Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso... - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Share

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 6:09 pm

    Elcaset wrote:Incunabula
    Boia de', questa e' peggio der Bunga-Bunga!

    Ma che ca@@o di musica senti?

    kermit
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 378
    Data d'iscrizione : 2010-09-12
    Località : Porto Mantovano

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  kermit on Fri Feb 25, 2011 6:10 pm

    Io avrei paura di prendere quel disco lì...


    _________________
    Roberto

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  pluto on Fri Feb 25, 2011 6:12 pm

    Il Giullare ha ripreso un argomento che avevamo già trattato mesi fa e che ha dato poi il via libera al 3D della classica.

    1) Intanto mi piace dire che sono anch'io d'accordissimo sulla superiorità del sistema (ma lo era anche il sistema HDCD che forse non tutti conoscono)

    2) Io sono uno di quelli che ha abbandonato un lettore top (Mark Levinson a 2 telai con caricamento dall'alto di cui era soddisfatissimo) x andare a prendere il SACD

    3) L'unica cosa che non mi trova d'accordo, è che purtroppo il sistema SACD è commercialmente già defunto. Quindi amici che avete un lettore SACD, datevi da fare e comprate quello che è disponibile. Le grandi catene distributive mondiali non li tengono più nei negozi. O solo poche rimanenze. Via Net molto si trova ancora, ma non è sempre semplicissimo

    4) a chi non sentiva differenze, beh ragazzi fatevi un check up all'impianto o alle orecchie - c'è qualcosa che non va. E non ditemi che dipende dall'impianto. Una sorgente migliore si sente anche con impianti di livello non stellare.

    5) Blue Ray DVD?? Speriamo. Sono molto scettico sul successo commerciale del sistema, ma speriamo

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 6:15 pm

    Io ho ascoltato il SACD con un paio di diffusori ML Aeon e la resa era strabiliante come quantita' di informazioni; il tutto mi sembro' un po' "artificiale", ma non so se le Aeon ci abbiano messo del loro.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Geronimo on Fri Feb 25, 2011 6:22 pm

    Luca58 wrote:
    Elcaset wrote:Incunabula
    Boia de', questa e' peggio der Bunga-Bunga!

    Ma che ca@@o di musica senti?


    Ascolto molti generi

    http://www.youtube.com/watch?v=YwpW7LPvhxg


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Geronimo on Fri Feb 25, 2011 6:24 pm

    pluto wrote:
    4) a chi non sentiva differenze, beh ragazzi fatevi un check up all'impianto o alle orecchie - c'è qualcosa che non va. E non ditemi che dipende dall'impianto. Una sorgente migliore si sente anche con impianti di livello non stellare.

    Neanche tu hai letto il mio post vero?


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  pluto on Fri Feb 25, 2011 6:37 pm

    Elca non mi riferivo a te in particolare. Il mio è un discorso generale perchè spesso si ritiene che il Sacd non sia poi così migliore.

    E molti sostengono che , poichè uno ha un impianto da 2000 euro con un CD da 300 ca, allora non vale la pena. Questo secondo me è un discorso sbagliato.
    Il mio primo Sacd è stato (e lo uso ancora come lettore DVD) un modesto Pioneer da ca 400 Euro multilettore. E dannazione i pochi Sacd che avevo preso subito x provare il sistema hanno rivelato subito la superiorità. E mi sembra che la stessa esperienza che ho fatto io sia la stessa del Giullare, di Vito ed Ema etc....

    Solo quello. Giustamente se uno ama un certo tipo di musica e quella in SACd non esiste....

    Ma i lettori Sacd leggono anche i Cd normali e quindi non trovo molte controindicazioni nel prenderli

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 6:45 pm

    Diciamo che c'e' chi sostiene, a parita' di macchine, che un multi-lettore non suoni bene come un lettore dedicato; c'e' anche pero' chi sostiene il contrario e cioe' che il livello costruttivo superiore, adottato per via del SACD, si rifletta anche nell'ascolto dei normali CD.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Geronimo on Fri Feb 25, 2011 6:50 pm

    Comunque se tutti miei 1000 e passa CD esistessero in SACD non avrei dubbi a comprare un lettore SACD

    Se all'epoca le major avessero imposto il SACD così come fu imposto il CD facendo morire all'improvviso il vinile.........

    ......e invece un certo MP3 si è intromesso e hanno pensato: "perchè vendere un formato quasi simile al master quando, guadagnandoci di più, possiamo vendere un formato che taglia l'80% della musica"? Laughing


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    kermit
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 378
    Data d'iscrizione : 2010-09-12
    Località : Porto Mantovano

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  kermit on Fri Feb 25, 2011 6:51 pm

    C'è anche chi modifica lettori abbastanza economici in zone sensibili come alimentazione e stadi di uscita...


    _________________
    Roberto

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  pluto on Fri Feb 25, 2011 6:51 pm

    Il problema maggiore è la riconoscibiltà del Cd o del SACd da parte della meccanica. Questo è il punto delicato.

    La soluzione migliore sarebbe stata quella di avere una macchina 100% Sacd ed una 100% CD. Strada che solo Ishiwata con la Marantz intraprese x poi abbandonare abbastanza presto.
    Se il SACD avesse avuto il successo sperato, probabilmente avremmo visto molti lettori specializzati


    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Fri Feb 25, 2011 6:51 pm

    Elcaset wrote:Comunque se tutti miei 1000 e passa CD esistessero in SACD non avrei dubbi a comprare un lettore SACD


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Geronimo on Fri Feb 25, 2011 7:13 pm

    E se tutti i miei 1000 e passa CD esistessero in DVD-Audio non avrei invece dubbi a comprare un lettore DVD-A


    PS
    mi ritrovo con alcuni DVD-A e non so neanche io come Laughing


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Fri Feb 25, 2011 7:38 pm

    La cosa triste è che i nuovi sistemi continuano ad ignorare i generi musicali moderni.

    C'è un motivo commerciale in questo.

    La maggior parte della musica pop/rock, contemporanea, si scarica, non si compra in disco. Di dischi venduti c'è pochissimo. E la tendenza è scoraggiante.

    La situazione si capovolge con la musica classica: i collezionisti amano il supporto fisico e non sopportano le registrazioni di scarsa qualità. Le vendite tengono ed il mercato del supporto fisico è stabile.

    Ecco perché i nuovi Blu-Ray audio, per lo più, sono del genere classico. Ormai i produttori sono convinti che per generi diversi il supporto fisico non abbia praticamente più mercato.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Geronimo on Fri Feb 25, 2011 8:01 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    La maggior parte della musica pop/rock, contemporanea, si scarica, non si compra in disco. Di dischi venduti c'è pochissimo. E la tendenza è scoraggiante.

    La situazione si capovolge con la musica classica: i collezionisti amano il supporto fisico e non sopportano le registrazioni di scarsa qualità. Le vendite tengono ed il mercato del supporto fisico è stabile.

    Ecco perché i nuovi Blu-Ray audio, per lo più, sono del genere classcio. Ormai i produttori sono convinti che per generi diversi il supporto fisico non abbia praticamente più mercato.

    Le case discografiche danno al fruitore quel che desidera ma avendo l'appassionato di classica e jazz una sensibilità e una cultura che la grande maggioranza dei fruitori di "pop" non ha, questi si becca il SACD, l'XRCD e via dicendo, mentre i secondi si beccano....l'MP3 e l'ipercompressione.
    Chi ci rimette siamo io e pochi altri (alla faccia della modestia Laughing )


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  iano on Fri Feb 25, 2011 9:44 pm

    Non credo che si possa dare per scontato che,aumentando la qualità di un componente,sacd al posto di cd,aumenti la qualità percepita all'ascolto.
    Nel caso non resta che adattare il resto dell'impianto per raggiungere una nuova sinergia.
    Così sono andate le cose nel mio caso,e,manco a dirlo,un ruolo decisivo l'hanno avuto i cavi.
    E adesso chi glielo dice al Giullare? Neutral sunny
    Certo non si è verificato quanto all'inizio si temeva e cioè che il nuovo formato facesse esplodere i nostri inadeguati impianti e non ho capito ancora se ciò vada a lode o a discapito del sacd.
    ciao Sebastiano

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Sat Feb 26, 2011 12:49 am

    Ciao Sebastiano,
    credo molto ai cavi...
    sono certo che cavi adeguati possano modificare completamente il suono di un impianto...è tutta una questione di sinergie...
    Ipoteticamente e sinergicamente...,
    attaccare i cavi da traino ai diffusori e trascinarli in cortile...,
    cambierà radicalmente il suono in abitazione...
    Il cavo...specialmente se inox...,graffierà tutto il pavimento...
    e anche in questo caso il suono si modificherà...Tantissimissimo...
    in special modo il suono della voce della moglie,
    che sbraiterà contro il malcapitato le peggio cose...
    Da ciò si evince il mio grande rispetto nei confronti dei cav..i...illi...alli.
    Quello che a volte mi fà leggermente dubitare,
    sono i kilometri di cacca di cavo,che usa l'Enel,
    per fornrci elettricità,le saldature a stagno(peggior conduttore in assoluto,è meglio solo della plastica) da cui i circuiti,
    i cablaggi all'interno dei diffusori e dei componenti elettronici,
    fatti con cavo Cavis...quando và di lusso...
    Ma noi che pipistrelli siam...sentiamo la differenza con un metro di cavo di segnale...o meglio(o peggio)con uno d'alimentazione...
    Al giullare non serve che Tu dica,
    dei grandi stravolgimenti nel Tuo impianto...
    Il giullare Ti crede a priori...

    è un mondo dificile!!!

    è un mondo dificile!!!
    Servo vostro.
    il giullare.

    iano
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 1774
    Data d'iscrizione : 2010-02-13
    Età : 60
    Località : genova

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  iano on Sat Feb 26, 2011 1:46 am

    http://www.videohifi.com/forum/topic.asp?ARCHIVE=&whichpage=1&TOPIC_ID=164797
    Ma di questi sacd che dovevano spaccare gli impianti come è andata a finire?
    Perchè secondo te non è successo Giullare?
    Servo tuo. sunny
    Ciao,Sebastiano.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Feb 26, 2011 10:10 am

    Sebastiano io credo che se inseriamo in un impianto una qualsivoglia sorgente digitale ad alta risoluzione (SACD, Blu-Ray audio, File audio HD) e con registrazioni degne (il formato non garantisce la qualità della registrazione e del mastering, come giustamente diceva Air) non sentiamo differenze di pregio (non dico timbriche) tra queste sorgenti ed una riproduzione mediante supporto CD, il nostro sistema riproduttivo ha dei deficit di trasparenza e neautralità non indifferente.

    Non credo invece che una sorgente digitale ad alta risoluzione possa spaccare e devastare alcun impianto. Queste sono scemenze del marketing diffuse allo scopo di far ricomprare ai poveri appassionati amplificatore e diffusori...


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    JUSTINO
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 931
    Data d'iscrizione : 2010-01-05
    Località : TORINO

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  JUSTINO on Sat Feb 26, 2011 11:00 am

    Elcaset wrote:

    Mi sa che il mio post non l'hai letto Laughing e comunque ne riparliamo quando in SACD si potrà trovare un congruo numero di titoli a scelta fra i seguenti generi: Post-Rock, Gothic-Metal, Elettronica Sperimentale.

    Per esemplificare:

    -The Timeout Drawer: Record of Small Histories
    -Cerberus Shoal: Homb

    -Theatre of Tragey: Aegis

    -Autechre: Incunabula

    Se poi invece cerchiamo solo jazz e/o classica il discorso ovviamente cambia a favore del SACD
    Elca hai mai sentito 'SCORE' dei DREAM THEATER?,vorrei sapere una tua considerazione su quella registrazione prima di dire la mia...

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Sat Feb 26, 2011 12:10 pm

    Comunque, secondo me, se l'impianto e' assemblato in un certo modo (supporti e cavi inclusi, ovviamente) l'esigenza di un supporto migliore e' molto meno avvertibile.



    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Feb 26, 2011 2:16 pm

    Luca58 wrote:Comunque, secondo me, se l'impianto e' assemblato in un certo modo (supporti e cavi inclusi, ovviamente) l'esigenza di un supporto migliore e' molto meno avvertibile.


    E' una esigenza meno avvertibile se non sai cosa ti perdi ....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Sat Feb 26, 2011 2:25 pm

    iano wrote:http://www.videohifi.com/forum/topic.asp?ARCHIVE=&whichpage=1&TOPIC_ID=164797
    Ma di questi sacd che dovevano spaccare gli impianti come è andata a finire?
    Perchè secondo te non è successo Giullare?
    Servo tuo. sunny
    Ciao,Sebastiano.

    ...BBbbbOooohhh...
    e che ne sò...!!!
    Il 3d...è stato aperto sia qui che su vhf,
    semplicemente per avere più pareri...
    anzi...qui veramente era stato aperto nel settore cuffie,
    dove ho più conoscenti e a loro volevo segnalare questa mia esperienza...
    Settore cuffie...dove spesso si creano più mene degl'audiofili(tradizionali) in fatto di cavi e cremine...lì siamo arrivati anche alle vernici...!!!
    Era semplicemente un voler condividere un'esperienza...
    poi continueranno ad esserci audiofili che ascoltano cavi,punte,creme,VERNICI,
    piedistalli per cavi,legnetti,spille e quant'altro ancora...
    e chi ascolterà gl'sa-cd...
    và...che mondo strano...!!!

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.


    vulcan
    Headphone Mod
    Headphone Mod

    Numero di messaggi : 12056
    Data d'iscrizione : 2009-12-04
    Età : 50
    Località : Sardinya

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  vulcan on Sat Feb 26, 2011 2:29 pm

    Vernici


    _________________
    Nicola      

    Spoiler:

    Sorgente Audia Flight Cd One - Cavo di Segnale Acrolink Mexcel 7N 6100D - Cavo di Alimentazione Cd Shunyata Taipan VX - Amplificatore TTVJ Millett 307A # 07 - Violectric V281-Cavo di Alimentazione Black Rhodium Polar Crusader Oyaide - Cuffie HifiMan HE1000  Cavo Moon Audio Silver Dragon xlr - Filtro di rete Shunyata Hydra 6 - Cavo di Alimentazione filtro Shunyata Copperhead Oyaide- Tavolino Music Tools Isoshelf - Tuner Aeron RD04 Cavo segnale tuner Mogami 2534 Xlr Cavo di Alimentazione Tuner Supra Lorad 2.5 Oyaide


    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Sat Feb 26, 2011 3:57 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:
    Luca58 wrote:Comunque, secondo me, se l'impianto e' assemblato in un certo modo (supporti e cavi inclusi, ovviamente) l'esigenza di un supporto migliore e' molto meno avvertibile.


    E' una esigenza meno avvertibile se non sai cosa ti perdi ....

    Se l'impianto e' assemblato a dovere la superiorita' del SACD sara' ovviamente ancora piu' evidente; ci vorrebbero due lettori dedicati, uno per tutti i generi in CD e l'altro per i pochi titoli che ti piacciono e che puoi trovare in SACD.

    Prendere un lettore SACD anche per i CD non credo che sia la soluzione ottimale (come dimostra il fatto che praticamente tutti i cdp top sono dedicati) ma non ho fatto prove comparative.

    In effetti il problema e' solo questo, non la superiorita' del SACD che e' scontata.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Feb 26, 2011 4:01 pm

    Sicuramente se prendi un lettore multiformato con sezione video, suonerà peggio di un apparecchio solo audio. A pArte eccezioni più uniche che rare.

    Un multiformato CD/SACD solo audio non è detto che suoni peggio di un normale CD player, ma probabilmente rispetto quello costerà di più.

    Ma oggi come oggi anch'io non ho avuto più il coraggio di ricomprare un SACD player top.... confido di più nel Blu_ray audio (per la possibilità di usare meccaniche video) o nel liquido....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 2:57 am