Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
sentry III triamp
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    sentry III triamp

    Share

    gianni60
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 222
    Data d'iscrizione : 2011-07-02
    Età : 56
    Località : gattico ( no )

    sentry III triamp

    Post  gianni60 on Thu Aug 11, 2011 2:24 pm

    Salve a tutti,non andando in vacanza sto facendo un po' di esperimenti tra i vari apparecchi che ho.
    Sto triamplificando una electrovoice sentry III,logicamente con il loro cross interno,con ottimi risultati.
    Sto utilizzando un pre dissanayake refer. limited edition,con finali shindo shinonia sui bassi e Mactone otl M 8 v sui medioalti.
    Poi ho collegato un supertweeter a tromba con membrana in berillio acquistato da Be Yamamura nel 1991 taglaito a 9.000 hz che gli da un'aria ed una trasparenza maggiore,collegato sia al mactone o ad un pioneer M 22.
    Avendo poi sia lo Shindo che il Mactone e anche il supertweeter i volumi e' molto semplice regolare il tutto,logicamente a orecchio e a seconda del disco.
    Nonostante il suono delle electrovoice un po' vecchio e leggermente grezzo,il risultato e' impressionante sia per dinamica,pressione sonora e trasparenza.
    Sto ascoltando book of roses di vollenweider e dopo 37 anni di hifi provo ancora emozione,cosa che ultimamente anche con sistemi top da centinaia di migliaia di euro non sentivo piu'.
    Saluti
    Gianni

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: sentry III triamp

    Post  piroGallo on Thu Aug 11, 2011 4:09 pm

    gianni60 wrote:
    ...zac...
    Sto utilizzando un pre dissanayake refer. limited edition,con finali shindo shinonia sui bassi e Mactone otl M 8 v sui medioalti.
    Poi ho collegato un supertweeter a tromba con membrana in berillio acquistato da Be Yamamura nel 1991 taglaito a 9.000 hz che gli da un'aria ed una trasparenza maggiore,collegato sia al mactone o ad un pioneer M 22.
    Avendo poi sia lo Shindo che il Mactone e anche il supertweeter i volumi e' molto semplice regolare il tutto,logicamente a orecchio e a seconda del disco.
    ...zac...
    Gianni




    santa santa santa


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: sentry III triamp

    Post  phaeton on Thu Aug 11, 2011 6:14 pm

    azz... non ho commenti o note da fare sulla parte tecnica, volevo solo condividere il piacere di aver trovato qualcun altro in Italia che conosce Andreas.... sai com'e', dopo l'outing fatto sui Kodo (beh.. ma ci voleva proprio...) un po' mi vergogno a dire gli altri artisti che i piacciono... Neutral Neutral Neutral quindi e' un piacere che qualcun altro apra la porta prima di me.... sunny sunny sunny sunny

    non sara' un accademico, e neppure un grande genio, ma e' sempre un piacere ascoltare (a volume molto sostenuto ) il grande Vollenweider, con le sue commistioni incredibili....
    (ora sto ascoltando storyteller e ci sono i muri che tremano chissenefrega tanto il condominio e' vuoto Laughing Laughing Laughing Laughing )
    buoni ascolti


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12010
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: sentry III triamp

    Post  carloc on Thu Aug 11, 2011 6:29 pm

    Scelsi il mio pre e finale, nonché i diffusori ascoltando Vollenweider sunny sunny sunny


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: sentry III triamp

    Post  phaeton on Thu Aug 11, 2011 6:37 pm

    e siamo gia' a tre... vediamo quanti altri avranno il coraggio di dichiararsi invece di nascondersi e negare anche l'evidenza (del tipo che passi sotto casa loro e senti la chitarra di Hirzel sparata a tutto volume... ma loro "chi, io? ascoltavo Vollenwieder? nooooooooo, ma che dici, io solo campanellini, trombettine e piano solo, tutto il resto non e' in")


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12010
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: sentry III triamp

    Post  carloc on Thu Aug 11, 2011 6:39 pm

    A quei tempi era un "must" nei negozi hi end per ascoltare gli impianti... ;)


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: sentry III triamp

    Post  phaeton on Thu Aug 11, 2011 6:47 pm

    beh... onestamente userei altri tipi di musica per valutare la resa di un setup, ma alla fine chissenefrega


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

    pepe57
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 4691
    Data d'iscrizione : 2009-06-11
    Età : 59
    Località : Milano

    Re: sentry III triamp

    Post  pepe57 on Thu Aug 11, 2011 9:43 pm

    A me Wollenveider piace, ho anche assistito ad un suo concerto a Milano, Lp che ho preferito è stato "caverna magica" e poi il book of roses, white winds, behind the garden down the moon.
    sunny sunny

    Pietro

    piroGallo
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 6716
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Località : tra Monferrato e Langa

    Re: sentry III triamp

    Post  piroGallo on Thu Aug 11, 2011 11:51 pm

    pepe57 wrote:A me Wollenveider piace, ho anche assistito ad un suo concerto a Milano, Lp che ho preferito è stato "caverna magica" e poi il book of roses, white winds, behind the garden down the moon.
    sunny sunny

    Pietro
    Bentornato. Se ti va fatti un giro in Ot, c'è qualcosa che ti riguarda.


    _________________
    Gianni

     

    "L'uomo che non ha la musica nel cuore ed è insensibile ai melodiosi accordi
    è adatto a tradimenti, inganni e rapine; i moti del suo animo sono spenti come la notte,
    e i suoi appetiti sono tenebrosi come l'Erebo: non fidarti di lui."
    (William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

    "Meno muggiti e più ruggiti"
    (Autocitazione)

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: sentry III triamp

    Post  pluto on Fri Aug 12, 2011 3:04 am

    phaeton wrote:e siamo gia' a tre... vediamo quanti altri avranno il coraggio di dichiararsi invece di nascondersi e negare anche l'evidenza (del tipo che passi sotto casa loro e senti la chitarra di Hirzel sparata a tutto volume... ma loro "chi, io? ascoltavo Vollenwieder? nooooooooo, ma che dici, io solo campanellini, trombettine e piano solo, tutto il resto non e' in")

    4 o 5 dischi li ho pure io. Tiè
    Ma i tamburi di Kodo (che li ho pure io..) a parte il lato tecnologico non mi piacciono

    Ma visto che siamo in tema di outing, ho pure dei XRCD giapps con delle melodie loro bellissime. Farebbero addormentare un gufo
    Dopo 5 minuti sei stordito perso

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: sentry III triamp

    Post  Edmond on Fri Aug 12, 2011 6:50 am

    Comprendo la gioia di un impianto multiamplificato (magari con xover esterno...). Ma Wollenveider, proprio............... santa santa santa


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    phaeton
    Moderatore suonologo
    Moderatore suonologo

    Numero di messaggi : 5709
    Data d'iscrizione : 2010-08-27

    Re: sentry III triamp

    Post  phaeton on Fri Aug 12, 2011 11:39 am

    pluto wrote:
    4 o 5 dischi li ho pure io. Tiè
    Ma i tamburi di Kodo (che li ho pure io..) a parte il lato tecnologico non mi piacciono

    Ma visto che siamo in tema di outing, ho pure dei XRCD giapps con delle melodie loro bellissime. Farebbero addormentare un gufo
    Dopo 5 minuti sei stordito perso

    beh, piu' che gufo io mi sento un barbagianni Laughing Laughing

    in jap la musica tradizionale e' equivalente piu' o meno alla nostra tradizione melodica... anche se viene molto piu' considerata come legame storico tradizionale soprattutto perche' legata al teatro tradizionale. all'uopo segnalo un disco interessante in questo campo, Makoto Shinjitsu di Ronnie Nyogetsu Reishin Seldin, un americano "convertito". il cd e' di facile ascolto, anche se molto profondo e interessante, con un sottotitolo che dice tutto: "Zen Meditation Music". per la cronaca, si tratta di un disco solo di shakuhachi, il flauto tradizionale jap. ah!, per chi pensasse alla solita pappa new age, dico che si sbaglia di grosso....)

    al di la di questa "nicchia" (molto evidente da noi perche' e' cosi' distante culturalmente, ma in realta' e' una nicchia molto piccola) in jap c'e' un fermento notevole, in tutti i campi musicali, dal jaz al rock al metal alla classica, con innovazioni e commistioni che i nostri "artisti" (notare le virgolette) neppure si sognerebbero di fare.....

    io mi interesso al jazz, e in questo campo c'e' di che sbizzarirsi. il gran pregio (soprattutto dei pianisti) jap e' che in genere hanno una solidissima e ferrata cultura musicale classica, e il piu' delle volte sono dotati di una tecnica sopraffina. si passa da Eri Yamamoto (pianista molto brava e sensibile, anche se ormai e' una USA doc, vive a NY da diversi anni...), a sideman (ma ha anche un paio di cd da leader) con tecnica sopraffina come Kei Akagi, a pianiste moooooooooooooooooolto mainstream ma con tecnica invidiabile e alla fine molto godibili musicalmente come Keiko Matsui, a gente come Makoto Deguchi e Makoto Ozone che ripropongono lo stile di Oscar Peterson e Bill Evans in modo molto "formale" (sembra di ascoltare un pianista americano...), ma sempre con un tocco e una sensibilita' notevole, oppure ancora a gente che si riallaccia in modo molto piu' evidente alla musica classica ma senza scadere nel pacchiano (in EU e USA ne avrei di esempi di questo tipo...) come Yuhki Kuramoto e Yuriko Nakamura (da non confondere con Yukiyo Nakamura, pianista anche lei ma molto lontana come classe e sensibilita').

    per ultimo cito il pianista jap che mi piace in assoluto di piu': Tsuyoshi Yamamoto , a prescindere dai propri gusti musicali credo che sia una conoscenza obbligata per chiunque si dichiari appassionato di jazz. IMHO ha tutto: classe, sensibilita', inventiva, tecnica. sempre IMVVHO e' al livello dei maestri.

    come capacita' espressiva e austerita' formale paragonerei i pianisti jap ai pianisti di scuola scandinava, ad esempio Tingvall (che molti paragonano come tocco al compianto E. Svensson, ma che io invece trovo molto diverso.... mah, sicuramente hanno ragione i critici....)

    tornando al fermento culturale, potremmo parlare del genere minimalist-noise (e qui mi sa che mi gioco la mia ultima scheggia di credibilita' ) con gente come Masahiko Okura o Choi Joonyong (in realta' coreano, ma che e' molto seguito in jap), oppure il genere abstract (all'interno del movimento Onkyokei) con gente come Taku Sugimoto (che, btw, ha lasciato una sicura e remunerativa carriera mainstream per seguire il suo istinto musicale) o Toshimaru Nakamura.

    per chi preferisse un ascolto piu' "facile" segnalo gli acoustic asturias (nome ovviamente fuorviante, sono jap puri) che dopo un inizio su altri lidi musicali e dopo un cambio di nome stanno cercando di unire prog e muscia tradizionale jap!!!

    vabbe basta (per ora Laughing Laughing )


    _________________
    Knowledge is based on Experience, Everything else is just Information

      Similar topics

      -

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 10:19 pm