Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Mar Lug 09 2019, 22:06

Ciao a tutti,
vorrei chiedere il vostro parere su quanto segue. Poco tempo fa ho fatto un blocco di apparecchiature hi-fi tutte provenienti dalla stessa persona (deceduta per cui messe all'asta dagli eredi). In particolare il pezzo fortissimo del lotto è costituito dalla testina Koetsu red K Signature la quale sorprendentemente pare non sia stata interfacciata con nessun pre phono o step up in quanto non presente nel materiale in asta ( e gli eredi hanno assicurato che tutto il materiale era stato messo a disposizione senza aver tolto niente). Purtroppo il finale ( audio research d-70) andava severamente revisionato per cui ancora non ho potuto usare la coppia e per il momento uso un integrato YBA (YA210) con un pre phono Lehmann Black cube se II, anche se il risultato finale non mi entusiasma probabilmente per la poca sinergia tra finale allo stato solido e diffusori Hales System Two che secondo me necessitano di poca corrente e buoni watt da un valvolare, piuttosto che lo strabordare di corrente, ma piuttosto impreciso, dell'integrato transalpino

Vi chiedo quindi:
1) E' possibile secondo voi che la testina ( di cui vi fornisco poi le caratteristiche ) sia stata "pilotata unicamente dallo stadio phono del pre SP14 di cui peraltro si dice un gran bene?
Ve lo chiedo perchè, come da seconda foto, il pre ha un potenziometro "Gain", che suppongo sia il volume ed un potenziometro "Attenuation" che va da 0 a -24 db con cinque tacche di riferimento. Io immagino che siano per pilotare alcune elettroniche che hanno un uscita di volume maggiore o minore ad una che viene presa di riferimento per tarare il gain, cioè il volume, ma a questo punto mi chiedo, visto che non c'era uno step up e nemmeno un pre phono se per caso "tirasse  su" anche la testina.

2) in caso negativo nel mio particolare caso è meglio uno step up o un pre phono?

3) qualcuno di voi ha già interfacciato con soddisfazione una koetsu con qualche step up o pre phono particolarmente adatto alla sinergia? 

La risposta a cui tengo di più è comunque la prima anche se poi ovviamente farò una prova su strada quando mi consegneranno il finale. Grazie per chi vorrà rispondermi

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Ar11testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Ar11
testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Koe10
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 208
Data d'iscrizione : 15.08.15

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da heartbreaker il Mer Lug 10 2019, 08:51

@phenny ha scritto:
Vi chiedo quindi:
1) E' possibile secondo voi che la testina ( di cui vi fornisco poi le caratteristiche ) sia stata "pilotata unicamente dallo stadio phono del pre SP14 di cui peraltro si dice un gran bene?
Ve lo chiedo perchè, come da seconda foto, il pre ha un potenziometro "Gain", che suppongo sia il volume ed un potenziometro "Attenuation" che va da 0 a -24 db con cinque tacche di riferimento. Io immagino che siano per pilotare alcune elettroniche che hanno un uscita di volume maggiore o minore ad una che viene presa di riferimento per tarare il gain, cioè il volume, ma a questo punto mi chiedo, visto che non c'era uno step up e nemmeno un pre phono se per caso "tirasse  su" anche la testina.

2) in caso negativo nel mio particolare caso è meglio uno step up o un pre phono?

3) qualcuno di voi ha già interfacciato con soddisfazione una koetsu con qualche step up o pre phono particolarmente adatto alla sinergia? 

La risposta a cui tengo di più è comunque la prima anche se poi ovviamente farò una prova su strada quando mi consegneranno il finale. Grazie per chi vorrà rispondermi


1) Beh, bisognerebbe chiederlo al "de cuius"!
Se vai a vedere lo schema elettrico  per lo stadio fono viene indicato un guadagno di 46dB decisamente superiore ai canonici 34dB che si utilizzavano per le testine MM e che richiedevano uno step up(trasformatore/pre-pre; la AR faceva un pre-pre ai tempi) per poterci collegare un testina MC.
Poichè la Koetsu esce con 0,6 mV, quindi è una MC di quelle abbastanza "ispirate", probabilmente poteva pilotare lei il pre fono direttamente senza interposizione di step-up di qualsiasi genere.
La complicazione  di avere degli step di attenuazione e un potenziometro del gain( noblesse oblige) deriva dal fatto di voler adattare tutte le sorgenti senza dover per forza ricorrere ad un potenziometro solo, che sarebbe stato piuttosto scomodo. Sempre dallo schema elettrico si deduce che attenuatore e gain sono in serie. Questo si paga in termini di qualità sonora. Ovviamente trattandosi di AR il prezzo non è altissimo.
Alla fine della fiera, come sempre , bisogna provare.
Io leggerei bene il manuale di utilizzo, perche, sempre dallo schema elettrico si comprende come ci sia un gruppo RC che carica le testina e che  va modificato in base alla testina che usi.
Conoscendo la AR è facile che questo si debba fare in laboratorio.
2) Ah, saperlo, saperlo!
3) No, preferivo le Grado top, definite" Koetsu on steroids". Anche loro insensibii alla capacità di carico e con una salutare uscita di alcuni mV.

Complimenti per l'acquisto; è un pezzo di storia della hi-fi e probabilmente rende inutili molti pre fono attuali.


Ultima modifica di heartbreaker il Mer Lug 10 2019, 08:55, modificato 1 volta
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Mer Lug 10 2019, 08:54

grazie per l'esauriente risposta
alanford
alanford
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1687
Data d'iscrizione : 03.06.12
Località : monza

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da alanford il Gio Lug 11 2019, 20:01

personalmente considero un peccato non utilizzare uno step up con quella testina
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 17374
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio - Sabaudia (Motociclista)

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da carloc il Gio Lug 11 2019, 20:46

@alanford ha scritto:personalmente considero un peccato non utilizzare uno step up con quella testina
testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 704751


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 208
Data d'iscrizione : 15.08.15

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da heartbreaker il Gio Lug 11 2019, 23:02

@alanford ha scritto:personalmente considero un peccato non utilizzare uno step up con quella testina

Perchè?
Il pre ha un guadagno globale di 66 dB e problemi non ci dovrebbero proprio essere con 0,6 mV, a meno di malfunzionamenti.
Sarebbe comunque uno stadio, per quanto passivo, e cavi  in più. Se la modulazione dello stadio di ingresso è sufficientemente profonda, non vedo il peccato.Si dovrà valutare all'ascolto. Non credo che l'importatore( lo stesso per i due oggetti) fosse così fesso da non raccomandare uno step up, se ce ne fosse stato veramente bisogno.
Poi, se parliamo di Expressive Technologies e i pochi simili ok, altrimenti....che si sceglie di accostumato alla testina?
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Ven Lug 12 2019, 11:30

So ancora attendendo il finale riparato, spero sia questione ormai di giorni e poi farò le dovute prove anche se, probabilmente, avrei bisogno di pre phono o step up, migliori di quelli in mio possesso che al momento sono:

1. pre-phono Lehmann Black Cube Se II
2. pre-phono Schiit Mani (costa 1/6 del Lehmann, non noto grandi differenze di suono nella configurazione attuale  (Koetsu/YBA), ma come posizionamento si fa enormemente preferire non avendo praticamente alcun problema di hum a differenza del Black Cube che ne ha fin troppi)
3. step-up Dynavector DV/6X che ancora non posso provare non avendo YBA ingresso phono

Farò tutte le prove appena possibile e vi dirò le mie impressioni.
Grazie per la vostra partecipazione
martin logan
martin logan
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 261
Data d'iscrizione : 18.11.17
Località : Pavia

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da martin logan il Ven Lug 12 2019, 13:43

Non capisco ... se hai già un trasformatore (Dyna ... etc. etc.) per elevare il guadagno della MC low, non si può collegare prima del pre PH, oppure all'ingresso PH MM dell'ampli, e sentire come va ?
Se l'YBA non ha l'ingresso PH colleghi in sequenza: cavo che esce dal del piatto - Dynavector - Lehmann o Schiit - YBA (uno degli ingressi line IN).
Per gli step up ho letto qualcosa di buono su una rivista FR (Haute Fidelité) su quello della Phasemation - che pare non costi una follia.
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Ven Lug 12 2019, 18:33

@martin logan ha scritto:Non capisco ... se hai già un trasformatore (Dyna ... etc. etc.) per elevare il guadagno della MC low, non si può collegare prima del pre PH, oppure all'ingresso PH MM dell'ampli, e sentire come va ?
Se l'YBA non ha l'ingresso PH colleghi in sequenza: cavo che esce dal del piatto - Dynavector - Lehmann o Schiit - YBA (uno degli ingressi line IN).
Per gli step up ho letto qualcosa di buono su una rivista FR (Haute Fidelité) su quello della Phasemation - che pare non costi una follia.

YBA non ha ingresso phono e non mi pare molto attendibile una prova in cui collego lo step up al prephono a sua volta collegato in un ingresso di linea dell'ampli. Comunque il mio sistema sarà composto da pre e finale AR e non dall'YBA che andava alla grandissima pilotando le mie precedenti Magneplanar 1.6 QR (davvero una sinergia fantastica, lasciavo a bocca aperta chiunque veniva a sentire qualcosa), ma non rende affatto accoppiato con le Hales System Two le quali, a mio parere, necessitano probabilmente di un finale valvolare. Vendo quindi le mie Magneplanr con enorme rimpianto (ancor prima di darle via) ma per per il quieto vivere casalingo devo farlo. Se poi non dovessi essere soddisfatto dall'accoppiata AR/Hales allora darò via ... il mio quieto vivere e mi tengo le magneplanar (e anche  lo YBA)  :-)
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 208
Data d'iscrizione : 15.08.15

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da heartbreaker il Ven Lug 12 2019, 22:37

@phenny ha scritto:
YBA non ha ingresso phono e non mi pare molto attendibile una prova in cui collego lo step up al prephono a sua volta collegato in un ingresso di linea dell'ampli.
Perdonami non vedo il perchè. Il fatto che lo YBA non abbia un phono non significa che non puoi fare la prova. Se dà la possibilità di entrare direttamente nello stadio finale  va benissimo uscire dal main out dello SP14.
Se questa possibilità non c'è, non fai altro che uscire dal rec out dello SP14 e utilizzi lo stadio linea dell'YBA, il quale stadio linea dovrebbe comunque avere un guadagno di 20 dB.
Se poi il volume non risulterà sufficiente, allora esci dal main out dell SP14 dentro la linea dell'YBA e inizi col volume del SP14 a 0 per poi aumentare piano piano finchè non trovi il volume giusto. L'importante è non sovraccaricare lo stadio line dell'YBA.
Certo così ti troverai 2 stadi linea in cascata, solo che per fare una prima prova va  bene, anche perchè potrai vedere subito se c'è la la necessità di uno step up.
Credo che ci sia una incomprensione nella quale sono caduto anche io: il Lhemann e lo Schiit sono pre phono completi di equalizzazione RIAA; non puoi assolutamente collegarli all'ingresso phono dell'AR. Ti ci vuole, se ci vorrà, un pre-pre o un trasformatore da interporre tra la testina e l'ingresso. Oppure li colleghi ad un ingresso linea dello SP14, solo che ti perdi tanto,secondo me.
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Sab Lug 13 2019, 09:34

Purtroppo lo YBA non mi da la possibilità di entrare nello stadio finale, in caso contrario avrei fatto subito la prova. 

In realtà, però, quello che principalmente m'interessa sapere è se lo stadio phono del AR riuscirà a gestire o meno la Koetsu oppure se necessito dello step up , il Dynavector in mio possesso, da interfacciare all'ingresso phono dell'AR per tirarla su, ovviamente con orecchio alla qualità del suono. Nessuna incomprensione sui pre phono che ovviamente andranno eventualmente attaccati ad un ingresso di linea dell SP14, giusto per fare due paragoni con lo step up oppure con la sorgente analogica direttamente collegata all'ingresso phono.

Attualmente i due pre phono in mio possesso gestiscono la Koetsu senza problemi di volume, ma non sono soddisfattissimo della resa sonora complessiva che però imputo maggiormente alla poca sinergia, a mio parere, dell'interfacciamento ampli YBA (ottimo invece con le Magneplanar) con le HALES SYSTEM TWO ed è per questo motivo che prima di fare qualsiasi prova sui pre phono e step up attendo di poter interfacciare l'accoppiata AR (SP14+D70) alle HALES.
alanford
alanford
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1687
Data d'iscrizione : 03.06.12
Località : monza

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da alanford il Dom Lug 14 2019, 22:42

uno step up si impone per testine come le koetsu  
non per niente koetsu produce step up  
personalmente ti consiglio uno step up multiregolabile come ortofon t30, poi uno stadio fono MM a valvole completa degnamente  sunny
Franz84
Franz84
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 140
Data d'iscrizione : 23.02.18

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da Franz84 il Sab Ago 03 2019, 21:07

Cerco di riportare quella che e' la mia esperienza con molte mc. La koetsu in oggetto ha impedenza interna di 5 ohms ed esce a 0.60 mv, quindi bassa impedenza ma uscita "alta" per una cosi' bassa impedenza. Questa caratteristica, assente nelle vecchie mc nude e crude degli anni 70/80, caratterizzate da bassa uscita 0.10-0.20-0.30 / bassa impedenza, tra cui la supex 900 super di sugano, madre di tutte le koetsu, rende secondo me molto difficile ed empirico l'interfacciamento elettrico. Cerco di spiegarmi meglio. Le koetsu pretendono teoricamente lo step up, e nel caso specifico con rapporto di trasformazione 1:20, ovvero gain di 26 db, che farebbe vedere con stadio phono classico a 47 kohms 117 ohms alla testina ( la casa dichiara infatti load impedance tra 50 e 100 ohms ). Pero', e qui sorge il problema, lo stadio phono non deve guadagnare molto, diciamo 30/35 db, altrimenti il segnale potrebbe saturarsi. Quindi devi procedere per tentativi, con ottimo step up ed ottimo stadio phono mm/mc, e provare, provare, provare. Step up che vanno bene con koetsu .. il suo, il sup 200 dyna, uesugi low, tutti 26 db gain 1:20. Poi, visto che si parla di testina di pregio, consiglio verifica dello stilo, cantilever e dumper. Con che braccio la fai suonare?


_________________
Pre Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Finale Accuphase P500 - Giradischi Technics SL 1200G - Braccio suppletivo Ortofon RMG 212 - Thorens TD 125 - Testine Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - SUT Fidelity Research XG5 - Uesugi UBROS 5 Low - Accuphase DP 55V - Diffusori ProAC 140 MK 2
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Lun Ago 05 2019, 12:57

@Franz84 ha scritto:Cerco di riportare quella che e' la mia esperienza con molte mc. La koetsu in oggetto ha impedenza interna di 5 ohms ed esce a 0.60 mv, quindi bassa impedenza ma uscita "alta" per una cosi' bassa impedenza. Questa caratteristica, assente nelle vecchie mc nude e crude degli anni 70/80, caratterizzate da bassa uscita 0.10-0.20-0.30 / bassa impedenza, tra cui la supex 900 super di sugano, madre di tutte le koetsu, rende secondo me molto difficile ed empirico l'interfacciamento elettrico. Cerco di spiegarmi meglio. Le koetsu pretendono teoricamente lo step up, e nel caso specifico con rapporto di trasformazione 1:20, ovvero gain di 26 db, che farebbe vedere con stadio phono classico a 47 kohms 117 ohms alla testina ( la casa dichiara infatti load impedance tra 50 e 100 ohms ). Pero', e qui sorge il problema, lo stadio phono non deve guadagnare molto, diciamo 30/35 db, altrimenti il segnale potrebbe saturarsi. Quindi devi procedere per tentativi, con ottimo step up ed ottimo stadio phono mm/mc, e provare, provare, provare. Step up che vanno bene con koetsu .. il suo, il sup 200 dyna, uesugi low, tutti 26 db gain 1:20. Poi, visto che si parla di testina di pregio, consiglio verifica dello stilo, cantilever e dumper. Con che braccio la fai suonare?
Grazie per la risposta che è poi quella che un po' temevo. 
Sono sicuro di avere una fuoriserie che però non riesco a mettere a regime. Premesso che ancora non mi è ritornato il finale Audio Research riparato, credo che ormai andremo a settembre, la Koetsu provvisoriamente sta viaggiando con il pre-phono Schiit Mani che allo stato attuale preferisco all'altro che ho in dotazione (Lehmann Black Cube Se II) unicamente per problemi di hum e disturbi vari di quest'ultimo che ben più dell'altro necessita di un posizionamento adeguato (praticamente va bene se appeso penzolante nel vuoto). 

Capitolo step up con premessa. Ho avuto la fortuna di prendere ad un prezzo molto buono un hi-fi messo in vendita in un asta, andata quasi deserta, dagli eredi e quindi poco consci del valore del materiale che comprendeva : giradischi Goldmund Studietto con braccio Sumiko Premier FT-3, testina Koetsu Red K Signature, pre AR SP-14, Finale AR D-70, deck Tandberg TCD 3014, cd California Audio Lab Delta + DAC Sigma, diffusori Hales Audio System Two, tuner Cyrus, deck Luxman K-111 e cavettature varie. Non vi erano step up all'asta (il materiale è stato messo integralmente) per cui presumo che il vecchio proprietario ascoltasse il tutto semplicemente collegando la testina all'ingresso phono del pre AR senza alcun "intermediario", quindi prima di fare qualsiasi passo vorrei ascoltare la Koetsu nella composizione in cui era stata messa. 

Qualora non mi soddisfacesse appieno,come nel caso attuale (YBA+Schiit Mani) i casi sono tre: 
1) la abbino allo step up Dynavector DV/6X , già in mio possesso, sperando che possa renderle giustizia, tu che ne pensi dell'abbinamento? 
2) compro uno step up adeguato ma la vedo dura perchè immagino costicchiano assai e non è proprio il momento (visto un pha200 a quasi 2000 euro usato quindi buonanotte) 
3) vendo la koetsu e la sostituisco con una testina più economica che possa essere pienamente sfruttata dal materiale a mia disposizione. 

La verifica non l'ho fatta ma la Koetsu mi sembra davvero in ottimo stato (è stata trattata con molta cura e si vede). 
Per quanto riguarda il braccio come ti ho anticipato è stata montata su un Sumiko Premier FT-3.

Grazie per l'interessamento e gli eventuali ulteriori consigli
Franz84
Franz84
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 140
Data d'iscrizione : 23.02.18

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da Franz84 il Lun Ago 05 2019, 14:49

Personalente, essendo un amante delle testine, mai darei via la koetsu in oggetto se in perfette condizioni. Il braccio non lo conosco, ma per esperienza personale posso dirti che le koetsu danno il loro meglio con braccio di massa medio alta. Il suono dovrebbe essere caratterizzato da un basso imperioso, molto presente, e da una gamma media melodiosa e musicale. Gli alti non eccessivamente in evidenza e non squillanti. Il dv 6 da te indicato ha rapporto 1:20, quindi ci saremmo, anche se la qualita' dei trafo non e' eccelsa. Il sup 200 non e' il pha 200 - questo un pre pre elettrico, bensi' un sut di attuale produzione venduto nuovo a 1700 euro circa - classe b stereophile. L'uesugi usato lo trovi a 700/800 euro. Molto valido anche il cinemag sky 40, che puo' essere fornito con rapporto 1:20 opzionale - classe a stereophile, euro 1200 circa. Non mi sorprende la rumorosita' inaccettabile del lehmann, ebbi un decade e lo diedi via per lo stesso motivo. In definitva, appena ti torna l'ottimo arc, provi prima in mc, poi mm con sut dv6 e gia' li' avrai una grossa indicazione. Se poi, come credo, il suono virera' in gavore del sut, con calma cercherai un ottimo 1:20, sapendo pero' che il match con la testina e' sempre empirico, e che sarebbe ottimale una prova in casa, magari in batteria. Fatti prestare un uesugi low vintage ;)


_________________
Pre Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Finale Accuphase P500 - Giradischi Technics SL 1200G - Braccio suppletivo Ortofon RMG 212 - Thorens TD 125 - Testine Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - SUT Fidelity Research XG5 - Uesugi UBROS 5 Low - Accuphase DP 55V - Diffusori ProAC 140 MK 2
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Lun Ago 05 2019, 14:56

@Franz84 ha scritto:Personalente, essendo un amante delle testine, mai darei via la koetsu in oggetto se in perfette condizioni. Il braccio non lo conosco, ma per esperienza personale posso dirti che le koetsu danno il loro meglio con braccio di massa medio alta. Il suono dovrebbe essere caratterizzato da un basso imperioso, molto presente, e da una gamma media melodiosa e musicale. Gli alti non eccessivamente in evidenza e non squillanti. Il dv 6 da te indicato ha rapporto 1:20, quindi ci saremmo, anche se la qualita' dei trafo non e' eccelsa. Il sup 200 non e' il pha 200 - questo un pre pre elettrico, bensi' un sut di attuale produzione venduto nuovo a 1700 euro circa - classe b stereophile. L'uesugi usato lo trovi a 700/800 euro. Molto valido anche il cinemag sky 40, che puo' essere fornito con rapporto 1:20 opzionale - classe a stereophile, euro 1200 circa. Non mi sorprende la rumorosita' inaccettabile del lehmann, ebbi un decade e lo diedi via per lo stesso motivo. In definitva, appena ti torna l'ottimo arc, provi prima in mc, poi mm con sut dv6 e gia' li' avrai una grossa indicazione. Se poi, come credo, il suono virera' in gavore del sut, con calma cercherai un ottimo 1:20, sapendo pero' che il match con la testina e' sempre empirico, e che sarebbe ottimale una prova in casa, magari in batteria. Fatti prestare un uesugi low vintage ;)
Grazie seguirò i tuoi consigli.
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 208
Data d'iscrizione : 15.08.15

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da heartbreaker il Lun Ago 05 2019, 18:11

@phenny ha scritto:...... Non vi erano step up all'asta (il materiale è stato messo integralmente) per cui presumo che il vecchio proprietario ascoltasse il tutto semplicemente collegando la testina all'ingresso phono del pre AR senza alcun "intermediario", quindi prima di fare qualsiasi passo vorrei ascoltare la Koetsu nella composizione in cui era stata messa. .....

Esatto. Sembra che l'impianto in questione sia stato concepito dall'importatore come fosse un demo della casa ad un certo livello di prezzo.
A parte le sempre possibili critiche su questo o quell'altro oggetto, così come è dovrebbe suonare proprio bene perchè si "vede" che i vari interfacciamenti sono stati molto curati. Se non ricordo male "in quel tempo" si tendeva ad evitare l'utilizzo di step up e pre-pre, anche se tecnicamente costringeva i progettisti dei pre phono a fare salti mortali.
Ne derivava anche che le testine MC con uscite "robuste", come la tua Koestu, venivano provate e utilizzate su un pre phono ad alto guadagno con un carico di 47K, punto e stop. Questo non era tecnicamente giustissimo, ma tant'è. Nella Hi-Fi è successo di peggio.
Credo che lo SP 14 non abbia la scelta fra MM e MC per cui si deve stare attenti a non saturarne l'ingresso.
La discussione tecnica su cosa sia meglio tra trasformatore step-up e stadio ad alto guadagno ha consumato molte pagine cartacee e bit, è stata a volte accesissima, ma alla fine non si è conclusa con un vincitore assoluto. Quindi si devono aguzzare le orecchie.
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Mar Ago 06 2019, 09:18

@heartbreaker ha scritto:
Esatto. Sembra che l'impianto in questione sia stato concepito dall'importatore come fosse un demo della casa ad un certo livello di prezzo.
A parte le sempre possibili critiche su questo o quell'altro oggetto, così come è dovrebbe suonare proprio bene perchè si "vede" che i vari interfacciamenti sono stati molto curati. Se non ricordo male "in quel tempo" si tendeva ad evitare l'utilizzo di step up e pre-pre, anche se tecnicamente costringeva i progettisti dei pre phono a fare salti mortali.
Ne derivava anche che le testine MC con uscite "robuste", come la tua Koestu, venivano provate e utilizzate su un pre phono ad alto guadagno con un carico di 47K, punto e stop. Questo non era tecnicamente giustissimo, ma tant'è. Nella Hi-Fi è successo di peggio.
Credo che lo SP 14 non abbia la scelta fra MM e MC per cui si deve stare attenti a non saturarne l'ingresso.
La discussione tecnica su cosa sia meglio tra trasformatore step-up e stadio ad alto guadagno ha consumato molte pagine cartacee e bit, è stata a volte accesissima, ma alla fine non si è conclusa con un vincitore assoluto. Quindi si devono aguzzare le orecchie.


In effetti sono molto curioso di provare senza step up e vedere l'effetto che fa, anche con altre modifiche. Ad esempio il trittico Koetsu/YBA/Hales è decisamente poco sinergico, (i bassi sono molto sottodimensionati e lo sbilanciamento sui medio alti, seppur raffinati, lascia un senso di grande incompletezza) mentre quello Koetsu/YBA/Magneplanar è davvero buono e la differenza con la precedente testina che usavo nel trittico, la  Denon DL 103, è davvero evidente in termini di raffinatezza e non solo (ci mancherebbe altro).

Non credo che il finale valvolare AR possa pilotare bene le Magneplanar 1.6 come lo YBA e, se non fosse perché sono due monoliti ingombranti sarebbero il punto fermo del mio impianto tanto le adoro, ma sono curiosissimo di ascoltarlo con le Hales che invece , a mio parere, dovrebbero gradire moltissimo il cambio di amplificazione e quindi capire come si comporta la koetsu di conseguenza...però fino a quando non mi ritorna il finale non posso passare allo stadio empirico.
Franz84
Franz84
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 140
Data d'iscrizione : 23.02.18

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da Franz84 il Mer Ago 07 2019, 10:00

Di regola, se la casa produce step up o pre pre, la testina andrebbe elevata in tal modo perche' necessita di un freno elettrico che limiti il movimento del cantilever. Non ti resta che provare, ma sono certo troverai il corretto interfacciamento. Devo dire che i costruttori attuali si dovrebbero vergognare nel dare indicazioni cosi' generiche sul carico elettrico, come del resto la stessa lyra, che indica un range di 1000 ohms. Stessa cosa per la massa del braccio .. per questo e' tutta una questione di prove.


_________________
Pre Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Finale Accuphase P500 - Giradischi Technics SL 1200G - Braccio suppletivo Ortofon RMG 212 - Thorens TD 125 - Testine Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - SUT Fidelity Research XG5 - Uesugi UBROS 5 Low - Accuphase DP 55V - Diffusori ProAC 140 MK 2
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Ven Ago 09 2019, 23:55

@heartbreaker ha scritto:
...Se poi il volume non risulterà sufficiente, allora esci dal main out dell SP14 dentro la linea dell'YBA e inizi col volume del SP14 a 0 per poi aumentare piano piano finchè non trovi il volume giusto. L'importante è non sovraccaricare lo stadio line dell'YBA.
Certo così ti troverai 2 stadi linea in cascata, solo che per fare una prima prova va  bene, anche perchè potrai vedere subito se c'è la la necessità di uno step up...

Evidentemente non avevo considerato questo suggerimento, oppure proprio non l'ho notato e ho provato a seguire l'altro (step up + pre phono settato su MM) ma sia il Lehmann Black Cube Se II che lo Schiit Mani abbinati allo step up Dynavector DV/6X hanno dato risultati disastrosi: il tutto era totalmente inascoltabile e distorto nonostante abbia agito su tutte le possibili regolazioni fino ad avventurarmi persino a provare entrambi i pre phono settati su mc + lo step up. Orrendo.

Poi rileggendo i vostri pareri finalmente noto e considero il suggerimenti di Heartbreaker che ho messo in "quote" e decido di usare, per la prima volta, il pre phono dell'Audio Research facendolo uscire dal main out dentro la linea dell'YBA e collegando direttamente il giradischi all'uscita phono , non settabile quindi immagino MM, dell'Audio Reserarch e...miracolo!!!

La Koetsu suona ...anta volte meglio di quando era interfacciata con i pre-phono e non devo nemmeno smanettare tanto con il volume dei due apparecchi ottenendo un livello molto soddisfacente (io ascolto in genere alto) con 00db sul display del YBA e il volume del pre settato esattamente a metà corsa del potenziometro.

I bassi sono rotondi e profondi e le mie "maggie", erroneamente sempre accusate di non avere bassi, danno il meglio di loro su queste frequenze. I medi sono assolutamente trasparenti e puliti, le voci ma non solo non sono mai state così bene riprodotte, c'è da tremare dall'emozione ascoltando la "Misa Criolla" di Ariel Ramirez, ma anche "Into the labirynth" dei Dead Can Dance. Gli alti sono raffinati ma non affatto presentissimi e men che meno taglienti, appaiono invece una rifinitura del tutto esattamente come piace a me. Sono rimasto sbalordito! Non pensavo davvero una simile sinergia.

Poi ho provato a mettere lo step up Dynavector DV/6X e non mi pare di avere riscontrato alcuna miglioria se non un uso meno spinto del volume, infatti per ottenere la stessa pressione sonora lasciando sempre a metà corsa il potenziometro del AR devo settare l'YBA a -17db. Forse, ma onestamente devo ascoltare bene molta più roba e generi differenti, ma addirittura mi è sembrato di notare un lievissimo peggioramento sulle alte frequenze
.
Nessun rumore, hum, e via dicendo anche ad alti livelli e quando alzo la testina sembra quasi che il tutto sia spento in stand by tanto è silenzioso.
Unica nota stonata, ma non so se sia solo una mia impressione, ogni tanto, random ed in entrambe le configurazioni, cioè con e senza step up, mi pare di ascoltare in lontananza dei "tic", molto molto ovattati, come se fossero delle scariche lontanissime e quasi inudibili che prima non avevo mai avvertito.

Comunque sono soddisfattissimo e non credo prenderò uno step up economico e nemmeno uno caro, dovrei spendere troppo per rendere al massimo una Ferrari, la Koetsu, che adesso comincia già a rendere da fuoriserie, cosa che prima non avveniva.

Ora attendo il finale per ulteriori provi ma credo di avere le idee già molto più chiare e cioè che per ottenere un miglioramento consistente, ma non decisivo, dovrei spendere un paio di migliaia di Euro...e non è il momento
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 208
Data d'iscrizione : 15.08.15

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da heartbreaker il Sab Ago 10 2019, 12:36

@phenny ha scritto:
........ sia il Lehmann Black Cube Se II che lo Schiit Mani abbinati allo step up Dynavector DV/6X hanno dato risultati disastrosi: il tutto era totalmente inascoltabile e distorto nonostante abbia agito su tutte le possibili regolazioni fino ad avventurarmi persino a provare entrambi i pre phono settati su mc + lo step up. Orrendo.

Beh step up+ ingresso MC sicuramente non andavano d'accordo, troppo segnale. Comunque, per quanto " buoni " e con un padre nobile, almeno per lo Schiit, pensare che quei  phono potessero andare quanto lo SP 14 è un "whishful thinking" , in italiano: una pia illusione.
 
Poi ho provato a mettere lo step up Dynavector DV/6X e non mi pare di avere riscontrato alcuna miglioria se non un uso meno spinto del volume, infatti per ottenere la stessa pressione sonora lasciando sempre a metà corsa il potenziometro del AR devo settare l'YBA a -17db. Forse, ma onestamente devo ascoltare bene molta più roba e generi differenti, ma addirittura mi è sembrato di notare un lievissimo peggioramento sulle alte frequenze.

Probabilmente è così, per ragioni insite nella realizzazione dei trasformatori. Dovrai cercare qualcosa di molto performante, non necessariamente costosissimo, anche se non a 100-200 Eu. Ci sono alcune ditte che costruiscono step up di ottima qualità ad un prezzo "ragionevole" che dovrai dotare di scatola e connettori.

Nessun rumore, hum, e via dicendo anche ad alti livelli e quando alzo la testina sembra quasi che il tutto sia spento in stand by tanto è silenzioso.
Unica nota stonata, ma non so se sia solo una mia impressione, ogni tanto, random ed in entrambe le configurazioni, cioè con e senza step up, mi pare di ascoltare in lontananza dei "tic", molto molto ovattati, come se fossero delle scariche lontanissime e quasi inudibili che prima non avevo mai avvertito.

Fai controllare anche il pre, possibilmente da Antonio Nincheri; dopo 30 anni, o giù di lì, ci sta che qualche componente stia quasi alla frutta.
Da come lo descrivi potrebbe darsi che le valvole abbiano qualche problemino. Non sono un "tube roller" d'assalto, solo che non sapendo quanto abbiano lavorato quelle che ci sono attualmente, provare a cambiarle, senza fare pazzie, ti può aiutare. Per dire le TAD o le Gold Lion, nella selezione migliore, questo lo devi a quel pre, potrebbero risolvere il problema.

Hai già provato a mettere il pre in configurazione "hot rod", cioè scavalcando tutti quei commutatori per selezione del segnale da mandare ad un ipotetico registratore?

phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Lun Ago 12 2019, 13:27

risposte in breve a Heartbreaker:
1) lo step up l'avevo collegato ai due pre-phono settati su ingresso MM, cionondimeno i risultati sono stati disastrosi. Non pensavo davvero ci potesse essere questa differenza con il pre-phono dell'AR, se dovessi quantificare in soldoni la differenza sonica direi che se il black cube costa 1000 euro, il solo prephono dell'AR dovrebbe costare 10 volte tanto.

2) sto ritestando il Dynavector e sento comunque continui miglioramenti ( possibile?). Inoltre non ci sono nemmeno più i tic random in sottofondo, forse il pre aveva bisogno di ritornare in pista... sta di fato che probabilmente terrò questo step up.

3) intendi azionando il filtro bypass presente sul frontale? (vedi photo postata a inizio trend)

Nimalone65
Nimalone65
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2218
Data d'iscrizione : 11.12.10
Località : Roma

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da Nimalone65 il Mer Ago 21 2019, 20:05

Le koetsu vogliono lo step up . Ed ovviomamente lo step up Koetsu calza a pennello , ma ha un listino quasi uguale a quello della tua testina. .

In ogni caso il trasformatore deve avere un rapporto di conversione 1:20 , o guadagnare 26 db a 47k che dir si voglia . 

Io ho fatto delle prove con varie koetsu e con l’audio Tekne che poi ho acquistato va una favola . Prenderò appunto una koetsu come la tua ,,,,, prima o poi !


_________________
Saluti,Enrico

Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + Step up Audio Tekne 4818+ Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Gradient 5.0 + Stand Music Tools One + Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak.
Nimalone65
Nimalone65
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2218
Data d'iscrizione : 11.12.10
Località : Roma

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da Nimalone65 il Mer Ago 21 2019, 20:08

A costi ragionevolissimi provai l’ortofon T5 ,,,,, strepitoso per rapporto Q\P ottimo in molto buono in assoluto


_________________
Saluti,Enrico

Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + Step up Audio Tekne 4818+ Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Gradient 5.0 + Stand Music Tools One + Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak.
phenny
phenny
Member
Member

Numero di messaggi : 32
Data d'iscrizione : 03.07.19

testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio  Research sp14 Empty Re: testina Koetsu red K signature e pre ampli Audio Research sp14

Messaggio Da phenny il Mer Ago 21 2019, 20:57

@Nimalone65 ha scritto:Le koetsu vogliono lo step up . Ed ovviomamente lo step up Koetsu calza a pennello , ma ha un listino quasi uguale a quello della tua testina. .

In ogni caso il trasformatore deve avere un rapporto di conversione 1:20 , o guadagnare 26 db a 47k che dir si voglia . 

Io ho fatto delle prove con varie koetsu e con l’audio Tekne che poi ho acquistato va una favola . Prenderò appunto una koetsu come la tua ,,,,, prima o poi !

Quindi il mio Dynavector DV/6X che ha un rapporto di conversione 1:20 calza a pennello, come già qualcuno ha suggerito in precedenza.
In attesa di potermi svenare a riguardo, comprando uno step up di pari lignaggio della Koetsu, credo che mi terrò ben stretto questo.
grazie per l'intervento

    La data/ora di oggi è Lun Set 23 2019, 08:45