Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Cocktail e Bluesound: alcune domande
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Cocktail e Bluesound: alcune domande

zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Dom Mar 31 2019, 20:01

Ormai so che presto dovró fare il passo di ingresso nella liquida; al momento penso che la scelta dello streamer ricadrà su un Cocktail o su Bluesound, ma ho alcune domande, per chi conosca l’uno o l’altro.
- la meccanica di queste macchine (per Bluesound penso al Vault 2i) fanno solo ripping o possono essere usate anche per... suonare ? Insomma, posso usare queste macchine anche come un CDP ? Ho letto non so più dove che per Bluesound non sarebbe possibile, ma vorrei essere sicuro di aver ben compreso
- è possibile usare Spotify nella versione gratuita o si deve avere un contratto a pagamento ? Anche qui ho letto che almeno con uno dei due marchi non sarebbe possibile usare Spotify free per accordi commerciali
- i Bluesound si connettono via wifi per lo streaming o hanno bisogno di cavo ethernet ?
- infine, se qualcuno ha avuto modo di confrontarli, c’è una differenza di suono, connessi allo stesso dac, fra un BS (diciamo Vault 2) e un CA (diciamo x50) ? Mi rendo conto che questa è una domanda difficile perchè non so quanti abbiano fatto di queste prove.


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
mantraone
mantraone
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 845
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 53
Località : Bologna

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da mantraone il Dom Mar 31 2019, 23:57

@zulele ha scritto:Ormai so che presto dovró fare il passo di ingresso nella liquida; al momento penso che la scelta dello streamer ricadrà su un Cocktail o su Bluesound, ma ho alcune domande, per chi conosca l’uno o l’altro.
- la meccanica di queste macchine (per Bluesound penso al Vault 2i) fanno solo ripping o possono essere usate anche per... suonare ? Insomma, posso usare queste macchine anche come un CDP ? Ho letto non so più dove che per Bluesound non sarebbe possibile, ma vorrei essere sicuro di aver ben compreso
- è possibile usare Spotify nella versione gratuita o si deve avere un contratto a pagamento ? Anche qui ho letto che almeno con uno dei due marchi non sarebbe possibile usare Spotify free per accordi commerciali
- i Bluesound si connettono via wifi per lo streaming o hanno bisogno di cavo ethernet ?
- infine, se qualcuno ha avuto modo di confrontarli, c’è una differenza di suono, connessi allo stesso dac, fra un BS (diciamo Vault 2) e un CA (diciamo x50) ? Mi rendo conto che questa è una domanda difficile perchè non so quanti abbiano fatto di queste prove.

Non entro del merito della domanda principale Cocktail Vs Bluesound che conosco poco....

ma solo per dirti lascia perdere spotify e prova Tidal o QoBuz per lo streaming, meglio ancora rippare i propri CD ma qui entrambi i dispositivi.....

ultimissima cosa, visto che hai un'ottima catena analogica, Rega, Lyra Delos prima di spendere soldi prova ad ascoltare un DAC con tecnologia R2R è quanto di più simile al tuo Rega, non sarà un caso che mi sono trovato con altri che utilizzavano DAC R2R e tutti avevano anche un Rega (peccato io solo con il P3 e gli altri almeno P6 ma anche RP10 Cocktail e Bluesound: alcune domande 424797 )


_________________
/Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Goldring 2300/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Core PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi Audioquest Rocket88 e Water/Cavo USB Wireworld Platinum
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Lun Apr 01 2019, 14:32

grazie, Mantraone, ma... ci sono alcuni ma, che vanno dal budget al mio interesse non così elevato per la liquida (la questione su spotify deriva dal fatto che mia moglie ha l'abbonamento gratuito -e non credo sarebbe disposta a pagare-, io nemmeno quello, nè mi attira, poi magari quando lo 'scopro' non ascolto altro).
quindi, in poche parole, penso di restare su macchine semplici e non troppo costose come quelle che ho indicato, a cui al massimo aggiungere altri candidati con caratteristiche più o meno simili (NuPrime Omnia, quando sarà disponibile, ad esempio).
il mio ideale sarebbe uno streamer con meccanica e DAC di qualità integrati, cosa che so considerata eresia dalla maggior parte dei liquidisti), o al limite con DAC esterno, comunque tutto di dimensioni ridotte.
per ora, in attesa di vedere la luce liquida, non ho intenzione di dedicare alla liquida molti soldi, nè spazio (o CDP non liquido, o sistema liquido che legga anche i CD: non prendo nemmeno in considerazione l'idea di avere l'uno e l'altro), nè, forse soprattutto, impegno di ottimizzazione: almeno per iniziare vorrei qualcosa di plug-n-play totale, a prova di stupido -cioè di me. poi magari fra un anno avrò 12 telai dedicati alla sola liquida e con settaggi articolatissimi e raggiunti provando variazioni infinitesime e combinazioni infinite di tutti i parametri, ma per ora... è così :)

se qualcuno possiede le macchine in questione, torno a chiedere se la meccanica sia solo per copiare i CD o anche per leggerli, e se spotify gratis sia compatibile.
grazie.


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
Francemare
Francemare
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 387
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 66
Località : Brescia

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da Francemare il Lun Apr 01 2019, 16:01

Hai provato a fare la medesima domanda sul forum dei Cocktail ??
Io ho avuto un X40 e poteva leggere i CD ma non utilizzare Spotify free.
Hai poi detto che non vuoi spendere cifre alte, ma guarda che l’X50 non è proprio il più economico dei Cocktail ..... stai sicuramente pensando ad un altro modello ....


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Lun Apr 01 2019, 16:42

no, potrei effettivamente chiedere anche là, è che dovrei iscrivermi forse per fare quell'unica domanda.... speravo che qui qualcuno potesse rispondere. potrei contattare anche direttamente Polaris e l'importatore Bluesound, che non so chi sia.
X50 (ma anche altre macchine), nel caso, lo comprerei usato. non ho fretta: se trovo una buona occasione, bene, se no rimando, non è prioritario per me, anche solo parlando di hifi.


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Lun Apr 01 2019, 17:14

fra l'altro, non riesco a valutare quanto 'pesi', sul risultato sonoro, la 'meccanica liquida', cioè: se collego X40 e X50 a uno stesso DAC suoneranno lo stesso file allo stesso modo (= stessa qualità audio) o ci sarà una differenza importante ?
in base al prezzo (soprattutto considerando che X40 ha anche un DAC interno e forse qualche altra 'funzione' in più rispetto a X50) dovrei aspettarmi la seconda, ma cosa fa la differenza in uno streamer ?


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
Francemare
Francemare
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 387
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 66
Località : Brescia

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da Francemare il Lun Apr 01 2019, 20:50

X40: ingresso phono MM, ingresso linea, da ambedue gli ingressi e possibile riprodurre/digitalizzare (per cui ti basta un giradischi con testina MM per liquefare i tuoi vinili), ha un sintonizzatore FM per ascoltare la radio, ha un DAC incorporato, puoi inserirci un HD e fa da server, ha ingresso Ethernet da cui fa stre@ming ..... per cui è un All-in-one che fa tutto e di più ..... ma tutte queste funzioni ti servono ???
X50: non ha DAC incorporato, puoi inserirci due HD (messi anche in raid) per cui diventa un server, non ha ingressi analogici, ha un ingresso Ethernet da cui fa streaming .... è un server/streamer che fa “solo” quello .... se non ti servono le altre opzioni ... è costruito meglio dell’X40 ....
Quale dei due suona meglio ??? E chi lo sa ??? Sono due macchine diverse che hanno potenzialità e funzionalità diverse ... se vuoi un DAC esterno e non ti servono tutte le “robe” che fa l’X40 ha senso pagarle per non utilizzarle ??? Meglio andare su una macchina fatta apposta per fare poche cose, ma farle bene ..... ad esempio l’X50 con due HD interni in raid può evitare un NAS ....
Parafrasando Ford “ quello che non c'è non rischia di danneggiare il suono” ..... :-) .... io avevo l’X40 e sono passato ad un server/streamer + DAC separati ..... di tutt’altro prezzo ..... ma ognuno deve poi decidere con le sue orecchie (e con il suo budget ....)
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Mar Apr 02 2019, 09:15

sì, tutto chiaro, ma mi chiedevo quali siano gli elementi che rendono uno streamer migliore di un altro, una volta, appunto, che si siano "scartate" tutte le altre funzionalità.
ha senso che un solo streamer costi circa 2000€ come X50 di listino, o per quel che deve fare basta quello di X40, anche "fregandosene" delle altre funzioni di quest'ultimo ?
capisco le differenze fra due meccaniche fisiche: l'ottica, il jitter, le vibrazioni, ecc ecc ecc (fattori su cui comunque non tutti concordano che abbiano un effetto rilevante, ma questo è un altro discorso), ma uno streamer che tipo di errori può introdurre ?
la mia è ovviamente una domanda da ignorante, di queste cose so niente (perchè delle altre, invece...).


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 10:11

ma mi chiedevo quali siano gli elementi che rendono uno streamer migliore di un altro

Mia esperienza personale...
Gli streamer (quindi i sistemi che integrano un dac) o i bridge (quelli che non hanno il dac) suonano un po' meglio se si usa l'alimentazione lineare.
Ma non tutti la offrono.

Io ho un Aries Mini che in piccolo fa quello che promette l'X50 (inclusa la baia per l'HD) e integra anche un talentuoso DAC come l'x40.
Usato liscio ha un suono ok, usato con la sua PSU è stato come togliere due veli.
Questo sia per le uscite analogiche, sia come trasporto puro (con un DAC esterno connesso in USB).

L'X50 sicuramente essendo più verticale come progetto ti permetterebbe una maggiore flessibilità.
Tutta la roba che sta nell'x40 come dice giustamente francemare alla fine è superflua nel tuo caso e comunque assorbe risorse.

Che ci fai di un ingresso MM visto che hai già l'IOS?
Cocktail e Bluesound: alcune domande 625723
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Mar Apr 02 2019, 11:48

l'ingresso MM in effetti non mi interessa (se non per fare prove di confronto o se decidessi di usare una MM, ma so già che non farei nè l'una nè l'altra cosa :D ), ma non disdegnerei il DAC interno, se valido -ovviamente non mi aspetto che suoni come un dCS top.

l'idea di avere 3 telai (meccanica + streamer o bridge che si chiami + DAC) e relativi cavi di alimentazione e di connessione mi fa venire un po' di orticaria, anche se ho capito che lì andrò a finire.



_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 12:03

Ma la meccanica ti serve a rippare i CD?
Quanti CD hai?
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Mar Apr 02 2019, 12:32

la meccanica mi servirebbe principalmente ad ascoltare i CD (l'ultima -e unica- volta che li ho contati, qualche anno fa, erano circa 1500, oggi non so).

mi conosco e so già che non mi metterò mai a ripparli tutti.... so che ci sono macchine che lo fanno mentre li ascolti, ma se mi faccio i conti, con 7-8 h di sonno per notte e 8-10 di lavoro, più pasti eccetera, credo non mi basti la vita che mi resta per ascoltarli tutti, contando che alcuni li ascolto più degli altri e che ho anche alcune centinaia, forse un migliaio di titoli in vinile. fa impressione pensarci, ma temo sia una valutazione realistica. ma non è davvero inerente al tema, era una considerazione "laterale".

il mio CDP non ha uscite digitali, quindi anche volessi non potrei usarlo come meccanica (poi sarebbe uno spreco); e come dicevo non vorrei avere insieme il CDP (che fra l'altro è in due telai) più il sistema per la liquida: da tempo sto cercando casomai di ridurre gli 'scatoloni di ferro' in giro per il salotto, e relativi cavi, anche a costo di un abbassamento della qualità d'ascolto -ma entro certi limiti !! Cocktail e Bluesound: alcune domande 625723


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 12:36

Se vuoi anche sentire i CD credo che due scatole siano indispensabili.

La soluzione economica che non rippa:
Cambridge Audio CXN v2 e meccanica CXC.
Hai una eccellente meccanica e un buonissimo streamer con il suo DAC integrato (bilanciato).
Ti serve però un server... Ma con la liquida non avresti problemi.

Se vuoi un server all-in-one c'è lui, che è la versione carrozzata dell'x40.
https://aurender.com/a30/


Oppure rimani in Naim


Ultima modifica di JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 12:53, modificato 2 volte
Francemare
Francemare
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 387
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 66
Località : Brescia

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da Francemare il Mar Apr 02 2019, 12:48

Se vai sui Cocktail la meccanica non ti serve .... io ho rippato tutti i CD e digitalizzato tutti i vinili ... ormai sono “tutto liquido” .... i miei files stanno su un Innuos Zenith XL, abbonato a Tidal, gestisco il tutto con Roon .... cd e vinili finiti in cantina e relativi lettori venduti sul mercatino .... il rippaggio di 1.500 CD non è poi così drammatico (incomincia con quelli che ascolti di più) perché mentre ascolti quelli già rippati, in “ombra” rippi gli altri .... poi avrai sicuramente un pc ed anche lui può rippare (io quando mi mettevo ad ascoltare avevo sia lo Zenith che il pc in ripping ....).
Altro discorso sono i vinili: qui il lavoro è notevole (separazione dei brani, targatura con i metadati, copertine .... e poi la velocità di digitalizzazione deve forzatamente essere 1:1 ....) e probabilmente non vale la pena (io avevo iniziato tanti anni fa con un masterizzatore Tascam in 24/48, ma se dovessi affrontare tutto il lavoro oggi non lo farei)


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Mar Apr 02 2019, 12:57

cercherò di ascoltarlo; vedo però che non legge direttamente spotify se non tramite spotify connect che richiede abbonamento premium.... va be', cercherò di capire se questo sia davvero un ostacolo.

devo dire che della meccanica CXC mi aveva parlato maluccio un negoziante (non farò nomi) che la vende, raccontandomi che da un confronto con altra meccanica (se ho ben capito non venduta da quel negozio !!!) era uscita distrutta. certo, poi magari l'altra meccanica costava millemila euri, non so, non ricordo di che modello si trattasse.


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Mar Apr 02 2019, 13:05

Naim troppo costosi. da possessore di CDX2 con alimentazione esterna, ritengo che abbiano un rapporto q/p basso (ho comprato entrambi usati, e a quel prezzo va bene; al prezzo del nuovo avrei probabilmente guardato ad altro).

bello l'Aurender, ma quanto costa ?

a digitalizzare il vinile nemmeno ci penso. Cocktail e Bluesound: alcune domande 285880

ecco, l'Innuos è un altro prodotto che mi attira....


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 13:06

@zulele ha scritto:cercherò di ascoltarlo; vedo però che non legge direttamente spotify se non tramite spotify connect che richiede abbonamento premium.... va be', cercherò di capire se questo sia davvero un ostacolo.

devo dire che della meccanica CXC mi aveva parlato maluccio un negoziante (non farò nomi) che la vende, raccontandomi che da un confronto con altra meccanica (se ho ben capito non venduta da quel negozio !!!) era uscita distrutta. certo, poi magari l'altra meccanica costava millemila euri, non so, non ricordo di che modello si trattasse.

Tutti gli streamer con il logo Spotify le leggono diretto SOLO con il premium.

Il Cambridge ha il ChromeCast che è in assoluto il miglior protocollo WiFi per la musica oggi.
Questo ti permetterebbe di usare lo smartphone come player.
Non è il top del top come soluzione, ma funzionerebbe anche con la free.

L'alternativa è AirPlay, ma il protocollo Apple fa un resample e interpone un attenuatore digitale del volume non escludibile.
La differenza con un ChromeCast impostato a dovere è evidente.
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 13:07

bello l'Aurender, ma quanto costa ?

Se ti sembrano costosi i Naim lascia stare l'Aurender allora... Cocktail e Bluesound: alcune domande 650957


Ultima modifica di JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 13:07, modificato 1 volta
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da RockOnlyRare il Mar Apr 02 2019, 13:07

@zulele ha scritto:la meccanica mi servirebbe principalmente ad ascoltare i CD (l'ultima -e unica- volta che li ho contati, qualche anno fa, erano circa 1500, oggi non so).

mi conosco e so già che non mi metterò mai a ripparli tutti.... so che ci sono macchine che lo fanno mentre li ascolti, ma se mi faccio i conti, con 7-8 h di sonno per notte e 8-10 di lavoro, più pasti eccetera, credo non mi basti la vita che mi resta per ascoltarli tutti, contando che alcuni li ascolto più degli altri e che ho anche alcune centinaia, forse un migliaio di titoli in vinile. fa impressione pensarci, ma temo sia una valutazione realistica. ma non è davvero inerente al tema, era una considerazione "laterale".

il mio CDP non ha uscite digitali, quindi anche volessi non potrei usarlo come meccanica (poi sarebbe uno spreco); e come dicevo non vorrei avere insieme il CDP (che fra l'altro è in due telai) più il sistema per la liquida: da tempo sto cercando casomai di ridurre gli 'scatoloni di ferro' in giro per il salotto, e relativi cavi, anche a costo di un abbassamento della qualità d'ascolto -ma entro certi limiti !! Cocktail e Bluesound: alcune domande 625723

Sono all'incirca nelle tue condizioni in termini di CD (saremo vicini ai 2000) ed i vinili sono intorno ai 1500 e non intendo rinunciarvi. Per la liquida ho quindi optato per una meccanica CD da collegare al DAC. Come lettori uso due computer dedicati senza lo stremer che non mi interessa. Spotify ha per il momento il grosso limite di trasmettere in formato compresso (mp3). Bene per un ascolto "normale" in giro vacanza e sottofondo ma decisamente non all'altezza di un cd o vinile originale.

Anche io non amo rippare i cd con l'eccezione di alcuni "audiofili" che uso anche per i test di ascolto, o di cd difficili da reperire se me li voglio ascoltare in giro.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 13:12

Spotify ha per il momento il grosso limite di trasmettere in formato compresso (mp3). Bene per un ascolto "normale" in giro vacanza e sottofondo ma decisamente non all'altezza di un cd o vinile originale.

Il problema non è tanto l'MP3, ma l'equalizzazione che fa Spotify.
Su impianti di alto livello clippa e il basso è strabordante.

Il principale dispositivo di ascolto da Spotify sono gli auricolari.
Questo dicono le statistiche... Bilanciano il suono per quelle robette li e gli speaker attivi.

Sonos è l'unica che ri-equailizza il suono diretto di Spotify a quanto mi risulta, e per esperienza diretta.
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1022
Data d'iscrizione : 08.07.14

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da zulele il Mar Apr 02 2019, 14:18

mmm... quindi:
- nè le macchine a cui avevo pensato, nè altre simili leggono direttamente dalla versione gratuita di spotify;
- comunque spotify ha un'equalizzazione difficilmente aggirabile, per cui non suona gran bene.

mah, visti almeno alcuni degli obiettivi dell'"operazione", forse lascio perdere.

a questo punto potrebbe essermi sufficiente un qualche accrocchietto che ricevesse il segnale da cellulare (usato come trasporto di spotify gratis) e lo mandasse all'ampli. esiste ? immagino di sì. forse c'è un aggeggino di NuPrime che lo fa.
ecco, questo:
http://audiograffiti.com/my-product/nuprime-wr100-lettore-audio-multi-room/

non ho capito se Chromecast faccia qualcosa del genere (non so cosa sia, letteralmente, non so nemmeno se si tratti di hardware o software) e se, essendo di Google, sia compatibile con cellulari / tablet iOS.


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue - prephono Rega IOS - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7636
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da RockOnlyRare il Mar Apr 02 2019, 14:26

@JacksonPollock ha scritto:

Il problema non è tanto l'MP3, ma l'equalizzazione che fa Spotify.
Su impianti di alto livello clippa e il basso è strabordante.

Il principale dispositivo di ascolto da Spotify sono gli auricolari.
Questo dicono le statistiche... Bilanciano il suono per quelle robette li e gli speaker attivi.

Sonos è l'unica che ri-equailizza il suono diretto di Spotify a quanto mi risulta, e per esperienza diretta.

Caspita non sapevo di questo aspetto..... altro che loudness war ..... DI PIU' Cocktail e Bluesound: alcune domande 921419 Cocktail e Bluesound: alcune domande 921419 Cocktail e Bluesound: alcune domande 921419 Cocktail e Bluesound: alcune domande 921419


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2076
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 91
Località : Località

Cocktail e Bluesound: alcune domande Empty Re: Cocktail e Bluesound: alcune domande

Messaggio Da JacksonPollock il Mar Apr 02 2019, 19:45

Fai la prova, basta anche un confronto con Tidal.
Senti proprio basso e medio basso più invadenti.


    La data/ora di oggi è Gio Nov 21 2019, 19:22