Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
I termini audiofili
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    I termini audiofili

    Share

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    I termini audiofili

    Post  Cricetone on Thu May 07, 2009 3:39 pm

    Il cuore dell'impianto è costituito dai diffusori che, visto il genere prediletto, dovranno essere sopratutto dinamici e veloci, oltre che un pò asciutti in basso, dal momento che la musica ascoltata è la più afflitta dalla "loudness war".
    una frase presa dal forum di ar che mi ha fatto pensare a questa cosa:ma perchè gli audiofili vanno a cercare termini assurdi per indicare una certa caratteristica?Va bene il fatto del linguaggio "tecnico",ma non sarebbe piu corretto ed onesto dire che,nel caso citato,che a quella persona gli consiglia casse con pochi bassi,invece di dire con basso asciutto?Non è che questi termini vengono usati per mascherare la semplicità delle cose,come avviene pure nel caso delle commesse,che non vengono piu definite tali,ma addette al Customer Care,che altro non vuol dire che Cura del Cliente?
    E la stessa cosa vale anche per tutti gli altri termini audiofili


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: I termini audiofili

    Post  Il delfino di Air on Thu May 07, 2009 7:00 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    Il cuore dell'impianto è costituito dai diffusori che, visto il genere prediletto, dovranno essere sopratutto dinamici e veloci, oltre che un pò asciutti in basso, dal momento che la musica ascoltata è la più afflitta dalla "loudness war".
    una frase presa dal forum di ar che mi ha fatto pensare a questa cosa:ma perchè gli audiofili vanno a cercare termini assurdi per indicare una certa caratteristica?Va bene il fatto del linguaggio "tecnico",ma non sarebbe piu corretto ed onesto dire che,nel caso citato,che a quella persona gli consiglia casse con pochi bassi,invece di dire con basso asciutto?Non è che questi termini vengono usati per mascherare la semplicità delle cose,come avviene pure nel caso delle commesse,che non vengono piu definite tali,ma addette al Customer Care,che altro non vuol dire che Cura del Cliente?
    E la stessa cosa vale anche per tutti gli altri termini audiofili

    non credo che per "basso asciutto" si intenda "carenza di bassi".......detto questo alcuni termini sono un po' ridicoli!


    _________________
    Audio Analogue Crescendo CD
    Audio Analogue Crescendo Ampli
    Cabasse MT31 Tobago

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10877
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: I termini audiofili

    Post  Banano on Fri May 08, 2009 8:56 am

    ( spesso mi son trovato nella situazione di dover descrivere una sensazione d’ascolto, un po’ per dare il mio parere, ma ho sempre trovato difficoltà nell’utilizzo dei termini. Questi non sono termini matematici ovvero oggettivi, bensì Soggettivi, ciò che avviene anche con i colori…”vorrei un rosso bello…ma non così rosso un po’ meno rosso…un po’ brillante, ma non acceso…ma insomma vorrei un rosso!” ….ouuuuu….dammi una campionatura allora! Laughing Laughing

    Ciò non è così nella soggettività delle persone e dei recensori….io per primo )

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: I termini audiofili

    Post  aircooled on Fri May 08, 2009 11:04 am

    ...ma da quanto non vi fate una bella scopata?...
    Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10877
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: I termini audiofili

    Post  Banano on Fri May 08, 2009 11:18 am

    ....nun te lo dico! affraid affraid affraid

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: I termini audiofili

    Post  aircooled on Fri May 08, 2009 11:44 am

    mica volevo saperlo io ho quotato


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Ospite
    Guest

    Re: I termini audiofili

    Post  Ospite on Fri May 08, 2009 2:27 pm

    il lunedì di solito ramazzo.... a fondo la mia stanza.........

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: I termini audiofili

    Post  piroGallo on Sat May 09, 2009 11:15 am

    Salv.Scarfone wrote:
    Il cuore dell'impianto è costituito dai diffusori che, visto il genere prediletto, dovranno essere sopratutto dinamici e veloci, oltre che un pò asciutti in basso, dal momento che la musica ascoltata è la più afflitta dalla "loudness war".
    una frase presa dal forum di ar che mi ha fatto pensare a questa cosa:ma perchè gli audiofili vanno a cercare termini assurdi per indicare una certa caratteristica?Va bene il fatto del linguaggio "tecnico",ma non sarebbe piu corretto ed onesto dire che,nel caso citato,che a quella persona gli consiglia casse con pochi bassi,invece di dire con basso asciutto?Non è che questi termini vengono usati per mascherare la semplicità delle cose,come avviene pure nel caso delle commesse,che non vengono piu definite tali,ma addette al Customer Care,che altro non vuol dire che Cura del Cliente?
    E la stessa cosa vale anche per tutti gli altri termini audiofili

    Non credo che sia questione di onestà quanto di cercare maggiore disponibilità di termini che accrescano la capacità descrittiva di ciò che ascoltiamo. Ognuno dei nostri 5 sensi possiede termini specifici per descrivere le caratteristiche con le quali si interfacciano col mondo esterno; vista(luminosità, colori, intensità ecc.) gusto (dolce, salato, acido ecc.) tatto (asciutto, umido, morbido, ruvido, freddo, caldo ecc.) udito (altezza, volume, timbro ecc.)
    La contaminazione dei termini serve, appunto, ad aumentare il contenuto di informazioni con le quali comunichiamo la descrizione di certe caratteristiche.
    Ovviamente non c'è dubbio alcuno sul fatto che nel nostro settore si abusi di tale possibilità; anche se ci sono altri casi che, forse, lo superano (mai sentite le descrizioni di certi sommeillers ???)
    Gianni

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 2:09 am