Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

scelta cavo usb tra pc e dac


mauri59
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 147
Data d'iscrizione : 07.02.11

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da mauri59 il Dom Feb 02, 2020 10:41 am

@capitanharlock ha scritto:Perfetto, se sei convinto che il wireworld sia stato “progettato” e poi realizzato su specifiche e non semplicemente scelto da un catalogo cinese, e poi fatto marchiare, go for it.
Lascerei da parte qualunque paragone con l’auto motive, che è un settore serio.
Nessuno puo' sapere se e' stato scelto dal catalogo cinese
quindi appena avro' a disposizione il cavo e dac faro' sapere il comportamento del cavo.
Pero' mi devi dire seriamente non sapendo che elettroniche hai , sinceramente pensi che nel tuo impianto non ci sia dei componenti costruiti in cina
a livello di componentistica ? come facciamo a saperlo?
quindi testiamo il prodotto e se ok allora siamo contenti.Ho visto il sul sito che tu indicavi ci sono degli usb da 90 euri che scontati vanno a 50 quindi tanto vale affidarsi ad un produttore conosciuto da anni e stimato per l'efficacia dei loro prodotti .Se poi come primo cavo di partenza non andasse bene nel mio sistema , credo che lo possa pure rivendere facilmente
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
OLIEG
OLIEG
Member
Member

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 23.02.15
Località : apolide

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da OLIEG il Dom Feb 02, 2020 3:16 pm

@slash ha scritto:

hai fatto bene.


90 euro e passa la paura.   


In 60 cm non ci sono problemi se il cavo è un minimo schermato sulla parte dei 5 volt.
OLIEG
OLIEG
Member
Member

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 23.02.15
Località : apolide

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da OLIEG il Dom Feb 02, 2020 3:19 pm

@OLIEG ha scritto:


In 60 cm non ci sono problemi se il cavo è un minimo schermato sulla parte dei 5 volt.



In alternatica da audiophonic a 5 euro al metro + 2 connettori  3 euro e ...10 euro di spedizione.
OLIEG
OLIEG
Member
Member

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 23.02.15
Località : apolide

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da OLIEG il Dom Feb 02, 2020 3:28 pm

@Fra ha scritto:Secondo me la chiave di lettura sta proprio in quello che diceva slash sui buffer.
Il dac non ha un buffer prima di processare lo stream di bit e questo arriva non compresso. La comunicazione è quindi sostanzialmente monodirezionale tra sorgente e destinazione e quello che arriva viene processato real time senza controlli.
Una stampante non fa la stessa cosa. La stampante riceve l’intero set di dati da stampare, o almeno quello che entra nel suo buffer, tipicamente sotto forma di file in formato PostScript. La trasmissione dei file non è uno stream in tempo reale. Ci sono controlli e se qualcosa va storto la stampante potrebbe chiedere alla sorgente di rimandargli i dati corrotti. Inoltre la stampante stampa solo dopo che diciamo l’intera pagina è arrivata ed è memorizzata nel suo buffer.

In una comunicazione a un dac invece, se tutto quello che arriva viene processato direttamente, eventuali disturbi arriveranno in ingresso al processo di conversione. Non parlo di rumore RF o nulla di analogico, ma di voltaggi non raggiunti correttamente (un 1 che viene letto come 0), di cambi di voltaggi non istantanei, cioè una firma d’onda quadra che necessariamente si arrotonda, quindi una sequenza 0-1 viene sì letta come 0-1, ma l’1 arriva una frazione di secondo dopo (credo questo sia il jitter...) e così via.

Insomma, non sono un esperto di segnali elettrici né di elettronica, ma mi occupo comunque di temi scientifici e mi piace cercare di capire il perché dietro le cose.
In questo ambiente è ovvio che una grossa dose di suggestione c’è e cose che hanno un effetto piccolo o nullo possono essere interpretate come cambi radicali da chi ci ha investito energie e soldi, però anche se l’effetto è piccolo mi incuriosisce sapere il perché, poi “millemila” euro per un cavo usb non ce li spendo comunque.

Se tanta gente dice di sentire differenze cambiando cavo usb, un fondo di verità ci sarà, al di là delle suggestioni, no? (Certo, c’era pure chi diceva “mangiate m***a, miliardi di mosche non possono essersi sbagliate” ;-) )

P.S.
Questo link è interessante, anche se riportando opinioni di produttori di cavi è certamente di parte e quello che dicono va preso “cum grano salis”
https://positive-feedback.com/audio-discourse/why-usb-cables-can-make-a-difference/

P.P.S.
Se si apre un nuovo thread su dove mangiare tortellini a Bologna, mi aggiungo volentieri! Proporrei Amerigo a Savigno, un po’ fuori ma vale decisamente il viaggio ;-)




Una volta che metti un cavo con una degna schermatura sulla tensione  5 volt  la parte relativa alla trasmissione dati è ininfluente in una lunghezza di 60 cm se il cavo ha specifiche corrette ma questo non è dato da sapersi.
OLIEG
OLIEG
Member
Member

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 23.02.15
Località : apolide

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da OLIEG il Dom Feb 02, 2020 3:35 pm

@slash ha scritto:che confusione ...
le misure che ho postato NON hanno relazione con la lunghezza del cavo (vcc),  le misure  del belden che hai indicato  si  riferiscono invece alla attenuazione sulle componenti differenziali della trasmissione in ambito ethernet e sono legate in quel caso alla lunghezza del cavo  e nell'impianto ethernet .. * no USB !!

siamo comunque fuori tema. lascia perdere i cavi ethernet affraid


Le misure che ho inserito si riferiscono al cavo ethernet in questione visto che tu ne usi 20 metri e non come riferimento al grafico da te inserito. Tu continuerai a usarne 20 metri, mentre io mi limito a 60 cm per arrivare a un converter e sono strasicuro che non ho di certo problemi di rientro .
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
OLIEG
OLIEG
Member
Member

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 23.02.15
Località : apolide

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da OLIEG il Dom Feb 02, 2020 4:16 pm

@slash ha scritto:non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire..



eh si , meglio ascoltare con l' orecchio assoluto .... musica e non chiacchiere
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
mantraone
mantraone
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1579
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 54
Località : Bologna

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da mantraone il Dom Feb 02, 2020 10:00 pm

@Fra ha scritto:Secondo me la chiave di lettura sta proprio in quello che diceva slash sui buffer.
Il dac non ha un buffer prima di processare lo stream di bit e questo arriva non compresso. La comunicazione è quindi sostanzialmente monodirezionale tra sorgente e destinazione e quello che arriva viene processato real time senza controlli.
Una stampante non fa la stessa cosa. La stampante riceve l’intero set di dati da stampare, o almeno quello che entra nel suo buffer, tipicamente sotto forma di file in formato PostScript. La trasmissione dei file non è uno stream in tempo reale. Ci sono controlli e se qualcosa va storto la stampante potrebbe chiedere alla sorgente di rimandargli i dati corrotti. Inoltre la stampante stampa solo dopo che diciamo l’intera pagina è arrivata ed è memorizzata nel suo buffer.

In una comunicazione a un dac invece, se tutto quello che arriva viene processato direttamente, eventuali disturbi arriveranno in ingresso al processo di conversione. Non parlo di rumore RF o nulla di analogico, ma di voltaggi non raggiunti correttamente (un 1 che viene letto come 0), di cambi di voltaggi non istantanei, cioè una firma d’onda quadra che necessariamente si arrotonda, quindi una sequenza 0-1 viene sì letta come 0-1, ma l’1 arriva una frazione di secondo dopo (credo questo sia il jitter...) e così via.

Insomma, non sono un esperto di segnali elettrici né di elettronica, ma mi occupo comunque di temi scientifici e mi piace cercare di capire il perché dietro le cose.
In questo ambiente è ovvio che una grossa dose di suggestione c’è e cose che hanno un effetto piccolo o nullo possono essere interpretate come cambi radicali da chi ci ha investito energie e soldi, però anche se l’effetto è piccolo mi incuriosisce sapere il perché, poi “millemila” euro per un cavo usb non ce li spendo comunque.

Se tanta gente dice di sentire differenze cambiando cavo usb, un fondo di verità ci sarà, al di là delle suggestioni, no? (Certo, c’era pure chi diceva “mangiate m***a, miliardi di mosche non possono essersi sbagliate” ;-) )

P.S.
Questo link è interessante, anche se riportando opinioni di produttori di cavi è certamente di parte e quello che dicono va preso “cum grano salis”
https://positive-feedback.com/audio-discourse/why-usb-cables-can-make-a-difference/

P.P.S.
Se si apre un nuovo thread su dove mangiare tortellini a Bologna, mi aggiungo volentieri! Proporrei Amerigo a Savigno, un po’ fuori ma vale decisamente il viaggio ;-)

son quello del tortellino... hihihh

Non conoscevo Amerigo, anche se dovrebbe essere una garanzia visto che è stellato Michelin... però oggettivamente non è proprio vicinissimo a casalecchio dove abito, ci vogliono 40 minuti.... 

ho proposte di sicura qualità più alla portata...

detto questo, se volete organizzare volentieri, basta incastrare con i turni della moglie... hihihih

potremmo sia confrontare il wireworld con altri cavi USB che farvi ascoltare come lavora la SOtM sMS200, oggi ho fatto una prova ho ricollegato l'USB vecchio il Violetric che avevo direttamente tra PC audiofilo e DAC. La differenza è notevole per quello che mi riguarda un endpoint roon che lavori da isolatore è diventato un must per la musica liquida.

So che ci sono altre soluzioni, ne ho provate diverse in passato ma nulla è paragonabile alla SOtM

Tortellini e USB... un sabato pomeriggio di febbraio?


_________________
Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Rega Ania MC/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 Ultra network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 / Phono HMS Concertato - Potenza Kimber 12TC
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
Fra
Fra
Member
Member

Numero di messaggi : 45
Data d'iscrizione : 26.10.17
Località : Zurigo

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da Fra il Lun Feb 03, 2020 5:56 am

@mantraone ha scritto:son quello del tortellino... hihihh

Non conoscevo Amerigo, anche se dovrebbe essere una garanzia visto che è stellato Michelin... però oggettivamente non è proprio vicinissimo a casalecchio dove abito, ci vogliono 40 minuti.... 

ho proposte di sicura qualità più alla portata...

detto questo, se volete organizzare volentieri, basta incastrare con i turni della moglie... hihihih

potremmo sia confrontare il wireworld con altri cavi USB che farvi ascoltare come lavora la SOtM sMS200, oggi ho fatto una prova ho ricollegato l'USB vecchio il Violetric che avevo direttamente tra PC audiofilo e DAC. La differenza è notevole per quello che mi riguarda un endpoint roon che lavori da isolatore è diventato un must per la musica liquida.

So che ci sono altre soluzioni, ne ho provate diverse in passato ma nulla è paragonabile alla SOtM

Tortellini e USB... un sabato pomeriggio di febbraio?

Grazie ma la vedo difficile per il tortellino, Bologna è a più di 5 ore da dove abito io invece, al di là delle Alpi... Credo che andrò da Amerigo per Pasqua, è una sorta di tradizione di famiglia, ma a parte questo sto un po’ lontanuccio...

Allora, ieri sono riuscito a fare un test ABX alla cieca cooptando una moglie un po’ reticente che dopo il primo test mi ha chiesto quanti dovevamo farne ancora... la pressione non aiuta!
Il setup è lo stesso, iPhone 11 pro max + Apple Camera Connection Kit + cavo usb + Chord Mojo + Meze 99 Neo + mie orecchie raffreddate (senza contare il quarto di bottiglia di Porto fatta fuori poco prima...) Non ideale quindi, ma il porto era strepitoso!

Il primo cavo è sempre stato quello standard del Mojo (10 cm o meno), il secondo l’AudioQuest Cinnamon 60 cm e il terzo a caso, scelto tirando una monetina. A volte riascoltando la canzone dall’inizio e a volte invece riprendendo da dove era stata interrotta al cambio cavo. I brani usati sono stati, via Qobuz, Sunrise di Norah Jones, 24/192, e One degli U2, 24/44.1.
Sui 7 test fatti, pochi, lo so, ma poi ho perso la collaborazione dell’assistente, 3 li ho sbagliati e 4 li ho indovinati, quindi direi che non sono riuscito a sentire una differenza apprezzabile tra i due cavi. Devo dire però che nei test in cui la canzone è stata ripresa da dove era stata interrotta ho indovinato di più, mentre ricominciando dall’inizio ho sbagliato di più. Tra l’altro il cambio di cavo usb è un’operazione lenta e la mia memoria da criceto tende a sfumare i dettagli dopo pochi secondi...

Rifacendo poi delle prove da solo, interrompendo dove mi pare che le differenze siano più evidenti e riprendendo dallo stesso punto dopo il cambio cavo, continuo a sentire dei cambi sempre nella stessa direzione, ma se devo dare retta al test ABX non dovrebbero esserci.

Insomma, nulla di conclusivo, il mio spirito scientifico mi direbbe di non credere alle differenze tra i due cavi, anche se il campione statistico era troppo piccolo per essere significativo e il mio orecchio destro tappato dal raffreddore neanche. Le mie orecchie (o forse i miei occhi e il mio cervello) continuano a preferire il Cinnamon.


_________________
Graaf Venticinque - Seidenton ST1 - Rotel RCD-06
OLIEG
OLIEG
Member
Member

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 23.02.15
Località : apolide

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da OLIEG il Lun Feb 03, 2020 9:47 pm

@Fra ha scritto:

Grazie ma la vedo difficile per il tortellino, Bologna è a più di 5 ore da dove abito io invece, al di là delle Alpi... Credo che andrò da Amerigo per Pasqua, è una sorta di tradizione di famiglia, ma a parte questo sto un po’ lontanuccio...

Allora, ieri sono riuscito a fare un test ABX alla cieca cooptando una moglie un po’ reticente che dopo il primo test mi ha chiesto quanti dovevamo farne ancora... la pressione non aiuta!
Il setup è lo stesso, iPhone 11 pro max + Apple Camera Connection Kit + cavo usb + Chord Mojo + Meze 99 Neo + mie orecchie raffreddate (senza contare il quarto di bottiglia di Porto fatta fuori poco prima...) Non ideale quindi, ma il porto era strepitoso!

Il primo cavo è sempre stato quello standard del Mojo (10 cm o meno), il secondo l’AudioQuest Cinnamon 60 cm e il terzo a caso, scelto tirando una monetina. A volte riascoltando la canzone dall’inizio e a volte invece riprendendo da dove era stata interrotta al cambio cavo. I brani usati sono stati, via Qobuz, Sunrise di Norah Jones, 24/192, e One degli U2, 24/44.1.
Sui 7 test fatti, pochi, lo so, ma poi ho perso la collaborazione dell’assistente, 3 li ho sbagliati e 4 li ho indovinati, quindi direi che non sono riuscito a sentire una differenza apprezzabile tra i due cavi. Devo dire però che nei test in cui la canzone è stata ripresa da dove era stata interrotta ho indovinato di più, mentre ricominciando dall’inizio ho sbagliato di più. Tra l’altro il cambio di cavo usb è un’operazione lenta e la mia memoria da criceto tende a sfumare i dettagli dopo pochi secondi...

Rifacendo poi delle prove da solo, interrompendo dove mi pare che le differenze siano più evidenti e riprendendo dallo stesso punto dopo il cambio cavo, continuo a sentire dei cambi sempre nella stessa direzione, ma se devo dare retta al test ABX non dovrebbero esserci.

Insomma, nulla di conclusivo, il mio spirito scientifico mi direbbe di non credere alle differenze tra i due cavi, anche se il campione statistico era troppo piccolo per essere significativo e il mio orecchio destro tappato dal raffreddore neanche. Le mie orecchie (o forse i miei occhi e il mio cervello) continuano a preferire il Cinnamon.



Il  cinnamon col Grog o il Grog col cinnamon alias cannella  è ottimo sopratutto quando è freddo fuori!   scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 1906280700

Il dilemma è : meglio con cinnamon e limone o cinnamon senza limone nel Grog naturalmente.  Si scherza !
Fra
Fra
Member
Member

Numero di messaggi : 45
Data d'iscrizione : 26.10.17
Località : Zurigo

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da Fra il Mar Feb 04, 2020 6:14 am

Altra pagina interessante che punta verso il fatto che sia il mio cervello a sentire le differenze, non il mio orecchio:
https://www.audiosciencereview.com/forum/index.php?threads/do-usb-audio-cables-make-a-difference.1887/

In realtà il cavo più lungo mi allontana il telefono dal dac e riduce il rischio di interferenze RF, almeno ho trovato una scusa per usare il cinnamon! ;-)

Tutta questa discussione me ne ricorda un’altra su un altro forum riguardo la presunta superiorità dei file WAV non compressi sui Flac. Alle mie obiezioni che la cosa non avesse senso, visto che un Flac è lossless e, per definizione, identico al WAV originale una volta decompresso, obiezione supportata da test con checksum sui file prima e dopo che dimostravano naturalmente che erano identici, la risposta è stata che è vero che i bit sono uguali dopo la decompressione, ma non saranno mai gli stessi, poverini, chissà cosa gli è successo in tutto il processo di compressione e decompressione! Ma che ci tocca senti’... onestamente non ho neanche fatto una prova d’ascolto, o solo confrontato i file prima di convertirli da wav a Flac e dopo averlo riconvertiti da Flac a wav, ed erano identici. Questo mi bastava.

Sui cavi usb il mio punto di vista iniziale era lo stesso, poi ho letto in giro qualcosa di semi-tecnico o di marketing che dava una vaga spiegazione del perché ci fossero differenze, poi ho ascoltato i due cavi e mi è sembrato di sentire qualcosa, ma a questo punto non so, probabilmente, almeno col mio setup e visto che il cavo standard del mojo è lungo 10 cm, non 5 metri, era solo suggestione.

Bella discussione comunque! Mi rimane la curiosità di ascoltare qualcosa in cui qualcuno sente davvero delle differenze, non il solo cavo, ma tutto l’impianto.
OLIEG
OLIEG
Member
Member

Numero di messaggi : 51
Data d'iscrizione : 23.02.15
Località : apolide

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da OLIEG il Mar Feb 04, 2020 10:50 am

@Fra ha scritto:Altra pagina interessante che punta verso il fatto che sia il mio cervello a sentire le differenze, non il mio orecchio:
https://www.audiosciencereview.com/forum/index.php?threads/do-usb-audio-cables-make-a-difference.1887/

In realtà il cavo più lungo mi allontana il telefono dal dac e riduce il rischio di interferenze RF, almeno ho trovato una scusa per usare il cinnamon! ;-)

Tutta questa discussione me ne ricorda un’altra su un altro forum riguardo la presunta superiorità dei file WAV non compressi sui Flac. Alle mie obiezioni che la cosa non avesse senso, visto che un Flac è lossless e, per definizione, identico al WAV originale una volta decompresso, obiezione supportata da test con checksum sui file prima e dopo che dimostravano naturalmente che erano identici, la risposta è stata che è vero che i bit sono uguali dopo la decompressione, ma non saranno mai gli stessi, poverini, chissà cosa gli è successo in tutto il processo di compressione e decompressione! Ma che ci tocca senti’... onestamente non ho neanche fatto una prova d’ascolto, o solo confrontato i file prima di convertirli da wav a Flac e dopo averlo riconvertiti da Flac a wav, ed erano identici. Questo mi bastava.

Sui cavi usb il mio punto di vista iniziale era lo stesso, poi ho letto in giro qualcosa di semi-tecnico o di marketing che dava una vaga spiegazione del perché ci fossero differenze, poi ho ascoltato i due cavi e mi è sembrato di sentire qualcosa, ma a questo punto non so, probabilmente, almeno col mio setup e visto che il cavo standard del mojo è lungo 10 cm, non 5 metri, era solo suggestione.

Bella discussione comunque! Mi rimane la curiosità di ascoltare qualcosa in cui qualcuno sente davvero delle differenze, non il solo cavo, ma tutto l’impianto.


fava
E' come dire se viene prima l'uovo o la gallina nel caso dei flac e wav e nei tuoi 10 cm lo stesso.
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
mantraone
mantraone
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1579
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 54
Località : Bologna

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da mantraone il Mar Feb 04, 2020 10:17 pm

@slash ha scritto:

dopo due risposte partono i link dei cavi usb migliori.. 
mi sono ripromesso di evitare crossposting di questo tipo .. 

perché trattate peggio la vs. stampante rispetto al vs dac?
vi sfido a comprare 90 euro di cavo usb per la vs. stampante, avanti..
o 400 euro di cavo ethernet per collegare lo streamer al vs. modem di plastica della Vodafone.. forza..

vi meritereste che il disco collegato al vs. pc con il cavo usb del lidl , notando il cavo 'super turgido' che usate sul dac, smetta di lavorare per palesi trattamenti discriminatori nei suoi confronti  .. affraid

Mah... 

da qualche parte questi scienziati mostrano l'impianto e la sala d'ascolto su cui hanno fatto la comparazione dei cavi?


_________________
Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Rega Ania MC/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 Ultra network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 / Phono HMS Concertato - Potenza Kimber 12TC
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
mantraone
mantraone
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1579
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 54
Località : Bologna

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da mantraone il Mer Feb 05, 2020 6:19 pm

@slash ha scritto:veramente #audiosciencereview è l'ultimo posto dove cercare una sala d'ascolto..
@mantraone .. ma dove vivi?

Scusami ma i giudizio di ascolto quando lapidariamente dicono che non hanno avvertito nessuna differenza tra un cavo e l'altro? Si sono attaccati il cavo al timpano...

comunque... siamo OT ma non troppo visto che è sono stati citati questi di #audiosciencereview

Prendiamo il DAC che per loro è valutato come il migliore di tutti

Matrix Audio Element X DAC

https://www.audiosciencereview.com/forum/index.php?threads/review-and-measurements-of-matrix-audio-element-x-dac-streamer-amp.7782/

verso il fondo:
Subjective Listening Tests
I connected to Sennheiser HD-650 headphones to the Element X and started listening to my critical playlist for headphone amplifiers. Ah, this was a sublime experience. I had infinite power and could easily have my ear lobes resonate with the music if I wanted. scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 YH5BAEAAAAALAAAAAABAAEAAAIBRAA7  Resolution, fine detail, etc. was as good as you could get, limited just by the content itself. It was so good that I sat there going through my audiophile playlist, just enjoying the music.

I then fired up Roon and told it to play the Tidal Jazz playlist. It was fun to see the MQA indicator light up on the DAC. I did a quick test of having Roon decode MQA versus the Element X and was surprised that the latter had a bit more highs and different tonality. It is a difficult test because you have a 5 second or so switchover time in Roon. I should capture the output both ways and compare.
*********************************************


Quindi... provano solo con le cuffie?


Questo è evidentemente un grosso limite a mio vedere, molte differenze, non sono un grande ascoltatore con le cuffie le uso spessisimo comprese le in ear, ma il mio impianto è pensato per i diffusori

E poi non una parla per capire se il DAC è in grado di riprodurre bene la tridimensionalità del sound stage, la separazione strumentale etc etc...

capisco che non sono audiofili anzi fondano un vero e proprio Business su questo (il "donate" è ovunque sul loro sito di filantropi...) però dovrebbero prima di tutto capire come deve essere fatto un ascolto che consente di valutare tutti i parametri più importanti che un audiofilo tiene in considerazione quando ascolta.

Diciamolo pure, a mio vedere qui... barano... si tutta la loro teoria si basa sul fatto che gli audiofili si autosuggestionano etc. etc. dovresti avere l'umiltà prima di tutto di porsi nella loro situazione.... se ne fregano...

potrei concludere che loro stessi si suggestionano tramite le misure di laboratorio e non essendo in grado di effettuare una prova complete delle elettroniche in una sala d'ascolto dedicata o comunque ben suonante, concludono con un "just enjoying the music."?? scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 456861


per poi bellamente in una prova di un DAC R2R il nuovo AriesII che: "And its faults if any, should not be audible."???


https://www.audiosciencereview.com/forum/index.php?threads/denafrips-ares-ii-usb-r2r-dac-review.11166/



Conclusions
It has become a common retort to say that R2Rs measure poorly. Indeed even the manufacturer says this. Good thing that is not the case here as that is just an excuse. The Denafrips ARES II has very good performance as an R2R DAC. And its faults if any, should not be audible.

So if you are itching to have an R2R/custom boutique DAC, the ARES II makes a good candidates.


***************

Della serie i difetti non sono udibili? Ma di cosa parliamo allora?

affraid affraid affraid


_________________
Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Rega Ania MC/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 Ultra network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 / Phono HMS Concertato - Potenza Kimber 12TC
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
mantraone
mantraone
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1579
Data d'iscrizione : 17.12.16
Età : 54
Località : Bologna

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da mantraone il Mer Feb 05, 2020 11:31 pm

@slash ha scritto:brutta giornata eh!

vedo che ad argomenti sei=0

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 775355 scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 775355 scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 775355
Notte


_________________
Living Voice IBX-R2/Leben CS-600/Rega Planar P3/Rega Aria/Rega Ania MC/Aqua La Scala Mk2 Optologic/Roon Rock PC i5-8GB-SSD256Gb/NAS QNAP TS-231/SOtM sMS 200 Ultra network player/Audioquest DragonFly Cobalt/ Creative Aurvana live 2 mod Spirit Labs/AKG k7XX/Cavi: alimentazione Faber's Cables - Segnale Nordost Frey2 / Phono HMS Concertato - Potenza Kimber 12TC
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
capitanharlock
capitanharlock
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 855
Data d'iscrizione : 02.03.10

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da capitanharlock il Gio Feb 06, 2020 7:46 am

Prendiamo il DAC che per loro è valutato come il migliore di tutti ha scritto:
Matrix Audio Element X DAC

https://www.audiosciencereview.com/forum/index.php?threads/review-and-measurements-of-matrix-audio-element-x-dac-streamer-amp.7782/

verso il fondo:
Subjective Listening Tests
I connected to Sennheiser HD-650 headphones to the Element X and started listening to my critical playlist for headphone amplifiers. Ah, this was a sublime experience.

Quindi... provano solo con le cuffie?

Del tutto sensato, delle ottime cuffie ti consentono di escludere la stanza, che, se non è ottimizzata e trattata (e non lo è mai per nessuno dei cosiddetti guru o recensori) contribuisce per la maggior parte all’ascolto.
Qui inoltre si tratta di un dac on uscita cuffia, ed è logico che si provi quella.
Mi pare che ci siano anche test di ascolto in ambiente, ma penso non dell’amministratore del sito.
Questo è un sito che fa soprattutto misurazioni, e i test di ascolto nel tuo ambiente hanno senso nel tuo ambiente appunto.
Che informazioni vorresti trarre dal test di ascolto di un dac, in un impianto sconosciuto in un ambiente sconosciuto, rispetto a come suonerebbe da te?
lupoal
lupoal
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 283
Data d'iscrizione : 13.10.18
Località : Milano

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da lupoal il Ven Feb 07, 2020 9:49 am

... mi permetto un piccolo contributo
... sono spesso stato dibattuto fra l’approccio “che un buon cavo usb da stampante va benone e il resto son fregnaccie” e quello che “gli zeri e gli uni sono una cosa se mando caratteri da stampa e invece sono cosa ben diversa se ci mando una cosa che poi diventa un valore analogico”... il risultato è che ho usato, e sto usando, un cavo usb qualunque (fornitomi in bundle con il dac)

ecco però che pochi giorni fa sono stato ospite di uno stimato membro di questa comunità per una prova di ascolto di un dac Metrum su ampli OTL custom high end e cuffia HD800... durante la piacevole chiacchierata mi viene detto “se ti capita prova quel cavo usb, io non credevo ed ho sempre usato un cavo da stampante qualsiasi ma mi sono ricreduto, la differenza si sente”

Bene, la persona che mi ospitava ha certamente ampia e lunga esperienza e certamente nessun problema economico che possa condizionarne il comportamento, voglio quindi considerare serio/affidabile il suggerimento è credo proverò il prodotto segnalatomi...

In sintesi, siccome non credo che il mondo sia pieno di gente che vive di autosuggestione ritengo che quando si tratti di cifre fino a circa 100 euro possa valere la pena di provare... sopra questa cifra concordo con chi esprime fortissima perplessità 

my two cents
Fra
Fra
Member
Member

Numero di messaggi : 45
Data d'iscrizione : 26.10.17
Località : Zurigo

scelta cavo usb tra pc e dac - Pagina 6 Empty Re: scelta cavo usb tra pc e dac

Messaggio Da Fra il Ven Feb 07, 2020 7:20 pm

Bel discorso pragmatico, complimenti!
Sono alle stesse motivazioni che mi hanno spinto a provare un cavo usb “audiofilo” non molto caro, circa 65€. Purtroppo non avevo nessuna fonte affidabile che mi consigliasse, così sono andato un po’ alla cieca.
Fin’ora direi che non sento grandi differenze, ma valeva la pena provare.


_________________
Graaf Venticinque - Seidenton ST1 - Rotel RCD-06

    La data/ora di oggi è Lun Gen 18, 2021 7:25 pm