Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Macchina lavadischi "il paiolo"


ziobill
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 112
Data d'iscrizione : 05.08.16

Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 Empty Re: Macchina lavadischi "il paiolo"

Messaggio Da ziobill il Dom Mag 12 2019, 19:03

Bene, vi accoglieró con molto piacere! Dimenticavo, non so se ve l'ho detto ma recentemente mi sono trasferito in Nepal, dalle parti di Kathmandu, sono appena 8 ore di scarpinata o 6 a cavallo degli yak ma non avete idea di come suonino i woofer a 5000 metri di quota! Vi aspetto... Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 285880Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 285880Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 285880
Ros71
Ros71
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 131
Data d'iscrizione : 30.08.15
Età : 47
Località : Preonzo , Svizzera

Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 Empty Re: Macchina lavadischi "il paiolo"

Messaggio Da Ros71 il Mer Mag 15 2019, 10:40

@ziobill ha scritto:Scusate, avrei bisogno ancora di un'informazione: posso lasciare la soluzione nella vasca per qualche tempo? Ovviamente utilizzando il coperchio, per evitare che l'alcool isopropilico evapori, o per qualche motivo é sconsigliabile... Finora l'ho sempre tolto, se non avevo ancora lavato gli 80-100 dischi soliti ho filtrarlo il liquido con un foglio di carta da rotolo e quando l'ho rimesso ho sempre aggiunto una dose di alcool. I risultati ottenuti sono stati superiori alle aspettative, ma volevo una conferma/consiglio da chi ha più esperienza di me, grazie per l'attenzione. Saluti, ziobill
di solito, quando lavo, lascio il liquido massimo due giorni nella vasca. non vorrei che in qualche modo fermentasse.
buona l'idea di aggiungere isopropilico, perchè evapora nel tempo.
guardando le tue foto notavo che hai messo i proteggi etichette molto distanti. puoi anche avvicinarli, per usarne qualcuno in più (e lavare più dischi contemporaneamente).
altri usi possibili della lavadischi:
lavare l'argenteria ;)

ps. non mettere MAI le mani nel liquido quando la macchina è accesa. si rischia un embolia.


_________________
Verdier nouvelle platine con testina Lyra Delos, pre phono Pass Xono clone, amplificatore Audio Analogue Maestro 150, cdp Audio Analogue Maestro 192/24, diffusori B&W 803n
ziobill
ziobill
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 112
Data d'iscrizione : 05.08.16

Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 Empty Re: Macchina lavadischi "il paiolo"

Messaggio Da ziobill il Mer Mag 15 2019, 11:11

Grazie come al solito per le info Ros71, la distanza tra i 2 dump é determinata dalla lunghezza dei perni centrali degli stessi, potrei ridurla ma per le mie personali esigenze lavare 2 vinili alla volta é piú che sufficiente. Con l'uso ho notato che la plastica dei dump stessi é particolarmente robusta, tanto da sopportare tranquillamente il sollevamento di 2 dischi da 180 grammi. Ho in mente un diverso sistema per posizionare i dischi, ma devo ancora affinare l'idea, vorrei riuscire a realizzare qualcosa di pratico senza dover ricorrere ad un tornitore. Vedremo... Saluti
maxpina
maxpina
Member
Member

Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 06.12.18

Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 Empty Re: Macchina lavadischi "il paiolo"

Messaggio Da maxpina Ieri alle 15:33

Scusa @Ziobill ma dopo aver fatto la pulizia con ultrasuoni fai anche aspiratura o lasci ad asciugare all'aria ?
Grazie
oDo
oDo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3111
Data d'iscrizione : 23.09.14
Località : Milano

Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 Empty Re: Macchina lavadischi "il paiolo"

Messaggio Da oDo Oggi alle 00:02

a mio parere aspirare non serve. i dischi escono quasi asciutti, soprattutto se usi la soluzione con isopropilico
io una volta estratti dalla vasca li lascio ruotare in aria un paio di minuti, poi li tolgo e li passo molto molto velocemente con una panno in microfibra.
In alternativa si possono mettere ad asciugare su uno scolapiatti o su una rastrelliera come quella della knosti, ma meglio lasciarli solo l'indispensabile, altrimenti ci si deposita la polvere


_________________
paolo
oDo
oDo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3111
Data d'iscrizione : 23.09.14
Località : Milano

Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 Empty Re: Macchina lavadischi "il paiolo"

Messaggio Da oDo Oggi alle 00:20

@ziobill ha scritto:Grazie come al solito per le info Ros71, la distanza tra i 2 dump é determinata dalla lunghezza dei perni centrali degli stessi, potrei ridurla ma per le mie personali esigenze lavare 2 vinili alla volta é piú che sufficiente. Con l'uso ho notato che la plastica dei dump stessi é particolarmente robusta, tanto da sopportare tranquillamente il sollevamento di 2 dischi da 180 grammi. Ho in mente un diverso sistema per posizionare i dischi, ma devo ancora affinare l'idea, vorrei riuscire a realizzare qualcosa di pratico senza dover ricorrere ad un tornitore. Vedremo... Saluti

penso che realizzare un sistema funzionale e rapido come quello della vinyl stack non sia così complicato per chi ha buona manualità come voi.
in definitiva servirebbero un paio di taglieri in plastica come quelli di ikea o simili e un calamita  Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 285880
se vuoi faccio qualche foto più dettagliata e te la posto...però poi non chiedere a me come fare  Laughing


soluzione: personalmente credo che 100 dischi siano un po' troppi. volente o nolente la soluzione si sporca e accumula polvere durante i lavaggi, quindi la filtro ogni circa 10-12 dischi.
non so...forse sono un po' estremista, ma io la cambiavo dopo 25-30 dischi    Embarassed


_________________
paolo
maxpina
maxpina
Member
Member

Numero di messaggi : 9
Data d'iscrizione : 06.12.18

Macchina lavadischi "il paiolo" - Pagina 5 Empty Re: Macchina lavadischi "il paiolo"

Messaggio Da maxpina Oggi alle 08:07

@oDo ha scritto:a mio parere aspirare non serve. i dischi escono quasi asciutti, soprattutto se usi la soluzione con isopropilico
io una volta estratti dalla vasca li lascio ruotare in aria un paio di minuti, poi li tolgo e li passo molto molto velocemente con una panno in microfibra.
In alternativa si possono mettere ad asciugare su uno scolapiatti o su una rastrelliera come quella della knosti, ma meglio lasciarli solo l'indispensabile, altrimenti ci si deposita la polvere

Ma non sarebbe tanto il problema dell'asciugatura ma dei residui rimasti nei solchi e che rimarrebbero se non li aspiri, insomma come dire lavare bene il pavimento per mettere la sporcizia sotto il tappeto, 
Scusa se ti faccio queste domande ma mi faceva piacere avere un rimando da chi usa già il sistema ad ultrasuoni, io sto aspettando questo sistema la vasca l'ho già presa....
Grazie

    La data/ora di oggi è Mer Mag 22 2019, 08:37