Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi. - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Share

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Feb 20, 2011 12:31 pm

    Ma allora, come suona?

    Prima osservazione: io ho ascoltato un fortepiano, cioé la versione settecentesca del pianoforte odierno. Si tratta di uno strumento che non produce pressioni sonore elevate, e che viene di solito regitrato da abbastanza vicino per questo motivo.

    Normalmente nelle registrazioni di questo strumento in CD il problema non è quindi la dinamica, ma il timbro. Lo strumento suona molto argentino, con grande ricchezza di armonici, il suono molto luminoso ed in nulla velato, apertissimo e leggero. Il supporto CD fatica a renderne il timbro autentico. Normalmente al resa degli armonici col CD è deficitaria, perché tagliata all'estremo acuto, di conseguenza il master viene equilibrato mettendo un pizzico in evidenza il medioalto in modo da compensare la mancanza di aria del CD. Se il tecnico ci sa fare, il risultato è complessivamente apprezzabile ma non ideale.

    Cosa succede con un segnale campionato 24 bit/ 96 Khz?

    Prima osservazione: qui sembra che i tecnici, aldilà dell'esperimento sul riverbero virtuale di cui vi raccontavo, non abbiano toccato nulla: forse avranno compensato il fatto che i microfoni normalmente sono salenti di guadagno in gamma alta, perché la risposta timbrica sembra proprio flat. Per il resto sembra non sia stato fatto nulla.

    Non so come spiegarvi le sensazioni di questo ascolto: io sono semplicemente rimasto xcon il fiato sospeso i primi venti minuti. Poi mi sono lentamente ripreso Laughing Laughing .
    Timbro: flat.
    Ariosità: senza mende.
    Varietà di colori: infinita.
    Varietà dinamica: enorme e naturale.

    Naturale è la parola unica che viene in mente in questi ascolti. Il suono è liquido, per niente velato (molto diversamente da come accade troppo spesso col CD), per niente ingentilito nel timbro o arrotondato nei picchi ma per niente faticoso ad udirsi. Reale. Non si può aprlare di resa del basso, dell'acuto, del medio. Semplicemente: la freschezza della riproduzione può avere come riferimento solo il suono reale. Come se avessimo toloto dal suono un telo che prima ci impediva di bene intendere, come se avessimo tolto quelle distorsioni "eufoniche" che possono risultare anche piacevoli ma traslano la riproduzione in un mondo parallelo rispetto alla realtà dell'evento musicale ma non perfettamente sovrapponibile.

    Io non ho mai sentito suonare una sorgente così, in termini di raffinatezza di microcontrasto, di velocità del suono, di freschezza, di mancanza di opacità e velature, in termini di naturalezza.

    La scalatura di dinamiche e colori è praticamente infinita. I rumori meccanici dello strumento, adesso, sono udibili ma perfettamente discernibili dal suono dello strumento, laddove con il CD talvolta al rumore meccanico viene dato un rilievo insolito, innaturale quando si ascolta questo strumento. Nessuna sdrucitura, oserei dire: nessun difetto ( ).

    Ritornando con la mente ai discorsi sulla freddezza del suono digitale viene francamente da ridere. IL suono non è né freddo né caldo, è come arriva dal microfono, punto. E come succede dal vivo, dove il conceto di freddo e caldo non esiste, a meno che non ci si metta di mezzo con gli strumenti acustici una sala troppo assorbente acusticamente.

    IL CD viene veramente distrutto al confronto, vi dicevo: una semplificazione artefatta di quello che si sente inq uesti dischi, più faticoso da sentirsi, meno realistico nella microdinamica, meno nitido, meno presente, meno veloce. La copoia su nastro analogico di un diso in vinile, per farvi avere una idea per difetto di quello che appare qui evidente all'ascolto. Acuto apertissimo e fluido, senza nessuna asprezza, soprattutto.

    Per coloro di voi che avevano ascoltato il SACD, si tratta di un suono a mio parere superiore anche a quello sfortunato (commercialmente) media. Il SACd mi ha sempre dato l'impressione, pur nella grande ricchezza armonica e dinamica, di portarsi dietro un pizzico di esilità del medio, rispetto al resto della gamma. Una sorta di schiarimento timbrico. Qui i centri sono densi e pieni, ed il suono oltre che essere ricco di armonici è anche molto materico, cosa che non era facile da ottenersi col SACD. I motivi tecnici di questa superiorità del master PCM 24/96 riversato su Blu-Ray rispetto a master DSD riversati su SACD io non li conosco, però il Blu-Ray audio, anche in questa risoluzione - che non è quella massima prevista dal sistema che gestisce anche frequenze di campionamento doppie rispetto a questa - vince.

    A questo punto tutti si chiederanno: meglio o peggio del vinile? Difficile a dirsi.

    Il vinile ha una connotazione calda e rotonda, armonicamente ricca, materica, che non è - per chiunque sia obiettivo analizzando il suono di un concerto acustico in sala da concerto -un suono reale. E' una sua trasposizione, magari acusticamente ammaliante. La naturalezza e la varietà dinamica e l'aperture in alto rendono questo media certo migliore, sotto vari aspetti del CD.

    Chi ricercherà questo effetto - io lo chiamo eufonico, un pò anni '60 - del vinile nel Blu-Ray audio non potrà trovarlo. E continuerà quindi ad amare la qualità ed il timbro permessi dal vinile.

    Chi invece non legato da amore per quel suono si confronterà obiettivamente col nuovo media, si renderà conto che può essere anche considerato superiore al vinile, propriò in virtù dell'assenza di quella colorazione eufonica, di quell'arrotondamento del picco, che rende il vinile tanto musicale. IL pCm lineare 24 bit/96 Khz non arrotonda, non smorza, non eufonizza, non riscalda, ma proprio per questo disarma: la sensazione è proprio quella di essere difronte ad uno strumento suonato dal vivo. Chi di voi ascolta strumenti acustici, messo davanti ad un pianoforte in sala da concerto, ad una chitarra acustica, ha mai la tentazione di domandarsi se il suono è reale o meno verosimile o meno? No. Perché i connotati di quel suono (velocità, assenza di velature, grande microcontrasto, assenz adi durezze) sono immediatamente identificati come reali. La stessa cosa succede col Blu-ray audio. Mentre non succede col vinile: dove il suono è bellissimo, ma ripeto colorato con una timbratura ambrata, con un velo di eufonia nei picchi, che nella realtà non esiste.

    Intendiamoci: vinile tanto musicale finché si rimane nei due terzi/tre quarti esterni dello spazio incidibile del disco 33 giri. Che avvicinandosi al centro del disco la distorsione sale ed addio perfezione dell'analogico. Certo chi ama il suono del vinile lo ama anche per queste caratteristiche, e non credo quindi che il suo amore possa essere scalfito da un suono di natura diversa. Ma questo è un altro discorso.

    IO non so se questo media musicale prenderà piede. Francamente mi interessa poco.

    A me interessa che:

    1. Per chi voglia e possa affiancare una sorgente BLu-ray e convertirla con convertitore esterno è oggi possibile disporre in casa di file digitali ad alta risoluzione di qualità notevolmente alta. Speriamo che l'offerta di registrazioni aumenti.

    2. Una volta svincolati dai sistemi PC - che al momento sembano ancora ottimizzabili e non ottimali - per la gestione di file digitali ad alta risoluzione, la superiorità di questi rispetto agli altri media che abbiamo finora avuto a disposizione a casa nostra è a mio parere indiscutibile e disarmante. Non posso che prendere questa evidenza col maggiore entusiasmo possibile.

    3. Non riesco ad immaginare che livello sonoro si possa raggiungere nelle nostre case con file 24 bit/192 KHz, come possibile dal sistema BLu-Ray (!)

    4. L'unica superiorità rispetto ad un disco digitale o un file audio 24 bit/96 Khz, o ancor meglio 24 bit/ 192 Khz, può forse essere attribuita ai soli master analogici.... ma sfido uno di voi a portarseli a casa.... Laughing Laughing Laughing

    Viva il digitale ad alta risoluzione! cheers

    Ciao! sunny

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Edmond on Sun Feb 20, 2011 12:37 pm

    Ciao Vito, scusa se ti rompo le palle....... So che hai scritto dove, ma non lo ritrovo... Dov'è che acquisti (in rete) i BRD Audio?
    Grazie........


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Feb 20, 2011 12:40 pm

    Non mi rompi mai le palle, non dirlo nemmeno per scherzo!

    Finora li ho trovati da JPC. Ditta oltretutto eccellente e come servizio e come catalogo e come prezzi.

    Questi sono i 17 titoli disponibili al momento:

    http://www.jpc.de/jpcng/classic/search/-/lang/en/currency/EUR/typnum/3/medium/BRA/headline/Blu-ray+Audio/dosearch/1/flush/1

    Ciao!


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Gildo
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2010-01-01

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Gildo on Sun Feb 20, 2011 4:56 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:perché ne ho ascoltati troppo pochi di lettori BD. In generale le macchine di livello medio-alto hanno sezioni di uscita digitali più curate degli altri, quindi maggiore interfacciabilità col mondo esterno.

    Io vorrei ascoltare l'Oppo BDP-93 o 95.

    http://www.deccaclassics.com/cat/result?ALBUM_TYPE=BD

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sun Feb 20, 2011 8:58 pm

    Quelli che citi della Decca sono Blu-Ray video.... certo lì la disponibilità di titoli musicali è ancora più alta che non nel Blu-Ray solo audio.

    Nel Blu-Ray audio/video l'audio sarà sempre superiore a quello del CD, ma spesso per la colonna sonora stereofonica ci si ferma a 16 bit/48Khz. Quindi il divario rispetto al CD è percepibile, ma non così alto come nel caso del Blu-Ray audio.

    In ogni caso io credo che oggi come oggi sia audio che audio/video, una sorgente Blu-ray (magari con convertitore esterno) andrebbe un pò pensata come integrativa del CD player per l'ascolto della musica.

    Per quanto riguarda gli Oppo.... non credo che si possa comunque fare a meno di un convertitore esterno come si deve, pena una qualità audio interlocutoria, almmeno al momento, con macchine consumer...

    P.S.: una nota ad integrazione sul giudizio critico del disco. Io ho parlato del risultato sonorto col fortepiano, ma anche quando vengono usati altri strumenti nella registrazione (clavicordo, clavicembalo) la qualità sonora è magnifica. Nella stragrande maggioranza dei casi, il sistema virtuale di mappatura del riverbero ambientale funziona, e risulta molto naturale. sunny


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Gildo
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 366
    Data d'iscrizione : 2010-01-01

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Gildo on Sun Feb 20, 2011 9:36 pm

    Ho visto che vendono anche i dischi 2L, inseriscono il Blu-Ray Audio + SACD Hybrid quindi si ascoltano anche col lettore CD
    http://www.2l.no/

    Sono codificati a 24 BIT / 192 kHz dall'originale 24bit / 352.8kHz

    Non so se è marketing, ma sembra serio. Al massimo con l'uscita SPDIF si collega il DAC.
    http://www.oppodigital.com/blu-ray-bdp-95/blu-ray-BDP-95-Images.aspx

    Confesso che l'ho ordinato. Sleep

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Fausto on Sun Feb 20, 2011 10:09 pm

    PPP ti chiamano così vero?
    Ma se non ho capito male ti chiami Vito: giusto?
    Sono, come amo definirmi, "neofita" con tanta fame di "cultura Audiofila".
    Ho letto con interesse i tuoi post: complimenti sinceri.
    Purtroppo, per me, non è facile comprendere tutto.
    Credo che comunque l'importante sia cercare di seguire il discorso.
    Alla fine però: un'aspirina e a letto!
    cheers


    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Dragon on Mon Feb 21, 2011 7:23 am

    Interessante esternazione PPP, certamente al momento attuale ritengo sia ancora un pò prestino per "gettarmi" nel mondo del digitale ad alta definizione, vista la scarsissima quantità di software disponibile, ma, se come sembra, prenderà piede questa tecnologia e commercilmente sarà adeguatamente supportata, credo proprio che nel giro di qualche hanno tutti avremo a casa un bel lettore BD di adeguata qualità e terremo in lettore CD alla stessa stregua di quello che oggi facciamo con il giradischi...
    Oppure, forse,non avremo neanche i supporti blu Ray ed acuisteremo musica HD direttamente sulla rete, archiviandola su memorie solide per poi ascoltarla con adeguati convertitori...
    Chissà...chi vivrà vedrà... in tutti i casi, comunque, spero che questa svolta avvenga prima che il nostro udito si indurisca a tal punto da non poter godere adeguatamente di queste magnifiche tecnologie...l'età avanza...

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Feb 21, 2011 9:27 am

    Gildo wrote:Ho visto che vendono anche i dischi 2L, inseriscono il Blu-Ray Audio + SACD Hybrid quindi si ascoltano anche col lettore CD
    http://www.2l.no/

    Sono codificati a 24 BIT / 192 kHz dall'originale 24bit / 352.8kHz

    Non so se è marketing, ma sembra serio. Al massimo con l'uscita SPDIF si collega il DAC.
    http://www.oppodigital.com/blu-ray-bdp-95/blu-ray-BDP-95-Images.aspx

    Confesso che l'ho ordinato. Sleep

    Si infatti, sembra di capire pubblichino SACD semplici o Blu_ray + Sacd in una unica confezione.

    Sperando che il SACD sia ibrido, altrimenti addio compatibilità col CD Razz .

    Anche JPC ha in catalogo qualche disco di questi signori, che in effetti sembrano più che seri:

    http://www.jpc.de/jpcng/classic/detail/-/lang/en/currency/EUR/hnum/3080826/art/HarmOrgan

    Non credo che Oppo sia un pessimo lettore, credo solo che forse alcune cose che si raccontano sono esagerate rispetto alla reale qualità del prodotto. Però credo che non sarai deluso, e potrai eventualmente milgiorare con un DAC esterno, come appunto giustamente dici tu.


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Mon Feb 21, 2011 9:39 am; edited 2 times in total (Reason for editing : Aggiunta considerazione su Oppo.)


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Feb 21, 2011 9:33 am

    Dragon wrote:Interessante esternazione PPP, certamente al momento attuale ritengo sia ancora un pò prestino per "gettarmi" nel mondo del digitale ad alta definizione, vista la scarsissima quantità di software disponibile, ma, se come sembra, prenderà piede questa tecnologia e commercilmente sarà adeguatamente supportata, credo proprio che nel giro di qualche hanno tutti avremo a casa un bel lettore BD di adeguata qualità e terremo in lettore CD alla stessa stregua di quello che oggi facciamo con il giradischi...
    Oppure, forse,non avremo neanche i supporti blu Ray ed acuisteremo musica HD direttamente sulla rete, archiviandola su memorie solide per poi ascoltarla con adeguati convertitori...
    Chissà...chi vivrà vedrà... in tutti i casi, comunque, spero che questa svolta avvenga prima che il nostro udito si indurisca a tal punto da non poter godere adeguatamente di queste magnifiche tecnologie...l'età avanza...

    Mi sa che siamo tutti abbastanza induriti Dragon.

    E' uscito il SACD e tutti a dire: aspettiamo di vedere se si diffonde. Ma non comprandolo nessuno, tutti restando in attesa, non si è diffuso.

    E' uscito il DVD-Audio e tutti a dire: aspettiamo di vedere se si diffonde. E non comprandolo nessuno non si è diffuso (idem come sopra).

    Ora esce il Blu-Ray audio e tutti a dire: aspettiamo di vedere se si diffonde....ma se gli audiofili non li comprano questi dischi come si diffondono? non sono mica un virus.... Laughing Laughing Laughing Laughing

    E poi ci lamentiamo che il mercato discografico non propone prodotti per gli audiofili.... Laughing Laughing Laughing Laughing

    Comunque la mia non vuole essere una presa di posizione polemica nei riguardi tuoi, sia ben chiaro. E' solo una osservazione ironica sull'iimobilismo/tradizionalismo audiofilo .

    Io ho raccontato la mia esperienza, ad ognuno di voi decidere se volerne fare di uguali o stare a guardare.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Dragon on Mon Feb 21, 2011 12:27 pm

    Si, in un certo senso hai ragione, ma credo anche io di non avere torto...

    Vedi, quando uscì il SACD, io mi sono precipitato ad ascquistare un adeguato lettore ed ho iniziato a cercare il realtivo software, sempre distribuito con il contagocce, fino a divenire quello che oggi è: una goccia in un mare.

    Ora, credo che questo non faccia bene, come non ha fatto bene la fine che ha fatto il DVD Audio.....

    Adesso, mi dispiace, ma prima di avventurarmi per vie poco certe, preferisco rimanere alla finestra ad aspettare l'arrivo di qualcosa di certo e concreto... sono stufo di investire nel "niente"...

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Feb 21, 2011 1:19 pm

    Idea rispettabile.... io infatti ripeto non volevo polemizzare. Anch'io acquistai un lettore SACD e molti dischi SACD. Il lettore fu una spesa col senno di poi non pienamente ripagata, ma i dischi sono ancora nella mia collezione e sono ancora ascoltabili, qindi quelli non li considero una perdita di denaro inutile... ma in questo caso il discorso è diverso, molti di noi hanno già in casa quello che serve per ascoltare questi dischi Blu-Ray audio, non occorre investire in macchine costose di cui non conosciamo la futura longevità.

    Volevo infatti far riflettere su una cosa, prendendo te come esempio: tu hai già un lettore Blu_ray collegato al tuo TV. Hai poi un sintoampli A/V che probabilmente monta un convertitore migliore di quello del tuo lettore Blu-ray. Sicuramente li hai già connessi in digitale per quanto riguarda l'audio.

    Basterebbe connettere l'uscita tape del tuo sintoampli A/V con uno degli ingressi del tuo CJ, ed avresti la possibilità di ascoltare con qualità massima anche questi dischi.

    Quindi dovresti investire solo in un cavo audio di buona qualità (investimento molto relativo) per poter avere non il niente, ma dischi a 24bit/96Khz o più a casa tua, ascoltabili e godibili, che costano quanto un disco CD, contando che contengono programmi musicali spesso più lunghi.

    E' davvero una follìa tanto insostenibile, economicamente? Un cavo ed il costo di un disco? Certo ti deve piacere la musica contenuta in quel disco, ma una volta che ti piace quella musica, comprare un cavo (o riutilizzarne uno disusato) non dovrebbe costituire grande problema.... è questo che rende appetibile questi dischi: ci vuole molto poco per mettersi in condizione di poterli ascoltare.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Dragon on Mon Feb 21, 2011 1:34 pm

    Su questo hai ragione, visto nell'ottica che hai espresso, sicuramente è da fare...si ho già chiaramente collegato in digitale il mio lettore BlueRay all'ampli A/V che incorpora convertitori 24/192, ed ho già anche il cavo audio di ottima qualità (S.W. Crescendo II), per cui...si credo che prenderò questo, almeno per provare...http://www.jpc.de/jpcng/classic/detail/-/art/Edvard-Grieg-Klavierkonzert-op-16-Blu-ray-SACD/hnum/5566424

    P.S. lo so che non volevi polemizzare,...ormai credo non ci sia bisogno di dirlo, io non polemizzo mai, esprimo solo miei pareri ed opinioni, mi aspetto altrettanto dagli altri... e credo ormai di aver chiarito, almeno con te, questa visione e concetto... per cui Vito: vai tranquillo, non mi passa neanche per l'anticamera del cervello il fatto che tu voglia polemizzare ...

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Feb 23, 2011 2:40 pm

    Bene Alessandro, sono contento.

    Faccio una giunta all'argomento: sul versante liquida le cose non stanno ferme: la casa discografica Channel Classics, tra quelle migliori per qualità della registrazione ma anche per qualità degli artisti, ha cominciato a mettere a disposizione in rete per il download i propri master FLAC 24bit/192kHz al costo di euro 22 per "CD equivalente"!


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    lupocerviero
    Puppologo

    Numero di messaggi : 6433
    Data d'iscrizione : 2011-02-22
    Età : 42
    Località : Regno delle due Sicilie

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  lupocerviero on Wed Feb 23, 2011 3:50 pm

    ciao vito,
    siccome ho avuto modo di confrontarli (ps3/bd panasonic), posso dirti che la ps3 non e' poi così male dal punto di vista audio,uscendo con un buon cavo hdmi.
    è purtroppo molto rumorosa, nonostante i piedini di silicone ed il tanto dynamat, pertanto dipende molto dal livello d'ascolto.
    con la classica, quella maledette ventola sempre in funzione disturba parecchio tyu

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Dragon on Wed Feb 23, 2011 4:00 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Bene Alessandro, sono contento.

    Faccio una giunta all'argomento: sul versante liquida le cose non stanno ferme: la casa discografica Channel Classics, tra quelle migliori per qualità della registrazione ma anche per qualità degli artisti, ha cominciato a mettere a disposizione in rete per il download i propri master FLAC 24bit/192kHz al costo di euro 22 per "CD equivalente"!

    Ottima notizia Vito, speriamo sia l'inizio di una infinita serie...io, sinceramente, non vedo l'ora di poter trovare in rete, a quei prezzi (o anche meno), un vastissimo assortimento di musica ad alta definizione, non solo classica.....

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  Pazzoperilpianoforte on Wed Feb 23, 2011 5:03 pm

    lupocerviero wrote:ciao vito,
    siccome ho avuto modo di confrontarli (ps3/bd panasonic), posso dirti che la ps3 non e' poi così male dal punto di vista audio,uscendo con un buon cavo hdmi.
    è purtroppo molto rumorosa, nonostante i piedini di silicone ed il tanto dynamat, pertanto dipende molto dal livello d'ascolto.
    con la classica, quella maledette ventola sempre in funzione disturba parecchio tyu

    Purtroppo per sfruttare il cavo HDMI (che certo permette in uscita parole digitali fino a 24bit/192K) occorre avere un ingresso HDMI sul convertitore D/A. A meno che non si abbia un convertitore di ultimissima generazione (o un ampli HT di ultima generazione) non è così facile.... comunque non dubito che da quella uscita la qualità audio non sia malvagia.

    Dall'uscita ottica la qualità di segnale ottenibile sarebbe certo inferiore, e piuttosto mediocre.

    Certo il rumore è veramente noioso.....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    lupocerviero
    Puppologo

    Numero di messaggi : 6433
    Data d'iscrizione : 2011-02-22
    Età : 42
    Località : Regno delle due Sicilie

    Re: Il Blu-Ray audio: arrivano i primi dischi.

    Post  lupocerviero on Wed Feb 23, 2011 7:54 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    Purtroppo per sfruttare il cavo HDMI (che certo permette in uscita parole digitali fino a 24bit/192K) occorre avere un ingresso HDMI sul convertitore D/A. A meno che non si abbia un convertitore di ultimissima generazione (o un ampli HT di ultima generazione) non è così facile.... comunque non dubito che da quella uscita la qualità audio non sia malvagia.

    Dall'uscita ottica la qualità di segnale ottenibile sarebbe certo inferiore, e piuttosto mediocre.

    Certo il rumore è veramente noioso.....

    concordo perfettamente, infatti x la prova ho usato un sintoampli av.
    ho provato il cavo ottico, non mi avventuro in recensioni, ma concordo in una minore qualita' e maggiore asprezza.

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 8:28 pm