Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV? - Page 3
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Share

    Ospite
    Guest

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  Ospite on Thu Sep 22, 2011 9:14 am

    Edmond wrote:Direi che esistono modalità molto più ricercate esteticamente, che possono portare a risultati del tutto soddisfacenti, senza necessariamente riempirsi l'ambiente di totem in feltro............. Che, peraltro, potrebbero assumere forme molto più convenzionali, senza isterismi creativi.............

    hai mai pensato che un certo tipo di disegno possa portare ad un certo tipo di risultato?
    Magari ad aver tempo... potremmo costruire un modello e capire in simulazione ciò che succede...ad avere tempo!

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  petrus on Thu Sep 22, 2011 9:59 am

    Eccomi Edmond,
    Allora, piccola premessa; l'incontro con Lorenzo è avvenuto all'apice del mio periodo esoterico, l'hifi era estremizzata in ogni suo aspetto e la ossessiva ricerca del qualcosina in più era il mio chiodo fisso.
    Per venire alla tua domanda su quali sono state le mie sensazioni, ti dirò che ho iniziato l'ascolto pensando ai suoni, all'impianto, alla scena, al sound stage e a tutto il resto, ho fatto il giochino di sedermi nell'angolo della stanza, come tutti credo quelli che sono stati li.
    Poi d'improvviso non ho più sentito niente ed ho capito.
    Ho capito cosa ero diventato, cosa sarei diventato se avessi continuato ad intendere la fruizione della musica in quel modo ed ho deciso che non volevo più andare avanti e che avrei chiuso con quel mondo.
    Al ritorno da Roma, non ho acceso l'impianto per mesi e mesi ed ho inserzionato e venduto tutto.
    Quel giorno ho scoperto il paradosso dell'alta fedeltà.
    Conosci il paradosso di Achille ?
    Achille fa una gara di corsa con una tartaruga.
    Egli corre dieci volte più veloce della tartaruga, perciò decide di darle 10 m di vantaggio.
    
In questo modo Achille non riuscirà mai a raggiungere la tartaruga, infatti:
    1. per raggiungere la tartaruga Achille dovrà percorrere 10 m, ma nel frattempo la tartaruga avrà percorso 1 m e quindi sarà ancora in vantaggio...
    2. per raggiungere la tartaruga Achille dovrà percorrere 1 m, ma nel frattempo la tartaruga avrà percorso 10 cm e quindi sarà ancora in vantaggio...
    3. per raggiungere la tartaruga Achille dovrà percorrere 10 cm, ma nel frattempo la tartaruga avrà percorso 1 cm e quindi sarà ancora in vantaggio...
    4. per raggiungere la tartaruga Achille dovrà percorrere 1 cm, ma nel frattempo la tartaruga avrà percorso 1 mm e quindi sarà ancora in vantaggio...
    Poiché questa situazione si ripete all'infinito, Achille, il corridore più veloce della Grecia, non raggiungerà mai la tartaruga.

    Ecco io da quel giorno ho smesso di correre dietro all'alta fedeltà.

    Lorenzo

    Ospite
    Guest

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  Ospite on Thu Sep 22, 2011 10:29 am

    petrus wrote:Eccomi Edmond,
    Allora, piccola premessa; l'incontro con Lorenzo è avvenuto all'apice del mio periodo esoterico, l'hifi era estremizzata in ogni suo aspetto e la ossessiva ricerca del qualcosina in più era il mio chiodo fisso.
    Per venire alla tua domanda su quali sono state le mie sensazioni, ti dirò che ho iniziato l'ascolto pensando ai suoni, all'impianto, alla scena, al sound stage e a tutto il resto, ho fatto il giochino di sedermi nell'angolo della stanza, come tutti credo quelli che sono stati li.
    Poi d'improvviso non ho più sentito niente ed ho capito.
    Ho capito cosa ero diventato, cosa sarei diventato se avessi continuato ad intendere la fruizione della musica in quel modo ed ho deciso che non volevo più andare avanti e che avrei chiuso con quel mondo.
    Al ritorno da Roma, non ho acceso l'impianto per mesi e mesi ed ho inserzionato e venduto tutto.
    Quel giorno ho scoperto il paradosso dell'alta fedeltà.
    Conosci il paradosso di Achille ?
    Achille fa una gara di corsa con una tartaruga.
    Egli corre dieci volte più veloce della tartaruga, perciò decide di darle 10 m di vantaggio.
    
In questo modo Achille non riuscirà mai a raggiungere la tartaruga, infatti:
    1. per raggiungere la tartaruga Achille dovrà percorrere 10 m, ma nel frattempo la tartaruga avrà percorso 1 m e quindi sarà ancora in vantaggio...
    2. per raggiungere la tartaruga Achille dovrà percorrere 1 m, ma nel frattempo la tartaruga avrà percorso 10 cm e quindi sarà ancora in vantaggio...
    3. per raggiungere la tartaruga Achille dovrà percorrere 10 cm, ma nel frattempo la tartaruga avrà percorso 1 cm e quindi sarà ancora in vantaggio...
    4. per raggiungere la tartaruga Achille dovrà percorrere 1 cm, ma nel frattempo la tartaruga avrà percorso 1 mm e quindi sarà ancora in vantaggio...
    Poiché questa situazione si ripete all'infinito, Achille, il corridore più veloce della Grecia, non raggiungerà mai la tartaruga.

    Ecco io da quel giorno ho smesso di correre dietro all'alta fedeltà.

    Lorenzo

    ciao...!!!
    L'errore di fondo sta nel considerare lo spazio e il tempo come entità separate.

    Nel tuo caso l'errore è quello di pensare che per ascoltare musica abbisogna per forza... avere un set-up esasperato!
    santa santa

    una via di mezzo esiste... in questo caso!


    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  Edmond on Thu Sep 22, 2011 11:14 am

    Siccome hai cominciato tu con il tuo solito modo arrogante di porti nei confronti degli altri
    eeeeeeeeeeeeeeeee!
    Scusa, ma ho difficoltà a capire...
    dici di aver ascoltato l'impianto Full-Moss ma non quello dell'inventore... che in realtà mi risulta non averlo e che risieda a Latina!
    Secondo me stai facendo gran confuisone.

    direi che sono gli altri che, immediatamente, si adeguano al tuo modo di comportarti......... Non pensare che siano gli altri il problema........

    Forse non ci siamo capiti... il trattamento acustico non è una invenzione di Moss!
    Tu continui a chiamare inventore... uno che è semplicemente un UTILIZZATORE del trattamento acustico!
    Moss non ha nemmeno inventato le molle ma le ha smplicemente utilizzate prendendo l'idea dal settore industriale... ricordo ancora i torni a controllo numerico per pezzi a bassissime tolleranze! Scusa ma quelle robe le conosco bene vengo proprio da quel settore! sunny
    Quello che però mi preme è che a differenza tua, io mi sono seduto dietro un totem, non nel punto di ascolto e con la testa vicino al muro.... EPPURE ho avuto di fronte a me una delle illusioni più disarmanti che abbia mai ascoltato!
    Sai quando chiudendo gli occhi sulla parete di fondo si ricrea il coro di "Santo Natale" del disco Cantate Domino?
    Ecco questa è stata la mia esperienza, divisa con Moss, Lorenzo, un suo amico, tre miei amici e Walter Gentilucci.

    Sei tu che, mi pare, non vuoi capire........... Io rispetto le dichiarazioni di ciascuno. Russo ha dichiarato di essere l'inventore della Scienza del Suono Musicale....... Da qui la definizione di inventore............... E' questa, peraltro, che m'interessa, non la questione feltro............ Ci sei?

    Gli strumenti che utilizza sono evidentemente derivati dal mondo reale, lo capisce anche un bambino senza necessità di sottolineatura.... Mi occupo da sempre di queste cose, credo di conoscerle............

    A differenza mia non sai proprio nulla, visto che non hai idea di come si sia svolta la mia sessione d'ascolto. Il risultato percepito dal sottoscrito è stato percepito in modo analogo da altri due amici presenti all'ascolto............ Saremo stati non invarianti in modo differente, come peraltro assolutamente plausibile, vista la fondamentale realtà d'ascolto legata al singolo utente.........

    Riguardo al disegno, ritengo che ci sia una grande dose di narcisismo estetico, oltre alle necessità reali del sistema...........


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Edmond
    Sordologo

    Numero di messaggi : 8717
    Data d'iscrizione : 2010-04-17
    Località : Brescia

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  Edmond on Thu Sep 22, 2011 11:19 am

    Grazie Lorenzo,
    quello che tu hai provato è quello che avrei voluto provare io, ovvero ascoltare qualcosa di veramente nuovo......... Purtroppo non è stato così.....


    _________________
    Giorgio
         
     

    Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid

    Ospite
    Guest

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  Ospite on Thu Sep 22, 2011 11:49 am

    Edmond wrote:Siccome hai cominciato tu con il tuo solito modo arrogante di porti nei confronti degli altri
    eeeeeeeeeeeeeeeee!
    Scusa, ma ho difficoltà a capire...
    dici di aver ascoltato l'impianto Full-Moss ma non quello dell'inventore... che in realtà mi risulta non averlo e che risieda a Latina!
    Secondo me stai facendo gran confuisone.

    direi che sono gli altri che, immediatamente, si adeguano al tuo modo di comportarti......... Non pensare che siano gli altri il problema........

    Forse non ci siamo capiti... il trattamento acustico non è una invenzione di Moss!
    Tu continui a chiamare inventore... uno che è semplicemente un UTILIZZATORE del trattamento acustico!
    Moss non ha nemmeno inventato le molle ma le ha smplicemente utilizzate prendendo l'idea dal settore industriale... ricordo ancora i torni a controllo numerico per pezzi a bassissime tolleranze! Scusa ma quelle robe le conosco bene vengo proprio da quel settore! sunny
    Quello che però mi preme è che a differenza tua, io mi sono seduto dietro un totem, non nel punto di ascolto e con la testa vicino al muro.... EPPURE ho avuto di fronte a me una delle illusioni più disarmanti che abbia mai ascoltato!
    Sai quando chiudendo gli occhi sulla parete di fondo si ricrea il coro di "Santo Natale" del disco Cantate Domino?
    Ecco questa è stata la mia esperienza, divisa con Moss, Lorenzo, un suo amico, tre miei amici e Walter Gentilucci.

    Sei tu che, mi pare, non vuoi capire........... Io rispetto le dichiarazioni di ciascuno. Russo ha dichiarato di essere l'inventore della Scienza del Suono Musicale....... Da qui la definizione di inventore............... E' questa, peraltro, che m'interessa, non la questione feltro............ Ci sei?

    Gli strumenti che utilizza sono evidentemente derivati dal mondo reale, lo capisce anche un bambino senza necessità di sottolineatura.... Mi occupo da sempre di queste cose, credo di conoscerle............

    A differenza mia non sai proprio nulla, visto che non hai idea di come si sia svolta la mia sessione d'ascolto. Il risultato percepito dal sottoscrito è stato percepito in modo analogo da altri due amici presenti all'ascolto............ Saremo stati non invarianti in modo differente, come peraltro assolutamente plausibile, vista la fondamentale realtà d'ascolto legata al singolo utente.........

    Riguardo al disegno, ritengo che ci sia una grande dose di narcisismo estetico, oltre alle necessità reali del sistema...........

    Messaggio n°25.
    Nessun modo arrogante, sei tu che sei arrogante e supponente nei confonti di chi non la pensa come te!
    Tu hai postato per primo una presa per i fondelli nei confornti di chi ha un Full Moss in casa!
    Un comportamento veramente poco elegante verso chi ti ha ospitato! Io ti avrei mandato un SMS con su scritto...

    Tu sai, tu sai.. tu hai provato...
    ma tutte le info tecniche fino ad ora le ho date io....
    siamo alle solite... chiacchere da bar, spirito di osservazione e curiosità pari a zero!

    grazie per NON aver scambiato opinioni ma solo insulti!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  pluto on Thu Sep 22, 2011 12:22 pm

    scrondo wrote:[
    fortuna che non capisco il tuo pensiero...

    Per fortuna invece io capisco perfettamente il tuo....

    E concordo con Giorgio sul tuo modo di porti rispetto agli interlocutori. Ho letto 3 interventi tuoi con interlocutori diversi su 3 diversi temi e finisci sempre nel battibeccare con mezzo forum.
    La prima volta ti ho concesso attenuanti. Ora non ne hai più...

    Ospite
    Guest

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  Ospite on Thu Sep 22, 2011 12:26 pm

    pluto wrote:
    scrondo wrote:[
    fortuna che non capisco il tuo pensiero...

    Per fortuna invece io capisco perfettamente il tuo....

    E concordo con Giorgio sul tuo modo di porti rispetto agli interlocutori. Ho letto 3 interventi tuoi con interlocutori diversi su 3 diversi temi e finisci sempre nel battibeccare con mezzo forum.
    La prima volta ti ho concesso attenuanti. Ora non ne hai più...

    Bravo!
    Secondo me tu non capisci il mio pensiero altrimenti non diresti queste cose!
    Meglio denigrare l'altro... se non si hanno argomenti!
    Io non battibecco... rispondo a tono!
    affraid


    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31502
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  Massimo on Thu Sep 22, 2011 12:27 pm

    Non vorrei che fosse chiuso un 3D così interessante per dei battibecchi che possono essere evitati.


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  pluto on Thu Sep 22, 2011 12:42 pm

    scrondo wrote:
    pluto wrote:
    scrondo wrote:[
    fortuna che non capisco il tuo pensiero...

    Per fortuna invece io capisco perfettamente il tuo....

    E concordo con Giorgio sul tuo modo di porti rispetto agli interlocutori. Ho letto 3 interventi tuoi con interlocutori diversi su 3 diversi temi e finisci sempre nel battibeccare con mezzo forum.
    La prima volta ti ho concesso attenuanti. Ora non ne hai più...

    Bravo!
    Secondo me tu non capisci il mio pensiero altrimenti non diresti queste cose!
    Meglio denigrare l'altro... se non si hanno argomenti!
    Io non battibecco... rispondo a tono!
    affraid


    Ti consiglio una visita da un analista. Potrebbe esserti di grande giovamento nelle tue relazioni interpersonali.

    Se rileggi bene, noterai che a parte questa mia battuta feroce non è mai nel mio stile insultare nessuno, neanche uno di cui non condivido l'opinione nè il modo di discutere.
    Nè tantomeno denigrare l'inventore o padrone di casa di quella roba. Ma il suo senso estetico e pratico si ed evidentemente anche il tuo lascia parecchio a desiderare.

    Se ti sembra che questa non sia una buona argomentazione, non so come spiegartela meglio. Una sala da pranzo ed un salotto con quella roba non è esattamente quello che io vorrei vedere nella mia sala da pranzo. Non per questo pretendo di avere ragione e siccome non sei un acuto lettore, ti ricordo che ho anche scritto che ognuno fa x fortuna quello che vuole.

    E sbagli un'altra volta quando pensi che non si possa avere una stanza trattata e con un buon senso estetico. Basta prendere la stanza di Ken Ishiwata ad esempio x rendersene conto. Molto gradevole.

    Come sempre ti lascio l'ultima parola, e anche quella dopo, visto che mi sono annoiato e non vale la pena discutere con un rissaiolo come te

    Amministratore
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 234
    Data d'iscrizione : 2009-04-13

    Re: La soluzione per il cattivo suono delle salette del TAV?

    Post  Amministratore on Thu Sep 22, 2011 12:52 pm

    Può bastare


    _________________
    In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.

      Current date/time is Fri Dec 09, 2016 10:14 pm