Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte) - Pagina 29
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)


metamorph63
Member
Member

Numero di messaggi : 71
Data d'iscrizione : 21.09.17

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da metamorph63 il Mar Ago 20 2019, 12:42

@colombo riccardo ha scritto:

solo sub Genelec

un video che spiega le funzionalità del glm

https://www.facebook.com/Genelec/videos/301800877441865/

ciao
Riki
Mi scusi, sig. Riki, ma con due main monitor come i SAM 1234, equipaggiati ognuno con due woofer da 12" da 750w l'uno di potenza, installare altri due subwoofer dedicati da 12"  da 250w ognuno di potenza quale vantaggio può dare?
Per il resto, complimenti per un sistema che può suscitare l'invidia di chiunque...
colombo riccardo
colombo riccardo
Archivista Liquidatore

Numero di messaggi : 4471
Data d'iscrizione : 27.05.10
Età : 56

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da colombo riccardo il Mer Ago 21 2019, 09:20

@metamorph63 ha scritto:
Mi scusi, sig. Riki, ma con due main monitor come i SAM 1234, equipaggiati ognuno con due woofer da 12" da 750w l'uno di potenza, installare altri due subwoofer dedicati da 12"  da 250w ognuno di potenza quale vantaggio può dare?
Per il resto, complimenti per un sistema che può suscitare l'invidia di chiunque...
L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 P_201946

il vantaggio di utilizzare i sub è quello di ottimizzare la risposta in ambiente nel punto di ascolto

per quanto riguarda le frequenze da 20 Hz a circa 80 Hz.

Mettere i diffusori ad una certa distanza dalla parete posteriore crea il problema delle prime frequenze di cancellazione

come da foto.

Il migliore posizionamento di un diffusore è quello di incassarlo in parete in maniera tale da "eliminare la parete posteriore"

ma in una situazione casalinga non è facile poterlo realizzare.

Un altro vantaggio è quello che a parità di pressione sonora la distorsione riguardo le frequenze riproducibili dai sub

è inferiore alla situazione di non utilizzare i sub.

Poi l'utilizzo nel mio caso di 2 sub comporta avere musica indistorta dai 20 Hz in su fino ad una pressione sonora di 118 dB.

ciao
Riki
metamorph63
metamorph63
Member
Member

Numero di messaggi : 71
Data d'iscrizione : 21.09.17

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da metamorph63 il Mer Ago 21 2019, 10:45

@colombo riccardo ha scritto:
L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 P_201946

il vantaggio di utilizzare i sub è quello di ottimizzare la risposta in ambiente nel punto di ascolto

per quanto riguarda le frequenze da 20 Hz a circa 80 Hz.

Mettere i diffusori ad una certa distanza dalla parete posteriore crea il problema delle prime frequenze di cancellazione

come da foto.

Il migliore posizionamento di un diffusore è quello di incassarlo in parete in maniera tale da "eliminare la parete posteriore"

ma in una situazione casalinga non è facile poterlo realizzare.

Un altro vantaggio è quello che a parità di pressione sonora la distorsione riguardo le frequenze riproducibili dai sub

è inferiore alla situazione di non utilizzare i sub.

Poi l'utilizzo nel mio caso di 2 sub comporta avere musica indistorta dai 20 Hz in su fino ad una pressione sonora di 118 dB.

ciao
Riki
Ho capito, grazie per il chiarimento. In effetti nei vari studi di registrazione in giro per il mondo in cui sono utilizzate le Genelec, queste sono incassate direttamente nella parete...
capitanharlock
capitanharlock
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 412
Data d'iscrizione : 03.03.10

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da capitanharlock il Mar Set 03 2019, 18:25

@metamorph63 ha scritto:
Mi scusi, sig. Riki, ma con due main monitor come i SAM 1234, equipaggiati ognuno con due woofer da 12" da 750w l'uno di potenza, installare altri due subwoofer dedicati da 12"  da 250w ognuno di potenza quale vantaggio può dare?
Per il resto, complimenti per un sistema che può suscitare l'invidia di chiunque...
Diglielo pure tu che è arrivato il momento di predere dei sub seri...


L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 7382_13_w_amp
metamorph63
metamorph63
Member
Member

Numero di messaggi : 71
Data d'iscrizione : 21.09.17

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da metamorph63 il Mer Set 04 2019, 14:11

@capitanharlock ha scritto:
Diglielo pure tu che è arrivato il momento di predere dei sub seri...


L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 7382_13_w_amp
Oddio, con un paio di quelli rischi di demolire i muri di casa…. L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 921419 L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 650957
capitanharlock
capitanharlock
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 412
Data d'iscrizione : 03.03.10

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da capitanharlock il Mer Set 04 2019, 21:37

@metamorph63 ha scritto:
Oddio, con un paio di quelli rischi di demolire i muri di casa…. L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 921419 L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 650957
Così risparmia i muratori per il montaggio delle Genelec in parete.
colombo riccardo
colombo riccardo
Archivista Liquidatore

Numero di messaggi : 4471
Data d'iscrizione : 27.05.10
Età : 56

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da colombo riccardo il Gio Set 05 2019, 08:49

subwoofer Genelec 7382 a listino 11200,00 iva compresa  L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 33910 L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 630139

ciao
Riki
metamorph63
metamorph63
Member
Member

Numero di messaggi : 71
Data d'iscrizione : 21.09.17

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da metamorph63 il Gio Set 05 2019, 14:18

@capitanharlock ha scritto:
Così risparmia i muratori per il montaggio delle Genelec in parete 
L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 704751 affraid L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 650957
capitanharlock
capitanharlock
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 412
Data d'iscrizione : 03.03.10

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da capitanharlock il Gio Set 05 2019, 16:07

@colombo riccardo ha scritto:subwoofer Genelec 7382 a listino 11200,00 iva compresa  L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 33910 L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 630139

ciao
Riki
La roba buona la custa...
Peccato che il sistema Genelec sia un filo, “chiuso”...
colombo riccardo
colombo riccardo
Archivista Liquidatore

Numero di messaggi : 4471
Data d'iscrizione : 27.05.10
Età : 56

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da colombo riccardo il Ven Set 06 2019, 10:55

@capitanharlock ha scritto:
La roba buona la custa...
Peccato che il sistema Genelec sia un filo, “chiuso”...
ti manca il sub

ti consiglio

https://www.magicoaudio.com/q-sub

ciao
Riki
capitanharlock
capitanharlock
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 412
Data d'iscrizione : 03.03.10

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da capitanharlock il Ven Set 06 2019, 22:57

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 747e5f10
Bellino, ma non ho spazio.
Poi sono allergico alla terminologia aiend, magico, trascendent, kharma, sublime, e compagnia polleggiante.
Nel caso mi prenderò un aggeggio cilindrico come questo:
Rudino
Rudino
Sordo Magno

Numero di messaggi : 5925
Data d'iscrizione : 16.01.10
Età : 56

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Una capatina dal Tenente....

Messaggio Da Rudino il Dom Ott 20 2019, 15:54

Capitan Harlock ed io siamo andati ieri pomeriggio ad ascoltare l'impianto "very basic" di Riccardo, ovvero quello con il sistema 1234 Genelec.
Premetto che conosco il Nostro da ormai 11 anni, ai tempi della mia prima visita a casa sua del gennaio 2009 (dopo di che mi sono frantumato un ginocchio, separato da mia moglie e abbandonato il lavoro. Ma spero che il Tenente non c'entri nulla... L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 939343 L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 939343 ); questo per dire che ho assistito all'evoluzione del marchio Genelec nella sua abitazione, saltando, forse, solo il penultimo passaggio.
Nell'ambito dei vari ascolti di queti anni, la tipica impostazione monitor mi ha sempre impressionato, sia in termini positivi che negativi; ho sempre apprezzato il sound diretto, a volte aggressivo, molto proiettato in avanti. Un po' meno la "scena sonora" (sempre che esista effettivamente), soprattutto in profondità. C'è anche da dire che il locale è veramente angusto, e che per apprezzare informazioni relative alla spazialità potrebbe essere necessario trasferirsi in sala, come effettivamente Riccardo è intenzionato a fare in futuro.
Ma, in definitiva, i suoi sistemi mi sono sempre piaciuti e mi hanno sempre affascinato; e li avrei volentieri ospitati anche nella mia, di casa.
Il sistema attuale ha confermato in pieno gli aspetti positivi, accrescendoli ulteriormente: nessun tipo di ruffianeria, bensì dettaglio, nitidezza, ritmo, "punch" a profusione. Con il rock/pop mi sembrano inarrivabili. Ma, colpo di scena, con jazz e classica questi monitor riescono ad essere raffinati, quasi "colti". Un aspetto che li eleva decisamente ad un altro livello rispetto ai precedenti sistemi ascoltati. Non che i precedenti fossero carenti con questi ultimi generi musicali, ma di sicuro i 1234 hanno molta classe in più.
Sempre monitor restano, niente concessioni, ti sparano in faccia tutto quello che c'è nel file, ti piaccia o non ti piaccia; sono stati costruiti per quello.
La profondità? Non saprei, onestamente non ci ho fatto caso perchè ero concentrato su tutto il resto, e mi stava piacendo tanto tanto.
Il sistema credo costi intorno ai 30000 euro. Tanto in termini assoluti, ma nel pittoresco mondo dell'hi-end sappiamo che è un prezzo quasi normale. Consideriamo che parliamo di un sistema composto mica solo dai monitor, ma anche da: DSP, DAC (non so quanti), pre-ampli, 6 finali (se non erro), cavi speakon. Ricky mi corregga se ho sbagliato in qualcosa. In pratica gli attacchi il computer con il player a bordo, e al resto ci pensa Genelec.


_________________
Ciao,
Marco LP
colombo riccardo
colombo riccardo
Archivista Liquidatore

Numero di messaggi : 4471
Data d'iscrizione : 27.05.10
Età : 56

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da colombo riccardo il Dom Ott 20 2019, 16:19

Ok

Per ogni altoparlante il suo dac e finale

Poi se si utilizza l'ingresso analogico allora si utilizza il convertitore analogico  digitale

Il crossover è digitale

Ciao
Riki
capitanharlock
capitanharlock
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 412
Data d'iscrizione : 03.03.10

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da capitanharlock il Dom Ott 20 2019, 21:32

Ieri pomeriggio sono stato gradito ospite del prestigioso tenente, in pellegrinaggio per ascoltare le nuove Genelec nonmiricordolasiglamasonoenormi.
Guest star Rudino il grande, in ordine di apparizione pasticcini e vin santo.
Non vi tedierò con pseudo recensioni e termini audiofili, neri infrastrumentali, palcoscenici sonori e veli che crollano.
Non ne sono capace, non mi interessa, sono altre le cose che cerco.
Il massimo per me sono i capelli dritti dietro la nuca, la pelle d’oca, ma queste Genelec non ve la faranno venire, con molte registrazioni.
Sono spietate, non aggiungono e non tolgono.
Sono strumenti di lavoro, con un sw di calibrazione professionale e dsp nati per metterle in condizione di rendere al meglio anche in stanze non acusticamente perfette (come tutte quelle audiofile, aggiungerei).
Le connessioni speakon, le unità amplificatrici da rack, i cabinet a prova di esplosione atomica, tutto funzione e niente estetica.
Le nuove Genelec sono imponenti, in una stanza così piccola e ingombra degli infami tube traps (che io rimuoverei in toto, ma questa è un’altra storia) abbiamo raggiunto e superato il limite fisico degli ingombri, mi pare di essere in una stanza di un audiofilo jap, con le gigantesche jbl in 10 mq.
Fra tubi, le Gen, due subwoofer, i due ampli rack, i cavi, le ciabatte, i filtri, i pc, il povero ascoltatore è in soggezione.
Rudino parla di effetto cuffione, io direi che il limite fisico delle dimensioni della stanza a questo punto comincia a farsi sentire.
Questi colossali main monitor abbisognano di un po’ di aria intorno (più che intorno davanti) e io giocherei anche un po’ con i sub, spostandoli per la stanza e separandoli, per vedere l’effetto che fa.
Veniamo all’as is, a quanto ho sentito.
Alcuni brani splendidi, altre registrazioni faticose, altre in cui la loudness war emerge di prepotenza.
Tutto come deve essere, audiofili scordatevi le chitarrine acustiche e gli strumentini delle mostre.
Se la registrazione è buona la sentirete tutta, se fa schifo vorrete spegnere l’impianto.
Il volume non ha limiti, potete alzarlo a piacere senza apprezzabile distorsione, il limite sono le orecchie, dato che si ascolta a un paio di metri.
A me piacerebbe giusto un pelo di intervento dei sub in più, ma sono tagliati in basso e rifiniscono solo, partecipando il giusto.
Probabilmente hanno ragione loro, i sub intendo, io con i bassi tendo ad eccedere.
Mi piacerebbe anche vedere qualche curva di risposta in frequenza del sistema, così, per mia curiosità.
Il sistema di Ric, cavi viaggianti a parte, è al top di quello che può offrire la riproduzione a due canali, molti studi di registrazione si sognano quello che ha lui.
Al di sopra di questo per me non c’è nulla, l’unica cosa che considererei  e di cui sarei curioso sarebbe un full horn, ma di quelli veri, tipo Danley, non i finti full horn aiend da 200mila euro.
Ma anche questa è un’altra storia...
metamorph63
metamorph63
Member
Member

Numero di messaggi : 71
Data d'iscrizione : 21.09.17

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da metamorph63 il Mar Ott 22 2019, 10:10

@capitanharlock ha scritto:Ieri pomeriggio sono stato gradito ospite del prestigioso tenente, in pellegrinaggio per ascoltare le nuove Genelec nonmiricordolasiglamasonoenormi.
Guest star Rudino il grande, in ordine di apparizione pasticcini e vin santo.
Non vi tedierò con pseudo recensioni e termini audiofili, neri infrastrumentali, palcoscenici sonori e veli che crollano.
Non ne sono capace, non mi interessa, sono altre le cose che cerco.
Il massimo per me sono i capelli dritti dietro la nuca, la pelle d’oca, ma queste Genelec non ve la faranno venire, con molte registrazioni.
Sono spietate, non aggiungono e non tolgono.
Sono strumenti di lavoro, con un sw di calibrazione professionale e dsp nati per metterle in condizione di rendere al meglio anche in stanze non acusticamente perfette (come tutte quelle audiofile, aggiungerei).
Le connessioni speakon, le unità amplificatrici da rack, i cabinet a prova di esplosione atomica, tutto funzione e niente estetica.
Le nuove Genelec sono imponenti, in una stanza così piccola e ingombra degli infami tube traps (che io rimuoverei in toto, ma questa è un’altra storia) abbiamo raggiunto e superato il limite fisico degli ingombri, mi pare di essere in una stanza di un audiofilo jap, con le gigantesche jbl in 10 mq.
Fra tubi, le Gen, due subwoofer, i due ampli rack, i cavi, le ciabatte, i filtri, i pc, il povero ascoltatore è in soggezione.
Rudino parla di effetto cuffione, io direi che il limite fisico delle dimensioni della stanza a questo punto comincia a farsi sentire.
Questi colossali main monitor abbisognano di un po’ di aria intorno (più che intorno davanti) e io giocherei anche un po’ con i sub, spostandoli per la stanza e separandoli, per vedere l’effetto che fa.
Veniamo all’as is, a quanto ho sentito.
Alcuni brani splendidi, altre registrazioni faticose, altre in cui la loudness war emerge di prepotenza.
Tutto come deve essere, audiofili scordatevi le chitarrine acustiche e gli strumentini delle mostre.
Se la registrazione è buona la sentirete tutta, se fa schifo vorrete spegnere l’impianto.
Il volume non ha limiti, potete alzarlo a piacere senza apprezzabile distorsione, il limite sono le orecchie, dato che si ascolta a un paio di metri.
A me piacerebbe giusto un pelo di intervento dei sub in più, ma sono tagliati in basso e rifiniscono solo, partecipando il giusto.
Probabilmente hanno ragione loro, i sub intendo, io con i bassi tendo ad eccedere.
Mi piacerebbe anche vedere qualche curva di risposta in frequenza del sistema, così, per mia curiosità.
Il sistema di Ric, cavi viaggianti a parte, è al top di quello che può offrire la riproduzione a due canali, molti studi di registrazione si sognano quello che ha lui.
Al di sopra di questo per me non c’è nulla, l’unica cosa che considererei  e di cui sarei curioso sarebbe un full horn, ma di quelli veri, tipo Danley, non i finti full horn aiend da 200mila euro.
Ma anche questa è un’altra storia...
Impressionante applausi applausi
Marcob
Marcob
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 487
Data d'iscrizione : 19.03.10

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da Marcob il Mar Ott 22 2019, 12:55

@capitanharlock ha scritto:Ieri pomeriggio sono stato gradito ospite del prestigioso tenente, in pellegrinaggio per ascoltare le nuove Genelec nonmiricordolasiglamasonoenormi.
Guest star Rudino il grande, in ordine di apparizione pasticcini e vin santo.
Non vi tedierò con pseudo recensioni e termini audiofili, neri infrastrumentali, palcoscenici sonori e veli che crollano.
Non ne sono capace, non mi interessa, sono altre le cose che cerco.
Il massimo per me sono i capelli dritti dietro la nuca, la pelle d’oca, ma queste Genelec non ve la faranno venire, con molte registrazioni.
Sono spietate, non aggiungono e non tolgono.
Sono strumenti di lavoro, con un sw di calibrazione professionale e dsp nati per metterle in condizione di rendere al meglio anche in stanze non acusticamente perfette (come tutte quelle audiofile, aggiungerei).
Le connessioni speakon, le unità amplificatrici da rack, i cabinet a prova di esplosione atomica, tutto funzione e niente estetica.
Le nuove Genelec sono imponenti, in una stanza così piccola e ingombra degli infami tube traps (che io rimuoverei in toto, ma questa è un’altra storia) abbiamo raggiunto e superato il limite fisico degli ingombri, mi pare di essere in una stanza di un audiofilo jap, con le gigantesche jbl in 10 mq.
Fra tubi, le Gen, due subwoofer, i due ampli rack, i cavi, le ciabatte, i filtri, i pc, il povero ascoltatore è in soggezione.
Rudino parla di effetto cuffione, io direi che il limite fisico delle dimensioni della stanza a questo punto comincia a farsi sentire.
Questi colossali main monitor abbisognano di un po’ di aria intorno (più che intorno davanti) e io giocherei anche un po’ con i sub, spostandoli per la stanza e separandoli, per vedere l’effetto che fa.
Veniamo all’as is, a quanto ho sentito.
Alcuni brani splendidi, altre registrazioni faticose, altre in cui la loudness war emerge di prepotenza.
Tutto come deve essere, audiofili scordatevi le chitarrine acustiche e gli strumentini delle mostre.
Se la registrazione è buona la sentirete tutta, se fa schifo vorrete spegnere l’impianto.
Il volume non ha limiti, potete alzarlo a piacere senza apprezzabile distorsione, il limite sono le orecchie, dato che si ascolta a un paio di metri.
A me piacerebbe giusto un pelo di intervento dei sub in più, ma sono tagliati in basso e rifiniscono solo, partecipando il giusto.
Probabilmente hanno ragione loro, i sub intendo, io con i bassi tendo ad eccedere.
Mi piacerebbe anche vedere qualche curva di risposta in frequenza del sistema, così, per mia curiosità.
Il sistema di Ric, cavi viaggianti a parte, è al top di quello che può offrire la riproduzione a due canali, molti studi di registrazione si sognano quello che ha lui.
Al di sopra di questo per me non c’è nulla, l’unica cosa che considererei  e di cui sarei curioso sarebbe un full horn, ma di quelli veri, tipo Danley, non i finti full horn aiend da 200mila euro.
Ma anche questa è un’altra storia...

Ti faccio i miei complimenti per la recensione!!!!...... Chiara e netta!! Senza i soliti ricami audiofili!!
Marco
capitanharlock
capitanharlock
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 412
Data d'iscrizione : 03.03.10

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da capitanharlock il Mar Ott 22 2019, 13:40

Troppo buono,
I complimenti vanno a Ric, che ha messo insieme 'sto ambaradan.
Se mettesse a posto l'estetica verrebbero in pellegrinaggio da tutto il mondo.
L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 650957
Marcob
Marcob
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 487
Data d'iscrizione : 19.03.10

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da Marcob il Mar Ott 22 2019, 13:52

Certo !!
Ovviamente i miei complimenti vanno al Tenente per l'impianto....traspare passione e tenacia nella ricerca di un obiettivo sicuramente fuori schema rispetto a un uso domestico !!
Marco
calibro
calibro
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1383
Data d'iscrizione : 13.05.12

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da calibro il Dom Nov 10 2019, 11:01

Ciao, usi alimentatori particolari per il Mac??
Cosa ne pensi in generale di robe tipo alimentatori lineari, ecc...???
calibro
calibro
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1383
Data d'iscrizione : 13.05.12

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da calibro il Dom Nov 10 2019, 11:11

In passato si affermava che abbassare il volume in digitale determinava un abbassamento della risoluzione, se non erro.
Era un’affermazione errata? Oppure superata da Weiss?


_________________

A casa:
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1418
Data d'iscrizione : 01.09.18

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da slash il Dom Nov 10 2019, 12:21

Se attenui il segnale dopo l’elaborazione esso non si degrada ..
Se lo attenui prima dell’elaborazione il bit perfect non suona. Avrai solo rumore ..
Anche roon permette di attenuare digitalmente senza perdere informazione.


_________________
ne riparliamo:
L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Lastwe11
calibro
calibro
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1383
Data d'iscrizione : 13.05.12

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da calibro il Dom Nov 10 2019, 12:58

Se attenui il segnale con il sistema operativo del computer lo degradi quindi???
La Weiss quindi non serve solo a trasformare l’Usb in Xlr: giusto?


_________________

A casa:
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
Edmond
Edmond
Sordologo

Numero di messaggi : 10305
Data d'iscrizione : 17.04.10
Località : Brescia

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da Edmond il Dom Nov 10 2019, 14:21

Potremmo chiedere qualche misura d'ambiente anche a quell'impallinato del Tenente... affraid affraid affraid


_________________
Giorgio

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Firma11

Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
colombo riccardo
colombo riccardo
Archivista Liquidatore

Numero di messaggi : 4471
Data d'iscrizione : 27.05.10
Età : 56

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da colombo riccardo il Dom Nov 10 2019, 14:25

@Edmond ha scritto:Potremmo chiedere qualche misura d'ambiente anche a quell'impallinato del Tenente... affraid affraid affraid
L'acustica dell'ambiente di ascolto non è estrema.

Ciao
Riki
Edmond
Edmond
Sordologo

Numero di messaggi : 10305
Data d'iscrizione : 17.04.10
Località : Brescia

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da Edmond il Dom Nov 10 2019, 14:28

Facci vedere, signor Tenente, non fare anche tu come il capitano di vascello... Una immaginina ultima dell'impianto, come santino, me la fai vedere? affraid affraid affraid

Senza gatti, possibilmente...


_________________
Giorgio

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Firma11

Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
colombo riccardo
colombo riccardo
Archivista Liquidatore

Numero di messaggi : 4471
Data d'iscrizione : 27.05.10
Età : 56

L'impianto di Colombo Riccardo  (seconda parte) - Pagina 29 Empty Re: L'impianto di Colombo Riccardo (seconda parte)

Messaggio Da colombo riccardo il Dom Nov 10 2019, 14:28

@calibro ha scritto:Se attenui il segnale con il sistema operativo del computer lo degradi quindi???
La Weiss quindi non serve solo a trasformare l’Usb in Xlr: giusto?

Non attenuare il segnale digitale con il sistema operativo.

Se si acquista a parte il telecomando allora con weiss int204 puoi modificare il segnale digitale in attenuazione.

Ciao
Riki


Ultima modifica di colombo riccardo il Lun Nov 11 2019, 15:02, modificato 1 volta

    La data/ora di oggi è Lun Dic 16 2019, 04:14