Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Italia paese delle banane!
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Italia paese delle banane!

terlino
terlino
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 481
Data d'iscrizione : 05.04.13
Età : 59
Località : Chiavari

Italia paese delle banane! Empty Italia paese delle banane!

Messaggio Da terlino il Ven Dic 20 2019, 12:24

Giustizia civile!
Causa civile stravinta, spese compensate!
Per compensare le spese di dovrebbero essere .......
Invece ripeto causa stravinta!
Il bello è che le spese della registrazione quindi dovrebbero essere divisi tra le parti, ma essendo compensate chi pensate che le paga? Chi ha vinto la causa e siccome la quota è di circa 600 euro a parte coviene pagare il tutto perché la controparte si rifiuta di pagare!
Perché tanto lo stato se ne frega di chi paga! L'importante è che l'intero importo sia pagato!
Infatti a tutte le parti arriva il modello 104 per l'intera cifra!
Poi ci lamentiamo che le fabbriche chiudono per andare in altri paesi!
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7886
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

Italia paese delle banane! Empty Re: Italia paese delle banane!

Messaggio Da RockOnlyRare il Mer Gen 08 2020, 13:59

Una volta si minacciava di fare causa se un debitore non pagava, oggi è il debitore che minaccia ..... "prova a farmi causa" !!!!  per cui spesso ti accontenti di recuperare il 40% del debito per evitare le lungaggini e le spese di un processo.

E lo so sulla mia pelle perchè anni fa persi il lavoro perchè la mia azienda (informatica) vantava un forte credito nei confronti di un'azienda inadempiente, alla fine questa ottenne uno sconto del 40% sul totale ed il titolare della mia azienda (che aveva un utile di circa il 30%, quindi cui rimise di tasca il 10%), per rientrare non rinnovò i contratti ai consulenti con maggior seniority....


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.

    La data/ora di oggi è Sab Ott 31 2020, 23:22