Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Domanda niubba da neofita
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Domanda niubba da neofita

c300g97
c300g97
Member
Member

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 02.09.19

Domanda niubba da neofita Empty Domanda niubba da neofita

Messaggio Da c300g97 Lun Set 02, 2019 8:49 pm

Salve, vorrei chiedere a qualcuno più esperto di me in materia una chiarificazione su due cose specifiche dell'audio su televisori.
1) Il mio TV 4K Samsung 7090 55", ha degli speaker stereo con "potenza (RMS)" di 20W che supportano Dolby Digital (Invece dolby digital + solo tramite ARC)..
Non avevano chissà quale grande qualità audio (inoltre c'era una strana distorsione dell'audio con contenuti dolby, come un "pop" quando c'erano effetti audio con picchi alti) , così ho deciso di trovarmi una soluzione economica esterna, le "creative stage 2.1" che da quando le ho collegate tramite HDMI ARC con cavo 2.0, debbo dire che suonano molto bene e sono 160W.
Ora le domande, queste casse non supportano Dolby, nè tantomeno DTS (ovviamente) , e quindi sul TV ho settato input audio digitale hdmi e output a PCM per farle funzionare...
Ma cosa perdo senza l'utilizzo di Dolby Digital? Cosa sarebbe effettivamente PCM ? Io le uso in coincidenza con Netflix/Prime oppure il lettore blu-ray in cui ho dovuto settare le opzioni audio anch'esse su PCM (I vari Dolby true HD, DTS HD ecc...), e il downmix audio su "stereo".
Da come ho capito, il lettore blu-ray fà il decoding, ma quello che arriva allo speaker (cioè PCM) che audio sarebbe? Meglio o peggio del dolby degli speaker integrati nella televisione?
Inoltre non ho ben chiaro cosa sia la potenza dello speaker, cioè il volume massimo degli speaker integrati è molto più basso di quelli Creative (Che infatti a 20/100 suonano già molto alto) ?
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 67
Località : Milano

Domanda niubba da neofita Empty Re: Domanda niubba da neofita

Messaggio Da RockOnlyRare Mar Set 03, 2019 3:12 pm

La differenza sostanziale è che il DTS è un sistema multicanale, solutamente 5+1 se non 7+1, mentre il PCM è un uscita audio stereo.

Questo non significa che il dts sia qualitativamente migliore del PCM, sono due modi diversi per ascoltare l'audio.
Il DTS ha il vantaggio di poter ascoltare gli effetti del dolby surround mentre con il PCM i suoni arrivano solo dai due canali.

Per quanto riguarda l'audio delle tv, nel 99% dei casi è di qualità mediocre, ed anche nei modelli supercostosi, non si avvicina neppur lontanamente ad un BUON sistema di altoparlanti esterno.

Io ad esempio ho collegato l'audio del video (PCM) direttamente tramite l'impiano hi-fi con un risultato qualitativamente inarrivabile da un DTS a meno di acquistare sistemi da svariate migliaia di euro. Rispetto all'audio della tv la differenza è a dir poco abissale.

Se però si deve "partire da zero", cioè collegando l'audio della tv, e/o del blu ray o della consolle ad una coppia di altoparlanti stereo "economici", oppure ad un sistema DTS, anche io preferirei affidarmi ad un sistema multicanale di una certa qualità (diciamo grossomodo dai 500 Euro in su per una cifra "ideale" intorno ai 1000 Euro per un dts di buona qualità- evitando marche "sconosciute" -cinesi etc-  privilegiano case che producono anche impianti hi-fi).

Il valore della potenza di uscita è da leggere "con le pinze" perchè ci sono due tipi di letture, quella "di picco" (musicale) e quella "continua" o RMS.
Solo quest'ultima è un valore significativo e le case serie usano questo.

Altro aspetto da considerare è che, in caso di un sistema multicanale, esempio 5+1 ( 5 casse + subwoofer per i bassi) la potenza totale va grossomodo "divisa per 6".
Per cui un ampli da 180 W complessivi in realtà è 30 X 6 per ogni canale, quindi "equivale" come potenza ad uno stereo da 60 W.

Comunque anche la potenza non è necessariamente incide di qualità. Puoi avere ampli con potenza relativamente alta ma con un fattore di distorione molto elevato, per cui la miglior qualità deve essere potenza con la più bassa percentuale di distorsione (di solito 0,1% o inferiore alla massima potenza, per un buon hi-fi si scende a 0,05 se non ancora meno).

Dimenticavo l'uscita audio del tipo digitale di lettori, consolle etc etc è solitamente di buona se non ottima qualità, a patto di collegarla ad un sistema di casse ed ampli all'altezza della situazione. Anche per l'uscita audio tv è la stessa cosa se come dovrebbe il segnale che esce richiede di essere amplificato, in altre parole se bypassa l'amplificatore audio interno al televisore che con le casse è il punto debole dell'audio.

Considera che un buon ampli + casse costa da solo più di gran parte dei tv in commercio, il che spiega del perchè non è possibile che l'audio della tv sia superiore ad un certo standard.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
c300g97
c300g97
Member
Member

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 02.09.19

Domanda niubba da neofita Empty Re: Domanda niubba da neofita

Messaggio Da c300g97 Mar Set 03, 2019 5:11 pm

Grazie mille per la risposta esaustiva ! applausi

Io ero convinto che questo Dolby Digital mancante dagli speaker Creative fosse una cosa importante dal punto di vista della qualità audio, ma quindi un qualunque film blu-ray che ha un audio DTS verrà convertito a PCM stereo e la qualità rimarrà la stessa? Per ora non sono interessato a setup surround e questo 2.1 mi va' più che bene, temevo di averci perso qualcosa senza il formato Dolby Digital  Domanda niubba da neofita 466257306.
Quindi tutte le soundbar che promettono DTS 2.0 in realtà sono capaci di farne il decoding , ma non vuol dire che siccome lo supportino suonino meglio a priori?
Praticamente acquistare questo tipo di hardware online è una scommessa, andrebbero "sentite" tutte prime dell'acquisto.
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 67
Località : Milano

Domanda niubba da neofita Empty Re: Domanda niubba da neofita

Messaggio Da RockOnlyRare Mer Set 04, 2019 11:02 am

@c300g97 ha scritto:Grazie mille per la risposta esaustiva ! applausi

Io ero convinto che questo Dolby Digital mancante dagli speaker Creative fosse una cosa importante dal punto di vista della qualità audio, ma quindi un qualunque film blu-ray che ha un audio DTS verrà convertito a PCM stereo e la qualità rimarrà la stessa? Per ora non sono interessato a setup surround e questo 2.1 mi va' più che bene, temevo di averci perso qualcosa senza il formato Dolby Digital  Domanda niubba da neofita 466257306.
Quindi tutte le soundbar che promettono DTS 2.0 in realtà sono capaci di farne il decoding , ma non vuol dire che siccome lo supportino suonino meglio a priori?
Praticamente acquistare questo tipo di hardware online è una scommessa, andrebbero "sentite" tutte prime dell'acquisto.

Sono contento che ti siano servite.

Esatto l'audio DTS esce in questo caso come PCM Stereo, spesso sono i supporti stessi che hanno le due diverse versioni audio, altrimenti entra in gioco il convertitore che (a meno di prendere lettori da poche decine di Euro-quelli che smettono di leggere i supporti dopo 1 anno, e ce ne sono a bizzeffe- non dovrebbe creare problemi)

Quindi in linea teorica la qualità non decade passando al PCM, (a meno che ad esempio un Blu Ray abbia una traccia DTS eccezionale ed una PCM penosa, ma è un esempio puramente teorico). 

Le Soundbar multicanale "simulano" un sistema a più altoparlanti con il vantaggio estetico evidente di non dover piazzare casse e fili dappertutto, considerando che nel 90% dei casi si usano in sala.
E' una sorta di compromesso per chi vuole il multicanale senza dover pasticciare la sala. Quando valida immagino dipenda dalla cifra stanziata.

Onestamente non ne ho mai ascoltata una seriamente per cui non saprei dire se il gioco valga la candela rispetto ad un DTS "convenzionale" di analoghe caratteristiche tecniche ed economiche.
Sicuramente rispetto all'audio della Tv sono un notevole passo avanti, su questo non ci piove.

Infine per quanto riguarda l'ascolto, è evidente che PRIMA di comprare online conviene (secondo me è NECESSARIO) ascoltare il sistema da qualche parte. Vero che poi l'ambiente di ascolto influisce, ma certamente la qualità del prodotto emerge anche se lo ascolti in un negozio.

A "scatola chiusa" puoi provare solo a condizione della possibilità di poter restituire il tutto (in condizioni assolutamente perfette, nel caso di sistemi a multicanale occorre prestare estrema attenzione su questo aspetto...)
Oppure basarti anche sui feedback positivi di altri utenti, ce ne sono alcuni che dimostrano evidenti competenze, anche se poi il gradimento di un sistema è sempre soggettivo.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
c300g97
c300g97
Member
Member

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 02.09.19

Domanda niubba da neofita Empty Re: Domanda niubba da neofita

Messaggio Da c300g97 Gio Set 12, 2019 4:40 pm

Perdonate il "piccolo" necro-posting , ma avrei un ultimo dubbio..
Ho controllato alcune specifiche di due "lettori" blu-ray che ho collegati al TV, e quindi alla soundbar (ARC) , una è la PS4 e l'altro è proprio un lettore che avevo da prima della console, ed è un Philips-2110.
Ora, non ho mai usato la console per i film, ma adesso controllando le varie tipologie di audio mi salta all'occhio, il fatto che la PS4 supporta un po' qualsiasi cosa, e la può decodificare per mandarla in PCM, anche il Philips ha questi settaggi, ma non trovo da nessuna parte indicazioni di decodifica DTS-HD o DTS:X / Dolby Atmos ecc.. , invece supporta TrueHD, Dolby+, DTS 2.0 ..
Adesso, ho capito che si tratta di formati audio di alta qualità che sulle mie casse stereo Creative, non suonano differenti da Dolby Digital (Credo?) , ma cosa succede effettivamente quando riproduco un blu-ray DTS-HD oppure Atmos sul Philips? 
In pratica si dovrebbe sentir meglio dalla Playstation ? Oppure con queste casse è comunque un ragionamento inutile, in quanto la differenza non c'è?
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 67
Località : Milano

Domanda niubba da neofita Empty Re: Domanda niubba da neofita

Messaggio Da RockOnlyRare Ven Set 13, 2019 9:41 am

@c300g97 ha scritto:Perdonate il "piccolo" necro-posting , ma avrei un ultimo dubbio..
Ho controllato alcune specifiche di due "lettori" blu-ray che ho collegati al TV, e quindi alla soundbar (ARC) , una è la PS4 e l'altro è proprio un lettore che avevo da prima della console, ed è un Philips-2110.
Ora, non ho mai usato la console per i film, ma adesso controllando le varie tipologie di audio mi salta all'occhio, il fatto che la PS4 supporta un po' qualsiasi cosa, e la può decodificare per mandarla in PCM, anche il Philips ha questi settaggi, ma non trovo da nessuna parte indicazioni di decodifica DTS-HD o DTS:X / Dolby Atmos ecc.. , invece supporta TrueHD, Dolby+, DTS 2.0 ..
Adesso, ho capito che si tratta di formati audio di alta qualità che sulle mie casse stereo Creative, non suonano differenti da Dolby Digital (Credo?) , ma cosa succede effettivamente quando riproduco un blu-ray DTS-HD oppure Atmos sul Philips? 
In pratica si dovrebbe sentir meglio dalla Playstation ? Oppure con queste casse è comunque un ragionamento inutile, in quanto la differenza non c'è?

Si dovrebbero fare prove comparate, comunque solitamente i formati audio sono di due tipi, PCM stereo e multicanali, che possono essere di n formati diversi, dal 2+1 con il sub centrale al 7+1.

Ciò premesso penso che praticamente tutti i sistemi di altoparlanti multicanale dovrebbero funzionare con qualunque formato in ingresso che sia multicanale, chiaramente se l'audio in uscita è un 7+1 ma le casse sono 2+1 il segnale sarà "ripartito" nelle casse che si hanno a disposizione. Altrimenti uno si perderebbe l'audio di tutti i canali di cui non dispone.
Altrimenti uno dovrebbe avere un sistema di altoparlanti differente per ogni tipo di uscita !!!!

Per sentire le differenze tra un sistema e l'altro serve innanzitutto un sistema audio pari al massimo QUALITATIVO possibile dell'uscita, sia come qualità sonora che come numero di altoparlanti richiesti.

Ad esempio il Dolby ATMOS che c'è in sala Energia a Melzo utilizza un numero ENORME di diffusori che sono sparsi a 360 gradi intorno a tutta la sala.  Chiaramente è una situazione impensabile in un impianto domestico, a meno di disporre di una sala da cine in casa.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
c300g97
c300g97
Member
Member

Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 02.09.19

Domanda niubba da neofita Empty Re: Domanda niubba da neofita

Messaggio Da c300g97 Ven Set 13, 2019 11:35 am

@RockOnlyRare ha scritto:

Si dovrebbero fare prove comparate, comunque solitamente i formati audio sono di due tipi, PCM stereo e multicanali, che possono essere di n formati diversi, dal 2+1 con il sub centrale al 7+1.

Ciò premesso penso che praticamente tutti i sistemi di altoparlanti multicanale dovrebbero funzionare con qualunque formato in ingresso che sia multicanale, chiaramente se l'audio in uscita è un 7+1 ma le casse sono 2+1 il segnale sarà "ripartito" nelle casse che si hanno a disposizione. Altrimenti uno si perderebbe l'audio di tutti i canali di cui non dispone.
Altrimenti uno dovrebbe avere un sistema di altoparlanti differente per ogni tipo di uscita !!!!

Per sentire le differenze tra un sistema e l'altro serve innanzitutto un sistema audio pari al massimo QUALITATIVO possibile dell'uscita, sia come qualità sonora che come numero di altoparlanti richiesti.

Ad esempio il Dolby ATMOS che c'è in sala Energia a Melzo utilizza un numero ENORME di diffusori che sono sparsi a 360 gradi intorno a tutta la sala.  Chiaramente è una situazione impensabile in un impianto domestico, a meno di disporre di una sala da cine in casa.
Come al solito mi hai spiegato tutto perfettamente, grazie mille!  applausi

    La data/ora di oggi è Dom Lug 25, 2021 5:15 pm