Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Datazione valvole
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Datazione valvole

Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.02.18

Datazione valvole Empty Datazione valvole

Messaggio Da Alta Fedeltà il Dom Mag 17, 2020 9:26 pm

Salve a tutti, ho un quesito da porvi da non esperto di valvole.
Ho comprato usato un amplificatore che monta 4 valvole EL34 EH (electro-harmonix).
Sotto la scritta Made in Russia sono riportati dei numeri che riporto qui sotto, uno per ogni valvola:
08 09
08 09
08 11
08 07

Si tratta della data di produzione? Se è così cosa altro si può capire da queste date, che le valvole sono state selezionate?
E' plausibile che i tubi siano stati acquistati e sostituiti nel 2017 come mi ha detto l'ex proprietario?
Ho qualche perplessità a riguardo...
Le scritte sui tubi sono molto consumate si leggono appena è indice di vecchiaia?
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.02.18

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da Alta Fedeltà il Lun Mag 18, 2020 10:39 am

Datazione valvole Img_1210




è possibile che abbiano solo 2 anni di attività?
calibro
calibro
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1590
Data d'iscrizione : 13.05.12

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da calibro il Lun Mag 18, 2020 2:30 pm

È un audio innovation?


_________________
A casa: 
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131 >>
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.02.18

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da Alta Fedeltà il Lun Mag 18, 2020 2:44 pm

Sì, AI500
massimermeticon
massimermeticon
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 102
Data d'iscrizione : 16.06.18

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da massimermeticon il Lun Mag 18, 2020 3:14 pm

i numeri stampati sulle valvole significano poco, all'atto pratico non hanno nessun valore, le valvole usate andrebbero sempre fatte ricontrollare da un tecnico qualificato, le Electro Harmonix sono valvole Russe sempre in produzione, al limite sostituirle con un altro quartetto nuovo e selezionato non costa molto (ad esempio da Tubeampdoctor : matching quartet circa 100 €)
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 20076
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da carloc il Lun Mag 18, 2020 4:30 pm

Se le compri in Italia, da venditore super affidabile, costano lo stesso o forse meno.

https://www.audiokit.it/it/valvole-produzione-attuale-electro-harmonix/280946-el34-eh-quartetto-quad.html?search_query=el34&results=34


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.02.18

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da Alta Fedeltà il Lun Mag 18, 2020 5:03 pm

Dunque ho capito che i numeri stampati indicano la data di produzione le prime due cifre indicano l'anno e le altre il mese.
Quindi le mie sono tutte del 2008, se siano state acquistate effettivamente nel 2017 può saperlo solo chi mi ha venduto l'ampli.
Diciamo che lo prendo per buono per ora. Le valvole hanno ancora parecchi anni davanti.
Se le cambiassi sarebbe solo per prendere qualcosa di meglio. Ma non è questo il periodo giusto.
Comunque ho visto il sito TAD propone anche delle valvole selezionate svetlana winged C normali e rimarchiate TAD.
Sono sprecate per il mio ampli?
calibro
calibro
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1590
Data d'iscrizione : 13.05.12

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da calibro il Lun Mag 18, 2020 5:11 pm

@Alta Fedeltà ha scritto:Sì, AI500
Inconfondibile!!! Che casse hai?


_________________
A casa: 
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131 >>
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.02.18

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da Alta Fedeltà il Lun Mag 18, 2020 5:18 pm

Sono diffusori che ho autocostruito, 3 vie con woofer da 25 cm.
calibro
calibro
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1590
Data d'iscrizione : 13.05.12

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da calibro il Lun Mag 18, 2020 6:44 pm

Interessanti, se ti va parlane magari in un 3d specifico


_________________
A casa: 
LG Plasma 50" HD, SKYHD optical out > DRC Behringer DEQ2496 > DAC Keces Aurion Audio DA131 >>
Oppo Aurion Audio BD-83 SE > Musical Fidelity Aurion Audio A1 > Crites Klipsch Cornscala III
In "cuffia"...a poco più di un metro..."la discarica": Sony DVP-SR100 > Dayton DTA-1 > Acoustical Nota Amadeus
In aereo: Iphone 6S + Tidal Hi-Fi > iem YXWin bluetooth + custom tips
In giro: IPad + Tidal Hi-Fi > Cipher > Audeze Isine 10
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9073
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da Luca58 il Lun Mag 18, 2020 7:54 pm

@Alta Fedeltà ha scritto:Dunque ho capito che i numeri stampati indicano la data di produzione le prime due cifre indicano l'anno e le altre il mese.
Quindi le mie sono tutte del 2008, se siano state acquistate effettivamente nel 2017 può saperlo solo chi mi ha venduto l'ampli.
Diciamo che lo prendo per buono per ora. Le valvole hanno ancora parecchi anni davanti.
Se le cambiassi sarebbe solo per prendere qualcosa di meglio. Ma non è questo il periodo giusto.
Comunque ho visto il sito TAD propone anche delle valvole selezionate svetlana winged C normali e rimarchiate TAD.
Sono sprecate per il mio ampli?

S P R E C A T E per l'AI500?!? Datazione valvole 921419santaDatazione valvole 650957  Spendendo cifre molto alte si ottiene ovviamente di meglio ma questo integratino e' un vero capolavoro! Datazione valvole 3538144151 Secondo me ha i pregi del suono valvolare senza i relativi difetti, se non per il fatto che la gestione dei woofers non puo' essere la stessa (come potenza/controllo ma non come qualita' timbrica) dei migliori ss. Attaccalo a un paio di LS3/5a (o a Martin Logan non grandi come le Aertius I) e sentirai...

Per quanto riguarda le valvole, e' ovviamente in larga parte una questione di gusti. Questo ampli suona bene - a differenza dell'AI700 che richiede valvole di alta qualita' tipo le nos pena un suono un po' aspro - anche con valvole normali attuali, dal suono piu' moderno; esteticamente sono molto simili ma si tratta di due ampli diversi. Secondo me EL34 nos dal suono romantico tipo Mullard, comunque ovviamente eccellenti, rischiano un po' di rendere l'atmosfera tipo "Vecchia Romagna Etichetta Nera"; per i triodi invece le vedo molto bene. Per me funzionavano benissimo le sue originali marchiate Precision. So che le EL34 TAD vanno molto bene e che, mi hanno detto, sono una ottima riproduzione moderna delle Mullard.

Resto sempre un po' perplesso quando qualcuno cambia le valvole e poi vende un ampli dopo poco, come quando nelle Martin Logan in vendita si dichiara di aver appena cambiato i pannelli Datazione valvole 650957... Ma non metto ovviamente in dubbio che nel tuo caso sia vero, dipende da quanto l'hai pagato. Spero che tu abbia la versione a tre uscite a 4-8-16 ohm perche' ha i trasformatori migliori, ma ho ascoltato anche quello con due sole uscite e non ho sentito un suono diverso.

Io di AI500 ne ho avuti tre (e questo me lo tengo) perche' ad un certo punto ti viene l'idea malsana di cercare "di piu': piu' che le valvole, se funzionano bene quelle che hai, mi concentrerei sulla messa a punto di altri aspetti. E' importantissimo l'appoggio sul supporto. Se si ha un supporto allo stato dell'arte fatto per scaricare le vibrazioni (tipo il BCD) la cosa migliore da fare e' metterlo su tre punte (tipo le BCD) perche' letteralmente decolla; sui suoi piedini, indipendentemente dal supporto, il basso si impasta. Se non si ha un supporto di quel tipo meglio optare per quattro molle dal ferramenta a pochi euro, abbastanza robuste da oscillare a meta' corsa (ti mando un paio di foto delle mie che ho usato in passato). In due ci vanno infilati i piedini posteriori, una va messa davanti al centro e una quarta sul dietro a rinforzare quella vicina al trasformatore di entrata, circa sotto l'IEC del cavo di alimentazione, perche' li' il peso e' maggiore. Oppure 5 molle, 4 infilate sui piedini e una quinta dietro piu' verso il trasformatore di uscita; dipende dai gusti..
Bisogna scegliere poi bene il cavo di alimentazione: in genere con questo ampli funzionano bene anche quelli economici di qualita' industriale buona (vanno fatte delle prove) o ad esempio, tra quelli di qualita', i vecchi BCD azzurri. Per mia esperienza non gradisce i cavi esoterici.
Per i cavi di segnale e potenza vintage di qualita' in entrambi i casi funzionano benissimo i vecchi Straight Wire I (e non solo con l'AI500...); non li ho mai provati con questo ampli, ma a senso mi aspetto un altissimo risultato dagli Airtech, anche quelli piu' economici.

Scusate la divagazione, non ho saputo resistere...Laughing

Datazione valvole Ai500_13

Datazione valvole Ai500_12


Ultima modifica di Luca58 il Lun Mag 18, 2020 8:16 pm, modificato 3 volte


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.02.18

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da Alta Fedeltà il Lun Mag 18, 2020 8:07 pm

Il mio è la versione con tre uscite 4-8-16 il cavo di alimentazione è Synergistic Research Made in USA.
Alta Fedeltà
Alta Fedeltà
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 801
Data d'iscrizione : 02.02.18

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da Alta Fedeltà il Lun Mag 18, 2020 8:13 pm

Io ricerco un suono molto dettagliato e asciutto, non ho bisogno di supplire alla mancanza di bassi tipica dei minidiffusori in quanto i miei sono a gamma intera e anzi mi danno un po’ fastidio se sono troppo presenti.
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9073
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Datazione valvole Empty Re: Datazione valvole

Messaggio Da Luca58 il Lun Mag 18, 2020 8:42 pm

@Alta Fedeltà ha scritto:Io ricerco un suono molto dettagliato e asciutto, non ho bisogno di supplire alla mancanza di bassi tipica dei minidiffusori in quanto i miei sono a gamma intera e anzi mi danno un po’ fastidio se sono troppo presenti.
Molti pensano che scaricare le vibrazioni con le punte "asciughi il suono"; in realta' se si usano punte di qualita' su un supporto adatto allo scopo quello che viene tolto al basso e' solo risonanza che non ci dovrebbe essere. Il basso diventa solido e definito, senza perdere niente di quello che ci si aspetta da un basso. Il basso che' viene fuori, cioe', e' quello tipico dell'ampli - in bene o in male - e li' si vede la qualita'. Anche smorzare le vibrazioni con le semplici molle che ti ho descritto funziona abbastanza ma il tutto e' un po' piu' "rotondo", rimanendo comunque ottimo. Sulle punte e con un supporto adatto allo scopo (lo ripeto spesso perche' se il supporto non e' adatto a scaricare a terra le vibrazioni che riceve dall'ampli accoppiato non ha senso usare le punte) si ottiene un risultato, secondo me, molto piu' realistico e di livello piu' alto.

Non ha senso cercare di rinforzare il medio-basso (il basso non c'e') anche con i mini-diffusori perche' si introducono risonanze innaturali. Spesso si cerca di rinforzarlo avvicinando troppo i mini alla parete posteriore, con conseguente melma acustica e perdita di definizione. Un classico e' usare stands in ferro (tutti "risuonanti", inclusi - mi dicono - i famosi Foundation), che vengono molto apprezzati, ad esempio, con la versione Rogers delle LS3/5a perche' un po' piu' sbilanciata in alto rispetto alle altre. Con alcuni stands in ferro che ho sentito bene, infatti, il basso delle LS3/5a non esce dai diffusori ma sembra "colare" lungo gli stands perche' e' li' che si forma. Per certi aspetti e' un effetto pure piacevole Datazione valvole 285880.

Comunque l'AI500 ottimizzato si comporta bene anche con woofers non piccoli tipo i 20 cm del woofer in sospensione pneumatica delle Aerius, che se non e' controllato bene diventa gommoso e si "stacca" dal suono del pannello.


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.

    La data/ora di oggi è Dom Lug 12, 2020 8:10 pm