Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Recensione Audeze LCD-GX
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

Recensione Audeze LCD-GX

CliffordLee
CliffordLee
Member
Member

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 20.05.14

Recensione Audeze LCD-GX Empty Recensione Audeze LCD-GX

Messaggio Da CliffordLee Ven Feb 25, 2022 12:08 pm

Salve a tutti,

mi presento con questo mio primo post/recensione, sono iscritto sul gazebo dal 2014 e da allora ho sempre letto e mai scritto, dopo essere approdato ad una cuffia "seria" penso sia giunto il momento di dare il mio contributo, anche perchè sulla cuffia in questione la trattazione in materia non è che sia molto ampia quindi iniziamo.

PRESENTAZIONE:


l'LCD GX nasce come cuffia da gaming hi-end la quale a detta di audeze dovrebbe essere l'ideale sia per i videogames che per ascoltare musica, il tutto in una magnetoplanare da 20ohm e quindi può facilmente essere pilotata praticamente da tutto.
Giusto per la cronaca ad oggi il prezzo del nuovo su thomann è di 959 euro

tralasciando le varie caratteristiche tecniche che potete reperire ovunque la cuffia arriva nella classica valigetta Audeze con all'interno le solite card etc e 2 cavi, uno da musica con jack da 6,5 e dalla qualità abbastanza discutibile, ed uno da gaming con jack da 3,5 e microfono (disattivabile tramite pulsante posto sul cavo stesso), io la mia l'ho presa usata quindi all'interno ho trovato anche un cavo bilanciato ed i pads dekoni velour Laughing

ESTETICA E COMFORT:


a livello estetico la cuffia è leggermente diversa dalle altre serie audeze in quanto non ha la griglia removibile sulla parte esterna del cup ma il cup è un unico pezzo di magnesio con griglia inclusa, dietro la griglia c'è un tessuto rosso che fa molto gamer e divide molto sull'estetica della cuffia (a me personalmente piace ma capisco che molti possano trovarla una cosa da bimbim****a e preferiscono il design classico delle audeze) al di la di questi dettagli, il livello delle finiture è alto ed all'altezza di concorrenti sulla stessa fascia di prezzo come le HD800 ad es. e sicuramente superiore alle Ananda che ho avuto modo di indossare.

come comfort ed indossabilità a mio avviso siamo ai limiti della sufficienza, premetto che non ho mai avuto modo di indossare altri modelli di audeze ma leggendo qui e la la GX risulta essere uno dei modelli più leggeri e comodi che hanno a listino (il che è tutto dire).
come peso siamo attorno ai 500 grammi che è grosso modo lo stesso peso della mia Monolith M1060 ma la monolith con il suo headband simil-hifiman è molto più stabile in testa ed il punto di pressione del pad sulle orecchie è più uniforme (con la monolith si ha come l'impressione che la pressione del pad sia distribuita su tutta la circonferenza dello stesso, con le audeze invece solo su due o tre punti), oltre al fatto che con l'headband sbilanciato verso la parte anteriore della cuffia fatico a trovare la posizione corretta in testa quando sono con la testa su un cuscino.
Per migliorare la situazione ho messo le imbottiture della Sennheiser PX100 nella parte centrale dell'headband, il che ha migliorato la situazione ma non risolta.
Se dovessi fare una mia personale graduatoria della comodità le definirei sicuramente superiori alla serie SR di Grado ma inferiori a Monolith, Hifiman etc. se le si paragonano alle HD700 non si fa fatica a definirle scomode.

SUONO:


soundstage: nonostante nascano come cuffie da gaming il soundstage non è così ampio come si può immaginare, nel confronto con hd700 e anche monolith M1060 le audeze su questo specifico parametro ne escono sconfitte, rispetto alle altre due la musica manca un po' di "verticalità" (diciamo il sentire la chitarra nella parte alta della cuffia e la cassa della batteria nella parte bassa) il che non è però solo un male.

impatto: ecco come dicevo sopra il suono non è ampio ma compatto ed uniforme, come se ti venissero sparate addosso tutte le frequenze in un unico punto (spero di rendere l'idea) e nonostante l'ammontare di informazioni la cuffia riesce a renderle tutte veramente al meglio, in una maniera molto molto dettagliata, immaginando di essere ad un concerto più che essere in prima fila con questa cuffia si è sul palco in mezzo ai musicisti.
Leggendo varie recensioni di altre audeze scopro che questo impatto viene definito oltreoceano "wall of sound" ed è una caratteristica propria della firma sonora di audeze, come tutte le cose può piacere o meno ed esssere più adatta per alcune cose e meglio per altre.

FREQUENZE:

Basse: precise, presenti ma non prevaricanti, non sono un bassofilo quindi le trovo giuste, forse un pelo troppo presenti anche
Medie: morbide e riposanti, non saprei come altro definirle, mai fuori posto, mai affaticanti, probabilmente questa arretratezza fa perdere un pochino di dettaglio ma nel complesso della cuffia va bene così secondo me.
Alte: gentili e precise, non c'è acuto di Adele che mi infastidisca l'orecchio o gorgheggio di Demetrio Stratos che non riesca a rendere al meglio, al contrario delle mie altre cuffie (monolith M1060) dove gli alti riescono ad essere persino più precisi e dettagliati ma alle volte infastidiscono l'orecchio o si richiede un aggiustamento del volume da canzone a canzone qui invece la cuffia sa perfettamente quello che deve fare da sola.

Musicalità: direi che è il vero pezzo forte di questa cuffia, le frequenze sonore di per se non fanno gridare allo scandalo (come potremmo dire i famosi alti beyerdynamic) ma il bilanciamento delle tre insieme rende questa cuffia un qualcosa di spettacolare, i pezzi suonano proprio come ti aspetti, niente sbilanciamento verso questa o quella frequenza, niente voci troppo arretrate, medie graffianti etc. ma solo tanto equilibrio tra le tre frequenze.
Riproduzione forse non super fedele ma colorata nella giusta maniera, cioè se sento un gruppo "standard" composto da chitarra voce batteria basso qualsiasi sia il genere la disposizione degli strumenti è proprio come te la aspetti, voce in primo piano e gli strumenti che le fanno da tappeto, al contrario della monolith dove con il suo soundstage più ampio la voce viene un po' affossata all'interno degli altri strumenti.
molto bene anche sull'elettronica dove vuoi per il basso non sparato o l'equilibrio generale della cuffia è tutto molto ben definito e non un unico boom boom boom a tempo.
mostra qualche limite sulla spazialità nei live o nella classica, per il resto si adatta abbastanza poliedricamente a tutto.

CONCLUSIONI:



che dire, se cercate una cuffia plug and play a bassa impedenza che faccia suonare bene più o meno tutto quello che ci collegate e vi faccia "godere" la musica senza affaticarvi le orecchie ma per concedervi un momento di piacere direi che è la cuffia per voi.
Se cercate una cuffia super analitica, mega dettagliata, neutrale, forse è il caso di orientarsi su altro.
A me personalmente piace particolarmente per questi motivi:

- 0 affaticamenti: quando sono nel letto prima di addormentarmi e ascolto musica non voglio nessun'altra cuffia, la audeze è veramente rilassante e gradevole da ascoltare, la sua firma sonora può essere divisiva e non piacere ma dubito che qualcuno possa reputare questa cuffia aggressiva.

- praticità: i 20 ohm uniti al cavo con microfono la rendono un'ottima cuffia anche per chi lavora davanti al computer e per passare dalla musica alla call con i colleghi non deve cambiare cuffia 20 volte al giorno, oltre che in casa averla in testa e poterla collegare praticamente a tutto (compreso un ricevitore bluetooth cinese per ascoltare la tv e riuscire a ottenere volumi decenti) è veramente comodo.

i nei più grandi che ho riscontrato io sono: la comodità (ai limiti della decenza) ed il soundstage non molto ampio.

per il resto a mio avviso è un'ottima 360

P.S. non sono un gamer quindi non l'ho testata con Xbox etc, ci ho ascoltato la tv, film etc. e devo dire per quanto si comporti bene forse gli preferisco la senny hd700 per una questione di leggerezza ed ampiezza del soundstage nonostante gli alti della 700 a volte risultino graffianti

saluti a tutti
carloc
carloc
Moderatore
Moderatore

Numero di messaggi : 27383
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : Busto Arsizio (Motociclista)

Recensione Audeze LCD-GX Empty Re: Recensione Audeze LCD-GX

Messaggio Da carloc Ven Feb 25, 2022 12:19 pm

Grazie per il contributo.
E' essenziale che gli utenti partecipino...solo così il forum cresce e migliora.

Nel frattempo benvenuto.


_________________
Rem tene verba sequentur

https://www.ilgazeboaudiofilo.com/t3-regolamento

https://www.instagram.com/ilgazeboaudiofilo/?hl=it

https://www.facebook.com/gazeboaudiofilo/
CliffordLee
CliffordLee
Member
Member

Numero di messaggi : 15
Data d'iscrizione : 20.05.14

Recensione Audeze LCD-GX Empty Re: Recensione Audeze LCD-GX

Messaggio Da CliffordLee Ven Feb 25, 2022 12:25 pm

grazie, è la prima volta che mi cimento, se il riscontro sarà decente ho anche altre cuffie da recensire.
Zap67
Zap67
JuniorMember
JuniorMember

Numero di messaggi : 434
Data d'iscrizione : 23.07.20
Età : 54
Località : Siracusa

Recensione Audeze LCD-GX Empty Re: Recensione Audeze LCD-GX

Messaggio Da Zap67 Ven Feb 25, 2022 9:37 pm

👏🏻👏🏻👏🏻


_________________
Sono amico del Guru sordo!!!

    La data/ora di oggi è Mer Mag 25, 2022 10:09 pm