Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1465
Data d'iscrizione : 08.07.14

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da zulele Gio Apr 08 2021, 15:07

il Linn LP12 mi affascina e respinge al tempo stesso, e ho letto e sentito dire più volte che o lo si ama o lo si detesta (io non l'ho mai sentito suonare); di là da ciò, mi pare di capire che ne esistano molte versioni, o quanto meno la possibilità di aggiungere / sostituire molti elementi, così che dire solo "LP12" non sia affatto sufficiente a identificare davvero di che giradischi e di che livello si parli.
guardando agli annunci di vendita nell'usato, ne trovo da circa 1000€ (anche meno) fino a non poche migliaia di euro.
c'è qualcuno che abbia voglia di raccontare vita, morte e miracoli di questo giradischi ? diciamo meglio: quale la sua storia, le versioni che ne esistono o sono esistite, o gli upgrade progressivi che si possono fare ?

in questo thread, per il momento, mi piacerebbe che si parlasse di questo, non del 'mi piace' / 'non mi piace', se possibile, o quanto meno mi piacerebbe che si partisse dal mettere giù chiara la storia e le versioni esistenti o esistite, gli accessori/necessori eccetera, poi per carità, la discussione prenderà la direzione che vuole. LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 285880


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue/Audio Technica AT-F7/Nagaoka MP110 - prephono Rega IOS e iFi iPhono 2 - Bluesound Node 2i - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
AlessandroCatalano
AlessandroCatalano
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 406
Data d'iscrizione : 12.02.17
Età : 64
Località : Roma

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da AlessandroCatalano Gio Apr 08 2021, 15:34

@zulele ha scritto:il Linn LP12 mi affascina e respinge al tempo stesso, e ho letto e sentito dire più volte che o lo si ama o lo si detesta (io non l'ho mai sentito suonare); di là da ciò, mi pare di capire che ne esistano molte versioni, o quanto meno la possibilità di aggiungere / sostituire molti elementi, così che dire solo "LP12" non sia affatto sufficiente a identificare davvero di che giradischi e di che livello si parli.
guardando agli annunci di vendita nell'usato, ne trovo da circa 1000€ (anche meno) fino a non poche migliaia di euro.
c'è qualcuno che abbia voglia di raccontare vita, morte e miracoli di questo giradischi ? diciamo meglio: quale la sua storia, le versioni che ne esistono o sono esistite, o gli upgrade progressivi che si possono fare ?

in questo thread, per il momento, mi piacerebbe che si parlasse di questo, non del 'mi piace' / 'non mi piace', se possibile, o quanto meno mi piacerebbe che si partisse dal mettere giù chiara la storia e le versioni esistenti o esistite, gli accessori/necessori eccetera, poi per carità, la discussione prenderà la direzione che vuole. LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 285880
Ciao Zulele,

Intanto puoi trovare molte informazioni a questo link: https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t43135-nuovo-thorens-td-160 , in quanto partendo la discussione da un bellissimo Thorens TD-160 si è andati fuori OT e in tale thread si è parlato anche della storia del Linn e delle varie versioni.

Un saluto

Alessandro


_________________
Alessandro

AA Puccini Anniversary by Airtech - SME Model 10 - SME Series IV - Stage-Phono Benz Micro PP1 T9 Benz Micro LP - Sonus faber Olympica II - Cavi: Airtech Zero (Prototipi Test Alimentazione, Interconnessione e phono), Airtech Alfa Alimentazione e Potenza. LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 972395
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1465
Data d'iscrizione : 08.07.14

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da zulele Gio Apr 08 2021, 16:07

ti ringrazio, Alessandro;
devo dire che questo mio thread prende le mosse proprio da quello che mi hai segnalato e che avevo seguito almeno fino a un certo punto, ma non mi pare che sia esposto in modo organico e "isolato" ciò di cui sono curioso. cioè, ci sono alcune di informazioni, ma solo alcune, e sparpagliate fra vari interventi e vari temi all'interno dello stesso intervento, per cui faccio fatica a ricomporre il puzzle.
non so, ho pensato che un pezzo importante -comunque lo si giudichi- della storia minima dell'hifi come l'LP12 possa meritare una piccola "dissertazione monografica" (o quasi), ma forse sono conoscenze che mancano solo a me e che non sarebbero di interesse per la comunità.


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue/Audio Technica AT-F7/Nagaoka MP110 - prephono Rega IOS e iFi iPhono 2 - Bluesound Node 2i - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 40
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da Bertox Gio Apr 08 2021, 18:33

Caro Zulele,

lasciami dire, innanzitutto, che sei il mio eroe:  la locuzione "di là da" in luogo dell'ormai esclusivamente usato "al di là di" mi ha telestrasportato agli anni di scuola media quando una severissima professoressa di "Italiano", come dicevamo noi, ci insegnava, per l'appunto, la nostra lingua. E "al di là di" era errore, non chiedermi per favore se 'da matita blu' o 'da matita rossa', ma errore, con sgridata. Ti confesso che oggi quasi mi vergogno a usare "di là da". Male, molto male, grazie a te, riprenderò orgogliosamente a farlo.
Dammi un'oretta di tempo e, se non comincia qualche altro amico gazebino, lo farò molto volentieri.

L'unico 'caveat' è: qual modo d'esposizione usare per essere il più efficace e il meno noioso possibile.

La butto lì: se voglio "firmare" il mio Sondek in un sito in lingua inglese (Linn, Naim, Pink Fish media, ecc.,ecc) io scrivo
 Sondek (Cirkus-Keel-AkRadikal/1) ed è chiaro a tutti qual è la configurazione in mio possesso.

Può essere un buon punto di partenza? Partire dall'attualità per poi ricostruire storicamente l'evoluzione quasi cinquantennale (1973-2023) del Sondek.

Fammi sapere, perché, in ogni caso, per citare liberamente Neil Young che introduce 'Southern Man' nel disco CSN&Y, "Four Way Street", Atlantic: "It will be a really long song".LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 775355
Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 660
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da Franz84 Gio Apr 08 2021, 18:36

Il primo LP12 dovrebbe essere una versione rivista e migliorata del thorens td 150, o meglio si partiva dal progetto del td 150. Chiedo conferma ad Alessandro, che ben conosce il Linn, molto meglio del sottoscritto ..


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23398
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da carloc Gio Apr 08 2021, 19:07

@Bertox ha scritto:
L'unico 'caveat' è: qual modo d'esposizione usare per essere il più efficace e il meno noioso possibile.

La butto lì: se voglio "firmare" il mio Sondek in un sito in lingua inglese (Linn, Naim, Pink Fish media, ecc.,ecc) io scrivo
 Sondek (Cirkus-Keel-AkRadikal/1) ed è chiaro a tutti qual è la configurazione in mio possesso.

Ciao Bertox,
grazie per la disponibilità.

Direi di non usare la "firma" all'inglese altrimenti molti non ti seguiranno. Cerca di essere il più dettagliato possibile che così che i posteri possano facilmente risalire a tutti i dettagli possibili.

Carlo


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23398
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da carloc Gio Apr 08 2021, 19:09

@Franz84 ha scritto:Il primo LP12 dovrebbe essere una versione rivista e migliorata del thorens td 150, o meglio si partiva dal progetto del td 150. Chiedo conferma ad Alessandro, che ben conosce il Linn, molto meglio del sottoscritto ..
Diamo tempo a Bertox di iniziare a parlare del Linn...vedrai che saranno comprese anche le origini.

Gradirei che il thread seguisse un percorso filologico corretto e senza interruzioni.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1465
Data d'iscrizione : 08.07.14

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da zulele Gio Apr 08 2021, 19:24

@Bertox ha scritto:L'unico 'caveat' è: qual modo d'esposizione usare per essere il più efficace e il meno noioso possibile.

Fammi sapere, perché, in ogni caso, per citare liberamente Neil Young che introduce 'Southern Man' nel disco CSN&Y, "Four Way Street", Atlantic: "It will be a really long song".LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 775355

sul modo, chiunque vorrà contribuire sceglierà quello che crede, sono sicuro che sarà comunque interessante e istruttivo per me e del resto non posso nè voglio dare indicazioni.
sulla lunghezza della canzone: apprezzo la sintesi quando è epigrammatica, ma non credo sia questo il caso. LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 285880
sugli inutili francesismi e altri "inestetismi" vari della lingua: forse abbiamo avuto gli stessi insegnanti...


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue/Audio Technica AT-F7/Nagaoka MP110 - prephono Rega IOS e iFi iPhono 2 - Bluesound Node 2i - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 40
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da Bertox Gio Apr 08 2021, 19:45

1973: Nasce il Linn Sondek. E già cominciare così significa tagliare due anni di storia...e un processo.
Senza addentrarci troppo nelle versioni più o meno partigiane e basandoci sulla sentenza processuale (pro Castle/Linn) non si dovrebbe andare troppo lontano dal vero dicendo che: 

1971: Hamish Robertson, fondatore dell' Ariston Audio (1970) si rivolge alla Castle Precision Engineering  per realizzare il suo giradischi. La Castle è un'azienda di Glasgow, Scozia, specializzata in meccanica di precisione che lavora come terzista (dischi dei freni per Bentley e Rolls Royse, parti industria areonautica e via discorrendo). 
Nasce il giradischi Ariston Audio RD 11 prodotto dalla Castle di proprietà di Jack Tiefenbrun, padre di Ivor e del fratello Marcus, entrambi al tempo "abili e arruolati" nell'azienda di famiglia. Marcus è l'attuale n.1 della Castle. Ivor era già al tempo un appassionato di Hi-Fi...

1971-1973 Gli Ariston Audio RD 11, o meglio, le sue parti (piatto interno, piatto esterno, controtelaio, ecc.) risulteranno perfettamente compatibili con quelle del nascituro Linn Sondek LP 12. 

                                            Continua

[Nota di servizio per  @carloc: potrebbe andar bene così? Se sì, fai tu l'editing?]
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23398
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da carloc Gio Apr 08 2021, 20:06

Continua così, se serve ci penso io.

Grazie!


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Franz84
Franz84
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 660
Data d'iscrizione : 23.02.18
Località : Roma

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da Franz84 Gio Apr 08 2021, 21:21

Carlo, perdonami, ma in cosa il mio intervento avrebbe interrotto il thread?
Noto che ad alcuni forumer i miei interventi danno noia ..
Se preferite mi taccio ..


_________________
Convergent SL1 Ultimate MK2 Phono - Accuphase DC 330 - Accuphase DP101 -Accuphase P500 - Technics SL 1200G - Thorens TD 125 Mk2 - Fidelity Research FR7 - FR1 MK2 - FR1 MK3F - Monster Alpha Genesis 1000 - Denon DL 103R - Denon 103 - Denon 304 - Lyra Titan I - Zyx 4D - Fidelity Research XG5 - XF1 L - Zyx ccp1 - Uesugi UBROS 5 Low -  ProAC 140 MK 2 - Cablaggio AIRTECH
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23398
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da carloc Gio Apr 08 2021, 21:52

@carloc ha scritto:


Gradirei che il thread seguisse un percorso filologico corretto e senza interruzioni.

Scusa Franz,
dove ho criticato il tuo intervento? Ho chiesto che fintanto che Bertox non ha sviluppato la storia del LP12 di non interromperlo così da avere un percorso filologico ben leggibile.

Mi spiace che tu abbia inteso diversamente, anzi sicuramente mi sarò spiegato male io.

Ora lasciamo il racconto degli eventi a Bertox.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
AlessandroCatalano
AlessandroCatalano
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 406
Data d'iscrizione : 12.02.17
Età : 64
Località : Roma

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da AlessandroCatalano Gio Apr 08 2021, 21:56

@Franz84 ha scritto:Il primo LP12 dovrebbe essere una versione rivista e migliorata del thorens td 150, o meglio si partiva dal progetto del td 150. Chiedo conferma ad Alessandro, che ben conosce il Linn, molto meglio del sottoscritto ..

Il primo Thorens TD 150 ha visto la luce nel 1965, ma in realtà, pur simile, il Linn Sondek LP12, introdotto nel 1972 era praticamente identico all' Ariston RD11. I tre piatti condividono il principio dalla sospensione del piatto e basetta braccio su 3 molle che lavorano in compressione ma con telai, materiali (legno massello/alluminio per i due inglesi e truciolato/lamiera stampata per lo svizzero/tedesco). poi man mano i progetti son stati sviluppati migliorando molto i materiali e relativa lavorazione (oltre tutti i tools di implementazione) per quanto riguarda la Linn a confronto di una certa staticità della Thorens in tale campo, se consideriamo che l'attuale Thorens TD 1600 altro non è che un TD 160 un po' abbellito e con un braccio decisamente migliore. Si in effetti, come ho già detto, i Thorens li conosco abbastanza bene e credo di non sbagliare nel dire che se fosse possibile avere per i Thorens tutte le decine di tools fatte per Linn ritengo che sonoramente potrebbero essere molto simili. Varie volte ho pensato di fare io qualcosa del genere ma in definitiva avrei dovuto sostenere dei costi allucinanti. Ho fatto quel che potevo (plinto in massello di noce, trattamenti smorzati del telaio portante e del telaio flottante e qualche irrigidimento qua e la) certo ho avuto un netto miglioramento a livello sonico ma ben lontano da quello che può fare un Linn al top.

Al momento utilizzo uno SME Model 10 e braccio SME Series IV e devo dire cono più che soddisfatto ma il Linn ce l'ho sempre in mente così come fare la follia di fare qualcosa del genere con un TD 160 o TD 125 o TD 126.

Un saluto

Alessandro


_________________
Alessandro

AA Puccini Anniversary by Airtech - SME Model 10 - SME Series IV - Stage-Phono Benz Micro PP1 T9 Benz Micro LP - Sonus faber Olympica II - Cavi: Airtech Zero (Prototipi Test Alimentazione, Interconnessione e phono), Airtech Alfa Alimentazione e Potenza. LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 972395
AlessandroCatalano
AlessandroCatalano
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 406
Data d'iscrizione : 12.02.17
Età : 64
Località : Roma

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da AlessandroCatalano Gio Apr 08 2021, 22:01

@Bertox ha scritto:1973: Nasce il Linn Sondek. E già cominciare così significa tagliare due anni di storia...e un processo.
Senza addentrarci troppo nelle versioni più o meno partigiane e basandoci sulla sentenza processuale (pro Castle/Linn) non si dovrebbe andare troppo lontano dal vero dicendo che: 

1971: Hamish Robertson, fondatore dell' Ariston Audio (1970) si rivolge alla Castle Precision Engineering  per realizzare il suo giradischi. La Castle è un'azienda di Glasgow, Scozia, specializzata in meccanica di precisione che lavora come terzista (dischi dei freni per Bentley e Rolls Royse, parti industria areonautica e via discorrendo). 
Nasce il giradischi Ariston Audio RD 11 prodotto dalla Castle di proprietà di Jack Tiefenbrun, padre di Ivor e del fratello Marcus, entrambi al tempo "abili e arruolati" nell'azienda di famiglia. Marcus è l'attuale n.1 della Castle. Ivor era già al tempo un appassionato di Hi-Fi...

1971-1973 Gli Ariston Audio RD 11, o meglio, le sue parti (piatto interno, piatto esterno, controtelaio, ecc.) risulteranno perfettamente compatibili con quelle del nascituro Linn Sondek LP 12. 

                                            Continua

[Nota di servizio per  @carloc: potrebbe andar bene così? Se sì, fai tu l'editing?]

Perdonami Bertox,

Ho scritto anch'io qualcosa ma ci siamo pressoché sovrapposti anche se onore a Te che sei stato molto ma molto più preciso di me.

Un saluto

Alessandro


_________________
Alessandro

AA Puccini Anniversary by Airtech - SME Model 10 - SME Series IV - Stage-Phono Benz Micro PP1 T9 Benz Micro LP - Sonus faber Olympica II - Cavi: Airtech Zero (Prototipi Test Alimentazione, Interconnessione e phono), Airtech Alfa Alimentazione e Potenza. LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 972395
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 40
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da Bertox Gio Apr 08 2021, 22:54

1973: Robertson vende la Ariston alla Dunlop. Appare una pagina pubblicitaria su 'Hi Fi News & Record    Rewiew":
             "The turntable previously available under the name Ariston Audio is now available under the   name Linn LP12". 
            Di qui il contenzioso legale: La Linn/Castle ne uscirà vincente in quanto proprietaria del brevetto.

     Comincia da qui la storia del Linn Sondek LP 12. Il progetto non ha nulla di particolarmente originale. Infatti, riprende i principi del giradischi statunitense Acoustic Research, ideato negli anni '60 da Ed Villchur e assomiglia in maniera evidente al Thorens TD 150. Oltre, ovviamente, all' Ariston Audio RD 11.

E' un giradischi a controtelaio con trazione a cinghia: il piano del giradischi nella sua parte inferiore, quella interna ha tre perni all'interno dei quali si colloca un secondo lastra di metallo, il controtelaio, tramite i tre fori all'altezza dei perni. Sotto il controtelaio, sempre all'interno dei perni vengono inserite tre molle che vengono fissate in basso tramite tamponi e dadi. Nella parte centrale del controtelaio così come del piano in metallo vi è un foro. Qui viene inserito la sede - il cuscinetto reggispinta - che è in questa prima versione - che chiameremo pre-Cirkus - è fissato al controtelaio tramite tre viti.

Il perno del Sondek è il primo e fondamentale elemento di novità e indubbiamente uno dei fattori principali, se non il principale della qualità meccanica e quindi sonora del giradischi. Il perno è infatti un pezzo unico solidale al piatto interno e gode di una lappatura d'altissimo livello. Ed è naturalmente brevettato.

S' inserisce il piatto interno/perno nel cuscinetto (intorno alla cui circonferenza va posizionata la cinghia che, ovviamente, andrà inserita nella puleggia del motore che è in alto a sinistra)  si 'aggiunge' la parte esterna del piatto, e con un peso complessivo di 3,75 kg., il carattere 'sospeso' del sistema risulta evidente. Le molle lavorano in compressione e persino una movimentazione un pò brusca dei dischi o dell'azionamento della leva alzabraccio produce un minimo di movimento.

                                                   Continua

[ @carloc Io mi fermo, per stasera. Certo inserire delle foto non sarebbe male. Vero Carloc? Mi scuso con tutti per la descrizione inadeguata del sistema controtelaio. Se il tutto è accettabile. Fatemi un fischio e domani continuo la parte certamente più interessante]
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1465
Data d'iscrizione : 08.07.14

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da zulele Gio Apr 08 2021, 23:14

e io approfitto di questa pausa notturna per cominciare a ringraziare tutti gli intervenuti.
questa impostazione è per ora proprio quella che speravo.
è un piacere quando si ha la possibilità di imparare da persone esperte e addentro alle cose come Bertox, AlessandroCatalano, Franz84, Carlo e altri che partecipano a questo forum e che forse interverranno più avanti.
per ora buonanotte Embarassed


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue/Audio Technica AT-F7/Nagaoka MP110 - prephono Rega IOS e iFi iPhono 2 - Bluesound Node 2i - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23398
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da carloc Gio Apr 08 2021, 23:15

@Bertox ha scritto:
[ @carloc Io mi fermo, per stasera. Certo inserire delle foto non sarebbe male. Vero Carloc? Mi scuso con tutti per la descrizione inadeguata del sistema controtelaio. Se il tutto è accettabile. Fatemi un fischio e domani continuo la parte certamente più interessante]
Se hai le foto inseriscile pure.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 40
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da Bertox Ven Apr 09 2021, 12:16

1973 1979 Serial Number  001- 27.000 

                Comincia l'avventura. E cominciano da subito le modifiche. Alcune sono evidenti perché estetiche come quelle del pulsante d'accensione, sempre in basso a sinistra: le primissime versione ne avevano addirittura due con un sistema a bilanciere. Poi vi è stato il periodo dei pulsanti rossi (due versioni), prima d'arrivare a quello nero col led che s'illumina. Antonio Trebbi, il "padre" del Linn Sondek in Italia aveva nella sede di Pisa un vero e proprio museo del Linn Sondek. Io, la prima volta li ho visti lì. 

Anche il telaio in legno massello -  altro punto di distinzione costruttiva che incide sul risultato sonoro - ha bisogno di un pò di tempo prima d'assestarsi nella versione scanalata in Teak o liscia in nero:
la scanalatura nelle primissime versioni era presente solo sul lato anteriore. Il coperchio è privo di cerniere e rimane alzato tramite una levetta che s'incunea in un foro nel telaio, sul lato destro del giradischi.

1976 Il Linn Sondek sbarca in Italia grazie ad Antonio Trebbi, complice un'estate passata in Scozia .a lavorare come operaio montatore del Sondek.

1981 SN 32.800 NIRVANA KIT
                         Revisione completa dei componenti responsabili delle sospensione (molle, tamponi, ecc.)
                         Migliora la stabilità del molleggio, la facilità d'ottenere il solo movimento verticale i
                         con una conseguente miglior qualità sonora. Il Kit è venduto separatamente per aggiornare i Sondek precedenti e adeguarli alle prestazioni dei nuovi. Comincia la Linn customer service policy, il retro fit, che indubbiamente avrà un gran peso nel successo planetario del Linn Sondek. 

***1982   SN 38.800  VALHALLA  alimentatore elettronico.
                    E' una scheda che s'inserisce all'interno del giradischi e sostituisce la precedente, di tipo
                    elementare che, di fatto era presente nella totalità o quasi dei giradischi dell'epoca. Isola la 
                    rotazione del motore dagli sbalzi di tensione di rete. Le prestazioni ne beneficiano in maniera
                    significativa. Ovviamente, il Valhalla è inseribile nei Sondek precedenti ma i nuovi vengono  venduti di serie con il nuovo alimentatore.Il Linn Sondek  rafforza la sua fama di giradischi ben suonante, che "fa la differenza", complice un marketing aggressivo della Linn, a volte geniale ed efficace come il celeberrimo:"Garbage in- Garbage out". Se inserisci spazzatura nel primo elemento della catena audio, l'ultimo, le casse acustiche, riprodurranno spazzatura. Da cui discende: la sorgente è il componente più importante di una catena audio. Questo assunto, in quel periodo, ebbe un effetto shock nel mondo dell'Hi Fi, abituata a pensare all'ultimo trasduttore, le casse acustiche, come al componente decisivo. Decenni dopo la rivista USA "Stereophile" propose ai suoi lettori un referendum sul componente audio più significativo nella storia dell'Hi Fi: indovinate chi si piazzò al primo posto... 

***1984  SN 53.000        Telaio (Plinth) con i rinforzi angolari.
                           Aumenta la rigidità del telaio e migliorano le prestazioni.

1984-1987 SN 53.000-70.000
                            Costanti miglioramenti, alcuni facilmente individuabili (colore delle molle), altri 
                            individuabili solo da chi ha messo le mani su centinaia di Sondek.


 1987 SN  SN 79.170    Basetta "portabraccio" in MDF
                                  Migliora la rigidità del sistema giradischi/braccio.
                     
 ***1990 LINGO         Alimentatore elettronico esterno.
                                 In pratica, di là da tecnicismi che non mi competono, un super Valhalla, reso                  
                                 possibile dal lavoro di ricerca e dalla libertà d'azione in termini di spazio preclusa
                                 alla soluzione interna. Inoltre, l'elettronica è raddoppiata:33 e 45 giri. Il nuovo pulsante a due led permette l'ascolto dei dischi a 45 giri senza l'utilizzo di adattatori di tipo...leonardesco.
Il Sondek/Lingo fa un bel passo in avanti in termini di resa sonora e scala la classifica di "Stereophile", passando da classe C (Sondek/Valhalla) a classe B in compagnia di giradischi più impegnativi in termini di dimensioni e prezzo come, ad as., il VPI TNT e il Sota Cosmos e dietro alla 'stelle' USA dell'epoca, il Versa Dynamic e il Basis Debut Gold che costava quasi tre volte tanto.


1993      *** CIRKUS: nuovo cuscinetto.
                    Anche qui, potrei fare lo splendido e tradurre dall'inglese tutte le innovazioni della nuova sede cuscinetto che, vista con l'occhio dell'audiofilo non esperto di meccanica, assomiglia a quello precedente. Qui trovate una buona sintesi:  https://www.cymbiosis.com/lp12-sub-chassis/. Dall'introduzione del Cirkus che comportò anche l'introduzione di un nuovo controtelaio, la meccanica precedente viene indicata nella letteratura Linn come pre-Cirkus. Io feci l'up grade appena uscì, Sono passati tanti anni ma ricordo ancora lo stupore quando feci scendere il braccio sul disco, appena il mio Sondek/Lingo era ritornato a casa "Cirkused" come scrivono i Brits. Mai capite le resistenze di alcuni appassionati al nuovo cuscinetto; o, meglio, capite benissimo: con il velo tolto su tutta la gamma, quel senso di maggior pulizia si perdeva gran parte di quell'effetto chunky nel medio-basso, quell'ispessimento attorno ai 100-200 Hz, che aveva contribuito a creare il Linn/Naim sound. 

                                                    Continua


[Ci sono stati  numerosi e "dolorosi" tagli, praticati perché rileggendo mi son reso conto che si corresse il rischio dell'ingolfamento. L'unica cosa che è farina del mio sacco sono gli asterischi a indicare i passaggi fondamentali da un punto di vista sonoro in relazione all'oggi. Mi spiego: il Nirvana è stato considerato importantissimo nei suoi anni ma oggi, se uno compra un Sondek e lo porta da un Linn dealer serio, questi, se necessario, propone il cambio di tamponi/molle di ultima generazione. Solito fischio di approvazione o meno. Riprendo nel pomeriggio. @carloc: Inserimento di foto da parte mia: Mission Impossible LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 650957]
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 23398
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da carloc Ven Apr 09 2021, 13:32

Se hai le foto posso inserirle io oppure fai tu seguendo questa guida https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t11846-come-caricare-le-foto-sul-forum-guida-aggiornata-by-piero


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
carbonizer
carbonizer
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 375
Data d'iscrizione : 20.04.17

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da carbonizer Ven Apr 09 2021, 13:32

Interessante, seguo, le immagini sarebbero cosa carina.


_________________
io c'ho llo sterio e tu?   LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 650957


"Science is like sex: Sometimes, something useful comes out - but that's not the reason we are doing it."

Bertox
Bertox
Member
Member

Numero di messaggi : 40
Data d'iscrizione : 18.05.20
Località : Firenze

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da Bertox Ven Apr 09 2021, 20:29

INIZI ANNI '90
                      
 Nel periodo tra il 1990 e il 1993 la Linn opera altri up grade; come al solito, alcuni sono interni e difficilmente individuabili da occhi poco poco esperti; altri sono l'esatto contrario come il 

TRAMPOLIN  la prima base inferiore che elimina l'appoggio del Sondek sui quattro gommini posti agli angoli del plinth. Il Trampolin è dotato di quattro piedini regolabili (per favorire la messa in bolla del giradischi) ed in grado ci creare un certo grado di disaccoppiamento con la base sottostante. Con il Trampolin la Linn viene incontro a quella clientela che non è disposta a sacrificare l'estetica della propria abitazione all'impianto Hi Fi. Lo segnalo, perché, a mio avviso, questo è il tipo di clientela cui la Linn, lentamente ma inesorabilmente, guarderà come prioritaria, in luogo di quella audiofila "stricto sensu".
Sull'efficacia del Trampolin, oggi giunto alla seconda versione, ci sono pareri discordanti:
se uno può collocare il Sondek su un supporto rigido e leggero, ovvero laddove il Sondek dà il suo meglio [si veda, qui, il post "Appunti...analogici" di Pepe 57: la voce b) che potrebbe essere intitolata "Come collocare un Sondek LP 12 per farlo cantare".], allora il Trampolin può essere inutile o addirittura dannoso.
Se dovete collocarlo su un mobile massiccio o su supporti pensati per altre tipologie di giradischi, basi in ardesia, ecc., il Trampolin diventa indispensabile per non mortificare l'LP12; perlomeno, per non mortificarlo troppo. 

1995 - 2005  

Siamo nel periodo in cui il digitale mena le danze e anche la Linn si adegua impegnandosi maggiormente nello sviluppo di apparecchi per questo dominio.

Nel 2001 viene introdotto il LINGO 2 - in realtà questa denominazione è ufficiosa, la Linn ha sempre continuato a firmarlo Lingo -. 
All'inizio è semplicemente l'inserimento dell'elettronica del LINGO 1 (stretto e lungo in profondità, come una sorta di scatola per scarpe) nel 'case' dell'elettroniche Linn dell'epoca (CD Ikemi, pre Kairn, ecc.), in seguito, a partire da un numero di serie mai ufficializzato è comparsa una nuova scheda elettronica con un  miglioramento sonoro evidentemente udibile, perché i primi ad accorgersene furono i rivenditori Linn.

2006  *** KEEL 

Dopo anni di discussioni e decine di ditte terziste impegnate a proporre controtelai alternativi a quello ufficiale, varie volte rivisto nei particolari ma rimasto sostanzialmente uguale in un cruciale aspetto meccanico, il punto di ancoraggio alla basetta tramite tre viti, la Linn compie un deciso passo in avanti su questo fondamentale parte del giradischi, la quale è di fatto il "piano" del giradischi vero e proprio, quello che si vede nei giradischi a base rigida: il collegamento tra il perno ruotante del piatto e il braccio di lettura. Il KEEL è una risposta notevole, non tanto dal punto di vista dell'innovazione progettuale, perché, da questo punto di vista, è completamente conservativa, ma da un punto di vista tecnologico: un corpo unico d'alluminio lavorato dal pieno che "raggruppa" tre pezzi in uno: il vecchio controtelaio, la basetta del giradischi e il collare del bracci di lettura Linn (Ittok e Ekos). In un colpo solo la Linn riduce le soluzioni di continuità tra il perno del giradischi e il braccio di lettura: le tre viti della sede cuscinetto e la brugola per fissare il braccio al Keel.  E, come se non bastasse, la parte inferiore del Keel vede una serie di profilature per rafforzare la lotta elle risonanze.

Il KEEL viene presentato in contemporanea con il nuovo braccio Ekos SE e, per quanto questi rappresenti un passo in avanti rispetto alla seconda versione dell'EKOS il dilemma dei potenziali clienti viene facilmente risolto dai rivenditori della Linn nei loro show room allestendo due front end analogici che alimentano la stessa catena:
Sondek/contropiatto Cirkus/braccio Ekos SE//testina Linn Akiva
Sondek/  Kell                    / braccio Ekos II (black)/Linn Akiva

Il primo up grade da fare è il Keel, nonostante il nuovo braccio costi un terzo in più del Keel.



2009 ***RADIKAL       Motore in CC con alimentatore.

Dopo 36 anni la Linn decide d'abbandonare il "lavoro ai fianchi (Valhalla, tre serie di Lingo) per migliorare le prestazioni dello storico motore a 110 V in ac.
Il nuovo motore abbassa la soglia di rumore generato a un livello tale da trasformare la qualità timbrica dell' LP12: molto banalmente il Sondek viene silenziato. Nel 2009 e nei mesi successivi, ci sono stati appassionati che si sono spinti a dire che un Sondek con un braccio Linn Ittok (1979) in perfette condizioni e una testina MM implementato dal Radikal mette in difficoltà la contemporanea configurazione top SENZA il Radikal (Sondek/Lingo/Keel/Ekos SE/testina Linn Akiva).
Dopo il 2009, su una cosa vi è stata unanimità di giudizio nella comunità Linn: qualunque sia la configurazione del tuo Sondek, soldi permettendo, 'the Radikal is the way to go'. 

2010 -2018 LINGO 3  In pratica, il lingo 2 nel nuovo case della linea mid-price Linn, quello Akurate.

2013  KORE
         MAJIK controtelai

Vengono messi a disposizione dei clienti Linn due controtelai che discendono dal Keel: il KORE si presenta come un corpo unico anche se è composto da parti incollate in fabbrica. Sono disponibili versioni alternative alla foratura per bracci Linn: Naim Aro, Sme e Rega. Le prestazioni sono significativamente superiori ai vecchi controtelai Cirkus e pre-Cirkus.

Il MAJIK è il nuovo controtelaio in alluminio entry-level: ancheìesso ha il merito di svilupparsi su tutto il piano e permette che la tradizionale basetta amovibile sia quindi appoggiata sul controtelaio e fissata con viti da sotto.

Con l'introduzione di questi due controtelai e l'introduzione del MAJIK POWER SUPPLY, un alimentatore interno schermato, in linea con le nuove norme di sicurezza la LINN si è dotata di tutti i componenti per proporre tre pacchetti Sondek 'plug and play'.

La linn propone infatti tre Bracci di lettura (uno, per la linea Majik/entry level fornito da altre ditte), tre pick-up e tre controtelai.

Sembra la stessa politica commerciale recentemente adottata dalla SME ma, per fortuna, non lo è, perché tutti i singoli componenti del Linn Sondek sono a catalogo.
Quindi, un appassionato interessato all'acquisto di un Sondek nuovo, può andare dal Linn dealer e discutere con lui la configurazione da allestire, magari approfittando di parti second/hand, oppure scegliere una delle tre configurazioni proposte dalla Linn. Concludo dicendo che l'unico "pacchetto" che prevede uno sconto di fabbrica rispetto alla somma dei singoli componenti è quello Majik, almeno fino ad oggi.

2018  ***LINGO 4

Si chiama Lingo ma rappresenta un cambio sostanziale rispetto alle tre precedenti versioni: vengono utilizzati i passi avanti compiuti con il Radikal nel campo del controllo digitale della rotazione. Lo storico motore a 110v è abbandonato a favore di un nuovo ac a 12v. Insomma, sembra che la distanza  di un Sondek/Lingo4 - Sondek/Radikal sia significativamente inferiore a quella precedente
Sondek/Lingo  -  Sondek/Radikal

MARZO 2020   *** KAROUSEL  nuova sede cuscinetto.

Introdotto nel peggior momento possibile immaginabile si è purtroppo dimostrato incapace di contrastare il COVID 19. A parte questa grave colpa, il terzo cuscinetto Linn in quasi cinquant'anni ha fatto, a quanto sembra, il botto. Non l'ho ancora sentito e spero di ritardarne l'ascolto, nonostante la disponibilità di un Linn dealer al pagamento rateale e...in natura ("certi" dischi). Il kit d'aggiornamento costa 900 euri.
Che dire, qui la differenza visiva anche per il profano è lampante. Sembra che Peter Swain, uno dei fettler del Sondek più famosi al mondo e proprietario di Cymbiosis  (https://www.cymbiosis.com), la mecca per gli amanti dell'LP12, si diverta a fare il confronto Cirkus/Karousel su due Sondek, altrimenti identici, con un disco vecchio e rumoroso. Prima lo fa ascoltare sul Cirkused Sondek, poi sul Karouseled...
Unico caveat: non è compatibile col Valhalla, la scheda elettronica e rischia il contatto con il dado di serraglio col controtelaio. Appunto, niente più tre viti, meno soluzioni di continuità e tanto altro. Persino uno storico avversario che pontifica in un altro forum italico progetta d'utilizzarlo per un suo progetto di super giradischi.
In questo sito di Cymbiosis immagine e info; ma trovate pagine di commenti sui thread "Karousel" in numerosi siti come
https://hifikabin.me.uk
https://www.hifiwigwam.com/forum/forum/145-turntables-record-players-linn-sondek-lp12/
https://www.lejonklou.com/forum/viewforum.php?f=2&sid=0234f7afd8cf3c0592487f3d139d7c2b                                 

[ Bisognerebbe rileggerlo, fare l'editing, citare le fonti ma come disse Forrest Gump "Sono un pò stanchino"LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 941176]
zulele
zulele
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 1465
Data d'iscrizione : 08.07.14

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da zulele Ven Apr 09 2021, 21:16

Grandioso ! Grazie
Devo studiare, ripassare e approfondire. E forse prima o poi... provare 😊


_________________
Naim CDX2+XP5XS - analogico: Rega RP8 con RB808 + Lyra Delos / Denon DP1200 + Ortofon Vivo Blue/Audio Technica AT-F7/Nagaoka MP110 - prephono Rega IOS e iFi iPhono 2 - Bluesound Node 2i - Accuphase E-360 - diffusori ProAc Response 1.5 - cavetteria: Accuphase, Tellurium, S&M
AlessandroCatalano
AlessandroCatalano
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 406
Data d'iscrizione : 12.02.17
Età : 64
Località : Roma

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da AlessandroCatalano Ven Apr 09 2021, 21:20

Caro Bertox,

Hai fatto veramente una relazione accurata ... complimenti davvero ! applausi applausi applausi Non vedo l'ora di avere il piacere di conoscerTi di persona non appena potrò tornare in Toscana.

Un saluto

Alessandro


_________________
Alessandro

AA Puccini Anniversary by Airtech - SME Model 10 - SME Series IV - Stage-Phono Benz Micro PP1 T9 Benz Micro LP - Sonus faber Olympica II - Cavi: Airtech Zero (Prototipi Test Alimentazione, Interconnessione e phono), Airtech Alfa Alimentazione e Potenza. LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 972395
martin logan
martin logan
Senior Member
Senior Member

Numero di messaggi : 702
Data d'iscrizione : 18.11.17
Località : Pavia

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da martin logan Sab Apr 10 2021, 08:35

Segnalo, fra centinaia di discussioni e forum sull'argomento, pochi siti da dove attingere info per eventuali upgrade.
Ometto cymbiosis perché già segnalato; è uno dei siti + completi e autorevoli sul tema.

https://stackaudio.co.uk/serene/
https://www.originlive.com/linn-lp12-upgrades/
http://www.moorgateacoustics.co.uk/sondek-lp12/   (questo è forse più storico che tecnico)
https://www.thefunkfirm.co.uk/lp12
http://www.enjoythemusic.com/superioraudio/equipment/0808/funk_vector_link.htm
https://www.stereophile.com/artdudleylistening/107listen/index.html

Darei un occhio anche alle modifiche proposte da Edmund Chan / Mober

http://www.enjoythemusic.com/magazine/equipment/1120/Linn_LP12_Turntable_Mober_Motor_Synergistic_Research_Record_Weight_Mat_Review.htm

con interessanti link ad altri articoli. Buona visione e lettura LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 650957 LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 650957 LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 650957
Massimo
Massimo
Hi-End Member
Hi-End Member

Numero di messaggi : 32264
Data d'iscrizione : 21.06.10
Età : 65
Località : Portici (NA)

LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Empty Re: LINN LP12: storia, versioni, curiosità,...

Messaggio Da Massimo Sab Apr 10 2021, 09:10

Grazie  Bertox   LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... 972395 applausi applausi


_________________
Quando il dito indica la luna, l'imbecille guarda il dito LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Dark_s11LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Firma_11LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Firma_12
LINN LP12: storia, versioni, curiosità,... Buggd111

    La data/ora di oggi è Mer Apr 14 2021, 21:17