Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

DigiDavidex
DigiDavidex
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3630
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 25
Località : Verso l'infinito ed oltre

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da DigiDavidex il Dom Set 15 2019, 16:09

Tutti abbiamo avuto a che fare con le videocassette, in particolare le VHS, ma non tutti sanno che per la qualità audio erano ottime.
Ieri, non avendo un cavolo da fare, ho collegato l'entrata audio alla scheda audio esterna del pc, una normale Creative con uscita RCA, registrato una traccia audio FLAC su cassetta e poi riversata su pc. La qualità?  Giudicate voi, considerate che il nastro è stato sovraregistrato più volte

Quanto tempo è passato dal mio ultimo accesso qui? Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata 650957


_________________
Il Saggio coltiva Linux, tanto Windows si pianta da solo...
Denon PMA-720AE    Denon DCD-720AE    Pioneer TX-100ZL    Pioneer CS-595
lalosna
lalosna
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1666
Data d'iscrizione : 19.08.12
Età : 58
Località : Cit Türin

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da lalosna il Dom Set 15 2019, 16:17

La buona qualità audio dei videoregistratori era cosa abbastanza risaputa ai tempi, ed anche di più per il Betamax.
I Cd ed i circuiti audio abbastanza limitati di buona  parte dei VTR hanno fatto il resto...


_________________
Cerèa...
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7822
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da RockOnlyRare il Lun Set 16 2019, 10:43

Assolutamente vero tanto che c'era chi registrava gli album audio su videocassetta, in particolare sul mitico Superbeta (ne avevo 2 che in teoria sono ancora funzionantil...).


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Buba
Buba
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 892
Data d'iscrizione : 20.08.10
Età : 48
Località : Verona

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da Buba il Ven Nov 29 2019, 16:50

Io le videocassette le usavo per registrare programmi radio, vista la superiorità della loro durata rispetto alle cassette audio.
Alessandromc
Alessandromc
Member
Member

Numero di messaggi : 98
Data d'iscrizione : 16.01.17
Età : 44
Località : Brianza

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da Alessandromc il Dom Dic 08 2019, 13:18

Utilizzavo il mio VCR stereo HI FI con cassette di un certo livello per registrare compilation di musica oppure programmi radiofonici.

Un bel sentire, molto meglio delle usuali cassette audio  sunny sunny
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7822
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da RockOnlyRare il Mer Gen 08 2020, 13:46

@Alessandromc ha scritto:Utilizzavo il mio VCR stereo HI FI con cassette di un certo livello per registrare compilation di musica oppure programmi radiofonici.

Un bel sentire, molto meglio delle usuali cassette audio  sunny sunny

Erano usciti anche D-VHS cioè vhs che incidevano in digitale, ovviamente ebbero pochissimo successo anche se

1) non c'era perdita di segnale nè audio nè video, a differenza di tutti gli altri videoregistratori
2) uscirono molto prima delle schede di acquisizione ed il risultato non era neppure lontanamente paragonabile
3) avevano un audio di assoluta qualità.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Alessandromc
Alessandromc
Member
Member

Numero di messaggi : 98
Data d'iscrizione : 16.01.17
Età : 44
Località : Brianza

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da Alessandromc il Ven Gen 10 2020, 17:12

@RockOnlyRare ha scritto:

Erano usciti anche D-VHS cioè vhs che incidevano in digitale, ovviamente ebbero pochissimo successo anche se

1) non c'era perdita di segnale nè audio nè video, a differenza di tutti gli altri videoregistratori
2) uscirono molto prima delle schede di acquisizione ed il risultato non era neppure lontanamente paragonabile
3) avevano un audio di assoluta qualità.

Si mi ricordo  sunny sunny sunny

Comunque anche con le piastre VHS stereo HI FI di un certo livello e con le giuste video-cassette si facevano delle belle registrazioni. 

Caspita in quegli anni mi sono fatto di quelle compilaction mega galattiche  sunny sunny sunny sunny sunny
martin logan
martin logan
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 446
Data d'iscrizione : 18.11.17
Località : Pavia

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da martin logan il Sab Gen 11 2020, 10:51

Pure io ! Avevo comprato un VHS hifi (mi pare fosse un Sanyo) con vu-meter a led e calibrazioni del livello di ingresso e usavo ottime cassette per incidere la musica da CD.
Credo che il principio delle testine su tamburo rotante avesse una resa simile a un bobine, che incide e legge a velocità maggiori di un tapedeck normale su nastro di maggiori dimensioni.
AndreaL
AndreaL
Member
Member

Numero di messaggi : 35
Data d'iscrizione : 25.02.20
Età : 38
Località : Reggio Emilia

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da AndreaL il Gio Feb 27 2020, 00:06

nelle radio private spesso si usavano, per questioni di budget, al posto dei nastri a un quarto (tipicamente Revox ma non solo) l'unico problema era che riutilizzando spesso i nastri sovraincidendoli cominciavano a dare problemi di "tracking" dando fastidiosi rumori di fondo. quindi si era costretti a rinnovare piu spesso i nastri e pure i registratori (costava comunque meno di un rinnovo testine su un bobine), a livello casalingo invece ho avuto ottime soddisfazioni, intorno ai primi 90 avevo un Sony 4 testine con vu meter, un sogno.. costava 1.550.000 lire.. credo fosse mediamente uno stipendio mensile dell'epoca
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7822
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 65
Località : Milano

Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata Empty Re: Videoregistratori: Tecnologia sottovalutata

Messaggio Da RockOnlyRare il Gio Feb 27 2020, 09:05

@AndreaL ha scritto:nelle radio private spesso si usavano, per questioni di budget, al posto dei nastri a un quarto (tipicamente Revox ma non solo) l'unico problema era che riutilizzando spesso i nastri sovraincidendoli cominciavano a dare problemi di "tracking" dando fastidiosi rumori di fondo. quindi si era costretti a rinnovare piu spesso i nastri e pure i registratori (costava comunque meno di un rinnovo testine su un bobine), a livello casalingo invece ho avuto ottime soddisfazioni, intorno ai primi 90 avevo un Sony 4 testine con vu meter, un sogno.. costava 1.550.000 lire.. credo fosse mediamente uno stipendio mensile dell'epoca

Verissimo però quel prezzo lo valevano.... il superbeta ne costava quasi 2,5.....


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.

    La data/ora di oggi è Sab Apr 04 2020, 16:30