Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Share

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Fri Feb 25, 2011 1:01 am

    ...già...
    premetto il mea culpa...
    ora se volete...potete fare il Vostro...
    (Niky...tranquillo poi mi rizittisco) Neutral
    grandi ricerche di peli nell'uovo:
    cavi di segnali,alimentazione,fusibili,connettori,reggicavi da terra,ampli da faraoni,polvere di stelle,cd in congelatore,creme,vernici,legnetti,punte e salti carpiati...confronti tra cdp da varie decine di migliaia di €...ma...,
    pochi o niuno a parlare di uno tsunami...
    e qui il mea culpa...
    per vari motivi che tralascio,per pro alla sintesi,
    ho acquistato una ciofeca di multi lettore che legge anche gl'sa-cd...
    l'abbiamo provato e confrontato(cdp da semirecchi audioanalog) utilizzando il medesimo disco nei due formati...
    Ora...comprateVi una ciofeca di sa-cd(150€...più che sufficenti)...confrontatelo con il Vostro cdp milionario...
    se non avvertite differenze...cambiate passione...
    Se le avvertite...butterete a mare il cdp...tanto l'altro legge anche anche quelli...
    Tanto Vi devevo...fatene ciò che volete...
    torno nel vergognatoio...

    è un mondo dificile...!!!

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8286
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 9:33 am

    Se i SACD ci fossero... Io compro i dischi che mi piacciono, non quelli che trovo.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Feb 25, 2011 11:37 am

    Giullare quoto alla grande il tuo intervento.

    Si discetta di cavi, punte e miracoli, e non ci rendiamo conto di quanti danni fa alla nostra musica il media CD. Che è di qualità molto mediocre.

    Ecco perché bisognerebbe guardare con maggior attenzione i formati come il SACD (ce ne sono pochi di dischi, e soprattutto di classica, poco altro), il neonato Blu-Ray audio, i file ad alta definizione disponibili per il download.

    Tutti questi mezzi forniscono molti più risultati di un cuscino messo sotto un cavo. Come dici tu, vantaggi evidenti anche ad un sordo, altro che sfumature.

    Ma sembra sia molto più comodo mettere un cuscino sotto i cavi (magari pagato 1000 euro) che rompersi le balle intorno alle sorgenti...

    Ciao!


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Cricetone on Fri Feb 25, 2011 12:24 pm

    come si fa a notare la bonta del sacd,con diffusori ed ampli che avviano il taglio il frequenza gia sin dai 10khz?Eppure il sacd tratta frequenze superiori ai 22.050khz
    se un impianto è impostato per essere tendente al neutro,la bontà del sacd la si riconosce subito,se è impostato per essere attufato,è come chiedere ad un 90enne mezzo sordo se gli piace il sacd.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Feb 25, 2011 12:30 pm

    Abbi pazienza Salv.... non ci vuole nulla di speciale, nulla di diverso dalla componentistica HI-Fi posseduta da qualunque di noi appassionati per rendersi conto dei vantaggi dei media digitali ad alta risoluzione. Basta la banda passante di qualunque sistema HI-Fi odierno.

    Non è solo la presenza o meno dei 15 Khz.... molti di noi nemmeno li sentono probabilmente....

    Quanto segnale potrà produrre a 15Khz un fortepiano come quello del Blu-Ray Audio di cui ho parlato in un altro thread? Ed un clavicembalo? Eppure con un fortepiano registrato in standard CD la differenza è eclatante....

    Temo poi che il concetto di attufato sia un concetto soggettivo che niente ha a che vedere con il fatto di essere flat di un impianto. Più ne leggo, più me ne convinco.... lo si dice praticamente di tutto ciò che non piace in alta frequenza....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Cricetone
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6589
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Località : catanzaro

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Cricetone on Fri Feb 25, 2011 12:34 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Basta la banda passante di qualunque sistema HI-Fi odierno.

    Non è solo la presenza o meno dei 15 Khz.... molti di noi nemmeno li sentono probabilmente....
    anche se per problemi uditivi non si riesce a sentire nemmeno i 15khz,se l'impianto può riprodurre gli ultrasuoni,questi avranno un'influenza anche sulla banda udibile.
    se l'impianto è attufato di suo,neanche un pipistrello sentirà la bontà del sacd.


    _________________
     38.000+ foto dei circuiti interni di elettroniche e diffusori hifi, av e professionali.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Feb 25, 2011 12:40 pm

    Salv.Scarfone wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:Basta la banda passante di qualunque sistema HI-Fi odierno.

    Non è solo la presenza o meno dei 15 Khz.... molti di noi nemmeno li sentono probabilmente....
    anche se per problemi uditivi non si riesce a sentire nemmeno i 15khz,se l'impianto può riprodurre gli ultrasuoni,questi avranno un'influenza anche sulla banda udibile.
    se l'impianto è attufato di suo,neanche un pipistrello sentirà la bontà del sacd.

    A Scarfò: un violino a 15 Khz produce un segnale 30-40 db più basso della fondamentale. A 22 Khz probabilmente non produce un piffero.

    L'unico vantaggio dei sistemi ad alta risoluzione, almeno per la musica acustica, non elettronica, è solo il fatto di non dover utilizzare filtri ad alta pendenza prima del convertitore D/A posto dopo i microfoni. Sono i filtri ad alta pendenza che peggiorano la qualità audio (o i procedimenti digitali per filtrare l'ultrasonico quando si sottocampiona una registrazione HD nel formato CD), non la presenza o meno dei 15 Khz a -35 o -37 rispetto alla fondamentale....

    Ovviamente anche l'aumento del numero di bit e la riduzione del rumore di quantizzazione hanno il loro effetto non proprio irrilevante.

    Secondo me stiamo confondendo il sintomo con la malattia....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8286
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 1:13 pm

    Speriamo nel Blu-Ray, perche' il SACD e' fallito (pochi dischi) ed i formati in alta risoluzione scaricabili dalla rete non so se avranno successo: non li puoi trasferire in modo semplice e devi avere cognizioni di informatica decenti (e questo elimina la fascia piu' anziana della popolazione), mentre i ragazzi che usano l'I-pod non credo che vorranno saturare prima la memoria perche' dell'alta risoluzione non sanno che farsene.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Geronimo on Fri Feb 25, 2011 2:24 pm

    Sicuramente il SACD è uno standard superiore al CD ma secondo me bisogna operare dei distinguo.
    Quando confrontai il Crescendo CDP col Marantz SA7001KIS, facendo leggere al primo svariati CD prima edizione di pop/rock e al secondo i corrispondenti SACD, le differenze erano piuttosto sfumate e a favore ora dell'uno, ora dell'altro (ovviamente col mio impianto, ambiente e orecchie).
    Secondo me questa labilità delle differenze era dovuta al fatto che molti SACD pop/rock derivano da vecchi master già castrati in partenza, e in questo caso lo standard non può certo fare miracoli.
    Questo significa che la maggior densità di informazioni garantita dal SACD trova pieno riscontro all'ascolto solo quando il master è nativo ad alta risoluzione, altrimenti il SACD diventa solo il pretesto per vendere l'ennesima edizione di "Machine-Head" dei Deep-Purple e le relative macchine di lettura.
    In sintesi quindi, a mio parere comprare SACD pop/rock derivanti da vecchi master non comporta vantaggi all'ascolto rispetto ai corrisponenti CD e le differenze percepite in meglio o in peggio derivano solo da elaborazioni dovute a compressioni ed equalizzazioni varie.
    Diverso è il discorso in caso di master nativi ad alta risoluzione che una volta riversati su SACD dimostrano tutta la loro schiacciante superiorità sui corrispondenti CD.
    Peccato che il SACD sia in perenne stato di cachessia e che i quasi 7000 e passa CD presenti sul sito siano una goccia nel mare delle produzioni musicali.


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    lupocerviero
    Puppologo

    Numero di messaggi : 6433
    Data d'iscrizione : 2011-02-22
    Età : 42
    Località : Regno delle due Sicilie

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  lupocerviero on Fri Feb 25, 2011 2:26 pm

    Luca58 wrote:Speriamo nel Blu-Ray, perche' il SACD e' fallito (pochi dischi) ed i formati in alta risoluzione scaricabili dalla rete non so se avranno successo: non li puoi trasferire in modo semplice e devi avere cognizioni di informatica decenti (e questo elimina la fascia piu' anziana della popolazione), mentre i ragazzi che usano l'I-pod non credo che vorranno saturare prima la memoria perche' dell'alta risoluzione non sanno che farsene.

    quoto in toto, ma oltre ai due "nati morti" x mancanza di titoli (sacd e hdcd), nutro qualche dubbio anche sul bd, quanti lettori piu' o meno esoterici andrebbero rimpiazzati? ed in relazione alla quantita' di titoli resi disponibili attualmente o a breve, ne varrebbe la pena?
    sarebbe un come partire con l'analogico da zero, o sbaglio?

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  iano on Fri Feb 25, 2011 3:01 pm

    Elcaset wrote:Sicuramente il SACD è uno standard superiore al CD ma secondo me bisogna operare dei distinguo.
    Quando confrontai il Crescendo CDP col Marantz SA7001KIS, facendo leggere al primo svariati CD prima edizione di pop/rock e al secondo i corrispondenti SACD, le differenze erano piuttosto sfumate e a favore ora dell'uno, ora dell'altro (ovviamente col mio impianto, ambiente e orecchie).
    Secondo me questa labilità delle differenze era dovuta al fatto che molti SACD pop/rock derivano da vecchi master già castrati in partenza, e in questo caso lo standard non può certo fare miracoli.
    Questo significa che la maggior densità di informazioni garantita dal SACD trova pieno riscontro all'ascolto solo quando il master è nativo ad alta risoluzione, altrimenti il SACD diventa solo il pretesto per vendere l'ennesima edizione di "Machine-Head" dei Deep-Purple e le relative macchine di lettura.
    In sintesi quindi, a mio parere comprare SACD pop/rock derivanti da vecchi master non comporta vantaggi all'ascolto rispetto ai corrisponenti CD e le differenze percepite in meglio o in peggio derivano solo da elaborazioni dovute a compressioni ed equalizzazioni varie.
    Diverso è il discorso in caso di master nativi ad alta risoluzione che una volta riversati su SACD dimostrano tutta la loro schiacciante superiorità sui corrispondenti CD.
    Peccato che il SACD sia in perenne stato di cachessia e che i quasi 7000 e passa CD presenti sul sito siano una goccia nel mare delle produzioni musicali.
    Col mio lettore cd/sacd Pioneer all'inizio non sentivo differenze fra i due formati che andassero oltre la soglia della suggestione.
    Probabilmente perchè l'impianto era "settato" sui cd.
    Ora anche se i sacd in mio possesso sono pochini hanno però fatto la loro parte come dischi test e adesso la differenza la sento,e non credo che i limiti dei vecchi master siano tali da non meritare una trasposizione digitale ad alta qualità.
    Non escludo però che tu abbia ragione sui dischi pop/rock,anzi ne sono sicuro,ma non ne posseggo.
    Il fatto è che il pop/rock è nato con, e si è diffuso grazie agli, impianti di riproduzione.
    Se poi noi rivoluzioniamo l'impianto,e il sacd è la più grande rivoluzione del recente passato,ciò equivale atrascrivere il pop/rock per altri strumenti che quelli originari per cui è stato scritto.L'effeto non è quindi scontato.
    Ho come l'impresione di essermi un pò arrampicato sugli specchi.....eh?
    Ma è solo perchè le idee mi venivano mentre scrivevo.
    Casinista che sono santa
    Ciao,Sebastiano.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  matley on Fri Feb 25, 2011 3:25 pm

    ...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12080
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  vulcan on Fri Feb 25, 2011 3:36 pm

    il giullare wrote:...già...
    premetto il mea culpa...
    ora se volete...potete fare il Vostro...
    (Niky...tranquillo poi mi rizittisco) Neutral
    grandi ricerche di peli nell'uovo:
    cavi di segnali,alimentazione,fusibili,connettori,reggicavi da terra,ampli da faraoni,polvere di stelle,cd in congelatore,creme,vernici,legnetti,punte e salti carpiati...confronti tra cdp da varie decine di migliaia di €...ma...,
    pochi o niuno a parlare di uno tsunami...
    e qui il mea culpa...
    per vari motivi che tralascio,per pro alla sintesi,
    ho acquistato una ciofeca di multi lettore che legge anche gl'sa-cd...
    l'abbiamo provato e confrontato(cdp da semirecchi audioanalog) utilizzando il medesimo disco nei due formati...
    Ora...comprateVi una ciofeca di sa-cd(150€...più che sufficenti)...confrontatelo con il Vostro cdp milionario...
    se non avvertite differenze...cambiate passione...
    Se le avvertite...butterete a mare il cdp...tanto l'altro legge anche anche quelli...
    Tanto Vi devevo...fatene ciò che volete...
    torno nel vergognatoio...

    è un mondo dificile...!!!

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Laughing Laughing Laughing Fionda!

    Sicuro che cavi e accessori non rendono una ciofeca un cigno

    Perchè ti vuoi ri-zittire

    Laughing Laughing


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  matley on Fri Feb 25, 2011 3:40 pm

    è un mondo difficile...parole sante...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8286
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 3:49 pm

    vulcan wrote:Sicuro che cavi e accessori non rendono una ciofeca un cigno
    Ma possono rendere un cigno quasi una ciofeca..


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  matley on Fri Feb 25, 2011 3:54 pm

    dove vai in vacanza Luca...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Fri Feb 25, 2011 4:55 pm

    ...la storia dei titoli è uno stereotipo,
    fatevi un giro su www.sa-cd.net i titoli sono una marea,
    senza volerlo e senza averci mai fatto caso,
    mi sono ritrovato con un'ottantini di sa-cd ibridi...
    le macchine costano un'inezia(praticamente un cambio di cavo).
    la differenza...imbarazzante...
    medi,medio-alti e alti...di un altro pianeta...
    Piani sonori,decadimento armonico...quantità di informazioni...
    insomma...continuate ad acquistare cavi...!!!

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    kermit
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 378
    Data d'iscrizione : 2010-09-12
    Località : Porto Mantovano

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  kermit on Fri Feb 25, 2011 5:01 pm

    Tornando al discorso iniziale il SACD è potenzialmente superiore al Cd e questo è vero, ma il problema è il software disponibile e questo è un dato oggettivo.
    Mò se prendiamo un ottimo disco SACD e lo facciamo leggere ad un lettore da 150 euro e poi prendiamo uno schifo di disco CD e lo facciamo leggere ad un lettore da 15.000 euro mi sa che suona meglio il SACD per vari motivi.
    Io in casa ho un lettore multistandard di buone prestazioni come l'Oppo 980H (199 euro) ed un lettore multistandard di ottimo livello come l'Esoteric DV50S (6.500 euro) e se proprio lo devo dire , me pare che suona meglio l'esoteric anche se "solo" con i CD...
    Per chiudere: è tutto relativo...


    _________________
    Roberto

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Fri Feb 25, 2011 5:31 pm

    Ovviamente Roberto...
    esistono i gusti personali...
    C'è chi ancora si ostina alle plasticacce nere...
    poi la possibilità di un confronto diretto...
    (in commutazione istantanea).
    Da musicista(non di professione,ma con un diplomino-ino-ino al conservatorio),
    una discreta quantità di musica ascoltata e suonata...
    quelle sono le mie considerazioni...
    (Ariovviamente...trattasi di giullar pensiero)

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    kermit
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 378
    Data d'iscrizione : 2010-09-12
    Località : Porto Mantovano

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  kermit on Fri Feb 25, 2011 5:43 pm

    Certo che si.
    Guarda, in questo momento siccome sto vendendo l'amplificazione a due telai ho temporaneamente collegato all'impianto un integratino Harman/Kardon e devo dire che grosse differenze non ce sono; ma in hi-fi sono i dettagli che fanno la differenza. Se fosse tutto così facile avremmo tutti il compattone che legge i sacd e vivremmo felici senza cavi conetti cuscini frangionde e ammenicoli vari.


    _________________
    Roberto

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8286
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 5:54 pm

    matley wrote:dove vai in vacanza Luca...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  aircooled on Fri Feb 25, 2011 5:57 pm

    ovviamente dando per scontato che le registrazioni in HD siano veramente a 96/24 o addirittura 192/32 è palese che non possano essere confronte con il 44.100/16 in questo caso anche una macchina economica se un minimo fatta con cognizione suonera meglio all'80% di una in bassa risoluzione anche di pregio, cosa diversa e se le macchine sono tutte e 2 di livello, allora li la superiorita dello standar in HD vince al 200%, oppurato questo ci sono anche casi in cui l'HD va peggio del comune CD perche le riprese sono pesantemente decimate se non addirittura riprese dal classico standar CD o peggio, in quel caso è facile trovare dei Cd che suonano meglio del presunto HD
    per capirsi questo è il grafico di un HD 96/24 che suona peggio di un CD


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16086
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Geronimo on Fri Feb 25, 2011 5:57 pm

    il giullare wrote:...la storia dei titoli è uno stereotipo,
    fatevi un giro su www.sa-cd.net i titoli sono una marea,


    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Mi sa che il mio post non l'hai letto Laughing e comunque ne riparliamo quando in SACD si potrà trovare un congruo numero di titoli a scelta fra i seguenti generi: Post-Rock, Gothic-Metal, Elettronica Sperimentale.

    Per esemplificare:

    -The Timeout Drawer: Record of Small Histories
    -Cerberus Shoal: Homb

    -Theatre of Tragey: Aegis

    -Autechre: Incunabula

    Se poi invece cerchiamo solo jazz e/o classica il discorso ovviamente cambia a favore del SACD


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8286
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 6:07 pm

    Dici che le opere liriche che mi piacciono si trovano anche in SACD?

    Anche di classica...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8286
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 6:09 pm

    Elcaset wrote:Incunabula
    Boia de', questa e' peggio der Bunga-Bunga!

    Ma che ca@@o di musica senti?


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 1:33 pm