Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
riflessione audiofila - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    riflessione audiofila

    Share

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13

    Re: riflessione audiofila

    Post  iano on Mon Feb 21, 2011 9:56 pm

    Joytoy wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:Io non sono un grande sostenitore delle alte pressioni con i generi classici che prediligo. Oltre un certo livello di pressione si distinguono peggio i colori orchestrali, ad esempio, i timbri. Non è un problema dell'impianto, ma proprio dell'orecchio. Oltretutto con i dischi attuali, sempre in parte compressi, alzando troppo il volume il livello medio di pressione diviene innaturalmente alto, anche per una orchestra ascoltata dal vivo.

    Quando invece si ascolta musica pop-rock, la pressione sonora è una parte del messaggio artistico che quella musica cerca di comunicare. Se l'impianto regge, la tendenza è di alzare il volume fino a quanto l'ambiente (e l'impianto) riesce a gestire....

    Concordo integralmente.
    Aggiungo che purtroppo molte persone hanno un rumore di fondo a casa propria, che non permette di far apprezzare alcune sfumature con musica di strumenti veri.
    Anche la sola estensione in frequenza sul basso verrebbe mortificata da un rumore di fondo elevato.

    Quando invece voglio ascoltarmi musica pop-rock, me ne vado in auto a produrre SPL, fino a farmi vibrare i capelli. Per generare baccano ed adrenalina, e' un full immersion ideale.

    Joy!


    Non sono d'accordo.
    Qualunque sia il tipo di musica,non può che trarre vantaggio da un sistema che ti consente dischiacciare fino in fondo il pedale dell'acceleratore.
    I limiti di un impianto dovrebbero essere quelli di potenza dell'amplificatore e delle casse.
    Mi sono sempre chiesto che senso ha possedere un impianto la cui potenza non sarà mai sfruttata a pieno,con nessun disco,che lo si reputi a priori buono non buono,compresso non compresso.
    Pure questa è la situazione genrale.Cioè quella descritta da Joy e Vito.Ma a quanto pare non quella di Air,e mi aggiungo anch'io, nel mio piccolissimo, col mio sistema pre passivo+cavi autocostruiti.
    Ma non sono un tecnico,sono solo un appassionato praticone, e magari sarò clamorosamente smentito.
    Per quanto affermo non mi rimane che ribadire,provare per credere.In teoria forse potrei avere torto,ma....
    Mi pare però che si gira sempre attorno allo stesso discorso.
    La qualità dei dischi,il genere registrato e magari anche la qualità della sorgente che non può mancare.
    A tal proposito una audifilo mi diceva:"A cosa serve una Ferrari se poi ci metti una benzina scarsa?"
    Io ho risposto :"Serve a fare rendere al massimo la benzina"
    E aggiungo ora,non mancherà allora certo la goduria alla guida,su qualunque genere.... di percorso.Comunque.
    Ciao,Sebastiano.


    Last edited by iano on Mon Feb 21, 2011 10:18 pm; edited 2 times in total

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: riflessione audiofila

    Post  Dragon on Mon Feb 21, 2011 10:07 pm

    Io concordo pienamente con Vito, però, visto che ascolto anche Pop/Rock e che certe volte mi và di ascoltare ad alte pressioni acustiche, credo che l'eventuale impossibilità di arrivarci possa reppresentare un limite, anche se minimo (nel senso che pochissime sono le volte che ascolto a tali pressioni).
    E' chiaro poi che, per chi vive in condominio, le pressioni alle quali io mi riferisco, non sono assolutamente praticabili, per cui sarebbe inutile farsi venire "le voglie".

    Delle due però,(pressione acustica o qualità raggiungibili) è da preferire senza ombra di dubbio la seconda!

    N.B. Mia personalissima opinione. sunny


    Last edited by Dragon on Mon Feb 21, 2011 10:37 pm; edited 1 time in total

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: riflessione audiofila

    Post  iano on Mon Feb 21, 2011 10:14 pm

    Si sentono in giro leggende di condomini che ringraziano (tacitamente,nel senso che non si lamentano) per la qualità musicale trasmessa dai loro vicini audiofili.
    Come in tutte le leggende c'è un minimo di verità. Laughing O no?
    Ciao,Sebastiano.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8284
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: riflessione audiofila

    Post  Luca58 on Mon Feb 21, 2011 10:34 pm

    A volumi troppo alti si diventa sordi e poi iniziano le discussioni sul forum...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Joytoy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 784
    Data d'iscrizione : 2010-06-24
    Età : 43
    Località : Mantova

    Re: riflessione audiofila

    Post  Joytoy on Mon Feb 21, 2011 10:34 pm

    matley wrote:
    ...
    fare le scale /scendere salire/...accendere l'auto sennò addio batteria.. Laughing

    Sto molto attento, sempre motore acceso!
    Odio restare a piedi con l' auto ...soprattutto se non ho nessuno disposto a spingermela

    @iano
    Il problema non e' andare forte ...ma come andare.
    Facciamo un esempio:
    A quale volume ascolteresti il brano Emozioni di Battisti ?
    Tutto a palla ?
    La delicatezza espressiva, IMHO perderebbe in naturalezza perche' apparirerebbe urlata, ma non lo e' E NON LO DEVE ESSERE, almeno per rispetto verso quel capolavoro artistico...

    Inoltre ho come l' impressione, ma posso anche sbagliarmi, che ascolti poca musica dal vivo di strumenti e voci non amplificate.

    Joy!


    _________________
    Stefano
    Appreciation of audio is a completely subjective human experience.
    Measurements can provide a measure of insight, but are no substitute for human judgment.
    Why are we looking to reduce a subjective experience to objective criteria anyway?
    The subtleties of music and audio reproduction are for those who appreciate it. Differentiation by numbers is for those who do not." -- Nelson Pass

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: riflessione audiofila

    Post  Massimo on Mon Feb 21, 2011 10:38 pm

    Luca58 wrote:A volumi troppo alti si diventa sordi e poi iniziano le discussioni sul forum...
    affraid affraid affraid affraid


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: riflessione audiofila

    Post  iano on Mon Feb 21, 2011 10:54 pm

    Joytoy wrote:

    Inoltre ho come l' impressione, ma posso anche sbagliarmi, che ascolti poca musica dal vivo di strumenti e voci non amplificate.

    Joy!
    Vero.
    Ma l'audiofilo "vero",che piaccia oppure no,è quello che ha imparato ad amare la musica grazie all'ampia diffussione resane possibile dalla tecnologia.
    Vero.
    Ma l'impianto buono non è quello che ti riproduce al meglio l'amata musica,ma quello che ti fà innamorare della musica.
    Certo oggi ascoltare musica dal vivo non è più un lusso,ma c'è stato un tempo in cui la si ascoltava solo in piazza per il santo patrono.
    Poi è arrivata la radio e poi...
    Poi una tromba se l'ascolti una volta...quante volte la vuoi ascoltare?
    Poi la musica la riconosci perchè è un dono naturale,che certo può essere affinato.
    Ciao,Sebastiano.

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: riflessione audiofila

    Post  iano on Mon Feb 21, 2011 11:04 pm

    Massimo wrote:
    Luca58 wrote:A volumi troppo alti si diventa sordi e poi iniziano le discussioni sul forum...
    affraid affraid affraid affraid
    E finisce che ti fai l'impianto a tromba ,anzi a trombetta.
    affraid
    Ciao,Sebastiano.

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: riflessione audiofila

    Post  Massimo on Tue Feb 22, 2011 12:13 am

    'Notte Seb Sleep


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    frighino rosso
    Apprendista musicofilo

    Numero di messaggi : 760
    Data d'iscrizione : 2010-05-12
    Età : 60
    Località : vecchiano

    Re: riflessione audiofila

    Post  frighino rosso on Tue Feb 22, 2011 10:34 am

    trovo assurdo preferire l'ascolto della musica pop/rock in macchina invece che sull'impianto domestico : c'è qualcosa che non va! quando si ascolta dal vivo le pressioni sonore ci sono però non danno fastidio, di conseguenza l'ascolto a casa dovrebbe fare altrettanto o almeno avvicinarsi il più possibile.Secondo me viene trascurato dagli audiofili l'elemento trattamento acustico dell'ambiente di ascolto, che se scorretto impedisce di alzare il volume perchè ci sono distorsioni e rimbombi. Inutile avere la Ferrari se la si deve guidare in città Laughing Laughing Laughing

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21528
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: riflessione audiofila

    Post  pluto on Tue Feb 22, 2011 12:00 pm

    Penso che Vito abbia centrato il punto. Dipende dal tipo di musica

    Assurdo ascoltare un flauto o un cembalo a volume più forte di quanto suonerebbero dal vivo. Che realismo sarebbe? Giusto invece smanettare per il Rock, ma anche qui non sempre. Ogni tanto ci sono dei pezzi acustici di chitarra. Bisogna sentirla a volume doppio di quanto si riesca a suonarla dal vivo?
    Provate ad ascoltare Angie degli Stones, uno dei pezzi più belli di sempre. Non è un pezzo da 200 db! Si snaturerebbe completamente il pezzo

    Come in tutte le cose, un pizzico di buon senso non guasta mai

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: riflessione audiofila

    Post  Giordy60 on Tue Feb 22, 2011 12:30 pm

    pluto wrote:Penso che Vito abbia centrato il punto. Dipende dal tipo di musica

    Assurdo ascoltare un flauto o un cembalo a volume più forte di quanto suonerebbero dal vivo. Che realismo sarebbe?
    è vero, ma a quanti db si ascolta dal loggione del Teatro Alla Scala di Milano ?
    chi ha mai fatto questa misura?
    giordy60

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: riflessione audiofila

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Feb 22, 2011 12:37 pm

    Beh Giordy, dal loggione della Scala i decibel sono pochini pochini. Ma proprio per questo i loggionisti potendo credo che si siederebbero tutti in platea. E per potendo intendo prezzi permettendo.

    Quindi potendo scegliere, a casa mia preferisco essere in un posto di platea.

    Certo sorrido quando a casa di amici sento ascoltare il pianoforte solista ad un volume che non sentiresti dal vivo nemmeno se mettessi la testa dentro la cassa armonica dello strumento Razz Razz Razz ....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: riflessione audiofila

    Post  Dragon on Tue Feb 22, 2011 12:42 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    Certo sorrido quando a casa di amici sento ascoltare il pianoforte solista ad un volume che non sentiresti dal vivo nemmeno se mettessi la testa dentro la cassa armonica dello strumento Razz Razz Razz ....

    ...Anch'io... ...

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: riflessione audiofila

    Post  Giordy60 on Tue Feb 22, 2011 12:45 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:.

    Quindi potendo scegliere, a casa mia preferisco essere in un posto di platea.

    ...

    allora riformulo il quesito :
    ma dalla platea quanti sono i bd percepiti ?
    sapendo questo dato è facile, quando siamo a casa, ascoltare al giusto volume !( le opere classiche ) sunny
    giordy60


    _________________
    la mente è come un paracadute, funziona solo se si apre ( cit. di Albert Einstein )
    Spoiler:

    io ascolto così : Mac-mini + HQPlayer in ramdisk, o WaveLab 7 o izotope RX4 =>cavo di rete =>TP-link mc110cs =>cavo monomodale =>TP-link  mc110cs =>cavo di rete =>Mini PC-Fitlet-b, con WS2012R2, NAD in ramdisk =>interfaccia USB =>nuprime DAC-10 =>monitor attivi Klein+Hummel o410 + sub Neumann Kh o810


    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: riflessione audiofila

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Feb 22, 2011 12:52 pm

    Non è così facile rispondere JOrdy.

    Prima cosa: decibel di picco o decibel medi?

    Se ti basi sui decibel di picco in sala da concerto, avrai in casa con i dischi attuali (di dinamica inferiore a quella della musica dal vivo) un livello medio di pressione sonora molto superiore a quello reale.

    Se ti basi sul livello di pressione medio, invece, avrai dei livelli di picco inferiori a quelli normali.

    In genere però le misure di pressione si basano sui livelli di picco. Per un pianoforte sono circa 105 db di picco ad un paio di metri (ad occhio e croce)... questo giusto per dare una idea.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Giordy60
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8671
    Data d'iscrizione : 2011-02-13
    Età : 56
    Località : prov.Cremona

    Re: riflessione audiofila

    Post  Giordy60 on Tue Feb 22, 2011 12:58 pm

    quindi potrebbe essere giusto considerare 85/90 db medi dal punto di ascolto? ( per arrivare ai 100/105 di picco ? )
    giordy60

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: riflessione audiofila

    Post  aircooled on Tue Feb 22, 2011 1:54 pm

    come media è molto alta, come picco invece siamo bassini


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: riflessione audiofila

    Post  iano on Tue Feb 22, 2011 4:53 pm

    Avalon. wrote:trovo assurdo preferire l'ascolto della musica pop/rock in macchina invece che sull'impianto domestico : c'è qualcosa che non va! quando si ascolta dal vivo le pressioni sonore ci sono però non danno fastidio, di conseguenza l'ascolto a casa dovrebbe fare altrettanto o almeno avvicinarsi il più possibile.Secondo me viene trascurato dagli audiofili l'elemento trattamento acustico dell'ambiente di ascolto, che se scorretto impedisce di alzare il volume perchè ci sono distorsioni e rimbombi. Inutile avere la Ferrari se la si deve guidare in città Laughing Laughing Laughing
    Sono d'accordo se si parla di musica acustica.
    Ascoltando i Clash dal vivo,molti anni fà, non potendo abbassare il volume fui costretto ad evacuare la sala.
    Il mio impianto di allora faceva molto meglio di quel palasport.
    Per l'ascolto in macchina sembra invece che l'ambiente lavori non poco sulla nostra suggestionabilità,in positivo in genere.
    Oppure si può vedere la cosa da un altro punto di vista.
    La macchina è uno strumento musicale e il nostro punto di ascolto molto privilegiato,dentro lo strumento.
    Chiaro poi che si tratta di uno strumento fedele solo a se stesso.
    O se preferite non fedele,senza che ciò escluda la musica.
    My fi se volete,ma comunque musica.
    Ciao,Sebastiano.
    Ciao,Sebastiano.

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: riflessione audiofila

    Post  Banano on Tue Feb 22, 2011 5:06 pm

    aircooled wrote:ho notato una cosa diciamo quanto mai strana quando vado a trovare qualche amico audiofilo faccio sempre fatica ad ascoltare la musica perche il volume è sempre basso, non dico di sottofondo...... ma poco più, ad essere buono direi che si ascolta volume condominiale adesso arriva la riflessione
    perche quando vengono a trovare me mi strappano sempre la manopola del volume????????
    chi sa spiegarmi questa sindrome

    ...mi ricordo che l'ultima volta che son passato il popolo ha preso il potere Laughing ed ha cambiato casse/ampli per una soluzione più intimistica!



    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: riflessione audiofila

    Post  ema49 on Tue Feb 22, 2011 5:19 pm

    Avalon. wrote:trovo assurdo preferire l'ascolto della musica in macchina invece che sull'impianto domestico..


    Personalmente no. Ascolto moltissima musica in macchina dati i frequenti e lunghi viaggi. E la ascolto con molto piacere. Non sarà perché in macchina vengono escluse dall'ascolto le seghe mentali audiofile?


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: riflessione audiofila

    Post  aircooled on Tue Feb 22, 2011 5:25 pm

    Non sarà perché in macchina vengono escluse dall'ascolto le seghe mentali audiofile?
    anche le sdraie in macchina non trovano posto


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: riflessione audiofila

    Post  ema49 on Tue Feb 22, 2011 5:39 pm

    aircooled wrote:anche le sdraie in macchina non trovano posto


    ..


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21528
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: riflessione audiofila

    Post  pluto on Tue Feb 22, 2011 5:45 pm

    Questo è un colpo basso, anzi bassissimo

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: riflessione audiofila

    Post  aircooled on Tue Feb 22, 2011 5:50 pm

    pluto wrote:Questo è un colpo basso, anzi bassissimo
    bhe le sdraie di solito sono basse


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: riflessione audiofila

    Post  ema49 on Tue Feb 22, 2011 6:01 pm

    aircooled wrote:
    pluto wrote:Questo è un colpo basso, anzi bassissimo
    bhe le sdraie di solito sono basse

    le sdraie sono altissime, mica hanno il collo piegato come i frighi, loro vanno a testa alta...


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

      Current date/time is Tue Dec 06, 2016 11:16 am