Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Dom Lug 12 2020, 09:42

Buongiorno lorsignori 🙂,
vorrei sottoporre alla vostra attenzione i dubbi che da qualche giorno tengono sotto stress i miei pensieri nella ricerca della soluzione al seguente arcano:
dunque, ho da poco venduto delle Heresy III + Synthesis Roma 96 DC per passare alle Opera Quinta 2014 mentre continuo ad avere un lettore CD Arcam FMJ CD17, un giradischi Pro-Ject X1 e cavi di potenza Supra Rondò 4x2.5.
Ora viene l'arduo compito, ossia trovare una giusta ampficazione rigorosamente costruita in Italia per i difficili 4 ohm.
Dopo diverse ricerche, stando dentro al budget post Covid19 di cui dispongo, ossia Euro 1500, ho selezionato le seguenti macchine:
- Eamlab musica 202i (1500 usato)
- Norma ipa100r (1500 usato)
- Unison Research Unico Secondo (1700 nuovo)
A Roma, da Stereomuch, ho avuto la possibilità di ascoltare i miei stessi diffusori con l'Unison Performance a valvole; durante l'ascolto, già a metà corsa della manopola volume, ho avuto l'impressione che l'ampli facesse un po' fatica.
Però bellissimo suono e bei bassi presenti.
Secondo voi dei tre ampli citati quale saprebbe regalarmi un suono più omogeneo in tutte le gamme?
Ho sentito parlare molto bene del Norma anche se qualcuno sui forum lo descrive come un ampli un po' freddo; non ho ancora ben capito se ciò si riferisce anche al basso assente; in quel caso sarei parecchio insoddisfatto. Sempre riguardo il Norma ipa100r ho il dubbio che possa essere troppo datato e rompersi domani anche se lo squisito Ing. Rossi mi ha assicurato 2 anni di garanzia da casa madre.
Per quanto riguarda gli Eamlab, nello specifico il musica 202i, sembrerebbero sulla carta degli ampli super mega wow e anche per questo garanzia di 5 anni da casa madre.
E forse l'Unison andrebbe bene per il suo tono morbido. Ma anche in questo caso, molti lo criticano per essere troppo molle sugli alti.
Ps. Sono un violinista professionista (anche se ascolto mooooooolto rock from 70'S) e sul palco del Petruzzelli di Bari ho l'immenso piacere di poter ascoltare gli strumenti dal vivo con tutta la loro gamma infinita di colori e le voci dei cantanti mi fanno commuovere ad ogni opera che mettiamo in scena.
Grazie infinite in anticipo per il vostro gentile aiuto 🙂
gianfranco65
gianfranco65
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 326
Data d'iscrizione : 14.06.11
Età : 56
Località : bagno a ripoli

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da gianfranco65 Dom Lug 12 2020, 19:17

....come sempre bisognerebbe ascoltare prima ed acquistare poi. I tuoi diffusori vogliono aria e watt, quindi ci vuole qualcosa di giusto per loro. Il Norma potrebbe essere valido, anche se io ho sempre ascoltato l' IPA 140 che ha un altro prezzo. 
L'Eamlab come dati di targa sembrerebbe valido. Qualche tempo fa, mi sembra, attuavano la politica del soddisfatti o rimborsati, magari previo accordo potrebbe essere un'idea.
Se invece sei aperto a qualcosa di estero, con il tuo budget, ti consiglierei l'immenso, sempreverde Primare I30, che si può trovare anche a meno del tuo budget. Timbrica neutra, molto lineare, bassi giusti, molto trasparente e se interessa, bilanciato vero. Un gioiello


_________________
Audio Analogue Cdp Crescendo Quadricondensato - Audio Analogue Verdi 100-Chario Constellation Delphinus
Cavi segnale: Van den Hul D 102 MKIII - Cavi di potenza: BCD Genius - Alimentazione: BCD S20 P (Verdi)
----------------------------------------------------------------------------------
Goldnote Koala SS V-Yamaha CD s2000 - Northstar Sapphire SACD - Primare I30 - Nova NIA2 - Nova NCD2
Diffusori: Chario Constellation Delphinus
XLR: Airtech Omega Strong-Nordost Red Dawn-Shunyata Black Mamba-Zavfino Fusion MkII-AQ King Cobra
RCA:Nordost Black Knight - Airtech Alfa - Megaride Miles - 
Potenza: Megaride Audio Coleman - Zavfino Nova - Portento Audio 
Alimentazione: Airtech Alfa - Zavfino The Legion - Ramm Audio Amadeus 5  
Impianto cuffia: Goldnote HP7  + PSU 7 + Fidelio X1 + Denon AH-D600
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Dom Lug 12 2020, 20:09

Grazie mille Gianfranco,
credo proprio che l'ingegner Pizzi di Eamlab mimdia la possibilità di provare l'integrato così come l'ingegner Rossi di Norma. Vinca il migliore e poi una prova con entrambi alla volta di Roma o Chieti a provare l'Unison😁
Teraphoto
Teraphoto
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 832
Data d'iscrizione : 15.01.20

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da Teraphoto Lun Lug 13 2020, 11:23

Se temi problemi di pilotaggio, guarda in casa AM Audio, alle cifre che citi, grosso modo, un T-90 ti esce.
Superata la rugosità del personaggio, una garanzia di supporto da qui all'eternità.
Unico scoglio, ad  oggi, ascolti solo a casa sua, a Vigevano.
Ciao
Paolo


_________________
Lettore CD Audio Analogue Paganini 192/24 REV2.0; Giradischi Rega P8 - HANA SL; AMPLIFICATORE  AM Audio PA100; DIFFUSORI Linn AV5140; CAVI SEGNALE Van den Hul's The SOURCE HYBRID, AudioQuest Chicago, Ricable Primus; Rega; CAVI DI POTENZA: Van den Hul's The Skyline HYBRID; Cuffie AKG K501, Beyerdynamic DT 770 PRO 80 Ohm - Sony Bravia KD-55AF9 con AUNE X8 -Ricable DUO5 Ultimate
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Lun Lug 13 2020, 11:58

Grazie del consiglio Teraphoto,
effettivamente ho parlato con il tipo una settimana fa al telefono e mi è sembrato piuttosto spigoloso😅
Luca58
Luca58
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 9213
Data d'iscrizione : 15.07.09
Località : Pisa

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da Luca58 Mar Lug 14 2020, 16:51

@SorErico ha scritto:Sono un violinista professionista (anche se ascolto mooooooolto rock from 70'S) e sul palco del Petruzzelli di Bari ho l'immenso piacere di poter ascoltare gli strumenti dal vivo con tutta la loro gamma infinita di colori e le voci dei cantanti mi fanno commuovere ad ogni opera che mettiamo in scena.
Ahi, questo e’ un bel problema... Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE 650957  Chi suona ha un orecchio diverso, soprattutto se e’ un professionista. Per esperienza ti posso dire che non ho mai trovato soddisfazione con diffusori completi, che necessariamente devono essere pilotati dallo ss. Se si accetta la mancanza del basso vero e di altre cosette qua e la’, l’unica combinazione appagante che ho trovato e’ giradischi, Audio Innovations 500 e LS3/5a.  Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE 285880


_________________
Keep your ears honest: Listen to live, unamplified music every week.
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Mar Lug 14 2020, 16:52

Grazie del consiglio Luca 🙂
montanari
montanari
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10398
Data d'iscrizione : 06.04.11
Età : 41
Località : Morciano di R. - vespista

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da montanari Mar Lug 14 2020, 20:15

io piu che l ipa 100, avuto,  andrei sul revo 70, ascoltato piu volte dal momento che al 140 (ho usato il 150 per un bel pò), che sarebbe perfetto, non ci arrivi con quel budget
le ho madata anche con l unico 100 e l ampli non mi ha mai soddisfatto, di unsion preferisco quelli a valvole (ho avuto anche l s6)
te ne tiro fuori un altro dentro il tuo budget: burmester rondo 991


_________________
alè:
le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Mar Lug 14 2020, 22:10

Grazie Montanari,
nell'attesa di recepire più info riguardo il Burmester propostomi vorrei chiederti come ti sei trovato con l'Ipa100r.
Il mio budget è di soli 1500 euro; a quella cifra (e spero di avere un piccolo sconto) potrei portarmi a casa un 100r+stadio phono direttamente da casa madre oppure un ipa Revo 70 però prima serie. Ho qualche dubbio riguardo amplificatori molto datati... Pero voglio ascoltarlo anche perché avrei comunque una garanzia di 48 mesi.
Inoltre metterò a confronto uno dei due norma (devo decidere quale prendere in prova) con il 202i della EamLab, a quanto pare un ampli con i fiocchi.
Per adesso grazie mille del consiglio 🙂
montanari
montanari
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10398
Data d'iscrizione : 06.04.11
Età : 41
Località : Morciano di R. - vespista

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da montanari Mer Lug 15 2020, 06:18

Ho avuto l ipa100 con phono che per le mm è ok. 
Comprato e venduto a meno di 1500..senza garanzia però. 
eam lab l ho ascoltato di sfuggita in sede. 
I miei ascolti si erano concentrati più sul classe A
L ipa 100 suona e spinge bene. È più squillante della serie Revo, parlo della serie in commercio,non ho mai capito differenze prima seconda serie.
Il Revo è un prodotto più maturo, suona unpelo più dolce. L ipa 100 è più aggressivo.
Il burmester è ancora un po più dolce del Revo pur mantenendosi neutro e molto realistico. 
In ordine di preferenza con le quinta per i miei gusti metto burmester rondò norma 140 norma 70 ipa 100 unison s6.
Come detto l unico 100 in confronto a questi sopra era molto più grezzo.
Sull anzianità degli amplificatori non mi starei a fasciare la testa. 
Ho avuto audio innovation 500 e kelvin labs integrated amplificatori molto più vecchi e mai avuto un problema..


Ultima modifica di montanari il Mer Lug 15 2020, 06:21 - modificato 1 volta.


_________________
alè:
le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Mer Lug 15 2020, 06:21

Grazie🙂
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Mer Lug 15 2020, 06:21

Ti era piaciuto EamLab?
montanari
montanari
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10398
Data d'iscrizione : 06.04.11
Età : 41
Località : Morciano di R. - vespista

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da montanari Mer Lug 15 2020, 06:24

Il classe A con le cuffie era un po rumoroso. 
Sinceramente non mi aveva fatto desiderare di averlo
Il fatto è che sono ampli con poco mercato. Se l avessi voluto prendere per togliermi lo sfizio non sarei più riuscito a venderlo in caso di scimmia da cambiamento


_________________
alè:
le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Mer Lug 15 2020, 06:33

Io vorrei provare il loro Musica 202i che è in classe AB con i primi 10w in classe A.
Sembrerebbe abbiano risolto i problemi di rumorosità.
Poi mi intriga il discorso dual mono.
Insomma se dovesse piacermi vorrei tenerlo e poi 5 anni di garanzia🤩
montanari
montanari
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10398
Data d'iscrizione : 06.04.11
Età : 41
Località : Morciano di R. - vespista

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da montanari Mer Lug 15 2020, 06:39

Go for it!
Pizzi è serio e alla mano


_________________
alè:
le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Mer Lug 15 2020, 06:40

🤩
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Mer Lug 15 2020, 09:50

E volendo riaprire i giochi, come lo consideri un Hegel 160?
montanari
montanari
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10398
Data d'iscrizione : 06.04.11
Età : 41
Località : Morciano di R. - vespista

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da montanari Mer Lug 15 2020, 12:41

non lo conosco a sufficienza, ma gia' ti dico che hai molta carne sul fuoco, ascolta il piu possibile
se gia hai la possibilita' di provare norma e eam lab a casa parti con quelli giusto per inizare a capire quale a te piu congeniale e inizare a scremare


_________________
alè:
le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà
machenry
machenry
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 436
Data d'iscrizione : 03.06.09
Località : Torino

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da machenry Mer Lug 15 2020, 14:48

Visto che sei orientato su un'amplificazione italiana perchè non considerare un bell' Audio Analogue, ad esempio un Puccini Anniversary usato (forse sopra budget) o un Maestro 150?


_________________
Enrico
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Mer Lug 15 2020, 16:09

Il buon Montanari ha ragione da vendere🤩: stamattina ho effettuato una prova di ascolto direttamente in casa Norma, vicino Cremona. L'ingegner Rossi aveva già predisposto un Norma Ipa100r nero (chissà perché poi si chiami così, boh...) da cui ho sentito una canzone dei Dire Straits do cui non ricordo il titolo ma al secondo minuto circa parte una mitragliata della chitarra resofonica; e gia, mai termine fu più azzeccato perché davvero l'Ipa ha fatto trasparire con una dinamica disarmante l'esuberanza di quella particolare chitarra.
Poco dopo ho ascoltato lo stesso brano con I'Ipa Revo 70b (l'ultimo per intenderci). Beh l'ascolto è durato il tempo di arrivare alla schitarrata che, in questo caso, aveva incredibilmente perso brillantezza e corposità in una generale riproduzione assai anonima e piatta.
Che strano... Ed io che pensavo di fare un salto di qualità con l'ampli più recente...
Quindi ho deciso di portare con me in prova per 15 giorni quel bello e potente vecchietto nero😁.
Grazie ancora Montanari
montanari
montanari
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 10398
Data d'iscrizione : 06.04.11
Età : 41
Località : Morciano di R. - vespista

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da montanari Mer Lug 15 2020, 17:23

spero che la tua decisione non si basi sulla schitarrata
guarda che a lungo andare, che vuol dire dopo neanche una settimana, la dolcezza, delicatezza e maturita' della serie revo nuova viene prepotentemente fuori e regala ascolti meno faticosi e piu soddisfacenti
comunque anche l ipa 100 e' un gran ampli


_________________
alè:
le spese grosse le facevo per i vinili o se non sono in flac godi solo la metà
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Ven Lug 17 2020, 10:44

Montanari confermo le tue opinioni riguardo il Norma; sto provando da qualche giorno l'IPA100r e devo dire mi soddisfa moltissimo; per quanto riguarda la sinfonica e l'opera è perfetto; gli strumenti si sentono tutti distintamente e la collocazione nella ricostruzione della immagine sonora è impressionante. Per quanto riguarda la musica rock più aggressiva come Iron Maiden, Led Zeppelin o Deep Purple ho l'impressione che l'amplificatore non gradisca certe asperità vocali e tagli di netto quelle che forse definisce delle brutture😅. Io però Plant o Gillian che strillano li voglio sentire, diamine😅. Da mercoledì proverò anche EamLab Musica 202i. E se aggiungessi al confronto anche Exposure 3010S2D? Quest'ultimo lo proverò giovedì prossimo assieme ad un Unico Secondo.
Stiamo a vedere, anzi sentire😁
colombo riccardo
colombo riccardo
Archivista Liquidatore

Numero di messaggi : 4639
Data d'iscrizione : 27.05.10
Età : 57

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da colombo riccardo Ven Lug 17 2020, 11:04

Serve un amplificatore da 200 watt su 8 ohm per canale
SorErico
SorErico
Member
Member

Numero di messaggi : 41
Data d'iscrizione : 12.07.20
Età : 39
Località : Bari

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da SorErico Ven Lug 17 2020, 11:15

E la Peppa😅😅😅
mauri59
mauri59
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 152
Data d'iscrizione : 08.02.11
Età : 61
Località : dalle parti di Firenze

Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE Empty Re: Amplificatore italiano per Opera Quinta 2014 SE

Messaggio Da mauri59 Sab Lug 18 2020, 21:58

@SorErico ha scritto:Buongiorno lorsignori 🙂,
vorrei sottoporre alla vostra attenzione i dubbi che da qualche giorno tengono sotto stress i miei pensieri nella ricerca della soluzione al seguente arcano:
dunque, ho da poco venduto delle Heresy III + Synthesis Roma 96 DC per passare alle Opera Quinta 2014 mentre continuo ad avere un lettore CD Arcam FMJ CD17, un giradischi Pro-Ject X1 e cavi di potenza Supra Rondò 4x2.5.
Ora viene l'arduo compito, ossia trovare una giusta ampficazione rigorosamente costruita in Italia per i difficili 4 ohm.
Dopo diverse ricerche, stando dentro al budget post Covid19 di cui dispongo, ossia Euro 1500, ho selezionato le seguenti macchine:
- Eamlab musica 202i (1500 usato)
- Norma ipa100r (1500 usato)
- Unison Research Unico Secondo (1700 nuovo)
A Roma, da Stereomuch, ho avuto la possibilità di ascoltare i miei stessi diffusori con l'Unison Performance a valvole; durante l'ascolto, già a metà corsa della manopola volume, ho avuto l'impressione che l'ampli facesse un po' fatica.
Però bellissimo suono e bei bassi presenti.
Secondo voi dei tre ampli citati quale saprebbe regalarmi un suono più omogeneo in tutte le gamme?
Ho sentito parlare molto bene del Norma anche se qualcuno sui forum lo descrive come un ampli un po' freddo; non ho ancora ben capito se ciò si riferisce anche al basso assente; in quel caso sarei parecchio insoddisfatto. Sempre riguardo il Norma ipa100r ho il dubbio che possa essere troppo datato e rompersi domani anche se lo squisito Ing. Rossi mi ha assicurato 2 anni di garanzia da casa madre.
Per quanto riguarda gli Eamlab, nello specifico il musica 202i, sembrerebbero sulla carta degli ampli super mega wow e anche per questo garanzia di 5 anni da casa madre.
E forse l'Unison andrebbe bene per il suo tono morbido. Ma anche in questo caso, molti lo criticano per essere troppo molle sugli alti.
Ps. Sono un violinista professionista (anche se ascolto mooooooolto rock from 70'S) e sul palco del Petruzzelli di Bari ho l'immenso piacere di poter ascoltare gli strumenti dal vivo con tutta la loro gamma infinita di colori e le voci dei cantanti mi fanno commuovere ad ogni opera che mettiamo in scena.
Grazie infinite in anticipo per il vostro gentile aiuto 🙂
Ciao mi sento di consigliarti il Puccini Anniversary ha una capacita di pilotaggio sui carichi difficili notevoli , secondo me con i tuoi diffusori ci va a nozze. io ci piloto le Vienna che non sono certo facili scendono molto come impedenza e lui le pilota egregiamente controllando molto bene il basso sfoderando un'ottima timbrica tipica audio analog .Se hai la possibilità di una prova falla che non te ne pentirai sono 160 watt buoni su 4 ohm!!!!


_________________
SORGENTI : CD:Nuova meccania AA DRIVE ,DAC nuovo AAdac, mac mini 2018, AMPLI: AA MAESTRO ANNIVERSARY AIRTECH,DIFFUSORI:VIENNA BEETHOVEN BABY REFERENCE,CAVI: SEGNALE AIRTECH 16 AWG DEVITALIZZATICAVI di potenza airtech omega trattamento SRC. CAVI ALIMENTAZIONE: airtech omega, CAVO: digitale coassiale airthec ,CAVO: usb Wirewold Starligt 8

    La data/ora di oggi è Sab Lug 31 2021, 05:09