Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Maria Callas - Pagina 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Maria Callas


Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9116
Data d'iscrizione : 15.07.09

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Luca58 il Mer Set 12 2012, 22:13

@Pazzoperilpianoforte ha scritto:

Tenendo però ben presente che Pavarotti è tenore contraltino e Don Giovanni basso cantante... Maria Callas - Pagina 2 625723

Ripeto due modi diversi di ascoltare e considerare l'opera, credo. Maria Callas - Pagina 2 285880

Ovviamente mi riferivo all'atteggiamento del personaggio. Maria Callas - Pagina 2 285880 Quanto agli acuti citati, io proprio questi problemi non li sento; per me il finale di Caro nome della Callas e' inarrivabile.

Sappiamo comunque bene che, competenze tecniche a parte nelle quali sei imbattibile, abbiamo due visioni dell'opera diametralmente opposte...Maria Callas - Pagina 2 650957
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Mer Set 12 2012, 23:10

@Luca58 ha scritto:
Quanto agli acuti citati, io proprio questi problemi non li sento; per me il finale di Caro nome della Callas e' inarrivabile.
...

Secondo me la vera domanda è, e lo dico senza alcuna spinta polemica, quindi senza volere offendere nessuno: questi difetti ci sono ed io non sono in grado di riconoscerli, oppure io non li sento perché non ci sono e gli altri sbagliano nel loro giudizio? Esiste anche una terza posizione: ci sono, io li sento, ma per me non sono rilevanti.

Per quanto riguarda la soddisfazione di ascoltatore di ciascuno di noi, la risposta a questa domanda è irrilevante.

Per quanto riguarda un giudizio obiettivo su quella esecuzione della Callas (ma su qualunque interpretazione), secondo me la risposta è rilevante, anzi è fondamentale.

Tutto sta a vedere, secondo me, se ci interessa porcela. E qui ognuno segue giustamente la sua strada...ma se questa domanda non desideriamo porcela, e accettiamo l'assoluta soggettività del giudizio artistico, allora poi occore tenere ben presente che ogni affermazione su qualsivoglia artista - comprese le nostre - non sfuggono dall'arbitrario e non possono essere considerate né vere, né false.

Io invece credo che un vero o un falso esistano anche in arte. Siano un vero ed un falso sfumati, non sempre assoluti, ma nemmeno inesistenti.


Ultima modifica di Pazzoperilpianoforte il Gio Set 13 2012, 09:08, modificato 2 volte


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Mer Set 12 2012, 23:15

@Rob ha scritto:
@PPP: per quanto riguarda la serie ARTS ho trovato questo http://www.amazon.it/Lyric-Coloratura-Maria-Callas/dp/B000A5ESQW/ref=sr_1_25?s=music&ie=UTF8&qid=1347477205&sr=1-25
...

Tutte le volte che leggi quella sigla "Art" sul remastering di un disco EMI (nella copertina di questo disco in basso a destra), vuol dire che quel CD ha goduto dell'ultimo remastering degli Abbey Road: sei sicuro che se si parte da una registrazione in studio il suono sarà quello migliore possibile in digitale. DEgli altri remaster della stessa EMI diffida fortemente.

Ciao!


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
Rob
Rob
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 614
Data d'iscrizione : 25.08.11
Località : Milano

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Rob il Mer Set 12 2012, 23:18

@Pazzoperilpianoforte ha scritto:

Tutte le volte che leggi quella sigla "Art" sul remastering di un disco EMI (nella copertina di questo disco in basso a destra), vuol dire che quel CD ha goduto dell'ultimo remastering degli Abbey Road: sei sicuro che se si parte da una registrazione in studio il suono sarà quello migliore possibile in digitale. DEgli altri remaster della stessa EMI diffida fortemente.

Ciao!

Ok grazie mille Maria Callas - Pagina 2 972395


_________________
La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere...

SOCRATE 470 A.C. - 399 A.C.
Lino Venturi
Lino Venturi
Member
Member

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 13.09.12

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Lino Venturi il Gio Set 13 2012, 09:30

Salve a tutti, ho scoperto oggi questo forum, arrivo ultimo alla discussione e aggiungo la mia opinione. Quando si parla di certi artisti (come la Callas) l'ascolto deve andare oltre all'aspetto della qualità sonora, quindi sono pienamente d'accordo con chi ha espresso questo con altre parole. Comunque, a mio parere, il livello di certe registrazioni è decisamente accettabile, forse non avrà la dinamica del digitale di oggi ma la resa mi sembra senza problemi e ribadisco che il pregio di queste registrazioni non sta nell'alta fedeltà. Ci sono opere complete di riferimento che vanno ascoltate: Tosca del 1953 (De Sabata-Scala), Gioconda 1959 (Votto-Cossotto-Cappuccilli- Scala, stereo, opera registrata anche nel 1952 con mezzi vocali al massimo, ma meno hi-fi); di "Norma" ne esistono due in studio, la migliore dal punto di vista sonoro è del 1960 (Votto-Corelli-Ludwig-Scala), ma ci sono live in cui la Callas da molto di più. Madama Butterfky, (Karajan-Gedda-Scala). Lucia di Lammermoor (due edizioni 1959 con Ferruccio Tagliavini, Cappuccilli Serafin e 1953, Di Stefano-Gobbi-Maggio Musicale Fiorentino-Serafin e altre live, una con Karajan) e tante altre. La Naxos ha ristampato alcune opere con sensibile miglioramento del suono, che per alcune edizioni EMI (a mio avviso) era già buono.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da pluto il Gio Set 13 2012, 09:34

Benvenuto Lino e grazie x il tuo contributo

(ps metti un avatar)

Ciao sunny

Ps mi voglio riascoltare il cofanetto del Rigoletto, fonte della discussione tra Vito e Luca... è parecchio che non lo sento
Lino Venturi
Lino Venturi
Member
Member

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 13.09.12

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Lino Venturi il Gio Set 13 2012, 10:04

Ho risposto d'impulso alla questione "Callas" poi ho letto alcune risposte di altri membri e mi rendo conto di non aver aggiunto niente di nuovo. Desidero complimentarmi con Vito Buono per il suo punto di vista obiettivo ed equilibrato.
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Gio Set 13 2012, 11:36

Ciao Lino, grazie del tuo apprezzamento. Embarassed

Il tuo intervento è tutto fuorché inutile: hai completato con le tue registrazioni consigliate la "rosa" delle maggiori interpretazioni della Callas in disco. Fra le registrazioni in studio Gioconda, Madama Butterfly, e la Norma - pur tarda rispetto al momento di migliore forma - con Corelli. E poi la registrazione dal vivo della Lucia con Karajan.

Grazie ancora e benvenuto! Maria Callas - Pagina 2 285880


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9116
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Luca58 il Gio Set 13 2012, 16:39

@Pazzoperilpianoforte ha scritto:

Secondo me la vera domanda è, e lo dico senza alcuna spinta polemica, quindi senza volere offendere nessuno: questi difetti ci sono ed io non sono in grado di riconoscerli, oppure io non li sento perché non ci sono e gli altri sbagliano nel loro giudizio? Esiste anche una terza posizione: ci sono, io li sento, ma per me non sono rilevanti.

Mah... Io non sono un musicista professionista insegnante di canto lirico; solo in quel caso potrei sbilanciarmi su questo aspetto in modo autorevole (e questo vale anche per la critica ufficiale; Modigliani docet).

Da profano amante del canto "serio", posso dire, come "chiacchiere da bar", che io non ho notato difetti nella Gilda della Callas; anzi, in Caro nome, come ho gia' detto, trovo che le ultime note siano tra il sublime e l'eccelso e che ti portino in Paradiso a differenza di molte altre versioni che ho sentito/posseduto. Cosa vuol dire questo? Che nessuna nota della Callas e' imprecisa nelle sue registrazioni? Non lo posso certo dire; posso solo dire che l'interpretazione globale della cantante per me e' eccellente perche' mi arriva al cuore. In certi casi (e in questo senso sono state mosse molte critiche in questa versione del Rigoletto anche a Di Stefano, a Gobbi e perfino a Serafin santa ) l'interpretazione ha mostrato alcune caratteristiche che sono state definite limiti ma che nell'ottica dell'opera per me rappresentano un valore aggiunto (es. Gobbi stanco etc., quando e' proprio quella velatura che rende al massimo la voce addolorata di un padre che soffre per la figlia) .

Le voci non sono strumenti musicali e una voce perfetta ma inespressiva nell'opera lirica (e sottolineo nell'opera lirica), secondo me, ha un valore inferiore (vedasi Pavarotti, Sutherland etc.).

Quindi le mie risposte alle tue domande sono: "e' possibile che non sia in grado di riconoscerli" ma "secondo me non li sento perche' non ci sono"; in ogni caso, visto il risultato finale, "anche se ci fossero non me ne importerebbe" perche' hanno contribuito a raggiungere il livello massimo. Maria Callas - Pagina 2 285880

Della serie: "Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior". Laughing


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 20674
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da carloc il Gio Set 13 2012, 20:37

@pluto ha scritto:
(ps metti un avatar)


Maria Callas - Pagina 2 704751


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Gio Set 13 2012, 21:29

@Luca58 ha scritto:...
Le voci non sono strumenti musicali e una voce perfetta ma inespressiva nell'opera lirica (e sottolineo nell'opera lirica), secondo me, ha un valore inferiore (vedasi Pavarotti, Sutherland etc.).
...

In realtà la questione è molto più complessa. Dal seicento a Donizetti e Bellini la voce umana è stata utilizzata in opera proprio come strumento musicale più che perfetto, perché perfetta come suono e perfetta come espressione, perché poggiata su un testo poetico. In epoca barocca la voce era considerato "lo strumento" su cui tutta l'orchestra doveva modelarsi, soprattutto gli strumenti ad arco.

E' solo con Verdi che si comincia a teorizzare come in alcuni ruoli alcune voci di bellezza non canonica possano essere però efficaci. Ad esempio per Lady Macbeth Verdi pensava ad una voce scura e grifagna come quella della Callas o della Verrett (lo si evince dall'epistolario), ma non ad una cantante che non sapesse cantare. Per la Gilda del Rigoletto, nell'epistolario Verdi disse che era parte che andava suonata, più che cantata. Questo solo per fare alcuni esempi.

In realtà il concetto che voci prive di alcune caratteristiche tecniche fondamentali possano essere valide in opera in virtù solo del loro accento è una creazione tutta novecentesca, quindi di un periodo molto posteriore all'estetica in cui queste opere sono nate. Questo certo non vuol dire che è una opinione che non si possa avere: solo che secondo me quando si ascolta un'opera il gusto giusto per rappresentarla non può prescindere da quello dell'estetica che l'ha prodotta.

Non è poi assolutamente vero che Pavarotti e la Sutherland erano inespressivi. Ci sono opere in cui non sono adeguati (come la Callas ed altri cantanti lo sono in altre opere) ed opere in cui sono adeguatissimi. Anche lasciando da parte il Rodolfo della Boheme che a te non piace, definire inespressivo il Rodolfo della Luisa Miller di Pavarotti, il suo Canio dei Pagliacci, il suo Arturo dei Puritani, il suo Fernando della Favorita, il suo Arnoldo del Guglielmo Tell (solo per fare degli esempi universalmente noti) è privo di fondamento. Ed anche la Sutherland, sarà stata inespressiva quando cantava Traviata o Leonora, perché il tipo di fraseggio di Verdi le è sempre stato fondamentalmente estraneo: ma quando cantava l'Alcina di Haendel, l'Elvira dei Puritani, la Maria della Figlia del Reggimento, la Lucia di Lammermoor, o l'Esclarmone di Massenet non era inespressiva proprio per nulla. Insomma, io penso che per bollare un cantante come inespressivo bisognerebbe prima tener conto di tutto il repertorio da lui/lei cantato, anche se è un repertorio che magari non ci interessa. Perché se anche non ci interessa, non è detto che non esista. E se questo repertorio esiste, ed è stato ben espresso dal cantante, quel cantante non è inespressivo.

Ma se anche fosse vero (e non lo è) che in tutto il repertorio da loro cantato Pavarotti e la Sutherland fossero inespressivi, non si tratta mica dei soli cantanti di magnifica voce ed ottimo canto mai esistiti. Renata Tebaldi, Leontyne Price, Montserrat Caballé, Christa Ludwig, Renata Scotto, Franco Corelli, Carlo Bergonzi, Alfredo Kraus, Tito Schipa, Caruso, Mac Neil, Bruscantini, Pasero, Pinza, Ramey (solo per fare qualche esempio) tutti vocalmente eccellenti cantanti erano tutti inespressivi? Non credo. Quindi non mi sembra un obbligo avere limitazioni vocali per essere espressivi. Ed allora a cantante espressivo ma mal-cantante preferisco cantante espressivo e ben-cantante. Che poi mi sembra lapalissiano.

Riguardo al discorso "io non sento i difetti, ma se li sentissi non mi peserebbero", io credo che non si può sapere cosa ci pesa finché non se ne diventa consapevoli Maria Callas - Pagina 2 285880 . Altrimenti stiamo facendo metafisica. E' come se uno a cui non interessa l'Hi-Fi mi dicesse: "non so cosa sia un cattivo suono, ma se anche lo riconoscessi non me ne importerebbe nulla". Io credo che il riconoscere un cattivo suono, invece, sia il primo vero passo per cominciare a detestarlo, e appassionarsi all'Hi-Fi. Non credo nemmeno che per sapere di canto occorre essere docenti e musicisti: il pubblico settecentesco era perfettamente in grado di riconoscere un virtuoso da una mezza calzatta, ma non tutti insegnavano canto. Purtroppo la nostra abitudine ad un canto moderno non artistico fa si che la cosa non si possa dire anche per l'oggi, ma è solo un discorso di orecchio, non di diploma di conservatorio. Ci sono ad esempio molti direttori d'orchestra che non hanno alcun orecchio per i cantanti, ma magari sono eccellenti direttori. Io non so suonare il violino, ma se il violinista stride all'acuto o forza, me ne accorgo subito.

Io ho un preciso parere su questo Rigoletto di Serafin con Callas, Gobbi e Di Stefano, ma evito di manifestarlo per non dispiacere a coloro ai quali piace. Ma per me siamo molto lontani dalle incisioni di riferimento, pur senza poter dichiararla cattiva.

Tutto questo detto non per aver ragione ma per esprimere le mie opinioni in maniera compiuta. Anche perché se in arte è tutto relativo, né io né Luca abbiamo ragione. Se invece in opera esiste un oggettivo, allora è difficile stabilire quale sia a meno che non si sia faccia a faccia e con i dischi alla mano e un impianto acceso.

Soprattutto come ho detto più sopra è giusto che ogni ascoltatore sia soddisfatto di quello che gli aggrada, questa è l'unica cosa non contestabile da chicchessia. Maria Callas - Pagina 2 285880


Ultima modifica di Pazzoperilpianoforte il Gio Set 13 2012, 23:03, modificato 2 volte


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
Rob
Rob
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 614
Data d'iscrizione : 25.08.11
Località : Milano

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Rob il Gio Set 13 2012, 22:11

@Lino Venturi ha scritto:Ho risposto d'impulso alla questione "Callas" poi ho letto alcune risposte di altri membri e mi rendo conto di non aver aggiunto niente di nuovo. Desidero complimentarmi con Vito Buono per il suo punto di vista obiettivo ed equilibrato.

Benvenuto Lino sunny
Grazie per il contributo e la completezza dei tuoi utili suggerimenti sunny sunny


_________________
La vera saggezza sta in colui che sa di non sapere...

SOCRATE 470 A.C. - 399 A.C.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da pluto il Ven Set 14 2012, 07:48

Anche PPP mi sembra tornato in forma.. Laughing Laughing
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 20674
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da carloc il Ven Set 14 2012, 08:03

@pluto ha scritto:Anche PPP mi sembra tornato in forma.. Laughing Laughing


Da cosa l'hai capito? Dalla lunghezza dei suoi post?........ Maria Callas - Pagina 2 775355 Maria Callas - Pagina 2 775355 Maria Callas - Pagina 2 775355


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9116
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Luca58 il Ven Set 14 2012, 09:15

@Pazzoperilpianoforte ha scritto:
In realtà la questione è molto più complessa.
.
.
.

Forse non mi sono espresso bene nel tentativo di risponderti; non e', ovviamente, che io consideri un pregio il cantare male perche' gli errori di canto aggiungono fascino... Maria Callas - Pagina 2 650957 Ne' ho mai pensato che la Price o gli altri che hai citato non siano vette della lirica! Oltretutto io non sono un melomane perche' ritengo che non tutto il repertorio lirico sia eccezionale per cui molti autori, seppur importanti dal punto di vista storico, non li ascolto. Anche in Mozart, d'altra parte, accanto a capolavori assoluti, c'e' una vasta parte di produzione che e' certamente inferiore, magari scritta di mestiere per una festa per portare a casa due soldi.

Tu invece hai una conoscenza approfondita della lirica nel suo insieme e quindi sei portato ad apprezzare anche quello che io non apprezzo perche' puoi tenere conto di molti piu' fattori di me. Mi accadeva anche con la mia insegnante di pianoforte, che cercava inutilmente di farmi apprezzare alcune composizioni di Bach che per me erano troppo "matematiche" ed "automatiche" per appassionarmi.

Comunque non esiste il problema che io mi offenda perche' tu hai una visione molto negativa di qualcosa che io amo (facciamo pari col Rigoletto di Kubelik... Maria Callas - Pagina 2 650957 ): in queste cose io rispetto le opinioni di tutti ed anzi ritengo che sarebbe molto noioso se tutti pensassimo le stesse cose.

Ribadisco comunque che, non essendo un insegnante di canto lirico, puo' darsi che la mia opinione sulla Gilda della Callas abbia delle falle, ma il mio orecchio, finche' mi funziona, in genere mi ha tradito poco. Maria Callas - Pagina 2 285880


Ultima modifica di Luca58 il Ven Set 14 2012, 09:20, modificato 2 volte


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9116
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Luca58 il Ven Set 14 2012, 09:17

@pluto ha scritto:Anche PPP mi sembra tornato in forma.. Laughing Laughing

Maria Callas - Pagina 2 704751 Finche' mi da' torto vuol dire che e' in forma perfetta! Maria Callas - Pagina 2 650957 Laughing


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Ven Set 14 2012, 09:29

@Luca58 ha scritto:...
Ribadisco comunque che, non essendo un insegnante di canto lirico, puo' darsi che la mia opinione sulla Gilda della Callas abbia delle falle, ma il mio orecchio, finche' mi funziona, in genere mi ha tradito poco. Maria Callas - Pagina 2 285880

Bada bene: io non ragiono in termini di falle o non falle nei riguardi della tua opinione sulla Callas. E' solo che io sono un analitico ed un pignaccoloso, quindi tendo a tagliare sempre i fenomeni in mille aspetti, e a guardarli da tutte le angolazioni. E' proprio il mio cervello che funziona così. E quindi non tendo mai ad avere visioni del tipo bianco/nero ma in genere molto stratificate, relativizzate e sfumate. Quindi quando parlo di opera con chi ha opinioni molto polarizzate tendo sempre a mostrargli il lato opposto della medaglia. Quando anche io mi innamoro di una prestazione, tendo sempre a vederne anche i limiti, e sono sempre disposto a rivalutarla al confronto di prestazioni nuove magari migliori. Non sono un conservatore in fatto di opinioni, tendo al contrario ad essere "progressista".

Comunque Haendel non ha solo una importanza storica all'interno dell'opera lirica: è uno dei più grandi compositori di tutti i tempi e ha composto opere degne di stare al pari delle maggiori di Verdi o Puccini, forse ancora più in alto. Stesso dicasi per varie opere di Bellini e Donizetti (ma qui con Verid siamo al pareggio).

Poi certo molte opere giovanili di Mozart sono opere di apprendistato... ma francamente tra Idomeneo, Ratto del Serraglio, Don Giovanni, Nozze di Figaro, Così fan tutte, Clemenza di Tito, Flauto magico..... insomma non era proprio un meschinello. E non è che poi tutte le opere di Verdi siano capolavori, anche lì di paccottiglia negli anni giovanili ce n'è in abbondanza... In termini di valori assoluti, nella storia dell'opera a mio parere Haendel e Mozart battono tutti i successivi, per complessità di analisi psicologica dei personaggi e per qualità musicale, anche se per quanto riguarda Haendel ce ne stiamo rendendo conto solo negli ultimi anni.

Senza poi contare che ci sono molti autori di cui poco si sa - a livello di grand epubblico - che hanno realizzato opere straordinarie. In questi giorni ho ascoltato la Didone di Cavalli (anno composizione 1641): direttore Christie, protagonista Anna Bonitatibus. Ebbene opera di una grandezza fantastica, e di una tragicità degna del miglior teatro greco. Un'opera come la Walchiria di Wagner non è degna nemmeno di appartenere allo stesso genere musicale, secondo me... eppure il tempo aveva dimenticato quest'opera, solo perché già nel secondo seicento era considerata "vecchia" perché i gusti espressivi erano cambiati. Ma questo non la rende un'opera brutta, anzi è un indiscutibile capolavoro.

Stesso dicasi dell'Otello di Rossini, molto molto più bello - soprattutto nel terzo atto - dell'Otello verdiano che lo mandò nel dimenticatoio. La storia a volte seleziona anche per mode e stili, non per qualità assoluta. A volte scompaiono opere che se lo meritano, altre volte scompaiono autentici capolavori solo perché il pubblico cambia gusti...

Ma non sono uno che si sente in dovere di frequentare tuto il repertorio: per esempio, a parte le bruttissime opere di galera di Verdi (a parte Nabucco e in parte Ernani), trovo insopportabili Otello, Falstaff, e un polpettone autentico la Forza del destino. Insomma, credo che ognuno della storia dell'opera scelga le estetiche, e quindi le opere, che gli sono più affini. Ma non si può dire che il meglio dell'opera è il secondo ottocento e tutto il resto sono prodotti inferiori... ciò che non piace non piace, ma l'opera ha prodotto capolavori lungo tutti i 300 anni e spiccioli della sua storia.


Ultima modifica di Pazzoperilpianoforte il Ven Set 14 2012, 12:03, modificato 1 volta


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9116
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Luca58 il Ven Set 14 2012, 12:02

@Pazzoperilpianoforte ha scritto:

Bada bene: io non ragiono in termini di falle o non falle nei riguardi della tua opinione sulla Callas. E' solo che io sono un analitico ed un pignaccoloso, quindi tendo a tagliare sempre i fenomeni in mille aspetti, e a guardarli da tutte le angolazioni. E' proprio il mio cervello che funziona così. E quindi non tendo mai ad avere visioni del tipo bianco/nero ma in genere molto stratificate, relativizzate e sfumate. Quindi quando parlo di opera con chi ha opinioni molto polarizzate tendo sempre a mostrargli il lato opposto della medaglia. Quando anche io mi innamoro di una prestazione, tendo sempre a vederne anche i limiti, e sono sempre disposto a rivalutarla al confronto di prestazioni nuove magari migliori. Non sono un conservatore in fatto di opinioni, tendo al contrario ad essere "progressista".

Comunque Haendel non ha solo una importanza storica all'interno dell'opera lirica: è uno dei più grandi compositori di tutti i tempi e ha composto opere degne di stare al pari delle maggiori di Verdi o Puccini, forse ancora più in alto. Stesso dicasi per varie opere di Bellini e Donizetti (ma qui con Verid siamo al pareggio).

Poi certo molte opere giovanili di Mozart sono opere di apprendistato... ma francamente tra Idomeneo, Ratto del Serraglio, Don Giovanni, Nozze di Figaro, Così fan tutte, Clemenza di Tito, Flauto magico..... insomma non era proprio un meschinello. E non è che poi tutte le opere di Verdi siano capolavori, anche lì di paccottiglia negli anni giovanili ce n'è in abbondanza... In termini di valori assoluti, nella storia dell'opera a mio parere Haendel e Mozart battono tutti i successivi, per complessità di analisi psicologica dei personaggi e per qualità musicale, anche se per quanto riguarda Haendel ce ne stiamo rendendo conto solo negli ultimi anni.

Senza poi contare che ci sono molti autori di cui poco si sa - a livello di grand epubblico - che hanno realizzato opere straordinarie. In questi giorni ho ascoltato la Didone di Cavalli (anno composizione 1641): direttore Christie, protagonista Anna Bonitatibus. Ebbene opera di una grandezza fantastica, e di una tragicità degna del miglior teatro greco. Un'opera come la Walchiria di Wagner non è degna nemmeno di appartenere allo stesso genere musicale, secondo me... eppure il tempo aveva dimenticato quest'opera, solo perché già nel secondo seicento era considerata "vecchia" perché i gusti espressivi erano cambiati. Ma questo non la rende un'opera brutta, anzi è un indiscutibile capolavoro.

Stesso dicasi dell'Otello di Rossini, molto molto più bello - soprattutto nel terzo atto - dell'Otello verdiano che lo mandò nel dimenticatoio. La storia a volte seleziona anche per mode e stili, non per qualità assoluta. A volte scompaiono opere che se lo meritano, altre volte scompaiono autentici capolavori solo perché il pubblico cambia gusti...

Anche a me piace molto l'opera di Haendel, anche se non la conosco poi molto; per qualche motivo che non riesco a comprendere, pero', la apprezzo molto di piu' se la ascolto in auto... Maria Callas - Pagina 2 921419 Maria Callas - Pagina 2 650957


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Ven Set 14 2012, 12:05

Io in auto non riesco ad ascoltare nulla se non il pop... Maria Callas - Pagina 2 917604

Il problema è che l'operismo di Haendel è ancora più dipendente dal comportamento dei cantanti di quanto accada per il repertorio successivo. E quindi se i cantanti sono anche bravini ma non eccezionali, Haendel non funziona.

PS: scusami, ma mentre postavi stavo aggiungendo 4 righe al mio intervento che nel tuo quote quindi non appaiono... abbi pazienza... Embarassed


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Ven Set 14 2012, 13:42

Due cammei, per fregiare questa discussione....

...il dolore secondo Hanendel:



... e per ritornare in tema, la felicità secondo Bellini, e la Callas:



Maria Callas - Pagina 2 285880


_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9116
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Luca58 il Ven Set 14 2012, 16:11

Se proprio devo trovare un limite alla Callas, assolutamente personale, e' che il timbro della sua voce, per quanto estremamente espressivo, non e' di una bellezza conturbante. Maria Callas - Pagina 2 285880 Embarassed


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
Pazzoperilpianoforte
Pazzoperilpianoforte
Suonologo
Suonologo

Numero di messaggi : 5573
Data d'iscrizione : 12.01.09
Età : 52
Località : Firenze

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Pazzoperilpianoforte il Ven Set 14 2012, 20:37

La voce della Callas era molto costruita in basso, e negli acuti era tendenzialmente secca, seppur molto timbrata. Non er auna voce "spontanea" come quelle di una Tebaldi e di una Price.

A parte però la respirazione non perfetta, infatti presto la voce cominciò a presentare oscillazioni, anche per il repertorio gravoso, la tecnica di emissione era ottima.

Quindi anche quando la Callas emette suoni isolati non belli, sono suoni molto diversi da quelli di chi non sa cantare.

Comunque per me il timbro di una voce non è in alcun modo mai definitivo nel giudizio su di un cantante.

Sul versante della bellezza di suono e della liquidità di vocalizzazione, l'unica vera alternativa alla Amina della Callas è quella della Sutherland dei primi anni '60:



_________________
Vito Buono
__________
Auralic Aries + Auralic Vega + Stax SR-009 + Stax SRM 600 Limited
oppure
Graaf GM-50 rivalvolato Telefunken/Valvo Amburgo/EI KT90 + ProAc D 25
... e tantissima musica!
lizard
lizard
Pop Music Expert

Numero di messaggi : 8878
Data d'iscrizione : 06.11.09
Località : Augusta Taurinorum

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da lizard il Gio Set 27 2012, 14:23

concordo con quanto espresso competentemente da madforpiano/luke:
le edizioni EMI/ART suonano magnificamente e sono assolutamente da avere,anche se in mono.
splendida la confezione: 2 CD + libretto,anche se non c'è una riga in italiano
(ma d'altr'onde non lo era neanche Giacomo Puccini,no?)

Maria Callas - Pagina 2 Callas-butterfly
Massimo
Massimo
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 31628
Data d'iscrizione : 21.06.10
Età : 64
Località : Portici (NA)

Maria Callas - Pagina 2 Empty Re: Maria Callas

Messaggio Da Massimo il Gio Set 27 2012, 19:05

Ho preso questo disco ricordandomi di quanto ne parlava bene PPP. Rolling Eyes
Era questo oppure ho preso un abbaglio? Maria Callas - Pagina 2 999153

"La Tosca"interpretata dalla Divina Maria Callas, Giuseppe DiStefano, Tito Gobbi,Franco Calabrese e Grober Quershsnitt.
Nonostante sia l'edizione originale mono Columbus, è in ottime condizioni, la foderina un po meno, si sente bene ed è un buona registrazione con un ottima dinamica. sunny sunny

Maria Callas - Pagina 2 Tosca-10


_________________
Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito Maria Callas - Pagina 2 Dark_s11Maria Callas - Pagina 2 Firma_11Maria Callas - Pagina 2 Firma_12
Maria Callas - Pagina 2 Buggd111

    La data/ora di oggi è Mer Ott 28 2020, 09:59