Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Share

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  Massimo Bianco on Mon Mar 14, 2011 12:41 pm


    Vi segnalo questo equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch.

    http://www.elephantcandy.com/post/shape-your-sound-with-equ

    http://itunes.apple.com/nl/app/equ-the-quality-equalizer/id403704212?mt=8

    (foto di repertorio)


    http://www.youtube.com/watch?v=GomY7Wrn0Iw&feature=player_detailpage

    L'applicazione non è niente male. Anni luce avanti dall'equalizzatore in dotazione di serie dell'iPod! Offre all'utente molte possibilità di intervento senza arrecare, usato nel modo giusto*, danni al suono. Ovviamente, come è giusto che sia, è un prodotto da usare con estrema parsimonia, evitando possibilmente interventi esagerati e, soprattutto, l'inserimento del compressore dinamico (Sound Headroom > Safe).
    Con file .WAV, gli unici che uso nel mio iPod Touch 3G da 64 GB (iOS 4.2), non ho avuto sino ad ora problemi di nessun tipo. Peccato solo che l'EQ in questione non funzioni in abbinamento ad altre applicazioni (radio).

    * Allego un breve scritto dell'ing. Renato Giussiani, tratto dal suo sito web, nella speranza possa esservi di aiuto per sperimentare nel modo giusto l'equalizzatore:



    Bande di frequenza e corrispondenza all'ascolto

    di Renato Giussani




    50 Hz: I "bassi profondi" e l'ampiezza/immanenza delle grandi orchestre/gruppi specie dal vivo. Se è abbinata alla 16000 Hz è ancora meglio.

    160 Hz: Potenza. Ma anche "gommosità", se esuberano/mancano altre frequenze. Il difetto può essere corretto aumentando le gamme da 1000 Hz a 5000 Hz, ma ovviamente ci sono dei limiti...

    400 Hz: Scatolarità, effetto cartone (voci entro una "scatola da scarpe", specie se maschili), quando troppo. Leggerezza del tom (batteria), del sax baritono, delle note "medio-basse" della chitarra, quando poco. E annessi e connessi. Se vi è troppo poco 400 Hz e troppi 50 Hz e 160 Hz può contribuire al famoso "basso gommoso".

    1000 Hz: Se è poco si perde "effetto presenza" se è troppo aiuta a far emergere i difetti della 400 Hz.

    2000 Hz: Se è poco diminuisce "effetto presenza" se è troppo interviene il "pungente/fastidio".

    3150 Hz: Molto importante. Determina la caratterizzazione ed "articolazione" degli strumenti solisti e delle voci, specie femminili.

    5000 Hz: Apertura della timbrica degli strumenti aventi spettri "bassi ma non bassissimi". Se è troppo "archi alla corda".

    10000 Hz: Apertura/spaziosità del 99% degli strumenti e dei "rumori", applausi compresi. Se è eccedente comporta il famoso effetto durezza, freddezza, fastidio, "effetto cupole rigide" e/o "meno setosità" della gamma alta.

    12500 Hz: Queste cominciano ad essere alte frequenze "vere", solo armoniche "hi-fi" e rifinitura, anche "spaziale".

    16000 Hz: Come 12500 Hz, anzi meglio, ma solo per chi li sente davvero. Ariosità... Leggerezza e setosità dell'estremo alto.

    400 Hz, 3150 Hz & 5000 Hz insieme: transienti più o meno "veloci"...


    Nel link che segue, invece, potete vedere una tabella riepilogativa dell'estensione in frequenza degli strumenti acustici:

    http://www.independentrecording.net/irn/resources/freqchart/main_display.htm



    Nota bene:

    1) Un'equalizzazione "naturale" non richiede mai interventi estesi e/o esagerati nel guadagno/taglio delle varie frequenze; l'importante è agire solo sulle frequenze giuste!

    2) Laddove possibile, in special modo per interventi estesi (vedi punto 1), è bene usare la tecnica "dell'equalizzazione al contrario": in questo modo si evita di aggiungere un ulteriore guadagno al segnale, limitando così la possibilità di incorrere nel clipping;

    3) L'applicazione in questione, come chiaramente specificato nelle FAQ del produttore, impegna molte risorse del processore: si consiglia pertanto di chiudere tutte le applicazioni in background non strettamente indispensabili.

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  Massimo Bianco on Thu Jun 23, 2011 6:48 pm

    Salve!
    Vi informo che è stata rilasciata una nuove release (1.2.3) dell'applicazione EQU.
    Attendo vostri riscontri in merito...

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  Massimo Bianco on Sat Jul 02, 2011 7:40 am

    In aggiunta alle indicazioni fornite qualche messaggio più sopra sulla corretta equalizzazione, tratte dal sito dell'Ing. Renato Giussani, che fu il progettista dei diffusori ESB e oggi di "Giussani Research", allego un link contenente altre indicazioni in merito tratte dal sito del dott. Mario Bon, progettista dei diffusori Opera Loudspeakers: http://mariobon.com/Articoli/Equalizzazioni_consigliate.htm

    Nota Bene!
    Più che sull'entità di intervento (esaltazioni o attenuazioni), ci si soffermi invece sulle variazioni timbriche (e non solo) introdotte allorquando si vanno a modificare certe frequenze in relazioni alle altre...

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  Massimo Bianco on Sat Jul 02, 2011 7:46 am

    Alla c.a. dei signori moderatori.
    Poichè l'argomento di questo thread tratta di iPod, mi rendo conto che sarebbe stato meglio inserirlo nella sezione cuffie anzichè qui.
    Chiedo cortesemente lo spostamento in suddetta sezione.
    Grazie.

    fabiovob
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 7461
    Data d'iscrizione : 2009-10-01

    Re: Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  fabiovob on Sat Jul 02, 2011 8:13 am

    Massimo come sempre grazie per le tue preziose segnalazioni. sunny

    Mi permetto invece di suggerire di lasciare qui nella liquida il post, secondo me ha più attinenza con la liquida ed il computing che con le cuffie, e poi i cuffiofili non amano queste cose. Sappiamo quanto sono puristi.

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  Massimo Bianco on Sat Jul 02, 2011 8:26 am

    Ok, Fabio. sunny

    P.S.
    Sì, in effetti ho notato il fortissimo pregiudizio verso certi argomenti... Eppure ti assicuro, e te lo dico da persona intransigente che non ama compremessi quando si tratta di qualità del suono, che proprio nell'ascolto in cuffia, contrariamente all'ascolto in ambiente con i diffusori, l'equalizzazione digitale, se applicata cum grano salis, può avere una grande influenza positiva!

    Massimo Bianco
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 640
    Data d'iscrizione : 2010-05-01

    Re: Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  Massimo Bianco on Sat Dec 10, 2011 8:46 pm

    Piccolo aggiornamento rilasciato ieri (v1.3.1)
    http://itunes.apple.com/app/equ-the-quality-equalizer/id403704212?mt=8

    flavio@sanders
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 373
    Data d'iscrizione : 2011-07-20

    Re: Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  flavio@sanders on Sun Dec 11, 2011 10:25 pm

    Come giustamente indicato da Massimo Bianco l'equalizzazione parametrica può essere utile ma permettetemi di suggerire cautela...

    Visto che possiamo appiattire la risposta in frequenza dell'impianto con l'equalizzazione parametrica dovremmo aspettarci di ottenere con facilità una risposta ideale Embarassed

    Ma non è così, molti si sono accorti che correggendo la risposta in frequenza per ottenere una bella risposta piatta l'impianto non suona meglio, anzi suona peggio...

    Il fatto è che la risposta in frequenza è metà della questione, l'altra metà è la risposta in fase.
    A chi è interessato all'argomento e legge l'inglese propongo la lettura di questo documento dal titolo che parla da sè:

    Why Can't I Fix All my Acoustic Problems with EQ?
    http://www.hometheatershack.com/roomeq/wizardhelpv5/help_en-GB/html/iseqtheanswer.html#top

    ciaooo,
    flavio / sanderssoundsystems.eu


    _________________
    http://www.diraclive.eu http://www.sanderssoundsystems.eu

    colombo riccardo
    Archivista Liquidatore

    Numero di messaggi : 3558
    Data d'iscrizione : 2010-05-27
    Età : 53

    Re: Equalizzatore parametrico per iPad/iPhone/iPod Touch

    Post  colombo riccardo on Mon Dec 12, 2011 11:45 am

    flavio@sanders wrote:Come giustamente indicato da Massimo Bianco l'equalizzazione parametrica può essere utile ma permettetemi di suggerire cautela...

    Visto che possiamo appiattire la risposta in frequenza dell'impianto con l'equalizzazione parametrica dovremmo aspettarci di ottenere con facilità una risposta ideale Embarassed

    Ma non è così, molti si sono accorti che correggendo la risposta in frequenza per ottenere una bella risposta piatta l'impianto non suona meglio, anzi suona peggio...

    dipende da che cosa viene usato, i giocattoli certamente non sono da usare.

    Ciao
    Riki

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 5:30 pm