Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

AlexPiLion
AlexPiLion
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.01.21
Età : 43

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da AlexPiLion Sab Gen 09 2021, 01:26

Salve, qualche anno fa ho recentemente rimesso in pista un giradischi donato da mio cognato che dopo averlo lasciato inusato per oltre un decennio voleva buttarlo perchè non si trovavano più le puntine.
La marca sia dell'apparecchio che della cartridge sono tuttora sconosciute, ma dopo varie ricerche su internet, comparazione di foto e dimensioni al mm son riuscito a stabilire che la puntina che usa è del tipo Sansui SN28, probabilmente un clone di fattura anche più economica di quella che son riuscito a reperire online.

Montata e regolata la nuova stylus, quella che c'era era così inclinata sul lato esterno che nemmeno l'ho provata, ho messo su un paio di dischi 45giri prendendoli tra quelli in condizioni apparentemente migliori tra quelli che stavano in soffitta con le canzoni ed i ricordi della mia infanzia, risalenti agli anni 1980-1986.

Molti dei difetti che imputavo a puntina "di concorrenza" e al giradischi vecchio ho poi scoperto che in realtà dipendevano dal cattivo stato della maggior parti di essi, per conferma ulteriore ho acquistato un 33giri di una cantante messicana non molto famosa che era offerto a prezzo modico su un famoso sito online e si sente decisamente meglio.

Tuttavia solo in alcuni passaggi e maggiormente sulle tracce più interne, i suoni alti tendono a diventare un po' striduli e si ottiene quasi un sibilo anche su questo disco.

Nonostante la regolazione di antiskating fatta più volte usando prima le cuffie e poi come oscilloscopio un pc portatile con la porta line-in e il software Visual Analyzer non c'è stato modo di eliminare questo sporadico difetto.

All'acquisto del disco mi sono state date le traccia in MP3 e posso confermare che la cantante non ha la S sibilante se ascolto la stessa canzone da quella.

Non ho grandi pretese, nè tantomeno intenzione di spendere cifre considerevoli per qualcosa che non è proprio un hobby per me ma più uno dei tanti passatempi che complice l'abbondanza di tempo libero obbligato in casa mi sono trovato. 

Tuttavia mi chiedo se questo problema possa risolversi andando a montare una testina diversa, quella che ho ora, che potete vedere sui video che spero di essere riuscito a linkare, oltre che d'annata è anche di fattura molto economica anche se con sorpresa ma traccia davvero l'impossibile con il nuovo stylus e per assurdo sul disco deformato del video non fa nessun sibilo con gli acuti....

Non sapendo che tipo di cartuccia sia montata ho sospettato anche fosse il mio preampli Phono MM integrato ad andare in saturazione, ma il produttore mi ha confermato che gestisce in ingresso tensioni tra 2,5mV e 18mV e dubito che una testina del 1978 arrivi a tanto.

Sto pensando se vale la pena montare una testina (fonorilevatore) diversa, con l'idea che facendo ciò si possa togliere il difetto sugli acuti.

Le candidate sono ATVM95C ufficiale audio technica o anche l'economica AT3600L, fornita ancora da marchi alternativi entrambe con la headshell.

Ho considerato solo testine coniche perchè sarebbe insensato a mio avviso avere alte pretese da un giradischi del genere e perchè il braccio non è regolabile in altezza e quindi sarebbe quasi impossibile con un'elittica farla lavorare a dovere, correggetemi se sbaglio.

Se qualcuno di voi ha esperienza in merito a rimpiazzare una testina su apparecchi così datati sarei grato se potesse dirmi con cosa l'ha rimpiazzata e come è andata.

Grazie in anticipo


Errata Corrige: non mi è consentito inserire link, per trovare i video cercare questo su youtube: 

#SANSUISN28


Ultima modifica di AlexPiLion il Dom Gen 10 2021, 13:47 - modificato 2 volte. (Motivo della modifica : Info su come veder i video che no ho potuto linkare)
Rexie
Rexie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.09.20
Età : 49
Località : Catania

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da Rexie Sab Gen 09 2021, 09:31

Mah! L'inconveniente che lamenti sembra proprio carenza di antiskating. Magari sapendo di che gira si tratta si potrebbe capire meglio se il sistema che adotta sia efficace o meno, visto che hai descritto tutto tranne marca e modello di questo entry level del 1978. Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? 917604
Comunque, in linea di principio, se uno ha problemi di suono troppo sparato insistere con un sound brillante quale quello delle Audio Technica è controproducente. A seconda del gira conviene orientarsi su altro. Intanto posta foto dell'oggetto misterioso, se puoi... Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? 625723
nico 61
nico 61
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 314
Data d'iscrizione : 20.10.19
Età : 60
Località : Valdagno Vicenza

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da nico 61 Sab Gen 09 2021, 09:52

Ciao e benvenuto nel forum. 
Per cominciare sei partito con un disco ondulato che non è il massimo, quindi dovresti usare dischi piani. 
Poi dovresti postare delle foto per capire che tipo di giradischi è, anche foto detagliate del braccio per capire che tipo di regolazioni ha. Inoltre vedo che la testina è montata su uno Shell senza regolazioni, se noti fra il braccio e lo Shell c'è una ghiera prova a ruotarla in senso antiorario e  vedi se lo Shell si toglie dal braccio. 
Ti dico questo perché l'eventuale nuova testina va tarata secondo determinati criteri per ottimizzare la lettura del solco. 
Vedrai che ne verrà fuori un buon risultato.
Rexie
Rexie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.09.20
Età : 49
Località : Catania

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da Rexie Sab Gen 09 2021, 10:10

@AlexPiLion ha scritto:... quella che c'era era così inclinata sul lato esterno che nemmeno l'ho provata...
Anche questo è un indizio di antiskating inesistente.
Comunque, ho finalmente visto il video e letto il commento relativo al gira senza marca. Ti posso dire che un RP-3000 era nel catalogo Rotel dell'epoca, ma non vedendo il gira nel suo insieme non posso confermare che sia esso.
AlexPiLion
AlexPiLion
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.01.21
Età : 43

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da AlexPiLion Sab Gen 09 2021, 17:19

@Rexie ha scritto:
@AlexPiLion ha scritto:... quella che c'era era così inclinata sul lato esterno che nemmeno l'ho provata...
Anche questo è un indizio di antiskating inesistente.
Comunque, ho finalmente visto il video e letto il commento relativo al gira senza marca. Ti posso dire che un RP-3000 era nel catalogo Rotel dell'epoca, ma non vedendo il gira nel suo insieme non posso confermare che sia esso.
Grazie molte, ho visto le immagini di RP-3000 rotel e decisamente non è lui, nemmeno lontanamente. 
Tuttavia anche se non riesco a caricare URL a foto perchè sono iscritto da meno di una settimana il mio RP-3000 è quasi identico a quelllo che esce cercando su internet "Tocadiscos FENCO model RP-3000" , virgolette comprese.
Con quasi intendo che braccetto, pulsanti e loro scritte, forma e colore del piatto sono gli stessi le uniche differenze sono che il mio esemplare ha il coperchio in acrilico scuro, mentre quello della foto su internet lo ha in acrilico chiaro e sul retro una delle due etichette, quella in carta marroncina che ha i caratteri NO. e la linea di sottolineatura è identica mentre l'altra nel mio caso è bianca ed ha le diciture che riporto qui sotto:

MODEL  RP-3000
AC 220V 50Hz  5W
                      MADE IN JAPAN


_________________
Kit Principale:
*************************************************************************
Ricevitore Bluetooth: Logitech BT AUDIO modello 980-000912
Giradischi: Model RP-3000 del 1978, Marca sconosciuta le uniche scritte sono: Direct drive semi automatic turntable e MADE IN JAPAN + Styletto tipo SANSUI SN28
Lettore CD/Sinto: JVC UX-N1S
Lettore Cassetta: SONY TC-SD1
Amplificatore: Rotel RA-04 40w+40w
Diffusori: Aiwa SX-Z870 a 3 vie, 6Ohm anno 1991 circa
Cavo Alimentazione Ampli: Autocostruito con cavo 3x0.75mm spina Bticino da 15A e connettore IEC C13 di marca K+B
Cavi segnale:RCA marca primewire modello HQ gold plated
Cavi potenza: Autocostruiti con doppino rossonero anni 90 ( rame vero ) 2x0.75mm 2.8mt e connettori a banana saldati marca poppstar.
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23437
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da carloc Sab Gen 09 2021, 17:34

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? I1115486893


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Rexie
Rexie
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 135
Data d'iscrizione : 23.09.20
Età : 49
Località : Catania

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da Rexie Sab Gen 09 2021, 17:43

Ok visto, si tratta di un gira prodotto da una delle due grandi ditte che sfornavano giradischi conto terzi sotto una miriade di marchi diversi. Una era la più famosa CEC, l'altra, quella che ha prodotto il tuo Fenco, la Fujiya Audio.
Venendo al braccio, vedo che ha il tipico antiskating a molla di scuola giapponese, per cui è facile che abbia perso efficienza. Capita anche con bracci di marca, ma in quel braccio c'è un impedimento in più costituito dalla non eccelsa articolazione che avrà attrito superiore alle migliori realizzazioni. Si dovrebbe smontare la base e sostituire la molla. Sarebbe utile reperire il manuale di servizio.
AlexPiLion
AlexPiLion
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.01.21
Età : 43

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da AlexPiLion Dom Gen 10 2021, 14:49

@Rexie ha scritto:Ok visto, si tratta di un gira prodotto da una delle due grandi ditte che sfornavano giradischi conto terzi sotto una miriade di marchi diversi. Una era la più famosa CEC, l'altra, quella che ha prodotto il tuo Fenco, la Fujiya Audio.
Venendo al braccio, vedo che ha il tipico antiskating a molla di scuola giapponese, per cui è facile che abbia perso efficienza. Capita anche con bracci di marca, ma in quel braccio c'è un impedimento in più costituito dalla non eccelsa articolazione che avrà attrito superiore alle migliori realizzazioni. Si dovrebbe smontare la base e sostituire la molla. Sarebbe utile reperire il manuale di servizio.
Grazie molte, forse il manuale non è necessario.... Non ho proprio smontato tutto ma, grazie anche alle foto del SANSEI RP-3000 pubblicate in questo sito in un vecchio post, sono riuscito ad andare a controllare la molla in questione. Confermo il produttore, all'interno del giradischi sulla piastra metallica che ricopre il motore c'è una piccola etichetta che riporta Fujiya Audio, ho fotografato il tutto ma sembra che reperire una molla di ricambio non sarà semplice. Ho anche smontato e controllato quella che c'è, una volta tolta una leggera patina scura da polvere si presenta lucida, perfettamente brillante. Provando a forzarla a mano non c'è stato verso di "stringerla" o allargarla, il metallo di cui è fatta ricorda molto l'acciaio armonico per cui mi viene da pensare che sicuramente non di precisione ma il meccanismo funziona in maniera costante, anzi progressiva. 
Il perno su cui appoggia maggiormente è quello sottile a lato del braccetto quindi la pressione della molla cambia in base alla posizione del braccetto.
Rimosso un ragnetto essicato che era tra le spire ho provveduto a rimontarla e chiudere il tutto, non dopo aver fatto qualche foto che purtroppo non riesco ancora a linkare.
Per il momento ho rimontato il tutto, riposizionato l'antiskating come era prima anche se non l'ho ancora regolato di fino basandomi sul THD medio dei due canali misurato con Visual Analyzer.

Il mio ultimo ( e unico ) LP suona come prima, sempre con qualche sibilo nella penultima traccia del lato A e nelle ultime due del lato B.

A questo punto ho deciso che aspetto di ricevere un disco nuovo che proverò a far suonare ed usarlo per la regolazione di fino sperando che il virus della Upgradolite non mi contagi nel frattempo. L'AT3600L per il prezzo che ha mi incuriosisce non poco..... anche se non ho ancora idea di come si fa a regolare azimuth etc.


_________________
Kit Principale:
*************************************************************************
Ricevitore Bluetooth: Logitech BT AUDIO modello 980-000912
Giradischi: Model RP-3000 del 1978, Marca sconosciuta le uniche scritte sono: Direct drive semi automatic turntable e MADE IN JAPAN + Styletto tipo SANSUI SN28
Lettore CD/Sinto: JVC UX-N1S
Lettore Cassetta: SONY TC-SD1
Amplificatore: Rotel RA-04 40w+40w
Diffusori: Aiwa SX-Z870 a 3 vie, 6Ohm anno 1991 circa
Cavo Alimentazione Ampli: Autocostruito con cavo 3x0.75mm spina Bticino da 15A e connettore IEC C13 di marca K+B
Cavi segnale:RCA marca primewire modello HQ gold plated
Cavi potenza: Autocostruiti con doppino rossonero anni 90 ( rame vero ) 2x0.75mm 2.8mt e connettori a banana saldati marca poppstar.
AlexPiLion
AlexPiLion
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.01.21
Età : 43

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da AlexPiLion Dom Gen 10 2021, 14:51

Se qualcuno dovesse cimentarsi nella stessa impresa, smontare la molla antiskating su un Fujiya Audio MODEL RP-3000, o se dovessi farlo io di nuovo tra qualche mese, voglio condividere i passi che avrei dovuto seguire per fare il tutto più rapidamente:

Con il giradischi in posizione normale togliere il tappetino dal piatto. Girare il piatto sino a che nessuno dei due fori non sono in corrispondenza dell'ingranaggio sotto il piatto e infilando due dita nei fori sollevare con decisione il piatto sino a che non si toglie dal perno.
Mettere la rotella dell'antiskating sullo zero, fissare il braccetto sulla posizione di riposo con il suo gancetto e con un pezzo di nastro adesivo fermare la rotella dell'antiskating al piano di plastica. Questo serve se andate a togliere la vite che tiene il fermamolla per non farvi cadere la rotella e le sue due rondelle.
Con attenzione scollegate tutti i cavi e mettere il giradischi su un tavolo di lavoro capovolto, in pratica appoggiato sul suo coperchio.
Svitare tutte le otto viti che ci sono sotto sul pannello di faesite, NON toccare le viti dei piedini. Usate i piedini per sollevare il pannello del fondo una volta rimosse le viti.
Tolto il fondo potete vedere la molla, per rimuoverla occorre, svitare completamente la vite tenendo fermo con un dito il fermo in plastica nera con la mezzaluna. Infatti se gira andrebbe a impostare l'antiskating a 4 e quando lo togliete è probabile che la molla scappi nei posti più impensati. 
Tolta la vite tirare verso l'alto il fermo in plastica nera. Questo è parecchio duro da togliere perchè ha un incastro con il perno in plastica che c'è sotto la rotella e va tolto cercando di non ruotarlo.
Per rimontarlo ho trovato comodo infilare la vite sul supporto prima di montare la molla, così evita che la molla si sposti, quindi posizionare la parte lunga sporgente della molla per prima e poi aiutandosi con un cacciavite imperniato sulla vite mettere il supporto in posizione. 
Date un paio di giri di vite , poi inclinate con delicatezza un po' il giradischi con una mano in modo che si apra a sufficienza per entrare a maneggiare la rotella antiskating. Tenete premuta la rotella con una mano e con l'altra, magari aiutandovi con il cacciavite, girate e schiacciate il supporto sino a che non è al punto in cui combacia con l'incastro del perno, anche esso con una specie di mezzaluna. Una volta incastrato bene e lo capite dal fatto che il fermo non tende più a scendere inclinato, fissate la vite a fondo ma senza forzare molto.
Tra la rotella e il telaio in plastica ci sono due randelle, una in plastica molto dura e una seconda in ottone ondulata che serve da frizione. Più stringete la vite più questa si schiaccia e rende "dura" la rotella dello skating. Assicuratevi che la rotella non giri troppo liberamente e casomai forzate un po' la vite.
Appoggiare il pannello del fondo e inserire tutte le viti dando 3-4 giri, quindi afferrando il pannello per i 4 piedini smuoverlo un po' per agevolare la centratura e andate a fissare le viti. Memore di quando cambio la ruota dell'auto ho prima avvitato sino alla fine ma senza fissarle/forzare, ho quindi riequilibrato il tutto provando a sollevare il pannello leggermente prendendolo per i piedini prima di forzarle leggermente in ordine incrociato.


_________________
Kit Principale:
*************************************************************************
Ricevitore Bluetooth: Logitech BT AUDIO modello 980-000912
Giradischi: Model RP-3000 del 1978, Marca sconosciuta le uniche scritte sono: Direct drive semi automatic turntable e MADE IN JAPAN + Styletto tipo SANSUI SN28
Lettore CD/Sinto: JVC UX-N1S
Lettore Cassetta: SONY TC-SD1
Amplificatore: Rotel RA-04 40w+40w
Diffusori: Aiwa SX-Z870 a 3 vie, 6Ohm anno 1991 circa
Cavo Alimentazione Ampli: Autocostruito con cavo 3x0.75mm spina Bticino da 15A e connettore IEC C13 di marca K+B
Cavi segnale:RCA marca primewire modello HQ gold plated
Cavi potenza: Autocostruiti con doppino rossonero anni 90 ( rame vero ) 2x0.75mm 2.8mt e connettori a banana saldati marca poppstar.
AlexPiLion
AlexPiLion
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.01.21
Età : 43

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da AlexPiLion Dom Gen 10 2021, 15:05

@Rexie ha scritto:Mah! L'inconveniente che lamenti sembra proprio carenza di antiskating. Magari sapendo di che gira si tratta si potrebbe capire meglio se il sistema che adotta sia efficace o meno, visto che hai descritto tutto tranne marca e modello di questo entry level del 1978. Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? 917604
Comunque, in linea di principio, se uno ha problemi di suono troppo sparato insistere con un sound brillante quale quello delle Audio Technica è controproducente. A seconda del gira conviene orientarsi su altro. Intanto posta foto dell'oggetto misterioso, se puoi... Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? 625723
Grazie, purtroppo non riesco a inserire link in quanto iscritto da meno di una settimana.
E' stato appurato, grazie all'aiuto del forum, che il giradischi è un Fujiya Audio RP-3000 ; nel mio caso non riporta esternamente nessuna marca ma il produttore è scritto in un'etichetta attaccata internamente alla protezione del motore.
In questo forum vi sono delle foto, anche da smontato, di un modello identico che è marchiato come SANSEI RP-3000 ed ho scoperto foto su internet di una versione marchiata FENCO RP-3000 che tra l'altro monta una ATN-3600L 
Non è detto che la prima dotazione sia stata quella nè che sia la più adatta, non mi stupirei se, come nel mio caso, visto che era difficile sapere che stylus serviva dalla testina originale, fusa in plastica assieme allo shell e senza nessuna scritta hanno semplicemente deciso di montare una delle testine economiche più diffuse.


_________________
Kit Principale:
*************************************************************************
Ricevitore Bluetooth: Logitech BT AUDIO modello 980-000912
Giradischi: Model RP-3000 del 1978, Marca sconosciuta le uniche scritte sono: Direct drive semi automatic turntable e MADE IN JAPAN + Styletto tipo SANSUI SN28
Lettore CD/Sinto: JVC UX-N1S
Lettore Cassetta: SONY TC-SD1
Amplificatore: Rotel RA-04 40w+40w
Diffusori: Aiwa SX-Z870 a 3 vie, 6Ohm anno 1991 circa
Cavo Alimentazione Ampli: Autocostruito con cavo 3x0.75mm spina Bticino da 15A e connettore IEC C13 di marca K+B
Cavi segnale:RCA marca primewire modello HQ gold plated
Cavi potenza: Autocostruiti con doppino rossonero anni 90 ( rame vero ) 2x0.75mm 2.8mt e connettori a banana saldati marca poppstar.
AlexPiLion
AlexPiLion
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.01.21
Età : 43

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da AlexPiLion Gio Gen 14 2021, 22:06

Anche se ormai si è capito che tipo di giradischi ho, in pratica è un clone del Fenco RP-3000 o per citare qualcosa di leggermente più noto una versione direct drive e quindi più "entry" del Blaupunkt P60 con il quale condivide lo stylus e quasi certamente anche il braccetto metto qualche foto tra cui si vede anche quello che c'è all'interno.

Per vedere la seconda foto (interno) al massimo dettaglio potete andare all'indirizzo https alexpilion.files.wordpress.com/2021/01/img_4620.jpg 

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Img_4610
Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Img_4611
Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Img_4612


Ultima modifica di AlexPiLion il Gio Gen 14 2021, 22:46 - modificato 1 volta.
AlexPiLion
AlexPiLion
Member
Member

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 09.01.21
Età : 43

Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Empty Re: Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ?

Messaggio Da AlexPiLion Gio Gen 14 2021, 22:09

Dimenticavo, la foto della cartuccia "anonima" che monta stylus SANSUI SN28 sopra al foglio con le relative misure. 
Giradischi entry level del 1978 con tendenza ad acuti sibilanti, secondo voi ha senso cambiare la testina e con quale ? Img_4613


_________________
Kit Principale:
*************************************************************************
Ricevitore Bluetooth: Logitech BT AUDIO modello 980-000912
Giradischi: Model RP-3000 del 1978, Marca sconosciuta le uniche scritte sono: Direct drive semi automatic turntable e MADE IN JAPAN + Styletto tipo SANSUI SN28
Lettore CD/Sinto: JVC UX-N1S
Lettore Cassetta: SONY TC-SD1
Amplificatore: Rotel RA-04 40w+40w
Diffusori: Aiwa SX-Z870 a 3 vie, 6Ohm anno 1991 circa
Cavo Alimentazione Ampli: Autocostruito con cavo 3x0.75mm spina Bticino da 15A e connettore IEC C13 di marca K+B
Cavi segnale:RCA marca primewire modello HQ gold plated
Cavi potenza: Autocostruiti con doppino rossonero anni 90 ( rame vero ) 2x0.75mm 2.8mt e connettori a banana saldati marca poppstar.

    La data/ora di oggi è Dom Apr 18 2021, 05:12