Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Info Giradischi project
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Info Giradischi project

Davide78
Davide78
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 07.02.19
Età : 43

Info Giradischi project Empty Info Giradischi project

Messaggio Da Davide78 Mar Lug 09, 2019 6:29 am

Ciao a tutti !!!!!da poco mi sono avvicinato al vinile .
Leggendo alcuni post in giro e considerando il budget limitato ho acquistato un project debut carbon sb dc con un pre sempre project tube box ds2  ho visto che ci sono in commercio diverse versioni di vinili  a seconda della casa discografica  ora con il mio set up a senso spendere 60€ per un vinile? Riesco a percepire i benefici o ci vuole un giradischi più performante per godere a pieno dell incisione?
montanari
montanari
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10605
Data d'iscrizione : 06.04.11
Età : 42
Località : Morciano di R. - vespista

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da montanari Mar Lug 09, 2019 6:35 am

io 60eur per un vinile non li spendevo neanche con l acoustic signature samba, dynavector 20x2L e p75 !!!!


_________________
alè:
Davide78
Davide78
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 07.02.19
Età : 43

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da Davide78 Mar Lug 09, 2019 8:03 am

Grazie per la risposta sono indeciso sull acquisto di un vinile della krall  ce la versione "economica" della verve oppure una versione org ( se non sbaglio) che però costa il doppio
montanari
montanari
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10605
Data d'iscrizione : 06.04.11
Età : 42
Località : Morciano di R. - vespista

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da montanari Mar Lug 09, 2019 8:09 am

abbiamo gusti diversi!


_________________
alè:
Davide78
Davide78
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 07.02.19
Età : 43

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da Davide78 Mar Lug 09, 2019 9:48 am

Però il giradischi come lo reputi ? Se un domani volessi cambiare il pre si possono avere risultati migliori?  Come testina monta di serie una ortofon m2red o non vale la pena
bluocram
bluocram
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 597
Data d'iscrizione : 08.06.11
Età : 63
Località : Roma

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da bluocram Mar Lug 09, 2019 1:42 pm

Il debut carbon è un ottimo entry level, in futuro avrebbe più senso cambiare testina, magari restando in casa ortofon e sostituire solamente lo stilo della red con quello della blue..
Per ciò che attiene ai vinili, sentiti libero di sperimentare, è questo il bello del gioco, sarai tu a decidere poi se ne è valsa la pena spendere qualcosa in più rispetto alle "normali" edizioni, pochi euro non hanno impoverito mai nessuno  Embarassed , meglio spenderli in musica che al bar.. sunny considera però che la Verve è già una eccellente etichetta discografica. 
Io invece , al contrario del precedente amico,  ti faccio i complimenti per i gusti musicali.
Un saluto.
Marco.
Hyppie71
Hyppie71
Member
Member

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 25.04.19
Età : 51
Località : Macherio

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da Hyppie71 Mar Lug 09, 2019 2:51 pm

60€ per un vinile.....boh.
io ne ho spesi 35 per un picture disc degli Iron Maiden, la serie completa e di 7 dischi e li ho comprati tutti. Ogni uno per 35€, quindi fai il conto tu. Ma era più una fissa da collezionista e di fatto non hanno nulla di diverso come qualità rispetto alle stampe originali che avevo comprato negli anni 80. Sembrano avere un pochino di volume in più ma sono anche molto più rumorosi. Info Giradischi project 82529
Questa moda dei dischi da 180g molte volte è solo speculazione per il mercato di nicchia a cui si rivolgono i rivenditori. Detto questo confermo che però si trovano ottime stampe sul mercato, specie di etichette note come Verve.
Ogni tanto compro su siti specializzati attraverso app per smartphone, dove compro dischi usati o nuovi: a volte ho comprato gran bei dischi per 10-15€ e un paio di volte ho preso delle sole ma ho potuto sostituirli....magari con altri titoli.
Spesso compro dischi ai vari mercatini dell'usato: anche qui ho preso tanti dischi in molto buone/ottime condizioni ma li ho pagati davvero una stupidata. La fortuna che li posso ascoltare nel mercatino dove vado ultimamente.
Detto da uno che ha speso una follia (280€ per 6 lp singoli più un doppio della collezione Iron Maiden Info Giradischi project 75961 ) preferisco comprare 2 3 4 vinili di buona/ottima quaità che poter ascoltare un solo disco da 60€.
Ma come vedi dipende anche da quali altri motivi ti spingono a spendere quei soldi.

Buoni ascolti a tutti.


_________________
SMSL M100
Sony DVP- S7700
Rotel RCD 06
Pioneer PL112D - Audio Technica AT120E
Rotel RA-980BX
Indiana Line Tesi 661
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 8042
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 68
Località : Milano

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da RockOnlyRare Mer Lug 10, 2019 1:34 pm

Premessa che il tuo come "entry level" è un'ottima scelta che condivido in pieno visto che anche io ho un project sia pure il 9.1.

Discorso vinili "audiofili".

E' impossibile fare un distinguo purtroppo tra le varie edizioni di uno stesso album, nel senso che non è detto che acquistando l'edizione più cara si abbia realmente la migliore edizione possibile.

Esemplifico : in un mondo audiofilo "perfetto", si avrebbe un album DI NUOVA USCITA che possa essere registrato in modo impeccabile e proposto in una serie di versioni come ad esempio (prezzi e versioni sono pure esemplificazioni):

1) economica con vinile a bassa grammatura  (20 € ?)
2) con vinile ad alta grammatura (25 € ?)
3) incisione half speed mastered OMR etc etc   (35 € ?)
4) versione come la 3 ma con vinile stampato su 4 facciate a 45 giri (50 € ?)

Il problema si pone quando confronti le stesse tipologie come nel primo esempio ma :

1) edizione originale del 1975
2) rimasterizzazione del 2010
3) versione made in japan del 2005
4) versione usa del 2015

In questo caso, con 40 anni di differenza tra l'edizione originale e l'ultima rimasterizzazione, non c'è alcuna garanzia che l'edizione più costosa sia la migliore, anzi spesso la migliore è proprio l'originale perhcè stampata da un master analogico nuovo di pacca e non una conversione digitale fatta non si sa da chi nè come, oppure da un presunto master analogico originale, che però dopo qualche decine di anni come minimo ha avuto un evidente degrado specie nelle frequenze medio alte.

Se poi a questo si aggiunge l'aspetto "umano" deleterio (leggi commerciale), per cui spesso sono spacciate come costosissime riedizioni delle versioni per fregare il collezionista di turno, che non valgono minimamente il prezzo pagato, ecco che il quadro è completo.

Che fare allora ?

1) la cosa migliore IMHO è leggere in giro giudizi sulle varie edizioni e quali sono quelle audiofile per cui vale realmente la pena spendere (spesso parecchio) di più.

2) se non è possibile cercare le edizioni SHM o OMR che perlomeno un minimo di serietà la garantiscono

3) se poi si reperisce una "prima edizione" orginale usata in eccellenti condizioni e prezzi non esosi, non avrei dubbi su quale scegliere. In gran parte dei casi suona meglio del 70% delle riedizioni audiofile.

Poi ovviamente nel vinile non c'è una singola regola e sopratutto ci sono un'infinità di eccezioni, che vanno dalla "prima edizione" dell'album dei Blind Faith ATCO USA in vinile con un clamoroso difetto di stampaggio, corretto solo con le edizioni rimasterizzate dopo non meno di 30 anni, alla serie in vinile Half Speed Mastered delle Columbia CBS dei primi anni 80 che sono superiori in modo clamoroso rispetto al vinile "originale" e sono versioni "inarrivabili" qualunque edizione sia uscita dopo di questa, fisica digitale o liquida che dir si voglia.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Davide78
Davide78
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 07.02.19
Età : 43

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da Davide78 Mer Lug 10, 2019 6:17 pm

Grazie 1000 a tutti
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 410
Data d'iscrizione : 15.08.15

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da heartbreaker Mer Lug 10, 2019 10:04 pm

Se ne vale la pena lo saprai solo avendo comperato tutte e due le edizioni e facendo un confronto diretto. C'è anche la possibilita che dopo comprerai solo edizioni super.
Prima o poi una prova dovrai farla. Cerca anche di utilizzare un giradischi diverso dal tuo, magari quello di un amico.
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 379
Data d'iscrizione : 20.04.17

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da carbonizer Gio Lug 11, 2019 6:45 am

Benvenuto nel mondo del vinile...
Come dicevo in altro post (scherzando ma non tanto ) il cammino del vinilista è lungo ... ma in questo caso lo è anche quello del cidiista.
Non sono un estimatore dei Project anche perchè ricominciai a suo tempo proprio con un debut che non durò molto nel mio impianto.
I prezzi dei vinili sono sempre stati variabili, dipende da cosa cerchi e cosa trovi , i fattori sono molti e solo tu puoi capire se il prezzo vale la candela.
Quello che NON devi pensare o NON credere è che un disco che costa di più suoni meglio, è possibile che suoni meglio ma non è quello il valore aggiunto con le dovute eccezioni che sono appunto le stampe e le ristampe. Il mio disco di Diana Krall, doppio, 45 giri, prima stampa, 180 gr lo pagai relativamente poco perchè lo presi alla data della sua uscita. Oggi se lo trovi costerebbe molto di più, poi esistono i colpi di fortuna ma quello è un'alltro discorso.
Prova a vedere quanto costa un The Dark Side of the Moon prima stampa UK
Quello che fa alzare i prezzi del disco (anche del cd) sono in primis il contenuto musicale che potrebbe essere raro la prima, seconda o 3,4, ecc stampa, l'etichetta il tipo.
Il problema è che qui si apre un mondo praticamente infinito che può regalare tante soddisfazioni ma può anche svuotare il conto in banca.
PS la prima stampa costa di più non certo ( o non solo) perchè è la prima ma perchè suona meglio, sempre, punto. Ovviamente tutto relazionato alla registrazione qualitativa o meno dell'evento musicale, ma la prima suonerà sempre meglio della seconda che a sua volta suonerà meglio della terza e così via, se vuoi ti regalo l'ennessima stampa di Momentary lapse of reason, è praticamente inascoltabile.
Se però vuoi spendere o se vuoi, investire, in questo modo ti devi trovare un negozio di fiducia, molta fiducia. Se poi si va sulla classica, no comment, alcune cose sono irraggiungibili.
Poi ci sono le edizioni particolari tipo le stampe giapponesi, gli original master ed i remaster queste ultime in linea generale le evito anche se fatti da persone e personaggi capaci.


_________________
io c'ho llo sterio e tu?   Info Giradischi project 650957


"Science is like sex: Sometimes, something useful comes out - but that's not the reason we are doing it."

Davide78
Davide78
Member
Member

Numero di messaggi : 93
Data d'iscrizione : 07.02.19
Età : 43

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da Davide78 Gio Lug 11, 2019 2:11 pm

Ok grazie! se volessi cambiare la stilo della ortofon 2m red con la blue bisogna ricontrollare la puntina con la dima o non occorre visto che la cartuccia è gia montata nel braccio
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 8042
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 68
Località : Milano

Info Giradischi project Empty Re: Info Giradischi project

Messaggio Da RockOnlyRare Gio Lug 11, 2019 2:24 pm

Davide78 ha scritto:Ok grazie! se volessi cambiare la stilo della ortofon 2m red con la blue bisogna ricontrollare la puntina con la dima o non occorre visto che la cartuccia è gia montata nel braccio


In linea teorica sarebbe meglio, poi dipende se ci sia differenza tra il peso della red vs la blue e se la pressione raccomandata è identica per entrambe.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.

    La data/ora di oggi è Gio Set 29, 2022 8:20 pm