Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni


reckca
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 10.06.12

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da reckca il Gio Nov 28 2013, 21:53

@Avian ha scritto:C'è in effetti il rischio pluto di spostare il baricentro del discorso da un'analisi tecnico/artistica ad una ammissione relativa ai gusti, alla bellezza, alla preferenza. Rischio che io ho tentato di esorcizzare con il fatto che a me "oh darling" piace. Mi piacciono anche Hey Jude e tante altre. Con "Imagine" siamo già nel '71, periodo in cui Lennon voleva fortemente discostarsi dal periodo Beatles, ma è un tema che merita un discorso a parte. Per questo ho consigliato la visione del documentario.

Non ho nulla da dire sui gusti altrui. Mai sono intervenuto in tal senso e mai lo farò. Qualcuno può anche postare che sta ascoltando i Gazosa (per intenderci), non dirò mai niente. Massimo rispetto per le diversità di opinioni.
Io intervengo quando ai Beatles si accosta il termine "innovazione", "novità", "rivoluzione". Che i Beatles abbiano suonato ritornelli piacevoli non lo metto in dubbio, ma si sono mai discostati dallo standard del Mersey Beat? Siamo tutti consapevoli di chi e cosa c'era dietro di loro a muovere i fili? Ma questi bei ritornelli sono belli proprio perchè paragonati a chi cercava di non suonarli, ma di spingersi oltre.
Mi spiego meglio ... (lasciamo stare le questioni di droga, alcol etc. , soffermiamoci al dato oggettivo, i Beatles tra l'altro dovevano per contratto essere il volto pulito del rock, per contratto dovevano essere borghesi e conformisti) nel '67 - sempre tenendo conto del bagaglio musicale ereditato dagli anni '50 - stava innovando Syd Barret con la canzone "Astronomy Domine" o stava innovando Harrison con "Lovely Rita"? Che poi Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band penso sia il loro album più riuscito. Ed ancora nel '68 stava innovando (innovare lo stile e l'arrangiamento anni '50 sempre) Jimi Hendrix con la jam jazzistica "Voodoo Chile" o stavano innovando i Beatles con la tenera serenata "Cry Baby Cry" che tuttavia contiene una buona progressione di pianoforte? Nel '66 stavano innovando Beck e Jimmy Page degli Yardbirds con il pezzo cameristico "Happening Ten Years Time Ago" o stavano innovando i Beatles con il rhythm and blues di "Got To Get You Into My Life"? Si può continuare all'infinito.

Come sempre non parlo di bellezza. Io non mi chiedo quale sia la canzone più "bella", o più "fortunata". Loro diedero vita ai "teen idols", su questo aspetto ogni canzone dei Beatles sarà sempre la più fortunata, non c'è partita. La mia analisi ruota attorno l'onnipresente domanda sul perché Beethoven non componesse semplici minuetti. Forse non sapeva farli?
La penso tendenzialmente come te, nonostante diverse cose dei Beatles mi piacevano e mi piacciono, ma solo in quanto orecchiabili e ben congegnate.
Sulla capacità tecnica (tecnica, non compositiva) del quartetto è meglio soprassedere, ne hai menzionato alcuni, ma troppi erano già presenti con qualità enormemente maggiori.
Credo inoltre che la musica che all'epoca preferivo (Iron Butterfly, Vanilla Fudge, Spirit, Quicksilver Messenger Service, Jefferson Airplane, Allmann Brothers, Grateful Dead, Jimy Hendricks, Doors ma anche Flying Burrito Brothers, Buffalo Springfiels, Tim Buckley, Dylan, Chicago Transit Authority, per poi proseguire con altro) poco ha avuto a che fare con i Beatles, e sarebbe nata e cresciuta ugualmente.
Diciamo che i Beatles secondo me sono stati germinali solo per il Britpop il resto sarebbe comunque uscito (almeno quello che a ma piaceva).
Detto questo è innegabile che abbiano fatto la storia ed anche cose belle e molto belle, anche dopo la rottura del gruppo (il concerto per il Bangla Desh lo avrò visto 50 volte).
Tornando in OT, scommetto che si parla della grandezza dei Beatles anche nel loro periodo indiano, vorrei sapere quanti di voi hanno approfondito, quanti hanno provato a fare curiose puntatine verso la musica indiana appunto, la musica araba o africana (per non parlara di quella di casa nostra), se la risposta è pochi si torna a quello che dicevo, quello che è stato un elemento di grande passione, rottura e cultura è diventato per molti anche un grande limite che si evidenzia nell'abulia verso sonorità diverse, anche elettroniche, ricordo che non è solo tumtum (che se ben fatta comunque non disdegno) ma anche Cluster, Tangerine Dream, Kraftwerk per non dimenticare qualche saltello verso Stockausen, Parmegiani, John Cage, Brian Eno, la musica cocreta etc. e chiaramente tutto quello che viene ad oggi.
Mi ripeto, se uno aspetta un nuovo capellone, o gruppo di capelloni, strafatti, idealisti e genialmente liberi di nuovo non c'è nulla, avete ragione tanto vale ascoltare in loop il rock anni 60/70/80 (e consorziati), ma volendo si può provare anche cose nuove ed ugualmente belle (secondo la mia modesta opinione anche molto belle), non venderanno milioni di lp e cd (ma è il mercato che è cambiato, oggi a quelle cifre resistono Madonna ed affini) ma vale la pena perderci un poco di tempo ed approfondire prima di bollare.


RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 29 2013, 13:03

Ognuno giustamente ha la sua opinione, fermo restando che ad inizio carriera nè beatles nè stones erano geni dal punto di vista tecnico (inteso come suonatori di strumenti), resta il fatto che hanno influenzato gran parte di quanto venuto dopo ed hanno introdotto nel rock una originalità compositiva unica nel suo genere. Bisogna però essere musicisti esperti di musica per capirlo appieno).

Molti altri artisti di quei tempi hanno inciso in modo indissolubile sulla musica, oltre ai già citati ce ne sono moltissimi, i kinks, led zeppelin, nice, curved air, ten years after e la lista potrebbe essere infinita. Molti di questi erano meglio tecnicamente di Beatles e Stones. Ma loro sono stati i precursori di tutto quanto, anche se pure loro si sono ispirati a qualcosa che esisteva prima.

Del resto (non vogliatemene per il paragone) anche Beethoven si era ispirato a qualcuno prima di lui, come tutti i più grandi musicisti della storia dell'umanità, e la storia della musica non è stata più la stessa dopo di lui.



_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 848
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da Avian il Ven Nov 29 2013, 14:02

Non so perchè accosti gli Stones ai Beatles. Io spero nell'intervento di un musicista, anche non esperto, per dire quanto Keith Richards fosse al di sopra di Harrison. I Rolling Stones sono stati i legittimi discendenti dei rocker depravati. Loro ne presero l'anima e la portarono avanti combinando blues, jazz, classica. Non c'è alcun legame Beatles-Stones. Gli Stones non facevano canzonette da musica leggera. La canzonetta (bisogna capire bene che quando dico canzonetta non è un giudizio di valore, ma un giudizio relativo allo schema musicale) c'era prima, ci sarà dopo, c'è ancora, ma prima degli Stones non c'era il blues-rock. Rappresentarono una novità sconvolgente nel mondo del Mersey Beat, non appartenevano certo alla swinging London sgargiante dei Beatles. Venivano dai bassifondi, adepti del trittico sesso/violenza/droga. Interpretarono il blues e il rock n roll come musica del corpo, proprio così come nacque e quindi si ispiravano a Berry, Slim Harpo, Dixon. Quando mai la stampa si è messa a perseguitare i Beatles per i loro comportamenti o fattacci mondani ... cmq vabbè è un po' il concetto di rock che non riesco a far capire. I Led Zeppelin, i Nirvana, sono tutti figli loro non certo dei Beatles. Fortunatamente già nel '69 i Beatles non suonavano più dal vivo togliendosi l'imbarazzo di doversi confrontare con una generazione avanti anni luce e recka ha completato il quadro citando tutti quelli che non ho citato io. I Beatles suonavano il rhythm and blues il più bianco possibile, lontanissimo dalla sua creazione originaria, gli Stones invece lo recuperarono così com'era aggiungendo al ritmo sconvolgente, al canto sguaiato, alla liriche oscene la frustrazione giovanile di quella generazione. E' questo il ROCK, e il ROCK non è nato dal qualunquismo né dalla borghesia, ma dal sottoproletariato.

Ora, scopo della discussione era capire che cosa abbiano inventato veramente i Beatles. Eravamo partiti con affermazioni che non lasciavano scampo: hanno inventato il rock n' roll, e abbiamo scoperto che non è così (il rock n' roll è nero non bianco). Hanno inventato la musica leggera, e abbiamo scoperto che non è così (la stessa musica leggera c'era 10 anni prima di loro: Elvis, Buddy Holly, Everly Brothers, Duan Eddy). Hanno inventato la psichedelica, e abbiamo scoperto che non è così (vedi i vari Byrds, Doors, Velvet Underground, tutti arrivati prima). Hanno inventato il blues, e abbiamo scoperto che non è così (il rhythm and blues esisteva già prima del rock n' roll, quindi prima del 1955). Hanno inventato il ritornello, per la ragioni di prima abbiamo scoperto che non è così. Hanno inventato l'avanguardia, quella semmai l'ha inventata Wagner. Ci accorgiamo allora che ciò che hanno inventato recede dal terreno musicale e coinvolge invece il costume, l'aspetto sociale. Amen. Più di così.


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Ven Nov 29 2013, 14:35

@Avian ha scritto:Non so perchè accosti gli Stones ai Beatles. Io spero nell'intervento di un musicista, anche non esperto, per dire quanto Keith Richards fosse al di sopra di Harrison. I Rolling Stones sono stati i legittimi discendenti dei rocker depravati. Loro ne presero l'anima e la portarono avanti combinando blues, jazz, classica. Non c'è alcun legame Beatles-Stones. Gli Stones non facevano canzonette da musica leggera. La canzonetta (bisogna capire bene che quando dico canzonetta non è un giudizio di valore, ma un giudizio relativo allo schema musicale) c'era prima, ci sarà dopo, c'è ancora, ma prima degli Stones non c'era il blues-rock. Rappresentarono una novità sconvolgente nel mondo del Mersey Beat, non appartenevano certo alla swinging London sgargiante dei Beatles. Venivano dai bassifondi, adepti del trittico sesso/violenza/droga. Interpretarono il blues e il rock n roll come musica del corpo, proprio così come nacque e quindi si ispiravano a Berry, Slim Harpo, Dixon. Quando mai la stampa si è messa a perseguitare i Beatles per i loro comportamenti o fattacci mondani ... cmq vabbè è un po' il concetto di rock che non riesco a far capire. I Led Zeppelin, i Nirvana, sono tutti figli loro non certo dei Beatles. Fortunatamente già nel '69 i Beatles non suonavano più dal vivo togliendosi l'imbarazzo di doversi confrontare con una generazione avanti anni luce e recka ha completato il quadro citando tutti quelli che non ho citato io. I Beatles suonavano il rhythm and blues il più bianco possibile, lontanissimo dalla sua creazione originaria, gli Stones invece lo recuperarono così com'era aggiungendo al ritmo sconvolgente, al canto sguaiato, alla liriche oscene la frustrazione giovanile di quella generazione. E' questo il ROCK, e il ROCK non è nato dal qualunquismo né dalla borghesia, ma dal sottoproletariato.

Ora, scopo della discussione era capire che cosa abbiano inventato veramente i Beatles. Eravamo partiti con affermazioni che non lasciavano scampo: hanno inventato il rock n' roll, e abbiamo scoperto che non è così (il rock n' roll è nero non bianco). Hanno inventato la musica leggera, e abbiamo scoperto che non è così (la stessa musica leggera c'era 10 anni prima di loro: Elvis, Buddy Holly, Everly Brothers, Duan Eddy). Hanno inventato la psichedelica, e abbiamo scoperto che non è così (vedi i vari Byrds, Doors, Velvet Underground, tutti arrivati prima). Hanno inventato il blues, e abbiamo scoperto che non è così (il rhythm and blues esisteva già prima del rock n' roll, quindi prima del 1955). Hanno inventato il ritornello, per la ragioni di prima abbiamo scoperto che non è così. Hanno inventato l'avanguardia, quella semmai l'ha inventata Wagner. Ci accorgiamo allora che ciò che hanno inventato recede dal terreno musicale e coinvolge invece il costume, l'aspetto sociale. Amen. Più di così.
Stones e Beatles sono "nati" nello stesso periodo temporale, i primi hanno sviluppato un rock più "proletario" basato sul blues, il secondo basato più sul pop "da ragazzi per bene". Sono stati i due gruppi principali da cui è partito tutto il resto, il che non vuol dire che abbiano inventato qualcosa che prima non esisteva, ma che sono stati i capostipiti di quel modo di suonare e di proporsi.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da pluto il Ven Nov 29 2013, 18:56

Veramente lo scopo del 3D non era tanto un confronto o scambio d'opinioni su Stones e Beatles, anche se lo leggo sempre volentieri

Mi sembrava anche interessante quel discorso di partenza tra nuove generazioni di musicisti e ascoltatori e preferenze dei vecchietti come me, ovviamente legati agli idoli della ns gioventù e così via. Vediamo di non abbandonarlo dopo il match Beatles- Stones
reckca
reckca
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 10.06.12

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da reckca il Ven Nov 29 2013, 19:21

@pluto ha scritto:Veramente lo scopo del 3D non era tanto un confronto o scambio d'opinioni su Stones e Beatles, anche se lo leggo sempre volentieri

Mi sembrava anche interessante quel discorso di partenza tra nuove generazioni di musicisti e ascoltatori e preferenze dei vecchietti come me, ovviamente legati agli idoli della ns gioventù e così via. Vediamo di non abbandonarlo dopo il match Beatles- Stones
Amico,
vecchietto lo dici a qualcun altro, siamo quasi coetanei e quindi ancora molto giovani (finchè corpo e cervello tengono).
PS
Comunque pur non essendo fan di nessuno dei due (io preferivo il nuovo mondo) per quanto riguarda il match il mio voto è RS.
brizzo
brizzo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3780
Data d'iscrizione : 13.02.11
Età : 60
Località : Mestre

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da brizzo il Sab Nov 30 2013, 16:25

se posso dire la mia..........ho scoperto i Beatles a 50 anni passati, sempre considerati cxxxa, i miei idoli erano e sono Led, Hendrix, deep etc.........
Dicevo scoperti grazie ad un amico che mi ha passato il cofanetto in vinile....
posso dire che ascoltandoli oggi, in maniera imparziale sono rimasto sorpreso da quante idee ci sono in quei solchi che avevo sentito in tanti gruppi venuti dopo..........mi pare che questo dimostri che al di la delle capacità musicali ect (non mettiamoci a fare il gioco dei bambini questo è più bravo di quello) ci vogliono idee per lasciare una traccia.........
che ne dite? Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 


_________________
saluti Eddie sunny
Spoiler:
Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Giphy11  Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 775355
brizzo
brizzo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3780
Data d'iscrizione : 13.02.11
Età : 60
Località : Mestre

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da brizzo il Sab Nov 30 2013, 16:32

Sempre secondo me...........
il rock ( ci metto pop blues) ha detto tutto........... Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 
il jazz idem.............. però è in continua evoluzione (italiani in testa) Laughing 
la classica........sono proprio ignorante.... Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 81249 
Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 528114 Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 528114 Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 528114 


_________________
saluti Eddie sunny
Spoiler:
Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Giphy11  Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 775355
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 848
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da Avian il Sab Nov 30 2013, 16:36

Ma non è un gioco di bambini. Capisco che con i Beatles tocchiamo le corde più tenere dei nostri cuori, ma non ci vuole molto a dire chi sia più bravo o meno. Sono un bambino se dico che Hendrix è più bravo di Harrison? E' lapalissiano.
Non so perchè con la classica e il jazz non abbiamo mai perdonato niente a nessuno mentre invece ai Beatles abbiamo perdonato tutto. Mha.


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Dic 02 2013, 15:40

Mi sono un po' "stufato", anche perché secondo me si sta parlando di aspetti differenti, io ho messo il punto sull'aspetto tecnico compositivo del modo di scrivere la musica, aspetto che secondo gli esperti ha visto nei Beatles i capostipiti di un modo differente rispetto a quanto si era visto prima nella musica leggera, mentre da altre parte si fanno valutazioni sulle capacità di suonare, l'orecchiabilità delle melodie e le influenze

Credo che per trovare un compositore che non sia stato influenzato da nessuno, bisogni risalire al primo antenato dell'essere umano che, ha ancora coperto di peli come uno scimmione, ha battuto con un osso o un ramo spezzato su un altro oggetto producendo un suono.... che poi è diventato un richiamo per altri esseri viventi della stessa razza.

D'altra parte nella storia della musica, dai primordi ad oggi, così come in quella della tecnologia, e dell'arte, ci sono stati sempre degli SCALINI che hanno determinato un "prima e dopo"...

Ad esempio il fuoco, la ruota, la polvere da sparo, il telefono, la tv per la tecnologia, per la musica leggera o rock, uno degli scalini più importanti sono stati in Europa proprio Stones e Beatles.

Comunque si potrebbe pensare di aprire un thread proprio su coloro che riteniamo essere gli artisti che hanno rappresentato i cosiddetti SCALINI (prima e dopo) "inventando" o introducendo un nuovo genere in cui sono stati una specie di capostipiti (es il punk, il prog, il reggae, il soul etc etc)

Analoga cosa si potrebbe pensare di fare per i musicisti, coloro che hanno rivoluzionato la tecnica di uso dello strumento o comunque che hanno rappresentato delle importanti modifiche dal punto di vista di utilizzo dello strumento in un certo contesto, senza necessariamente aver "inventato" un nuovo genere musicale. (Es hendrix e clapton con la chitarra, emerson con le tastiere, ian anderson con il flauto etc etc)


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Dic 02 2013, 15:51

@brizzo ha scritto:Sempre secondo me...........
il rock ( ci metto pop blues) ha detto tutto........... Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 
il jazz idem.............. però è in continua evoluzione (italiani in testa) Laughing 
la classica........sono proprio ignorante.... Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 81249 
Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 528114 Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 528114 Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 528114 
Quando un genere musicale, qualunque questo sia, ha compiuto abbondantemente i 50 anni, (il rock oramai ha superato i 60), è difficile che possano nascere cose totalmente nuove, al massimo ci sono delle variazioni ed evoluzioni, ma è quasi impossibile qualcosa di tanto nuovo da rivoluzionare il genere.

Per cui anche gli appassionati del genere tendono un po' a "stabilizzarsi", diventando il fenomeno un aspetto culturale in cui viene in parte meno la "moda", in altre parole si diventa o si resta appassionati di uno o più generi musicali per convinzione e non perché sono di successo. Anche il rock sta passando un po' questa evoluzione, per cui si hanno molte meno novità, sempre meno gruppi che suonano quel genere, ma chi lo fa lo fa per una precisa scelta e non per seguire la moda del momento.

Un eccezione il filone "metal" e derivati che è forse l'unico che ha ancora un certo successo di massa.
Le alternative di grande successo sembrano essere generi come rap. hi-hop, techno e la musica "FM" per teen agers (non è qui la sede per giudicarne la qualità).


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Dic 02 2013, 16:00

@brizzo ha scritto:se posso dire la mia..........ho scoperto i Beatles a 50 anni passati, sempre considerati cxxxa, i miei idoli erano e sono Led, Hendrix, deep etc.........
Dicevo scoperti grazie ad un amico che mi ha passato il cofanetto in vinile....
posso dire che ascoltandoli oggi, in maniera imparziale sono rimasto sorpreso da quante idee ci sono in quei solchi che avevo sentito in tanti gruppi venuti dopo..........mi pare che questo dimostri che al di la delle capacità musicali ect (non mettiamoci a fare il gioco dei bambini questo è più bravo di quello) ci vogliono idee per lasciare una traccia.........
che ne dite? Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 
Dico che hai ragione a pensarlo, ho cercato di darne una motivazione tecnica citando una trasmissione di qualche anno fa che mi ha molto colpito proprio perché esaminava la musica dal punto di vista "tecnico" di scrittura degli spartiti ed in particolare dei "tempi" usati per comporre la musica, aspetti in cui non essendo un musicista sono un profano ma mi hanno sempre interessato.

Comunque quanto di un gruppo o un musicista se ne parla per oltre 50 anni e penso se ne parlerà per altrettanti, significa che ha lasciato ben più di qualcosa, come hanno insegnato prima la musica classica e poi il jazz, blues, folk, country etc, generi già secolari o prossimi ad esserlo.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 848
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da Avian il Lun Dic 02 2013, 16:14

@RockOnlyRare ha scritto:io ho messo il punto sull'aspetto tecnico compositivo del modo di scrivere la musica, aspetto che secondo gli esperti ha visto nei Beatles i capostipiti di un modo differente rispetto a quanto si era visto prima nella musica leggera
Mi dici bene qual era questo documentario, come si chiamava? Voglio vederlo. Sono troppo curioso di capire dagli esperti questo rivoluzionario modo di scrivere la musica. Veramente non sto facendo ironia, sono senza parole. Se me lo dicessi dal vivo io rimarrei esattamente così ------> santa 
Mi interrogo dove siano le novità: uso di papiri invece che comune carta per gli spartiti? Partiture tracciate da bendati? L'uso di parentesi graffe nelle righe? Le particelle per i solisti (bho esistono dal '700)? Magari questo documentario mi illumina e mi fa accorgere della grandezza dei Beatles, chissà può accadere, non escludo niente.

Cmq ora, a prescindere dai programmi televisivi a caccia di audience. A prescindere dagli esperti o espertoni. A prescindere dalle indegnità che dico io e dal mio essere blasfemo. A prescindere dalla miopia o sordità. A prescindere da tutto questo, per combattere la noia di questo discorso, RockOnly sei andato a sentirti gli artisti degli anni '50 che ho citato in precedenza? Può essere divertente giocare a "trova le differenze". santa 


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Dic 02 2013, 16:38

@Avian ha scritto:Mi dici bene qual era questo documentario, come si chiamava? Voglio vederlo. Sono troppo curioso di capire dagli esperti questo rivoluzionario modo di scrivere la musica. Veramente non sto facendo ironia, sono senza parole. Se me lo dicessi dal vivo io rimarrei esattamente così ------> santa 
Mi interrogo dove siano le novità: uso di papiri invece che comune carta per gli spartiti? Partiture tracciate da bendati? L'uso di parentesi graffe nelle righe? Le particelle per i solisti (bho esistono dal '700)? Magari questo documentario mi illumina e mi fa accorgere della grandezza dei Beatles, chissà può accadere, non escludo niente.

Cmq ora, a prescindere dai programmi televisivi a caccia di audience. A prescindere dagli esperti o espertoni. A prescindere dalle indegnità che dico io e dal mio essere blasfemo. A prescindere dalla miopia o sordità. A prescindere da tutto questo, per combattere la noia di questo discorso, RockOnly sei andato a sentirti gli artisti degli anni '50 che ho citato in precedenza? Può essere divertente giocare a "trova le differenze". santa 
Si tratta di una trasmissione di molti anni fa, mi pare che fosse su sky (anzi allora si chiamava ancora tele+1), naturalmente in tarda serata e tutto era meno che uno dei programmi a caccia di audience, in quanto si parlava un linguaggio tecnico non accessibile a tutti e poi allora gli abbonati a tele+ non erano certo tanto come oggi con Sky.
In particolare di parlava di "tempi", es 4/4 etc etc, non ricordo anche perché ripeto non sono un musicista, ma sostenevano che si trattava di scelte per i tempi coraggiose ed innovative, che poi tutti hanno seguito, insomma hanno fatto scuola su questo aspetto.

Padronissimo di non crederci, (un po' meno di sfottere...)

Un esempio, fonte Jam:

"Da un lato, il mondo intero ammirava quattro sorridenti ragazzi che mietevano successi durante i loro concerti suonando ogni sera - per soli 35 minuti e in maniera sempre più svogliata - una sequenza di canzoni mal selezionata e poco rappresentativa. Sul fronte opposto, quattro intelligenti e sofisticati songwriter, arrangiatori e musicisti erano artefici di una delle più straordinarie evoluzioni nell'ambito della ricerca musicale e sonora della seconda metà degli anni 60. Degna dei leggendari Jekyll e Hyde, la vicenda artistica dei Beatles raggiunse fasi assolutamente paradossali: .... "

http://www.jamonline.it/content/beatles-0


Ultima modifica di RockOnlyRare il Lun Dic 02 2013, 17:11, modificato 1 volta


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
bluocram
bluocram
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 582
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 61
Località : Roma

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da bluocram il Lun Dic 02 2013, 16:59

Avian, di sicuro presso l'Università di Bologna e quella di Trento,facoltà di lettere, lo scorso anno ci sono stati 2 seminari sui  Beatles. Mentre nella "nostra" Accademia di S.Cecilia, all'interno del triennio Armonia e Composizione, generalmente si analizzano loro brani. Se ti fa piacere, quest'anno considerati invitato Embarassed  
Un saluto a te e a tutti del Forum.
Marco.Embarassed
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 848
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da Avian il Lun Dic 02 2013, 17:13

Ma il 4/4 è un tempo comune ... gran parte del pop è scritto così. Grancassa, il charleston batte 2 colpi e poi rullante ... pum ta ta pum, e all'infinito https://www.youtube.com/watch?v=lQnG9HlWok0

Infatti i metri composti del jazz e i tempi dispari dei Pink Floyd i Beatles se li sognavano.
Lo stesso Doo-Wop nasce a metà degli anni '40 in 4/4 o in 12/8, basta vedere il film American Graffiti Laughing 


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 848
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da Avian il Lun Dic 02 2013, 17:17

@bluocram ha scritto:Avian, di sicuro presso l'Università di Bologna e quella di Trento,facoltà di lettere, lo scorso anno ci sono stati 2 seminari sui  Beatles. Mentre nella "nostra" Accademia di S.Cecilia, all'interno del triennio Armonia e Composizione, generalmente si analizzano loro brani. Se ti fa piacere, quest'anno considerati invitato Embarassed  
Un saluto a te e a tutti del Forum.
Marco.Embarassed
Ti ringrazio dell'invito bluocram, ma a questo punto penso che mi cacciano Laughing 
Non mancherò in altre occasioni.


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Dic 02 2013, 17:25

@bluocram ha scritto:Avian, di sicuro presso l'Università di Bologna e quella di Trento,facoltà di lettere, lo scorso anno ci sono stati 2 seminari sui  Beatles. Mentre nella "nostra" Accademia di S.Cecilia, all'interno del triennio Armonia e Composizione, generalmente si analizzano loro brani. Se ti fa piacere, quest'anno considerati invitato Embarassed  
Un saluto a te e a tutti del Forum.
Marco.Embarassed
Se non fosse a Roma io ci verrei di corsa....


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Dic 02 2013, 17:29

@Avian ha scritto:Ma il 4/4 è un tempo comune ... gran parte del pop è scritto così. Grancassa, il charleston batte 2 colpi e poi rullante ... pum ta ta pum, e all'infinito https://www.youtube.com/watch?v=lQnG9HlWok0

Infatti i metri composti del jazz e i tempi dispari dei Pink Floyd i Beatles se li sognavano.
Lo stesso Doo-Wop nasce a metà degli anni '40 in 4/4 o in 12/8, basta vedere il film American Graffiti Laughing 
Era solo un esempio per far capire cosa intendevo .......
Non ricordo che tempi usassero perché sono passati anni e non sono un esperto nel leggere la musica. Ricordo solo che dissero che erano tempi che erano fuori dal consueto se non mai usati prima in quell'ambito musicale.

Ci saranno senz'altro decine di pubblicazioni che studiano la musica dei Beatles dal punto di vista tecnico - compositivo.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
pluto
pluto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 26105
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 62
Località : Genova

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da pluto il Lun Dic 02 2013, 17:31

Ragazzi ci stiamo un pochino arenando su questo punto.  Ho come l'impressione che non riuscirete a convincere Alan Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 e Alan non riuscirà a convincere voi.
Tutto sommato non è neanche un problema; ognuno ha le sue idee e le sue preferenze.

In fondo, se ci pensiamo bene, le discussioni sui Beatles e Stones sono vecchie di 50 anni e credo non abbiano ancora trovato un punto di contatto neanche adesso

X cercare di superare questo impasse, peraltro molto civile ed educato, vorrei riportarvi ai ns giorni x chiedervi cosa pensate di alcuni punti evidenziati all'inizio da Reckca (sperando di non incasinarci troppo).

Una parte sostiene (mi par di capire) che il meglio è passato. L'epopea aurea è finita etc etc. Ma è un pò così anche per molti settori della vita quando si raggiunge la mezza età e la gioventù inizia ad allontanarsi. Insomma ci si adagia un pò sui ricordi nostalgici legati ai ns 20/25 anni

Reckca invece sosteneva che qualcosa di pregevole si vedeva comunque all'orizzonte e che c'era forte pigrizia da parte degli ascoltatori nel ricercare cose nuove etc

**

Nel mio piccolo penso che le cose cambino e quindi è impensabile pensare di avere i figli dei Pink Floyd, Beatles o Stones oggi.  La musica si evolve in altre direzioni, magari non tutte interessanti ( x me ovvio) , ma ogni tanto qualcosa di valido appare e merita il ns interesse

Che pensate?
Avian
Avian
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 848
Data d'iscrizione : 03.11.13
Località : Roma

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da Avian il Lun Dic 02 2013, 17:34

E allora assodato che non abbiamo voglia di ascoltarci gli anni '50, quando avrò più tempo mi vado a cercare gli spartiti di qualche canzone dei Beatles, promesso. Sperando che venga a me la voglia di leggerli Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 285880

Torniamo in topiccccccc aiutooo


_________________
E mi ricordo, tra l'altre, che nella Biblioteca Ambrosiana, datomi in mano dal bibliotecario non so più quale manoscritto autografo del Petrarca, da vero barbaro Allobrogo, lo buttai là, dicendo che non me n'importava nulla.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Dic 02 2013, 19:24

@pluto ha scritto:Ragazzi ci stiamo un pochino arenando su questo punto.  Ho come l'impressione che non riuscirete a convincere Alan Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 e Alan non riuscirà a convincere voi.
Tutto sommato non è neanche un problema; ognuno ha le sue idee e le sue preferenze.

In fondo, se ci pensiamo bene, le discussioni sui Beatles e Stones sono vecchie di 50 anni e credo non abbiano ancora trovato un punto di contatto neanche adesso

X cercare di superare questo impasse, peraltro molto civile ed educato, vorrei riportarvi ai ns giorni x chiedervi cosa pensate di alcuni punti evidenziati all'inizio da Reckca (sperando di non incasinarci troppo).

Una parte sostiene (mi par di capire) che il meglio è passato. L'epopea aurea è finita etc etc. Ma è un pò così anche per molti settori della vita quando si raggiunge la mezza età e la gioventù inizia ad allontanarsi. Insomma ci si adagia un pò sui ricordi nostalgici legati ai ns 20/25 anni

Reckca invece sosteneva che qualcosa di pregevole si vedeva comunque all'orizzonte e che c'era forte pigrizia da parte degli ascoltatori nel ricercare cose nuove etc

**

Nel mio piccolo penso che le cose cambino e quindi è impensabile pensare di avere i figli dei Pink Floyd, Beatles o Stones oggi.  La musica si evolve in altre direzioni, magari non tutte interessanti ( x me ovvio) , ma ogni tanto qualcosa di valido appare e merita il ns interesse

Che pensate?
Ho risposto mi pare a Brizzo che diceva che i vari generi musicali hanno in un certo senso già dato "il meglio".

Tutto sommato è vero che dopo 60 anni di rock non è così semplice che nasca un genere completamente nuovo in questo ambito.
Il che non toglie che nel rock, come nel jazz blues folk country etc etc non ci siano artisti recenti validi che facciano ottima musica, certo non è facile trovarne di realmente innovativi.
Non sono esperto di musica classica, genere che ha certamente più margine di evoluzione per l'estrema varietà tecnica, ma anche in questo ambito non penso sia tanto facile che nasca un nuovo Mozart o Beethoven, mentre ci sono straordinari direttori d'orchestra ed ottimi interpreti e musicisti. Non è la tecnica che manca quanto penso la "GENIALITA' " e questo si riflette un po' probabilmnete in tutto quello che è cultura ed arte.
Forse sono i "tempi" che non favoriscono un nuovo rinascimento artistico culturale e questo si riflette anche sulla creatività musicale.

Certo recentemente sono nati molti stili "musicali". Li ho messi tra apici perché non sono convinto che siano realmente "arte" e che non siano fenomeni di moda passeggera, il tempo ce (ve) lo dirà perchè tra 30 anni non ci sarò più. Certamente sono come nel caso di rap ed hip-hop un nuovo modo di esprimersi, ma quanto sia arte non saprei. Personalmente più che non piacermi mi provocano letteralmente un fastidio "fisico". Devo chiudere il volume o andarmene o divento nervoso irritabile e scontroso. Non posso dire che non fanno effetto ma non è quello che dovrebbe fare una musica. Se poi al genere si aggiungono troppe furbate commerciali che non centrano nulla con il messagio originario che era una forma di protesta sociale o politica allora si cade nel patetico. e non mi piace che molti rapper non sanno cantare per niente, non è che scelgono questo genere solo per questo ?

Altri generi basati pesantemente su suoni campionati, elettronica e computer, potranno sfociare in forme d'arte ma non mi convince il fatto che si affidi a macchine il suono e la creatività. Una cosa è usare ANCHE questi strumenti un altro è SOSTITUIRLI ai musicisti o peggio al compositore.
Inoltre non mi piace che una parte della musica sia nata con lo scopo principale di creare atmosfere da discoteca, spesso in accostamento a feste "rave" a base di alcool e droga, anni fa la "disco" era suonata e composta da artisti eccezionali ed aveva ben altra levatura legata com'era al soul.

In quanto alle news, sono sempre aperto per non dire affamato di novità, ma sempre in ambito del mio genere musicale preferito, anni addietro, diciamo fine anni 70 ed 80, grazie alle eccellenti riviste musicali di allora, ho scoperto con largo anticipo gruppi allora sconosciuti al punto da trovare molta difficoltà anche a Milano a reperire il primo album uscito rigorosamente di importazione, oggi diventati "mostri sacri", tra cui tali:
Alan Parsons, Police, U2, Rem, Springsteen, Petty, Joe Jackon, Costello, BOC, etc etc la lista sarebbe lunghissima di artisti che non hanno raggiunto immediatamente con il primo album un gran successo o anche solo la notorietà, a maggior ragione in Italia.

Ed anche oggi sono alla perennne ricerca di ascoltare gruppi emergenti ma che fanno grandi dischi di rock, anche se necessariamente non dicono nulla di nuovo sotto il sole.... "it's only rock 'n'roll but i like it" come disse "qualcuno" ..... applausi applausi applausi applausi applausi


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
reckca
reckca
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 10.06.12

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da reckca il Lun Dic 02 2013, 20:07

@pluto ha scritto:Ragazzi ci stiamo un pochino arenando su questo punto.  Ho come l'impressione che non riuscirete a convincere Alan Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 e Alan non riuscirà a convincere voi.
Tutto sommato non è neanche un problema; ognuno ha le sue idee e le sue preferenze.

In fondo, se ci pensiamo bene, le discussioni sui Beatles e Stones sono vecchie di 50 anni e credo non abbiano ancora trovato un punto di contatto neanche adesso

X cercare di superare questo impasse, peraltro molto civile ed educato, vorrei riportarvi ai ns giorni x chiedervi cosa pensate di alcuni punti evidenziati all'inizio da Reckca (sperando di non incasinarci troppo).

Una parte sostiene (mi par di capire) che il meglio è passato. L'epopea aurea è finita etc etc. Ma è un pò così anche per molti settori della vita quando si raggiunge la mezza età e la gioventù inizia ad allontanarsi. Insomma ci si adagia un pò sui ricordi nostalgici legati ai ns 20/25 anni

Reckca invece sosteneva che qualcosa di pregevole si vedeva comunque all'orizzonte e che c'era forte pigrizia da parte degli ascoltatori nel ricercare cose nuove etc

**

Nel mio piccolo penso che le cose cambino e quindi è impensabile pensare di avere i figli dei Pink Floyd, Beatles o Stones oggi.  La musica si evolve in altre direzioni, magari non tutte interessanti ( x me ovvio) , ma ogni tanto qualcosa di valido appare e merita il ns interesse

Che pensate?
Ti do la mia risposta che non vuole essere affatto offensiva, e mi scuso in anticipo nel caso invece io non riesca ad esprimermi secondo questa linea.
La realtà (secondo me) è che il discorso può andare avanti per anni sui Beatles e sugli Stones, ma non avanzerà di un millimetro nella direzione che ritieni interessante perchè nessuno si è minimamente preso la briga di approfondire un minimo, non la conoscono la nuova (nuova, avrà ormai almeno 20 anni se escludo quella tedesca che inizia nei 60) , qui oltre a Monty, Unkle (che si vede e non si vede) e marginalmente qualche segnalazione di Floyder che segue le sue passioni musicali che a loro volta si affacciano all'elettronica (come il grande David Sylvian) , gli altri non sanno di cosa si stia parlando.
Succedeva anche prima eh!, avevo miriadi di amici che parlavano di Floyd, Genesis, Yes, etc. ma come parlavi di Soft Machine, Henry Cow, Gong, Magma (il Krautrock fucina di talenti ed ispirazione di molti gruppi inglesi erano completamente sconosciuti) ma anche Caravan o Camel si iniziavano a perdere, per non parlare di fenomeni come gli Outlaws, Alabama, Little Feat, Spirit, GFR, Quickslver, Mahogany Rush ed altri migliaia, nel folk rock era esagerato se conoscevano i Fireport Convention, peccato esistevano decine di gruppi e solisti fantastici stesso vale per tanti altri generi dell'epoca.
Si dice che la musica di oggi...la techno....il dub....hip hop....trip hop...ect. solo per un sentito dire molto superficiale o per qualche musichetta ballabile (che se bella è bella anche quella) ascoltata casualmente, ma non ne sanno nulla, sapendone invece mi piacerebbe conoscere i motivi del mancato gradimento, nome e cognome degli artisti ascoltati e generi.
Dai dischi che fanno vedere raramente si va oltre i 90 e si stupiscono se qualche gruppetto secondario esce fuori con un minimo di capacità.
Non c'è nulla di male secondo me, se è quello che piace bene così.
Comunque quel pochissimo rock che può considerarsi innovativo in questi ultimi anni secondo me va sempre ad intersecarsi con l'elettronica, io trovo molto bravi i Sigur Ros e fantastica Björk, aggiungerei gli U2 nelle collaborazioni con Eno negli anni 90, per carità troppo fuori dai canoni rock e invece secondo me Zooropa e Pop sono state le cose più belle fatte (infatti le ho).
LA filippica che mi sono permesso non è a sfavore del rock e generi correlati, musica per la quale rubavo soldi regolarmente dal portafoglio dei miei per comprare lp e che ascolto volentieri ancora adesso ma a favore del nuovo che reputo spesse volte realizzato da artisti molto validi e purtroppo spesso giudicato molto superficialmente..
brizzo
brizzo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3780
Data d'iscrizione : 13.02.11
Età : 60
Località : Mestre

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da brizzo il Lun Dic 02 2013, 20:52

sinceramente alla mia età il rock/pop non mi interessa più, quello dei "miei tempi" invece si e molto.........quindi continuo ad attingere alla sterminata offerta dell'epoca tanto.......... dove casco casco in piedi.....Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 
pensiamo a cosa avrebbero potuto fare nel prog con la tecnologia attuale ( forse nulla)

oggi ascolto sopratutto jazz e vado a tanti concerti e partecipo a dibattiti.........per il jazz c'è da fare tutto un discorso sul periodo storico in cui si è sviluppato con lo stile di vita del periodo con la discriminazione razziale etc... cose che oggi sono superate con la conseguenza che i gezzisti continuano ad evolversi ma con minor "fuoco sacro"  con progetti discutibili... soprattutto europei (nel nuovo continente è quasi morto però lo senti che è nel loro dna)........quindi continuo ad attingere alla sterminata dell'epoca tanto.......... dove casco casco in piedi..... Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 
nella classica cerco di avere almeno gli "imperdibili" sempre dell'epoca d'oro..........Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 


per Avian.......nemmeno Hendrix era un virtuoso però senti cosa ci ha lasciato ( peccato non sia riuscito a suonare con Miles....) questo per ribadire che non basta la tecnica ci vuole l'idea e il sentimento........


_________________
saluti Eddie sunny
Spoiler:
Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Giphy11  Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 775355
reckca
reckca
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 10.06.12

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da reckca il Lun Dic 02 2013, 20:54

Personalmente più che non piacermi mi provocano letteralmente un fastidio "fisico". Devo chiudere il volume o andarmene o divento nervoso irritabile e scontroso. Non posso dire che non fanno effetto ma non è quello che dovrebbe fare una musica.

E' impressionante, continui ad esprimenrti come mio padre quando ascoltava il rock, per questo non posso che volerti bene (come ne voglio ancora a mio padre, che ancora oggi odia il rock).
Di fatto non conosci l'elettronica in nessuna delle sue varietà, ascolti qualche cagata alla radio (che tendenzialmente da fastidio anche a me), unisci il rap allo hip hop (che però non sono elettronica e non sono neanche uguali), fai di tutto un fatto commerciale (peccato che questi guadagnino molto meno di un settantacinquenne patetico con un solo concerto) ed hai ragione, infatti i nostri eroi rock non avevano contratti commerciali con gli editori per i quali dovevano necessariamente pubblicare a scadenza, entravi gratis ai concerti, loro donavano tutto ai poveri e vivevano di amore e carità (quale era il film?), io ricordo che a 16 anni pagai un botto all'Arena di Verona per i Floyd e per Santana, non ti regalavano nulla e guadagnavano molto più di oggi, erano ferocemente controllati dai produttori e raramente potevano uscire dal seminato.
Hai parlato di dub in qualche intervente precedente, a chi ti riferivi, cosa non ti piace?
Ma non è meglio dire che dai tempi del rock non ne sei mai uscito e non conosci niente del nuovo? Mica è un obbligo, basta per coerenza parlare solo di quello che si conosce e non giudicare.
Mi piacerebbe invece che ne parlassi con cognizione, nominassi artista, genere, il perchè ed il percome, poi, se conoscendo continuassi ad essere irritabile quale sarebbe il problema, mica si è obbligati? il mondo è bello perchè è vario, l'importante è sapere di cosa si parla.
PS
Non vuole essere scortese, io adoro anche mio zio che a 65 anni si ascolta in loop gli Uriah Heep, uno dei suoi gruppi preferiti, però se non conosce non si esprime, se ne frega, ascolta quella che è da sempre la sua musica e amen.
reckca
reckca
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 4350
Data d'iscrizione : 10.06.12

Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 Empty Re: Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni

Messaggio Da reckca il Lun Dic 02 2013, 20:59

@brizzo ha scritto:sinceramente alla mia età il rock/pop non mi interessa più, quello dei "miei tempi" invece si e molto.........quindi continuo ad attingere alla sterminata offerta dell'epoca tanto.......... dove casco casco in piedi.....Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 
pensiamo a cosa avrebbero potuto fare nel prog con la tecnologia attuale ( forse nulla)

oggi ascolto sopratutto jazz e vado a tanti concerti e partecipo a dibattiti.........per il jazz c'è da fare tutto un discorso sul periodo storico in cui si è sviluppato con lo stile di vita del periodo con la discriminazione razziale etc... cose che oggi sono superate con la conseguenza che i gezzisti continuano ad evolversi ma con minor "fuoco sacro"  con progetti discutibili... soprattutto europei (nel nuovo continente è quasi morto però lo senti che è nel loro dna)........quindi continuo ad attingere alla sterminata dell'epoca tanto.......... dove casco casco in piedi..... Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 
nella classica cerco di avere almeno gli "imperdibili" sempre dell'epoca d'oro..........Off-Topics dalla sez Cuffie: I gusti musicali delle vecchie e nuove generazioni - Pagina 2 650957 


per Avian.......nemmeno Hendrix era un virtuoso però senti cosa ci ha lasciato ( peccato non sia riuscito a suonare con Miles....) questo per ribadire che non basta la tecnica ci vuole l'idea e il sentimento........
Oh, questo lo apprezzo, non contribuisce alla discussione (nel senso che al nuovo non ti ci sei neanche affacciato), ma è una scelta personale scevra da considerazioni ulteriori sul nuovo.
Ascolti quello che ti piace ed amen.
PS
Avoja se era virtuoso Hendrix!
PPS
Si dice gezzisti?
PPS
L'unica cosa che non capisco è perchè essere europeo e non soggetto a discriminazione razziale debba portare a musica di minore qualità.
Il jazz europeo e nordico in particolare lo trovo molto interessante.

    La data/ora di oggi è Mar Ott 27 2020, 09:41