Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Un pò di coraggio...
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Un pò di coraggio...

barnipardo
barnipardo
Member
Member

Numero di messaggi : 17
Data d'iscrizione : 03.01.22
Località : Torino

Un pò di coraggio... Empty Un pò di coraggio...

Messaggio Da barnipardo Gio Gen 20, 2022 3:30 pm

Da sempre molto appassionato di musica, da poco ho cambiato il mio impianto con soddisfazione.
Adesso, grazie anche alla scoperta del “Gazebo”, sto cercando di apportare quelle rifiniture che permettano di migliorare ulteriormente la qualità dell’ascolto.
E naturalmente ho letto molte discussioni sull’importanza (e sulla non importanza) di cavi e connettori.
Al di la della opinione personale di ciascuno, per definizione sempre da rispettare, credo che tutti o quasi siamo concordi che sia necessario cercare di ottenere una trasmissione del segnale da sorgente ad amplificazione il più lineare e neutra possibile, proprio per riprodurre più fedelmente possibile ciò che è stato prodotto in sala d’incisione o in una registrazione dal vivo.
E quindi tutti alla ricerca, compatibilmente con il budget a disposizione, del cavo migliore e dei connettori “meno influenti” sul segnale sonoro. Per quanto riguarda il cavo, non c’è molto da riflettere: è necessario, e quindi si deve trovare, a mio avviso rigorosamente con ascolto nel proprio impianto ed ambiente, quello che più soddisfa le proprie orecchie. Ma per quanto riguarda i connettori…. Sono sicuramente un potenziale “ostacolo” nel percorso del segnale, che dalla sorgente deve attraversare lo scoglio del primo connettore, della saldatura al cavo, del cavo stesso, e poi di un’altra saldatura e di un secondo connettore, prima di giungere all’amplificatore. In tutti questi passaggi tra elementi di materiali diversi è facile pensare che il segnale subisca un degrado più o meno importante ed udibile.
Ma questi connettori…. sono veramente necessari?
In teoria, connettendo il cavo di segnale direttamente all’uscita (RCA o XLR) della sorgente e all’ingresso dell’ampli, si semplificherebbe di molto la vita al segnale sonoro.
Certo, si dovrebbe accedere all’interno dei nostri beneamati apparecchi, magari praticare un’apertura per poter farvi passare il cavo ed avere un minimo di conoscenze tecniche per effettuare il collegamento. Ma se il risultato fosse quello di ottenere una qualità sonora che nemmeno il migliore e più costoso connettore al mondo può garantire (di questo siamo certi, essendo i connettori elementi passivi che non possono in alcun modo migliorare il segnale ma solo peggiorarlo), non varrebbe la pena di farlo?
Capisco benissimo che l’audiofilo, oltre al male al cuore al solo pensare di trafiggere con una punta di trapano il telaio del lettore cd e dell’ampli, non sia insensibile alla bellezza di un connettore di alto livello (io personalmente trovo cavi e connettori quasi… fisicamente attraenti 😊) ma se il rinunciarvi comportasse (fra l’altro a costo praticamente zero) quella miglioria che tutti cerchiamo e per cui siamo disposti anche a svenarci…. E ciò che si risparmierebbe in termini economici potrebbe essere investito nell’acquisto di un cavo di più alto livello e performance.
Un pensierino…. Anche solo a livello teorico? Che ne dite?


_________________
Lettore cd: Lyngdorf cd-2; Ampli: Hegel H390; Diffusori: Sonus Faber Guarneri Memento; Cavi: Van den Hul d 352 Hybrid, vari autocostruiti Mogami, Elecaudio
brizzo
brizzo
Vip Member
Vip Member

Numero di messaggi : 4673
Data d'iscrizione : 13.02.11
Età : 62
Località : Mestre

Un pò di coraggio... Empty Re: Un pò di coraggio...

Messaggio Da brizzo Gio Gen 20, 2022 3:42 pm

veramente? con tutti i problemi che ci sono al mondo........ Embarassed

si scherza eh...... Un pò di coraggio... 775355


_________________
saluti Eddie sunny
Spoiler:
heartbreaker
heartbreaker
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 422
Data d'iscrizione : 15.08.15

Un pò di coraggio... Empty Re: Un pò di coraggio...

Messaggio Da heartbreaker Ven Gen 21, 2022 2:07 pm

D'accordo che è da poco che hai cominciato a seguire i cosidetti "problemi" della riproduzione musicale tramite " trespoli " vari interconnessi da cavi e connettori,  riesci comunque a pensare che questi problemi non siano stati affrontati in passato, visto che questa passione per l'alta fedeltà gira ormai da una sessantina di anni?
Certo che se saldi i cavi dentro l'apparecchio il suono migliora(sempre se usi uno stagno super extra ecc..), solo che poi se devi spostare qualcosa con tutto collegato, che fai, chiami tutti gli amici? Oppure, dopo aver imparato a saldare( sembra facile, non è fisica quantistica, ma devi imparare bene), ogni volta apri, dissaldi, poi risaldi... non mi sembra il massimo della comodità.
E allora tanti anni fa sono giunti alla conclusione che è meglio perdere un po' di qualità sonora per avere più comodità ed hanno accettato i connettori.
Solo che, come sempre succede quando si devono mettere d'accordo molti crani, hanno scelto come standard i peggiori, i cosiddetti cinch o connettori RCA.
Adesso, se vuoi, cerca di leggere qualcosa sul perchè e il percome dei connettori, riguardo la loro costruzione, i materiali, quali sono realmente i migliori proprio dal punto di vista della "connessione",avrai da divertirti.

    La data/ora di oggi è Mar Nov 29, 2022 8:02 am