Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Secondo impianto: ha senso?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Secondo impianto: ha senso?

luca_r
luca_r
Member
Member

Numero di messaggi : 37
Data d'iscrizione : 01.06.17
Località : Treviso

Secondo impianto: ha senso? Empty Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da luca_r Ven Ago 02 2019, 10:11

Vorrei condividere con voi, molto piu' competenti un dubbio che ho da alcuni mesi: ha senso impostare un piccolo secondo impianto? Soldi buttati?
La necessita' che mi ha fatto sorgere il dubbio e' che l'impianto che ora ho e' nella stanza piu' grande della casa (ovviamente soggiorno) e non sempre ho la possibilita' di ascoltare cosa, quando e come voglio (compagna comprensiva, ma fino ad un certo punto).

L'idea era di prendere un piccolo denon (ad esempio) due casse da libreria e partire come sorgente solo con un dac+pc sistemando tutto nel piccolo "studio".
Poi ho pensato il contrario: portare il valvolare attuale nello studio, prendere sempre due casse non a pavimento e sostituire quindi l'amplificatore principale (ed un domani ipoteticamente anche le casse).

Ha senso il concetto di duplicare o sono solo soldi buttati (a scanso di equivoci la "duplicazione" per le mie tasche rappresenta un esborso impegnativo e quindi rinuncia ad altro, preferisco pero' spendere bene che poco e male)
Se ha senso: meglio opzione uno (tutto piccolo e lasciare impianto attuale cosi' come e') o opzione due che attualmente e' quella che prediligo (spostare ampli attuale con 4 5881) ?

Nell'opzione due stavo valutando amplificatori cinesi (molti inorridiscono, ma il mio melody attuale e' cinese e' fatto straordinariamente bene e per le mie orecchie da non esperto suona pure bene). Pensando ad un domani (non vicino) di cambiare le due audes 155 credo che un incremento di potenza rispetto a quella generata dalle dolci 5881 sia necessario e forse anche "occasione" di fare un test con stato solido (o ibrido).
Stavo valutando opzione integrato Aeron 10, xindak xa6950(09) oppure un pre valvolare + finale xindak xa8800mnu o Advance Acoustic XA 160 (quindi fascia prezzo 1.000 / 1.500 nuovo o usato).

Grazie a chiunque potra' darmi qualche consiglio sia in merito all'idea sia eventualmente in merito ai pezzi da acquistare.


_________________
Impianto1:

Amplificatore integrato Melody con 4 5881
Giradischi pro-ject debut carbon con piatto acrilico e testina Ortofon 2M bronze
Raspberry + DAC
Casse Audes 155
Cavi potenza Chord

Impianto2:

Amplificatore integrato Burmester Rondo 991
Giradischi Clearaudio solution
Prephono Pro-Ject Tube Box DS - DAC Pioneer U-5
Lettore cd Denon DCD-720AE
Casse Diapason Adamantes II
Cavo potenza Nordost
Ciabatta Xindak XF-2000ES
Affittasi
Affittasi
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 526
Data d'iscrizione : 02.01.13
Località : Milano

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da Affittasi Ven Ago 02 2019, 13:21

Se ha senso lo puoi sapere solo te, in base alle tue abitudini e a quello che cerchi.
Personalmente ho sempre speso per fare upgrade, non ho mai preso neanche in considerazione l'idea di un secondo impianto, se devo spenderci dei soldi, lo faccio per migliorare quello che ho.
martin logan
martin logan
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 743
Data d'iscrizione : 18.11.17
Località : Pavia

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da martin logan Ven Ago 02 2019, 13:56

Premesso che conosco persone che di impianti ne hanno 3, non 2, ritengo che la scelta abbia senso in casi particolari.
Come una casa molto ampia dove (ipotesi) c'è un impianto grande in sala ma la stessa non può essere "usufruita" 24H dall'appassionato, che così decide di fare un 2° impianto da un'altra parte della casa (taverna, mansarda, camera da letto). Oppure persone che sono solite trascorrere lunghi periodi presso seconde case, e non vogliono rinunciare a un ascolto di buon livello della musica.
Un paio di anni fa mi era balenata l'idea di un 2° impianto basato su ampli valvole + Bookshelf. o preso un appuntamento presso un centro HIFI e ho passato un pomeriggio ad ascoltare varie soluzioni, facendo due conti.
Alla fine ho capito che, pur spendendo una somma non marginale (alcune migliaia di euro), non sarei stato completamente soddisfatto.
Ho quindi deciso di "investire" più o meno gli stessi soldi in alcuni upgrade dell'impianto principale, e ad oggi non mi trovo pentito di tale scelta.
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 377
Data d'iscrizione : 20.04.17

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da carbonizer Ven Ago 02 2019, 16:38

Più di qualcuno ha 2 impianti...alcuni anche di più... molti però il secondo impianto se lo sono un po' trovato più che assemblato grazie a cambio o upgrade della componentistica...oppure solo per var preso cose, magari anche economiche, da provare.
In ogni caso ci sta avere un secondo impianto, io stesso che ho 2 e mezzo   Secondo impianto: ha senso? 650957

La fregatura o meglio il rischio maggiore è che a volte (relativamente spesso) il secondo impianto suona meglio (almeno per certi aspetti) del principale.


_________________
io c'ho llo sterio e tu?   Secondo impianto: ha senso? 650957


"Science is like sex: Sometimes, something useful comes out - but that's not the reason we are doing it."

RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 67
Località : Milano

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da RockOnlyRare Ven Ago 02 2019, 16:55

Premesso che specie in passato non potevo stare 5 minuti senza ascoltare musica (anche adesso mi piace in sottofondo ma non è un "must" come quanto ero uno studente.

Il secondo impianto per me è sempre esistito. E' cominciato negli anni 70 quando avevo un mini appartamento al mare, e mi portavo dietro sempre un po' di vinili. (Ai tempi non esistevano i walkman e le mc erano di bassa qualità ....)

E' proseguito quando mi sono dovuto (sigh) trasferire a Milano da un appartamento enorme con una camera da 20 m2 in cui stava il mio "impiantone" + libreria discoteca ad un appartamento che era la metà con una camera di 10 m2 e l'impianto in sala praticamente "inascoltato" causa stanza in cui "viveva" tutta la famiglia e posizionamento meno che infelice in un orrenda libreria di plastica.

Ed anche adesso che vivo da solo e che l'impianto è tornato al suo "splendore" con un mobile come si deve, ed i nuovi innesti della liquida e l'upgrade di molti componenti, il secondo impiantino è comunque indispensabile nella saletta studio in cui pasticcio con il pc, e per l'ascolto in cuffia con o senza il DAP. Anzi l'ho aggiornato di recente causa vecchiaia dei vecchi componenti e svolge in modo splendido la sua funzione. DAP + Cd player Rotel + Marantz 6006 + Elac Bebut B5 (oltre allo storico gira Garrand Zero 100 con Stanton 681 EEE che onestamente è più per "estetica" che per uso reale - quando voglio ascoltare un vinile lo faccio nel primo impianto, non ha senso consumare un vinile per un ascolto in sottofondo .... per questo scopo va detto che il 95% dei miei vinili hanno un corrispondente in liquida)


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
funski
funski
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1245
Data d'iscrizione : 26.02.17
Località : Lodi

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da funski Sab Ago 03 2019, 08:53

Potresti pensare anche di optare per un impianto cuffie. Una volta fatta l abitudine al diverso tipo di ascolto, potrebbe riservarti piacevoli sorprese, soprattutto se il secondo impianto lo collocheresti in maniera non ottimale.
0 problemi di acustica ambientale.
O problemi di disturbare gli altri.
Meno ingombro e ascoti anche a notte fonda
Alessandromc
Alessandromc
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 209
Data d'iscrizione : 16.01.17
Età : 46
Località : Brianza

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da Alessandromc Dom Ago 04 2019, 09:45

CIAO 

io possiedo due impianti.

il primo impianto è situato in una stanzetta dedicata ed è a valvole, lo utilizzo principalmente la domenica quando mi voglio rilassare e godere dei dischi preferiti

il secondo impianto si trova nel salotto open space ed è a stato solido con sub attivo.
Lo uso per la musica, game e anche per i film ed è l'impianto che utilizzo tutti i giorni 



ciao  Embarassed
Francemare
Francemare
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 863
Data d'iscrizione : 10.02.16
Età : 68
Località : Brescia

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da Francemare Dom Ago 04 2019, 10:00

+1 per il consiglio di funski: pensa ad un impianto cuffie, potresti avere piacevoli sorprese .......


_________________
Ciao a tutti  sunny Francesco
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9212
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da Luca58 Dom Ago 04 2019, 17:32

Di impianti ce ne vorrebbero almeno tre Secondo impianto: ha senso? 650957:

1) digitale + ss di qualita' e di discreta potenza per uso generale (vpr incluso), 2) analogico + EL34 + LS3/5a per lirica, musica da camera e voci femminili e 3) sorgenti varie + triodi + alta efficienza di alta qualita' con coni grandi per voci maschili.


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5321
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 62
Località : Milano

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da pepe57 Lun Ago 05 2019, 16:11

Secondo me dipende da diversi fattori.
Comunque, a mio avviso, se si amano tanti generi musicali diversi, è più probabile che si avverta maggiormente l' esigenza di avere diversi impianti.
Un po' come avere la passione per le moto, se ti piace fare motocross è una cosa; ma se ti piace fare motocross, granturismo veloce, girare in pista,
passeggiare a 80 km/ora in vacanza, usarla nel traffico cittadino tutti i giorni allora moto diverse potranno rispondere meglio alle esigenze.
sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
Comfortably numb
Comfortably numb
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 788
Data d'iscrizione : 26.04.13
Età : 59
Località : Brunico (BZ)

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da Comfortably numb Lun Ago 05 2019, 16:51

Per me sarebbe meglio spostare l'impianto in un locale dove lo puoi ascoltare quando ti pare. Visto che hai questa fortuna (che io non ho) ne approfitterei.
Naturalmente se le dimensioni (dell'impianto e della stanza) lo permettono.


_________________
Vincent CD-S1.1 - Cayin 220CU - Kudos X2
DT 880 - DT 990
Pioneer Pla35 - Sansui 6060 - Mordaunt Short MS10
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 67
Località : Milano

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da RockOnlyRare Lun Ago 05 2019, 17:32

confortably numb ha scritto:Per me sarebbe meglio spostare l'impianto in un locale dove lo puoi ascoltare quando ti pare. Visto che hai questa fortuna (che io non ho) ne approfitterei.
Naturalmente se le dimensioni (dell'impianto e della stanza) lo permettono.

Penso anche io che se sei abituato a stare con la musica vuoi comunque avere una sorgente musicale nella stanza in cui ti trovi.
Infatti quando non potevo usare il primo impianto in sala mi feci un secondo impiantino nella camera ufficio, che comprendeva sia casse che cuffia per ascolti notturni.

E anche adesso che sono solo uso spesso il secondo impianto (o la cuffia se ascolto musica sul tardi) nella mini stanza in cui ho il pc, ovviamente per ascolti principalmente in sottofondo, delegando il primo impianto per ascolti musicali "seri" e per l'audio per i movie e sky q).
Non contento in cucina ho messo una coppia di casse attive collegate ad un monitor 4k (non si può parlare di un terzo impianto vero e proprio ma....).


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
luca_r
luca_r
Member
Member

Numero di messaggi : 37
Data d'iscrizione : 01.06.17
Località : Treviso

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da luca_r Mer Ago 07 2019, 20:09

Grazie a tutti per i consigli (mi sono anche reso conto di aver dato per scontato alcune cose e prove precedente fatte)
1) spostare l'impianto attuale così come è non è fattibile: la stanza alternativa è più piccola, non ci starebbe il giradischi ne ci potrebbero suonare casse a pavimento (la stanza attuale, soggiorno, non è il massimo ma ha comunque una metratura almeno sufficiente per godersi decentemente l'ascolto)
2) cuffie: le ho provate come alternativa e le uso volentieri, mi piace soprattutto di notte, ma... non so come esprimermi, ma ascoltare delle casse mi danno anche una sensazione fisica, direi corporale e sensorialmente completa che le cuffie non mi trasmettono (attualmente ho delle hd800)

Quindi resto con il dubbio attuale: usare l'impianto che ho nei pochi momenti disponibili oppure spostare pezzi dell'attuale in  paun epiccolo ma ssareautonomo ambiente di ascolto e piano piano ad un altro impianto "principale" (...e li il dramma di capire cosa acquistare)


_________________
Impianto1:

Amplificatore integrato Melody con 4 5881
Giradischi pro-ject debut carbon con piatto acrilico e testina Ortofon 2M bronze
Raspberry + DAC
Casse Audes 155
Cavi potenza Chord

Impianto2:

Amplificatore integrato Burmester Rondo 991
Giradischi Clearaudio solution
Prephono Pro-Ject Tube Box DS - DAC Pioneer U-5
Lettore cd Denon DCD-720AE
Casse Diapason Adamantes II
Cavo potenza Nordost
Ciabatta Xindak XF-2000ES
alanford
alanford
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2060
Data d'iscrizione : 03.06.12
Località : monza

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da alanford Mer Ago 07 2019, 21:29

se ritieni che non ci sia differenza fra le elettroniche o fra diffusori  allora basta un impianto 
ma se ritieni che non sia cosi' allora non puoi  fare a meno di un secondo impianto e, se tempo denaro e spazio permettono, anche 3  Rolling Eyes  
pero' per cortesia, due impianti cinesi no,  Neutral
Banano
Banano
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 11631
Data d'iscrizione : 22.12.08
Età : 42
Località : ...al mare....ma dall'altra parte!

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da Banano Lun Ago 12 2019, 11:41

Domanda tagliente!  Secondo impianto: ha senso? 650957 da molte risposte personali, le quali rispondono alla domanda "perché assemplo un secondo impianto"?
- per variare la qualità e diversificare l'ascolto
- perché non riesco sul primo
- perché è un nuovo giocattolo
- eccc....ecccc...ecccc....

Personalmente ho un mezzo impianto di sopra, ma non lo ascolto mai, se ho poco tempo per ascoltare il principale, figurati il secondario... ultimamente ascolto molto il sistema a soffitto che ho montato in fase di costruzione della casa, ed è di certo mooooolto versatile e veloce ( comando da App ed ho tutto il mio parco musicale), purtroppo però la qualità lascia mooolto a desiderare... anche se è più che sufficiente se stai passando l'aspirapolvere  Laughing


_________________
Il mio Impianto
https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t14-l-impianto-di-bananetto?highlight=bananetto

[i]In caso di bisogno leggere il REGOLAMENTO del forum.
Nimalone65
Nimalone65
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2276
Data d'iscrizione : 11.12.10
Località : Roma

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da Nimalone65 Mer Ago 21 2019, 19:36

Condivido il tuo pensiero , ma per certi versi è una scorciatoia . Nel senso che è più facile o forse dovrei dire meno difficile che cercare di costruire un impianto che copra tutte le nostre esigenze ed i nostri gusti musicali e d’ascolto . 

Ma il vero problema è che alla fine ne preferiamo sempre uno , almeno x me è così . 

Di fatto il secondo impianto lo utilizzo principalmente per provare nuovi apparecchi senza dover inevitabilmente “smontare” l’impianto principale . 
Poi sei i nuovi giocattoli passano il primo esame ,,,, si prova anche sull’impianto principale . 

sunny
@pepe57 ha scritto:Secondo me dipende da diversi fattori.
Comunque, a mio avviso, se si amano tanti generi musicali diversi, è più probabile che si avverta maggiormente l' esigenza di avere diversi impianti.
Un po' come avere la passione per le moto, se ti piace fare motocross è una cosa; ma se ti piace fare motocross, granturismo veloce, girare in pista,
passeggiare a 80 km/ora in vacanza, usarla nel traffico cittadino tutti i giorni allora moto diverse potranno rispondere meglio alle esigenze.
sunny sunny sunny


_________________
Saluti,Enrico

Platine Verdier + Ortofon 309D + DENON 103r  + Step up Audio Tekne 4818+ Audio Note M1 Riaa + Kondo Kegon + Heresy 1 + Reimyo ALS777 + Cavi e Accessori Harmonix Combak.
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5321
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 62
Località : Milano

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da pepe57 Gio Ago 22 2019, 04:06

Il fatto è che per quanto mi riguarda, negli anni mi sono convinto che, per ragioni oggettive, non esiste l' impianto che riesce a coprire bene ogni genere musicale.
Almeno, se a casa si cerca di riprodurre quanto si è vissuto dal vivo.
Basta, a parer mio, riflettere sulla diversità di registrazione fra i vari generi (amplificati e non) rispetto a quello che si ascolta dal vivo per trarne le proprie conclusioni.
sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
blease
blease
Member
Member

Numero di messaggi : 55
Data d'iscrizione : 22.09.12

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da blease Mar Set 03 2019, 22:13

L'idea di  un secondo impianto costruito intorno al PC (da usare come sorgente) per un ascolto ravvicinato e senza grande impegno economico, mi sembra razionale.
luca_r
luca_r
Member
Member

Numero di messaggi : 37
Data d'iscrizione : 01.06.17
Località : Treviso

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da luca_r Ven Set 20 2019, 00:01

Alla fine ho optato per la scelta di un secondo impianto, volevo fare una cosa più graduale per ottimizzare prima di tutto l'esborso economico...ma ormai è andata.
Per ora posso dire di aver fatto la scelta giusta. Impianto completo  e più versatile in soggiorno, impianto completamente diverso, attualmente sorgente solo digitale in taverna, che se pur piccola è isolata abbastanza dal resto della casa e mi permette di ascoltare con più serenità.

Grazie a coloro che mi hanno espresso la loro idea e proposto consigli.


_________________
Impianto1:

Amplificatore integrato Melody con 4 5881
Giradischi pro-ject debut carbon con piatto acrilico e testina Ortofon 2M bronze
Raspberry + DAC
Casse Audes 155
Cavi potenza Chord

Impianto2:

Amplificatore integrato Burmester Rondo 991
Giradischi Clearaudio solution
Prephono Pro-Ject Tube Box DS - DAC Pioneer U-5
Lettore cd Denon DCD-720AE
Casse Diapason Adamantes II
Cavo potenza Nordost
Ciabatta Xindak XF-2000ES
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1474
Data d'iscrizione : 08.07.14

Secondo impianto: ha senso? Empty Re: Secondo impianto: ha senso?

Messaggio Da zulele Gio Set 26 2019, 13:08

ho avuto un secondo impianto in salotto, accanto all'altro, ma alla fine ascoltavo sempre il "titolare".
se però li hai in due stanze diverse, e con la circostanza che a volte puoi ascoltare in una stanza, a volte nell'altra, allora credo possa avere senso, a me piaerebbe, posto che la seconda stanza sia comoda per ascoltare.


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue/Audio Technica AT-F7/Nagaoka MP110 - prephono Rega IOS e iFi iPhono 2 - Bluesound Node 2i - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M

    La data/ora di oggi è Ven Lug 30 2021, 01:53