Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Chi l'ha detto che servon tanti W? - Page 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Share

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20

    Re: Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Post  aircooled on Sat Jan 03, 2009 7:20 pm

    quindi la mia idea è sbagliata?
    sbagliata? direi esattamente il contraio

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Post  Il delfino di Air on Sat Jan 03, 2009 7:22 pm

    aircooled wrote:
    quindi la mia idea è sbagliata?
    sbagliata? direi esattamente il contraio

    per fortuna!
    l'unica cosa che volevo aggiungere è che non bisogna mai risparmiare potenza per le casse di piccole dimensioni No No

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Post  aircooled on Sat Jan 03, 2009 7:25 pm

    Il delfino di Air wrote:
    aircooled wrote:
    quindi la mia idea è sbagliata?
    sbagliata? direi esattamente il contraio

    per fortuna!
    l'unica cosa che volevo aggiungere è che non bisogna mai risparmiare potenza per le casse di piccole dimensioni No No
    concordo, contrariamente a quello che comunemete si pensa i mini gradiscono non poco forti correnti


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Post  Dragon on Sat Jan 03, 2009 7:27 pm

    Il delfino di Air wrote:

    quindi la mia idea è sbagliata?



    Credo che Air volesse dire che ragionando per assurdo e senza problemi di costi, avresti ragione, ma visto che è solo ragionando per assurdo,difficilmente
    possiamo arrivare ad avere tanta potenza con anche tantissima qualità, a meno che uno non voglia investire tanti, ma tanti bei soldini!

    Nell'ambito del compromesso, ciascuno sceglie ciò che per lui è meglio.

    Quindi torno a ripetere: Mai dire mai!


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Post  Il delfino di Air on Sat Jan 03, 2009 7:29 pm

    aircooled wrote: concordo, contrariamente a quello che comunemete si pensa i mini gradiscono non poco forti correnti

    infatti, le mie piccole B&W mi chiedono ogni giorno "ma quando arriva il crescendo?"

    Il delfino di Air
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 3640
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Post  Il delfino di Air on Sat Jan 03, 2009 7:30 pm

    Dragon wrote:
    Credo che Air volesse dire che ragionando per assurdo e senza problemi di costi, avresti ragione, ma visto che è solo ragionando per assurdo,difficilmente
    possiamo arrivare ad avere tanta potenza con anche tantissima qualità, a meno che uno non voglia investire tanti, ma tanti bei soldini!

    Nell'ambito del compromesso, ciascuno sceglie ciò che per lui è meglio.

    Quindi torno a ripetere: Mai dire mai!

    effettivamente ho trascurato l'aspetto del costo!
    comunque la sostanza secondo me rimane la stessa: più potenza (di qualità) c'è e meglio è!

    Dragon
    Hi-End Member
    Hi-End Member

    Numero di messaggi : 8562
    Data d'iscrizione : 2008-12-23
    Età : 51
    Località : Pisa (Motociclista)

    Re: Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Post  Dragon on Sat Jan 03, 2009 7:33 pm

    Il delfino di Air wrote:
    Dragon wrote:
    Il delfino di Air wrote:

    quindi la mia idea è sbagliata?



    Credo che Air volesse dire che ragionando per assurdo e senza problemi di costi, avresti ragione, ma visto che è solo ragionando per assurdo,difficilmente
    possiamo arrivare ad avere tanta potenza con anche tantissima qualità, a meno che uno non voglia investire tanti, ma tanti bei soldini!

    Nell'ambito del compromesso, ciascuno sceglie ciò che per lui è meglio.

    Quindi torno a ripetere: Mai dire mai!

    effettivamente ho trascurato l'aspetto del costo!
    comunque la sostanza secondo me rimane la stessa: più potenza (di qualità) c'è e meglio è!


    Si, và bhè, ora smettto se nò un si finisce più!


    _________________
    Ai cavalli mettono i paraocchi...noi li abbiamo a corredo fin dalla nascita.

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Chi l'ha detto che servon tanti W?

    Post  aircooled on Sun Jan 04, 2009 4:30 pm

    (quanto segue è solo teoria applicata alla dura realta, prima di far nascere inutili flambe dico che i migliori ampli che ricordo avevano potenza oscillante tra i 20 e i 40W, in seguito ci torniamo sopra)

    rieccomi qua
    questo mio pensiero si riferisce a un periodo dalla mia vita il quale era del tutto dedicato all'ascolto, in quel periodo vedevo solo diffusori elettrostatici(CLS, STAX, SOUNDLAB, e altri) per questo la mia ricerca sull'ampli poggiava solo sulla richiesta di assoluta qualità, la potenza del resto sarebbe stata del tutto inutile se non addirittura dannosa con certi diffusori
    a quel tempo e a quelle condizioni il pensiero imperante era la ricerca del dettaglio, la sfumatura, l'imperfezione della ripresa, il fraseggio nascosto, quell'impercettibile passaggio, quell'intersecarsi di lievi sfumature e articolazioni di suoni, i colori nascosti, i ............... insomma la spasmodica ricerca dell'impossibile, con certi LP si riusciva a sentire il fruscio dell'aria prodotto dai climatizzatori in studio e furtivamente ripreso dai microfoni, come lo sfrecciare di auto su una autostrada che passava nelle vicinanze di una ripresa live in una Cattedrale francese
    ecco per quel tipo di ascolto i migliori ampli sono quelli di bassa potenza e alta qualità, con conseguente prezzo allineato poi come tutti i periodi della vita......... passano e si comincia a cercare altro
    nel mio caso sono passato di palo in frasca dalla bassa efficenza delle elettrostaiche sono passato a diffusori dinamici importanti e con media efficenza(l'alta efficenza e cosa con cui non trovo accordo) e li son cominciati i dolori, a quel punto il piacere di ascolto non bastava più, anche perche nei termini da me bramanti il dinamico pecca non poco, gli si può chiedere calore e colore, e molto altro ancora, ma nulla può rispetto a quello che un elettrostico riesce ad estrapolare dal segnale( per non aprire una inutile diatriba tra dinamico e elettrostatico diciamo che l'equilibrio offerto da un dinamico è completamente diverso dall'elettrostatico.(punto) )
    una volta presa consapevolezza di questo( non è stato ne facile ne veloce) mi sono dovuto spostare dall'ascolto al tentativo di riproduzione e li son cominciati i dolori, dai medio alti in su non c'erano grossi problemi, diffusori di livello non soffrono molto sulle vie alte anche se pilotati da ampli non propio potenti, ma dal medio basso in giù son drammi con l'elettrostatico in frequenza si scende tranquillamente, ma come pressione siamo molto scarsi, quindi c'è poco da controllare e dirigere, ma sul dinamico qua son cavoli amari, per riprodurre si deve anche spingere i diffusori verso una pressione credibile, è qua che cominciano i problemi, gli ampli di bassa potenza e alta qualità nun c'è la fanno propio, dal medio basso in giù se non hai W e corrente che insieme si danno da fare crolla tutto, compreso il medio alto che soffre di mancanza di ossigeno e si piega su se stesso collassando per prima cosa lo stage, poi comincia progressivamente ad indurirsi, insomma un bel diffusore comincia a somigliare sempre più a una ciofeca, bassi inconsistenti o largamente gonfi o sbrodoloni, medio completamente scollegato dal resto, alti da frittura mista , e cominci a chiederti il perche? del resto ha un superampli, diffusori da capogiro, sorgente fuori da ogni sospetto, cavi.....nun ne parliamo, ma nulla da fare la cosa non funziona
    poi un giorno l'amico ti porta a casa quell'ampli che hai sempre cagato 0 perche ritenuto una merdaccia da giostrai, per chissa quale motivo ti fai convincere a inserirlo nel tuo megasuperblasonato impianto e........ azzo è vero è propio una merdaccia di ampli come avevi sempre sostenuto, lo ascolti per una mezzoretta tanto per compiacere l'amico e poi passi con furia a rimettere il tuo cheers AHHHHH............. senti qua! adesso si che esce musica, senti che alti, senti che setosita, senti che trasparenza, senti che voci vellutate, senti che medio bassi, senti che bass..........i Suspect insomma dai nun c'è sta paragone e l'amico ovviamente ti da ragione, ma comincia a sussurare: tutto come dici, è vero, ma ha me pare che sul basso.........
    ma no dai che dici, senti qua , questi si son bassi, senti come spinge, eppoi guarda come si smuove il padellone, vedi che escurzione da urlo va va nun di cazzate, butta quel cesso di ampli
    l'amico annuisce e chiude li, dopo cena ringrazia per l'ottima serata passata in compagnia, saluta e sparisce in una fitta nebbia
    a quel punto pienamente soddisfatti della lezione impartita all'amico, ci si avvia a letto pieni di orgoglio e soddisfazione per l'impianto che abbiamo, ma nel bel mezzo della motte ci accorgiamo che non si riesce a prendere sonno, è come se qualcosa non andasse, ma nun si riesce a mettere a fuoco cosa, e il peggio è che la cosa prosegue anche nei giorni seguenti, qualcosa nun quadra, ma non riusciamo a capire cosa, perche????
    perche non c'è cosa più difficile che riuscire ad ammettere che forse le nostre convinzioni potrebbero avere una falla da qualche parte
    nel nostro caso, l'amico non aveva tutti i torti, si quell'ampli da 200W era una cosa schifosa in confronto al nostro da 40, un pò su tutto, anzi direi propio su tutto, meno che sul fattore potenza, esso nonostante fosse una ciofechetta riusciva a controllare meglio la zona pià gravosa, quella che va dal medio basso in giù, quella zona in cui la timbrica conta poco, la stage idem, la velocità riidem, insomma quella zona grigia di ogni impianto a cui la maggioranza di noi riserva poche se non nessuna attenzione, peccato che quella zona morta incida indirettamente e pesantemente su tutto il resto della gamma di riproduzione
    fantasia?
    forse
    ma a me è successo più o meno cosi
    il mio finale era un classè DR3VHC (40W)e l'amico aveva un vecchio BEL da 200 W
    a me l'amico apri occhi e orecchie, a voi nun so
    continua................


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

      Current date/time is Sat Dec 10, 2016 9:23 pm