Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
La follia del cambio dei condensatori......... - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    La follia del cambio dei condensatori.........

    Share

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  aircooled on Tue Apr 19, 2011 4:22 pm

    che ti mando? un anticipo del suono? manco morto mica è roba per attufatori come te

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6362
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  lizard on Tue Apr 19, 2011 4:29 pm

    Edmond wrote:Ultimamente, complice il delirio del nostro suonologo per eccellenza, si fa un gran parlare di sostituzione di componenti, in particolare di condensatori....




    La nave di Teseo


    Si narra che Teseo, giunto in porto, decidesse di far riparare la propria nave.
    Venne, quindi sostituito l'albero maestro con uno che presentava le caratteristiche di dimensioni e forma tali da ricavarne uno esattamente uguale.
    Per sostituire le vele venne organizzata una spedizione laddove quelle originali erano state tessute e, usando quella stessa tela esse furono rifatte in modo indistinguibile dall'originale.
    Ma Teseo si spinse oltre e decise di rifare interamente l'alberatura, quindi lo scafo, ricorrendo allo stesso legno.
    I chiodi vennero fusi nuovamente e, restituiti alla purezza del varo, riposti negli stessi identici punti.
    Stesso trattamento ricevettero suppellettili, mobili ed ogni altro componente che costituisse l'imbarcazione iniziale.
    Fino a che Teseo riconobbe di aver sostituito tutto, ma assolutamente tutto, di ciò che costituiva la nave ammiraglia che comandava: naturalmente i lavori richiesero alcuni anni.
    Ora si chiede: era questa, a tutti gli effetti, la stessa nave di Teseo, oppure un'altra ?

    Luca58
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8276
    Data d'iscrizione : 2009-07-15
    Località : Baracchina bianca

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Luca58 on Tue Apr 19, 2011 4:34 pm

    aircooled wrote:
    Nel caso degli Aircaps, come ho detto, ho sentito un miglioramento spaventoso del pupillino
    oncluso il periodo di assestamento urge un nuovo e risolutivo ascolto, non esistono parole per darne un anticipo si può capire solo ascoltando
    Leggendo questo, comunque, si potrebbero avere impressioni sbagliate. Si potrebbe infatti pensare che il risultato sia da lasciare l'ascoltatore a bocca aperta tipo "effetti speciali". Al contrario, almeno da quello che ho sentito, il risultato e' stato si' eclatante ma nel senso che il suono e' diventato molto piu' "normale" e meno "forzato". Insomma, molto piu' "naturale".

    Hai detto po'o...


    _________________
    Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  ema49 on Tue Apr 19, 2011 4:46 pm

    lizard wrote:

    La nave di Teseo


    Si narra che Teseo, giunto in porto, decidesse di far riparare la propria nave.
    Venne, quindi sostituito l'albero maestro con uno che presentava le caratteristiche di dimensioni e forma tali da ricavarne uno esattamente uguale.
    Per sostituire le vele venne organizzata una spedizione laddove quelle originali erano state tessute e, usando quella stessa tela esse furono rifatte in modo indistinguibile dall'originale.
    Ma Teseo si spinse oltre e decise di rifare interamente l'alberatura, quindi lo scafo, ricorrendo allo stesso legno.
    I chiodi vennero fusi nuovamente e, restituiti alla purezza del varo, riposti negli stessi identici punti.
    Stesso trattamento ricevettero suppellettili, mobili ed ogni altro componente che costituisse l'imbarcazione iniziale.
    Fino a che Teseo riconobbe di aver sostituito tutto, ma assolutamente tutto, di ciò che costituiva la nave ammiraglia che comandava: naturalmente i lavori richiesero alcuni anni.
    Ora si chiede: era questa, a tutti gli effetti, la stessa nave di Teseo, oppure un'altra ?


    non sapevo che Teseo fosse un fessacchiotto..l'avesse comprata nuova fiammante probabilmente avrebbe risparmiato parecchio. Sicuramente avrebbe realizzato una somma superiore nella eventuale rivendita..


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    lizard
    Pop Music Expert

    Numero di messaggi : 6362
    Data d'iscrizione : 2009-11-06
    Località : Augusta Taurinorum

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  lizard on Tue Apr 19, 2011 5:01 pm

    ema49 wrote:non sapevo che Teseo fosse un fessacchiotto..l'avesse comprata nuova fiammante probabilmente avrebbe risparmiato parecchio. Sicuramente avrebbe realizzato una somma superiore nella eventuale rivendita

    non credo..è la questione metafisica dell'effettiva persistenza dell'identità originaria, per un'entità le cui parti cambiano nel tempo; in altre parole, se un tutto unico rimane davvero se stesso (oppure no) dopo che, col passare del tempo, tutti i suoi pezzi componenti sono cambiati (con altri uguali o simili).
    è il dubbio legato ai limiti della clonazione umana.



    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  ema49 on Tue Apr 19, 2011 5:27 pm

    lizard wrote:
    ema49 wrote:non sapevo che Teseo fosse un fessacchiotto..l'avesse comprata nuova fiammante probabilmente avrebbe risparmiato parecchio. Sicuramente avrebbe realizzato una somma superiore nella eventuale rivendita

    non credo..è la questione metafisica dell'effettiva persistenza dell'identità originaria, per un'entità le cui parti cambiano nel tempo; in altre parole, se un tutto unico rimane davvero se stesso (oppure no) dopo che, col passare del tempo, tutti i suoi pezzi componenti sono cambiati (con altri uguali o simili).
    è il dubbio legato ai limiti della clonazione umana.



    Si, avevo capito.. ..ma volevo riportare la tua parabola nell'ambito hifi, ove ho conosciuto personaggi che hanno avuto il coraggio di upgradare (scusa il brutto termine) anche il Classè DR3... Laughing Laughing Laughing


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8707
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Edmond on Tue Apr 19, 2011 5:45 pm

    Esseri pelosi e perniciosi, I suppose!!!!!!!!!! affraid affraid affraid affraid affraid affraid


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  ema49 on Tue Apr 19, 2011 5:50 pm

    Edmond wrote:Esseri pelosi e perniciosi, I suppose!!!!!!!!!! affraid affraid affraid affraid affraid affraid

    .. Laughing Laughing Laughing solo un cane potrebbe fare certe cose.. Laughing Laughing Laughing


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8707
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Edmond on Tue Apr 19, 2011 5:56 pm

    Ha tolto la funzionalità del selettore degli ingressi, lasciandone attivo uno solo, e si diverte a attaccare e staccare i cavi RCA!!!!!!!!!! Un grande, il botolo!!!!!!!!!! affraid affraid affraid affraid affraid affraid


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Apr 19, 2011 6:01 pm

    lizard wrote:
    non credo..è la questione metafisica dell'effettiva persistenza dell'identità originaria, per un'entità le cui parti cambiano nel tempo; in altre parole, se un tutto unico rimane davvero se stesso (oppure no) dopo che, col passare del tempo, tutti i suoi pezzi componenti sono cambiati (con altri uguali o simili).
    è il dubbio legato ai limiti della clonazione umana.



    Beh, veramente l'essere umano è proprio come la nave di Teseo: nel tempo le nostre cellule si riproducono e quindi muoiono, al punto che alla fine della nostra vita abbiamo cambiato il tessuto cellulare completamente varie volte.

    Pur essendo tutte le cellule state sostituite varie volte, nel nostro corpo, il loro corredo genetico è identico ed è gestito da un cervello che pur con cellule nuove detiene una banca dati (ricordi ed esperienze) che si accresce nel tempo ma non si azzera mai e che ci fornisce la nostra identità.

    La clonazione non ha niente a che vedere con tutto questo. Il corredo genetico è il medesimo, ma nessuna cellula del mio corpo finisce nel clone, si tratta di un impianto. Ma le cellule del clone non sono "figlie" delle mie. Inoltre, e più importante, la banca dati del clone (ricordi ed esperienze) è una tabula rasa, quindi il clone è un individuo del tutto difforme dall'originale dal quale deriva, anche se ha un corredo cromosomico identico. Si tratterebbe di una sorta di fratello gemello dell'originale, diciamo così. E sappiamo che i fratelli gemelli monozigoti condividono il corredo genetico, non l'identità, la personalità, i ricordi e le esperienze, che sono tutt'altra cosa.

    La nave di Teseo è quindi come il corpo umano. O come gli apparecchi: se nel corso della loro vita sostituiamo parte della loro circuitazione ma non rivoluzioniamo il progetto che è alla loro base, l'oggetto resterà sempre sé stesso, ma via via implementato, migliorato, potenziato (o peggiorato se il componente subentrante è inferiore all'originale).....

    Io sono favorevole al cambio di componente con uno più pregiato se si interviene a ragion veduta. L'apparecchio resta lo stesso, ma potenziato nelle sue caratteristiche fondamentali. Molte volte non è il progettista a scegliere di non introdurre un componente di qualità nelle sue realizzazioni, ma considerazioni di mero mercato, come il prezzo del prodotto finito o la reperibilità del componente speciale....


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Geronimo on Tue Apr 19, 2011 6:41 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:E sappiamo che i fratelli gemelli monozigoti condividono il corredo genetico, non l'identità, la personalità, i ricordi e le esperienze, che sono tutt'altra cosa.

    Esistono studi che testimoniamo come gemelli identici separati hanno determinati atteggiamenti, comportamenti, inclinazioni e addirittura esperienze del tutto simili, segno evidente che non tutta la nostra identità (e per fortuna, aggiungo) è determinata dall'ambiente.

    Una lettura stimolante al riguardo è QUESTA


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  aircooled on Tue Apr 19, 2011 6:50 pm

    ho conosciuto personaggi che hanno avuto il coraggio di upgradare (scusa il brutto termine) anche il Classè DR3...
    sul DR3 se hai coraggio da vendere basta ponticellare i fusibili che portano la corrente ai finali, il salto in avanti non è spiegabile, il botolo avra si da ammattire per mettere e togliere i cavi, ma molti super pre le hanno prese da quel ciottolo di pre


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    ema49
    Musicofilo

    Numero di messaggi : 6951
    Data d'iscrizione : 2010-03-12
    Età : 67

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  ema49 on Tue Apr 19, 2011 7:11 pm

    Elcaset wrote:
    Pazzoperilpianoforte wrote:E sappiamo che i fratelli gemelli monozigoti condividono il corredo genetico, non l'identità, la personalità, i ricordi e le esperienze, che sono tutt'altra cosa.

    Esistono studi che testimoniamo come gemelli identici separati hanno determinati atteggiamenti, comportamenti, inclinazioni e addirittura esperienze del tutto simili, segno evidente che non tutta la nostra identità (e per fortuna, aggiungo) è determinata dall'ambiente.

    Una lettura stimolante al riguardo è QUESTA

    E' la solita annosa questione, mai risolta. Leggevo qualcosa al riguardo qualche anno fa, non ricordo su quale rivista. Il cervello, alla nascita, non sarebbe come prima si pensava una "tabula rasa" tutta da scrivere, bensì una tavola increspata ove le increspature rappresenterebbero una sorta di corredo genetico mutuato e tramandato di generazione in generazione dai nostri genitori e progenitori. Questo spiegherebbe, tra l'altro, la ciclicità con al quale si manifesterebbero alcune malattie nervose e mentali. Su questa tavola increspata si innesterebbero, modulandosi su di essa, le esperienze che alla fine dello sviluppo pscichico porterebbero alla formazione della personalità. Pertanto libero arbitrio sì, ma in qualche modo condizionato dal patrimonio genetico.
    Tutto questo vale per gli umani, il botolo non c'entra nulla.. Laughing Laughing
    E visto che siamo in pieno O.T.: Vito, hai ascoltato Slava nella gavotta e giga della VI, da me postata stamani? Ci sentiamo agli "archetti"


    _________________


    "Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola." Paolo Borsellino (19/1/40-19/7/92).

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Apr 19, 2011 7:21 pm

    Elcaset wrote:
    Esistono studi che testimoniamo come gemelli identici separati hanno determinati atteggiamenti, comportamenti e inclinazioni e addirittura esperienze del tutto simili, segno evidente che non tutta la nostra identità (e per fortuna, aggiungo) è determinata dall'ambiente.
    ....

    Non è detto che si tratti di caratteri non determinati dall'ambiente.

    Nella nostra cultura, spesso, si creano dei meccanismi per cui fratelli gemelli frequentano stesse classi e stesse scuole, sono inseparabili, condividono ogni esperienza in casa e fuori, vengono vestiti allo stesso medesimo modo, vengono addirittura trattati intercambiabilmente da genitori ed insegnanti. E le loro similitudini vengono incoraggiate più che le loro differenze. Al punto che anche da adulti fanno fatica a sviluppare una vita individuale propria. Ma questo è un problema del sistema educativo, non ereditarietà.

    Non a caso gli psicologi, per evitare rapporti gemellari al limite del patologico, in genere spingono ambiente e genitori ad incentivare l'individualità dei gemelli, più che le loro similitudini.

    Non a caso le maggiori differenze comportamentali sono riscontrabili tra gemelli separati da piccoli per adozione.....

    Insomma, ancora non è possibile stabilire un criterio deterministico (genetico) nella formazione del carattere dei gemelli. Io credo che anche qui c'entri - e fortemente - l'ambiente: personalmente ho visto genitori pretendere che uno dei gemelli mangiasse quello che mangiava l'altro anche se non gli piaceva. "Ma se lo mangia lui perché tu no? Siete gemelli!". Questa non è ereditarietà, è idiozia di chi educa...

    Pensiamo anche al discorso patologie legato ai gemelli: i gemelli hanno un corredo genetico identico (se monozigoti) che arreca loro un ventaglio di possibilità di contrarre o meno alcune malattie, per sola predisposizione genetica. ma questo, dal punto di vista medico, non determina nulla: la reale possibilità di sviluppare le malattie sarà data dall'ambiente, dall'alimentazione, dall'attività fisica, ecc. ecc.


    Last edited by Pazzoperilpianoforte on Tue Apr 19, 2011 7:43 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Geronimo
    Self-Awareness
    Self-Awareness

    Numero di messaggi : 16085
    Data d'iscrizione : 2009-03-09

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Geronimo on Tue Apr 19, 2011 7:30 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:

    Non è detto che si tratti di caratteri non determinati dall'ambiente.

    Mi riferivo a gemelli identici separati, ovvero reciprocamente sconosciuti e non viventi nello stesso ambiente. Per spiegare le similitudini fra gemelli le ricerche più recenti propendono, come riportato da Ema, per il concetto di cervello come "tavola increspata" fin dalla nascita, piuttosto che di "tabula rasa".


    _________________
    "Se cerchi il rilassamento mentale prova la meditazione sul respiro"(CLICCA QUI)

    "Sono il ponte fra quello che non sono mai stato e quello che non sarò mai"

    "Il mio impianto AUDIO ANALOGUE-AIRTECH-ADVENT"(CLICCA QUI)

    Amministratore
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 234
    Data d'iscrizione : 2009-04-13

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Amministratore on Tue Apr 19, 2011 7:31 pm

    Se lor signori lo gradiscono possono aprire un 3D sull'argomento nella sezione OT


    _________________
    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Pazzoperilpianoforte on Tue Apr 19, 2011 7:46 pm

    Non sia mai, tacciamo immediatamente.

    Grazie.


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Amuro_Rey
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 9831
    Data d'iscrizione : 2009-01-20
    Età : 47
    Località : Italia

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Amuro_Rey on Wed Apr 20, 2011 8:53 am

    PEr me non è una follia, è come quando uno prende un'auto e poi gli cambia l'autoradio o le gomme con qualche cosa di meglio di quello che era montato di standard sunny


    _________________
    Per sempre  P I R A T A       

    max8
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 194
    Data d'iscrizione : 2009-07-23

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  max8 on Wed Apr 20, 2011 5:11 pm

    Scusate l'ignoranza, ma questi aircaps si possono montare su qualsiasi lettore, o è il progetto del Crescendo che implica questa possibiltà? In sostanza, un marantz da 300 euro che sta lì prendere polvere lo si può modificare?
    Bisogna esser esperti per farlo o basta una saldatrice e un po' di pazienza?

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  aircooled on Wed Apr 20, 2011 5:18 pm

    per montarli basta un saldatore e un poco di esperienza nel saldare, ma oltre questo devi sapere dove montarli sempre che sia possibile, oppurato questo gli AirCap purtroppo non sono sul mercato sono condenza che per adesso mi faccio costruire su mie specifiche e solo per mio utilizzo personale, poi tieni conto che costano quasi quanto quelli in teflon essendo degli ibridi, quindi anche se fossero disponibili non sarebbe il caso di montarli su apparecchi economici, sul crescendo non li ho mai montati, sarebbe un controsenso, li vanno benissimo i SoniCap oppure volendo esagerare gli audyncap shuntati con i SoniCap, mica puoi montare dei condenza che costano quasi il 40% del listino dell'intera macchina


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    max8
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 194
    Data d'iscrizione : 2009-07-23

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  max8 on Wed Apr 20, 2011 5:20 pm

    i sonicap quanto vengono al pezzo?

    Banano
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 10871
    Data d'iscrizione : 2008-12-22
    Età : 41
    Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

    Re: La follia del cambio dei condensatori.........

    Post  Banano on Wed Apr 20, 2011 5:27 pm

    DI-PENDE....mica son tutti uguali!

    ....e poi mica basta cambiare al volo una cosa per fare "il miracolo"..... senò sarebbe l'uovo di colombo...non vi pare?!


    _________________
    Il mio Impianto
    http://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

    [i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 9:14 am