Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Un aiuto su valvola 5654
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Un aiuto su valvola 5654

maxbal
maxbal
Member
Member

Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 23.06.18
Località : VI

Un aiuto su valvola 5654 Empty Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da maxbal il Sab Dic 07 2019, 02:30

Salve a tutti, non sono pratico di valvole, devo assemblare l'ennesimo circuitino cinese che utilizza due pentodi 6j1 o 5654, ne ho già fatti parecchi per amici e ne utilizzo due anch'io.
Queste valvole hanno come maximum plate current 18mA, i cinesi hanno calcolato il circuito per farle lavorare a circa 12mA, mentre, per esigenze di trasformatore, in quelli che costruisco lavorano a circa 15,5mA.
La valvola nel datasheet riporta come typical application 7,5mA, dai grafici farle lavorare più alte non mi sembra crei problemi, ma è appunto qui il mio problema, è meglio farle lavorare sui 7,5, per il suono? o se lavorano a 15mA non cambia nulla? Si consumano maggiormente con amperaggio più alto?
Grazie a chi mi schiarisce le idee!!
--
Ciao Max
mariovalvola
mariovalvola
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2661
Data d'iscrizione : 19.12.14
Località : Brescia

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da mariovalvola il Sab Dic 07 2019, 06:48

D'accordo i limiti in corrente. Sono da considerare. Devi anche considerare le tensioni in gioco e, quindi, la dissipazione
anodica.
maxbal
maxbal
Member
Member

Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 23.06.18
Località : VI

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da maxbal il Sab Dic 07 2019, 20:26

Si anche la dissipazione può andare, queste valvole hanno sui 1,4-1,7W in dipendenza dal produttore della valvola, io sono a 1,1W.
Ma la domanda era un'altra, c'è differenza a farle lavorare sul limite max, sul limite minimo, tensione più alta, più bassa, a livello di suono?
Dopo è chiaro che i limiti devono essere rispettati.
--
GRazie Ciao
mariovalvola
mariovalvola
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2661
Data d'iscrizione : 19.12.14
Località : Brescia

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da mariovalvola il Sab Dic 07 2019, 20:39

Per quanto ovvio, più ti avvicini a un parametro limite, più le stressi. Pertanto, è prevedibile una durata inferiore.
Se non metti uno schema, considerando che sei stato piuttosto reticente e lacunoso su come le utilizzi, è difficile dirti di più. Ovviamente, se cambi il punto di lavoro, il comportamento del tubo potrebbe essere diverso. Graficamente lo potresti valutare disegnando la retta di carico nei vari punti di lavoro scelto, calcolando la distorsione armonica.
Bisognerebbe sapere come varia la tensione alla griglia controllo e come utilizzi il tubo (pentodo o triodo)?
Però, non si parte da quello che si ha per decidere il punto di lavoro migliore.
Si parte dal punto di lavoro considerato migliore e dopo si cerca di andare in quella direzione con, al limite, quello che si ha.
maxbal
maxbal
Member
Member

Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 23.06.18
Località : VI

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da maxbal il Gio Dic 12 2019, 01:16

Grazie Mario, e scusa il ritardo, come ho detto sulle valvole (come su molte altre cose!) non sò nulla, praticamente.
Penso che partirò con il portare i valori a valori standard, come hai detto, sembra la cosa più ovvia e migliore, poi vedremo se suonerà che mi piaceva di più prima, presto si fa a tornare indietro.
Un'altra cosa che non ho specificato è che il voltaggio di uscita non mi interessa venga amplificato.
Lo schema è quello in foto, mi ritrovo con alimentazione che da 28V passa a 37V circa, la causa sono i vecchi toroidali che ho, una volta con la 220V erano a 12V in uscita, adesso danno circa 13,5,
poi, come vedi dallo schema, viene raddrizzata e moltiplicata con diodo/condensatore, alla fine ho circa -37+37V.
Se hai anche altri suggerimenti, ben venga!

Un aiuto su valvola 5654 BcG23Lf
Ho anche un'altra domandona, diciamo, può essere di disturbo sul suono, alimentare il filamento con una schedina switching, con le sue frequenze e spike vari?
--
Ciao Max
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 220
Data d'iscrizione : 20.04.17

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da carbonizer il Gio Dic 12 2019, 12:18

IMHO alla domanda è piuttosto difficile dare una risposta, ci sono tanti, troppi fattori in gioco.
Fatto salvo quello che ti ha detto MarioValvola, aggiungo che è molto probabile cambi il suono, cambiano le distorsioni, i punti di lavoro, all'ascolto, se in meglio o in peggio puoi deciderlo solo tu ed il tuo orecchio, a molti una certa distorsione risulta gradevole, a prescindere da quello che dice lo strumento di misura ed anche se le distorsioni dovrebbero senpre essere contenute.
Il punto di lavoro, fatto salvo il fatto che rientri in specifica va scelto come ha descritto MarioValvola e poi anche ad orecchio.
Se la tensione ritieni sia troppo alta, puoi riportare il tutto al milliamperaggio richiesto variando le resistenze di carico, non è la stessa cosa ma è qualcosa.

Detto ciò, un piccolo appunto sul circuito generale, non è il massimo, la parte audio piutosto didattica (e fin qui niente di male) mentre l'alimentazione è quella che è ma immagino costi davvero poco, se ricordo forse una 15/20 eu.

Quei tubi non li conosco, (sembrano essere dei pentodi) ma sullo schema sono rappresentati come triodi, se collegati a triodo allora sullo schema manca qualcosa.

Se ti piacciono le valvole, guarda i datasheet delle ecc82 (per citarne una) ci sono riportati anche i valori delle distorsioni in vari punti di lavoro e varie tensioni di alimentazione, roba piuttosto notevole.


edit:
Ho anche un'altra domandona, diciamo, può essere di disturbo sul suono, alimentare il filamento con una schedina switching, con le sue frequenze e spike vari?

Anche qui difficile rispondere, se però è vero che con queste valvole il filamento è meno criticho che in altre, e se è vero che oggi gli switching hanno fatto passi avanti, è vero anche che un buon switching costicchia anche lasciando fuori i marchi più prestigiosi.
Io però preferisco ancora l'alimentazione tradizionale, e nel tuo caso, non escluderei (a prescindere) di alimentarli in alternata ma meglio non mettere troppa carne al fuoco.

IMHO questi circuiti ed assemblaggi, meglio lasciarli così come nascono, le imprese e spese per cambiarli o migliorarli non valgono quasi mai la candela.


_________________
Finale : quasi integrato 300B tube diy
Preamp: vacuum state diy

Phono: Vacuum state diy
Dac: Rega Dac-R / Cambridge DacMagic 100 with tube output diy
Turntable Rega / Denon Dp3000 DD + Da305 and Da303 tonearm



“Ben difficilmente esiste cosa al mondo che qualcuno non possa produrre di qualità un po' inferiore e vendere a un prezzo più basso. Ma coloro che tengono conto solo del prezzo diventano di questi la preda legittima.”
“È meglio scoprire di essere stati ingannati sul prezzo che sulla qualità della merce.”

maxbal
maxbal
Member
Member

Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 23.06.18
Località : VI

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da maxbal il Ven Dic 13 2019, 02:17

Grazie Carbo, come già detto proverò ad abbassare l'amperaggio di lavoro, vediamo come suonerà, spero non si perda dinamica e diventi una valvola come molti la immaginano.
L'ultimo kit che ho preso, da saldare, comprese due valvole cinesi costa 7,5 euro circa, per me basta e avanza come suono, con valvole GE però, nettamente migliori.
Per il filamento se hai notato sullo schema, è alimentato con una sola semionda, pur avendo un 470uF di condensatore, la 50Hz di fondo si sente parecchio, immagino che con l'alternata farà più rumore di sicuro.
Da qui l'idea di alimentarlo dalla schedina switching (da 70cents di euro) che utilizzero giusto a circa 13V per alimentare i relè del selettore ingressi e un pannello usb per il controllo volume da remoto.
Proverò a vedere che succede, al limite mi attacco sul raddrizzatore prima della scheda, con un pò di resistenza.
Per conoscenza la distorsione a 1kHz con la valvola tirata al limite, è molto bassa, circa 0,1% di THD.
Su quello che utilizzo adesso non ho regolazione del volume da pre, quindi lavora sempre al max.
--
Ciao!
mariovalvola
mariovalvola
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 2661
Data d'iscrizione : 19.12.14
Località : Brescia

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da mariovalvola il Ven Dic 13 2019, 20:22

Scusa per il ritardo. Cerco di guardare meglio.
Mi potresti dire esattamente cosa ci vuoi fare con quel tubo ? un pre o cosa?
Come e a che ampiezza di segnale hai misurato lo 0,1% di distorsione?
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 237
Data d'iscrizione : 15.08.15

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da heartbreaker il Sab Dic 14 2019, 10:36

@maxbal ha scritto:
Per il filamento se hai notato sullo schema, è alimentato con una sola semionda, pur avendo un 470uF di condensatore, la 50Hz di fondo si sente parecchio, immagino che con l'alternata farà più rumore di sicuro.

Assolutamente no! Se fai un buon cablaggio non ci sarà più rumore di adesso, anzi probabilmente di meno.
Quella alimentazione filamenti è veramente "inguardabile". Anche se usa il raddrizzamento a una semionda per limitare gli spikes di commutazione( voglio sperare che sia questa la ragione, piuttosto che il contenimento feroce dei costi), la mette prima della anodica così da spargerli per tutto il circuito.
I 470uF dovrebbero diventare almeno 4700 e possibilmente molti di più, se ti vuoi avventurare nella alimentazione in continua dei filamenti. Non sono solo io a dirlo, ma il buon Merlin Blencowe (http://www.valvewizard.co.uk/heater.html).
Utilizzare quelle schedine cinesi buck converter può andare, solo che non ti esime dal fornire loro una buona continua e, probabilmente sarai costretto a modificarle sostituendo il condensatore di uscita, solitamente "leggerino", con uno  più grande.
Se hai spazio, forse, ti conviene utilizzare un trasformatore separato( seguito o no dal raddrizzamento e successivo filtraggio) solo per il filamenti.
Un cent.
maxbal
maxbal
Member
Member

Numero di messaggi : 38
Data d'iscrizione : 23.06.18
Località : VI

Un aiuto su valvola 5654 Empty Re: Un aiuto su valvola 5654

Messaggio Da maxbal il Sab Dic 14 2019, 22:07

@Mario, si è per un pre o buffer da inserire in un ampli con finali IC.
La misura è stata fatta su 10kOhms, con segnale in uscita di 1,75 Vrms, in ingresso 0,285 Vrms, questo  relativo alla valvola GE5654w.
La cinese 6j1 , su medesimo setting, amplificava meno, 1,28Vrms, e distorceva poco più del doppio.
--
Grazie ciao!

@heartbreaker, in effetti in quello che uso adesso, con circa 2000uF, il problema è quasi risolto, ad orecchio va bene, ma c'è ancora un pò 50Hz sul segnale, non ricordo con esattezza, ma mi sembra un 5mV siano visibili.
Sul segnale non ho trovato spike, per fortuna!
Grazie per le precisazioni, penso che procederò col metterci un 3000uF, e chiudo la faccenda.
Purtroppo sulla schedina switching sono presenti spike da oltre 200mV, e da quello che mi hai detto non me la sento neanche di provare ad alimentare con una tensione simile.
Quelle che ho sono di un modello che non riesco a modificare, quindi gli spike rimangono.
--
Ciao!

    La data/ora di oggi è Sab Gen 18 2020, 18:37