Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Digitale VS Analogico (Vinile Inside)
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Share

    [OverDrive]
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2620
    Data d'iscrizione : 2010-09-05
    Età : 35

    Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  [OverDrive] on Thu Jun 30, 2011 4:56 pm

    http://www.bitaudioworld.it/showthread.php/223-ANALOGICO-E-DIGITALLE

    Leggevo questa discussione su altro forum e mi hanno colpito queste dichiarazione sul vinile:

    Un vinile ha:
    max 35 db di dinamica possibile 42 quelli ad incisione diretta.
    Onde subsoniche generate da ondulazioni del disco.
    Caduta progressiva delle frequenze acute ad ogni passaggio della puntina (dopo una trentina di volte le frequenze al di sopra degli 8000 hz sono sparite).
    Fruscio dovuto alle asperità profonde del materiale e della polvere.
    Creptii dovuti a difetti del solco e di stampaggio.
    Difficoltà di tracciamento ed errore di lettura ad inizio e fine dei solchi.
    Problemi di feedback acustico rumble e variazioni di veloci
    tà.

    Che ne pensate a riguardo voi analogici convinti?

    P.s: io non mi "espongo" perchè ascolto solo in liquida (digitale) e niente analogico.


    _________________
    Sorgente: Linux - HiFace2 + AirTech EVO 75Ohm - DAC: Audiolab M-Dac - Cavo Segnale: Mogami W2534 XLR Neutrik - Studio Monitor Attivi: Behringer TRUTH B1031A
    ...mai discutere con un idiota ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (Oscar Wilde).

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  pluto on Thu Jun 30, 2011 5:21 pm

    Speriamo che lo leggano in tanti così la gente li butta via sempre più e io me ne pappo qualcuno in più

    Peccato non abbiano detto la cosa più importante:

    se avete un buon set up, si sente meglio - punto

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  pluto on Thu Jun 30, 2011 5:41 pm

    Mi sono letto il 3D. Giordy è un caro amico etc

    Troppi luoghi comuni e scarsa conoscenza delle proprie orecchie. Bergat dice che i Technics fanno cagare? Ma ne ha mai sentito uno ben messo a punto? I Lenco a puleggia? Peccato che oggi siano ricercatissimi come i Garrard

    E' come provare a convincere un astemio che il vino è buono. Inutile discutere.

    Se tu hai dubbi, prova ad ascoltare con un buon set up lo stesso disco, in Cd ed in vinile - poi lascia giudicare le orecchie. Non è sempre 100% vincente il vinile al 100% ma....nella grande maggioranza dei casi
    Certo che se si prendono dischi rovinati, puntine e fono che si litigano tra loro etc etc...

    Ciao
    Gian

    [OverDrive]
    Vip Member
    Vip Member

    Numero di messaggi : 2620
    Data d'iscrizione : 2010-09-05
    Età : 35

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  [OverDrive] on Thu Jun 30, 2011 7:01 pm

    Io pluto non ho nessun dubbio perchè non ho mai posseduto in vinile nella mia vita, solo cd ed ho anche cominciato da poco e non mi definisco audiofilo. Io ascolto la musica e poco l'impianto e mi sento soddisfatto di quello che posseggo (vedi firma)...

    ... trovo però Bergat una persona preparata per quello che dice, mi sembra che motiva ciò che dice e che non sia nulla campato per aria. Che poi il Vinile, all'ascolto, si senta meglio del CD io non lo metto in dubbio. Gefrusti di VHF tempo fà ne spiego il motivo e se non ricordo male è data dal fatto che nel vinile c'è una distorsione che "piace" all'orecchio, ma non toglie il fatto che sia questo tecnicamente inferiore al digitale.


    _________________
    Sorgente: Linux - HiFace2 + AirTech EVO 75Ohm - DAC: Audiolab M-Dac - Cavo Segnale: Mogami W2534 XLR Neutrik - Studio Monitor Attivi: Behringer TRUTH B1031A
    ...mai discutere con un idiota ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza (Oscar Wilde).

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  Fausto on Thu Jun 30, 2011 8:39 pm

    pluto wrote:Mi sono letto il 3D. Giordy è un caro amico etc

    Troppi luoghi comuni e scarsa conoscenza delle proprie orecchie. Bergat dice che i Technics fanno cagare? Ma ne ha mai sentito uno ben messo a punto? I Lenco a puleggia? Peccato che oggi siano ricercatissimi come i Garrard

    E' come provare a convincere un astemio che il vino è buono. Inutile discutere.

    Se tu hai dubbi, prova ad ascoltare con un buon set up lo stesso disco, in Cd ed in vinile - poi lascia giudicare le orecchie. Non è sempre 100% vincente il vinile al 100% ma....nella grande maggioranza dei casi
    Certo che se si prendono dischi rovinati, puntine e fono che si litigano tra loro etc etc...

    Ciao
    Gian

    Dico la mia.
    Quando le differenze sono percepite da un audiofilo, abituale ascoltatore, può capitare che la suggestione abbia la meglio rispetto alle orecchie.
    Ho pregato mia moglie in ginocchio ed alla fine sono riuscito a coinvolgerla in qualche esperimento.
    Ottimi CD ed ottimi VINILI, sia in ristampa che originali.
    Il verdetto alla cieca, senza alcuna conoscenza e solo all'ascolto, è stato: "preferisco il disco"!
    E' solo una semplice prova, però....
    sunny sunny sunny


    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  pluto on Thu Jun 30, 2011 9:54 pm

    Non mi piace argomentare contro qualcuno che non è presente qua e non ha diritto di replica. Ti dico solo che ho riletto i primi 4/5 post e vi ho trovato diverse inesattezze.
    Il Sig Bergat può anche essere Rudy Van Gelder in persona ma

    critica i Technics e dimostra di non conoscerli bene
    Dice che il vinile si può sentire piano e l Cd ad alto livello
    Critica Bolduc che invece in fatto di musica, vinili e nastri ne sa parecchio
    Dice che i gira sono soggetti a rumble e segnale rumore. Vero ma se sente uno dei miei gira ben settati forse si ricrede (a trazione diretta o Meno)

    Non ti so dire il perchè suoni spesso meglio il vinile, ma è un dato di fatto

    Ed inoltre ha avuto la fortuna di vivere l'epoca aurea del vinile e se ne è disfatto completamente? Bella cazzata. Un amante della musica, uno che è nato come lui (e me) non li avrebbe dovuti abbandonare anche se inferiori. Se non altro per un discorso affettivo.

    Io non sono contro il digitale, anzi, però ti posso dire che un gira ben settato con un disco di qualità (diciamo da 5/10 euro) può fare miracoli. Così come ho dimostrato insieme a Dragon e Avalon confrontando un vinile modesto di waltz for Debbie di Bill Evans contro il Sacd letto dal trittico Dcs e contro il file a 192 khz appena scaricato e letto dal Weiss.

    Questi tecnici mi sembrano sempre molto convinti nelle loro teorie. Che mi dicano 1 titolo esatto che suona meglio in digitale etc. Se facciamo nomi e cognomi, magari può succedere, ma in generale è meglio non parlare perchè potrei tirare fuori molti titoli che suonano meglio in vinile

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  Fausto on Thu Jun 30, 2011 10:08 pm

    ma in generale è meglio non parlare perchè potrei tirare fuori molti titoli che suonano meglio in vinile

    Visto che stai sperimentando ed ascoltando molto in liquida non rimane che crederti....
    Concordo anche sul fatto che il set_up è sempre fondamentale.
    Soprattutto nell'analogico.
    sunny sunny sunny

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  pluto on Thu Jun 30, 2011 10:17 pm

    Come sai Fausto io sono x tutti i formati che consentano di avere accesso alla musica, inclusa la radio analogica. anche se oggi sembra uccisa dalla radio digitale. Ognuno faccia quello che preferisce

    E' ovvio che per molta gente il vinile è un casino cosmico, bisogna avere manualità, precisione, capacità d conservazione e pulizia del vinile etc etc etc Tutte ottime ragion per le quali uno può dire "mi sono rotto le balle, meglio il CD". Questo è un discorso che posso condividere

    Però se uno non ama questo, non è che deve essere contro coloro che invece sono riusciti ad ottenere buoni risultati e si godono l'ascolto. E' un pò come la liquida. Per chi non ama il PC, non sono rose e fiori. Però alcuni riescono ad ottenere buoni risultati

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  Fausto on Thu Jun 30, 2011 10:20 pm

    pluto wrote:Come sai Fausto io sono x tutti i formati che consentano di avere accesso alla musica, inclusa la radio analogica. anche se oggi sembra uccisa dalla radio digitale. Ognuno faccia quello che preferisce

    E' ovvio che per molta gente il vinile è un casino cosmico, bisogna avere manualità, precisione, capacità d conservazione e pulizia del vinile etc etc etc Tutte ottime ragion per le quali uno può dire "mi sono rotto le balle, meglio il CD". Questo è un discorso che posso condividere

    Però se uno non ama questo, non è che deve essere contro coloro che invece sono riusciti ad ottenere buoni risultati e si godono l'ascolto. E' un pò come la liquida. Per chi non ama il PC, non sono rose e fiori. Però alcuni riescono ad ottenere buoni risultati


    Radio analogica: altro argomento molto interessante....
    sunny sunny sunny

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  Massimo on Thu Jun 30, 2011 10:46 pm

    Secondo me tanti "guru" dicono fesserie perchè i veri analogisti oggi sono pochi e non calcolano proprio i così detti santoni per cui qest'ultimi hanno campo libero con le nuove generazioni che non conoscono il disco nero.
    Ciò che ho scritto è stato dimostrato quando ho riportato l'articolo sulle frequenze del vinile. Laughing Laughing Laughing


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    ANTOCARTA
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 467
    Data d'iscrizione : 2011-02-23
    Località : Olbia - Sardegna

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  ANTOCARTA on Thu Jun 30, 2011 11:03 pm

    Io invece...copio e incollo un altra frase senza fare commenti... cheers cheers cheers

    LA SUPERIORITA' DELLA MUSICA SU VINILE E' ANCOR OGGI SANCITA, NOTORIA ED EVIDENTE.
    NON TANTO DA UN PUNTO DI VISTA DI RESA, QUALITA' E PULIZIA DEL SUONO, TANTOMENO DA QUELLO DEL RIMPIANTO RETROSPETTIVO E NOSTALGICO ,
    MA SOPRATTUTTO DA QUELLO PIU' PALPABILE ED INOPPUGNABILE DELL' ESSENZA, DELL' ANIMA E DELLA SUBLIMAZIONE CREATIVA.
    IL DISCO IN VINILE HA PULSAZIONE ARTISTICA, PASSIONE ARMONICA E SPLENDORE GRAFICO ,
    E' PIACEVOLE DA OSSERVARE E DA TENERE IN MANO, RISPLENDE, PROFUMA E VIBRA DI VITA, DI EMOZIONE E DI SENSIBILITA'.
    E' TUTTO QUELLO CHE NON E' E NON POTRA' MAI ESSERE IL CD, CHE AL CONTRARIO E' SOLO UN OGGETTO MERAMENTE COMMERCIALE,
    POVERO, ARIDO, CINICO, STERILE ED ORWELLIANO, UNA DEGENERAZIONE INDUSTRIALE SCHIZOFRENICA E NECROFILA,
    LA DESOLANTE SOLUZIONE FINALE DELL' AVIDITA' DEL MERCATO E DELL' ARROGANZA DEI DISCOGRAFICI .


    _________________
    GIRADISCHI DENON DP 60L DIRECT DRIVE QUARTZ - TESTINA DENON DL 103 MC
    STEP UP DENON AU 320
    AMPLIFICATORE FINALE MCINTOSH MC275
    PREAMPLIFICATORE MCINTOSH C220
    SINTOAMPLIFICATORE MARANTZ MODEL 2250B
    EQUALIZZATORE TECHNICS SH 8055 (OPZIONALE)
    LETTORE CD SONY CDP 338 ESD
    PIASTRA CASSETTE MARANTZ MODEL 5020
    DIFFUSORI INFINITY SM 120
    DIFFUSORI B&W CM1
    CUFFIE KOSS PRO 75
    LAVADISCHI OKKI NOKKI....NERA!

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  Massimo on Thu Jun 30, 2011 11:05 pm

    affraid affraid affraid affraid affraid affraid affraid


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4684
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  pepe57 on Fri Jul 01, 2011 1:20 am

    [OverDrive] wrote:http://www.bitaudioworld.it/showthread.php/223-ANALOGICO-E-DIGITALLE

    Leggevo questa discussione su altro forum e mi hanno colpito queste dichiarazione sul vinile:

    Un vinile ha:
    max 35 db di dinamica possibile 42 quelli ad incisione diretta.
    Onde subsoniche generate da ondulazioni del disco.
    Caduta progressiva delle frequenze acute ad ogni passaggio della puntina (dopo una trentina di volte le frequenze al di sopra degli 8000 hz sono sparite).
    Fruscio dovuto alle asperità profonde del materiale e della polvere.
    Creptii dovuti a difetti del solco e di stampaggio.
    Difficoltà di tracciamento ed errore di lettura ad inizio e fine dei solchi.
    Problemi di feedback acustico rumble e variazioni di veloci
    tà.

    Che ne pensate a riguardo voi analogici convinti?

    P.s: io non mi "espongo" perchè ascolto solo in liquida (digitale) e niente analogico.

    Le critiche che vengono qui mosse, a mio parere, hanno anche dei fondi di verità:
    la dinamica dell' LP è in teoria senza dubbio + ristretta di quella di un CD (anche se 35dB è un valore un po' troppo basso).
    Le onde subsoniche ci sono eccome e vengono provocate anche dalla foratura non perfettamente centrata del disco e dalle tolleranze del bulino, ma un qualsiasi sistema ben settato non ne risente minimamente ed un clamp periferico (nel caso del disco ondulato) le elimina alla base.
    Molto + difficile da gestire sono i vettori dinamici che si creano con dischi decentrati e con l' uso dell' antiskating (ma un braccio tangenziale non ha questo problema) per questo si deve ben settare il giradischi.
    La caduta alle alte frequenze è cosa vecchia e con le nuove puntine non è + vera.
    Il fruscio da polvere, se si pulisce bene il disco eogni tanto si lava, è quasi inesistente come i crepitii da stampaggio (salvo casi particolari).
    La difficoltà di tracciamento è storia vecchia, con moderni bracci e testine non esiste proprio (al massimo si potrebbe parlare di errori di incisione...).
    L' errore dovuti all' angolo di lettura porta a picchi di distorsione massimi di circa 1,5% (inudibili per definizione quindi) e comunque inesistenti per un tangenziale.
    Feedback, velocità e rumble sono problemi dei tempi che furono limitatamente a certi giradischi, non certo a tutti già allora... oggi proprio nessuno.

    Per cui il punto davvero netto è la difefrenza dinamica.
    Ma qui si parla come sempre solo in teoria, ma anche in teoria la dinamica di un CD viene espressa in maniera discontinua e disomogenea quindi percepita lenta.
    Poi c' è il solito problema che se in teoria il CD ha possibilità di maggior dinamica rispetto all' LP, nella realtà, per l' uso cui esso è destinato (l' auto e a volte il PC) la dinamica realmente incisa in un Cd raramente supera i 18 dB (salvo per CD speciali) in quanto con dinamiche maggiori, in auto un CD diverrebbe inascoltabile e tutte le Majors(che se ne sono subito accorte) hanno scatenato la famosa "loudness war" che ha portato ad usare selvaggiamente il compressore di dinamica ed offrire sul mercato gran parte della loro produzione con dinamica inferiore ai 12 dB.



    sunny sunny

    Pietro

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21514
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  pluto on Fri Jul 01, 2011 8:05 am

    Caro PIetro

    quoto tutto quello che hai detto.
    E' ovvio che Bergat ha detto anche cose esatte.

    Ma c'è una prevenzione a prescindere da parte sua (o almeno questa è la mia impressione) anche se poi nella parte finale del 3d, ha addolcito molto le sue posizioni.

    Io francamente non ho mai brindato alla nascita di un nuovo media, anche perchè di delusioni ne ho viste parecchie in vita mia e poi ripeto, i dischi (come i Cd e i files) sono come pezzi 'e core ed i vinili più di tutti con le loro stupende copertine, spesso vere e proprie opere d'arte.

    Ho un sospetto comunque: Bergat dice che era ingegniere del suono per cui i dischi glieli regalavano. Ecco, per chi se li pagava di tasca propria, le cose erano ben diverse. Non è una critica ma potrebbe essere una spiegazione dello scarso amore.

    Fausto
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 5904
    Data d'iscrizione : 2010-10-09
    Età : 51
    Località : LAND OF HOPE AND DREAMS

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  Fausto on Fri Jul 01, 2011 9:28 pm

    Oltre qualche breve ed "umile" considerazione io non riesco ad andare.
    Come già postato mi sono divertito a fare qualche piccolo esperimento.
    Ragazzi: questo argomentare "analogico" è "affascinantissimo"!!!!
    Continuate in ogni 3D.
    Grazie.
    Ciao.
    sunny

    frighino rosso
    Apprendista musicofilo

    Numero di messaggi : 760
    Data d'iscrizione : 2010-05-12
    Età : 60
    Località : vecchiano

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  frighino rosso on Fri Jul 01, 2011 10:39 pm

    non c'è niente da fare: se hai un sistema analogico messo a punto come si deve il vinie continua ad essere superiore nel parametro più importante: M U S I C A L I T A' continuo a fare confronti diretti con le mie sorgenti e tutte le volte il vinile suona meglio, non che il cd va male, anzi.... ma il vinile è più reale, grande, musicale, magico....Bisogna avere ambedue i sistemi e godersi la buona musica a secondo del supporto su cui viene incisa. Per esempio vedi il jazz italiano in cui ci sono autentiche perle e le trovi solo su cd, cosa fai non le ascolti perchè sono cd ? buoni ascolti e lasciamo perdere i soliti guru..... sunny sunny sunny

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  Massimo on Fri Jul 01, 2011 10:42 pm

    Ciò che ha destato tanta ilatità in me è il fatto che si è parlato solo di questioni estetiche senza fare un accenno alle tecniche di registrazione analogica ed i vantagidella riproduzione, ha solo scritto che la copertina è bella,da un'altra sensazione avendolo tra le mani ecc... Poi dicendo "MA SOPRATTUTTO DA QUELLO PIU' PALPABILE ED INOPPUGNABILE DELL' ESSENZA, DELL' ANIMA E DELLA SUBLIMAZIONE CREATIVA." cosa vuol dire?
    Il vinile come il CD sono il mezzo dell'artista per portare il suo messaggio, che cosa c'entra col vinile?
    Secondo me voleva fare una bella recenzione sulla superiorità del vinile, ma senza nesso logico.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: Digitale VS Analogico (Vinile Inside)

    Post  Massimo on Fri Jul 01, 2011 10:43 pm

    Avalon. wrote:non c'è niente da fare: se hai un sistema analogico messo a punto come si deve il vinie continua ad essere superiore nel parametro più importante: M U S I C A L I T A' continuo a fare confronti diretti con le mie sorgenti e tutte le volte il vinile suona meglio, non che il cd va male, anzi.... ma il vinile è più reale, grande, musicale, magico....Bisogna avere ambedue i sistemi e godersi la buona musica a secondo del supporto su cui viene incisa. Per esempio vedi il jazz italiano in cui ci sono autentiche perle e le trovi solo su cd, cosa fai non le ascolti perchè sono cd ? buoni ascolti e lasciamo perdere i soliti guru..... sunny sunny sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

      Current date/time is Sun Dec 04, 2016 11:11 am