Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
giradischi che passione - Pagina 5
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

giradischi che passione


JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3392
Data d'iscrizione : 25.08.17

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da JacksonPollock Mer Feb 05 2020, 21:32

Sono modi diversi di presentare la musica...
Difficilmente riesco ad avere una preferenza... 

Per questo li ho tutti e due.

giradischi che passione - Pagina 5 775355
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5321
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 62
Località : Milano

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da pepe57 Gio Feb 06 2020, 01:58

Per informazione e senza entrare nella discussione.
E' stata Thorens che produsse i primi giradischi a trazione diretta.
Erano concettualmente diversi dai successivi con motori che lavoravano sullo stesso asse di rotazione del piatto.
Comunque Thorens li abbandonò presto per i problemi di trasmissione delle vibrazioni dal motore al piatto.
sunny sunny sunny
EMT invece quando introdusse il 950/948 dichiarò che questi erano un enorme passo avanti rispetto ai precedenti serie (930/38) che, a loro volta, sempre secondo EMT erano un enorme passo avanti rispetto al 927 (che oggi è in assoluto quello più "quotato" sia dal punto di vista qualitativo che monetario).
Ammettendo che quelli di EMT abbiano anche calcato un po' la mano (ovviamente tutto il mondo è paese, sponsorizzare il nuovo arrivato è logico) però immagino che siano usciti dopo anni con prodotti che realmente loro reputassero un concreto miglioramento.
Quindi ci sarebbe forse da chiedersi... o in EMT non sapevano quello che facevano e i nostri critici/appassionati li hanno sbugiardati/smascherati (ma allora perché osannare una ditta di incompetenti??); oppure in EMT sapevano quello che facevano e i nostri critici ed appassionati di giradischi ci capiscono pochino e non hanno mai letto le dichiarazioni fatte da EMT (e magari c'è chi ha interesse a questo per creare il mito).
Embarassed Embarassed Embarassed


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 375
Data d'iscrizione : 20.04.17

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da carbonizer Gio Feb 06 2020, 08:23

esatto ... ma se non ricordo male mi pare che EMT, per la trazione diretta attinse proprio da Thorens.

Comunque un po' mi spiace che che si vada a finire quasi sempre nella diatriba trazione diretta vs cinghia, del mio riconosco che ci sono ottime soluzioni in entrambi i casi, solo che non impazzisco per i Technics e ripeto, siccome qui ho letto più spesso di questi che di altri la cosa mi fa un pochino di strano.


Ho avuto modo di ascoltare il MagLev, notevole.


_________________
io c'ho llo sterio e tu?   giradischi che passione - Pagina 5 650957


"Science is like sex: Sometimes, something useful comes out - but that's not the reason we are doing it."

RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da RockOnlyRare Gio Feb 06 2020, 10:53

@pepe57 ha scritto:Per informazione e senza entrare nella discussione.
E' stata Thorens che produsse i primi giradischi a trazione diretta.
Erano concettualmente diversi dai successivi con motori che lavoravano sullo stesso asse di rotazione del piatto.
Comunque Thorens li abbandonò presto per i problemi di trasmissione delle vibrazioni dal motore al piatto.
sunny sunny sunny
EMT invece quando introdusse il 950/948 dichiarò che questi erano un enorme passo avanti rispetto ai precedenti serie (930/38) che, a loro volta, sempre secondo EMT erano un enorme passo avanti rispetto al 927 (che oggi è in assoluto quello più "quotato" sia dal punto di vista qualitativo che monetario).
Ammettendo che quelli di EMT abbiano anche calcato un po' la mano (ovviamente tutto il mondo è paese, sponsorizzare il nuovo arrivato è logico) però immagino che siano usciti dopo anni con prodotti che realmente loro reputassero un concreto miglioramento.
Quindi ci sarebbe forse da chiedersi... o in EMT non sapevano quello che facevano e i nostri critici/appassionati li hanno sbugiardati/smascherati (ma allora perché osannare una ditta di incompetenti??); oppure in EMT sapevano quello che facevano e i nostri critici ed appassionati di giradischi ci capiscono pochino e non hanno mai letto le dichiarazioni fatte da EMT (e magari c'è chi ha interesse a questo per creare il mito).
Embarassed Embarassed Embarassed

Grazie per questo interessantissimo intervento.

Nella frase "Comunque Thorens li abbandonò presto per i problemi di trasmissione delle vibrazioni dal motore al piatto.", c'è in effetti il principale problema delle trazioni dirette. 


Evidentemente con la tecnologia attuale questo problema è stato sicuramente minimizzato, per cui la trazione diretta è diventata una scelta costruttiva validissima. 


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3392
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 99
Località : Località

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da JacksonPollock Gio Feb 06 2020, 10:59

Thorens oggi ha in listino un trazione diretta "entry".
Marcob
Marcob
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 538
Data d'iscrizione : 19.03.10

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da Marcob Gio Feb 06 2020, 11:07

@JacksonPollock ha scritto:Sono modi diversi di presentare la musica...
Difficilmente riesco ad avere una preferenza... 

Per questo li ho tutti e due.

giradischi che passione - Pagina 5 775355
giradischi che passione - Pagina 5 704751
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23398
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da carloc Gio Feb 06 2020, 11:34

@Marcob ha scritto:
giradischi che passione - Pagina 5 704751
Stai Buono tu...ne hai qualcuno di troppo  giradischi che passione - Pagina 5 775355 giradischi che passione - Pagina 5 775355 giradischi che passione - Pagina 5 775355


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Marcob
Marcob
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 538
Data d'iscrizione : 19.03.10

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da Marcob Gio Feb 06 2020, 11:38

@carloc ha scritto:
Stai Buono tu...ne hai qualcuno di troppo  giradischi che passione - Pagina 5 775355 giradischi che passione - Pagina 5 775355 giradischi che passione - Pagina 5 775355
..... Non è vero!!! 
giradischi che passione - Pagina 5 775355

Mi manca un puleggia.....  sunny...... e anche un telaio rigido  sunny
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23398
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da carloc Gio Feb 06 2020, 11:42

@Marcob ha scritto:
..... Non è vero!!! 
giradischi che passione - Pagina 5 775355

Mi manca un puleggia.....  sunny...... e anche un telaio rigido  sunny
Ingordo!  giradischi che passione - Pagina 5 81249 giradischi che passione - Pagina 5 650957 giradischi che passione - Pagina 5 650957 giradischi che passione - Pagina 5 650957 giradischi che passione - Pagina 5 650957 giradischi che passione - Pagina 5 650957 giradischi che passione - Pagina 5 650957 giradischi che passione - Pagina 5 650957


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da RockOnlyRare Gio Feb 06 2020, 11:48

@carbonizer ha scritto:esatto ... ma se non ricordo male mi pare che EMT, per la trazione diretta attinse proprio da Thorens.

Comunque un po' mi spiace che che si vada a finire quasi sempre nella diatriba trazione diretta vs cinghia, del mio riconosco che ci sono ottime soluzioni in entrambi i casi, solo che non impazzisco per i Technics e ripeto, siccome qui ho letto più spesso di questi che di altri la cosa mi fa un pochino di strano.


Ho avuto modo di ascoltare il MagLev, notevole.

L'ho visto in azione, indubbiamente è affascinante e molto bello, ma non mi ha convinto troppo. Pare che abbia qualche problema di "stabilità". Per inciso monta lo stesso braccio del mio pro-ject.

E' molto probabile che, una volta che il sistema è perfettamente a punto, possa rappresentare lo standard del futuro del giradischi.
Oggi IMHO è ancora prematuro pensare di acquistarlo.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 660
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da Franz84 Gio Feb 06 2020, 12:01

@carbonizer
In realtà non è sorta una diatriba tra le trazioni, ma in merito alla presunta modestia dei technics, che però una trazione l'hanno inventata. Ho solo fatto presente che se EMT negli anni 70, quando questa trazione venne ideata, decise di implemetarla, evidentemente tanto scarsa non poteva essere come soluzione tecnica, a meno che alla EMT intendessero imbrogliare la loro clientela, e lo dubito. Poi non capisco se non ti piacciano i technics in generale o non ti piacciano i modelli economici della technics, perché sono solo i primi ad avere una vocazione audiofila a mio avviso. Poiché gran parte del suono la fa l'accoppiata braccio/testina, il tipo di braccio presente fa una enorme differenza. Per dire, il cablaggio del braccio del vecchio 1200 è pessimo, già cambiando i cavi il suono migliora molto. Per quanto riguarda il problena del cogging la Panasonic sostiene nel suo sito di aver risolto definitivamente il problema con i nuovi motori del 1200G e del sp10R. Non ho le competenze tecniche mecessarie per poter confermare questa asserzione, ma certamente il problema del rumore trasmesso dal motore e degli "strappi" nella rotazione dovrebbe essere stato attenuato a dismisura, a meno che anche la Technics fornisca dati tecnici falsi.


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 375
Data d'iscrizione : 20.04.17

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da carbonizer Gio Feb 06 2020, 13:20

Comprendo la difficoltà nel capire i miei esposti, immagino che, da una parte non so scrivere, dall'altra non mi ritengo appartenente ad una fazione, mettiamoci anche che è un forum e leggiamo con leggerezza come è anche giusto che sia tuttavia, solo a titolo di esempio: in generale non mi piace neppure Luxman, ma devo anche dire che sempre di Luxman il preamp MC03 (o forse è lo 02) è una macchina degna di nota e ritengo di tutto rispetto, magari a trovarla e metterci le mani sopra ed entrare nello specifico è complicato



@Marcob ha scritto:
..... Non è vero!!! 
giradischi che passione - Pagina 5 775355

Mi manca un puleggia.....  sunny...... e anche un telaio rigido  sunny


nun c'è provà, le ho viste le fotine del tuo impianto affraid 


@RockOnlyRare ha scritto:
L'ho visto in azione, indubbiamente è affascinante e molto bello, ma non mi ha convinto troppo. Pare che abbia qualche problema di "stabilità". Per inciso monta lo stesso braccio del mio pro-ject.

E' molto probabile che, una volta che il sistema è perfettamente a punto, possa rappresentare lo standard del futuro del giradischi.
Oggi IMHO è ancora prematuro pensare di acquistarlo.


Si, forse un po' prematuro, però, a parte la prima accensione non ho visto instabilità, anche se effettivamente ha qualche limite non importantissimo però chissà in un futuro non troppo lontano risolveranno.

@Franz84 ha scritto:@carbonizer
In realtà non è sorta una diatriba tra le trazioni, ma in merito alla presunta modestia dei technics, che però una trazione l'hanno inventata. Ho solo fatto presente che se EMT negli anni 70, quando questa trazione venne ideata, decise di implemetarla, evidentemente tanto scarsa non poteva essere come soluzione tecnica, a meno che alla EMT intendessero imbrogliare la loro clientela, e lo dubito. Poi non capisco se non ti piacciano i technics in generale o non ti piacciano i modelli economici della technics, perché sono solo i primi ad avere una vocazione audiofila a mio avviso. Poiché gran parte del suono la fa l'accoppiata braccio/testina, il tipo di braccio presente fa una enorme differenza. Per dire, il cablaggio del braccio del vecchio 1200 è pessimo, già cambiando i cavi il suono migliora molto. Per quanto riguarda il problena del cogging la Panasonic sostiene nel suo sito di aver risolto definitivamente il problema con i nuovi motori del 1200G e del sp10R. Non ho le competenze tecniche mecessarie per poter confermare questa asserzione, ma certamente il problema del rumore trasmesso dal motore e degli "strappi" nella rotazione dovrebbe essere stato attenuato a dismisura, a meno che anche la Technics fornisca dati tecnici falsi.


Solo alcuni, la fascia media e bassa, ma capsico che può essere un gioco di parole, è più corretto dire che che del marchio me ne piacciono pochi.
Non concordo invece sul fatto che la gran parte del suono la fa l'accoppiata braccio testina, trovo invece che sia l'assieme a fare la differenza, anche se a noi audiofili ci piace pensare che sia il sistema braccio/testina, in realtà ho trovato che è molto più complicato di così, il telaio gioca un ruolo ben più importante (IMHO), ed ancora più significativo il telaio quando il braccio vi è montato sopra, ovvero quasi la maggior parte dei giradischi.


Ultima modifica di carbonizer il Gio Feb 06 2020, 13:31, modificato 1 volta (Motivo della modifica : correzioni varie aggiunte)


_________________
io c'ho llo sterio e tu?   giradischi che passione - Pagina 5 650957


"Science is like sex: Sometimes, something useful comes out - but that's not the reason we are doing it."

RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da RockOnlyRare Gio Feb 06 2020, 14:39

@carbonizer ha scritto:Comprendo la difficoltà nel capire i miei esposti, immagino che, da una parte non so scrivere, dall'altra non mi ritengo appartenente ad una fazione, mettiamoci anche che è un forum e leggiamo con leggerezza come è anche giusto che sia tuttavia, solo a titolo di esempio: in generale non mi piace neppure Luxman, ma devo anche dire che sempre di Luxman il preamp MC03 (o forse è lo 02) è una macchina degna di nota e ritengo di tutto rispetto, magari a trovarla e metterci le mani sopra ed entrare nello specifico è complicato






nun c'è provà, le ho viste le fotine del tuo impianto affraid 





Si, forse un po' prematuro, però, a parte la prima accensione non ho visto instabilità, anche se effettivamente ha qualche limite non importantissimo però chissà in un futuro non troppo lontano risolveranno.




Solo alcuni, la fascia media e bassa, ma capsico che può essere un gioco di parole, è più corretto dire che che del marchio me ne piacciono pochi.
Non concordo invece sul fatto che la gran parte del suono la fa l'accoppiata braccio testina, trovo invece che sia l'assieme a fare la differenza, anche se a noi audiofili ci piace pensare che sia il sistema braccio/testina, in realtà ho trovato che è molto più complicato di così, il telaio gioca un ruolo ben più importante (IMHO), ed ancora più significativo il telaio quando il braccio vi è montato sopra, ovvero quasi la maggior parte dei giradischi.

Beh come sempre parlare esclusivamente di braccio e testina è riduttivo, è scontato che il tutto deve essere equilibrato, non puoi mettere il miglior braccio in circolazione su una piastra entry level. Dando per scontato che il telaio del gira sia adeguato a braccio e testina, secondo me influisce molto di più nel risultato finale questa accoppiata di quanto non faccia un telaio sempre a condizione che il telaio di confronto sia di analoga qualità e chiaramente adatto ad accoppiarsi a braccio e testina scelti.

Esempio banale, vedi gira con possibilità di montare due o più bracci. Sono convinto che la differenza sia decisamente maggiore cambiando l'insieme testina braccio sullo stesso gira, che se monti lo stesso braccio e testina su due telaio di qualità analoga.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 660
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da Franz84 Gio Feb 06 2020, 15:10

@RockOnlyRare
Hai compreso appieno quello che volevo dire, a parità di basi di alto livello, a prescindere dalla trazione, risalta di più l'accoppiata braccio/ testina. Il resto, almeno nella mia esperienza, sono sfumature non eclatanti. Giudichiamo sempre un giradischi dalla sua resa finale, ma andrebbero confrontate diverse basi a parità di braccio e testina


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3392
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 99
Località : Località

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da JacksonPollock Gio Feb 06 2020, 15:49

Esempio banale, vedi gira con possibilità di montare due o più bracci. Sono convinto che la differenza sia decisamente maggiore cambiando l'insieme testina braccio sullo stesso gira, che se monti lo stesso braccio e testina su due telaio di qualità analoga.

Io ho messo lo stesso braccio (quasi...) su un trazione diretta e un cinghia.

Qui sul cavallo

giradischi che passione - Pagina 5 Cavall10

Qui sul Re

giradischi che passione - Pagina 5 Re10


Ora, ovviamente il Re è quattro spanne sopra il Cavallo... Ma anche il vecchio equino quanto a telaio sta carrozzato molto molto bene... 
Stesso braccio, stessa testina, stesso pre... Le differenze nella presentazione musicale sono evidenti.

La cinghia è avvolgente, fluida, dinamica, ariosa.
Il DD è materico, colorato, radiofonico, profondo.

Entrambi in base alla registrazione ti fanno scoprire aspetti diversi... Ci si diverte un sacco.
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 375
Data d'iscrizione : 20.04.17

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da carbonizer Gio Feb 06 2020, 19:43

@RockOnlyRare ha scritto:
Beh come sempre parlare esclusivamente di braccio e testina è riduttivo, è scontato che il tutto deve essere equilibrato, non puoi mettere il miglior braccio in circolazione su una piastra entry level. Dando per scontato che il telaio del gira sia adeguato a braccio e testina, secondo me influisce molto di più nel risultato finale questa accoppiata di quanto non faccia un telaio sempre a condizione che il telaio di confronto sia di analoga qualità e chiaramente adatto ad accoppiarsi a braccio e testina scelti.

Esempio banale, vedi gira con possibilità di montare due o più bracci. Sono convinto che la differenza sia decisamente maggiore cambiando l'insieme testina braccio sullo stesso gira, che se monti lo stesso braccio e testina su due telaio di qualità analoga.

Però boh, io sicuramente non mi spiego ma è pure verò che allora un braccio A con una testina B dpvrebbe suonare (non dico uguale ma molto molto simile) su tutti i giradischi invece così non è.
in ogni caso lungi da me convincere qualcuno del contrario, però la mia esperienza è differente.
Però esempio banale per esempio banale (ammesso che al termine banale diamo lo stesso significato) puoi provare a mettere i pezzi del tuo rpm su un telaio flottante a molle o altro, e senti che effetto fa, ma sono sicuro che hai già fatto una prova simile.


_________________
io c'ho llo sterio e tu?   giradischi che passione - Pagina 5 650957


"Science is like sex: Sometimes, something useful comes out - but that's not the reason we are doing it."

Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 660
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da Franz84 Gio Feb 06 2020, 22:36

Il Re mi ricorda molto il Luxman 171, ci mancherebbe che non suoni molto meglio del cavallo PD 121, vista anche l'enorme differenza di prezzo. Comunque bellissimi entrambi, complimenti giradischi che passione - Pagina 5 3734829163giradischi che passione - Pagina 5 3734829163


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3392
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 99
Località : Località

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da JacksonPollock Ven Feb 07 2020, 08:52

Il Re mi ricorda molto il Luxman 171, ci mancherebbe che non suoni molto meglio del cavallo PD 121

Ecco è qui il punto, l'171 è ovviamente superiore e ha un suono più completo, trasversale. 
Anche come quantità di materiali... Pesa 4 volte l' 131.
Ma se ti metti all'ascolto tutto questo passa in secondo piano, e ti dirò... Con alcune stampe non eccelse, preferisco l'energia equina. 



PS. C'ho anche il pedone...

giradischi che passione - Pagina 5 Pedone11

giradischi che passione - Pagina 5 775355
Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 660
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da Franz84 Ven Feb 07 2020, 08:55

Sei corrzzatissimo .. ma ti manca forse la Regina, il pd444🤣🤣🤣


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da RockOnlyRare Ven Feb 07 2020, 09:20

@carbonizer ha scritto:

Però boh, io sicuramente non mi spiego ma è pure verò che allora un braccio A con una testina B dpvrebbe suonare (non dico uguale ma molto molto simile) su tutti i giradischi invece così non è.
in ogni caso lungi da me convincere qualcuno del contrario, però la mia esperienza è differente.
Però esempio banale per esempio banale (ammesso che al termine banale diamo lo stesso significato) puoi provare a mettere i pezzi del tuo rpm su un telaio flottante a molle o altro, e senti che effetto fa, ma sono sicuro che hai già fatto una prova simile.

Sicuramente ci sono delle differenze, ci mancherebbe, oltretutto IMHO ogni braccio da il meglio su una tipologia di giradischi, il mio esempio dava per scontato che si parlasse di telai diversi ma di qualità e tecnologia analoga. Ovvio che un confronto tra un trazione diretta, una cinghia ed un flottante, usando la stessa accoppiata braccio testina, dia risultati molto diversi, oltretutto non sono espertissimo, purtroppo non ho mai avuto gira ne tanto meno bracci "esoterici", ma penso che ogni braccio sia studiato per dare il meglio con una data tipologia di telaio. Suppongo non esiste un braccio che sia perfetto su ogni tipo di telaio.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
JacksonPollock
JacksonPollock
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 3392
Data d'iscrizione : 25.08.17
Età : 99
Località : Località

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da JacksonPollock Ven Feb 07 2020, 10:17

@Franz84 ha scritto:Sei corrzzatissimo .. ma ti manca forse la Regina, il pd444🤣🤣🤣


La Regina è femmina...
Per assonanza le vedrei più come testina...

giradischi che passione - Pagina 5 _dsf6012

Oggi è lei...
pepe57
pepe57
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 5321
Data d'iscrizione : 11.06.09
Età : 62
Località : Milano

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da pepe57 Gio Feb 13 2020, 22:52

Oggi come oggi, a parer mio, ci sono delle soluzioni tecniche che, applicate a qualsiasi livello di costo, permettono dei risultati notevolmente superiori (beninteso confrontando oggetti che miravano a posizionarsi in simili fasce di costo/qualità) a quelli dei tempi.
Ovviamente il vantaggio di un vintage o simile, è che lo si può (o meglio, lo si poteva) acquistare a prezzi decisamente competitivi rispetto a quelli di attuale produzione (all' altro lato c' era sempre il rischio del buono stato e buona manutenzione, senza manomissioni, dell' oggetto vintage).
Purtroppo oggi fare un ottimo gira DD o Puleggia, pur essendo possibile, porta a costi impegnativi in quanto richiede: da un lato l' applicazione di soluzioni complicate e  dall' altro una industrializzazione su larga scala che di fatto non c'è più e temo, malgrado la rinascita modaiola del giradischi, i numeri restano insufficienti per questo approccio (se vuole essere mirato).
L' interesse sta guidando i pubblicitari (di ogni livello) a dover sostenere affermazioni assolutistiche che personalmente spesso mi lasciano molto dubbioso.
Costoro a certi livelli "spingono" il giradischi per creare fra i giovani la necessità di un oggetto di cui fino a ieri non sentivano alcun bisogno. Non dico che non sia contento che i giovani riscoprano certi oggetti, ma mi piacerebbe di più se la scoperta fosse personale e non frutto di furberie e "mode" imposte. Per cui assistiamo a divulgazioni di informazioni del tutto infondate in nome del denaro (che solo il disco nero potrebbe portare), esattamente come quando, "spingevano" il CD (sul quale il guadagno, a quei tempi, era molto più alto).
Ad altri livelli c'è chi cerca di alimentare questa nuova fonte di guadagno spingendo la nuova moda sostenendo che il "puleggia" o il "DD" siano meglio del "cinghia". A mio avviso, anche qui, con motivazioni infondate.
Per me, oggi come oggi le tre tipologie sono molto vicine nel risultato (ovviamente a similarità di impostazione e costo).
La scelta deve essere fatta con la consapevolezza e direi anche l' ammissione, che un oggetto lo possiamo preferire all' altro semplicemente perché abbiamo i nostri gusti e ci attira maggiormente (per i più svariati motivi, nostalgici, tecnici, estetici etc, ma NON sonici) l' uno rispetto all' altro. Questo beninteso se poi alla tecnologia scelta si abbina tutto il resto adeguatamente.
Farei quindi attenzione all' aspetto delle grandi ditte. Da un lato  è vero che potendo produrre in modo più industrializzato hanno maggiori economie di scala. Dall' altro sono costrette a tener conto di un insieme di problematiche legate ai costi per cui difficilmente tendono davvero ad ottimizzare l' insieme del singolo prodotto nel range di tutti i loro prodotti (per loro la massimizzazione della standardizzazione è un pregio ma anche un limite quasi obbligato).
Un giradischi, dovrebbe essere sempre visto come un insieme composto da 4 componenti meccanici: Base, motore, braccio e testina.
La testina sta a noi abbinarla (a volte è anche inclusa nell' offerta, m è raro), ma il resto sta per forza al costruttore.
Quando i numeri non bastano (problema attualmente reale), cosa fa il costruttore?
Medierà per poter standardizzare.
Ad esempio, parlando di Technics (vista come grande casa), una volta l' SL 1000 era un motore SP10 montato su plinto in ossidiana specifico + un braccio EPA 100 con cuscinetti a rubini studiato apposta mentre il 1200 montava un braccio molto più semplice. Questo  portava ad avere due gira ben equilibrati e completamente diversi sia nella costruzione che nei risultati.
Oggi fare due basi diverse con uguale snodo e geometria del braccio (nell' essenza immutato rispetto sl vecchio 1200) dimostra che la necessità di standardizzare (quando di fronte non esiste un mercato così ampio da permettere una vera ottimizzazione per singolo giradischi) porta ad offrire sul mercato un compromesso.
O il modello Top (1000R)  viene penalizzato da un braccio non alla sua altezza (e il modello basic rappresenta un collo di bottiglia per un braccio che meriterebbe ben altra base) o il modello basic (1200) ha un braccio adeguato (e il Top ne resta penalizzato) o entrambi non montano un braccio perfettamente adeguato a loro.
A questo punto, visto che il sia modello TOP che il Basic  non costano de lire (vabbè due euro) c'è comunque da chiedersi se  non è meglio pensare anche a quei piccoli produttori che quando concepiscono un giradischi (anche di basso costo) studiano e gli abbinano gli specifici componenti al fine di presentar un prodotto equilibrato al meglio delle loro capacità senza obblighi di sorta (a parte quello di guadagnare, ma questo vale per tutti ovviamente).
sunny sunny sunny


_________________
Chi si accontenta gode
Presidente Onorario fondatore di: ... CNR@ Club Naso Rosso@ ... CLM@ Club Lampredotto Marimesso@ ...   CVG@ Club Viva la Gnocca@ ...
QFLG@

Banzai Milano
Poonie
Poonie
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1310
Data d'iscrizione : 18.09.12

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da Poonie Ven Feb 14 2020, 00:36

Ineccepibile.
E questo secondo me valorizza il mercato dell'usato.
Che convengo sia appannaggio principalmente degli appassionati che se ne intendono di più, ma la sopracitata analisi credo evidenzi anche il fatto che per il neofita un giradischi è roba tosta a prescindere, forse anche estemporaneo.


_________________
**************************************************************************************

-- God bless Vintage --                                                                 -[i]- Avatar: Altec Lansing 600B -- [/i]
L'autore di questo messaggio è stato bannato dal forum - Mostra il messaggio
RockOnlyRare
RockOnlyRare
Rockzebo Expert

Numero di messaggi : 7910
Data d'iscrizione : 18.05.12
Età : 66
Località : Milano

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da RockOnlyRare Ven Feb 14 2020, 09:30

@pepe57 ha scritto:Oggi come oggi, a parer mio, ci sono delle soluzioni tecniche che, applicate a qualsiasi livello di costo, permettono dei risultati notevolmente superiori (beninteso confrontando oggetti che miravano a posizionarsi in simili fasce di costo/qualità) a quelli dei tempi.
Ovviamente il vantaggio di un vintage o simile, è che lo si può (o meglio, lo si poteva) acquistare a prezzi decisamente competitivi rispetto a quelli di attuale produzione (all' altro lato c' era sempre il rischio del buono stato e buona manutenzione, senza manomissioni, dell' oggetto vintage).
Purtroppo oggi fare un ottimo gira DD o Puleggia, pur essendo possibile, porta a costi impegnativi in quanto richiede: da un lato l' applicazione di soluzioni complicate e  dall' altro una industrializzazione su larga scala che di fatto non c'è più e temo, malgrado la rinascita modaiola del giradischi, i numeri restano insufficienti per questo approccio (se vuole essere mirato).
L' interesse sta guidando i pubblicitari (di ogni livello) a dover sostenere affermazioni assolutistiche che personalmente spesso mi lasciano molto dubbioso.
Costoro a certi livelli "spingono" il giradischi per creare fra i giovani la necessità di un oggetto di cui fino a ieri non sentivano alcun bisogno. Non dico che non sia contento che i giovani riscoprano certi oggetti, ma mi piacerebbe di più se la scoperta fosse personale e non frutto di furberie e "mode" imposte. Per cui assistiamo a divulgazioni di informazioni del tutto infondate in nome del denaro (che solo il disco nero potrebbe portare), esattamente come quando, "spingevano" il CD (sul quale il guadagno, a quei tempi, era molto più alto).
Ad altri livelli c'è chi cerca di alimentare questa nuova fonte di guadagno spingendo la nuova moda sostenendo che il "puleggia" o il "DD" siano meglio del "cinghia". A mio avviso, anche qui, con motivazioni infondate.
Per me, oggi come oggi le tre tipologie sono molto vicine nel risultato (ovviamente a similarità di impostazione e costo).
La scelta deve essere fatta con la consapevolezza e direi anche l' ammissione, che un oggetto lo possiamo preferire all' altro semplicemente perché abbiamo i nostri gusti e ci attira maggiormente (per i più svariati motivi, nostalgici, tecnici, estetici etc, ma NON sonici) l' uno rispetto all' altro. Questo beninteso se poi alla tecnologia scelta si abbina tutto il resto adeguatamente.
Farei quindi attenzione all' aspetto delle grandi ditte. Da un lato  è vero che potendo produrre in modo più industrializzato hanno maggiori economie di scala. Dall' altro sono costrette a tener conto di un insieme di problematiche legate ai costi per cui difficilmente tendono davvero ad ottimizzare l' insieme del singolo prodotto nel range di tutti i loro prodotti (per loro la massimizzazione della standardizzazione è un pregio ma anche un limite quasi obbligato).
Un giradischi, dovrebbe essere sempre visto come un insieme composto da 4 componenti meccanici: Base, motore, braccio e testina.
La testina sta a noi abbinarla (a volte è anche inclusa nell' offerta, m è raro), ma il resto sta per forza al costruttore.
Quando i numeri non bastano (problema attualmente reale), cosa fa il costruttore?
Medierà per poter standardizzare.
Ad esempio, parlando di Technics (vista come grande casa), una volta l' SL 1000 era un motore SP10 montato su plinto in ossidiana specifico + un braccio EPA 100 con cuscinetti a rubini studiato apposta mentre il 1200 montava un braccio molto più semplice. Questo  portava ad avere due gira ben equilibrati e completamente diversi sia nella costruzione che nei risultati.
Oggi fare due basi diverse con uguale snodo e geometria del braccio (nell' essenza immutato rispetto sl vecchio 1200) dimostra che la necessità di standardizzare (quando di fronte non esiste un mercato così ampio da permettere una vera ottimizzazione per singolo giradischi) porta ad offrire sul mercato un compromesso.
O il modello Top (1000R)  viene penalizzato da un braccio non alla sua altezza (e il modello basic rappresenta un collo di bottiglia per un braccio che meriterebbe ben altra base) o il modello basic (1200) ha un braccio adeguato (e il Top ne resta penalizzato) o entrambi non montano un braccio perfettamente adeguato a loro.
A questo punto, visto che il sia modello TOP che il Basic  non costano de lire (vabbè due euro) c'è comunque da chiedersi se  non è meglio pensare anche a quei piccoli produttori che quando concepiscono un giradischi (anche di basso costo) studiano e gli abbinano gli specifici componenti al fine di presentar un prodotto equilibrato al meglio delle loro capacità senza obblighi di sorta (a parte quello di guadagnare, ma questo vale per tutti ovviamente).
sunny sunny sunny


Grandissimo contributo. Grazie mille !!! 

Parola santissime sul discorso delle "mode", nel caso della moda del vinile, mi si spieghi il senso di comprare vinili "audiofili" da 35-40 euro l'uno ascoltait poi su gira da 100 Euro  giradischi che passione - Pagina 5 85816 comprati online o nei media store. Concordo anche che non si possano fare discorsi assolutisti sul fatto che sia meglio la cinghia rispetto alla DD o alla puleggia.


_________________
http://basta-con-i-tagli-alle-pensioni.over-blog.it/article-le-bugie-sull-aspettativa-di-vita-84948824.html

https://www.indexmundi.com/facts/indicators/SP.DYN.LE00.IN/compare#country=it

(ANSA) - ROMA, 19 LUG - I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima dei 73 anni. È questa la sorte secondo la Cgil che spetta a chi ha avuto un lavoro saltuario e scarsamente remunerato, specie se part time. Nel 2035, spiega il sindacato, per andare prima dei 70 anni, precisamente a 69, saranno necessari almeno 20 anni di contributi e una pensione di importo sopra gli attuali 687 euro.
Poonie
Poonie
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1310
Data d'iscrizione : 18.09.12

giradischi che passione - Pagina 5 Empty Re: giradischi che passione

Messaggio Da Poonie Ven Feb 14 2020, 10:07

@Purus ha scritto:OT
"sony apre una nuova fabbrica di vinile", non posso postare il link da nubbio, ma la ricerca è facile
Fine OT
"ucci ucci sento odore di affarucci". Laughing


_________________
**************************************************************************************

-- God bless Vintage --                                                                 -[i]- Avatar: Altec Lansing 600B -- [/i]

    La data/ora di oggi è Mer Apr 14 2021, 21:27