Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
il mio ampli ideale - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    il mio ampli ideale

    Share

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12

    Re: il mio ampli ideale

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jun 06, 2009 4:01 pm

    Io sono d'accordo con Pavel quando dice che SS e valvole suonano diversamente. Però io non mi sentirei di dire che il valvole è lento ed il transistor veloce. che il valvole è poco dettagliato ed il transistor molto dettagliato.

    Francamante potrei solo dire che (in generale) il transistor è più veloce delle valvole e mette maggiormente in evidenza il dettaglio.

    Dire: "il valvole è lento ed il transistor veloce" è a mio parere una cosa non vera. Dire che il valvole "ha poco dettaglio" è altrettanto poco vera.

    Vi faccio un esempio in ambito video: il plasma non ha dettaglio? Falso come una banconota da due euro. Il plasma ha meno dettaglio di un LCD? Vero, ma poi sta a noi decidere se è il plasma ad avere poco dettaglio (per il mio gusto) o è lo schermo LCD ad avere un dettaglio innaturale, perché sottolineato, perché rende protagonisti dettagli che nel mondo reale non lo sono (ed anche questo è gusto personale).

    Il valvole non è affatto lento e non è affatto poco dettagliato. Ma perché questo si manifesti occorre che oltre ad essere un apparecchio di valido progetto venga sistemato correttamente in ambiente. Alle mostre dove vedi un valvole appoggiato sul classico mobiletto con tubolari in acciaio e ripiani in MDF o vetro hai già svantaggiato il valvole rispetto al transistor perché il transistor in queste condizioni suona, il valvole no. E a volte queste cose non le sanno nemmeno gli importatori. Oppure le sanno ma ritengono che adottare collocazioni diverse del valvole lo renda meno gradito a chi acquista questo tipo di prodotto. Cavolate!

    Il valvole è più critico del transistor: ecco perché alle mostre anche apparecchi di ottima qualità rendono in percentuale molto meno di quanto rendono gli SS nelle solite condizioni. E' questo che dice Lorenzo, ed io sono d'accordo.

    Con questo non oserei mai dire Pavel, e questo tu lo sai bene, che se tu sentissi un valvole collocato ed ottimizzato come Dio comanda ti convertiresti al suono a valvole! Ci mancherebbe altro! Però diresti come noi che non è vero che è lento. E' vero soltanto che è meno veloce del transistor. E non diresti più che ha poco dettaglio, ma solo che presenta il dettaglio in modo diverso dal transistor, cioè senza metterlo in evidenza; ma perdere dettaglio significa perdere informazione: un valvole ben posizionato ed ottimizzato non perde informazione inerente il dettaglio, è solo che riproducendola non la sottolinea. Il dettaglio c'è, ma è in rapporto diverso con il contesto. Certo se posiziono male il valvole, non solo perdo il dettaglio, ma posso rischiare di perdere anche il suono!

    Quindi quello che dice Pavel è vero se il discorso è un discorso relativo tra le due tecnologie e non un discorso assoluto (tipo: valvole lento, transistor veloce). Quello che dice Lorenzo è vero perché è molto difficile sentire in giro un valvole messo in condizione di funzionare come può (e come deve).

    Poi fatte le sue verifiche nessuno cambierebbe gusti! Però credo che qualche stupore Pavel potrebbe anche provarlo...

    Ciao

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: il mio ampli ideale

    Post  petrus on Sat Jun 06, 2009 4:12 pm

    pavel wrote:Petrus...spesso con te mi impantano in disquisizioni che lasciano il tempo che trovano. Forse la soggettività non riesce a metterci d'accordo.... Dunque vediamo un po:


    PPP ha spiegato meglio di quanto io sappia fare su cosa verte la questione, io ribadisco solo che secondo la mia esperienza aver sentito stò Kondo o quello che era non mi interessa, non può averti spiegato il suono valvolare, tuttal'più puoi esserti fatto un'idea di quel oggetto in quelle specifiche condizioni di utilizzo, tutto quì.
    Mi era parso dai tuoi post, ma posso essermi sbagliato, che usassi termini un pò troppo assolutistici, se vogliamo rimanere sul;
    lo SS è diverso dal valvolare nessuna obiezione.

    W LE VALVOLE

    Lorenzo

    Ospite
    Guest

    Re: il mio ampli ideale

    Post  Ospite on Sat Jun 06, 2009 4:17 pm

    -Francamante potrei solo dire che (in generale) il transistor è più veloce delle valvole e mette maggiormente in evidenza il dettaglio-

    Ovvio che nello specifico non potrei affermare una cosa simile....Ci saranno pure degli SS veloci come un valvolare, o degli ibridi che provano a coniugare ss e valvole... Ma in linea di massima, tolte (credo) rare eccezzioni (da stabilire poi se additabili a scelte progettuali o limiti ingegneristici...)lo SS è più veloce e dettagliato delle valvole come hai detto tu.

    -....Però diresti come noi che non è vero che è lento. E' vero soltanto che è meno veloce del transistor....

    E' quello che ho scritto: L'ASR è + VELOCE DEL KONDO. Il METRONOME è + veloce dell'Audio Aero. L'audia flight è + veloce del Phatos.....ecc.ecc. Di conseguenza lo SS è + veloce delle valvole. O se ti piace di più le valvole non sono veloci come lo ss, o ancora le valvole sono meno veloci dello ss. MA LA SOSTANZA NON CAMBIA. Con lo SS il suono è più veloce che con le valvole...

    Fin'ora però devo dire (ma lo avevo già scritto) che l'unico valvolare che sono riuscito ad ascoltare per un po di tempo piacevolmente è stato proprio il Kondo....e non perchè lo abbia sentito con il cdp Sigma, ma perchè in assoluto...(come dice PPP) era quanto di meno si discostava da uno ss.

    Per stupirmi e/o ricredermi sono sempre pronto e aperto. E' noto che non ho problemi a cambiare idea di fronte all'evidenza. Non sono mai stato un oltranzista di questo o quell'oggetto. Vedi il mio ASR, che cambierei anche ora con Y...o i cavi di segnale che ho cambiato. Non c'è problema.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: il mio ampli ideale

    Post  aircooled on Sat Jun 06, 2009 5:16 pm

    la velocita di ampli si misura, cosi come il fattore di smorsamento e la capacità di ergare corrente sul carico reale, e altre cose varie
    la valvola ha il grande pregio di clippare morbido e di distorcere prevalemtemente in armoniche pari, gli SS esattamente il contrario, fino a che si sta su potenze basse e di conseguenza con impianti adatti le prime 2 caratteristiche della valvola di solito la rendono vincente(anche perche se fai quel tipo di impianto dovresti cercare propio quelle sonorità) quando invece si cambia filosofia e servono grosse potenze... li a mio parere non c'è storia, va comunque detto che con la prima filosofia ottenere buoni risultati e drammaticamente più semplice, per la seconda invece arrivare a dei risultati è complicato, anzi di più, è complicato e molti (troppi) non se ne rendono conto e continuano a girare intorno al pozzo pensando che la luna VERA sia quella riflessa Laughing Laughing Laughing poi fortunatamente qualcuno guarda anche in alto e ...


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: il mio ampli ideale

    Post  petrus on Sat Jun 06, 2009 5:40 pm

    pavel wrote:Petrus...

    Veridicità di timbro e coerenza...che tu ricerchi, hanno un problema essenziale di fondo. Se la timbrica del brano x, verrà riprodotta dal valvolare in un modo, e dallo ss in modo diverso....ecco qua che il discorso sulla coerenza della timbrica va a farsi benedire. Non esiste una veridicità della riproduzione del suono a favore del valvolare o dello stato solido. Esistono due modi diversi degli amplificatori di riprodurre il pezzo.

    esatto esistono due modi uno corretto e l'altro no

    Sdrammatizzo un pò per provare a spiegare cosa intendo per coerenza timbrica;
    Immagina di essere in una grande sala da concerto ad ascoltare una grande orchestra che suona, all'inizio ti trovi nelle prime file, poi ti sposti in decima fila ed infine ti vai a sedere nel loggione, capirai bene che ciò che potrai ascoltare di volta in volta sono tre esperienze musicali ben diverse per intensità, fisicità, volume, dettaglio e timbro.
    Ora visto che nessuna registrazione al mondo può restituire l'esperienza delle prime file, un buon disco potrebbe regalarti l'esperienza di un ascolto in decima , la coerenza è, il giusto equilibrio tra le varie grandezze fisiche e non serve a nulla alzare il volume per sentirsi in prima fila perchè manca il riscontro timbrico reale, che non può esserci, questo è un dato di fatto oggettivo.
    Prendiamo ora il caso di piccoli gruppi jazz che suonano in locali dall'acustica non certo ottimale, ripresi per questo motivo molto ravvicinati, ecco che un buon disco può far materializzare nella tua sala di ascolto il trio, la coerenza anche quì è importante e un contrabasso non dovrà mai suonare forte, MAI.

    Un buon amplificatore di cui si possa dire; -ha una buona timbrica, darà spessore anche al suono di un ottavino o a quello di un flauto, non ingrandirà la voce dei contrabassi alzando il volume, gli strumenti insomma avranno il giusto colore, ovviamente quando il suono sia stato ripreso correttamente, ma questo non è un problema dato chè esistono molti ottimi dischi che possono farti capire cosa un ampli è in grado di fare.

    W LE VALVOLE

    Lorenzo

    Ospite
    Guest

    Re: il mio ampli ideale

    Post  Ospite on Sat Jun 06, 2009 7:46 pm

    Accidenti Lorenzo.....tu ed io oltre che musicalmente, siamo in antitesi anche su altri concetti.... Che bello confrontarsi pur nelle immense diversità:

    -Immagina di essere in una grande sala da concerto ad ascoltare una grande orchestra che suona, all'inizio ti trovi nelle prime file, poi ti sposti in decima fila ed infine ti vai a sedere nel loggione, capirai bene che ciò che potrai ascoltare di volta in volta sono tre esperienze musicali ben diverse per intensità, fisicità, volume, dettaglio e timbro.
    Ora visto che nessuna registrazione al mondo può restituire l'esperienza delle prime file...-


    ...riallaciandomi alla tua ultima frase, aggiungo che io metto un bel punto. Visto che nessuna registrazione può restituirmi l'esperienza delle prime file....tutto ciò che andrò ad ascoltare sarà una DIVERSITA' anche dal punto di vista della timbrica e della coerenza dall'originale. E' come se avessi in mano una banconota VERA. Poi me ne metti in mano altre 2 false, e delle due devo decidere QUALE si avvicina all'originale.....
    Dunque valvolare o ss che sia, nessuno dei due ridonerà l'originale. Ma viceversa donerà una INTERPRETAZIONE.

    PS: Sei altrettanto sicuro che nella prima fila al centro si ascolti meglio che 5/6 file dopo, sempre nel centro?
    Io preferisco la seconda opzione alla prima.All'auditorium...le prime file sono quasi sempre destinate ai fotografi più che a chi ascolta. Nei concerti live...il mixer è posto esattamente a metà dello spazio. Ne nelle prime file ne nelle ultime...che l'ascolto sia ancora una volta diverso..........????? E di conseguenza anche la timbrica? Chi può affermarlo con certezza COSA è migliore...
    Se dovessi incidere ipoteticamente 3 dischi dello stesso concerto. Uno registrato dalla prima fila, uno nel mezzo ed uno in fondo avrei 3 timbriche DIVERSE. Sapresti dirmi quale delle 3 a tuo avviso è quella realmente legata all'originalità dell'esecuzione del pezzo?

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: il mio ampli ideale

    Post  petrus on Sat Jun 06, 2009 8:11 pm



    STOP - STOP -

    io ho cercato di spiegarti cosa intendo per coerenza ............e non ci sono riuscito, questo è chiaro

    vero - falso - originale - banconote - coerenza all'originale - meglio la prima fila o l'ultima -

    da dove hai colto questi spunti in ciò che dico ??????

    io non mai parlato di meglio o peggio di vero o falso

    ma che c'è della musica incisa nel disco te ne sei mai accorto, lascia perdere i concetti da audiofilo il vero il falso, ci sono strumenti che suonano in un buon disco e non solo il suono degli strumenti inciso ci avevi mai pensato ?

    giuro non sò più da dove riprendere il discorso, scusa pavel anche io amo confrontarmi con te sulle nostre diversità ma se lo facciamo usando due lingue diverse non ci riusciremo mai a spiegare il propio punto di vista

    Lorenzo

    Ospite
    Guest

    Re: il mio ampli ideale

    Post  Ospite on Sat Jun 06, 2009 8:28 pm

    forse hai ragione...anche io ho provato a spiegarti che secondo me NON esiste una coerenza tra un brano inciso su disco e lo stesso ascoltato dal vivo. Su disco andrò a cercare ciò che più è coerente con la riproduzione dal vivo....ma secondo me sarà comunque una forma di alterazione. Se dai per scontato ciò........quando andrai a riprodurre con un amplificatore..... la coerenza sarà SOLO nella riproduzione del disco, che a sua volta sarà lontana dall'esecuzione live del brano.....

    Ma credo che tu abbia ragione. Questi discorsi, abbastanza articolati e a dir poco controversi dovremmo affrontarli di persona e non per post scritti.....troppe volte non ci comprendiamo vicendevolmente. Forse davanti ad una lauta cena....con un buon bicchiere di vino....(pure di più se è buono)...sarebbe meglio.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: il mio ampli ideale

    Post  aircooled on Sat Jun 06, 2009 8:34 pm

    Ora visto che nessuna registrazione al mondo può restituire l'esperienza delle prime file...-
    Visto che nessuna registrazione può restituirmi l'esperienza delle prime file....tutto ciò che andrò ad ascoltare sarà una DIVERSITA' anche dal punto di vista della timbrica e della coerenza dall'originale.

    straordinario se non avessi paura di essere scambiato per un gay oserei dire che vi amo
    quindi mi limito a dir-vi: grazie di esistere


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: il mio ampli ideale

    Post  petrus on Sat Jun 06, 2009 8:50 pm

    pavel wrote:
    Ma credo che tu abbia ragione. Questi discorsi, abbastanza articolati e a dir poco controversi dovremmo affrontarli di persona e non per post scritti.....troppe volte non ci comprendiamo vicendevolmente. Forse davanti ad una lauta cena....con un buon bicchiere di vino....(pure di più se è buono)...sarebbe meglio.

    .....e come di incanto iniziamo a capirci Laughing Laughing Laughing vai con la cena cheers cheers

    Lorenzo

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: il mio ampli ideale

    Post  aircooled on Sat Jun 06, 2009 8:58 pm

    petrus allora ti aggiungiamo alla lista


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3717
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: il mio ampli ideale

    Post  petrus on Sat Jun 06, 2009 9:00 pm

    aircooled wrote:petrus allora ti aggiungiamo alla lista

    ci sono ci sono aggiungi un posto a tavola

    Lorenzo

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: il mio ampli ideale

    Post  aircooled on Sat Jun 06, 2009 9:04 pm

    cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers cheers sunny


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: il mio ampli ideale

    Post  Pazzoperilpianoforte on Sat Jun 06, 2009 10:04 pm

    Prosit!!!!

    Vito


    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    Ospite
    Guest

    Re: il mio ampli ideale

    Post  Ospite on Sun Jun 07, 2009 6:19 am

    aircooled wrote:
    Ora visto che nessuna registrazione al mondo può restituire l'esperienza delle prime file...-
    Visto che nessuna registrazione può restituirmi l'esperienza delle prime file....tutto ciò che andrò ad ascoltare sarà una DIVERSITA' anche dal punto di vista della timbrica e della coerenza dall'originale.

    straordinario se non avessi paura di essere scambiato per un gay oserei dire che vi amo
    quindi mi limito a dir-vi: grazie di esistere

    e dillo allora che mi ami..... Ti prometto che non lo dico a nessuno...

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 11:25 pm