Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....) - Page 7
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Share

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  pluto on Sat Nov 26, 2011 8:26 pm

    Io invece ti do un parere un pochino più tecnico.

    Ho avuto il fono Ref 1 che era molto buono sull'ingresso MM e molto meno buono su quello MC. che aveva 2 trasformatori interni non all'altezza. Lo cambiai con il Manley Steehead che oltre ad essere molto più versatile era a mio avviso molto superiore sull'ingresso MC proprio in virtù di 2 trafo interni buonissimi che fanno suonare bene anche le Koetsu.

    Da quello che ho letto del Ref 2, le cose sono migliorate (forse) sull'ingresso MC ma probabilmente continua a non essere il modo migliore x pilotare le koetsu che godono solo in presenza di trafo di grande qualità e idonei alla bassa impedenza. Se non parti da questo presupposto, non renderanno al meglio. Quindi se si decide x una Koetsu e si vuol tenere il Ref, secondo me devi mettere in preventivo perlomeno un altro millino x un trafo di livello adeguato e anche un buon cavo. + problema ronzio su cui lavorare.
    Senza se e senza ma sunny

    Tra le 2 puntine (Urushi e Titan) c'è una bella differenza di prezzo. Forse non sono proprio confrontabili. Comunque comprerei l'IKeda (possibilmente quello da 12" il 407) con le koetsu e quello che dice Frighino con la Titan o Skala (che non è molto lontana dalla Titan ad un costo un pò più basso).

    Eviterei i tangenziali e poi quale ??? A parte alcuni particolari che vanno con i loro giradischi dedicati (Goldmund, Forsell, Clearaudio) non è che ce ne siano tanti in giro......

    Buona pensata sunny

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  Massimo on Sat Nov 26, 2011 10:24 pm

    Senza mai voler entrare in polemica con nessuno, come testina userei una bella Micro Benz con set-up elettronico collegato ad un buon pre-phono MM e....soprattutto eviterei a quei cavi, mi sembra siano di alimentazione di fare spirali a mò di induttanza. sunny sunny
    Grazie per aver ingrandito le foto. sunny


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Sun Nov 27, 2011 10:40 am

    grazie!
    ... allora abbiamo in ordine crescente di prezzo:
    lyra kleos, skala, titan, che escono tutte a 0,5 mv;
    koetsu black, che esce a 0,6 mv, red e red signature, che escono ancora a 0,6 mv, urushi, che escono fra 0,4 e 0,2 mv (le urushi costano un capellino più della titan...)...
    ...quindi bisognerebbe prendere in considerazione l'adozione di un set up certamente per le urushi, che hanno tensione di uscita da 0,4 (fino a 0,2: vermillon) mv, ma anche per tutte le lyra siamo al limite, giusto?
    segue la domanda: consigli per il set up?
    o invece per la sostituzione del pre pre phono (mi piacerebbe sentire per fedeltà e stima di marca l'ayre ph-r, annunciato da tempo e mai comparso, e il tw acustic, sennò altri suggerimenti...)?
    ciao!

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Sun Nov 27, 2011 10:47 am

    ps per massimo: spire cavi alimentazione subito eliminate (sarò disciplinato!), micro benz però non credo di potercela fare (non che la conosca sia chiaro, ma non sollecita il mio immaginario...), grazie anche a te!

    cptaz
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 328
    Data d'iscrizione : 2010-01-28
    Età : 54
    Località : Luino (VA)

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  cptaz on Sun Nov 27, 2011 11:23 am

    pluto wrote:
    Da quello che ho letto del Ref 2, le cose sono migliorate (forse) sull'ingresso MC ma probabilmente continua a non essere il modo migliore x pilotare le koetsu che godono solo in presenza di trafo di grande qualità e idonei alla bassa impedenza. Se non parti da questo presupposto, non renderanno al meglio. Quindi se si decide x una Koetsu e si vuol tenere il Ref, secondo me devi mettere in preventivo perlomeno un altro millino x un trafo di livello adeguato e anche un buon cavo. + problema ronzio su cui lavorare.
    Senza se e senza ma sunny



    Ciao Tomwaits, intanto ancora complimenti per l'impiantone applausi , allora l'ingresso mc del Ref2 non ha più i trasformatori, il guadagno per le mc è ottenuto con i FET, per cui puoi collegare direttamente le Lyra all'ingresso mc, il guadagno è sufficiente.

    tomwaits wrote:
    ...quindi bisognerebbe prendere in considerazione l'adozione di un set up certamente per le urushi, che hanno tensione di uscita da 0,4 (fino a 0,2: vermillon) mv, ma anche per tutte le lyra siamo al limite, giusto?

    Per quel che riguarda le Koetsu, elettricamente le potresti anche collegare all'ingresso mc, ma vanno meglio collegate all'ingresso mm (settato a 47K) con lo step up (trafo), come già ti ha detto Gian.
    Naturalmente deve essere di qualità adeguata, e devi scegliere il giusto rapporto di trasformazione (per le Koetsu direi 1:30 per quelle da 0.4 e 1:40 per quelle da 0.2).

    Per i bracci, anche io per l'Ikeda con le Koetsu, e il TW con le Lyra.

    Just my 2c, Marco sunny

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  pluto on Sun Nov 27, 2011 11:34 am

    tomwaits wrote:grazie!
    ... allora abbiamo in ordine crescente di prezzo:
    lyra kleos, skala, titan, che escono tutte a 0,5 mv;
    koetsu black, che esce a 0,6 mv, red e red signature, che escono ancora a 0,6 mv, urushi, che escono fra 0,4 e 0,2 mv (le urushi costano un capellino più della titan...)...
    ...quindi bisognerebbe prendere in considerazione l'adozione di un set up certamente per le urushi, che hanno tensione di uscita da 0,4 (fino a 0,2: vermillon) mv, ma anche per tutte le lyra siamo al limite, giusto?
    segue la domanda: consigli per il set up?
    o invece per la sostituzione del pre pre phono (mi piacerebbe sentire per fedeltà e stima di marca l'ayre ph-r, annunciato da tempo e mai comparso, e il tw acustic, sennò altri suggerimenti...)?
    ciao!

    Calma, stiamo facendo confusione
    Le Lyra escono tutte a 0,4/0,5 ca e vanno bene sia con trafo sia con stadi attivi. Tranne la serie SL (è una serie limitata considerata ancora + pregiata di un pilino) che esce a 0,2.
    Una delle mie prossime prove sarà appunto il prestito del trafo dedicato Lyra Scantech da mettere su un ingresso MM del Boulder. Ma gia sui 100ohm cantava alla grande

    Le Koetsu sono mediamente a 0,4 d'uscita con alcune che escono più basse e la loro morte è un buon trasformatore

    In realtà è il contrario. la Titan è assai più cara della Urushi. Quasi il doppio. Ecco perchè dicevo non confrontabile. Una Sky Blue Urushi la riesco a prendere sui 2000 euro. Una Titan almeno al doppio.

    Non cambierei x il momento l'AR che è un eccellente fono.

    Dovresti trovare un pazzo con bilancina, Koetsu Red Signature, Olympos, Supex varie, e Benz + VDH Colibri Laughing Laughing Laughing Laughing
    Ma ti dico subito che sono lento nel cambiarle. Per cui fai prima a portarti dietro il fono tu e vedere come le pilota....

    Massimo
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 31484
    Data d'iscrizione : 2010-06-21
    Età : 61
    Località : Portici (NA)

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  Massimo on Sun Nov 27, 2011 12:58 pm

    tomwaits wrote:ps per massimo: spire cavi alimentazione subito eliminate (sarò disciplinato!), micro benz però non credo di potercela fare (non che la conosca sia chiaro, ma non sollecita il mio immaginario...), grazie anche a te!


    _________________
    Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Mon Nov 28, 2011 12:04 am

    ...grazie per i chiarimenti!
    ...ora proverò a sentire qualcosa, e casomai porto l'AR ref phono 2 a genova (cazzo oggi ero a rapallo, a averci pensato...) da pluto (ma perché mi dici che la lyra titan costa più delle urushi se, salvo poi sconto, demo, usato ecc, io le ho tutte a 5.650 € di listino?)...
    buona serata a tutti!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  pluto on Mon Nov 28, 2011 9:18 am

    sunny sunny
    C'ero pure io.....

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Mon Nov 28, 2011 9:35 am

    ...azz... non sarai mica nuotatore pure tu?

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Mon Nov 28, 2011 9:39 am

    ...e saremmo anche nella stessa categoria (M50)..!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  pluto on Mon Nov 28, 2011 10:14 am

    Pallanuoto sorry

    Ero sul lungomare non in piscina - ma x 25 anni le mie 5/6 orette al giorno le ho fatte

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Mon Nov 28, 2011 10:30 am

    ...allora abbiamo fatto una staffetta 2x25 (anni), i primi te, i secondi io, solo che ora, dopo la virata dei 50 (anni), già mi pare un miracolo fare 5/6 km invece di orette al giorno...

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Fri Dec 09, 2011 7:41 am

    .....allora dopo breve assenza vi aggiorno su quello che avrei deciso di fare, grazie anche ai vostri suggerimenti:
    - phono: il giradischi rimane (ovviamente), mentre per il braccio andrei sull'ikeda 407 da 12 pollici e per la testina sulla lyra titan, il pre phono rimane l'ar reference phono 2 (anche se al momento sto provando anche l'ar ph 8), salvo sentire l'ayre px-r, se mai uscirà;
    - cd: proverò a sentire nel mio impianto l'ar reference cd 8, se mi convince lo sostituisco all'ayre c-5xe;
    - digitale: rimane così;
    - amplificazione: rimane così, ma sempre col pensiero di provare in futuro l'accoppiamento delle ml con finali ancora più potenti, con a monte magari un pre a valvole;
    - diffusori: rimarranno le clx (a questo punto credo a lungo);
    - cavi: si vedrà via via dopo aver cambiato gli altri componenti;
    - condizionatore di rete: idem;
    - ambiente: chiamerò il tappezziere a mettere le famose tende dietro i diffusori, mio malgrado.
    ...quindi, oltre alle eventuali critiche, chiedo se ora qualcuno di voi più tecnico di me sa dirmi la sua definitiva circa l'interfacciamento ikeda-lyra-ar reference phono 2 e circa l'eventuale uso dello step up: chi ha da dire qualcosa lo faccia ora o taccia per sempre!
    grazie, ciao!

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  pluto on Fri Dec 09, 2011 10:40 am

    Eccellente scelta che condivido

    La Titan va da Dio sia con step up sia con stadio attivo. Inizierei a provarla con il Ref 2. Io mi farò prestare dopo le feste uno step up Lyra che sarebbe la logica scelta come interfacciamento nel caso si optasse x l'ingresso MM del Ref.
    Poi vi farò sapere le mie impressioni

    ****

    Sulla parte digitale invece oggi come oggi forse spingerei più sul miglioramento liquido, ma provare non fa sicuramente male anzi...

    Ciao
    Gian

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Fri Dec 09, 2011 12:39 pm

    ...grazie! sul cd immagino tu intenda: inutile investire ulteriormente su una tecnologia diciamo così declinante, infatti semmai pensavo a un classico cambio usato contro usato quasi senza esborsi... per la liquida invece a me l'accoppiata mac book air+micromega aria air dream sembrava ottima (non foss'altro per l'eliminazione dei cavi...), ma forse sottovaluto le differenze fra i convertitori... avevi qualche idea in mente?

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  pluto on Fri Dec 09, 2011 1:02 pm

    Esatto, hai capito perfettamente il mio pensiero. Ovviamente molto dipende anche dal quantitativo di dischetti che possiedi e dal tuo desiderio o meno di ripparli o di continuare ad ascoltarli nel modo tradizionale
    Ti confesso che uso il Cd player molto meno ultimamente

    Non conosco il Micromega quindi non ti posso dare alcun giudizio

    Spingerti quello che ho io, mi sembrerebbe banale e scorretto ovviamente. In generale sarei x macchine di derivazione Pro e i nomi sono sempre quelli
    Apogee, Weiss, MBS, DCS x incominciare ma ce ne sono diversi altri

    Sicuramente potresti anche valutare dei lettori molto moderni che consentano l'interfacciamento diretto con la liquida da PC/Mac. Ma non so poi quanto duttili e pratici effettivamente essi siano.
    Su questi ultimi sarei curioso ma non ho alcuna esperienza in merito.

    Per me se una cosa non è pratica, allora non mi attrae. Ed è la ragione x cui la liquida attraverso il mio Elgar + pennetta seppur di ottimo livello qualitativo, mi ha indotto a prendere un convertitore dedicato 100% alla liquida. Ma i DCS sono difficili da settare e la cosa richiede molto tempo ed esperienza ed è la ragione principale x la quale leggo spesso molte critiche anche su questo forum da gente che non ha capito un cass (incluso i loro rivenditori)

    carloc
    moderatore
    moderatore

    Numero di messaggi : 12005
    Data d'iscrizione : 2011-07-27
    Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Scooterista)

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  carloc on Fri Dec 09, 2011 1:36 pm

    tomwaits wrote:...grazie! sul cd immagino tu intenda: inutile investire ulteriormente su una tecnologia diciamo così declinante, infatti semmai pensavo a un classico cambio usato contro usato quasi senza esborsi... per la liquida invece a me l'accoppiata mac book air+micromega aria air dream sembrava ottima (non foss'altro per l'eliminazione dei cavi...), ma forse sottovaluto le differenze fra i convertitori... avevi qualche idea in mente?


    Puoi sempre usare, come faccio io, l'Air collegato a un DAC e lo comandi con un iPhone/iPad tramite l'app Iremote.

    Carlo


    _________________
    Rem tene verba sequentur

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Fri Jan 27, 2012 4:37 pm

    ...a proposito della sezione digitale, ecco il mio nuovo colpo di fulmine (e presto di testa presumo):

    [img][/img]

    già prenotato per prova non appena arriverà da queste parti!

    ok, va sentito, e il prezzo è catastrofico, ma le funzioni:

    CES & THE Show 2012 • Hot Product

    Audio Research has taken its first step into the streaming age with the Reference DAC (around $15,000 when shipping), which the company has subtitled "Digital Media Bridge." It incorporates not only separate USB inputs for iPod and high-speed links from computer but wired and wireless Ethernet -- it has an antenna sticking up at the back -- alongside Internet radio and conventional digital inputs. You can set it up and select sources via its 3 1/2" TFT display and upsample incoming signals to 176.4kHz or 192kHz. You can also play high-resolution .WAV and .AIF files directly from a thumb or hard drive -- no computer necessary.
    The Reference DAC is still a tube product and has the same analog stage and power supply as the Reference 5 SE line stage, but the fact that you can stream from a UPnP or DLNA media server and access music from the Internet make it quite a radical departure for the company -- and quite possibly the first product of its kind with an ultra-high-end pedigree.
    Also on display -- and in use -- for the first time were the Reference 5 SE line-stage preamp (top) and Reference Phono 2 SE phono stage ($12,995 each), both sporting the latest Audio Research cosmetics, not to mention their innards. And, yes, complete upgrades -- circuit and cosmetics -- will be available for Reference 5 and Reference Phono 2 owners.
    © The Audio Beat • Nothing on this site may be reprinted or reused without permission.



    vostri commenti?


    flavio@sanders
    JuniorMember
    JuniorMember

    Numero di messaggi : 373
    Data d'iscrizione : 2011-07-20

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  flavio@sanders on Fri Jan 27, 2012 5:36 pm

    tomwaits wrote:
    ....................
    ....................
    ....................
    © The Audio Beat • Nothing on this site may be reprinted or reused without permission.



    vostri commenti?


    Sì, ti è sfuggita l'ultima riga del testo che hai riutilizzato
    scherzo naturalmente...

    Ciaoo, Flavio


    _________________
    http://www.diraclive.eu http://www.sanderssoundsystems.eu

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Fri Jan 27, 2012 6:01 pm


    Ospite
    Guest

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  Ospite on Fri Jan 27, 2012 6:23 pm

    tomwaits wrote:.....col mio impianto of course:


    - sorgente analogica: TW ACUSTIC RAVEN ONE con relativo braccio, testina DENON DL 103 sa;
    - pre phono: AUDIO RESEARCH REFERENCE PHONO 2;
    - sorgente digitale: AYRE C-5XE;
    - convertitore: MICROMEGA ARIA AIRDREAM;
    - premplificatore: AYRE KX-R;
    - finali: AYRE MX-R;
    - diffusori: MARTIN LOGAN CLX;
    - condizionatore di rete: TRASPARENT POWERBANK 8;
    - cablaggio: TRASPARENT CABLE REFERENCE.


    Quando avrò imparato a inserire le immagini le metto, per ora bentrovati!


    Già che c'eri......hai mai pensato al convertitore AYRE? Ne parlano un gran bene....

    tomwaits
    Member
    Member

    Numero di messaggi : 49
    Data d'iscrizione : 2011-11-13
    Età : 56
    Località : firenze

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  tomwaits on Fri Jan 27, 2012 6:32 pm

    in effetti ci avevo pensato, e l'ho anche sentito, ma poi ho preferito il micromega che è wireless e non mi è sembrato inferiore, certo se poi arriva ar e cala l'asso, la tentazione ti viene...

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  pluto on Sun Jan 29, 2012 2:10 pm

    Ma sei sicuro che sia un asso?
    Magari sbaglio ma a me sembra un prodotto che raggruppa diverse cose insieme che non sono proprio necessarie ma che fanno lievitare i costi a dismisura.

    Ti illustro le mie perplessità:

    1) è un DAC apparentemente normale a cui è stato aggiunto un HD interno e l'antenna x collegamenti wireless ed Ethernet

    2) mi sembra che la filosofia sia quella di evitare l'utilizzo del PC, cosa cui personalmente sono contrario, in quanto il PC o MAc nel mio caso, offre una flessibilità che nessuna macchina singola di questo tipo potrà mai avere. Senza parlare dello schermo. Quindi il computer ci vuole assolutamente almeno x me.

    3) Si è legati all'HD interno e sicuramente te lo fanno pagare un botto. Con 500 euro ti compri un WD da 6 TB configurabile come preferisci e collegabile con un cavetto in dotazione

    4) se capisco bene anche il software player non è modificabile, mentre sul computer uno usa quello che preferisce.

    A prescindere da come suonerà la parte DAC, penso che la flessibilità della soluzione tutta esterna e separata e le possibilità praticamente infinite di personalizzazione siano comunque un jolly al quale non mi sentirei di rinunciare. Ho la sensazione che ti facciano pagare molto caro quello che serve fino ad un certo punto

    Ovviamente mia opinione personale e trascurabile.
    Ciao

    Zakkmendy
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 603
    Data d'iscrizione : 2012-01-03
    Età : 30
    Località : Brianza

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  Zakkmendy on Mon Jan 30, 2012 2:34 am

    pluto wrote:Con 500 euro ti compri un WD da 6 TB configurabile come preferisci e collegabile con un cavetto in dotazione

    Con 270 euro la mia ragazza mi ha regalato il WD TV live hub.

    1) è un lettore multimediale che legge tutto
    2) ha un tera per archiviare musica, film e foto
    3) si collega alla rete e perciò al pc senza usare fili. per trasferire i dati è comodo
    4) il pc lo vede come hdd esterno
    5) ho creato una cartella condivisa sul pc che il WD può vedere e leggere i file contenuti in streaming
    6) posso riprodurre la musica e i film dentro il pc facendo semplicemente "riproduci con wd"
    7) l'interfaccia è veramente bella e questa scatoletta non ha mai rallentamenti o inchiodamenti
    8) ha anche le radio...quelle americane. io ascolto quelle rock e non c'è confronto con quelle italiane. Trasmettono rock vero, mica i gruppetti mosci di virgin
    9) posso vedere le foto, tramite app, sul mio cellulare ovunque io sia
    10) non c'è bisogno sempre del pc, e comunque averlo proiettato sulla tele per i miei gusti è più comodo. Divano, telecomando e grande goduria...ehhehe. e poi tramite app il mio Nexus s diventa telecomando.
    10)...mi fermo qui Embarassed

    é veramente ottimo.
    Io lo consiglio vivamente.
    E poi la qualità audio posso dire che è ottima.

    Se a qualcuno può interessare e vuole comprarlo fisicamente conviene alla fnac. oggi l'ho visto messo sullo scaffale di un notissimo negozio di elettronica (prodotto appena arrivato) e il prezzo era più di 300.

    Poi ognuno compra il prodoto più adatto a lui...intanto ti ho messo la pulce nell'orecchio

    pluto
    Moderatore - discobolo

    Numero di messaggi : 21547
    Data d'iscrizione : 2010-10-05
    Età : 58
    Località : Genova

    Re: L'impianto di Tomwaits (sono nuovo di qui e mi presento....)

    Post  pluto on Mon Jan 30, 2012 9:30 am

    si ma quanti TB???

      Current date/time is Wed Dec 07, 2016 9:15 pm