Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso... - Page 4
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Share

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Feb 28, 2011 8:58 pm

    Per la mia esperienza, è vero che lo strato CD del SACD è più ostico da leggere che non un CD normale.

    In genere se la cavano effettivamente meglio le meccaniche DVD/SACD se economiche.

    Però permettetemi di dire che, quando un lettore CD di pregio non riesce a leggere correttamente (cioé almeno bene quando un lettore multiformato) lo strato CD di un SACD è perché aldilà del suo blasone, del suo prezzo, della sua costruzione, ha un insieme meccanica+servocontrolli (ma soprattutto servocontrolli) mediocri.... e certo può succedere anche con lettori CD faraonici.... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Mon Feb 28, 2011 9:04 pm; edited 1 time in total

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Mon Feb 28, 2011 9:04 pm



    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Mon Feb 28, 2011 11:22 pm

    Luca58 wrote:Senza dire quale lettore SACD ciofeca ha battuto il lettore CD dedicato di qualita' sulla lettura dei CD e' facile "sparare" e conferma i miei radicati dubbi.

    Che poi l'impianto non conti... santa santa santa

    Anzi... affraid affraid affraid


    affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid
    affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid
    è un mondo dificile!!!

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Tue Mar 01, 2011 9:45 am

    il giullare wrote:
    torno nel vergognatoio...
    Servo Vostro.
    il giullare.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Tue Mar 01, 2011 5:30 pm

    ...con il mio Q.I.,
    molto basso sulla media nazionale,
    conosco i miei limiti...eh Tu...???

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Tue Mar 01, 2011 5:55 pm

    Anch'io ovviamente, ma fortunatamente non ho mai avuto motivo di crearmi un "vergognatoio".

    O', si scherza eh! Laughing Laughing Laughing E' che sei partito un po' "in quarta" con affermazioni in parte condivisibili ma in parte improbabili; opinione assolutamente personale, ovviamente.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Tue Mar 01, 2011 11:18 pm

    ...quelle improbabili...
    sono qui da testare e non con bare da canarini o scatole per svedesi...
    ma diffusori...
    L'invito fatto a Vito è assolutamente esteso anche a Te...
    con i medesimi annessi e connessi...
    Parlarne troppo servo a poco...,
    basta provare...
    Disponiamo in due,di cinque coppie di diffusori,
    il più piccino viaggia attorno ai 110/120lt,
    il più grande sui 700(cadauno ovviamente)
    una decina di finali di potenza,
    4/5 giradischi digitali(per svariati formati),
    6 pre..dai vintage ai nuova produzione(valvole e transistor)
    5 cross-over elettronici tra digitali e analogici...
    Senza contare l'esperienza di chi progetta e costruisce diffusori,
    da trent'anni...
    alcuni di questi hanno fatto cascare la basletta(mento)a più di un ascoltone...
    La mia becera e totole incompetenza tecnica,è sorretta da un diplomino al conservatorio,che aiuta...a saper ascoltare(e fare)musica...
    Sono passati da qui,musicisti,tecnici del suono,possessori di studi di registrazione(e non della banda del paese),recensori di musica sinfonica e cameristica,
    di blasonate riviste...molti di questi hanno dovuto rivedere profondamente alcuni loro convincimenti...
    ma questo non significa che Tu non possa portare il Tuo contributo...
    pronti ad ascoltarTi,a mettere a Tua completa disposizione tutto il cucuzzaro e ad imparare...in ogni caso...che Tu riesca o meno ad insegnarci qualcosa,
    avremo goduto della Tua compagnia...Tu forse della nostra...ed essendo(noi),
    nella patria del Parmigiano-Reggiano...proprio mal che vada Ti porti a casa un paio di chili di quello...

    Tu scrivi la mail e io Ti fornisco i numeri di telefono...(basta poco...che cè vò)

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Wed Mar 02, 2011 12:06 am

    Ti ringrazio dell'invito, lo terro' presente.

    Devo comunque dire che purtroppo i miei ascolti non sempre sono un test attendibile (nonostante la mia lunga militanza giovanile con chitarra classica e pianoforte perche' essere un musicista, come dici di essere tu, serve e non serve; se poi suoni il jazz col sassofono secondo me non serve a niente) a meno che a farli insieme a me ci sia una certa persona di questo forum che puo' compensare le mie carenze di esperienza nell'elettronica applicata all'audio (e' questo che in realta' serve se e' associato al talento).

    Tu dici che prendendo un lettore SACD scadente si ha una riproduzione migliore dei CD rispetto ad un lettore CD dedicato e di qualita'; gia' di per se' questa affermazione, per me che sono un ricercatore in campo scientifico, seppur aperto per deformazione professionale alle evidenze, istintivamente mi crea una forte resistenza (non elettrica... ) e diffidenza. Sai quante interpretazioni scientifiche sbagliate, ma apparentemente giuste al momento della loro formulazione, ho letto nella mia carriera?

    Guarda che recentemente ho avuto spesso l'occasione di discutere il tema che proponi, anche se solo rispetto a lettori CD (di qualita' ed economici). Per questo ti ringrazio, perche' mi sto accorgendo che ragionando sulla tua affermazione ho forse trovato la soluzione ad un dubbio che mi porto dietro da un po'.

    Quello che mi meravigliava e' che ad esempio un cavo di segnale andasse bene da me (che ho un lettore non costoso ma di qualita') e non andasse bene inserito in un impianto che usava un lettore estremamente economico, impianto che tuttavia sembrava per un po' suonare complessivamente meglio del mio; anche se portavo li' il mio lettore effettivamente l'impianto sembrava andare peggio. Mi sono "scervellato" parecchio continuando ad ascoltare e mi sono convinto di una cosa: le compensazioni fanno danni incredibili alle credenze degli audiofili perche' sono difficili da riconoscere.

    Questo fatto che certi impianti suonano meglio con lettori molto economici avviene in genere con elettroniche/diffusori prodotti da piccoli costruttori artigianali anche bravi (ma per me che all'elettronica sono refrattario sono tutti bravi), ma i cui prodotti non hanno subito il vaglio del confronto come accoppiamento con molti altri componenti di altri costruttori "internazionali" (in genere si consiglia infatti il "monomarca") ed anche questo mi crea istintivamente diffidenza.

    Un altro punto in comune a questi impianti di alcuni piccoli costruttori e' la presenza di un guru/santone e dei suoi adepti, che ripetono il Verbo senza incertezze.

    Io seguo altre strade.

    Comunque grazie ancora per l'invito.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Wed Mar 02, 2011 1:07 am

    ...sai riconoscere un impianto bensuonante?
    se lo sai fare,l'unico metodo valido,
    è sgombrare la mente da marche,marchi,
    cavi,diffusori,elettroniche e quant'altro...ascoltare...
    con mentalità aperta...fatto ciò e stabilito se piace o meno andare a vedere cosa stà suonando...

    ...nessun guru e niun guretto,
    qui non si adescano le persone per vendere loro qualcosa.
    Solitamente e sostanzialmente i santonoi dell'hi-fi...questo fanno...
    semplice adescamento...
    Noi condividiamo esperienze d'ascolto...poi ognuno per la propria strada,
    senza aver acquistato nulla e venduto altrettanto...
    semplice passione e condivisione,nonchè educazione all'ascolto.
    Questi scambi di opinioni ed esperienze,
    a me hanno portato ad una maggiore educazione d'ascolto...
    La mia tendenza da musicista,era quella di volermi trovare a vivere e qusi annusare lo strumento/i suonante/nti...la cavata sulle corde era importante e forse più delle note stesse...tempo e sagge persone,mi hanno trasmesso cose a cui per pessime abitudini rinunciavo e tant'altro ancora...
    a questo servono i nostri incontri...semplice condivisione ed esperienze(e merende).
    Il materiale citato,non è fornito da qualche sponsor,
    ma totalmente pagato con i nostri soldini...
    e se qualcuno si vuole portare propri apparecchi,cavi,spille,creme,punte e quant'altro liberissimo...tant'è...

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  matley on Wed Mar 02, 2011 1:47 am

    tele..gattone..
    se c'è...ci fosse...ci sarà??? anche messer Edmond..potrei far parte di questa zuppa?...
    mi piace 'ntrogolarmi... cheers

    guarda che IO magno e bevo eh.. sunny
    ma non ditemi che dopo c'è da rigovernare eh..

    notte..





    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Wed Mar 02, 2011 1:55 am

    messer Matley...
    a piacer Vostro...
    e ovviamente di messer Edmond...

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Edmond on Wed Mar 02, 2011 7:31 am

    Dai Fausto, vieni, vieni, che il Fabri è pure bravo a far da mangiare!!!!!!!!!!!!!! Si magna, si beve e si ascolta!!!!!
    Appena sparisce la neve e se ne vanno i lupi da Villaminozzo, ovviamente............ affraid affraid affraid affraid affraid affraid

    Riguardo al lettore, non lo so, il Fabri è un po' "deviato" e quindi è bene riscontrare, ma non scontrarsi!!!!!!!! sunny sunny sunny


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Wed Mar 02, 2011 11:41 am

    Messer Edmond...benvenuto...
    sai che sono un po' pazzerello(forse un po' più di un po'...e va bene...lo sono parecchio... ).
    ...ma la prova è stata sostenuta e condotta dalla parte razziocinante(Orlando)...
    insomma...quello serio.. .
    Come ben sai credo poco alle grandi differenze tra cdp,
    ma tra l'sa-cd e il cdp è veramente eclatante...

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Wed Mar 02, 2011 12:55 pm

    Io ho confrontato in impianti anche costosi il mio cdp Crescendo con altri cdp molto costosi e le differenze, che pure c'erano, sono sembrate contenute. Soltanto con i frighi di Air la scala di qualita' dei cdp provati e' risultata con chiarezza e solo in quell'ambito riterrei chiarificatrice la prova. Cioe' se si sente la differenza sei certo che l'impianto sia a posto; se non si sente molto probabilmente dipende dall'impianto che non e' abbastanza rivelatore.

    Air, hai mica un lettore SACD economico per fare una prova "frighi" di lettura CD con l'SE?


    Last edited by Luca58 on Wed Mar 02, 2011 2:17 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Wed Mar 02, 2011 2:06 pm

    ...mai pensato...
    che se non si sente....non c'è...
    è un'eventualità come un'altra...
    01.01.01.01.01.01.01.01...
    ecc...

    è un mondo dificile!!!
    Servbo Vostro.
    il giullare.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Wed Mar 02, 2011 2:19 pm

    Se mi tappo gli orecchi non sento nemmeno la differenza tra una pianola ed un sax, ma mica la differenza non esiste...

    C'e' un'altro che ragiona come te nella sezione valvole; dice che le nos differiscono da quelle di produzione recente solo nel prezzo e che comprarle e' in pratica da fessi. cheers cheers cheers

    Fate parte dello stesso club? Laughing Laughing Laughing


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Wed Mar 02, 2011 2:24 pm

    Vabbe', dai...finiamola qui; tanto le rispettive posizioni sono chiare e inconciliabili. Inutile continuare all'infinito.

    Alla prossima!


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Wed Mar 02, 2011 4:09 pm

    fatti un giro su matrix hi-fi...


    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    fabrizio.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Thu Mar 03, 2011 10:10 am

    Ok, quindi questi sono i tuoi guru/santoni .

    Vediamo cosa dicono nel loro primo paragrafo, che chiarisce gli scopi:

    "OBJECTIVES
    The main and primary objective of this web site is to gather the maximum valid information about Hifi components and submit as many components as possible to a series of experimental comparisions based on a scientific method, based on a repeatable system for the public anytime, anywere, under the most rigourous conditions.
    We intend to obtain a data base of equipments so we can obtain the real performance and quality of the item submitted to the test.
    Obviously, the producers and importers or distributors will not lend us the equipments to be submitted to any kind of such objective testing so the idea is to obtain as many as possible private owners to allow us to conduct such tests- the more tested, the better we’ll be able to enlarge the list of tested material, not only under bench test but also (most importantly) audible tests.
    Needless to say that we are only a group of HiFi enthusiasts and as such we seek the excelency as much as anyone, but the real and truthful excelency is only found through blind test with exhaustive control of the external enviroment.
    Some people accuses us to prentend having everything sounding equal, but nothing further from the truth: the results of our investigations may be to some extent of great impact but we try sucessfully to not have any influence on the results and position ourselves as neutrally as possible.
    We insist in that we are eagerly interested to find differencies in between components, but the evidence so far is impossible to ignore and the economical cost of a wrong purchase is, in HiFi, very high, so if we can avoid a single dollar to be misspent, we’ll have achieved something."

    Allora...

    Io rispetto le opinioni di tutti e rispetto il fatto che tu sia d'accordo con loro; ognuno e' libero di farsi male come gli pare.

    Visto che qui si tirano in ballo concetti impegnativi, ti faccio notare, pero' - e questo mina la loro credibilita' gia' nel primo paragrafo -, che confronti "based on a scientific method" devono essere condotti da professionisti mentre loro ammettono che "we are only a group of HiFi enthusiasts".

    Guarda che senza un referaggio indipendente condotto da professionisti, adottato da tutti i journals scientifici su base internazionale ma che anche in quel caso non garantisce al 100% la validita' di quello che c'e' scritto e che comunque qui manca, le loro affermazioni lasciano il tempo che trovano e le segue solo chi vuole.

    Infatti: "Some people accuses us to prentend having everything sounding equal". Forse il sito e' sponsorizzato da Amplifon...

    Se vuoi seguire quello che dicono fai pure, ma mi sembra poco "gentile" lanciare un argomento con affermazioni offensive del tipo "siete tutti dei ca@@oni":

    il giullare wrote:comprateVi una ciofeca di sa-cd(150€...più che sufficenti)...confrontatelo con il Vostro cdp milionario...
    se non avvertite differenze...cambiate passione...
    il giullare.

    E te lo dico con estrema tranquillita' perche' io non posseggo un cdp milionario, anche se non ho certo simpatia per le sette.

    Accertata la fonte delle tue certezze santa (ma puoi studiare anche questo http://motxam.interfree.it/indexi.html o altri siti simili), adesso dormiro' tranquillo. Laughing



    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Thu Mar 03, 2011 10:41 am

    "siete tutti dei ca@@oni"
    QUESTO NON L'HO MAI DETTO e neppure mi permetterei di farlo...
    Ribadisco poi,che il 3d è stato lanciato in cuffie,
    ove...dati i lunghi trascorsi,si sarebbe capito il tono semiserio e di sfottò.
    Dove tutto sarebbe finito in quattro risate...
    tortellini e lambrusco.
    Luogo(cuffie)...dove gl'abitanti sanno e conoscono il mio modo d'esporre e che principalmente sono tra quelli che prende meno sul serio stà passione.
    I Tuoi piuttosto,sono stati interventi al limite dello spigoloso.


    Ora che ci siamo...balliamo:


    Ti ho segnalato quel sito...perchè anche lì spesso escono sorprese,
    non perchè è la fonte di alcuna certezza...
    Non saranno professionisti(quali siano poi i professionisti?
    forse quelli che scrivono sulle riviste?
    Quelli che và tutto sempre a meraviglia?
    O quelli dove un cavo da diecimila € Ti gira un impianto come un calzino?)
    Quelli di matrix o del galileo,non saranno professionisti,ma
    neppure tutti sordi...
    le poche certezze che ho,le ho provate sul campo...
    ma non è un problema...
    Dormi tranquillo e continua ad ascoltare con scatole da svedesi.
    (non arrivano ad essere neppure bare da canarini.)
    con quelle ovviamente sentire le differenze tra un cavo e l'altro...
    Ti consiglio anzi...una sezione di cavo ben più imponente,
    altrimenti come fà ad arrivare l'energia necessaria a quei popò di Wf????
    Bellissime anche le punte...e necessarie...specialmente per l'enorme spostamento d'aria dei Wf...non si sà mai possa vibrare la meccanica del cdp...
    Con circa 81/82db d'efficienza e una (forse)cinquantina di Watt a valvole...notoriamente adattissimi alle rotazione di fase dei cubetti...
    attento all'acconciatura...!!!


    con questo...termino...e se Vuoi riprenderemo il discorso,
    quando sarà allestito un impianto da ascoltare e non da guardare...

    Tutta stà pantumina...e poi...due litri di diffusori...ossignur...!!!

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.


    Last edited by il giullare on Thu Mar 03, 2011 12:46 pm; edited 1 time in total

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Mar 03, 2011 12:35 pm

    Ragazzi io penso che la reale differenza di posizioni sia al peso che noi diamo a certe differenze in ambito riproduttivo. Per alcuni queste differenze (timbriche soprattutto) sono molto rilevanti, per altri molto molto poco.

    L'errore secondo me non è il credere nelle proprie convinzioni, ma a volte il ritenere che tutte le orecchie siano uguali, e che le priorità nell'ascolto della musica siano le solite per tutti.

    Per me la ricchezza armonica ed il timbro sono la cosa fondamentale della riproduzione Hi-Fi. Cosa per cui sono disposto anche a sacrificare la pressione sonora massima producibile dal mio impianto. Al contrario il nostro Giullare misembra privilegiare con grande spolvero la dinamica. IO non credo si possa dire che io sbaglio e lui abbia ragione, né viceversa. Cerchiamo nella musica cose molto, molto diverse. E probabilmente ascoltiamo anche generi musicali molto diversi.

    Ma questo è solo un aspetto del problema. Ne esiste un'atrlo molto più pertinente.

    Ho posseduto un Reference SACD della Micromega. Quindi una macchina audio/video digitale per CD/SACD/DVD, certo non economica. Ho trovato e provato lettori molto blasonati ed ipercostosi (molto più costosi del MIcromega) di soli CD che complessivamente suonavano alla pari, o anche peggio su alcuni parametri, nella lettura dei semplici CD. Con l'attuale Accuphase non c'è storia, il Micromega resta inferiore e punto. Come resta dannatamente inferiore oggi al mio Accuphase un lettore multiformato Blu-Ray da 500 euro della Panasonic. Dannatamente inferiore.

    Ho la convinzione che è difficile in ambito digitale farsi delle opinioni assolute con un solo confronto od un solo caso. Ma per un motivo molto preciso, che spiega anche le opinioni come quella del Giullare, niente affatto prive di fondamento.

    Le macchine digitali audio hanno due sezioni - ovvio: quella digitale e quella analogica. Molti produttori audio di macchine blasonate o faraoniche hanno grandi esperienze in ambito di circuitazioni analogiche, ma poche in ambito di sezioni digitali. MOlte volte codeste aziende implementano in macchine "no-compromise" sezioni digitali che - al confronto con lettori di costo molto ragionevole audio-video prodotti da ditte che di digitale sanno masticare - fanno ridere i polli. Sono magari comprate da terzi e sfruttano solo in parte le tecniche di conversioni più aggiornate.

    Queste sezioni digitali di caratura mediocre le possiamo trovare per assurdo molto più facilmente in lettori stratosferici per soli CD che in macchine multiformato consumer da pochi euro, che possono frequentemente invece avere sezioni digitali di chip e configurazioni recentissimi, aggiornatissime.

    Se io ascolto un lettore CD di costo stratosferico con sezione digitale abborracciata, avrò un suono ordinario rimbelluccito dalla sezione analogica ben curata, ma comunque toccato da alcune mende che la sezione analogica non potrà togliere. Quel lettore si porterà dietro una zavorra che né il prezzo d'acquisto (faraonico) né il brand stampigliato sull'apparecchio potranno nascondere.

    Se confronto tale apparecchio con un lettore multiformato anche economico, questi nodi potrebbero venire al pettine, e la differenza tra i due lettori potrebbe effettivamente essere "un battito d'ali".

    E' quello che succede con gli Oppo, macchine che hanno sezioni digitali con i controcrismi e sbugiardano al confronto molti lettori stratosferici con sezioni digitali molto più povere. E magari anche con servocontrolli di lettura meno efficienti.

    Ma ci sono anche lettori CD di costo alto che hanno sezioni digitali con i controcrismi anch'essi, e magari progettate in proprio, non acquistate da terzi. In questo caso il lettore più pregiato vince, perché a parità di validità della sezione digitale una sezione analogica migliore fa sentire i suoi effetti. Ci potrà sempre essere chi considera questi effetti comunque irrilevanti rispetto al costo del prodotto e chi invece li considererà significativi. Ma qui ritorniamo al discorso: non abbiamo tutti le orecchie uguali.

    Questa è la mia spiegazione di tutto quello che si dice sulle macchine digitali, e di quello che dice il Giullare. Non mi sembra dica cose folli, ma credo che un confronto tra due sole macchine non possa diventare norma assoluta per i motivi da me suddetti. E però in quello che dice il Gullare c'è del vero: esistono numerosi lettori CD stratosferici che non valgono, a causa della sezione digitale abborracciata, il prezzo che costano.

    Occorre tenerlo bene a mente.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    il giullare
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 465
    Data d'iscrizione : 2010-04-25
    Età : 55
    Località : le favole

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  il giullare on Thu Mar 03, 2011 1:18 pm

    Ciao Vito,
    la cosa buffa è che generalmente(quasi sempre),
    sostengo che tra un cdp e l'altro,spesso anche con macroscopiche differenze di costo,
    vi siano differenze risibili...
    Questo anche il motivo per il quale non mi sono mai avvicinato ai sa-cd...
    Poi questa prova...e volevo semplicemente rendere partecipi gl'amici di Cuffie,
    che finalmente avevo trovato una vera differenza(diffusori/cuffie a parte),
    tra due elettroniche...Tutto lì..
    tutto stò casino,si è creato semplicemente perchè è stato spostato qui,
    e i frequentatori non conoscono il mio modo di esporre e i miei trascorsi...
    Come avrai letto,mi sono parecchio rieducato all'ascolto,
    allontanandomi dal mio troppo d'appresso e questo grazie proprio agl'incontri con i ragazzi...
    Anch'io ricerco raffinatezza,armonia,il giusto decadimento armonico(medio isodinamico,tw esotar),piani sonori,prospettiva,ecc...ma ovviamente non posso rinunciare a dinamica,agogica e percezione fisica.
    M'insegni...,che la sinfonica è anche questo,
    è un'apoteosi di suoni,sensazioni...un pieno orchestrale,ti scuote le membra...
    timpani,organo,basso tuba,clarino basso,contrabbasso epersino sezione più bassa di un violoncello...,ma già anche la percussività di un pianoforte...
    difficili da riprodurre questo con mini diffusori.
    Un gruppo jazz,ove sia presente una batteria,si porterà appresso una grancassa,
    che con un wuferetto da dieci,sarà pure raffinato,ma rimane una forzatura e con nessuna approssimazione all'evento...
    In qusta batteria...,purtroppo sarà presente un rullante...
    e il colpo su questo strumento è difficile da riprodurre con 80db d'efficenza...
    e trenta watt...
    Credo che quella della raffinatezza(come se un diffusore da 700lt non possa dare anche questa),sia la copertura ad impianti piccoli,
    che per mille motivi,spesso non possono essere diversi(case piccole,appartamenti con inquilini e mille ancora...).
    sino a che potrò,ricercherò un suono totale...
    se dovessi adeguarmi a mini diffusori...passerei esclusivamente alle cuffie.
    Invito sempre valido.

    è un mondo dificile!!!
    Servo Vostro.
    il giullare.

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8295
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Luca58 on Thu Mar 03, 2011 1:36 pm

    Se l'allusione continua ai mini-diffusori e' riferita a me, guarda che sei fuori strada perche' ho da tempo deciso di lasciarli (forse non fisicamente, perche' le mie LS3/5a sono nuove e straordinarie) per un diffusore piu' completo, SE lo trovo come dico io a prezzi umani.

    Il vantaggio delle LS3/5a con un piccolo valvolare non e' dato dalla loro capacita' di riprodurre la gamma completa delle frequenze ne' dalla loro dinamica o pressione acustica; nessuno, credo, l'ha mai detto senza finire ricoverato. Quello che danno e' uno stimolo emotivo unico al cervello, che ricostruisce l'evento virtuale anche in assenza di tutta la gamma audio. Come scritto in un articolo dei Quaderni di FDS sui mini-difusori, "Con le LS3/5a sei cosi' preso da quello che c'e' che non ti importa di quello che non c'e'".

    Che comunque basti una torre per riprodurre bene un pianoforte toglitelo dalla testa. Io ho sentito solo due volte riprodurre un pianoforte con un realismo disarmante: una la tengo per me per non aprire altre polemiche, l'altra era a Livorno da Atelier del Suono, con un impianto composto dalle Avantgarde duo pro, vari ampli dedicati alle varie sezioni e scelti tra una folta serie di amplificatori di alta qualita'. N.B. => l'incisione era su un Lp audiophile scelto ad hoc.

    Io comunque sono convinto che l'ascolto in cuffia oltre la "modica dose" faccia male alla salute; chi e' convinto del contrario cacchi suoi.


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    Amministratore
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 234
    Data d'iscrizione : 2009-04-13

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Amministratore on Thu Mar 03, 2011 2:07 pm

    il giullare wrote:
    Poi questa prova...e volevo semplicemente rendere partecipi gl'amici di Cuffie,
    che finalmente avevo trovato una vera differenza(diffusori/cuffie a parte),
    tra due elettroniche...Tutto lì..
    tutto stò casino,si è creato semplicemente perchè è stato spostato qui,
    e i frequentatori non conoscono il mio modo di esporre e i miei trascorsi...

    Questo 3D è stato spostato perchè OT rispetto al forum Cuffie, essendo le sorgenti digitali di pertinenza del forum omonimo.
    Quanto al "casino", come lei lo definisce, trattasi di normale dialettica all'interno del Gazebo, come potrà facilmente evincere se avrà modo di affacciarsi più spesso fuori dal forum Cuffie.
    E col tempo vedrà che anche il resto dei forumer, oltre ai cuffiofili, comprenderà meglio i suoi punti di vista.

    Buon proseguimento


    _________________
    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  pluto on Thu Mar 03, 2011 2:26 pm

    Scusate ma sono 2 cose belle distinte

    1) CD/SACD

    2) scatole scarpe e ??? gamma intera? Non saprei come chiamarle

    L'intervento di Vito mi sembra pacatamente corretto: dipende da cosa si cerca.

    Anch'io ho sempre sostenuto come il Giullare che tra lettori Top CD e lettori medio bassi le differenze non sono immense. Lui dice risibili. Io preferisco dire macroscopiche. Forse il termine risibile è troppo poco (x me) ma il senso va nella comune direzione. Da buon analogista percepisco più differenze su cambi di altro tipo
    Forse oggi ci sono lettori un pò più aspretti o dolci di altri in gamma acuta e bassi + o - fermi. Per me non è una rivoluzione epocale. Magari x altri lo è. Ma non bisogna litigare x questo.

    Sul SACD, essendoci arrivato ormai da anni, sono felice di vedere che qualcuno conviene della sua bontà come sistema, anche oggi che è purtroppo commercialmente morto (ma anche il Cd non è che se la passi bene). Mi è difficile quantificare in 150 euro il livello x un confronto etc. La prendo come una provocazione x dibattere come mi sembra sia lo spirito del Giullare e ben venga.

    Certo è che chi non ha provato i Sacd, si è sicuramente perso qualcosa.

    *****

    Sulle scatole da scarpe, beh qui non sarei così cattivello. Anche in questo caso diciamo che dipende da cosa si cerca???
    Personalmente riesco a godere della musica con ognuna delle casse che possiedo ( un woofer da 38 e alta efficienza, un 33 cm , ed una scatola da scarpe appunto imparentata alla lontana con le Rogers).
    Sono passato da elettrostatici a planari a casse che sui bassi scendevano assai più che il 38 cm e potrei tornare indietro anche subito. Non credo in verità assolute
    Tutti i prodotti hanno pregi e difetti ed ognuno va x la sua strada. Non mi sento di criminalizzare ne un possessore di Rogers ne uno di Stax 81 che molti potrebbero considerare come anemiche , ma neanche un possessore di JBl con 2 38 cm che molti potrebbero definire come molto colorate. Ne chi ascolta solo in cuffia. Ognuno ha la sua strada x fruire della musica. Ben vengano tutte.

    Quello che è certo, è che ci vorrebbe un pò di apertura mentale in più ed essere pronti a confrontarsi con gli altri senza voler imporre la propria verità che magari spesso non è neanche così vera.

    Ciao
    Gian
    sunny sunny

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Il pelo nell'uovo e lo tsunami silenzioso...

    Post  Pazzoperilpianoforte on Thu Mar 03, 2011 3:17 pm

    Luca58 wrote:...
    Io comunque sono convinto che l'ascolto in cuffia oltre la "modica dose" faccia male alla salute; chi e' convinto del contrario cacchi suoi.



    Io sono convinto che l'ascolto in cuffia, invece, allunga la vita (vedi la pubblicità)



    Comunque Luca, come sempre, si scherza....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 4:31 pm