Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
L'impianto di Bertox
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

L'impianto di Bertox

Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

L'impianto di Bertox Empty L'impianto di Bertox

Messaggio Da Bertox Dom Giu 07 2020, 01:32

Vinile: circa 1500 LP, ascoltati, lavati, catalogati, alcune centinaia in lista d'attesa, pochissime stampe"audiofile"
Lavadischi:Okki Nokki
Giradischi: Linn Sondek LP12 (Cirkus, Akurate Radikal/1,Keel)
Braccio:     Linn Ekos SE
Testina:     Linn Akiva (nuda); 
Stadio Pre:Linn Linto (Stadio fono: 54 db, basso guadagno) + Audio Research SP 8 V  (linea, 20 db basso guadagno)
Finale:      Audio Research D115 Mk2
Casse:      Spica TC 60 su stand GM Audio
Cavi:        Linn Mogami T Kable(Sondek & Linto), Kimber Kable KCTG (Linto & AR SP 8), Linn Black ( AR SP 8 & AR D 115), Straight Wire Music Ribbon 32 (Ar 115 & Spica)
In panchina: Linn Akiva/Torlai con nuovo cantilever Ogura 
In infermeria: VdH Black Beaty

Note: l'impianto è "risorto nel 2011, dalle "ceneri" di quello in parte venduto per mera necessità (acquisto di sassofoni e via a lavorare) nel 1997 e in parte riutilizzato per ricostruirlo. Per es, tutti i cavi, tranne il Linn Black, provengono dal vecchio. I cavi d'alimentazione sono tutti standard: d'altronde questo capitolo è stato introdotto quando ho smesso di fare l'ascoltatore per passare alla più faticosa d'attività di soffiatore. Al momento della ripartenza, avevo ancora il mio vecchio pre, Counterpoint 5.1, il quale nel vecchio impianto aveva sostituito l'AR SP 8 V. Il Counterpoint andava riparato e in un gioco di scambi sono tornato all' SP 8 V... 

Filosofia: quando ho preso la decisione di smettere di soffiare e soprattutto di viaggiare di notte dopo prove o concerti, ho subito pensato a ricominciare a fare l'ascoltatore. Dopo un deludente girovagare per negozi con alcuni CD - l'ipotesi era far fruttare i circa 700 CD accumulati nel quindicennio da orchestrale senza l'Hi Fi - ho capito che sostituire il giradischi col CD Player o lo Streamer rippando (si dice così?) i CD non mi avrebbe portato... agli antichi splendori (leggi: antica goduria). Mi ero quasi rassegnato all' ascolto Low Fi tipico del 95% dei musicisti quando mi imbattei in un annuncio di vendita: "LP Jazz made in USA, stampe rare astenersi senza soldi e sognatori". Era fatta, si tornava al vinile. A quel punto, avendo speso una mezza fortuna per diverse centinaia di dischi, l'impianto non doveva riservare sorprese: doveva avvicinarsi il più possibile a quelli con cui avevo scoperto il piacere dell'ascolto: giradischi serio, valvolari e casse da scegliere tra un ristretto novero di componenti che dovevano essere già stati ascoltati o posseduti o apprezzati dal sottoscritto o da persone che avevano a quell'epoca impianti bensonanti per le mie orecchie.

Risultato: sono soddisfatto, si può dire? L'impianto ovviamente ha i suoi limiti - limiti che sono diminuiti negli ultimi anni con gli up-grade del Sondek - ma con il pre phono acceso diverse ore prima e i valvolari con almeno 45 min. di riscaldamento riempie tutta la stanza di musica, è adatto a lunghe sedute d'ascolto e mi permette di apprezzare tutta la mia discoteca. La stanza è piccola, circa 12mq ma è dedicata all'impianto come prima era dedicata allo studio. Ascolto almeno un'ora al giorno, preferibilmente di sera a livelli di pressione acustica sostenuti, compatibilmente con la qualità delle stampe. Con una I release di un grande master di musica Jazz, come per es.,"the Ornette Coleman at the golden circle, vol. one", c'è l'illusione d'essere in un Jazz Club, magari non nelle prime due file di tavoli (e per fortuna, mi viene da dire, siete mai stati in un club a 2 metri dalla batteria col batterista che picchia?), diciamo qualche metro più indietro, dove l'impatto è meno fisico ma rinvia comunque all'evento reale (e in questa registrazione Charles Moffett, il batterista "copre" completamente il contrabbassista, cosa che sul palco succede spesso ancor oggi). 

Scusate, mi sono dilungato. Spero che il senso di piacere per il risultato raggiunto non venga letto come una "lectio": non è minimamente la mia intenzione: mi sono iscritto a questo forum perché ne apprezzo il registro garbato e al contempo leggero con cui ci si rapporta a un mondo, l'audiofilia, dove a volte qualcuno eccede in affermazioni apodittiche. 

Alla fine quel che conta è il piacere di ascoltare la propria musica preferita nel (relativo) miglior modo possibile.
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 24756
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da carloc Dom Giu 07 2020, 07:46

Ora mancano solo le foto dell’impianto sunny

Complimenti per la passione!


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
giaiant
giaiant
MusicAddicted
MusicAddicted

Numero di messaggi : 17525
Data d'iscrizione : 21.08.14
Età : 58
Località : GÖRZ

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da giaiant Dom Giu 07 2020, 09:29

L'impianto di Bertox 1906280700 complimenti 
ma anche l'occhio vuole la sua parte quindi delle foto del tutto sarebbero gradite.
sunny


_________________
L'impianto di Bertox Rauche11
.................il mio impianto....................
https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554-piccolo-aggiornamento-impianto
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da Bertox Dom Giu 07 2020, 12:35

L'impianto di Bertox Sondek11
Qui il Sondek nella configurazione attuale, anche se l'Akiva naked è quella precedente, ora ristilata da Torlai e in attesa d'essere testata (speriamo bene...). Scusate per la qualità e soprattutto per la polvere sul controtelaio all'altezza del pillar dell'Ekos: il punto debole di montare l'Akiva senza il suo guscio e che poi ti viene a mancare la protezione salva stilo, aumenta la prudenza e quindi anche la polvere.
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da Bertox Dom Giu 07 2020, 15:37

Grazie per i complimenti, non so quanto meritati ma sicuramente graditi.
Carloc: hai ragione, la passione è stato il motore indispensabile per rimettere in piedi tutto 'sto ambaradan. E non ti dico la mia dolce metà: sperava di appropriarsi della stanza/studio dell'orchestrale e si è trovata la stanza audiofila piena di dischi...
giaiant: con un pò di pazienzaL'impianto di Bertox Flippe11 qualche foto arriva: non siamo ai tuoi livelli, però. Ho visto che a vinile sei messo bene: generi musicali?

Qui la disposizione del Sondek, immutata dal 2011. 
Il Sondek poggia su un "minitavolino" Archidee (l'etichetta non si vede perché è sul retro). Attenzione: l'altro tavolino Archidee che vedete sotto è arrivato anni dopo ed è l'unico piazzabile sotto il tavolino scolastico pre II guerra mondiale trovato nel casolare di famiglia dove era alloggiata un piccolo plesso scolastico di campagna! Insomma, nel 2011 presso il mio e altri rivenditori Linn non c'era verso di trovare un tavolino Audiotech o Archidee per il Sondek, né la mensola a muro. Bisognava spendere tanti soldini per i rack a più piani dove poggiare anche il giradischi, cioè l'esatto contrario di quanto professato fino a 15 anni prima... (L'altro rack è un Archidee anni novanta che nessuno voleva più, così come il "minitavolino" dove poggia il Sondek: 100,00 euri per tutti e due, grazie Andrea)
Provai questa soluzione, il tutto era sufficientemente rigido e leggero; certo, non così leggero come il tavolino o la mensola dedicati ma certamente meno compromissorio della soluzione multielettroniche e giradischi. Il Sondek ha cominciato a cantare da subito e io - e la mia schiena - ci siamo affezionati a questa soluzione. Il tavolino Archidee è arrivato poco prima del Radikal e io volevo saggiare il valore dell'up-grade senza introdurre una variabile che avrebbe falsato il confronto Sondek/Lingo2 vs. Sondek/A.Radikal. Il miglioramento era (ed è) così significativo che io e la mia schiena abbiamo rinunciato a ulteriori faticosi (e smonta e sposta e rimonta...) miglioramenti. 
Il Radikal è montato a testa ingiù! Lo so, chiedo venia, questa è una follia da audiofilo che distrugge il profilo del primo postL'impianto di Bertox 732370L'impianto di Bertox 1f60e . Nessuno è perfetto. C'è una spiegazione ma se nessuno me lo chiede ve la risparmio. Invece la disposizione di lato nasce dalla volontà di sbarazzarsi della vista del terribile led blue dei nuovi case Linn, assai disturbante durante gli ascolti. Insomma, mi ero preso la briga di faticare smontando e ribaltando lo scatoletta, almeno un risultato positivo l'avrei portato a casa. E così è stato.
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da Bertox Dom Giu 07 2020, 16:22

L'impianto di Bertox Image10
La qualità è quella che è, però dà un'idea chiara di una mia tipica seduta d'ascolto.  Se ascolto lirica e voglio seguire il libretto o prendo appunti per giudicare il valore di una stampa, allora ho una lampada vicino alla poltrona. Il Finale Audio Research d 115 sta tranquillamente per terra. E dove, sennò: pesa 31Kg e io non sono in grado di muoverlo. S'invecchia, purtroppo...
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da Bertox Dom Giu 07 2020, 16:36

Domanda per quelli bravi: per le foto io sto usando l'icona 'hosting di una immagine': sia selezionando i file sia trascinando dalla scrivania spesso il sistema importa la foto a testa ingiù. Ho provato a ribaltare le foto prima dell'importazione ma lui non si fa fregare e in quel caso le importa correttamente, ovvero a testa in giù.  L'impianto di Bertox 630139  C'è un modo per ruotare la foto durante il processo?
taniflex
taniflex
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1901
Data d'iscrizione : 31.01.16
Età : 55
Località : Ascona (Svizzera)

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da taniflex Dom Giu 07 2020, 16:40

@Bertox ha scritto:L'impianto di Bertox Image10
La qualità è quella che è, però dà un'idea chiara di una mia tipica seduta d'ascolto.  Se ascolto lirica e voglio seguire il libretto o prendo appunti per giudicare il valore di una stampa, allora ho una lampada vicino alla poltrona. Il Finale Audio Research d 115 sta tranquillamente per terra. E dove, sennò: pesa 31Kg e io non sono in grado di muoverlo. S'invecchia, purtroppo...
Mi sembra un ambiente molto rilassante per via della luce,se poi la poltrona è anche comoda,meglio ancora.
A parte la battuta,complimenti L'impianto di Bertox 775355


_________________
Amplificatore ibrido Vincent SV 227,Lettore Cd/Sacd Yamaha CD-S 1000,Sound Stage Expander Jolida FOZ SS-X,Pre Phono Pro Ject Tube Box S2 rivalvolato Mullard,Giradischi Pro Ject Xperience Acryl,Testina Ortofon 2M Blue,Dac ADL Stratos con alimentazione separata Dodocus UBox-P,Musica liquida Intel Nuc i7+ Qobuz Studio Premier+Audirvana,Cuffie Sennheiser HD 650,Casse Kef Q 700.
Poonie
Poonie
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 1509
Data d'iscrizione : 18.09.12

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da Poonie Dom Giu 07 2020, 17:36

@Bertox ha scritto:Alla fine quel che conta è il piacere di ascoltare la propria musica preferita nel (relativo) miglior modo possibile.
Non posso che condividere il concetto.
Nonchè il periodo del post relativo alla filosofia.
Complimenti per l'impianto e i risultati ottenuti.


_________________
**************************************************************************************

-- God bless Vintage --                                                                 -[i]- Avatar: Altec Lansing 600B -- [/i]
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 97
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da Bertox Dom Giu 07 2020, 18:21

grazie taniflex: la poltrona è una Poang di Santa Madre Ikea che io trovo comodissima. Davanti ho sistemato due cuscini "posa piedi": sotto questo riguardo credo proprio di essere al top...

grazie Poonie: mi fa piacere la tua condivisione. Il prius è la musica, ascoltarla in maniera verosimilmente vicina all'evento reale è un modo, a parer mio, per apprezzarla ancora di più, magari per avvicinarsi a quelle sue forme più complesse, ostiche che a tutta prima, magari tramite un'ascolto frettoloso, "radiofonico", non avevano lasciato il segno. Un impianto d'alto livello, per me, serve a questo: è un semplice, per quanto straordinario e prezioso, strumento.
giaiant
giaiant
MusicAddicted
MusicAddicted

Numero di messaggi : 17525
Data d'iscrizione : 21.08.14
Età : 58
Località : GÖRZ

L'impianto di Bertox Empty Re: L'impianto di Bertox

Messaggio Da giaiant Dom Giu 07 2020, 18:44

applausi Bel impiantino e sala rilassante come deve essere del resto complimenti e buoni ascolti.
i miei ascolti ?
faccio prima a dirti quello che non ascolto
reggae
ska
elettronica
punk
tekno hip hop e cose simili.
se vuoi potrai postere i tuoi ascolti su "la nostra musica"cosa stiamo ascoltando in questo momento"
buon divertimento.


_________________
L'impianto di Bertox Rauche11
.................il mio impianto....................
https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t37554-piccolo-aggiornamento-impianto

    La data/ora di oggi è Gio Set 16 2021, 23:51