Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Tube rolling knowledge management
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Tube rolling knowledge management

    Share

    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Sat Oct 15, 2011 6:27 pm

    Tube rolling knowledge management, ovvero gestione della conoscenza relativa alla sostituzione delle valvole in ambito audio.

    Alcune riflessioni spero utili a potenziali interessati alla sostituzione delle valvole nelle proprie elettroniche, considerazioni aperte ad ogni forma di contributo: ampliamenti, integrazioni, modifiche e variazioni.

    Di seguito alcune attività che richiedono conoscenze/competenze prima di decidere acquisti o intervenire nella sostituzione di valvole, in alternativa a modalità di azione al “buio” sempre praticabili a rischio e pericolo del singolo molte volte purtroppo non molto consapevole.

    1) Identificare correttamente la tipologia di una valvola, o delle valvole utilizzabili in un determinato circuito, è necessaria la conoscenza dei differenti sistemi di denominazione ed equivalenze:
    - Europeo (Gruppo Philips e altri)
    - USA
    - Common Valve UK
    - Sistema russo

    2) Valutare i parametri di funzionamento di una valvola in un determinato circuito per verificarne la compatibilità (per valutare eventuali alternative alla tipologia base indicata per l’elettronica):
    - leggere uno schema di un circuito per acquisire le informazioni necessarie alla verifica compatibilità
    - verificare i valori di funzionamento di una valvola in un determinato circuito
    - verificare data sheet delle valvole per conoscere limiti/range di funzionamento previsti dal produttore
    - verificare compatibilità valvole alternative rispetto alle indicazioni a disposizione
    - individuazione del range completo di valvole utilizzabili in una determinata elettronica e per differenza conoscere le valvole da non utilizzare come sostitute

    3) Identificare correttamente le varie versioni di una tipologia a prescindere dal marchio impresso sulla valvola:
    - produttore/stabilimento
    - versione
    - data di produzione
    - caratteristiche costruttive della valvola

    4) Verificare stato di efficienza di una valvola:
    - tube tester
    - altri strumenti
    - tipologia misurazioni e parametri verificati

    5) Acquisire informazioni su prove comparative effettuate in condizioni controllate sull’elettronica destinataria del tube rolling verificando anche l’intero sistema utilizzato e altre specifiche dell’autore delle prove.

    Per le attività relative al punto 1 esiste un software gratuito che fornisce una buona base di partenza per le informazioni: TDSL
    http://www.duncanamps.com/tdsl/tubesearch.php

    Poi si può proseguire nel percorso di acquisizione delle conoscenze necessarie a gestire correttamente questa attività per casistiche sempre più ampie anche quando TDSL non supporta a sufficienza

    Le attività del punto 2 richiedono conoscenze e competenze tecniche specialistiche, l’improvvisazione è sconsigliata e in casi di dubbio il consiglio è sempre di rivolgersi a tecnici competenti di fiducia se non direttamente al produttore dell’elettronica.

    Le attività del punto 4 richiedono:
    - dotazione strumentale: tube tester o altra strumentazione (si può partire senza enormi investimenti, ma comunque sono sempre costi se si decide l’acquisto)
    - un livello di conoscenze tecniche minime per alcuni tube tester e più complesse per altri
    - competenze più complesse e strumentazione di maggior costo per effettuare misurazioni più articolate e/o verificate con maggiori standard di precisione se ritenuti necessari

    Alcuni buoni motivi per verificare lo stato di efficienza delle valvole dopo averle acquistate e/o prima di utilizzarle nella propria elettronica:
    - evitare di provocare danni a causa di valvole difettose o in cattive condizioni
    - valutare correttamente il valore economico delle valvole acquistate
    - fare prove comparative in condizioni controllate e consapevoli, le uniche che possono fornire risultati attendibili al singolo fruitore


    Non sono pochi i casi di persone che in buona fede hanno acquistato valvole in condizioni ben lontane dal 100% e dato che comunque le valvole sono funzionanti non ne sono neanche consapevoli.


    Ferdinando

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12006
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  carloc on Sat Oct 15, 2011 7:25 pm

    Interessantissimo post,

    da approfondire e tenere in evidenza. Si potrebbero, ad esempio, segnalare i rivenditori fidati che, quando asseriscono di venedere coppie o quartetti di valvole matchate le abbiano provate davvero e che la selezione sia stata effettivamente tale..... sunny


    Saluti,

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Sat Oct 15, 2011 8:14 pm

    indifd wrote:
    ...

    1) Identificare correttamente la tipologia di una valvola, o delle valvole utilizzabili in un determinato circuito, è necessaria la conoscenza dei differenti sistemi di denominazione ed equivalenze:
    - Europeo (Gruppo Philips e altri)
    - USA
    - Common Valve UK
    - Sistema russo

    ...

    3) Identificare correttamente le varie versioni di una tipologia a prescindere dal marchio impresso sulla valvola:
    - produttore/stabilimento
    - versione
    - data di produzione
    - caratteristiche costruttive della valvola

    ...

    5) Acquisire informazioni su prove comparative effettuate in condizioni controllate sull’elettronica destinataria del tube rolling verificando anche l’intero sistema utilizzato e altre specifiche dell’autore delle prove.


    Vediamo ora un tipico caso concreto riscontrabile con facilità su ogni forum e/o luogo di discussione tra utenti di elettroniche valvolari quando ci troviamo di fronte alla classica domanda: "quali valvole mi consigliate per l'elettronica x ?"

    Appare evidente che ci si trova nella fase 5 descritta precedentemente (valutazioni tra alternative), ma è molto facile che le informazioni che si possono ricavare da molti possessori/utenti siano inficiate da alcuni problemi di metodo connessi al punto 1 e soprattutto 3

    Facendo un passo indietro per confrontare diverse alternative è logico raggruppare le valvole identiche nel medesimo gruppo avendo cura di non avere valvole diverse all'interno del medesimo gruppo e sulla base di questa suddivisione per gruppi omogenei procedere nelle prove e successivamente scambiare le valutazioni maturate con altri utenti che adottano il medesimo sistema di suddivisione/raggruppamento

    Dove sorge il problema per il neofita e anche per molti altri utenti?
    Il sistema di classificazione/suddivisione adottato da moltissimi è basato su quanto impresso come marchio sul vetro della valvola ed eventualmente su pochissimi altri dettagli (ad uso e consumo dei più esperti)

    Facciamo il caso di possibili valvole alternative per l’ottimo Lector CDP 7 mkIII: TFK ECC801S, Siemens ECC801S – E81CC – 12AT7WA , Valvo 6201 - 12AT7WA - E81CC e moltissime altre

    Adottando il sistema di identificazione basato sul marchio impresso sul vetro avrei per le produzioni Siemens ad esempio:
    - tutte le valvole marchiate Siemens ECC801S nel medesimo gruppo
    - poi un gruppo con tutte le valvole marchiate Siemens E81CC
    - poi un altro gruppo con tutte le valvole marchiate Siemens 12AT7WA

    Dall'altro lato avrei ad esempio una suddivisione di tutte le valvole marchiate:
    - Valvo 6201 in un gruppo
    - Valvo E81CC in un altro gruppo
    - Valvo 12AT7WA in un altro gruppo ancora

    Il sistema precedentemente illustrato NON E' CORRETTO se vogliamo avere sempre garantita la regola base di ogni suddivisone in gruppi:
    - in ogni gruppo devono esserci oggetti identici/omogenei
    - non devono esserci oggetti identici/omogenei in gruppi diversi

    Altro punto da evidenziare per una corretta condivisione dei termini e delle finalità/obiettivi: cosa intendiamo per valvola Siemens ad esempio?
    Vediamo ora due possibili risposte
    1) indichiamo come valvola “Siemens” solo ed esclusivamente le valvole PRODOTTE negli stabilimenti Siemens
    2) indichiamo come valvola “Siemens” solo ed esclusivamente le valvole marchiate “Siemens”

    Il neofita pensa in buona fede che le due alternative precedenti coincidono fatto salvo eventuali presunte falsificazioni, ma la presunzione è ERRATA

    Appare evidente che se dovessi trovare delle valvole marchiate Siemens non prodotte da Siemens e contemporaneamente valvole prodotte da Siemens non marchiate Siemens l’utilizzo del marchio come elemento discriminante nella classificazione in gruppi omogenei non sarebbe più valido, e questa è la REALTA’ dei fatti.
    Se abbandono il marchio impresso sul vetro della valvola come criterio sicuro di classificazione avrò bisogno di un altro sistema di guida, quale?

    La risposta è semplice: codice di produzione adottato dal medesimo produttore per identificare le diverse tipologie/versioni prodotte.

    Per nostra fortuna i tre grandi produttori storici europei (ovest): Gruppo Philips, Siemens e Telefunken (in misura ridotta) hanno utilizzato dei sistemi di codifica ad uso interno per avere a disposizione le informazioni fondamentali su una valvola:
    - tipo valvola ad esempio E81CC
    - versione valvola, ad esempio sesta versione della E81CC prodotta
    - stabilimento di produzione
    - data di produzione

    Tornando all’esempio delle valvole di produzione Siemens una volta che si conoscono i sistemi di codifica adottati (più di uno) è facile verificare che tutte le ECC801S di produzione Siemens hanno il seguente codice:
    C0
    _≠
    _ _

    (dove indico con “_” un carattere alfanumerico variabile)
    o meglio potrò verificare che troverò delle valvole marchiate
    C0
    6≠
    _ _

    altre
    C0
    5≠
    _ _

    altre
    C0
    4≠
    _ _

    ecc.


    Appare evidente allora che nel codice di produzione Siemens:
    - la prima riga “C0” identifica le ECC801S
    - la seconda riga identifica con il primo carattere la versione prodotta (sesta nel caso di numero 6) e con il simbolo ≠ lo stabilimento Siemens di Monaco

    Le sorprese non finiscono se si comincia ad utilizzare il codice di produzione interno come criterio di classificazione, infatti tutte le valvole marchiate E81CC e 12AT7WA di produzione Siemens hanno il medesimo codice delle ECC801S:
    C0
    _≠
    _ _

    le conclusioni ovvie le lascio a voi.


    La trattazione del tema come identificare correttamente le valvole non si esaurisce con il codice di produzione interno dove disponibile in quanto in alcuni casi sono necessari ulteriori livelli di suddivisone in base alle caratteristiche della struttura interna della valvola.

    Ferdinando


    Last edited by indifd on Tue Oct 18, 2011 6:21 pm; edited 1 time in total

    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Sat Oct 15, 2011 8:38 pm

    carloc wrote:Interessantissimo post,

    da approfondire e tenere in evidenza. Si potrebbero, ad esempio, segnalare i rivenditori fidati che, quando asseriscono di venedere coppie o quartetti di valvole matchate le abbiano provate davvero e che la selezione sia stata effettivamente tale..... sunny

    Saluti,

    Carlo

    Utili le segnalazioni per i meno esperti, personalmente mi astengo come forma di rispetto per tutti gli operatori

    Saluti

    Ferdinando

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12006
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  carloc on Sat Oct 15, 2011 8:55 pm

    indifd wrote:

    Utili le segnalazioni per i meno esperti, personalmente mi astengo come forma di rispetto per tutti gli operatori

    Saluti

    Ferdinando


    E' una forma di rispetto e lo capisco......ma se non usiamo lo strumento forum per scambiarci queste informazioni allora perdiamo gran parte delle potenzialità dello strumento stesso.

    Ciao, Carlo


    P.S.
    Molto accurata la seconda parte della spiegazione... ;)


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Sun Oct 16, 2011 1:15 pm

    carloc wrote:

    E' una forma di rispetto e lo capisco......ma se non usiamo lo strumento forum per scambiarci queste informazioni allora perdiamo gran parte delle potenzialità dello strumento stesso.

    Ciao, Carlo


    P.S.
    Molto accurata la seconda parte della spiegazione... ;)

    Esiste anche un altro aspetto da considerare: il conflitto di interessi, mi rendo conto che in un paese come il nostro parlare di conflitto di interessi e deontologia potrebbe far sorridere o piangere, ma personalmente cerco di rispettare delle regole personali che ritengo civili.

    Le mie regole personali sono molto semplici:
    - evito di fare pubblicità diretta (anche apparentemente inconsapevole) a nessun operatore del settore per evitare di danneggiare gli altri
    - evito di dare contributi fortemente negativi o denigratori su nessun tipo di oggetto/operatore del settore

    Sono consapevole che tali regole sono personali e che ogni gestore di spazi come questo ha il diritto di stabilire le proprie regole di funzionamento assolutamente legittime in quanto:
    - è proprietario dello spazio
    - "paga" il costo del servizio offerto gratuitamente ai potenziali partecipanti

    Saluti

    Ferdinando

    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 48
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  desmoraf68 on Mon Oct 17, 2011 7:17 pm

    Ferdinando ti posso solo ringraziare per questo tuo trattato sulle valvole applausi applausi


    Last edited by desmoraf68 on Mon Oct 17, 2011 8:46 pm; edited 1 time in total (Reason for editing : orrore orto...pedico)


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)


    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Mon Oct 17, 2011 7:47 pm

    desmoraf68 wrote:Ferdinando ti posso solo ringraziare per questo tuo trattato sulle valvole applausi applausi

    Salve Raffaele,
    contraccambio i ringraziamenti per il tuo giudizio.

    Colgo l'occasione per fare un altro esempio relativo a saper riconoscere la struttura interna di una tipologia di valvole

    Nel link seguente:
    http://www.ebay.de/itm/AMPEREX-E88CC-6922-VALVES-RARE-THREE-/200664227530?pt=UK_Consumer_VintageAudio_RL&hash=item2eb8851eca

    sono poste in vendita 3 valvole marchiate Amperex 6922, per Voi:

    1) sono realmente di produzione USA?

    2) in che periodo sono state prodotte?

    3) sono di reale produzione Amperex Hicksville USA oppure di altra produzione?

    4a) nel caso di produzione Amperex Hicksville di quale versione si tratta?

    4b) nel caso di produzione diversa da Amperex Hicksville, di quale produzione si tratta?

    Anche senza poter verificare la presenza dei codici di produzione la risposta ai quesiti precedenti è possibile

    N.B. Non ho nessun tipo di relazione con l'autore dell'asta ebay

    Saluti

    Ferdinando


    Last edited by indifd on Mon Oct 17, 2011 8:57 pm; edited 1 time in total

    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 48
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  desmoraf68 on Mon Oct 17, 2011 8:57 pm

    Dalla foto (dalla quale si vede poco) credo sia di produzione USA dallo stemma che reca e dalla doppia sigla della valvola di più nin so Embarassed


    Last edited by desmoraf68 on Mon Oct 17, 2011 9:03 pm; edited 1 time in total


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)


    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Mon Oct 17, 2011 9:01 pm

    desmoraf68 wrote:Dalla foto (dalla quale si vede poco) credo sia di produzione USa dall stemma che reca e dalla doppia sigla della valvola di più nin so Embarassed

    Corretto è di produzione USA, ma la sicurezza sul luogo di produzione deriva non dal marchio "made in USA", ma dalla struttura interna delle valvole che identfica univocamente solo un produttore di 6922/E88CC ubicato negli USA

    Le rimanenti risposte prossimamente

    Saluti

    Ferdinando

    desmoraf68
    Sordogolo 3

    Numero di messaggi : 4540
    Data d'iscrizione : 2011-01-14
    Età : 48
    Località : Prov. Arezzo

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  desmoraf68 on Mon Oct 17, 2011 9:02 pm

    Azz sei un pozzo di conoscenza rimango sintonizzato sunny


    _________________
    Raffaele

    Chi sa fare la musica la fa, chi la sa fare meno la insegna, chi la sa fare ancora meno la organizza, chi la sa fare così così la critica. (Luciano Pavarotti)

    Gli appassionati di musica sono assolutamente irragionevoli. Vogliono essere sempre perfettamente muti quando si dovrebbe desiderare di essere assolutamente sordi. (Oscar Wilde)

    Non posso immaginare la mia vita o quella di chiunque altro senza la musica: è come una luce nel buio che non si spegne mai. (Martin Scorsese)


    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Mon Oct 17, 2011 9:17 pm

    desmoraf68 wrote:Azz sei un pozzo di conoscenza rimango sintonizzato sunny

    E' solo esperienza applicata a un buon metodo di base, all'inizio anche io facevo molta fatica a riconoscere tramite foto le diverse tipologie e dato che comprare al "buio" non mi piaceva molto ho cercato di acquisire le informazioni necessarie nel minore tempo possibile.

    Le risposte sono le seguenti:

    1) sono made in USA in quanto vedi risposta 4b

    2) sono state prodotte negli anni 80 circa in quanto vedi risposta 4b

    3) non sono di produzione Amperex Hicksville

    4b) sono di produzione Sylvania USA anni 80

    Ferdinando

    Ospite
    Guest

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  Ospite on Tue Oct 18, 2011 3:34 pm

    finalmente un post da una persona che ne capisce: complimenti

    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Tue Oct 18, 2011 6:20 pm

    max_power wrote:finalmente un post da una persona che ne capisce: complimenti

    Ti ringrazio per la valutazione positiva

    Ferdinando

    Pazzoperilpianoforte
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 5316
    Data d'iscrizione : 2009-01-12
    Età : 48
    Località : Firenze

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  Pazzoperilpianoforte on Mon Oct 24, 2011 1:40 pm

    Ringrazio anch'io Ferdinando. Un post veramente utile perché finalmente fa comprendere anche le approssimazioni, spesso enormi, del mercato.

    Speriamo abbiano modo di leggerlo in molti, tra coloro che si preparano ad una rivalvolatura e non.



    _________________
    Vito Buono
    __________
    Accuphase DP-500 + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
    oppure
    Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
    ... e tantissima musica!

    indifd
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 365
    Data d'iscrizione : 2010-01-17
    Località : Emilia Romagna

    Re: Tube rolling knowledge management

    Post  indifd on Mon Oct 24, 2011 4:48 pm

    Pazzoperilpianoforte wrote:Ringrazio anch'io Ferdinando. Un post veramente utile perché finalmente fa comprendere anche le approssimazioni, spesso enormi, del mercato.

    Speriamo abbiano modo di leggerlo in molti, tra coloro che si preparano ad una rivalvolatura e non.


    Ciao Vito,
    grazie per le tue valutazioni positive

    Buoni ascolti sunny

    Ferdinando


      Current date/time is Thu Dec 08, 2016 12:59 pm