e-e-meglio-e-t5112.htm) potrei allungare i cavi di segnale oppure avvicinare il finale allungando il suo cavo di alimentazione.

    Quale sarebbe la soluzione migliore, in teoria ?

    Per l'alimentazione del VDAC non avrei dubbi : a batteria !

    grazie anticipatamente. bwv544.

    archigius
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 3583
    Data d'iscrizione : 2010-04-22
    Età : 36
    Località : London - UK

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  archigius on Tue Dec 07, 2010 12:01 pm

    In questi giorni pensavo, in alternativa all'uso della pennetta:
    e se prendessi direttamente una scheda audio con uscita coassiale?

    Evitando, cioè, quella che da USB a coassiale è comunque una conversione, non potrei avere buoni risultati?


    _________________

    Sorgenti:  Digitube S-192, Chord MoJo,  Fiio X3 II Ampli: Violectic V200, Woo Audio 6 SE, Fiio E12 - Cuffie: Hifiman HE-1000, Oppo PM-3, Denon AH-D5000, Bose AE2, Koss KSC-75, Hifiman RE-400

    giannifocus
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 302
    Data d'iscrizione : 2010-06-13
    Età : 48

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  giannifocus on Wed Dec 08, 2010 10:35 am

    In effetti sono anch'io in bilico tra l'acquisto della pennetta o della EchoFire 2 che fungerebbe anche da DAC.
    Voglio però provare prima il collegamento in usb e poi semmai provare la Echofire anche per confrontare il suo DAC con quello interno del mio Marantz K-Pearl Lite.


    _________________
    HI-FI = Ampli 2Ch: McIntosh MA6600 - Lettore CD/SACD: McIntosh MVP 861 - Diffusori: B&W PM1 + Sonus Faber Minima Amator - Sub: REL T5 - Cavi segnale: Audioquest Columbia DBS 72V - Cavi potenza: Kimber Kable 8TC - Cavi alim. ampli + cd: NC Mantra 2 + MIT Shotgun AC1
    HT= TV: Piooner Kuro 5090H - SintoAV: Marantz SR7002 - Lettore: PS3 Slim - Multimedia: WD Live HD - Front: B&W M1 - Surround: Gallo Micro Ti - Cavi: G&BL
    DVD: 480 - BD: 85 - CD: 190

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Edmond on Wed Dec 08, 2010 11:50 am

    La pennetta ha il vantaggio di bypassare tutti i driver propri del s.o. e di utilizzare i suoi, appositamente progettati... Fino a Vista era una cosa fondamentale, con 7 non lo so...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Rudino
    Sordo Magno

    Numero di messaggi : 5391
    Data d'iscrizione : 2010-01-16
    Età : 53
    Località : Bresso (MI)

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Rudino on Wed Dec 08, 2010 5:22 pm

    Edmond wrote:La pennetta ha il vantaggio di bypassare tutti i driver propri del s.o. e di utilizzare i suoi, appositamente progettati... Fino a Vista era una cosa fondamentale, con 7 non lo so...

    La Echo no?


    _________________
    Ciao,
    Marco LP

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Convertitore USB/SPDIF, cavo coassiale e cavo USB

    Post  Edmond on Wed Dec 08, 2010 5:26 pm

    Non so se una scheda interna al PC possa bypassare i drivers del s.o., ma sono un po' ignorante...


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 1:04 am