Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
streaming e liquida
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

streaming e liquida

vinil62
vinil62
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 107
Data d'iscrizione : 01.10.14
Età : 57
Località : MILANO

streaming e liquida Empty streaming e liquida

Messaggio Da vinil62 il Mer Mar 13 2019, 06:41

Ciao chiedo vostro parere su due domande:
a) Trovate differenza tra un brano ascoltato in streaming (qobuz p.e. qualità cd) e lo stesso rippato? Se si secondo voi perché
b) Riscontrate differenza tra un brano rippato ed uno acquistato in download?

Grazie
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 17731
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da carloc il Mer Mar 13 2019, 13:16

@vinil62 ha scritto:Ciao chiedo vostro parere su due domande:
a) Trovate differenza tra un brano ascoltato in streaming (qobuz p.e. qualità cd) e lo stesso rippato? Se si secondo voi perché
b) Riscontrate differenza tra un brano rippato ed uno acquistato in download?

Grazie

A) si, dipende da quale master è stato ricavato il file che ascolti.
B) si, stesse motivazioni riportate al punto A.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Edmond
Edmond
Sordologo

Numero di messaggi : 10226
Data d'iscrizione : 17.04.10
Località : Brescia

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da Edmond il Mer Mar 13 2019, 13:43

A) dipende dalle incisioni. Però sempre più spesso preferisco lo streaming di Qobuz;
B) sempre meglio quello acquistato.

Parlo sempre di elementi confrontabili fra loro, ovvero materiale 16/44.

Se però introduci la variabile file su CD, spesso e volentieri preferisco il brano su CD a quello su HDD.


_________________
Giorgio

streaming e liquida Firma11

Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2025
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da JacksonPollock il Mer Mar 13 2019, 15:21

@vinil62 ha scritto:Ciao chiedo vostro parere su due domande:
a) Trovate differenza tra un brano ascoltato in streaming (qobuz p.e. qualità cd) e lo stesso rippato? Se si secondo voi perché
b) Riscontrate differenza tra un brano rippato ed uno acquistato in download?

Grazie

a) Si, ma dipende dalla produzione. Alcuni suonano indistinguibili in altri la differenza è evidente anche ascoltando con la cassa Bluetooth del Lidl
b) Idem con patate, spesso (come nel caso di Qobuz) sono lo stesso identico file che ti offrono in streaming.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da RockOnlyRare il Mer Mar 13 2019, 16:48

Premesso che non ho il servizio qobuz per cui su questo non posso pronunciarmi, le differenze sono quasi sempre dovute a diverse masterizzazioni, per cui non dipendono necessariamente dal tipo di ascolto ma dal "master" da cui sono ricavati.

1) se si sono differenze :

A) a parità di edizione del file (es album nuovo 2019 appena uscito) dipende da chi ha rippato il file, se lo ha fatto come si deve, dallo stesso file di qobuz, è probabile che la differenza non sia percepibile.

B) se le masterizzazioni sono diverse "tutto è possibile" in un senso o nell'altro.

2) se ci sono differenze, fermo restando il punto B precedente, dipende anche qui da come è stato rippato il brano.

In linea di massima dovrebbe essere così:

Il download del file "originale" dando per scontato che il venditore sia "serio", es sito web dell'artista, dovrebbe essere "perfetto".
Il file rippato da dove proviene ? E lo stesso file comprato e condiviso, è un utente che ha preso il cd e lo ha rippato lui (con che qualità lo ha fatto etc etc).
Da tutte queste risposte si arriva alla conclusione che difficilmente è univoca.

------------
Potrei riassumenre
1) sempre meglio preferire il file acquistato in download o lo streming di qualità ad un file rippato non si sa da chi.

2) se il rip avviene dal cd originale, fatto alla perfezione, qui entrano in gioco altre variabili che chiamano in causa la sorgente di ascolto:

A) sorgente liquida e sorgente digitale sono dello stesso livello ?
Se si in teoria il file liquido ORIGINALE dovrebbe essere di poco superiore al CD in quanto non dovrebbe risentire di possibili correzione di errori di lettura.
Il file rippato invece potrebbe risentire degli stessi problemi del cd, magari "peggiorati" da un rippaggio eseguito non al meglio delle potenzialità.

Comunque se il file "originale" è lo stesso, e se la catena è equivalente se c'è una differenza devi davvero avere un orecchio supersensibile per accorgertene.

Dimenticavo, alcuni sorgenti digitali usano software come HQPlayer (o proprietario) che prevedono metodi di upsampling, filtri etc che possono "migliorare" se mi si permette il termine l'ascolto del brano. Però per un confronto "serio" dovrebbero essere esclusi.




_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Fausto
Fausto
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 6164
Data d'iscrizione : 09.10.10
Età : 54
Località : Insubria

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da Fausto il Mer Mar 13 2019, 18:29

@carloc ha scritto:

A) si, dipende da quale master è stato ricavato il file che ascolti.
B) si, stesse motivazioni riportate al punto A.


streaming e liquida 704751


_________________
https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t11768p150-l-impianto-di-fausto-full-yba#636110

... simplement musical ... fausto ...
vinil62
vinil62
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 107
Data d'iscrizione : 01.10.14
Età : 57
Località : MILANO

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da vinil62 il Gio Mar 14 2019, 06:46

grazie a tutti
hr2
hr2
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 5590
Data d'iscrizione : 26.05.10
Età : 48
Località : napoli

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da hr2 il Dom Apr 28 2019, 00:29

AZZ
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 833
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da mantraone il Dom Apr 28 2019, 12:43

Beh... ci sarebbe anche la variante "infrastruttura di rete"....

mi spiego è stato dibattuto in altri 3D, i dispositivi di rete influiscono sul rumore che entra sia nei convertitori DAC che nell'amplificazione.

Nel mo caso il NAS è collegato in un'altra stanza della casa attraverso un cavo ethernet 5E collegato sul router dove c'e anche il PC e il player.

Lo streaming è lievemente superiore, soprattutto Qobuz (uso anche Tidal mi sono dato alcuni mesi di prova per testarli entrambi e vedere le differenze di libreria)

a giorni dovrei fare la prova per utilizzare la connessione in fibra ottica al posto del cavo ethernet e spero le prestazioni dovrebbero equivalersi.


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2025
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da JacksonPollock il Dom Apr 28 2019, 16:48

Cioè scusa... Cambi sperando che le prestazioni possano equivalersi? Oppure parli di Tidal vs Qobux?
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 833
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da mantraone il Dom Apr 28 2019, 19:50

@JacksonPollock ha scritto:Cioè scusa... Cambi sperando che le prestazioni possano equivalersi? Oppure parli di Tidal vs Qobux?

Beh, la musica rippata in qualità dovrebbe suonare esattamente come lo streaming, da me non avviene per via di questo collegamento via cavo che se fatto in rame doveva essere Cat 7 con connettori schermati come sull'Audioquest vodka per intenderci...


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 17731
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da carloc il Dom Apr 28 2019, 20:12

@mantraone ha scritto:

Beh, la musica rippata in qualità dovrebbe suonare esattamente come lo streaming, da me non avviene per via di questo collegamento via cavo che se fatto in rame doveva essere Cat 7 con connettori schermati come sull'Audioquest vodka per intenderci...
Impossibile, non si è mai sicuri che si parta dallo stesso master.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Francemare
Francemare
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 385
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 66
Località : Brescia

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da Francemare il Dom Apr 28 2019, 20:37

Attenzione che se vengono utilizzati i “normali” connettori RJ45 (visto che quasi tutti gli apparecchi che hanno connessione Ethernet usano tali connettori .... non c'è possibilità di altra scelta ...) a Cat 7 non ci si arriva mai !!!! Il massimo che si raggiunge è Cat 6 ...... qualsiasi cavo “stratosferico “ si utilizzi .....


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
calibro
calibro
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1330
Data d'iscrizione : 13.05.12

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da calibro il Dom Apr 28 2019, 20:40

@Edmond ha scritto:...
Se però introduci la variabile file su CD, spesso e volentieri preferisco il brano su CD a quello su HDD.


Che lettore CD hai? Ed il resto dell'impianto? ;-))


_________________

A casa:
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 833
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da mantraone il Dom Apr 28 2019, 20:57

@carloc ha scritto:
Impossibile, non si è mai sicuri che si parta dallo stesso master.

Vero, ma su produzioni molto recenti secondo me ci sta che il master sia il medesimo.

su vecchie produzioni sono pienamente d'accordo.


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1196
Data d'iscrizione : 01.09.18

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da slash il Dom Apr 28 2019, 21:02

@Francemare ha scritto:Attenzione che se vengono utilizzati i “normali” connettori RJ45 (visto che quasi tutti gli apparecchi che hanno connessione Ethernet usano tali connettori .... non c'è possibilità di altra scelta ...) a Cat 7 non ci si arriva mai !!!! Il massimo che si raggiunge è Cat 6 ...... qualsiasi cavo “stratosferico “ si utilizzi .....

lui guarda all fibra , cosi non ci pensa più e neanche noi.
Edmond
Edmond
Sordologo

Numero di messaggi : 10226
Data d'iscrizione : 17.04.10
Località : Brescia

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da Edmond il Dom Apr 28 2019, 21:13

Che lettore CD hai? Ed il resto dell'impianto? ;-))

Ho a casa in prestito una Kalista Metronome da qualche tempo...


_________________
Giorgio

streaming e liquida Firma11

Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
Edmond
Edmond
Sordologo

Numero di messaggi : 10226
Data d'iscrizione : 17.04.10
Località : Brescia

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da Edmond il Dom Apr 28 2019, 21:16

Ma la cosa vale anche con una meccanica Marantz CD-80... Tutto si collega ad un DAC Denafrips Terminator...


_________________
Giorgio

streaming e liquida Firma11

Non fateci caso... sono sordo!!! E pure GURU!!! affraid
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2025
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da JacksonPollock il Lun Apr 29 2019, 11:15

@carloc ha scritto:
Impossibile, non si è mai sicuri che si parta dallo stesso master.

Esatto... Sono dello stesso avviso.

da me non avviene per via di questo collegamento via cavo che se fatto in rame doveva essere Cat 7 con connettori schermati come sull'Audioquest vodka per intenderci...

Hai mai provato a fare una riproduzione diretta del CD rippato con l'equivalente trovato nel catalogo del servizio di liquida (che preferisci) semplicemente collegano il DAC al PC/Mac?
Puoi farlo anche da Roon. In quel caso sei nella stessa condizione: stesso player, stesse connessioni, stesso DAC...
Immagino tu l'abbia fatto.
Se senti che tutti i tuoi rip suonano identici a quello che trovi nella liquida allora fai bene a percorrere la strada di miglioramento che hai tracciato.


Personalmente sono riuscito a trovarne una decina che suonano uguali... 
La liquida frega quasi tutti i rip che ho fatto.
Ma lo fanno anche passando da Ethernet nel mio caso... Quindi il problema è evidentemente nel master.
Ne ho avuto una controprova rippando lo stesso CD per mercati diversi, per poi ascoltare quello che succedeva.
Spesso mele e pere.
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 833
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da mantraone il Lun Apr 29 2019, 20:11

@Edmond ha scritto:Ma la cosa vale anche con una meccanica Marantz CD-80... Tutto si collega ad un DAC Denafrips Terminator...

non ho il lettore CD ma questa prova con altri impianti l'abbiamo fatta più volte.

fino a un'annetto fa, non c'era storia ma da quando si è capito chiaramente che la liquida viene sporcata dai disturbi del PC audiofilo, dal router e la sua alimentazione e dallo switch di rete e si è intervenuti con diversi filtri tipo SOtM, cavi schermati Cat 7 e switch opportunamente alimentati e con clock dedicati la faccenda è veramente cambiata in favore della liquida.  streaming e liquida 921419

Il senso di pulizia, di naturalezza della riproduzione e della disposizione degli strumenti nella scena musicale sono bellissimi, tutti gli applausi delle registrazioni live, la presenza strumentale sono incredibilmente evidenti, come non succedeva con il CD seppure con meccaniche di ottimo livello, YBA, Oppo, Esoteric.

Ovviamente la sfida coi lettori di altissimo livello è ancora da vedere, ma tutto fa pensare che alla fine, a parità di informazioni digitali, si arrivi ad un risultato molto simile.

in più proprio oggi, Aqua Acustic ha annunciato quello che a me sembra un vero e proprio player Roon Ready Ethernet che si inferfaccia via I2S proprietaria a tutti i DAC di questo rinomato produttore italiano.  applausi applausi

costerà un occhio e una legnata, però è quello che serviva....

tutto fa pensare che la strada sia tracciata, ovviamente anche per motivi di mercato, sicuramente si vendono meno lettori CD che in passato e poter proporre al proprio parco clienti installato un nuovo dispositivo per fruire della musica liquida è un'ottima proposta sotto tutti i punti di vista a mio vedere.

https://www.aquahifi.com/Introducing_LinQ.html


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1196
Data d'iscrizione : 01.09.18

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da slash il Mar Apr 30 2019, 10:17

preso dei  flac scaricati da qobuz ,  riversati su cd (burn in).. 

dal cd audio della sorgente qobuz ho estratto i raw
dal cd originale (che già possedevo) ho estratto i raw.

waveform raw originali != waveform raw qobuz

dummy .. master diverso :)

detto questo,  quando ci riferiamo al dato lo streaming e la liquida è per comodità che li  separiamo ma a parità di file sono la stessa e identica cosa
lo streaming è il media* il complesso di componenti atte a trasmettere il dato  , il file liquido è il dato che viene veicolato sul media , che il dato sia locale o proveniente da remoto esso viene sempre letto e decodificato allo stesso modo. i vari passaggi non  modificano la struttura raw del dato a meno che venga istruito appositamente qualcosa atto a farlo.

peraltro i disturbi e le interferenze che avete nella catena HiFi non modificano i bit del dato, sono e rimangono nella parte finale della vs. catena nel dominio analogico e non possono modificare in alcun modo in quello digitale.. 

con una eccezione nella trasmissione USB (isocrona)  in seno alla quale per standard del protocollo sono accettate delle perdite  , queste potrebbero influire sulla bontà della vs. riproduzione e qui alcuni sistemi tipo isoregen o intona possono aiutare. 

per non andare troppo OT ,  l'unica differenza tra le versioni stà nel master di partenza (cit. Carlo)
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da RockOnlyRare il Mar Apr 30 2019, 10:40

@mantraone ha scritto:

non ho il lettore CD ma questa prova con altri impianti l'abbiamo fatta più volte.

fino a un'annetto fa, non c'era storia ma da quando si è capito chiaramente che la liquida viene sporcata dai disturbi del PC audiofilo, dal router e la sua alimentazione e dallo switch di rete e si è intervenuti con diversi filtri tipo SOtM, cavi schermati Cat 7 e switch opportunamente alimentati e con clock dedicati la faccenda è veramente cambiata in favore della liquida.  streaming e liquida 921419

Il senso di pulizia, di naturalezza della riproduzione e della disposizione degli strumenti nella scena musicale sono bellissimi, tutti gli applausi delle registrazioni live, la presenza strumentale sono incredibilmente evidenti, come non succedeva con il CD seppure con meccaniche di ottimo livello, YBA, Oppo, Esoteric.

Ovviamente la sfida coi lettori di altissimo livello è ancora da vedere, ma tutto fa pensare che alla fine, a parità di informazioni digitali, si arrivi ad un risultato molto simile.

in più proprio oggi, Aqua Acustic ha annunciato quello che a me sembra un vero e proprio player Roon Ready Ethernet che si inferfaccia via I2S proprietaria a tutti i DAC di questo rinomato produttore italiano.  applausi applausi

costerà un occhio e una legnata, però è quello che serviva....

tutto fa pensare che la strada sia tracciata, ovviamente anche per motivi di mercato, sicuramente si vendono meno lettori CD che in passato e poter proporre al proprio parco clienti installato un nuovo dispositivo per fruire della musica liquida è un'ottima proposta sotto tutti i punti di vista a mio vedere.

https://www.aquahifi.com/Introducing_LinQ.html


Si ho ricevuto anche io l'avviso su questo interessantissimo apparecchio. Penso che andrò a vederlo di persona visto che sono amico del progettista....


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da RockOnlyRare il Mar Apr 30 2019, 10:47

In merito allo streaming rispetto alla liquida intesa come file in locale, personalmente sono decisamente a favore del file locale, non necessariamente perchè si sente meglio in assoluto, ma perchè in streaming sei "costretto" ad ascoltare la versione che ti propone il sito a cui sei abbonato, mentre nel caso della liquida puoi scegliete la versione dell'album.

Il confronto secondo me andrebbe fatto su un album appena uscito, tra streaming, liquida e why not il cd, ovviamente tutti nello stesso formato 16 - 44.

Sono convinto che se non oggi in un futuro prossimo la differenza tra streaming e file locale in queste condizioni si "azzeri" e possa essere anche superiore alla riproduzione su cd.

Ma se si parla di "vintage", in particolare nel rock in cui ci sono un marasma di incisioni è estremamemtne probabile che la versione dell'album in streming proposta faccia decisamente SCHIFO !!!!!!!!

Classica, blues e jazz sono decisamente più fortunati in quanto la qualità media delle incisioni non risente più di tanto delle rimasterizzazioni e della loudness war.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
slash
slash
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1196
Data d'iscrizione : 01.09.18

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da slash il Mar Apr 30 2019, 11:07

ho usato l'ultimo di Paul Weller. True Meanings  (no live)

 14 tracce Qobuz 16/44 = 14 tracce CD 16/44
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2025
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

streaming e liquida Empty Re: streaming e liquida

Messaggio Da JacksonPollock il Mar Apr 30 2019, 12:01

@slash ha scritto:ho usato l'ultimo di Paul Weller. True Meanings  (no live)

 14 tracce Qobuz 16/44 = 14 tracce CD 16/44


Quindi confermi quello che dicevamo sopra...

Stesso master +
Stesso dac +
Buona meccanica (per il CD) =
--------------------
Suonano indistinguibili.


Ma se si parla di "vintage", in particolare nel rock in cui ci sono un marasma di incisioni è estremamemtne probabile che la versione dell'album in streming proposta faccia decisamente SCHIFO !!!!!!!!

Non è un assoluto... Ho CD del 1985 rippati con tutte le precauzioni esoteriche, inclusi riti iniziatici prima dell'inserimento nel tray.
Ebbene suonano attuffati rispetto alla versione in streaming...

    La data/ora di oggi è Mer Nov 13 2019, 10:19