Pls select your own language, using the translator in the left-hand corner
Il meraviglioso mondo ANALOGICO
Il Gazebo Audiofilo

The Italian Forum for HI-FI, Music, DAC, Headphones And Cables

    Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Share

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  matley on Thu Jan 07, 2010 2:30 pm

    Visto e considerato l'aumento di forumer ANALOGISTI nel nostro Gazebo... cheers mi sembra necessario ripetere e ribadire il presupposto principe affinchè un sistema di letturta analogico suoni al meglio:

    INDIPENDENTEMENTE DALLA COMPONENTISTICA:


    ""TUTTE LE PARTI CHE COMPONGONO UN SISTEMA ANALOGICO (gira,braccio,testina,pre phono ed eventuale traf) DEVONO INTERFACCIARSI NEL RISPETTO DELLE PROPIE CARATTARESTICHE IN RELAZIONE ALLE CARATTERISTICHE DEGLI ALTRI COMPONENTI.""

    Con questo assunto, vorrei far percepire l'idea che il sistema analogico deve essere il frutto di un assemblaggio studiato e provato, tenedo conto delle caratteristiche elettriche e meccaniche dei vari apparecchi che lo compongono, anche se provenienti dal mercato dell'usato. Va da se, che un assemblaggio di componenti rimediati qua e là senza un criterio razionale, ben difficilmente potrà sortire un risultato positivo e,inoltre, non è neanche vero che assemblare tutti i componenti di alta qualità e costosi porti obbligatoriamente a risultati eccellenti.

    cosa ne pensate?


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Arlequen
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 561
    Data d'iscrizione : 2010-01-07
    Età : 60
    Località : Brescia (Italy)

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  Arlequen on Thu Jan 07, 2010 2:33 pm

    matley wrote:cosa ne pensate?

    .. Che un analogico per quanto cesso , se ovviamentne messo in condizione di suonare decentemente , suona meglio di qualsiasi CD Player...

    IMHO


    _________________
    *** In Stylus Veritas!!! ***

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  matley on Thu Jan 07, 2010 2:38 pm

    Avanti dischetto argentato.....ecco il guanto di sfida ....è stato gettato.... punch punch punch punch


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  petrus on Thu Jan 07, 2010 2:43 pm

    Arlequen wrote:
    matley wrote:cosa ne pensate?

    .. Che un analogico per quanto cesso , se ovviamentne messo in condizione di suonare decentemente , suona meglio di qualsiasi CD Player...

    IMHO

    Ciao arlequem,
    noi di solito ci andiamo un pò più pianino di così e te lo dice uno che per anni il cd player lo ha usato come fermalibri
    Apprezzo il tuo IMHO che spiega chiaramente si tratti di una tua personale opinione, cerchiamo comunque di essere veri appasionati e non tifosi integralisti.
    Nella mia vita audiofila ho imparato che bisogna sempre porsi con umiltà verso le esperienze degli altri anche e soprattutto se vanno in direzione opposta alla nostra, perchè l'ottenimento di un risultato sonoro pregevole è frutto di grandi cure ed affinamenti che difficilmente si compiono contemporaneamente in tutte e due le direzioni, se per motivi nostri preferiamo in partenza un certo tipo di riproduzione cureremo a dovere solo quella e l'altra ci risulterà inevitabilmente perdente.
    Con simpatia

    Lorenzo

    Arlequen
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 561
    Data d'iscrizione : 2010-01-07
    Età : 60
    Località : Brescia (Italy)

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  Arlequen on Thu Jan 07, 2010 2:49 pm

    petrus wrote:noi di solito ci andiamo un pò più pianino di così e te lo dice uno che per anni il cd player lo ha usato come fermalibri

    Lorenzo .. era una battuta
    Cmq il CD inteso come player ma anche come supporto ha fatto passi da gigante ed onestamente comincio ad accettare "sometimes" l'idea di ascoltarlo oltre che di usarlo come splendido ed insostituibile Scalda-Impianto


    _________________
    *** In Stylus Veritas!!! ***

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  petrus on Thu Jan 07, 2010 2:59 pm

    Arlequen wrote:
    Lorenzo .. era una battuta
    ahh ok allora sei nel posto giusto

    Arlequen wrote:
    Cmq il CD inteso come player ma anche come supporto ha fatto passi da gigante ed onestamente comincio ad accettare "sometimes" l'idea di ascoltarlo oltre che di usarlo come splendido ed insostituibile Scalda-Impianto

    io ci ho trovato una discreta sistematina in bagno, è meglio delle falqui, affraid affraid

    Lorenzo

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  matley on Thu Jan 07, 2010 3:08 pm

    come siete cattivi.....
    poero Pavel se vi leggerà di certo non si mettrà a RISE.....


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  matley on Thu Jan 07, 2010 4:29 pm

    Vabbhè...nessuno va controcorrente allora....provo >IO<

    Non voglio apparire un provocatore, ma Un buon giradischi digitale, e ce ne sono tanti ben suonanti, intorno ai 2000 euro suona in maniera tale che un sistema analogico di livello uguale deve essere di classe di costo di almeno 1000 euro superiore, con l'incognita poi che tutti gli elementi scelti , base-braccio-testina siano tutti armonici tra loro e tarati alla perfezione, cosa che non occorre avere con l'altro sistema.se hai dime, bilancine, dischi piatti ecc. e tanta passione e voglia di divertirti e' un discorso, ma al contrario......
    questo sulla base della mia esperienza personale che comuque e soggettiva.

    E ora menatemi pure...


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    petrus
    Senny Lover
    Senny Lover

    Numero di messaggi : 3718
    Data d'iscrizione : 2008-12-21

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  petrus on Thu Jan 07, 2010 4:39 pm

    matley wrote:Vabbhè...nessuno va controcorrente allora....provo >IO<

    Non voglio apparire un provocatore, ma Un buon giradischi digitale, e ce ne sono tanti ben suonanti, intorno ai 2000 euro suona in maniera tale che un sistema analogico di livello uguale deve essere di classe di costo di almeno 1000 euro superiore, con l'incognita poi che tutti gli elementi scelti , base-braccio-testina siano tutti armonici tra loro e tarati alla perfezione, cosa che non occorre avere con l'altro sistema.se hai dime, bilancine, dischi piatti ecc. e tanta passione e voglia di divertirti e' un discorso, ma al contrario......
    questo sulla base della mia esperienza personale che comuque e soggettiva.

    E ora menatemi pure...

    Se ti vogliono menare io sono dalla tua parte perchè sostanzialmente sono d'accordo con quanto scrivi, può verificarsi però l'evenienza che si cerchi nell'analogico "solo" quelle particolarità che qualunque gira è in grado di evidenziare rispetto al digitale e la sensazione che se ne trae sarà di evidente preferenza dell'uno sull'altro.
    Differentemente se si mettono in gioco tutti i parametri è vero ciò che dici, ad esempio non è cosi banale ottenere una buona estensione in basso da un giradischi e come questo tanti altri aspetti della riproduzione.

    Lorenzo

    Arlequen
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 561
    Data d'iscrizione : 2010-01-07
    Età : 60
    Località : Brescia (Italy)

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  Arlequen on Thu Jan 07, 2010 4:43 pm

    matley wrote:Vabbhè...nessuno va controcorrente allora....provo >IO<

    ..Un buon giradischi digitale, e ce ne sono tanti ben suonanti, intorno ai 2000 euro suona in maniera tale che un sistema analogico di livello uguale deve essere di classe di costo di almeno 1000 euro superiore ..
    Un buon Technics SL 1200 (o 1210 MKII) con una banale Grado Gold montata asfalta allee' et retour qualsiasi CD player almeno fino ai 5000 euro se non oltre ...
    Ovviamente va messo nelle condizioni migliori anche se suona bene su una lavatrice in funzione ..
    Prove fatte e tante orecchie incredule che si sono dovute piegare ...

    Technics SL 1200 MKII



    _________________
    *** In Stylus Veritas!!! ***

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  aircooled on Thu Jan 07, 2010 4:46 pm

    matley wrote:Vabbhè...nessuno va controcorrente allora....provo >IO<

    Non voglio apparire un provocatore, ma Un buon giradischi digitale, e ce ne sono tanti ben suonanti, intorno ai 2000 euro suona in maniera tale che un sistema analogico di livello uguale deve essere di classe di costo di almeno 1000 euro superiore, con l'incognita poi che tutti gli elementi scelti , base-braccio-testina siano tutti armonici tra loro e tarati alla perfezione, cosa che non occorre avere con l'altro sistema.se hai dime, bilancine, dischi piatti ecc. e tanta passione e voglia di divertirti e' un discorso, ma al contrario......
    questo sulla base della mia esperienza personale che comuque e soggettiva.

    E ora menatemi pure...
    saresti proprio da menare visto che ti sei dimenticato dell'ingresso phono che per averlo decente spendi......


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    Arlequen
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 561
    Data d'iscrizione : 2010-01-07
    Età : 60
    Località : Brescia (Italy)

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  Arlequen on Thu Jan 07, 2010 4:49 pm

    Ah! dimenticavo .. il problema nasce solo perche' c'e' poca gente veramente capace di settare un analogico come Dio comanda ...
    Lo ha percepito e ben assimilato anche tale Alberto di Brescia che ha avuto modo di apprezzare come un banale Michell Tecnoarm messo in condizioni ottimali (Baerwold arc protractor) ti mette in crisi e ti fa pensare se vale la pena di passare ad un Graham Phantom .. o meglio quanto di piu' puo' dare un Graham Phantom oltre a quanto gia' si sente...
    Sinceramente pure io sto andando in crisi perche' mica sono tanto convinto che tale braccio Yankee possa dare molto di piu' di quanto sono riuscito ad ottenere con il Michell Tecnoarm..
    Ci sto pensando in effetti ...

    Ovviamente se mi parli di un Technics SL 1200 con una Grado Gold montata alla caxxo dal negoziante o commesso di turno che un mese prima faceva il lattoniere .. ti do perfettamente ragione , anzi basta un CD player da scarsi 500 euro al mercatone sottocasa.
    Ma questo non si chiama "Armi Pari!"


    _________________
    *** In Stylus Veritas!!! ***

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  matley on Thu Jan 07, 2010 4:51 pm

    Arlequen wrote:
    matley wrote:Vabbhè...nessuno va controcorrente allora....provo >IO<

    ..Un buon giradischi digitale, e ce ne sono tanti ben suonanti, intorno ai 2000 euro suona in maniera tale che un sistema analogico di livello uguale deve essere di classe di costo di almeno 1000 euro superiore ..
    Un buon Technics SL 1200 (o 1210 MKII) con una banale Grado Gold montata asfalta allee' et retour qualsiasi CD player almeno fino ai 5000 euro se non oltre ...
    Ovviamente va messo nelle condizioni migliori anche se suona bene su una lavatrice in funzione ..
    Prove fatte e tante orecchie incredule che si sono dovute piegare ...

    Technics SL 1200 MKII


    EHhhhhh........Un McIntosh MCD 201 cd/sacd player suona peggio di quel coso?

    ....... affraid affraid affraid affraid affraid


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  aircooled on Thu Jan 07, 2010 5:14 pm

    Ah! dimenticavo .. il problema nasce solo perche' c'e' poca gente veramente capace di settare un analogico come Dio comanda ...
    Lo ha percepito e ben assimilato anche tale Alberto di Brescia che ha avuto modo di apprezzare come un banale Michell Tecnoarm messo in condizioni ottimali (Baerwold arc protractor) ti mette in crisi e ti fa pensare se vale la pena di passare ad un Graham Phantom .. o meglio quanto di piu' puo' dare un Graham Phantom oltre a quanto gia' si sente...
    Sinceramente pure io sto andando in crisi perche' mica sono tanto convinto che tale braccio Yankee possa dare molto di piu' di quanto sono riuscito ad ottenere con il Michell Tecnoarm..
    Ci sto pensando in effetti ...
    il punto forte che permette al 250 modificato di dare del filo da torcere allo Yankee sta nel cablaggio diretto, cosa che considerano in pochi( le pagliuzze comunque andrebbero tolte anchesse per fare un ulteriore salto in avanti) ma se facciamo la stessa cosa sullo Yankee che succede torna lui vincitore ammeno che non si porti il 250 al massimo delle sue possibilita trasformando canna e porta contrappeso in un tuttuno, a quel punto trovare un braccio migliore l'è dura per davvero


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

    matley
    IL "pulcioso"
    IL

    Numero di messaggi : 17268
    Data d'iscrizione : 2008-12-21
    Età : 56
    Località : Colle Val D'Elsa

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  matley on Thu Jan 07, 2010 5:20 pm

    aircooled wrote:ammeno che non si porti il 250 al massimo delle sue possibilita trasformando canna e porta contrappeso in un tuttuno.......


    La stare le canne e cotrappesi al loro posto...
    un tu vorrai mica...
    uno basta e avanza..


    _________________
     
     
    Non seguire una strada...."CREALA!



    "ma se i Cavi non ce-l'hai 'ndo vai..." ?



    Spoiler:
    https://i68.servimg.com/u/f68/13/38/17/01/pre_cj11.jpg

    Arlequen
    Senior Member
    Senior Member

    Numero di messaggi : 561
    Data d'iscrizione : 2010-01-07
    Età : 60
    Località : Brescia (Italy)

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  Arlequen on Thu Jan 07, 2010 5:23 pm

    aircooled wrote:il punto forte che permette al 250 modificato di dare del filo da torcere allo Yankee sta nel cablaggio diretto ..

    Questo l'ho sempre pensato anch'io .. tanto che ne parlavo con Alberto proprio ieri sera
    Secondo me il Graham Phantom .. come dici tu (ti do del tu) .. "avrebbe" parecchie frecce in piu' nel suo arco se non fosse per quello "spezzatino di cavo" che va dalle pagliuzze al pre fono o ingresso fono...
    Infatti il Triplanar che probabilmente sulla carta e' inferiore al Graham Phantom ne esce invece alla pari grazie al fatto che come il Michell non ha interruzioni .. a meno di essere pazzi e chiedere espressamente la scatoletta con RCA


    _________________
    *** In Stylus Veritas!!! ***

    aircooled
    Suonologo
    Suonologo

    Numero di messaggi : 32292
    Data d'iscrizione : 2008-12-20
    Località : AIRTECHLANDIA

    Re: Il meraviglioso mondo ANALOGICO

    Post  aircooled on Thu Jan 07, 2010 5:30 pm

    matley wrote:
    aircooled wrote:ammeno che non si porti il 250 al massimo delle sue possibilita trasformando canna e porta contrappeso in un tuttuno.......


    La stare le canne e cotrappesi al loro posto...
    un tu vorrai mica...
    uno basta e avanza..
    ok nun dico altro


    _________________

     
    il meglio va solo con il meglio e non è un caso

    la calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi
     

    non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e poi ti batte con l'esperienza - ricorda chi sa fa chi non sa insegna
     
    Showroom AIRTECH via XX Settembre 12 San Giuliano Terme PI cell 3393521936 fisso 050818821 dalle 16.00 alle 19.00 dal martedi al sabato
    mail bertini63@virgilio.it

      Current date/time is Sun Dec 11, 2016 2:48 pm