Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line


carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 20.04.17

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da carbonizer Gio Apr 01 2021, 08:51

Buongiorno ...
Beh ... nella mi esperienza da costruttore, estetiche, simmetrie e piegature a squadro non vanno mai d'accordo con il buon suono anzi spessissimo fanno danni e no, a volte proprio non è possibile coniugare le due cose in particolare nel trattamento di segnali infinitesimali.
Solo che questo nelle scuole non lo insegnano a meno di non trovare un prof audiofilo costruttore.

Una domanda per Buttafuoco:
il carbonio è carbonlook oppure carbonio? Immagino che non sia un caso e neppure un puro vezzo estetico ma posso sbagliare.
Grazie.
Stefano Buttafoco
Stefano Buttafoco
Member
Member

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 12.01.21
Località : San Benedetto del Tronto

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da Stefano Buttafoco Gio Apr 01 2021, 13:53

@Franz84 ha scritto:Molto interessanti questi prodotti.. persona per me fidatissima mi ha detto che il sut triple gain con le lyra fa sfracelli, sarebbe bello provarlo.
Coglierei l'occasione per fare una domanda all'ing. Buttafuoco. Premesso che anche io ritengo che nulla suoni bene come una vera mc pura bassa uscita bassa impedenza con un sut adeguato e di livello, possibilmente collegato poi in un phono mm a valvole, quale sarebbe la miglior connessione tra sut e pre phono? Ovvero che tipo di cavo e quale lunghezza, capacità resistiva ed impedenza? Seguendo le indicazioni di j. Carr ed ikeda dovrebbe essere cortissimo - max 60 cm - e con una capacità bassissima- tipo 30 pf al metro - per non alterare la risposta del sut. Ho però ricevuto autorevolissimi pareri discordanti sul punto, e sono curioso del suo parere, quale costruttore e persona qualificata. Scusate il piccolo off topic.
Un grazie in anticipo e spero di poter presto provare il suo sut
ciao, allora ti ringrazio per il feedback circa il SUT Clinamen triple gain 99.99 Ag. Non costa poco, ma credo molto di meno dei suoi diretti concorrenti.  Io ne ho una gran stima, in esso ho scoperto, oltre tutta la parte elettrica, come un box di livello molto alto , possa dare un contributo importante a una prestazione già ottima. Anche Benedetti ne rimase molto impressionato , al punto di volerne fare una recensione ( si può' scaricare dal mio sito).
 L'interfacciamento di una testina MC con un SUT e poi con un phono MM a valvole, è quello che io chiamo "la Via naturale del suono", cioè  il modo piu semplice per fare le cose, assecondando le leggi fisiche e non remandogli contro. Quando si segue questa via secondo me si giungono a risultati estremamente equilibrati, con una dinamica reale e non forzata.
Veniamo alla questione cavo. Appoggio quello che dice il Signor Ikeda, ma solo fino a un certo punto, cioè non vedo cosi estremamente tassativo ricorrere a parametri cosi estremi, compresa la lunghezza ( ma non eccederei il metro). Se è vero che una testina MC risente poco della capacità ( rispetto a una MM) è anche vero che questa vada mantenuta il piu bassa possibile, ma non credo che ricorrere a bassissimi valori capacitivi sia un target vincente. Guarda ad esempio il Sig Kiyoaki Imai, con il suo ARA 500 costituito da 500 piu 500 fili litz, dalla capacità davvero altissima. Non amando certo la scelta fatta da Imai, in questo specifico caso, ho portato questo esempio per sottolineare che anche persone espertissime possano ricorrere a soluzioni opposte. 
Quindi? Io nel mio cavo phono RNA ho una struttura twistata multifilare e multisezione, cavi costituenti la treccia di grande qualità nel rame e negli isolamenti, smorzamento meccanico, oltre a una ottima schermatura. Quel che vedo importante è rincorrere un equilibrio tra i parametri parassiti, estremizzarne uno, verso il basso, spesso porta a peggiorare di molto gli altri.  Spero di essere stato di aiuto
Stefano Buttafoco
Stefano Buttafoco
Member
Member

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 12.01.21
Località : San Benedetto del Tronto

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da Stefano Buttafoco Gio Apr 01 2021, 14:09

@carbonizer ha scritto:Buongiorno ...
Beh ... nella mi esperienza da costruttore, estetiche, simmetrie e piegature a squadro non vanno mai d'accordo con il buon suono anzi spessissimo fanno danni e no, a volte proprio non è possibile coniugare le due cose in particolare nel trattamento di segnali infinitesimali.
Solo che questo nelle scuole non lo insegnano a meno di non trovare un prof audiofilo costruttore.

Una domanda per Buttafuoco:
il carbonio è carbonlook oppure carbonio? Immagino che non sia un caso e neppure un puro vezzo estetico ma posso sbagliare.
Grazie.
Buongiorno :) 
Beh si , è un concetto difficile da far capire, ma cablaggi in squadro ed in linea diretta non sono il massimo dal punto di vista delle interazioni. Se è vero che in BF le problematiche eventuali magari a volte non sono misurabili, credo che un cablaggio eseguito con un buon compromesso  tra estetica ed interazioni, sia sonicamente molto migliore.
L'estetica , quando si può  , dovrebbe essere subordinata alla funzione. Ad esempio nei miei diffusori Calabi Yau , tutta l'estetica della parte superiore è subordinata alla necessità di sospendere elasticamente con una Fs di pochi Hertz, la tromba dei medi ed il tweeter.
Nel Muddy Waters il pannellino frontale che sorregge le valvole è in vera fibra di carbonio. La uso per diversi ragioni, tra cui l'elevata rigidità in relazione allo spessore ( non a caso ci fanno le F1 ) la lavorabilità ottima con frese multitagliente, ed infine anche la conducibilità elettrica della stessa gioca a mio favore. Ovviamente il fatto che sia anche bella , non ci dispiace :)
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23357
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da carloc Gio Apr 01 2021, 14:46

@Stefano Buttafoco ha scritto:

ciao, allora ti ringrazio per il feedback circa il SUT Clinamen triple gain 99.99 Ag. Non costa poco, ma credo molto di meno dei suoi diretti concorrenti.  Io ne ho una gran stima.....
E vorrei vedere un padre che parla male dei propri figli  Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 775355 Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 775355 Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 775355

Scherzi a parte, dopo averlo provato, ne ho una gran stima anche io  sunny


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 374
Data d'iscrizione : 20.04.17

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da carbonizer Gio Apr 01 2021, 15:05

@Stefano Buttafoco ha scritto:
@carbonizer ha scritto:Buongiorno ...
Beh ... nella mi esperienza da costruttore, estetiche, simmetrie e piegature a squadro non vanno mai d'accordo con il buon suono anzi spessissimo fanno danni e no, a volte proprio non è possibile coniugare le due cose in particolare nel trattamento di segnali infinitesimali.
Solo che questo nelle scuole non lo insegnano a meno di non trovare un prof audiofilo costruttore.

Una domanda per Buttafuoco:
il carbonio è carbonlook oppure carbonio? Immagino che non sia un caso e neppure un puro vezzo estetico ma posso sbagliare.
Grazie.
Buongiorno :) 
Beh si , è un concetto difficile da far capire, ma cablaggi in squadro ed in linea diretta non sono il massimo dal punto di vista delle interazioni. Se è vero che in BF le problematiche eventuali magari a volte non sono misurabili, credo che un cablaggio eseguito con un buon compromesso  tra estetica ed interazioni, sia sonicamente molto migliore.
L'estetica , quando si può  , dovrebbe essere subordinata alla funzione. Ad esempio nei miei diffusori Calabi Yau , tutta l'estetica della parte superiore è subordinata alla necessità di sospendere elasticamente con una Fs di pochi Hertz, la tromba dei medi ed il tweeter.
Nel Muddy Waters il pannellino frontale che sorregge le valvole è in vera fibra di carbonio. La uso per diversi ragioni, tra cui l'elevata rigidità in relazione allo spessore ( non a caso ci fanno le F1 ) la lavorabilità ottima con frese multitagliente, ed infine anche la conducibilità elettrica della stessa gioca a mio favore. Ovviamente il fatto che sia anche bella , non ci dispiace :)

Non nascondo che mi piacerebbe relazionarmi su questo materiale pur comprendendo che non può essere questa la sede.
In azienda (sono un dipendente) hanno/abbiamo inizato da un po' ad usare il carbonio, ed in qualche approccio (chiamiamolo così pur non essendo il termine corretto) ho provato ad integrarlo; si è già visto in qualche fiera audio con aspetti estetici (nel caso specifico della fiera) alquanto discutibili. Embarassed Per altri aspetti sto provando a farmi delle idee.


_________________
io c'ho llo sterio e tu?   Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 650957


"Science is like sex: Sometimes, something useful comes out - but that's not the reason we are doing it."

Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 659
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da Franz84 Sab Apr 10 2021, 12:47

Grazie per avere espresso molto chiaramente la tua opinione sul cavo dal sut al phono.
Ci sarà la possibilità di vedere in futuro un rapporto di trasformazione elevato? 1:60 per intenderci, per testina dalla bassissima impedenza, ikeda ma non solo, lyra SL, eccetera ..
Nelle mie esperienze degli ultimi anni mi sono imbattuto in un oggetto straordinario, lo zyx cpp1,un pre pre attivo in corrente e a batteria, che come tutti gli oggetti di tal fatta misteriosamente non è più prodotto - così anche il pha 200 dynavector. Questo prepre ha una particolarità, data dall'avvolgimento delle resistenze in entrata ed uscita degli rca, che sono avvolte in puro rame seguendo lo stesso schema delle bobine delle zyx. Il suono è clamorosamente fantastico, almeno alle mie orecchie.
Questo accorgimento tecnico non potrebbe migliorare nettamente anche la resa degli step up?


Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 16180510


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH
Stefano Buttafoco
Stefano Buttafoco
Member
Member

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 12.01.21
Località : San Benedetto del Tronto

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da Stefano Buttafoco Sab Apr 10 2021, 14:20

@Franz84 ha scritto:Grazie per avere espresso molto chiaramente la tua opinione sul cavo dal sut al phono.
Ci sarà la possibilità di vedere in futuro un rapporto di trasformazione elevato? 1:60 per intenderci, per testina dalla bassissima impedenza, ikeda ma non solo, lyra SL, eccetera ..
Nelle mie esperienze degli ultimi anni mi sono imbattuto in  un oggetto straordinario, lo zyx cpp1,un pre pre attivo in corrente e a batteria, che come tutti gli oggetti di tal fatta misteriosamente non è più prodotto - così anche il pha 200 dynavector. Questo prepre ha una particolarità, data dall'avvolgimento delle resistenze in entrata ed uscita degli rca, che sono avvolte in puro rame seguendo lo stesso schema delle bobine delle zyx. Il suono è clamorosamente fantastico, almeno alle mie orecchie.
Questo accorgimento tecnico non potrebbe migliorare  nettamente anche la resa degli step up?


Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 16180510
Salve Franz.
Allora attualmente il mio step up TRIPLE GAIN offre un gain di 34 volte (30.6 dB), e credo sia uno dei step up disponibili con il piu alto gain. Dovrebbe esistere Audio Note che fa 1:40 e forse un modello speciale con gain ancora piu alto, ma sono casi particolari davvero. Non credo che ci sia grande esigenza di spingersi oltre 1:35, salvo testine davvero super particolari ( e che quindi hanno il suo step up dedicato). Rincorrere guadagni elevati non è sempre la strada vincente, specie quando lo si fa attivamente ( il rumore è l'altra faccia della medaglia) . Poi spesso si lavora con la manopola del volume molto attenuata, con il doppio svantaggio di avere molta resistenza in serie al segnale, ed avere "pagato" in termini di rumore e perdita di trasparenza, un guadagno che non viene sfruttato. 
Ma tornando ai SUT, quando si usano elevati gain ( elevatissimi nel caso da te citato di 1:60) c'è da vedere quanto di questo guadagno è realmente sfruttabile, a causa dell'effetto partitore: in pratica una fetta della tensione erogata dalla testina, viene dissipata sulla sua resistenza . 
Questa perdita è tanto maggiore tanto maggiore è la resistenza interna della testina in relazione alla resistenza del phono MM che la testina vede riflessa sul primario. Questa resistenza riflessa, sulla quale si sviluppa la tensione Vac applicata al primario, è tanto piu piccola tanto maggiore è il gain del SUT. Percio' da una parte è vero che il SUT ha un gain in piu forte salita, ma è pur vero che la tensione applicata al primario sarà minore, in virtu' dell'effetto partitore . A tal proposito ho scritto una white paper, sul mio sito:

https://www.clinamenaudio.com/p-206-interfacciamento-step-up--testina#prettyPhoto

Infine, una testina come la LYRA ATLAS SL, esce a 0,25 mV , non affatto una tensione da far pensare a SUT cosi estremi. con un gain di 1:35 il gain all'ingresso del phono è piu' che abbondante. Credo che sia piu importante far vedere alla testina il giusto carico, che gli dà il giusto freno elettromeccanico, piuttosto che pensare solo al gain del SUT. 
Concludo con una nota di carattere commerciale, un SUT 1:60, avrebbe un bacino di persone interessate minimo, rendendo assolutamente inutile economicamente lo sviluppo. ( il mio step up triple gain, nell'ingresso 1:34, è già pensato per lavorare con Audio Tekne MC 6310, e molte Lyra, in generale con testine tra uno e due ohm di impedenza)
 Per un costruttore artigianale come me, questo è da tenere in grande conto, vista la difficoltà di sopravvivere nella giungla odierna. Saluti
Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 659
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da Franz84 Sab Apr 10 2021, 14:38

Grazie Stefano, è molto interessante e soprattutto tecnico quello che scrivi. Che bello sentire qualcuno che parla di freno elettromeccanico del sut, tante volte ho scritto che ad esempio le 103 abbisognano di quel freno..
La mia richiesta del guadagno elevatissimo era per l'utilizzo di testine ikeda, da impedenza di 1/2 ohms .. i suoi step up dell'epoca guadagnavano 36 db, io possiedo un xf1L che con la fr7 suona davvero egregiamente, forse però per questo esce con un cavo dai trasformatori cortissimo -50cm - e dalla bassissima capacità, si riallaccia quindi al mio precedente quesito. Anche il kondo è costruito così, per la IO da 1 ohm di impedenza. Commercialmente mi n
rendo conto che si parli di una supernicchia di mercato. La stessa attuale IT proprietaria del marchio ikeda produce solo il sut 201 dal gain di 26 db, sulla carta inadeguato alle ikeda. Pure la audiotechnica per la art 1000 che ha 3 ohms di impedenza produce un sut da 22db. Quindi questi produttori confermano con le loro scelta il tuo pensiero tecnico.
Lyra suggerisce per la SL un sut dall'elevato guadagno, ma non lo produce, l'erodion si fermava ad 1:20, e tra l'altro è anch'esso fuori produzione.. cosa pensi invece delle resistenza in entrata ed in uscita dal sut?


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH
Stefano Buttafoco
Stefano Buttafoco
Member
Member

Numero di messaggi : 14
Data d'iscrizione : 12.01.21
Località : San Benedetto del Tronto

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da Stefano Buttafoco Sab Apr 10 2021, 15:40

Le resistenze di ingresso sono sempre abbastanza limitate per le poche spire . Il secondario è bene che abbia la minore resistenza possibile , in relazione agli altri parametri . Io uso nuclei molto grandi , essi mi permettono , tra l'altro , di avere l'induttanza coluta con minori spire . Prova, se vuoi, a confrontare le resistenze del secondario di vari SUT con il mio triple gain. Nella versione in argento ho 190 ohm, nella versione in rame , 205 ohm. Nell 'ingresso 1:34, l'induttanza primaria è di 400mH. (Negli altri due ovviamente molto maggiore ,0,75mH e 2.2 H)
A titolo di esempio ti riporto dati di SUT che ho avuto modo di provare
: Uesugi U Bros versione L: 180 ohm . Induttanza primaria 150 mH. Audio Tekne MCT 9401 180 ohm. Induttanza primaria 300mH. Alniic AUT-2000 resistenza secondario 1055 ohm, induttanza non misurata.
I dati vanno saputi interpretare , nel senso, meno induttanza primaria di ha, più è facile avere basse resistenze ( meno spire).
Saluti
Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 659
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line - Pagina 2 Empty Re: Clinamenaudio pre phono Muddy Waters - Step Up Silver Line

Messaggio Da Franz84 Dom Apr 11 2021, 11:35

Aumenta la mia curiosità di provare io tuo sut 😊


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH

    La data/ora di oggi è Mar Apr 13 2021, 02:46