Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Direct-to-disc-recording - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Direct-to-disc-recording

    Share

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8707
    Data d'iscrizione : 2010-04-17

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Edmond on Mon Jan 24, 2011 6:51 am

    Direi, in ordine di raggruppamento decrescente:
    - genere;
    - etichetta;
    - autore e titolo (opera);
    - direttore (per la classica).

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pluto on Mon Jan 24, 2011 9:24 am

    Credo ci sia una doppia e diversa idea.
    - Palmieri e Pietro avevano forse in mente solo dischi con tecniche di registrazione particolari. Personalmente sarei meno attratto da questo, ritenendoli musicalmente meno importanti, ma vi leggerei comunque con attenzione. Quindi se questa è la vs idea, non badate a me e andate pure avanti con la vs idea. C'è sempre da imparare qualcosa di nuovo

    - io parlavo di altri dischi e avete capito quali, che hanno fatto la storia della musica (ma anche della registrazione visto che l'albero a 3 microfoni della Decca credo abbia fatto epoca) e che oggi sono ricercati anche dai collezionisti di tutto il mondo; parlo dei grandi Decca, Mercury, Rca Living Stereo, Everest, etc

    Ciao
    Gian

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  aircooled on Mon Jan 24, 2011 9:36 am

    bene stila pure te una lista di super dischi musicofili qua c'è spazio per tutti, nel caso si puntano lediscussioni se avete da scrivere


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Fausto on Mon Jan 24, 2011 9:47 am

    Capire è difficile soprattutto per un "neofita".
    Se poi il "neofita" conosce "poco" diventa impossibile.
    Da "neofita" suggerisco:
    Ok per genere - etichetta - autore e titolo - eventuale direttore.
    Ok per la segnalazione "particolare" di dischi che hanno fatto la storia della musica.
    Credo che le informazioni possano convivere: si mettono tutti i dati del disco e l'appunto, ad esempio, usando delle stelle. (una, due, tre ecc.)
    Scusami tanto Pluto ma, in un altro post, riferivi che preferivi chiamare le gli iscritti con il proprio nome piuttoisto che con il Nickname.
    Hai ragione è più bello ma, per chi come me non conosce i nomi veri, diventa problematico, anche se non impossibile, seguire il discorso quanto diventa articolato.
    Ovviamente la tua scelta rimane da me rispettata ma se riesci a dare un aiutino...
    Ti saluto cordialemnte.
    cheers



    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pluto on Mon Jan 24, 2011 10:18 am

    Fausto

    a differenza di chi preferisce celarsi dietro il nickname, io non ho problemi ne nulla da nascondere , chiamami un pò come ti pare
    Però credo sia giocoforza, quando uno poi diventa più "assiduo" e amico con alcuni, passare al nome.
    Se cazzeggio al telefono con Pavel lo chiamo xxxx, con Matley lo chiamo Fausto, con Ema lo chiamo Ema....... e così via

    A differenza di Aircooled (che ha gli scheletri nell'armadio )

    *****

    Parlo dei dischi che suggerivo io:
    non credo sia necessario fasciarsi troppo la testa con i sistemi di archiviazione. Secondo me ci sono un 20/30 dischi che sono, musicalmente e per qualità di incisione, straordinari e da cui si può partire

    Suggerisco 2 cose:

    1) intanto di ottenere dal proprio negoziante di fiducia di Aifai il catalogo 2010 0 2011 della Sound and Music ditta che importa tutte le ristampe di questi dischi. Credo si possa anche chiedere a loro direttamente.
    Oppure - di farsi spesso una navigata nel sito sempre di Sound and music

    2) Esiste un bel libro di Stefano Rama " i dischi dell'età dell'oro" dove si parla molto meglio di come potrei fare io di questi dischi con i suoi preziosi commenti e consigli

    Questo perchè alcuni di questi dischi sono introvabili nella stampa originale o a prezzi da gioielleria e quindi la ristampa a 180/200 o l'eventuale Sacd sono l'unico modo x noi mortali di avere accesso a questi dischi fantastici

    Atelier del Suono
    analogico

    Numero di messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 2010-02-18

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Atelier del Suono on Mon Jan 24, 2011 12:12 pm


    2) Esiste un bel libro di Stefano Rama " i dischi dell'età dell'oro" dove si parla molto meglio di come potrei fare io di questi dischi con i suoi preziosi commenti e consigli

    [/quote]
    Appunto esiste già un bel libro che Rama scrisse negli anni 90 e che si fermava agli anni 1965 e poi vi erano in fondo al libro tutti gli elenchi anno dopo anno dei dischi preferiti da H.Person famoso direttore della rivista americana The Absolute Sound.
    Io parlare delle cose già dette e dette anche da chi ne sa più di me, mi sembra una cosa inutile, forse il mio contributo riguardo a quei dischi dell'età dell'oro e poter giudicare le ristampe se hanno rispettato quello che avevano fatto i loro predecessori.
    saluti antonio
    www.atelierdelsuono.it


    _________________
    “ Oggi si conosce il prezzo di tutte le cose, ma di nessuna il proprio valore ”
    Oscar Wilde
    http://www.atelierdelsuono.it/index.html

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pluto on Mon Jan 24, 2011 12:35 pm

    Antonio

    Rispetto il tuo pensiero e quindi va pure avanti x la tua strada come avevo già auspicato. Vi leggerò con interesse e se potrò dire la mia, interverrò con piacere

    Però da quello che mi sento dire e chiedere spesso, probabilmente dovuto anche al fatto che l'età media qui è bassina, tanti non li conoscono e non credo che abbiano voglia di comprarsi il libro di Rama
    Questi dischi sono conosciuti da chi è sopra i 50 ed è nato con i vinili. Qua la maggior parte è nata con i CD e non ha mai neanche visto le ristampe in CD


    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Fausto on Mon Jan 24, 2011 12:45 pm

    pluto wrote:Fausto

    a differenza di chi preferisce celarsi dietro il nickname, io non ho problemi ne nulla da nascondere , chiamami un pò come ti pare
    Però credo sia giocoforza, quando uno poi diventa più "assiduo" e amico con alcuni, passare al nome.
    Se cazzeggio al telefono con Pavel lo chiamo xxxx, con Matley lo chiamo Fausto, con Ema lo chiamo Ema....... e così via

    A differenza di Aircooled (che ha gli scheletri nell'armadio )

    *****

    Parlo dei dischi che suggerivo io:
    non credo sia necessario fasciarsi troppo la testa con i sistemi di archiviazione. Secondo me ci sono un 20/30 dischi che sono, musicalmente e per qualità di incisione, straordinari e da cui si può partire

    Suggerisco 2 cose:

    1) intanto di ottenere dal proprio negoziante di fiducia di Aifai il catalogo 2010 0 2011 della Sound and Music ditta che importa tutte le ristampe di questi dischi. Credo si possa anche chiedere a loro direttamente.
    Oppure - di farsi spesso una navigata nel sito sempre di Sound and music

    2) Esiste un bel libro di Stefano Rama " i dischi dell'età dell'oro" dove si parla molto meglio di come potrei fare io di questi dischi con i suoi preziosi commenti e consigli

    Questo perchè alcuni di questi dischi sono introvabili nella stampa originale o a prezzi da gioielleria e quindi la ristampa a 180/200 o l'eventuale Sacd sono l'unico modo x noi mortali di avere accesso a questi dischi fantastici

    In effetti anch'io non ho problemi ad usare il mio nome come NickName.
    Ti chiamo "Pluto" perchè non conosco il tuo vero nome.
    Posso solo intuirlo e potrebbe essere un diminutivo.
    Un conto è parlare al telefono od incontrarsi ma, se posto dove tutti gli iscritti possono leggere, posso creare confusione.
    Vuole solo essere un suggerimento e nulla di più.
    Assolutamente no: non fasciamoci la testa con sistemi di archiviazione!
    Utile sarebbe, come già detto, una più facile consultazione.
    Il post sulla "Classica" è enorme, quello sul "Jazz" lo diventerà.
    Sono interssanti ma, ripeto, di consultazione non immediata.
    Del libro ne prendo buona nota.
    In riferimento al catalogo di Sound and Music non posso che dire di conoscerlo già ma, è qui per me sta la differenza, avere consigli direttamente da appassionati è più interessante oltre che essere piacevole scambio di opinioni.
    Interessantissimo conoscere i 20/30 titoli straordinari ai quali ti riferisci.
    Infine posso dire che potrebbe essere "interessante", più che utile, conoscere la reperibilità o meno e le quotazioni di titoli che, non solo in questa occasione, ho sentito definire dell'"epoca d'oro".
    Ciao.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pluto on Mon Jan 24, 2011 1:48 pm

    Fausto
    allora x non creare confusione, lasciamo questo 3D a coloro che vogliono parlare di un altro argomento.
    Ho aperto un 3D apposito x chi è interessato: registrazioni dell'età dell'oro

    E ti risponderò li

    Ciao
    Gian

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  aircooled on Mon Jan 24, 2011 1:56 pm

    A differenza di Aircooled (che ha gli scheletri nell'armadio )

    air scopre gli scheletri non li accumula se vui sapere nome e cognome telefona a qualche petomane che ti erudisce ma poi che ci fai sempre air rimango mica cambio casacca


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pluto on Mon Jan 24, 2011 2:21 pm

    Io mica ho bisogna di telefonare - già so (come sai)
    Era solo una battuta scherzosa

    Per me potresti anche essere Ottobre o Pavel o Claudio o Matley che non cambia nulla
    Rispetto sempre il volere altrui, finchè mi si mostra lo stesso rispetto

    Quindi telefona tu ai petomani ma attento alle risposte - potrebbero non essere interferenze nella linea

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  aircooled on Mon Jan 24, 2011 3:40 pm

    (come sai)
    ora che mi ci fai pensare ..... aspetto ancora una risposta che qualcuno ha glissato con molto rispetto


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pluto on Mon Jan 24, 2011 4:08 pm


    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Fausto on Mon Jan 24, 2011 5:03 pm

    pluto wrote:Fausto
    allora x non creare confusione, lasciamo questo 3D a coloro che vogliono parlare di un altro argomento.
    Ho aperto un 3D apposito x chi è interessato: registrazioni dell'età dell'oro

    E ti risponderò li

    Ciao
    Gian

    oko Gian: Ti seguo.
    Lo so Gian: sono un "rompi" ma buono e curioso.
    Grazie. cheers

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pepe57 on Mon Jan 24, 2011 6:25 pm

    pluto wrote:Credo ci sia una doppia e diversa idea.
    - Palmieri e Pietro avevano forse in mente solo dischi con tecniche di registrazione particolari. Personalmente sarei meno attratto da questo, ritenendoli musicalmente meno importanti, ma vi leggerei comunque con attenzione. Quindi se questa è la vs idea, non badate a me e andate pure avanti con la vs idea. C'è sempre da imparare qualcosa di nuovo

    - io parlavo di altri dischi e avete capito quali, che hanno fatto la storia della musica (ma anche della registrazione visto che l'albero a 3 microfoni della Decca credo abbia fatto epoca) e che oggi sono ricercati anche dai collezionisti di tutto il mondo; parlo dei grandi Decca, Mercury, Rca Living Stereo, Everest, etc

    Ciao
    Gian

    Io intendevo tutti i dischi che a mio gusto sono interessanti in quanto validi sia dal lato artistico che da quello della qualità di registrazione.
    Ad esempio:
    Per esempio:
    Paris Blue(s) con Gil Evans e Steve Lacy etichetta OWL:




    Che a mio parere è un capolavoro ed uno degli album che preferisco fra quelli che ho, ma anche di:
    La fille mal gardèe/ Herold/ direzione/Lanchbery etichetta Decca.



    Altra meraviglia, secondo me.

    Pietro

    sunny sunny

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pluto on Mon Jan 24, 2011 6:49 pm

    Strepitoso il Decca Pietro
    Confesso di non conoscere il primo e quindi aspetto con ansia

    Però sarebbe bene dare anche qualche dritta x ascoltarli. Nel senso che il Decca è abbastanza introvabile a meno di trovare una ristampa (che credo sia introvabile anch'essa). Che io sappia si trova solo un grande CD XRCD che suona anch'esso meravigliosamente. Se tu ne sai di più.......

    Ciao
    Gian

    Atelier del Suono
    analogico

    Numero di messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 2010-02-18

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Atelier del Suono on Mon Jan 24, 2011 7:39 pm

    Atelier del Suono wrote:
    2) Esiste un bel libro di Stefano Rama " i dischi dell'età dell'oro" dove si parla molto meglio di come potrei fare io di questi dischi con i suoi preziosi commenti e consigli

    Appunto esiste già un bel libro che Rama scrisse negli anni 90 e che si fermava agli anni 1965 e poi vi erano in fondo al libro tutti gli elenchi anno dopo anno dei dischi preferiti da H.Pearson famoso direttore della rivista americana The Absolute Sound.
    Io parlare delle cose già dette e dette anche da chi ne sa più di me, mi sembra una cosa inutile, forse il mio contributo riguardo a quei dischi dell'età dell'oro e poter giudicare le ristampe se hanno rispettato quello che avevano fatto i loro predecessori.
    saluti antonio
    www.atelierdelsuono.it

    [/quote]

    Questa che posto è la famosa lista degli LP di Harry Pearson,
    nei prossimi giorni piano piano faccio le foto degli LP in mio possesso e poi le posto con qualche commento.















    Saluti antonio
    www.atelierdelsuono.it







    _________________
    “ Oggi si conosce il prezzo di tutte le cose, ma di nessuna il proprio valore ”
    Oscar Wilde
    http://www.atelierdelsuono.it/index.html

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pepe57 on Mon Jan 24, 2011 7:45 pm

    pluto wrote:Strepitoso il Decca Pietro
    Confesso di non conoscere il primo e quindi aspetto con ansia

    Però sarebbe bene dare anche qualche dritta x ascoltarli. Nel senso che il Decca è abbastanza introvabile a meno di trovare una ristampa (che credo sia introvabile anch'essa). Che io sappia si trova solo un grande CD XRCD che suona anch'esso meravigliosamente. Se tu ne sai di più.......

    Ciao
    Gian

    La ristampa in LP le ha Sound and music, ma io suggerisco come qualità l' originale (possibilmente U o C, il B non l'ho mai trovato Sigh!)
    sunny sunny
    Non è facile trovarlo, ma a volta mi capita di vederlo anche a prezzi abbordabilissimi (tipo 10/15 euro) nei mercatini.
    Ciao!
    Pietro

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Fausto on Mon Jan 24, 2011 9:27 pm

    pluto wrote:Strepitoso il Decca Pietro
    Confesso di non conoscere il primo e quindi aspetto con ansia

    Però sarebbe bene dare anche qualche dritta x ascoltarli. Nel senso che il Decca è abbastanza introvabile a meno di trovare una ristampa (che credo sia introvabile anch'essa). Che io sappia si trova solo un grande CD XRCD che suona anch'esso meravigliosamente. Se tu ne sai di più.......

    Ciao
    Gian

    Si: la ristampa in CD XRCD è OK.
    cheers

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Fausto on Mon Jan 24, 2011 9:33 pm

    OK Antonio.
    Come già detto il libro lo compro.
    Perfetta la lista.
    Veramente "super" se fai le foto con i commenti.
    "Piano piano": ci mancherebbe, è un lavoro non da poco.
    Grazie infinite. sunny sunny
    cheers cheers

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pepe57 on Mon Jan 24, 2011 9:51 pm

    Dimenticavo...
    Qui:

    http://vinyl-west.de/catalog/index.php
    in Germania, circa 17 euro

    e qui :

    http://www.cdandlp.com/seller/2/57806/sonowax.html

    In Canada circa 12 euro


    Pare ci sia in entrambi una copia di Paris Blues in LP.

    PS su E-BAY:

    http://cgi.ebay.co.uk/Fille-Mal-Gardee-/380310298670#vi-desc

    a 15 pounds la fille mal gardée, Decca banda stretta.

    Ciao!
    Pietro


    sunny sunny

    Atelier del Suono
    analogico

    Numero di messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 2010-02-18

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Atelier del Suono on Wed Jan 26, 2011 9:34 am

    Però sarebbe bene dare anche qualche dritta x ascoltarli. Nel senso che il Decca è abbastanza introvabile a meno di trovare una ristampa (che credo sia introvabile anch'essa). Che io sappia si trova solo un grande CD XRCD che suona anch'esso meravigliosamente. Se tu ne sai di più.......

    Ciao
    Gian[/quote]

    Salve Fausto LP Fille Mal Gardè esistono in varie versioni:Speaker corner fece una versione a 45 giri 4LP stampa una sola facciata circa 10 anni fa



    poi vi sono stampe made in England a 33 giri banda stretta
    questa è del 1978






    e questa è del 1985 e lo si vede dal diverso numero di codice ed entrambi made in England












    E poi c'è la versione XRCD.





    foto d'insieme



    Ha ragione Pietro grande registrazione in tutte le versioni una grande esecuzione con una grande orchestra!!!!!!!!!!!

    Saluti per ora antonio
    www.atelierdelsuono.it

    Saluti antonio


    Last edited by Atelier del Suono on Wed Jan 26, 2011 9:38 am; edited 1 time in total


    _________________
    “ Oggi si conosce il prezzo di tutte le cose, ma di nessuna il proprio valore ”
    Oscar Wilde
    http://www.atelierdelsuono.it/index.html

    Atelier del Suono
    analogico

    Numero di messaggi : 71
    Data d'iscrizione : 2010-02-18

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  Atelier del Suono on Sat Feb 05, 2011 9:19 am





    Salve questo LP è uno dei preferiti di H.P. di " ABsolute Sound" che gli serviva per testare gli impianti nei suoi ascolti.
    E' una delle grandi registrazioni degli anni 60 e ripresa e stampata negli anni 80 dalla Klavier, piccola ditta audiophila, che ne ha curato la stampa e ne ha fatto uno dei più grandi LP, per la grande dinamica e naturalezza che questa registrazione sa dare.
    Saluti antonio
    www.atelierdelsuono.it


    _________________
    “ Oggi si conosce il prezzo di tutte le cose, ma di nessuna il proprio valore ”
    Oscar Wilde
    http://www.atelierdelsuono.it/index.html

    andrea@n
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 697
    Data d'iscrizione : 2012-12-28
    Località : Reggio Emilia

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  andrea@n on Sun Dec 08, 2013 9:46 am

    pluto wrote:Antonio

    Rispetto il tuo pensiero e quindi va pure avanti x la tua strada come avevo già auspicato. Vi leggerò con interesse e se potrò dire la mia, interverrò con piacere

    Però da quello che mi sento dire e chiedere spesso, probabilmente dovuto anche al fatto che l'età media qui è bassina, tanti non li conoscono e non credo che abbiano voglia di comprarsi il libro di Rama
    Questi dischi sono conosciuti da chi è sopra i 50 ed è nato con i vinili. Qua la maggior parte è nata con i CD e non ha mai neanche visto le ristampe in CD

    io sarei interessato a comprarlo!!!
    sono anni che lo cerco ma non riesco a trovarlo!!!   
    sarei mooolto interessato alla "famosa" lista dei dischi d'oro...

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  pepe57 on Mon Dec 09, 2013 7:36 pm

    Mi pare che già Pluto scrisse una buona lista degli Lp da consigliare.
     sunny sunny 


    _________________
    Chi si accontenta gode
    Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
    QFLG@

    Paintball Milano

    andrea@n
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 697
    Data d'iscrizione : 2012-12-28
    Località : Reggio Emilia

    Re: Direct-to-disc-recording

    Post  andrea@n on Tue Dec 10, 2013 7:55 am

    pepe57 wrote:Mi pare che già Pluto scrisse una buona lista degli Lp da consigliare.
     sunny sunny 

    ah...non l'ho trovata..  
    cmq ero curioso di sapere la "famosa " lista dei dischi d'oro...
    sono riuscito a trovarla qui:
    http://store.acousticsounds.com/index.cfm?get=TAS_Super_Vinyl_List

      Current date/time is Sat Dec 03, 2016 8:44 pm